Toshiba, SSD mignon non solo su Mac

Toshiba, SSD mignon non solo su Mac

Imminente la disponibilità di dischi a stato solido dello stesso formato di quelli integrati nei nuovi MacBook Air. Al momento non si parla di vendita al dettaglio, ma il cambio di form factor è un fatto
Imminente la disponibilità di dischi a stato solido dello stesso formato di quelli integrati nei nuovi MacBook Air. Al momento non si parla di vendita al dettaglio, ma il cambio di form factor è un fatto

Il merito per l’invidiabile silhouette dei nuovi MacBook Air , recentemente presentati da Apple assieme al nuovo OS X “Lion”, va in misura non trascurabile alle unità SSD super-sottili integrate nella rinnovata linea dei subnotebook di Cupertino. Ora si apprende che presto quelle unità potranno fare la loro comparsa anche su portatili e notebook di fascia alta lontani dal culto della mela morsicata .

Lo annuncia Toshiba, già fornitrice dei peculiari SSD formato “mSATA” presenti nei novi MacBook Air: la multinazionale nipponica è pronta a rendere disponibili ai produttori OEM il formato custom degli SSD con il nome commerciale di Blade X-gale .

Le caratteristiche tecniche delle nuove unità-disco parlano di tre diverse versioni da 64, 128 e 256 Gigabyte, mentre le prestazioni in lettura e scrittura sequenziale dei dati arrivano rispettivamente a 220 Megabyte per secondo e 180 MBps. Davvero minuscole le dimensioni : gli SSD mSATA di Toshiba misurano appena 2,2 millimetri in altezza (almeno nelle versioni da 64 e 128 Gigabyte) e pesano meno di 10 grammi ciascuno.

“Fino a questo momento” annuncia trionfante il vicepresidente di Toshiba America Scott Nelson, “I design degli SSD hanno seguito le regole base per i form factor degli HDD di ridotte dimensioni – la qual cosa non permette di mettere pienamente a frutto le capacità della tecnologia NAND ad alta densità”. “Gli SSD basati su modulo di Toshiba – continua Nelson – abbandonano un simile approccio, fornendo ai designer hardware una maggiore libertà e flessibilità nella concretizzazione dei propri progetti di prodotto”.

L’offerta di Toshiba sarà rivolta ai produttori OEM di sistemi notebook, mentre non si hanno notizie per una eventuale distribuzione degli SSD super-slim anche nel mercato al dettaglio. La concorrenza , che già si profila all’orizzonte con i dischi GM2 SFV1 Air di PhotoFast , dovrebbe augurabilmente servire da pungolo per avviare anche la commercializzazione agli utenti finale.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 11 2010
Link copiato negli appunti