Ubisoft, giochi chiusi per DRM

Il publisher francese preannuncia la migrazione dei server deputati alla gestione delle restrizioni all'utilizzo dei suoi giochi, che per l'occasione saranno inutilizzabili. Anche quelli in single-player. La soluzione? La pirateria

Roma – I piani alti di Ubisoft potranno anche continuare a sostenere che le tecnologie DRM sono un gran successo , ma le suddette restrizioni all’utilizzo dei giochi legalmente acquistati continuano a far danni agli utenti paganti: nei prossimi giorni ci sarà una migrazione dei server, e per l’occasione alcuni giochi risulteranno inutilizzabili, anche se non prevedono alcuna componente online.

Ubisoft ha preannunciato la notizia con qualche giorno di anticipo: la migrazione dei server per la gestione delle restrizioni DRM comincerà nelle prossime ore, non ha un termine prestabilito e comprende titoli di primaria importanza come Assassin’s Creed (Mac), Tom Clancy’s H.A.W.X. 2 (PC), The Settlers 7: Paths to a Kingdom (PC).

Per i titoli connessi al servizio online Uplay come Assassin’s Creed per PC ci sarà la possibilità di giocare offline, sempre che gli utenti abbiano avuto l’accortezza di fare in precedenza il login sui server confermando l’acquisto.

Neanche a dirlo, chi avrà scaricato il gioco pirata non avrà di che preoccuparsi: grazie ai crack messi gentilmente a disposizione dalle crew del sottobosco “warez”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Argo scrive:
    Wolf...che?
    Mah. Non ne sento la necessità. Forse perché c'è Google
    • dimmi chi sei scrive:
      Re: Wolf...che?
      - Scritto da: Argo
      Mah. Non ne sento la necessità. Forse perché c'è
      Googlebeh che c'entra... sono cose molto diverse...
    • IlTester scrive:
      Re: Wolf...che?
      - Scritto da: Argo
      Mah. Non ne sento la necessità. Forse perché c'è
      GoogleUn altro che non ha la minima idea di cosa sia Wolfram Alpha (e del fatto che non c'azzecca niente con Google, anche perché WA non è un motore di ricerca).Un esempio pratico (abbastanza banale):http://www.wolframalpha.com/input/?i=integrate%2832x^3%2Be^%282x^3%29%2Blog%28sin%282x%29%29%2Barcsin%28x%29%29http://goo.gl/4Thz9-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 febbraio 2012 21.51-----------------------------------------------------------
    • giovanna scrive:
      Re: Wolf...che?
      Mamma mia che bestialità che hai scritto. Si vede che non hai seguito nessun corso universitario...
Chiudi i commenti