Ubuntu 10.10 si chiamerà Maverick Meerkat

Mark Shuttleworth ha annunciato la prossima release della sua distribuzione Linux. Rivelandone il nome e illustrando gli obiettivi che ne guideranno lo sviluppo
Mark Shuttleworth ha annunciato la prossima release della sua distribuzione Linux. Rivelandone il nome e illustrando gli obiettivi che ne guideranno lo sviluppo

Quando mancano ormai poche settimane al rilascio di Ubuntu 10.04, Mark Shuttleworth ha annunciato il nome in codice della successiva release 10.10: Maverick Meerkat .

Il meerkat , meglio noto in italiano come suricato , è un mammifero appartenente alla sottofamiglia degli Erpestini, di cui fanno parte anche le manguste.

L’attributo maverick che Shuttleworth ha affiancato al nuovo animale dello “zoo di Ubuntu” può essere tradotto in italiano come indipendente, senza padroni. Un attributo che nei piani di Canonical si affianca a ” light “, sia nel suo significato di chiaro e luminoso (vedi il nuovo tema grafico ) sia in quello di leggero, requisito necessario per spingere Ubuntu sempre più a fondo nel mercato mobile.

Tra le priorità dell’azienda e del suo fondatore c’è infatti quella di accelerare il processo di maturazione di Ubuntu Netbook Edition , che con il rilascio della versione 10.10 esibirà un’interfaccia utente ampiamente rinnovata, e di abbracciare con sempre più convinzione il cloud computing (un interessante esempio di connubio tra netbook e cloud è dato dal recente Simmbook ). Massima priorità anche a social networking e collaborazione, due ambiti sempre più strettamente legati tra loro.

Ma leggero, dice Shuttleworth, si traduce anche in più veloce : più veloce nell’avvio, più veloce nella connessione alla rete, più veloce nel caricare le pagine web.

Per quanto riguarda invece Ubuntu Server, l’obiettivo di Canonical è permettere alle aziende di implementare il cloud computing ibrido in modo sempre più semplice ed economico. Ora che Dell supporta Ubuntu Enterprise Cloud per la creazione di infrastrutture private di cloud computing, Shuttleworth afferma che le aziende possono far girare gli stessi carichi di lavoro sia nella cloud che nei propri datacenter.

Se l’imminente Ubuntu 10.04 potrà beneficiare delle novità dell’appena rilasciato GNOME 2.30 , il lancio di Ubuntu 10.10 coinciderà con quello di GNOME 3.0 , che da solo promette tonnellate di importanti novità.

La data di rilascio di Ubuntu 10.10 , annunciata all’inizio dello scorso marzo, è stata fissata per il 28 ottobre 2010. Come tradizione, questa release passerà attraverso un processo di sviluppo e testing che vedrà il rilascio di quattro alpha, una beta, una release candidate e, infine, la versione finale.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti