Ubuntu 12.04, via ai download

La distro Linux di Canonical arriva a una nuova release con supporto esteso, con un'offerta di applicativi e servizi tarata sulle necessità degli utenti desktop ma anche enterprise

Roma – Dopo un veloce giro di beta , Ubuntu 12.04 aka “Precise Pangolin” è stato finalmente rilasciato in versione stabile da Canonical. La britannica promette miglioramenti e novità sia per gli utenti consumer che per il settore enterprise, dove spera di fare breccia grazie al supporto garantito e a servizi specifici.

Pangolino Preciso è una release a supporto esteso (LTS), e Canonical fornirà aggiornamenti gratuiti per le varie tipologie di utenza da qui a cinque anni. Per gli utenti commerciali è prevista inoltre la possibilità di richiedere supporto specifico e personalizzato a pagamento.

Ubuntu 12.04 è poi la prima versione LTS della distro Linux a integrare la chiacchierata interfaccia Unity, per l’occasione rifinita e affiancata alla precedentemente introdotta modalità di utilizzo “HUD”: basta scrivere il nome di comando/menu/opzione che si vuole usare dopo aver premuto il tasto Alt.

La nuova release di Ubuntu incrementa il numero di sistemi “certificati” per l’installazione, sia nel mercato desktop/laptop tradizionale (Dell, HP, Lenovo e altri) che per dispositivi basati su ARM. Per la produttività personale e professionale c’è la disponibilità di LibreOffice o (volendo) delle soluzione online come Google Docs.

Un’altra caratteristica tarata sulle esigenze enterprise è il supporto a diverse soluzioni di virtualizzazione realizzate da Citrix, VMWare e Microsoft. Canonical sostiene che “nel corso degli ultimi due anni, i vincoli che legano gli utenti alle soluzioni proprietarie si sono sciolti, per cui le barriere contro l’uso di Ubuntu come desktop primario stanno scendendo”. E con il chiacchierato Windows 8 all’orizzonte, dice la società, potrebbe essere venuto il tempo di tastare con mano quello che la distro Linux può fare e valutare la sua adozione in ufficio, azienda o in casa.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ugo fantocci scrive:
    Opera su Linux lo dimentichiamo
    "per Windows e Mac" ?Lo uso su Linux da anni precisamente da quando ho abbandonato windows, non penso di essermelo sognato, lo sto usando proprio adesso... oddio fammi controllare... si' si' dice proprio Opera/9.80 (X11; Linux i686; U; en) ... Version/11.62 :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: Opera su Linux lo dimentichiamo
      - Scritto da: ugo fantocci
      "per Windows e Mac" ?
      Lo uso su Linux da anni precisamente da quando ho
      abbandonato windows, non penso di essermelo
      sognato, lo sto usando proprio adesso... oddio
      fammi controllare...

      si' si' dice proprio
      Opera/9.80 (X11; Linux i686; U; en) ...
      Version/11.62
      :DParlava dell'accelerazione HW credo.
      • andy77 scrive:
        Re: Opera su Linux lo dimentichiamo
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: ugo fantocci

        "per Windows e Mac" ?

        Lo uso su Linux da anni precisamente da quando
        ho

        abbandonato windows, non penso di essermelo

        sognato, lo sto usando proprio adesso... oddio

        fammi controllare...



        si' si' dice proprio

        Opera/9.80 (X11; Linux i686; U; en) ...

        Version/11.62

        :D

        Parlava dell'accelerazione HW credo.Almeno su una nvidia 9600 e una 9800 l'accelerazione hw funziona senza problemi alcuni sotto archlinux, così come webgl.Di cosa stiamo parlando?
  • Sgabbio scrive:
    Opera unite, sperimentale?
    Era tutt'altro che sperimentale, un vero peccato che mollino tutto, era veramente una bella idea, forse troppo legata sui suoi server, ma di base non era male... Peccato.
    • Joliet Jake scrive:
      Re: Opera unite, sperimentale?
      Esatto! Anche io l'ho usata spesso. Condividere con gli amici con un click via browser era geniale!Assurdo come una cosa così innovativa e unica non sia stata spinta per niente. Non veniva mai menzionata e quasi nessuno la conosceva.Spero come dicono nel blog che esportino parecchie delle funzionalità eliminate nelle estensioni...
Chiudi i commenti