Uber diventa più sicuro, anche in Italia

Il colosso del ride sharing annuncia il debutto in Italia di strumenti dedicati alla sicurezza: ecco le feature in arrivo nell'applicazione di Uber.

15 milioni di corse effettuate ogni giorno in tutto il mondo e l’intenzione di incrementare il numero puntando su nuove forme di mobilità: il business di Uber è in costante evoluzione e lo stesso vale per gli strumenti offerti ai suoi utenti così come ai suoi operatori. In quest’ottica si inseriscono le novità relative alla sicurezza di passeggeri e autisti annunciate dal gruppo e disponibili anche in Italia entro le prossime settimane.

Uber, più sicurezza

Uber le illustra in modo dettagliato con un intervento sul proprio blog ufficiale. Tutte hanno un elemento in comune: prendono vita all’interno dell’applicazione mobile del servizio, attraverso un’integrazione studiata per rendere gli strumenti facilmente accessibili. Si va dai tool a cui ricorrere nelle situazioni di emergenza fino alla consultazione delle informazioni relative ai driver, dalla possibilità di condividere il tragitto compiuto con i propri contatti più fidati alla misurazione in tempo reale della velocità di crociera per accertarsi che chi si trova al volante non stia superando i limiti. Vediamoli nel dettalgio.

Centro Sicurezza

L’aggiornamento all’applicazione mobile introdurrà, sia per i passeggeri sia per i driver, un’icona a forma di scudo posizionata nell’angolo inferiore destro della UI. Toccandola verrà attivato il Centro Sicurezza, una sorta di hub in cui sono raccolte le informazioni sull’autusta, il tracciamento GPS del viaggio, le valutazioni, i feedback e un contatto diretto con l’assistenza disponibile 24/7.

Uber: Centro Sicurezza

Assistenza 112

In caso di emergenza è sufficiente un tap sul pulsante Assistenza 112 per entrare in contatto con i soccorritori, disponendo su un’unica schermata di informazioni che possono risultare di fondamentale importanza come quelle relative alla localizzazione GPS, il modello dell’auto su cui si viaggia e la targa.

Uber: Assistenza 112

Condividi Corsa

La funzionalità Condividi Corsa, come si può intuire già dal nome, permette invece di mostrare a un proprio contatto (o a più di uno) il percorso che si sta compiendo. Questo vale sia per i passeggeri sia per gli autisti.

Uber: Condividi Corsa

Limiti di velocità

Altra caratteristica che sta per fare il suo debutto in Italia è quella relativa ai limiti di velocità: durante lo spostamento, se il conducente li infrange, compare sul display dell’autista un avviso che invita a rallentare così da evitare inutili rischi e non andare incontro a sanzioni, direttamente all’interno della mappa.

Uber: limiti di velocità

Anonimato

Eventuali comunicazioni tra le parti, l’utente e l’autista, possono avvenire mantenendo anonime informazioni private come il numero di telefono, così da garantire il massimo livello possibile di tutela della privacy.

Fonte: Uber

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti