UE, BEREC Riga dritto

L'Authority TLC avrà sede nella capitale lettone. Lontano dalle istituzioni europee ma forse un segnale per il paese dell'Est

Roma – BEREC (Body of European Regulators for Electronic Communications), l’Autorità europea di vigilanza per le comunicazioni elettroniche costituita dai Presidenti delle 27 Authority degli stati membri dell’Unione Europea, è stata spostata a Riga, Lettonia.

Da quando è stata creata , a gennaio, l’autorità che dovrebbe vigilare sulle comunicazioni europee si è già vista ridurre il personale da 120 a 20 membri , la metà del quale in distaccamento dalla sede centrale.

BEREC sostituisce il Gruppo di regolatori europei , un organismo che poteva operare solo se avesse preso decisioni all’unanimità e non ufficialmente integrato con le istituzioni europee.

Per ricevere i suoi preziosi consigli le autorità nazionali per le telecomunicazioni e la Commissione Europea dovranno ora dirigersi in Lettonia, a circa duemila chilometri lontano da Bruxelles. Ma – secondo il viceministro italiano per lo Sviluppo Economico Paolo Romani – si tratta di un segnale di integrazione per i paesi dell’Est europeo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marcello Romani scrive:
    Nearly every supercomputer runs Linux
    http://www.itwire.com/business-it-news/technology/39471-nearly-every-supercomputer-runs-linux'nuff said
    • fox82i scrive:
      Re: Nearly every supercomputer runs Linux
      Beh mi pare che GNU/Linux sia monopolista :-)
      • attonito scrive:
        Re: Nearly every supercomputer runs Linux
        - Scritto da: fox82i
        Beh mi pare che GNU/Linux sia monopolista :-)Credo che la Comunita' Europea debba intervenire per spezzare questo insopportabile monopolio! :D
        • Ubunto scrive:
          Re: Nearly every supercomputer runs Linux
          Sì, dovrebbero obbligare le distro linux a preinstallare almeno internet explorer.
    • ciuffo scrive:
      Re: Nearly every supercomputer runs Linux
      - Scritto da: Marcello Romani
      http://www.itwire.com/business-it-news/technology/

      'nuff saidMi sembra anche giusto che sia cosi'.Per questo ambito hai bisogno di controllare tutto a livello di software cosa che i closed source ovviamente non offrono. Essendo Linux il più utilizzato tra i vari open, è ovvio che sia cosi'.In ambito consumer e business purtroppo non è cosi' e penso non sarà cosi'. Ormai sono anni e anni che linux è disponibile anche per la fascia consumer e business ma purtroppo non va come dovrebbe.Io l'ho sempre detto che Linux va bene per certe cose e non per tutto.
      • advange scrive:
        Re: Nearly every supercomputer runs Linux
        Quindi è da parecchio che sei in preda a questi deliri?Il sucXXXXX di Android può servirti come cura?O il BSOD ha preso possesso della tua anima?
  • cin cin scrive:
    Ma è tecnologia USA
    Sarà anche accrocchiato dai cinesi, ma la tecnologia è americana: i proXXXXXri Xeon e le GPU di Nvidia (fossero pure "made in China") sono prodotti progettati da aziende americane, mica cinesi.Mi pare che abbiano poco da vantarsi.
    • pietro scrive:
      Re: Ma è tecnologia USA
      - Scritto da: cin cin
      Sarà anche accrocchiato dai cinesi, ma la
      tecnologia è americana: i proXXXXXri Xeon e le
      GPU di Nvidia (fossero pure "made in China") sono
      prodotti progettati da aziende americane, mica
      cinesi.
      Mi pare che abbiano poco da vantarsi. certo che possono vantarsi con la stessa tecnologia americana fanno cose migliori, figuriamoci quando avranno messo a punto la loro
      • nop scrive:
        Re: Ma è tecnologia USA
        E' una questione di investimenti; di pura tecnologia i cinesi ne hanno messa ben poca.Poi stiamo ancora aspettando il famoso Dragon Chip ma è più probabile che arrivi prima il momento di Linux sui desktop prima di questo fantomatico proXXXXXre...
        • fox82i scrive:
          Re: Ma è tecnologia USA
          Mai dire mai a cinesi...Saranno un popolo di contadini ma quando si mettono a studiare seriamente sono insuperabili. Meglio dei Russi azzardo
  • loris Batacchi scrive:
    Roba inutile...
    Tutti sti computeroni non riuscirebbero ad emulare l'intelligenza del mio gatto.
    • sapio scrive:
      Re: Roba inutile...
      - Scritto da: loris Batacchi
      Tutti sti computeroni non riuscirebbero ad
      emulare l'intelligenza del mio
      gatto.Ma neanche di un lombrico forse.Sono strumenti creati dall'uomo, non esseri viventi.Il tuo gatto è molto più intelligernte di un cacciavite, però ti è inservibile se devi avvitare una vite. Almeno credo.
      • jerry 1980 scrive:
        Re: Roba inutile...
        infatti ...http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/04/19/news/il_supercomputer_impara_dai_gatti_cos_sar_pi_veloce_e_potente-3390686/
    • desyrio scrive:
      Re: Roba inutile...
      Il fatto che non si sia in grado di farlo ora non significa che non si sarà in grado di farlo tra 10, 20 o 30 anni, anche grazie a quello che si scopre ora con gli attuali supercomputer... Dire ora che è impossibile non ha senso perchè, come noto, le previsioni riguardo l'informatica a distanza di decenni sono spesso sballate.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2010 14.09-----------------------------------------------------------
    • Funz scrive:
      Re: Roba inutile...
      - Scritto da: loris Batacchi
      Tutti sti computeroni non riuscirebbero ad
      emulare l'intelligenza del mio
      gatto.La tua, la emulavano già ai tempi del VIC20 :p
  • pippo75 scrive:
    Super PC contro qualità
    Se non sbaglio nello scontro "fritz vs deep blue" ha vinto Davide.
  • Videonolegg ino scrive:
    I supercomputer? Non servono a un kazzo
    Sono più utili i lettori divvudì, altrimenti la mia videoteca lacchiudo
    • iRoby scrive:
      Re: I supercomputer? Non servono a un kazzo
      No adesso c'è XXXXXset Premium, tutti i film più stupidi, tutto il calcio (che è lo sport più stupido), tutte le sciocchezze per rinXXXXXXXXrti, direttamente a casa tua a soli 19,95 al mese...
    • ninjaverde scrive:
      Re: I supercomputer? Non servono a un kazzo
      - Scritto da: Videonolegg ino
      Sono più utili i lettori divvudì, altrimenti la
      mia videoteca
      lacchiudoSi ma i super computer fanno anche le pompe. (rotfl)(rotfl)
  • claudio scrive:
    L'italia COORDINA il progetto teraflux..
    L'italia, con la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Siena, partecipa e coordina il progetto "teraflux". Il coordnatore scientifico è il prof. Roberto Giorgi, dell'Università di Siena.http://teraflux.eu/...poi però tutta la produzione scientifica che sforniamo, viene usata solo all'estero...che vergogna....Per fortuna sono fondi europei...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
      - Scritto da: claudio
      L'italia, con la Facoltà di Ingegneria
      dell'Università di Siena, partecipa e coordina il
      progetto "teraflux".

      Il coordnatore scientifico è il prof. Roberto
      Giorgi, dell'Università di
      Siena.
      http://teraflux.eu/Qualcosa che funziona nel nostro paese c'è.
      ...poi però tutta la produzione scientifica che
      sforniamo, viene usata solo all'estero...che
      vergogna....
      Per fortuna sono fondi europei...Ecco la solita ITAGLIA....:'(
      • The Bouncing Thing scrive:
        Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
        - Scritto da: gnulinux86

        ...poi però tutta la produzione scientifica che

        sforniamo, viene usata solo all'estero...che

        vergogna....

        Per fortuna sono fondi europei...


        Ecco la solita ITAGLIA....:'(Pensa che anno scorso era l'anno dell'astronomia e pochi giorni fa i nostri geni al potere volevano eliminare l'INAF (istituto nazionale di astrofisica) come ente inutile! Poi hanno cambiato idea e lo volevano accorpare al CNR. Tanto è solo uno degli istituti più prestigiosi del paese (p minuscola voluta).http://www.media.inaf.it/2010/05/27/lettera-aperta-al-presidente-napolitano/http://www.media.inaf.it/2010/05/29/gli-appelli-del-comitato-scientifico-e-dei-direttori/
        • The Bouncing Thing scrive:
          Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
          Linko anche questo, che mi sembra abbastanza illuminante nel mostrare la miopia dei nostri governanti.http://www.appuntidigitali.it/10196/la-scienza-nellitalia-della-crisi/
          • iupiter scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            strano che non avete scrittp che e' colpa di berlusconi...o forse sono arrivato troppo presto servivano un altro 100 post per il piagnisteo finale....
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: iupiter
            strano che non avete scrittp che e' colpa di
            berlusconi...o forse sono arrivato troppo presto
            servivano un altro 100 post per il piagnisteo
            finale....È colpa degli alieni comunisti, dei cinesi, delle toghe rosse, dei pelati in barattolo, dell'opposizione, delle pesanti eredità dei governi precedenti. Berlusconi non esiste, è il frutto delle scie chimiche.Almeno una serie di XXXXXXXte messe a caso ha più senso del tuo post :D
          • Enok scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            [...]ROFL
          • ninjaverde scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            Se il Berlusca subisce tutte le colpe ...diventa santo. O)Ovviamente non è da ricercare la colpa dell'ultomo governo o del penultimo.Gli sprechi italiani vanno avanti da molti decenni basta vedere qualche volta Striscia la Notizia, ma sono sotto gli occhi di tutti, compresi i mega stipendi dei dirigenti inutili o dannosi.Anche i lavori mal fatti "perchè così c'è sempre lavoro" ma i lavori mal fatti come la tela di Penelope, che si devono rifare in continuazione succhiano denaro, e quando il denaro finisce si fanno i tagli, rischiando di fare tagli ad Enti che funzionano bene e non sono inutili.Questa è la realtà, le altre considerazioni sono BALLE.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            La manovra finanziaria con tagli alla ricerca è sua del governo e di Tremonti.
          • claudio scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            ah no scusa, è colpa mia. Ho sbagliato qualcosina nella finanziaria. Ora correggo tutto e rimando al Presidente della repubblica il testo.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
          La situazione è peggiore di quanto pensassi.Ho l'impressione che nel nostro paese ci sia una sorta di repulsione verso la scienza.
          • harvey scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: gnulinux86
            Ho l'impressione che nel nostro paese ci sia una
            sorta di repulsione verso la
            scienza.In italia c'e' la repulsione di ogni spesa con ritorno non immediato. Visto come sono stati gestiti i soldi negli ultimi 20 (probabilmente anche 50) anni.Spendere per ricerca in italia significa molto probabilmente far ingrassare molta gente e bastaGuarda cosa e' sucXXXXX quando hanno voluto investire in internet (con italia.it). Io onestamente non riesco a capacitarmi che nessuno e' stato arrestato
          • AMEN scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: harvey
            Io onestamente non riesco a capacitarmi che nessuno
            e' stato arrestato.Io onestamente non riesco a capacitarmi che nessuno SIA stato arrestato....
        • Italiano scrive:
          Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..




          Ecco la solita ITAGLIA....:'(

          Tanto è solo uno degli istituti più prestigiosi
          del paese (p minuscola voluta).
          Se mi date il vostro IBAN vi faccio io il bonifico per pagare il viaggio verso un qualsiasi altro Paese, visto che qui, in Italia, di gente come voi non ne abbiamo proprio bisogno.
          • PERPLESSO scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            certo che la critica fine a se stessa e' peggio dell'acido solforicoma il tuo post non e' da meno .. la persona che hai quaotato ha il diritto di pensarla cosi' e di esprimerlo .
          • Italiano scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: PERPLESSO
            certo che la critica fine a se stessa e' peggio
            dell'acido solforico
            ma il tuo post non e' da meno ..
            la persona che hai quaotato ha il diritto di
            pensarla cosi' e di esprimerlo.Sono stato volutamente acido. Quasi fossi una donna :)Semplicemente le persone che fanno questi discorsi mi fanno bollire il sangue nelle vene...Hai le palle per fare qualcosa? Fallo. Le hai almeno per andare dove TU dici che le cose vanno meglio? No? Allora che si stai a fare qui?
          • Stefano scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            lo faresti davvero? io ci sto
          • Italiano scrive:
            Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
            - Scritto da: Stefano
            lo faresti davvero? io ci sto:)Per fortuna si sono voli low-cost che non ci farebbero spendere tanto...
    • ninjaverde scrive:
      Re: L'italia COORDINA il progetto teraflux..
      Sicuramente se lo fanno in Francia con progettisti italiani sarà un sucXXXXX, se lo costruissero in Italia sarebbe una futura opera incompiuta.
  • Sgabbio scrive:
    Cosa serve sta classifica ?
    Mi domando, ma questa gara a "chi c'è l'ha più lungo" cosa serve? Un competizione per migliorarsi ? Una gara di muscoli semplice ?
    • claudio scrive:
      Re: Cosa serve sta classifica ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Mi domando, ma questa gara a "chi c'è l'ha più
      lungo" cosa serve? Un competizione per
      migliorarsi ? Una gara di muscoli semplice
      ?Così puoi vedere quali sono gli stati che hanno deciso di investire davvero in cose serie e quali no...Certamente più utile della classifica delle squadre nazionali FIFA...
    • 1977 scrive:
      Re: Cosa serve sta classifica ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Mi domando, ma questa gara a "chi c'è l'ha più
      lungo" cosa serve? Un competizione per
      migliorarsi ? Una gara di muscoli semplice
      ?bravo, nessuno dice che non e' tanto importante la potenza ma come la usi..
    • iRoby scrive:
      Re: Cosa serve sta classifica ?
      Ma non mi pare una gara...Mi pare che la potenza serva in molti settori.Il fatto che ogni anno il nuovo supercomputer è più veloce degli altri è perché a parità di investimento ci sono nuove tecnologie e CPU più veloci.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Cosa serve sta classifica ?
        Non solo CPU, ma pare che usino anche le GPU per avere una maggior potenza di calcolo, cosa non da poco :D
        • fox82i scrive:
          Re: Cosa serve sta classifica ?
          E guarda caso AMD sta investendo molto sul single socket CPU-GPU in un unico die :-D
    • Fino Finetti scrive:
      Re: Cosa serve sta classifica ?
      serve anche a farsi un'idea di quanto ci stiamo avvicinando a simulare il funzionamento della mente umana mente umana
      • Liumerano scrive:
        Re: Cosa serve sta classifica ?
        Azz, speriamo di no, di menti umane ce ne sono abbastanza senza bisogno di simularle.
    • ... scrive:
      Re: Cosa serve sta classifica ?
      gara di muscoli
  • Amen scrive:
    I francesi davanti
    Ho contato 9 sistemi francesi davanti a quello italiano!!!Io ho i maroni girati.....
    • rover scrive:
      Re: I francesi davanti
      Sono d'accordo.L'unico paese dove se dici computer non ti capiscono, perchè si chiama "ordinateur"
      • claudio scrive:
        Re: I francesi davanti
        - Scritto da: rover
        Sono d'accordo.
        L'unico paese dove se dici computer non ti
        capiscono, perchè si chiama
        "ordinateur"però loro hanno tanti super-ordinateur....noi no!
    • gnulinux86 scrive:
      Re: I francesi davanti
      Purtroppo la Francia ci batte su diversi ambiti.
      • panda rossa scrive:
        Re: I francesi davanti
        - Scritto da: gnulinux86
        Purtroppo la Francia ci batte su diversi ambiti.Ma non in quello fondamentale!I campioni del mondo siamo noi!
        • gnulinux86 scrive:
          Re: I francesi davanti
          Infatti ho scritto su diversi ambiti, non su tutti.Pooopopopopooooooooopoooopopopopopoooopo :D
        • fiertel91 scrive:
          Re: I francesi davanti
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: gnulinux86

          Purtroppo la Francia ci batte su diversi ambiti.

          Ma non in quello fondamentale!
          I campioni del mondo siamo noi!Che fortuna. :
      • MrT scrive:
        Re: I francesi davanti
        Oltre ad essere avanti a noi in molti ambiti, ci stanno comprando anche. Basta vedere l'esempio di Thales: hanno comprato, praticamente, tutto il nostro settore aerospaziale!
        • gnulinux86 scrive:
          Re: I francesi davanti
          Che situazione deprimente.
          • ninjaverde scrive:
            Re: I francesi davanti
            Non la pensavano così i nostri avi che hanno fatto l'Italia...Ma si sbagliavano. Meglio Parigi che Roma. :
        • Luca scrive:
          Re: I francesi davanti
          E` assolutamente normale ed inevitabile che accada visto che l'Italia deve 511 miliardi di dollari alla Francia, pari a circa il 20% del suo PIL.Fonte: New York Timeshttp://www.nytimes.com/interactive/2010/05/02/weekinreview/02marsh.html-- Luca
      • pietro scrive:
        Re: I francesi davanti
        - Scritto da: gnulinux86
        Purtroppo la Francia ci batte su diversi ambiti. "diversi" è un eufemismo
    • harvey scrive:
      Re: I francesi davanti
      - Scritto da: Amen
      Ho contato 9 sistemi francesi davanti a quello
      italiano!!!
      Io ho i maroni girati.....E per cosa...Tanto un cervellone il italia lo utilizzerebbero come server per italia.it ...
      • ninjaverde scrive:
        Re: I francesi davanti
        - Scritto da: harvey
        - Scritto da: Amen

        Ho contato 9 sistemi francesi davanti a quello

        italiano!!!

        Io ho i maroni girati.....

        E per cosa...

        Tanto un cervellone il italia lo utilizzerebbero
        come server per italia.it
        ...Per italia.it uno non basta.O per lo meno forse basta una macchina di quel tipo, ma sicuramente di capitali ce ne voglio per almeno due, come minimo, tanto per cominciare poi sappiamo che prima di finirlo i sodi non bastano mai.Quindi è meglio che non comincino neanche.
  • Luther_Blissett scrive:
    Secondo me...
    ...all'interno del cervellone ci sono due milioni di cinesi stipati come pezzi di tetris con la calcolatrice in mano (a 10 centesimi lordi all'ora)
  • fox82i scrive:
    Povera Italia
    Fa sempre dispiacere leggere come l'Italia, paese di luminari, sia messa male e perda di continuo posizioni in tutte le classifiche tecnologiche!
    • upr scrive:
      Re: Povera Italia
      o capito ma come saprai bene in italia fai sucXXXXX se sei velina o se paghi le veline.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Povera Italia
      Il problema è la classe politica italiana, allergica alla cultura, basta vedere i tagli alla ricerca dell'ultima finanziaria, poi ci si domanda il perchè della fuga dei cervelli all'estero... :|
      • pippo75 scrive:
        Re: Povera Italia
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è la classe politica italiana,
        allergica alla cultura, basta vedere i tagli alla
        ricerca dell'ultima finanziaria, poi ci si
        domanda il perchè della fuga dei cervelli
        all'estero...
        :|un secondo problema è questo: demandare tutto alla sola classe politica.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Povera Italia
          Idee!?
          • pippo75 scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: gnulinux86
            Idee!?Ricerca e sviluppo.Potremmo farla anche noi privati nel nostro piccolo, però siamo troppo pigri :( .
          • Sgabbio scrive:
            Re: Povera Italia
            Più che pigrizia è mentalità. Uno deve essere disposto a spendere per la ricerca senza aver paura di non avere un ritorno immediato.Eppure ci sono aziende che investono più di una nazione per ricerca e sviluppo.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Povera Italia
            Si ritorna alla politica.Se i fondi investiti in R&D fossero deducibili a patto di ricondividere i frutti della ricerca per applicazioni non competitive, i privati sarebbero molto più invogliati.Se invece lo Stato bastona con le tasse ogni euro speso e ogni euro guadagnato, allora ti viene voglia di spostarti in un altro Paese
          • Drummer scrive:
            Re: Povera Italia
            Bingo!Purtroppo
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Povera Italia
            Chi percepisce uno stipendio, paga le tasse, da il proprio contribuito, ma se poi i politici decidono di tagliare i fondi noi non possiamo far nulla.
          • pippo75 scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: gnulinux86
            Chi percepisce uno stipendio, paga le tasse, da
            il proprio contribuito, ma se poi i politici
            decidono di tagliare i fondi noi non possiamo far
            nulla.Possiamo fare molto più di quanto possiamo immaginare.Possiamo studiare, rilasciare il contenuto dei nostri studi agli altri in modo che li migliorino, possiamo collaborare con altri.Molti lo stanno già facendo.Dare la colpa ai politici vuole dire: scarico la colpa agli altri per quello che non ho voglia di fare.Grazie ad internet possiamo fare tante di quelle cose anche con condi minimi.Pensa solo a quanto materiale didattico esiste in rete.Possiamo aprire un progetto e scoprire di avere collaboratori anche da tutto il mondo.Questo è il bello di Internet, non i filmati di Rete4 messi su YT ( con il cattivo Berlusca che non vuole che si faccia ).
          • fox82i scrive:
            Re: Povera Italia
            Vero !Il problema è COME reperire queste informazioni e poi tradurle in qualche cosa di utile per tutti...E' vero esistono tante pubblicazioni ma molte di queste, agli occhi di comuni mortali con solo un diploma di 3°media o 5° superiore, sono incomprensibili.Non intendo sminuire il lavoro di nessuno, ma credo che questo sia un problema non di poco conto
          • AMEN scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: pippo75

            Possiamo fare molto più di quanto possiamo
            immaginare. Possiamo studiare, rilasciare il contenuto dei
            nostri studi agli altri in modo che li
            migliorino, possiamo collaborare con
            altri. Molti lo stanno già facendo.http://www.boincitaly.org/
          • Africano scrive:
            Re: Povera Italia
            UbuntitaDistro Nazionale LTSAccordi con categorie per localizzare e sviluppare ad hoc i software più interessanti, documentazione che sempre manca, free pdf e book in edicola, supporto...Agli hard disk vuoti o quasi si presentano gli stessi hard disk zeppi di materiale libero e Universal Ballot Screen con selezione degli os free, all'acquisto chiedere pieno invece che no.interessante pure:http://www.piforum.it/b.aspx?i=2806686Intanto c'è una nuova proposta di #1 bug non fuffoso adattabile a ogni os free.https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+bug/587128
          • fox82i scrive:
            Re: Povera Italia
            Fino a che abbiamo un primo ministro che pensa che lui può fare quasi quello che vuole perchè è stato eletto dal popolo italiano ==
            quello che lui decide è quello che il popolo italiano vuole.. questo è il suo pensiero! Non a caso un certo presidente della camera gli è andato contro...
          • Fai il login o registrati scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: gnulinux86

            Idee!?
            Ricerca e sviluppo.Vero ... ma forse un'idea migliore è avere il coraggio di non votare più queste persone che sono 20 anni che tengono calde le loro poltrone con risultati prossimi allo zero: sia di destra che di sinistra, serve una nuova classe politica fatta di persone nuove, più giovani perché gli attuali politici non capiscono nulla del mondo attuale, sanno solo litigare del nulla.
          • pietro scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: gnulinux86

            Idee!?


            Ricerca e sviluppo.

            Potremmo farla anche noi privati nel nostro
            piccolo, però siamo troppo pigri :(
            .non è questione di pigrizia, l'azienda media italiana è composta da 3.5 dipendenti, che tipo di ricerca vuoi che si faccia, fino a quando ognuno (le imprese) rimane a coltivare il suo orticello e l'obiettivo di fine anno rimane il SUV o la casa in Sardegna, e se avanzano soldi li portano in Svizzera non vedo come si possa uscire da questa situazione
          • fox82i scrive:
            Re: Povera Italia
            Non è tanto questione di mantenere la macchina o la casa in Sardegna.Il problema è che le aziende medie non riescono più a sostenere il costo di ricerca e sviluppo. Non esistono a tutt'oggi strumenti finanziari tali da permettere all'azienda di avere fondi necessari per sviluppare i propri progetti.E' anche vero che le teste buone non vengono prese in considerazione in azienda in quanto esiste una brutta forma di nonnismo==
            sai troppo? Meglio evitare di assumere potrebbe "distruggere" quello che abbiamo fatto...
      • harvey scrive:
        Re: Povera Italia
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è la classe politica italiana,
        allergica alla cultura, basta vedere i tagli alla
        ricerca dell'ultima finanziaria, poi ci si
        domanda il perchè della fuga dei cervelli
        all'estero...
        :|Veramente i soldi ne danno fin troppi alla ricerca. Il problema e' che le danno tutti alle persone sbagliate!Vedi ricercatori che si intascano il 90% dei soldi e fanno fare tutto ai sottoschiavi, o professori universitari che mandano gente non pagata a fare lezione al suo posto.La gente emigra all'estero perche' laggiù nessuno e' disposto a lavorare a gratis come in italia
        • Ricercatore scrive:
          Re: Povera Italia

          Veramente i soldi ne danno fin troppi alla ricerca. Il problema e' che le danno tutti alle persone
          sbagliate!E chi sarebbero quelle giuste? Sentiamo...
          Vedi ricercatori che si intascano il 90% dei soldi e fanno fare tutto ai sottoschiavi, Reference please...
          La gente emigra all'estero perche' laggiù nessuno e' disposto a lavorare a gratis come in italiaSu questo ti do ragione, una volta che hai provato a vivere fuori dal bel "schifo" di paese non ci torni indietro.
        • fox82i scrive:
          Re: Povera Italia


          Veramente i soldi ne danno fin troppi alla
          ricerca. Il problema e' che le danno tutti alle
          persone
          sbagliate!
          Fin troppi???? Ummm sicuro?? Quando ci sono pochi soldi si dice sempre: "tutti i soldi vanno a finire alla persone sbagliate"..
          Vedi ricercatori che si intascano il 90% dei
          soldi e fanno fare tutto ai sottoschiavi, o
          professori universitari che mandano gente non
          pagata a fare lezione al suo
          posto.
          Mah io penso che un ricercatore prende 800 al mese lordi. Credi che siano tanti? Credi che si possa vivere con 800 al mese??Piuttosto sarebbe più opportuno ripensare alla casta universitaria composta da vecchi... Prendere di petto il problema e dare un ringiovamente generale (un po' come nel governo)
          La gente emigra all'estero perche' laggiù nessuno
          e' disposto a lavorare a gratis come in
          italiaUnica cosa che condivido! Purtroppo non si vive di sola aria
          • harvey scrive:
            Re: Povera Italia
            - Scritto da: fox82i
            Mah io penso che un ricercatore prende 800 al
            mese lordi. Credi che siano tanti? Credi che si
            possa vivere con 800 al
            mese??Quelli sono i sottoschiavi appunto...
            Piuttosto sarebbe più opportuno ripensare alla
            casta universitaria composta da vecchi...
            Prendere di petto il problema e dare un
            ringiovamente generale (un po' come nel
            governo)E quelli sono i ricercatori che prendono i soldi e non fanno nulla

            La gente emigra all'estero perche' laggiù
            nessuno

            e' disposto a lavorare a gratis come in

            italia

            Unica cosa che condivido! Purtroppo non si vive
            di sola
            ariaVabbè, ma non si vive nemmeno solo come schiavi e con i soldi di mami e papi...
      • ninjaverde scrive:
        Re: Povera Italia
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è la classe politica italiana,
        allergica alla cultura, basta vedere i tagli alla
        ricerca dell'ultima finanziaria, poi ci si
        domanda il perchè della fuga dei cervelli
        all'estero...
        :|Certo, ma non si tagliano solo le spese pubbliche.Anche i privati, seppur ricchissimi, non vogliono innovare, piuttosto spendeono sulle solite cavolate o magari per far vincere la loro squadra di calcio.Ok, va bene anche il calcio, però vi sono delle priorità meno popolari con ritorni e guadagni meno immediati, ma con valore di lungo termine.Ma come far capire una cosa semplice a chi non ha molta intelligenza ma lavora solo sul fattore "furbizia"?
      • Luca scrive:
        Re: Povera Italia
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è la classe politica italiana,
        allergica alla cultura, basta vedere i tagli alla
        ricerca dell'ultima finanziaria, poi ci si
        domanda il perchè della fuga dei cervelli
        all'estero...Io sono uno di quei cervelli (magari un po' svalvolato!) che e` emigrato all'estero e vorrei ribattere che la classe politica italiana e` semplicemente espressione della maggioranza degli italiani.Personalmente non ce l'ho in particolare con chi governa, bensi` con chi ha voluto e permesso che questi prendessero il controllo totale dello Stato Italiano.-- Luca
      • fox82i scrive:
        Re: Povera Italia
        Non è allergia.Fino a che abbiamo dei vecchi con i quali si impressionano solo per un mms arrivato nel proprio Nokia, figuriamoci se vedono un sincrotone (ammesso che sappiano l'esistenza di quest'ultimo)!!La classe politica nostra è anziana. Hanno lavorato i campi fin dalla tenera età! Per loro tecnologia è vedere macchine meccaniche quali : landini "testa calda" che mietono il grano (tra poco è ora di mietere grano ed orzo per i neofiti) oppure vedere macchine per filare i bachi da seta (per i neofiti i "cavalieri").Signori i nostri politici viaggiano ad un'età media di 70 anni, cosa pretendiamo a fare con gente del genere che non vanno oltre al cellulare? Dobbiamo rivolgerci a quei 4 "giovani" che sono stati canibalizzati dalle idee della casta politica??
    • Orfheo scrive:
      Re: Povera Italia
      Anche se sono spesso critico verso le scelte dell'Italia, in questo caso, non me la sentirei di liquidare il problema addossando tutta la responsabilita' alle endemiche magagne del bel paese.Mettere su un supercomputing center da un Petaflop e' una impresa che solo le risorse dell'intera Europa potrebbe realizzare. Le risorse e la potenziale utenza di una singola nazione non sono sufficienti.Ma mettersi d'accordo, a livello europeo, su un simile investimemto comporterebbe scelte politiche unitarie a molti livelli, da quello politico a quello economico, da quello militare a quello di dei rapporti bilaterali con gli Stati Uniti, che mal sopporterebbero una concorrenza europea in questo settore.Mi occupo di supercalcolo ormai da quindici anni, in un centro relativemente piccolo, intorno al Teraflop e in progress verso le decine di Teraflop, per una piccola comunita' di chimici.Vi garantisco che le risorse necessare per far funzionare ed andare avanti un sistema cosi' piccolo sono veramente "pesanti".Per darvi una idea consumiamo in un giorno piu' di 500Kwh di energia elettrica, piu' o meno la bolletta di due mesi di una media famiglia italiana. Meta' di un Mwh.Ora moltiplicate questo per "mille" e ottenete circa mezzo Gwh al giorno ;-)Orfheo.
      • fox82i scrive:
        Re: Povera Italia
        Non ti preoccupare siamo in Italia!Invece di tagliare il numero delle auto blu (più di 600.000 ) abbiamo tagliato i fondi per la ricerca (ancora una volta).Andiamo a dire ai ricercatori di oceanografia di Trieste che stiamo gestendo i soldi nostri in questo modo!!!W l'ITALIA :-D
    • ninjaverde scrive:
      Re: Povera Italia
      - Scritto da: fox82i
      Fa sempre dispiacere leggere come l'Italia, paese
      di luminari, sia messa male e perda di continuo
      posizioni in tutte le classifiche
      tecnologiche!Vi sono i luminari che inventano, ma gli XXXXXXXXX decidono. :(
      • fox82i scrive:
        Re: Povera Italia
        Mi piace tanto ricordare Rubbia in questo caso.Se fai un giro su Youtube e cerchi Rubbia ad Annozeo (o ballarò) è divertente vedere come Rubbia prende per i fondelli il sig. XXXXXX.
        • ninjaverde scrive:
          Re: Povera Italia
          - Scritto da: fox82i
          Mi piace tanto ricordare Rubbia in questo caso.
          Se fai un giro su Youtube e cerchi Rubbia ad
          Annozeo (o ballarò) è divertente vedere come
          Rubbia prende per i fondelli il sig.
          XXXXXX.Certo se danno la parola ai luminari certi personaggi non fanno bella fugura...
  • Soshito Nakagata scrive:
    Il server italiano...
    ...é invece in prima posizione per le tasse pagate per assemblarlo.
    • Andrea Dell Orco scrive:
      Re: Il server italiano...
      E' vero, in che posizione è l'Italia?
      • upr scrive:
        Re: Il server italiano...
        al C64.!!! no aggiungo altro
      • pippO scrive:
        Re: Il server italiano...
        - Scritto da: Andrea Dell Orco
        E' vero, in che posizione è l'Italia?Pigreco mezzi? :D
        • ullala scrive:
          Re: Il server italiano...
          - Scritto da: pippO
          - Scritto da: Andrea Dell Orco

          E' vero, in che posizione è l'Italia?
          Pigreco mezzi? :DPurtroppo in quella posizione ci sono gli italiani non un generico concetto di nazione!
      • Marcello Romani scrive:
        Re: Il server italiano...
        7 entries found.RankSiteSystemCoresRmaxRpeak70CINECAItalyPower 575, p6 4.7 GHz, InfinibandIBM537678.68101.07129TelecommunicationsItalyBladeCenter HS22 Cluster, Xeon QC GT 2.53 GHz, GigEthernetIBM804845.5381.45210CILEAItalyCluster Platform 3000 BL2x220, X56xx 2.8 Ghz, Infiniband QDRHewlett-Packard403235.6745.16294Energy Company (A)ItalyBladeCenter HS22 Cluster, Xeon QC X55xx 2.66 GHz, InfinibandIBM340831.3136.26295Energy Company (A)ItalyBladeCenter HS22 Cluster, Xeon QC X55xx 2.66 GHz, InfinibandIBM340831.3136.26296Energy Company (A)ItalyBladeCenter HS22 Cluster, Xeon QC X55xx 2.66 GHz, InfinibandIBM340831.3136.26402Sardegna RicercheItalyCluster Platform 3000 BL460c G1, Xeon E5440 2.83 GHz, InfinibandHewlett-Packard308827.7134.96
        • Marcello Romani scrive:
          Re: Il server italiano...
          Per creare liste personalizzate:http://www.top500.org/sublistIn sintesi:7 entries found.RankSite70CINECA129Telecommunications210CILEA294Energy Company (A)295Energy Company (A)296Energy Company (A)402Sardegna Ricerche
      • sylvaticus scrive:
        Re: Il server italiano...
        fosse solo per la quantita'.. il problema e' che il cluster del Cineca ce ne ha sempre una:---------------------------------------HPC User Support (hpc.cineca.it)SP6 down this week endDear users,the actual period of down for SP6 is from Friday the 12th at 17:00to Saturday the 13th at approximately (depending on time requiredby the lectric maintenance) at 18:00.---------------SP6 down from Friday the 12th to Saturday the 13th of NovemberDear users,for planned maintenance, SP6 will be switched offfrom Friday the 12th to Saturday the 13th of November.Remember that any job whose Wall Clock Limit exceed Friday the 12thwill not be executed by the scheduler for obvious reasons.We apologize for any inconvenience.HPC User Support,CINECA------------------------PLX down Tuesday the 2nd of NovemberDear PLX Users,due to an urgent maintenance operation,PLX will not be available for productionnext Tuesday the 2nd of Novemberstarting from 10am .System will be back in production inthe afternoon approximately at 3pmRegards,HPC User Support,-------------------------------Dear users,the login node is down. I'll let you know as soon as it becomes available again via traffic lights at hpc.cineca.itRegards, SilviaGHPC User Support--------------------------------ecc. ecc..
  • panda rossa scrive:
    Naturalmente linux!
    Laddove i computer fanno i computer, e non stanno in perenne idle ad aspettare l'utonto che clicca, il sistema operativo e' uno solo!
    • simply scrive:
      Re: Naturalmente linux!
      - Scritto da: panda rossa
      Laddove i computer fanno i computer, e non stanno
      in perenne idle ad aspettare l'utonto che clicca,
      il sistema operativo e' uno
      solo!Tirate fuori sto discorso tutte le volte... ma tu credi che su quei mostri ci giri ubuntu? Usano Linux perché possono ricompilarsi il kernel a piacimento... quei tipi di computer non sono mai programmati per essere "general purpose" come i PC, sono iperspecializzati, in genere fanno una cosa, o pochissime. Il sistema operativo è altamente ottimizzato per fare svolgere bene quei pochi compiti... usano linux perché lo possono trasformare e deformare come vogliono.Questo non comporta nulla per i comuni mortali (anche non utonti) che non sappiano a loro volta ricompilarsi il kernel... i quali installeranno una distro di Linux e si ritroveranno un OS... normale.
      • Fai il login o registrati scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        Hai completamenta ragione, non c'era da tirare fuori niente perché panda rossa questo voleva dire. Tutto qui :)
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        Spiegazione spiccia ma condivisibile, ma non è solo questione di ricompilazione o custmizzazione del Kernel, Windows e Linux sono profondamente diversi a livello strutturale.
        • Kernel di Linux scrive:
          Re: Naturalmente linux!
          - Scritto da: gnulinux86
          Spiegazione spiccia ma condivisibile, ma non è
          solo questione di ricompilazione o custmizzazione
          del Kernel, Windows e Linux sono profondamente
          diversi a livello
          strutturale.Veramente no, ma se ti fa piacere crederci fallo pure.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        - Scritto da: simply
        - Scritto da: panda rossa

        Laddove i computer fanno i computer, e non
        stanno

        in perenne idle ad aspettare l'utonto che
        clicca,

        il sistema operativo e' uno

        solo!

        Tirate fuori sto discorso tutte le volte... ma tu
        credi che su quei mostri ci giri ubuntu? Usano
        Linux perché possono ricompilarsi il kernel a
        piacimento... quei tipi di computer non sono mai
        programmati per essere "general purpose" come i
        PC, sono iperspecializzati, in genere fanno una
        cosa, o pochissime. Il sistema operativo è
        altamente ottimizzato per fare svolgere bene quei
        pochi compiti... usano linux perché lo possono
        trasformare e deformare come
        vogliono.
        Questo non comporta nulla per i comuni mortali
        (anche non utonti) che non sappiano a loro volta
        ricompilarsi il kernel... i quali installeranno
        una distro di Linux e si ritroveranno un OS...
        normale.Gli effetti di Avatar li han fatti su un cluster di Ubuntu che mi pare rientri nella Top500 dei supercomputer... Il kernel poi grazie che lo ricompilano a seconda delle esigenze, ma qual'è la cosa più importante di Linux? La sua versatilità. Io, OEM, posso personalizzare il kernel e volendo posso fornirti un repo in cui, di volta in volta, puoi scaricare il mio kernel ottimizzato per il tuo hardware. Non ci vorrebbe nulla di mistico eh...
        • ciapet scrive:
          Re: Naturalmente linux!

          li han fatti su un cluster???impara a scrivere capra
          • GG FF scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: ciapet

            li han fatti su un cluster
            ???
            impara a scrivere capraLa frase che hai citato è corretta.Probabilmente la capra che non conosce l'italiano sei tu...
          • nerdista scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            Quoto
          • ciuffo scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: GG FF
            - Scritto da: ciapet


            li han fatti su un cluster

            ???

            impara a scrivere capra

            La frase che hai citato è corretta.
            Probabilmente la capra che non conosce l'italiano
            sei
            tu...Anche secondo me "li han fatti" è sbagliato.Dovrebbe essere "Gli hanno fatti.."
          • krane scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: ciuffo
            - Scritto da: GG FF

            - Scritto da: ciapet



            li han fatti su un cluster


            ???


            impara a scrivere capra

            La frase che hai citato è corretta.

            Probabilmente la capra che non conosce

            l'italiano sei tu...
            Anche secondo me "li han fatti" è sbagliato.
            Dovrebbe essere "Gli hanno fatti.."Cioe' tu avresti scritto : "Gli effetti di Avatar gli hanno fatti" ?(rotfl)
          • ciuffo scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ciuffo

            - Scritto da: GG FF


            - Scritto da: ciapet




            li han fatti su un cluster



            ???



            impara a scrivere capra



            La frase che hai citato è corretta.


            Probabilmente la capra che non conosce


            l'italiano sei tu...


            Anche secondo me "li han fatti" è sbagliato.

            Dovrebbe essere "Gli hanno fatti.."

            Cioe' tu avresti scritto :

            "Gli effetti di Avatar gli hanno fatti" ?

            (rotfl)anche :)
        • Nicolaus scrive:
          Re: Naturalmente linux!
          si ma "Ubuntu server edition"... praticamente debian...
      • Africano scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        - Scritto da: simply
        - Scritto da: panda rossa

        Laddove i computer fanno i computer, e non
        stanno

        in perenne idle ad aspettare l'utonto che
        clicca,

        il sistema operativo e' uno

        solo!
        Questo non comporta nulla per i comuni mortali
        (anche non utonti) che non sappiano a loro volta
        ricompilarsi il kernel... i quali installeranno
        una distro di Linux e si ritroveranno un OS...
        normale.E che os ci volevi trovare? Quello di un supercomputer? Comporta che se lo usano lì, la vetta ha fatto la sua scelta, rosicare.
      • cin cin scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        - Scritto da: simply
        Tirate fuori sto discorso tutte le volte...e voi rosicate tutte le volte... :-D
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Naturalmente linux!
      No, sono più di uno, ma Linux detetiene la maggioranza:http://www.top500.org/stats/list/35/osfam-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 17.49-----------------------------------------------------------
      • The Bouncing Thing scrive:
        Re: Naturalmente linux!
        In effetti c'è anche Windows, ma detiene... l'1%. Sembra proprio il contrario di quello che accade nei personal computer.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Naturalmente linux!
          Il paragone può andare in termini numerici, ma non nella sostanza, perchè Linux su SuperComputer viene scelto, mentre su desktop Windows viene preinstallato.
          • The Bouncing Thing scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: gnulinux86
            Il paragone può andare in termini numerici, ma
            non nella sostanza, perchè Linux su SuperComputer
            viene scelto, mentre su desktop Windows viene
            preinstallato.Vero
          • Fino Finetti scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            ed anche perchè la casalinga di voghera non ha tempo di ricompilarsi il kernel di linux :-D
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Naturalmente linux!
            - Scritto da: Fino Finetti
            ed anche perchè la casalinga di voghera non ha
            tempo di ricompilarsi il kernel di linux
            :-DMai ricompilato un kernel per Ubuntu o per Debian se non per il gusto di farlo... Sono superman? Oppure era una battuta triste :D?
        • harvey scrive:
          Re: Naturalmente linux!
          - Scritto da: The Bouncing Thing
          In effetti c'è anche Windows, ma detiene... l'1%.
          Sembra proprio il contrario di quello che accade
          nei personal
          computer.La butto li...Probabilmente perche' questi computer non vengono utilizzati per giocare?Sveglia gente, le guerre di religioni sono inutili, il SO serve far fare delle cosa all'hardware, non per svegliarsi la mattina e dire che ho il SO più lungo!
        • advange scrive:
          Re: Naturalmente linux!
          C'è da dire che quell'1% serve a far girare correttamente Vista. Non ci sono ancora riusciti, ma sono sulla buona strada.
  • ciccio pasticcio scrive:
    be'..
    ci gira crysis?? :D
Chiudi i commenti