Twitter, come ti cito?

La Modern Language Association ha codificato un metodo per citare i cinguettii di Twitter nei libri di testo. Non tutti però sembrano soddisfatti dalla strada scelta
La Modern Language Association ha codificato un metodo per citare i cinguettii di Twitter nei libri di testo. Non tutti però sembrano soddisfatti dalla strada scelta

Roma- Twitter sta acquistando un posto di tutto rilievo tra le fonti di informazioni primarie e sempre più spesso in quei 140 caratteri si nasconde una notizia degna di essere citata nei libri di testo o nelle tesi universitarie.
La Modern Language Association (MLA) ha dunque pensato bene di ideare delle regole standard per la citazione nelle note a piè di pagina dei cinguettii .

Le istruzioni sono chiare: cognome, nome (nome utente). “Testo del tweet”. Data, ora, Twitter . In sostanza, un cinguettio citato in un testo dovrebbe essere riportato così:

Athar, Sohaib (ReallyVirtual). “L’esercito sta perlustrando uno dei quartieri più popolosi di Abbottabad”. 11 maggio 2011, 18:56, Twitter.

MLA, inoltre, specifica che se il nome utente è abbastanza noto, non è necessario inserire il nome e cognome, ma sottolinea l’importanza di citare la fonte di provenienza dell’informazione, cioè Twitter.

Questa soluzione però sembra non convincere del tutto. In primo luogo non è necessario citare l’URL del tweet , fattore che complica la ricerca del cinguettio originale sul Web. In secondo luogo, la data e l’orario del tweet riflettono il fuso orario del lettore che non sempre corrisponde a quello dell’autore originale o a quello di altri lettori.

In questo senso sembrerebbe più appropriata la codifica fatta più di due anni fa dalla American Psychological Association :

Punto Informatico(8 marzo 2012). Fonti: Diritto d’autore, senatori richiamano AGCOM http://dlvr.it/1Hm2V0 (post di Twitter). Estratto da https://twitter.com/#!/puntotweet.

Ad ogni modo, tutte le polemiche perdono senso quando si prende atto che ciascun paese ha già sviluppato una propria “abitudine” nel citare i tweet nei libri di testo, e tali differenziazioni aumentano se si considera che persino le diverse istituzioni di una stessa nazione hanno un proprio metodo.

Gabriella Tesoro

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 03 2012
Link copiato negli appunti