UE, accordo per il roaming

Più vicini i tetti per le tariffe relative a chiamate internazionali e dati in mobilità. Entro il prossimo 1 luglio, gli utenti comunitari non pagheranno più di 70 centesimi per megabyte. Si punta però al roaming zero

Roma – L’accordo preliminare è stato siglato dai parlamentari di Bruxelles con i membri del Consiglio e della Commissione Europea. I nuovi tetti per le tariffe del roaming comunitario potrebbero dunque entrare in vigore agli inizi del prossimo luglio , in attesa del definitivo segnale di via libera dal Parlamento del Vecchio Continente.

Una spinta nella concorrenza nel settore mobile , almeno secondo il vicepresidente all’Agenda Digitale Neelie Kroes. “Il nuovo accordo per il roaming ci fornirà una soluzione strutturale a lungo termine – ha aggiunto il Commissario – con prezzi più bassi, maggiori opzioni di scelta per gli utenti e un approccio intelligente nella gestione dei dati e della navigazione su Internet”.

I tetti imposti dall’Unione Europea sono comunque già noti . Un massimo di 29 centesimi al minuto per le chiamate in uscita; 8 centesimi per quelle in ricezione. L’invio di un SMS non potrà costare più di 9 centesimi, mentre il costo per megabyte di dati scambiati su dispositivi mobile non supererà i 70 centesimi .

Le tariffe imposte dalle autorità europee sono però destinate a scendere. Entro l’anno 2014, la stessa porzione di dati costerà appena 20 centesimi. Le chiamate non supereranno i 19 centesimi se effettuate all’estero . L’obiettivo resta sempre il cosiddetto roaming zero, ovvero il definitivo allineamento dei costi delle chiamate nazionali e internazionali voluto entro l’anno 2015 dagli stessi commissari del Vecchio Continente.

E sempre secondo le nuove regole approvate in via preliminare a Bruxelles, tutti gli utenti che si ritroveranno a viaggiare all’estero potranno liberamente scegliere un operatore diverso da quello in patria. In sostanza, i cittadini comunitari saranno in grado di mantenere lo stesso numero telefonico pur legandosi ad un operatore estero per evitare le tariffe inflazionate di quello abituale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lostman scrive:
    poi arriva il Patent Troll ...
    cioè Apple che usa Openstreetmap al posto di Google ma contravviene alle regole di uso open non indicando che ne sta usufruendo,che avvoltoi spregevoli, almeno Micro$oft lo ha finanziato ...
    • Paul scrive:
      Re: poi arriva il Patent Troll ...
      - Scritto da: Lostman
      cioè Apple che usa Openstreetmap al posto di
      Google ma contravviene alle regole di uso open
      non indicando che ne sta usufruendo,che avvoltoi
      spregevoli, almeno Micro$oft lo ha finanziato
      ...Sono perfettamente d'accordo. Anche se su iPhoto stanno usando un server ad hoc con il loro tema personalizzato delle mappe (http://www.refnum.com/tmp/apple.html), la licenza d'uso di OSM (Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0) esprime chiaramente l'obbligo di attribuzione.In ogni caso la guerra in questo caso non è contro Google, ma piuttosto verso Navteq o Tele Atlas.Google è di fatto "costretto" a fare pagare il servizio di mappe a livello business, perché oltre spendere un cappello di soldi in banda, deve sostenere i costi di licenza per l'uso delle mappe digitali.
      • Giuseppe scrive:
        Re: poi arriva il Patent Troll ...
        da http://blog.osmfoundation.org/2012/03/08/welcome-apple/Its also missing the necessary credit to OpenStreetMaps contributors; we look forward to working with Apple to get that on there.
  • deskman scrive:
    DUBBI SU OPENSTREETMAP
    inizialmente era partira come un'idea geniale...milioni di appassionati che si mettevano in gioco a mappare con tracker gps, o app per smarthopne sentieri e stradine di campagna, mentre altri piu' smaliziati digitalizzavano vecchie cartografie cartacee...il tutto per creare finalmente una vera alternativa GLOBALE a google maps e ai padroni della geolocalizzazione a pagamentoPeccato che e' bastato un attimo e le multinaionali del closed source hanno gia' affondato gli artigli su questo splendido porgetto...distruggendone la natura: da la progetto di liberta' a clava contro google...questa e' l'ennesima prova di come bisogna liberare la comunita' openrsource da tutte le licenze che non sono GPL3 e dai doppiogiochisti (i sostenitori dei compromessi open/closed) ...con la gpl, il lavoro dei volonarti non sarebbe stato sgraffignato dal predone di turno, ne si sarebbe permesso al fondatore del progetto di lavorare per il nemico..tenendo due piedi in due scarpe
    • jack scrive:
      Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP
      - Scritto da: deskman
      inizialmente era partira come un'idea
      geniale...milioni di appassionati che si
      mettevano in gioco a mappare con tracker gps, o
      app per smarthopne sentieri e stradine di
      campagna, mentre altri piu' smaliziati
      digitalizzavano vecchie cartografie cartacee...il
      tutto per creare finalmente una vera alternativa
      GLOBALE a google maps e ai padroni della
      geolocalizzazione a
      pagamento

      Peccato che e' bastato un attimo e le
      multinaionali del closed source hanno gia'
      affondato gli artigli su questo splendido
      porgetto...
      distruggendone la natura: da la progetto di
      liberta' a clava contro
      google...

      questa e' l'ennesima prova di come bisogna
      liberare la comunita' openrsource da tutte le
      licenze che non sono GPL3 e dai doppiogiochisti
      (i sostenitori dei compromessi open/closed)
      ...

      con la gpl, il lavoro dei volonarti non sarebbe
      stato sgraffignato dal predone di turno, ne si
      sarebbe permesso al fondatore del progetto di
      lavorare per il nemico..tenendo due piedi in due
      scarpeuno o lavora o è un volontarionon ci sono nemici, i progetti per andare avanti hanno bisogno di denaro e investimenti, oltre che di gente STIPENDIATA per dedicarsi a tempo pieno.Scendi dal mondo dei sogni e torna alla realtà.
      • fiods scrive:
        Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP

        Scendi dal mondo dei sogni e torna alla realtà.PENSIERO IPOCRITA.Evidentemente a qualcuno piace così tanto questo mondo fatto di soprusi e umiliazioni, che cerca di far credere al prossimo che sia l'unico modello possibile.Ma sopratutto domandiamoci perche' a qualcuno interessa così tanto mantenere vivo il modello closed source... forse perche' teme per i suoi traffici, sentendo odore di onesta'? la paura che le sue amizie coltivate negli anni non potranno piu' grantirgli guadagni facili a suon di accordi sottobanco e squallidi favoritismi?meditate gente...meditate
      • eyeyeyeyey scrive:
        Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP

        uno o lavora o è un volontario
        non ci sono nemici, i progetti per andare avanti
        hanno bisogno di denaro e investimenti, oltre che
        di gente STIPENDIATA per dedicarsi a tempo
        pieno.

        Scendi dal mondo dei sogni e torna alla realtà.Nel tuo mondo dei sogni ubuntu batterebbe tutte le altre distribuzioni, peccato che aptosid gli fa un sederino tanto. Non conta quanti stipendiati ci sono conta come il progetto funziona.
        • uh uh scrive:
          Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP
          - Scritto da: eyeyeyeyey
          Nel tuo mondo dei sogni ubuntu batterebbe tutte
          le altre distribuzioni, peccato che aptosid gli
          fa un sederino tanto.ubuntu = aptosid = distribuzioni NON libere(ubuntu per ragazzini deficenti e utilizzatori incapaci, aptosid per chi non sa usare debian e non ha capito nulla del seoftware libero)
          Non conta quanti stipendiati ci sono conta come
          il progetto funziona.conta molto di più la libertà
          • benkj scrive:
            Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP
            - Scritto da: uh uh
            ubuntu = aptosid = distribuzioni NON libere
            (ubuntu per ragazzini deficenti e utilizzatori
            incapaci, aptosid per chi non sa usare debian e
            non ha capito nulla del seoftware
            libero)Finiamola con queste sciocchezze. Le distribuzioni anni 90 (o inizi 2k) non esistono piu'. Oggi installare e usare debian non e' piu' complicato di ubuntu...
    • iiizio scrive:
      Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP
      La GPL3 non va bene per il database cartografico di OSM, peggio della CCbySA attualmente in uso.La nuova licenza che dovrebbe sostituire la CCbySA a breve protegge il db non solo con la legge sul copyright, ma anche con i diritti dei contratti e diritti sui database impedendo che qualche legislazione nazionale possa permettere l'aggiramento dei termini.http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:ODbL/We_Are_Changing_The_License
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: DUBBI SU OPENSTREETMAP
      - Scritto da: deskman
      inizialmente era partira come un'idea
      geniale...milioni di appassionati che si
      mettevano in gioco a mappare con tracker gps, o
      app per smarthopne sentieri e stradine di
      campagna, mentre altri piu' smaliziati
      digitalizzavano vecchie cartografie cartacee...il
      tutto per creare finalmente una vera alternativa
      GLOBALE a google maps e ai padroni della
      geolocalizzazione a
      pagamento

      Peccato che e' bastato un attimo e le
      multinaionali del closed source hanno gia'
      affondato gli artigli su questo splendido
      porgetto...
      distruggendone la natura: da la progetto di
      liberta' a clava contro
      google...

      questa e' l'ennesima prova di come bisogna
      liberare la comunita' openrsource da tutte le
      licenze che non sono GPL3 e dai doppiogiochisti
      (i sostenitori dei compromessi open/closed)
      ...

      con la gpl, il lavoro dei volonarti non sarebbe
      stato sgraffignato dal predone di turno, ne si
      sarebbe permesso al fondatore del progetto di
      lavorare per il nemico..tenendo due piedi in due
      scarpeLa GPL si applica al codice sorgente, questi sono dati e sono sotto Creative Commmons. Va be' che credo di aver capito chi tu sia, quindi neanche ti prendo sul serio.
  • Al3xI98O scrive:
    Meglio...
    ...come al solito più contendenti in concorrenza sono meglio di un unico leader...
  • bubba scrive:
    la nota strategia Microsoft
    alias "embrace extend extinguish", il 1'punto e' stato espletato.Al "extend" ci si sta lavorando.... attendiamo l'extinguish.cfr. http://it.wikipedia.org/wiki/Abbraccia,_estendi_ed_estingui
    • brain scrive:
      Re: la nota strategia Microsoft
      - Scritto da: bubba
      alias "embrace extend extinguish", il 1'punto e'
      stato
      espletato.
      Al "extend" ci si sta lavorando.... attendiamo
      l'extinguish.
      Sti poveracci di google, stanno già tremando :D
      • styx scrive:
        Re: la nota strategia Microsoft
        - Scritto da: brain
        - Scritto da: bubba

        alias "embrace extend extinguish", il 1'punto e'

        stato

        espletato.

        Al "extend" ci si sta lavorando.... attendiamo

        l'extinguish.


        Sti poveracci di google, stanno già tremando :Dbeh non e' google che deve tremare, ma NOI :P tra Apple che succhia e M$ che abbraccia, prevedo acque oscure :P (ma forse sono solo un pezzimizta)
  • bibi scrive:
    TESTE DI XXXXX
    NON CANCELLATEMI IL COMMENTO TESTINE DI VITELLO O VI SODOMIZZO E VI RIEMPIO IL XXXX DI CHIODI DI GAROFANO, PICCOLE SACCHE DI MELMA.P.S. VIVA LA XXXXXAAAAAHHHH!!
  • bibi scrive:
    LAMXXXXXHHH!
    Non c'è niente di meglio di un buon caffè e di una CAGATINA a spruzzo per cominciare la giornata. Viva la XXXXX, e viva le cagate a spruzzo, quelle che proprio schizzano da tutte le parti lasciando residui di XXXXX permanentemente. Auguro a tutti una buona cagata!
  • mcmcmcmcmc scrive:
    iOS e OSM
    considero da sempre molto interessante il progetto OSM. Su Android ci sono anche applicazioni che si appoggiano a OSM (anche un navigatore offline).Speriamo che cresca e migliori.Ma iOS ha abbandonato GMaps? O lo ha fatto solo per una applicazione (io a questo ero rimasto)?
    • bertuccia scrive:
      Re: iOS e OSM
      - Scritto da: mcmcmcmcmc

      Ma iOS ha abbandonato GMaps? O lo ha fatto solo
      per una applicazione (io a questo ero
      rimasto)?lo ha fatto solo per un'applicazione
    • Quelqo scrive:
      Re: iOS e OSM
      - Scritto da: mcmcmcmcmc
      considero da sempre molto interessante il
      progetto OSM. Su Android ci sono anche
      applicazioni che si appoggiano a OSM (anche un
      navigatore
      offline).Scusa, qual'è il navigatore al quale ti riferisci? posso chiederlo?
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: iOS e OSM
        - Scritto da: Quelqo
        - Scritto da: mcmcmcmcmc

        considero da sempre molto interessante il

        progetto OSM. Su Android ci sono anche

        applicazioni che si appoggiano a OSM (anche
        un

        navigatore

        offline).

        Scusa, qual'è il navigatore al quale ti
        riferisci? posso
        chiederlo?A memoria me ne vengono in mente due: Osmand e Navfree. Sempre a memoria mi pareva interessante il progetto Osmand. Non li ho mai provati. D'altronde non ho mai usato nemmeno il navigatore di Google, a parte due prove.
        • Joliet Jake scrive:
          Re: iOS e OSM
          Io ho instllato OSMand per Android. E' abbastanza fighetto e con una marea di opzioni (pure troppe...)In certi casi è più preciso di GMaps! ;)
          • Arturo La Spada scrive:
            Re: iOS e OSM
            anche io uso osmAnd per android e mi ci trovo benissimo. Sulla mappa di osmand se clicchi su di un punto puoi segnalare un bug OSM e poi inviare i bug direttamente al sito. Per qualsiasi bug/segnalazione di novità o di parti inesistenti che trovate sulla mappa di OSM segnalate anche sul sito http://osmbugs.org/ e noi mappatori provvederemo subito a mappare la zona interessata ;)
    • Teo_ scrive:
      Re: iOS e OSM
      - Scritto da: mcmcmcmcmc
      Su Android ci sono anche
      applicazioni che si appoggiano a OSM (anche un
      navigatore
      offline).Io le uso molto su iOS con MotionX GPS http://gps.motionx.com/iphone/ perché a differenza delle altre mappe sono consultabili offline.
Chiudi i commenti