Transmeta vende Crusoe ai cinesi

Impegnata in una rotta di allontanamento dal mercato delle CPU, Transmeta è pronta a vendere ad un partner cinese le sue scorte di processori Crusoe e la licenza per la produzione di chip Efficeon


Santa Clara (USA) – Transmeta prenderà tutti i suoi processori Crusoe ancora nel cassetto e ne farà un bel pacchetto da vendere, a prezzo d’occasione, alla società hi-tech cinese Culturecom . Quest’ultima, per la cifra di 15 milioni di dollari, acquisirà anche i diritti per fabbricare e vendere le versioni a 130 nanometri dei processori Efficeon .

L’operazione è soggetta all’approvazione dello US Department of Commerce e di non meglio specificate “terze parti” coinvolte a vario titolo nelle tecnologie Transmeta. La mamma di Crusoe conta tuttavia di finalizzare l’accordo nel quarto trimestre dell’anno: in questo arco di tempo l’azienda continuerà a produrre (in outsourcing, visto che non è dotata di proprie fabbriche) gli Efficeon a 130 nm e fornire il supporto alle versioni a 90 nm per “i partner strategici”.

La mossa di Transmeta è dettata da quella profonda ristrutturazione, annunciata dalla società all’inizio dell’anno, con cui intende progressivamente abbandonare il business legato alla progettazione e vendita di CPU per focalizzarsi sullo sviluppo e la concessione in licenza di tecnologie specifiche, quali ad esempio il sistema di power management LongRun2 (già licenziato, ad esempio, da Sony , NEC e Fujitsu).

È interessante notare come Culturecom sia il produttore del V-Dragon , uno dei primi processori per computer forgiati in Cina. Il V-Dragon è un chip RISC a 32 bit indirizzato soprattutto ai thin-client basati su Windows e Linux e ottimizzato per il sistema operativo Midori di Transmeta, basato sul kernel di Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il futuro è OGM
    Questi sono solo timidi tentativi pionieristici, il futuro è creare persone OGM con quattr'occhi per poter guardare due monitor pilotati da quattro schede grafiche e contratti luce da 6kW, ce ne vogliono 1 in più rispetto al contratto standard per il PC megafiko e altri 2 per il megacondizionatore nella stanza col PC con potenza da fornetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è OGM

      e altri 2 per il
      megacondizionatore nella stanza col PC con
      potenza da fornetto.Scusa ma cosa te ne frega se scaldano? L'importante è che vadano e vadano bene... se poi scaldando troppo non potrai magari praticare l'overclock o cose varie, ma avrai comunque un top di gamma... quindi non vedo dove sia il problema...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è OGM
        - Scritto da: Anonimo

        e altri 2 per il

        megacondizionatore nella stanza col PC con

        potenza da fornetto.

        Scusa ma cosa te ne frega se scaldano?
        L'importante è che vadano e vadano bene... se poi
        scaldando troppo non potrai magari praticare
        l'overclock o cose varie, ma avrai comunque un
        top di gamma... quindi non vedo dove sia il
        problema...Nella bolletta? Nella bilancia commerciale? Nell'effetto serra? Nel dover scegliere fra rumore delle ventole e raffreddamento a liquido ultra costoso? Nel dover scegliere fra condizionatore economico e rumoroso oppure silenzioso e costoso? Nell'affidabilità? Nel fatto che 'sti mostri saranno superati in pochi mesi da soluzioni più ragionevoli?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il futuro è OGM
          - Scritto da: Anonimo
          [cut]Penso che il futuro sia nelle console per il gioco e nei ppc per il computing puro...Le console sono piccole, pratiche e potenti... e sicuramente in un prossimo ipotetico futuro (scusate la ripetizione) guarda caso saranno meno soggette alla pirateria rispetto a quelle attuali ed ai pc (gli x86 faranno una brutta fine imho)Saluti,byUlixAmiga lover since 1985(Amiga) (Amiga) (Amiga)
  • awerellwv scrive:
    buono... anche se...
    Obbliga all'acquisto du una nuova scheda madre... ma non bastava un chippettino da aggiungere au vari nordbrige dei chipset? in modo da avere + libertà di scelta? la risposta è no, perchè in questo modo tu non acquisti 2 prodotti ATI ma bensì 3!!! anzi 4 perchè pigli anche una scheda madre nuova... vabbeh, almeno è + flessibile della soluzione nvidia perchè se acquisti una scheda grafica nuova, puoi sempre usare la vecchia per darle "supporto" magari affidandole compiti specifici. la + debole ad esempio potrebbe fare il calcolo dei poligoni in modalità pura, mentre la seconda + pompata gestirà tutti gli effetti grafici aggiuntivi...
    • demon2k scrive:
      Re: buono... anche se...
      ma soprattutto mi chiedo...già una occupa 1 slot e rende inutilizzabile quello affianco... due in SLI occupano 4 slot, nemmeno una scheda audio si può aggiungere :P
Chiudi i commenti