Toyota vicina allo schiavo-robot

Il gigante giapponese sta costruendo un robot umanoide realmente capace di affiancarsi al personale di una fabbrica o di una clinica
Il gigante giapponese sta costruendo un robot umanoide realmente capace di affiancarsi al personale di una fabbrica o di una clinica


Tokyo (Giappone) – Il colosso giapponese delle automobili Toyota ha di recente annunciato l’intenzione di sviluppare un robot umanoide che sappia svolgere lavori manuali e integrarsi in varie attività produttive.

Toyota ha spiegato che il robot sarà in grado di assistere nel proprio lavoro il personale di una fabbrica, le infermiere degli ospedali o le squadre della protezione civile impegnate in operazioni di salvataggio.

A differenza dell’ ASIMO di Honda , il primo robot bipede svelato nel 2000, e il QRIO di Sony , il primo robot umanoide in grado di “correre”, Toyota ha dunque intenzione utilizzare il proprio “androide” per compiti pratici. Mentre né Honda né Sony prevedono di vendere i propri modelli nel prossimo futuro, Toyota ha fatto sapere che intende commercializzare il proprio robot in tempi relativamente brevi: un prototipo verrà mostrato alla World Exposition che si terrà nel 2005 in Giappone.

Il robot di Toyota sarà dotato di tutta una serie di sensori che gli permetteranno di evitare gli ostacoli, riconoscere gli oggetti che gli stanno intorno e seguire percorsi anche molto lunghi e complessi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 01 2004
Link copiato negli appunti