Ubuntu 14.04, l'ungulato che guarda alle nuvole

Canonical annuncia la disponibilità di Trusty Tahr, una nuova versione a supporto esteso di Ubuntu. Un sistema operativo sempre più convergente che vede il futuro nel cloud e vuole sostituire Windows XP

Roma – Canonical ha annunciato l’avvento di Ubuntu 14.04 LTS “Trusty Tahr” ( tar fidato), nuova versione del noto sistema operativo open source basato su Linux che unisce, accanto alla garanzia del supporto esteso negli anni a venire propria delle release LTS, l’idea di una piattaforma sempre più convergente in grado di funzionare su gadget mobile , PC e sistemi virtualizzati nel cloud.

<div align="center"

Ubuntu 14.04 LTS desktop include infatti la versione 8 di Unity, GUI usata sulle versioni mobile e ora utilizzabile anche su PC propriamente detti: il vantaggio principale, in questo caso, è avere accesso alle stesse app che è possibile trovare e scaricare dall’app store Canonical su tablet così come su computer fisso/portatile.

Oltre a Unity 8, Ubuntu 14.04 LTS presenta miglioramenti prestazionali per un’esperienza utente più agile e veloce, su Unity e non solo. Canonical parla poi di compatibilità migliorata con i formati di file tipici del mondo Windows, soluzioni cloud “basate su browser” e l’integrazione della suite di produttività LibreOffice compatibile con Microsoft Office.

Ubuntu 14.04 LTS è disponibile per il download in versione desktop, server e cloud con componente OpenStack, e per questa particolare versione del suo OS Canonical parla specificatamente di un’ottima possibilità di sostituire l’oramai storico e privo di supporto Windows XP: hanno in tal senso già deciso di convertire 70mila PC i responsabili della polizia francese.

Altre novità di un certo rilievo si notano nella versione server del nuovo Ubuntu , dove sono inclusi i tool di automazione Juju e Maas e dove viene implementato il supporto per i chip ARM 64 bit in ottica server e micro-server, aspetto che farà certamente piacere a uno dei principali promotori del nascente settore, AMD.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti