Tron, il sequel

Durante il Comic-Con fanno capolino, inaspettate, le prime immagini del secondo capitolo di un film culto. Tanta computer grafica e un tributo, forse inevitabile, a Matrix
Durante il Comic-Con fanno capolino, inaspettate, le prime immagini del secondo capitolo di un film culto. Tanta computer grafica e un tributo, forse inevitabile, a Matrix

C’è una sala buia, un telefonino riprende, sfocandole, immagini cupe su uno schermo. Nebbia fitta vira sui colori del blu, poi un gladiatore elettronico compare sullo schermo e si apposta dietro a un muro. In un attimo salta fuori, spicca un balzo e l’immagine rallenta mentre sotto di lui si materializza una moto fatta di bit. È la scena dell’inseguimento su due ruote di Tron, ricreata con l’ausilio della computer graphic per il suo seguito: che si chiami davvero Tr2n o più semplicemente Tron 2 forse è ancora presto per dirlo, ma di sicuro il pubblico in sala è più che entusiasta di quello che sta guardando.

Ci sono voluti 25 anni per convincere finalmente Disney a reinvestire in un film che è un feticcio e un culto per moltissime generazioni di geek. Messe da parte le ovvie ingenuità del primo capitolo, distribuito nel lontano 1982 quando i computer e soprattutto i Personal Computer erano qualcosa di ancora distante dalla cultura di massa , nella saga di un rivoluzionario digitale e di un essere umano finito suo malgrado in un regime totalitario governato dal MCP (Master Control Program) c’è molto della letteratura fantascientifica prodotta sino ad allora.

Se nel pacchetto si aggiunge anche Jeff Bridges , ovvero l’autentico protagonista del primo film, che sembra davvero in gran forma anche se inaspettatamente traslato nel ruolo del cattivo , allora il piatto diventa davvero succulento. L’approccio cromatico e l’atmosfera sembrano rimaste intatte rispetto alla pellicola precedente, nonostante da allora i film si sia smesso di farli con trucchi ottici e si sia iniziato a produrli quasi interamente al computer.

Certo, le sequenze al ralenti rese celebri da Matrix sono ormai un must per i film d’azione, e a un appassionato scoccia un po’ che un mito della sua infanzia debba pagare un tributo di questa portata ad un film che deve molto della sua trama al capolavoro di Steven Lisberger . Ma forse è meglio non storcere troppo il naso e accontentarsi di vedere il film arrivare prima o poi nelle sale.

Proprio questo sembra un punto cruciale: quando arriverà nei cinema Tr2n? Le stime iniziali parlavano del 2011, qualcuno azzarda il 2010, i fan sperano in un 2009 che porti in dote una nuova avventura di Kevin Flynn sul grande schermo. Comunque vada, a giudicare da quanto si legge in giro nei commenti su questo teaser rubato, sarà un successo .

Luca Annunziata

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 07 2008
Link copiato negli appunti