Tutti i perché di Linux

Indagine


Milano – JEIA, la junior enterprise del Politecnico di Milano, ha condotto insieme a Wireless la prima “indagine motivazionale” sull’open source, di cui presenteranno i risultati nella mattinata del 24 settembre nell’ambito di LinuxWorldExpo Italia.

L’indagine, svolta su un campione di 480 tra laureandi e giovani laureati delle Facoltà di ingegneria e architettura del Politecnico di Milano, ha messo in evidenza un’ottima conoscenza teorica di Linux (94,3 per cento del campione) e dell’open source (80,5 per cento) e un atteggiamento quasi unanimemente positivo (98,5 per cento del campione) nei loro confronti. Sul fronte motivazionale, la maggioranza relativa di chi utilizza Linux lo fa perché permette un risparmio monetario immediato (32,8 per cento), seguito da desiderio di autoistruzione all’informatica (25,6 per cento). Infine per completare le anticipazioni dei risultati, il 45,8 per cento delle risposte ha segnalato la poca informazione tra gli utenti come maggior ostacolo alla diffusione dell’open source in Italia.

I risultati completi dell’indagine verranno presentati alle 10 del 24 settembre 2004, come intervento di apertura della sessione plenaria di LinuxWorldExpo , da parte di Paolo Beretta, Responsabile della divisione Students and Graduates Communications della Jeia, che ha coordinato l’indagine.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti