UE, l'industria decide sulla conservazione dei dati

Microsoft: pronti ad abbassare a sei mesi le soglie di data retention in Europa, a patto che anche gli altri motori facciano lo stesso. Mentre l'UE chiede aiuto a Google per rivedere la normativa in materia di privacy

Roma – Torna ad accendersi il dibattito su privacy e data retention in Europa. Con una lettera all’organismo comunitario competente, Microsoft si dichiara pronta ad accorciare i tempi di conservazione dei search data degli utenti UE, a patto che anche gli altri motori facciano lo stesso. Il tutto mentre l’Unione pensa ad una riforma della normativa sulla privacy, e nomina un executive di Google fra i propri consulenti.

Già nell’aprile scorso Articolo 29, l’organismo che affianca la Commissione Europea nelle scelte su privacy e dati personali dei cittadini, aveva richiesto ai search engine di ridurre a sei mesi i tempi di conservazione delle informazioni ricavate dalle attività di ricerca degli utenti. Ma nessuna delle tre maggiori realtà del settore – Google, Yahoo, Microsoft – si era conformata: MSN Live mantiene i record di ricerca dei suoi utenti per 18 mesi, Yahoo per 13 e BigG per 9.

Adesso, a modificare il quadro potrebbe intervenire la decisione dell’azienda di Redmond. A caldo, sia Yahoo che BigG hanno annunciato di non avere intenzione di apportare modifiche alle proprie policy in materia di data retention . Ma la pressione nei loro confronti potrebbe farsi più forte. Uno dei legali ingaggiati da Microsoft, Jack Vassallo, spiega che Ballmer e soci non possono ridurre i tempi di conservazione dei dati unilateralmente, perché questo procurerebbe loro uno svantaggio commerciale evidente. “Supportiamo le richieste dei funzionari” ha detto al New York Times , “ma chiediamo loro di assicurare che siano osservate da tutti. Diversamente, noi ne saremmo fortemente svantaggiati”.

Negli ultimi anni, l’avanzamento tecnologico nei sistemi di raccolta di dati personali è entrato spesso in conflitto con le normative nazionali e sovranazionali in materia di privacy. Secondo le internet company, la raccolta ed il mantenimento delle informazioni sugli utenti servono ad evitare le frodi e a migliorare i servizi. Ma attivisti e autorità di vigilanza invocano l’esigenza di rispettare la riservatezza individuale, e denunciano il reiterato impiego dei search data a scopo di profilazione e customizzazione degli annunci pubblicitari online,

Sicuramente, il settore in questione è uno di quelli in cui le normative fanno più fatica a “tenere il passo” del cambiamento tecnico, e richiedono revisioni costanti. E sarebbe anche per questo che in Europa, come racconta ArsTechnica , si starebbe valutando l’opportunità di apportare modifiche sostanziali alle leggi su protezione dei dati personali e privacy.

Ma la decisione dell’UE, encomiabile nel merito, rischia di suscitare più di una polemica per il metodo con cui viene perseguita. Per supportare il lavoro di modernizzazione delle norme da parte del già citato Articolo 29, infatti, i dirigenti di Bruxelles hanno creato un “panel” di esperti di cui farà parte anche Peter Fleischer , responsabile di Google per le questioni di privacy. In passato, Fleischer si è trovato spesso a difendere la Grande G di fronte alle richieste dell’Unione. Adesso, la scelta di convocarlo fra coloro che decideranno degli aggiornamenti del quadro normativo solleva sorpresa e qualche perplessità. Allo stesso tempo, rileva ArsTechnica , non è detto che la collaborazione non possa risultare vantaggiosa per tutti. I funzionari dell’Unione, infatti, avranno un quadro costantemente aggiornato sulle frontiere dell’internet search, mentre Google ricaverà una visione più definita sugli obiettivi delle normative UE.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CCC scrive:
    [OT] Liberate i regali di Natale!!!
    Un po' OT (ma neanche tanto...)La libertà è importante anche a Natale!Liberate i vostri regali boicottando tutti i prodotti elettronici che supportano sistemi DRM (Digital "Restriction" Management) e TC ("Treacherous" Computing)!!!- Cosa sono i DRM e il TC?Digital "Restriction" Management è una tecnologia per sottomettere l'utente al controllo da parte di terzi fornitori di materiali software, audiovisivi o testuali.I DRM vengono sempre più spesso abbinati a sistemi TC ("Treacherous" Computing), una tecnologia che utilizza hardware e software, basata sulla crittografia a chiave asimmetrica, in grado di rendere praticamente insormontabili i meccanismi di controllo sui dispositivi digitali.Se DRM e TC prevalessero sul mercato, allora gli utenti perderebbero il controllo dei "loro" computer e di tutti i "loro" dispositivi e supporti digitali, computer, schede grafiche, monitor, dischi, cellulari, fotocamere e videocamere digitali, lettori e registratori audio e video, ebook, supporti audio e video digitali, TV e qualsiasi altra periferica digitale che in teoria dovrebbe essere in loro possesso.DRM e TC, oltre che togliere di fatto agli utenti il controllo sui dispositivi e sui supporti digitali da loro acquistati, sono anche dei sistemi che possono essere usati per fini di condizionamento e controllo sociale, dunque pericolosissimi in una società sempre più "digitalizzata" in termini di informazione, tecnologia, saperi, economia...- Per approfondire:http://www.fsfeurope.org/projects/drm/drm.it.htmlhttp://www.eff.org/issues/drmhttp://www.defectivebydesign.org/what_is_drmhttp://www.no1984.org/http://www.no1984.org/Dettagli_sul_Trusted_Computing- Alcuni prodotti da boicottare...35 Days Against DRM Economic Boycott of DRM This Gift Giving Seasonhttp://www.defectivebydesign.org/days35 Days Against DRM Day One: MacBookhttp://www.defectivebydesign.org/day01-macbook35 Days Against DRM -- Day 2: Netflixhttp://www.defectivebydesign.org/day02-netflix35 Days Against DRM -- Day 3: Overdrivehttp://www.defectivebydesign.org/day03-overdrive35 Days Against DRM -- Day 4: BBC iPlayerhttp://www.defectivebydesign.org/day04-iplayer35 Days Against DRM -- Day 5: Yahoo and MSN Musichttp://www.defectivebydesign.org/day05-yahooandmsn35 Days Against DRM -- Day 6: Windows Media Centerhttp://www.defectivebydesign.org/day06-windowsmediacenter35 Days Against DRM -- Day 7: Prince: Friends without benefits.http://www.defectivebydesign.org/day07-prince35 Days Against DRM -- Day 8: Nintendo Wiihttp://www.defectivebydesign.org/day08-nintendowii... continua suhttp://www.defectivebydesign.org- Per contrastare DRM e TC:http://www.no1984.org/#AzioniNoTChttp://www.no1984.org/Risorse_Anti_TCBuone feste (senza DRM/TC)!!!
  • XYZ scrive:
    no problem!
    DRM NO.Se non c'è bene, se c'è si rippa da altro supporto. E' ora di bandirle, queste "bucciottate"! (cit.)E si compra legalmente solo vinile usato. La morte della Musica? No! Quella è già morta da un pezzo nel mercato mainstream.La Morte del Mercato Della Musica?Certo, Ovvio, Giusto AND Doveroso!Dopo 20 anni passati a comprare cd e vinili, IndieLabels & MajorLabels.. E aver fatto un discreto archivio che conta quasi 15.000 dischi mix.. Beh... Direi addio molto volentieri all'attuale industria e mi focalizzerei a testa bassa sul mondo Indie..Evitando tutto il digitaldownload che non rispetti lo standard del WAVE 48KhZ 44.100 del cd fà veramente cagare!), Flac o APE.... Oltre che naturalmente tutta quella venatura di mercato che offre casse, cassine e cassette create per ascoltare la musica (MALE) in qualunque modo e posto.. Rivoglio gli stramaledettissimi sintoamplificatori da salotto Yamaha di meta anni90.. e non queste cavolate di sintoamp che processano(MALE) anche e soprattutto il videooltre che (MALISSIMO) l'AUDIO.Il perchè? Acculturatevi qui-
    http://it.wikipedia.org/wiki/Loudness_war
    • Anonymous scrive:
      Re: no problem!
      mha, guarda. io approvo e sostengo la tua tesi fino a un certo punto. per quanto riguarda il drm sono daccordo con tè, ma per quanto mi riguarda, felicissimo di avere il mio lettorino farlocco su cui girano mp3 a 96kb :DD.quelle sono semplici leggi di mercato. il tuo approccio è decisamente sofisticato e pochi sono disposti a dargli questa stessa attenzione, AKA dovrai CERCARE servizi che ti offrano quello che cerchi, sicuramente a prezzi meno competitivi: giusto e doveroso, non è il mondo a doversi adattare ai tuoi standard.a parte la parentesi antiprimadonna, comunque, sono daccordo :D.
    • Brenji Ahiai scrive:
      Re: no problem!
      Flac è per archiviare musica.OGG (o al massimo un mp3 ad altissima qualità) impostato ad alta qualità basta e avanza.Se qualcuno dice diverso, è un fanatico/audiofilo, e la differenza è solo psicologica e non reale.
      • pippo scrive:
        Re: no problem!

        Se qualcuno dice diverso, è un
        fanatico/audiofilo, e la differenza è solo
        psicologica e non
        reale.No, no io con i miei vinili scolpiti a mano, le cuffie in pura lana vergine, e i cavi in oro massiccio sento veramente la MUSICA :D
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: no problem!
          contenuto non disponibile
          • pippo scrive:
            Re: no problem!


            No, no io con i miei vinili scolpiti a mano, le

            cuffie in pura lana vergine, e i cavi in oro

            massiccio sento veramente la MUSICA

            :D

            Io ho resuscitato Bach.
            Ora suona lui dal (ri)vivoazz un vero audiofilo ;)
  • lellykelly scrive:
    trovare mille modi
    per non far avere ai barboni musica gratis.questo si dovrebbe fare.così con i film, programmi, ecc.oppure abolire del tutto il denaro o creare contenuti di libera fruizione.è assurdo sceglere cosa pagare o cosa no.
    • pippo scrive:
      Re: trovare mille modi

      per non far avere ai barboni musica gratis.
      questo si dovrebbe fare.
      così con i film, programmi, ecc.

      oppure abolire del tutto il denaro o creare
      contenuti di libera
      fruizione.
      è assurdo sceglere cosa pagare o cosa no.Guardare il prezzo e decidere è troppo difficile per te? :D
  • Crazy scrive:
    Basta non comperare DRM
    CIAO A TUTTIche prima o poi i DRM spariscano e` un dato di fatto... la gente ha capito la fregatura dei DRM, e non sta acquistando piu` come inizialmente sperato, e quindi... i DRM spariscono un po' alla volta.Ora, speriamo che anche iTunes li elimini una volta per tutte, sarebbe cio` infatti un passo importantissimo per riottenere la liberta` che ci spetta di diritto, ossia quella di farci copia di backup di cio` che acquistiamo.Quindi... continuiamo a non comperare nulla che sia protetto da DRM fino a che le Major saranno costrette a soccombere e baciarci i piedi pur che ricominciamo a dar loro il nostro denaro.E riserviamo lo stesso trattamento anche al Trusted Computing!DISTINTI SALUTI
    • pentolino scrive:
      Re: Basta non comperare DRM
      quoto in pieno, finalmente un intervento condivisibile.Al diavolo il DRM!
    • Brenji Ahiai scrive:
      Re: Basta non comperare DRM
      Il DRM è male e questo è un dato di fatto, ma per il TC, finchè non ci saranno i primi problemi è inutile fasciarsi la testa.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Basta non comperare DRM
        contenuto non disponibile
        • Pao6 scrive:
          Re: Basta non comperare DRM
          Non vedo l'ora che sblocchino le canzoni dai DRM! (con prezzi accettabili) Finalmente comprerei musica senza menate :)I siti visti fino ad ora, però, sono insoddisfacenti. Non tutte le canzoni sono libere o disponibili e la validità futura del servizio è sempre dubbia.Se funziona potrebbero adottare lo stesso sistema per i film! (*dreaming*)--Per il TC è un altro paio di maniche. Quando si riscontreranno gli eventuali primi "problemi" vuol dire che ormai sarà già ben diffuso! Mica sono scemi i creatori, per ora resta ben nascosto.Un tempo esisteva un sito con la lista dell'hardware "infetto", ma ora è down :Il motivo principale per cui ripudio Vista (e spero non Win7) è proprio l'essere TC compliant! Il resto può essere modellato con tweak o installazioni personalizzate.
    • cicciobello scrive:
      Re: Basta non comperare DRM

      Quindi... continuiamo a non comperare nulla che
      sia protetto da DRM fino a che le Major saranno
      costrette a soccombere e baciarci i piedi pur che
      ricominciamo a dar loro il nostro
      denaro.
      E riserviamo lo stesso trattamento anche al
      Trusted
      Computing!Mi avevi detto di andare a vedere i tuoi post più vecchi, in cui avevi già avvisato dei rischi del drm. Come vedi, lo sto facendo. E vedo che ti sei contraddetto in poco tempo: inviti a non comprare niente di protetto da drm... e poi dici di usare hulu e netflix, pur sapendo perfettamente (ed avendolo constatato personalmente) che hanno il drm.Rileggiti il tuo stesso post... e se sei coerente con te stesso, disdici subito ogli abbonamento che hai.
  • orazio scrive:
    e' giusto pagare
    e' giusto pagare per la musicae' sbagliato che a guadagnare non siano gli artistima gli sciacalli cioe produttori ,siae e tutti i loro amici.........basta comprare le raccolte a natale....comprate solo musica che vale il resto scaricate e copiate piu che potete
    • Nokia scrive:
      Re: e' giusto pagare
      - Scritto da: orazio
      e' giusto pagare per la musica

      e' sbagliato che a guadagnare non siano gli
      artisti

      ma gli sciacalli
      cioe produttori ,siae e tutti i loro amici....
      Si beh hai ragione...infatti i cantanti sono tutti poveri, è per questo che il sogno di ogni adolescente è fare il cantante (o il calciatore....), perchè si diventa poveri!!!!O forse no, correggiamo.Il cantante SENZA uno sciacallo che supporta gli enormi costi di PROMOZIONE, che gli cura l'IMMAGINE, che lo pubblicizza alle RADIO, lo fa partecipare alle RASSEGNE ESTIVE, o SENZA nessuno che lo protegga da un eventuale altro cantante che gli potrebbe rubare una melodia spacciandola per sua....QUELLO rimane povero.Gli altri diventano STRAMILIARDARI!!!!E penso che il sogno di TUTTI i cantanti sie entrare in questo secondo gruppo.....Però i cattivi sono le Major, poveri cantanti, che vorrebbero solo suonare la loro musica per un tozzo di pane....
      • getthefact scrive:
        Re: e' giusto pagare
        non sto parlando di gente senza talento in modalita' lollipop o tiziano ferroparlo di gente che sa fare musica...a scoreggiare sono bravo anche ioe nessuno mi paga per farlo...
        • pippo scrive:
          Re: e' giusto pagare

          non sto parlando di gente senza talento

          in modalita' lollipop o tiziano ferro

          parlo di gente che sa fare musica...

          a scoreggiare sono bravo anche io(rotfl)(rotfl)(rotfl)P.S. forse allora dovresti cambiare il nick in gettheFART ;)
        • Nokia scrive:
          Re: e' giusto pagare
          - Scritto da: getthefact
          non sto parlando di gente senza talento
          Fammi capireChi sarebbero i musicisti di talento?spero tu non stia parlando di U2 o REM o simili....La loro fama se la sono già costruita con l'aiuto degli "sciacalli"....Parliamo di musicisti di talento ancora sconosciuti, giusto? Come fanno a promuovere la loro musica in tutto il mondo?E' interessante saperlo....Un talentuoso cantante Danese, che fa musica fichissima, senza Case Discografiche che lo supportano, e senza una Siae che gli tutela i diritti sulle sue creazioni musicali, come farà ad avere successo in Italia?Si fa il blog su MySpace?aspetta e spera.....
  • 01234 scrive:
    come dovrebbe essere
    il DRM è una buffonata, giusto abolirloma vedremo...
Chiudi i commenti