UARS, il Nord Italia alza gli occhi al cielo

Aumentano di un punto percentuale e mezzo le probabilità che il satellite dismesso colpisca un'area del Nord Italia
Aumentano di un punto percentuale e mezzo le probabilità che il satellite dismesso colpisca un'area del Nord Italia

Si avvicina l’ atteso impatto di ciò che rimarrà, dopo l’attraversamento degli strati più bassi dell’atmosfera, dell’ Upper Atmosphere Research Satellite ( UARS ) con la Terra. E l’Italia sembra poter essere tra le mete del suo viaggio.

Ciò che rimane del satellite inviato per raccogliere dati sui componenti chimici e le dinamiche della stratosfera potrebbe colpire la Terra ad una velocità tra i 90 e i 235 chilometri orari e, anche se vi è appena
una possibilità su 3.200 che un frammento della ferraglia spaziale arrechi danno all’uomo, la NASA continua a monitorare la situazione: l’ ultima rilevazione stima l’ingresso nell’atmosfera terrestre per questo pomeriggio/sera.

Nel caso in cui, nonostante le basse probabilità, qualche pezzo del corpo satellitare mantenga dimensioni consistenti, vi è circa il 70 per cento di possibilità che cada in mare, ma vi è anche tra le possibili traiettorie (la cui percentuale di probabilità è aumentata dell’1,5 per cento) il Nord Italia, dove il passaggio dei detriti è atteso sopra i cieli tra le 21:25 e le 22:03 di questa sera o tra le 3:34 e le 4:12 di sabato 24 .

Il territorio potenzialmente interessato comprende le Province Autonome di Trento e Bolzano, tutte le province di Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, nonché quelle di Piacenza e Parma per l’Emilia Romagna.

Nella remota ipotesi in cui stime più affinate indichino l’Italia quale bersaglio di UARS, la Protezione Civile invita chi abita nelle regioni del Nord a “preferire i luoghi chiusi” e addirittura “i piani bassi”, dal momento che i frammenti “possono anche perforare tetti e solai”.

La NASA, inoltre, chiede che nessuno tocchi nulla in caso di rinvenimento di qualcosa che possa apparire un frammento dello UARS

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti