UK contro Facebook, Zuckerberg paghi le tasse

Il social network avrebbe versato solo 238mila sterline al Tesoro britannico, grazie ad un'accurata manovra di ingegneria fiscale. Il Partito Laburista interroga il Governo e chiede una verifica

Roma – Antisocial network . È l’attacco scagliato dalle pagine del quotidiano britannico The Independent alla scappatoia fiscale adottata da numerosi colossi del Web. Nello specifico, la piattaforma di Mark Zuckerberg, Facebook, avrebbe versato solo 238mila sterline (280mila euro circa) allo stato britannico , a fronte di un introito complessivo di 175 milioni di sterline, 220 milioni di euro.

Lo stratagemma è ormai noto nel business 2.0. Da Apple a Google, le società operative su Internet fanno passare la maggior parte delle proprie operazioni – in particolare le vendite derivanti dalla pubblicità – sul suolo irlandese, le cui trattenute d’imposta risultano decisamente più basse rispetto a paesi come il Regno Unito . Una situazione simile in Lussemburgo, dove Amazon ha scelto di far transitare i suoi profitti miliardari.

“È immorale che queste società di successo non paghino le tasse nei paesi in cui sono basate e dove traggono profitto – ha spiegato all’ Independent John Mann, deputato laburista e membro della commissione parlamentare al Tesoro – Traggono immensi benefici dall’infrastruttura Internet del nostro paese, ma poi non fanno nulla per contribuire. È come guidare una macchina senza pagare il bollo. Non possiamo tollerarlo, e non vedo perché dovremmo farlo se si tratta del Web. L’erario sta spendendo molte risorse per le nuove reti a banda larga e queste società ne beneficeranno enormemente. È giusto che contribuiscano”.

Gli stessi esponenti del partito laburista si impegneranno per presentare una specifica interrogazione parlamentare, chiedendo al ministero del Tesoro di esaminare la dichiarazione delle imposte di Facebook ed eventualmente prendere provvedimenti. L’articolo apparso sulle pagine dell’ Independent ha riportato le cifre fornite dalla società Enders Analysis , che ha quantificato il totale dei profitti generati da Facebook.

“Troppe aziende sfruttano le scappatoie disponibili per ridurre il loro carico fiscale – hanno fatto eco i vertici della britannica TaxPayers Alliance – Altre pagano invece il dovuto, ma il sistema è troppo complicato e il pubblico questo non lo capisce. Se vogliamo competere dobbiamo riformare l’ordinamento tributario”.

Nessun commento da parte della gigantesca piattaforma in blu, che si è limitata a sottolineare come le informazioni contenute nei report d’attività locale non rispecchino necessariamente le performance globali . “Quindi, sarebbe un errore tirare delle conclusioni sulla base di questi report”, ha concluso un portavoce del social network di Menlo Park.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    alla fine, chi protesta?
    la solita criptolesbica invidiosa del pene.
  • ... scrive:
    la solita nazifemminista che protesta
    me la immagino: occhiali da rottermaier, capelli a crocchia tipo filo spinato, vestiti grigi, gonna sotto il ginocchio, scarla tacco 2, mutanda ragnatelata causa nessuna visita maschile, acida e inXXXXXXX col mondo.&0Euro per un consolatore in morbido lattice e le passerebbe l'XXXXXXXtura.
    • Risposta al commento scrive:
      Re: la solita nazifemminista che protesta
      - Scritto da: ...
      me la immagino: occhiali da rottermaier, capelli
      a crocchia tipo filo spinato, vestiti grigi,
      gonna sotto il ginocchio, scarla tacco 2, mutanda
      ragnatelata causa nessuna visita maschile, acida
      e inXXXXXXX col
      mondo.

      &0Euro per un consolatore in morbido lattice e le
      passerebbe
      l'XXXXXXXtura.E poi sono anche abbastanza assatanate... :| [img]http://www.dagospia.com/img/foto/12-2011/femministe-femen-protestano-139992.jpg[/img]
    • Franky scrive:
      Re: la solita nazifemminista che protesta
      - Scritto da: ...
      me la immagino: occhiali da rottermaier, capelli
      a crocchia tipo filo spinato, vestiti grigi,
      gonna sotto il ginocchio, scarla tacco 2, mutanda
      ragnatelata causa nessuna visita maschile, acida
      e inXXXXXXX col
      mondo.

      &0Euro per un consolatore in morbido lattice e le
      passerebbe
      l'XXXXXXXtura.tradotto in termini psicologici "isterismo femminile dovuto alla prolungata astinenza sessuale"... ma potrebbe piuttosto trattarsi anche della classica sessista bigotta e misandrica.... definita negli USA appunto "nazifemminista"...
  • Enjoy with Us scrive:
    Il mio parere...
    1. non si può pubblicare la foto di personaggi non pubblici senza il loro preventivo consenso, a meno che la foto non renda non identificabile il soggetto. Es. pubblico un bel paio di gambe sotto una minigonna, ma non si vede il volto della persona, non commetto nessun reato, se invece si vede la faccia della signorina sto commettendo un atto illecito, almeno qui in Italia, nel resto del mondo non so, ma la posizione italiana mi sembra corretta.2. Se non ho capito male nel sito in oggetto erano pubblicate solo dei dettagli di un corpo, sena possibilità di identificare la persona... quindi secondo me cosa lecitissima.3. Ci sono certe persone che si vestono in modo indecente... pantaloni a vita bassissima, con il XXXX di fuori quando si piegano, minigonne ascellari, pantaloni ultra aderenti, spacchi vertiginosi ecc... e non si tratta solo di donne, anche certi uomini lo fanno... beh che dire se poi qualcuno li guarda in determinati modi o li fotografa direi che se la sono cercata!
    • Buozzo scrive:
      Re: Il mio parere...
      Proviamo a capovolgere la situazione. Sinceramente a me se una ragazza mi facesse una foto al XXXX e la schiaffasse su un sito di fighette assatanate sarei ultra-felice. Non c'è nulla di poco dignitoso nell'avere un bel XXXX (o il corpo in genere) e nel farlo vedere, come ci insegnano gli antichi greci e romani. Se la gente visitasse un po' di più i musei sarebbe meglio. Purtroppo la mentalità cattolica ha fatto molti danni. Eradicare le religioni, now!
      • Pincopallo scrive:
        Re: Il mio parere...
        La religione non c'entra nulla con queste femministe scatenate.
        • Franky scrive:
          Re: Il mio parere...
          - Scritto da: Pincopallo
          La religione non c'entra nulla con queste
          femministe
          scatenate.ed invece c'entra e come se c'entra... l'idea che il nudo ed il corpo umano siano vergognosi e peccaminosi deriva dal bigottismo e dalle religioni!!!idem l'idea che il sesso o la visione di un corpo nudo siano lesive per la dignita' di una persona... il femminismo sessista sex-negative (che pretende che in un proXXXXX uomo vs donna l'uomo venga automaticamente condannato senza nemmeno vedere le prove o la donna assolta se imputata.... e che sostiene che l'uomo nasce per sua natura violento e delinquente mentre viceversa le donne nascerebbero tutte buone brave e sante...deriva dal maschilismo misogino e dal bigottismo... hanno preso il peggio da queste teorie e lo hanno adattato...
          • Riflessione scrive:
            Re: Il mio parere...
            Mai vista la cappella sistina? All'interno di una delle roccaforti della cristianità c'è una miriade di corpi nudi e seminudi. Come si fa a dire che la religione condanni la nudità? Il problema qui è la mentalità di certi soggetti. La religione ha molte colpe ma questa non le appartiene. E' figlia esclusivamente dell'ipocrisia. Ti metti in condizione di essere guardata ma quando ti guardano gridi allo scandalo.
          • anon scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Riflessione
            Mai vista la cappella sistina? All'interno di una
            delle roccaforti della cristianità c'è una
            miriade di corpi nudi e seminudi. Come si fa a
            dire che la religione condanni la nudità?Non lo sai che: <i
            Nel 1564, un anno dopo la fine del Concilio di Trento, venne decisa la censura dei nudi "scandalosi" del Giudizio Universale nella Cappella Sistina. È stato un collaboratore ed amico di Michelangelo, Daniele da Volterra, a coprire la nudità delle figure con le famose "braghe", cosicché da allora è stato soprannominato il Braghettone (anche se non è stato l'unico a mettere le mutande ai santi, e la censura è continuata anche nei secoli successivi). </i
          • Franky scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: anon
            - Scritto da: Riflessione


            Mai vista la cappella sistina? All'interno
            di
            una

            delle roccaforti della cristianità c'è una

            miriade di corpi nudi e seminudi. Come si fa
            a

            dire che la religione condanni la nudità?

            Non lo sai che:

            <i
            Nel 1564, un anno dopo la fine del
            Concilio di Trento, venne decisa la censura dei
            nudi "scandalosi" del Giudizio Universale nella
            Cappella Sistina. È stato un collaboratore
            ed amico di Michelangelo, Daniele da Volterra, a
            coprire la nudità delle figure con le famose
            "braghe", cosicché da allora è stato
            soprannominato il Braghettone (anche se non è
            stato l'unico a mettere le mutande ai santi, e la
            censura è continuata anche nei secoli
            successivi). </i

            Ecco appunto... stavo proprio per far notare questo al commentatore di sopra che evidentemente non sa oltre alla storia della Cappella Sistina nemmeno che i corpi femminili nudi delle donne sono stati per secoli considerati "demoniaci" e capaci di indurre in tentazione e peccato...e che nel medioevo c'era gente che diffidava delle donne...proprio da qui partono le leggende ed i pregiudizi sulle streghe in combutta con il demonio...e la loro caccia....ed evidentemente ignora che i popoli polinesiani vivevano nudi beatamente fino a quando non e' giunta la loro evangelizzazione... e li si e' accusati di vivere come "selvaggi" perennemente nel peccato...qui la misogenia ha una origini religiose... e la misandria altro non e' che un tentativo di emulazione al contrario della misogenia...
          • Franky scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: anon

            - Scritto da: Riflessione




            Mai vista la cappella sistina? All'interno

            di

            una


            delle roccaforti della cristianità c'è una


            miriade di corpi nudi e seminudi. Come si
            fa

            a


            dire che la religione condanni la nudità?



            Non lo sai che:



            <i
            Nel 1564, un anno dopo la fine del

            Concilio di Trento, venne decisa la censura dei

            nudi "scandalosi" del Giudizio Universale nella

            Cappella Sistina. È stato un collaboratore

            ed amico di Michelangelo, Daniele da Volterra, a

            coprire la nudità delle figure con le famose

            "braghe", cosicché da allora è stato

            soprannominato il Braghettone (anche se non è

            stato l'unico a mettere le mutande ai santi, e
            la

            censura è continuata anche nei secoli

            successivi). </i




            Ecco appunto... stavo proprio per far notare
            questo al commentatore di sopra che evidentemente
            non sa oltre alla storia della Cappella Sistina
            nemmeno che i corpi femminili nudi delle donne
            sono stati per secoli considerati "demoniaci" e
            capaci di indurre in tentazione e
            peccato...
            e che nel medioevo c'era gente che diffidava
            delle donne...
            "Come fanno a sanguinare ogni mese(n.d.r mestruazioni)senza morire dissanguate?" era la classica domanda che si poneva il medievalista superstizioso del tempo..."E' evidente che le donne hanno stretto un patto con il demonio che consente loro di non morire dissanguate ed ecco perche' loro in cambio ci inducono perennemente nel peccato" era la risposta che dava il superstizioso del medioevo...
          • Pincopallo scrive:
            Re: Il mio parere...
            Si ma mi pare che nel frattempo, anche in ambito religioso cattolico, qualcosa sia cambiato. Mi sembra quantomeno fuoriluogo (e pretestuoso) tirare fuori la caccia alle streghe del medioevo.
          • Pincopallo scrive:
            Re: Il mio parere...
            P.S.: inoltre io non ci scherzerei troppo con i discorsi sul demonio, che poi non c'entrano nulla col discorso. Lo sai che nel 2012 vengono ancora praticati riti magici, stregoneria, satanismo? Che c'è gente che non riesce a uscire di casa senza essersi letta l'oroscopo? Che si preferisce rivolgersi a maghi e cartomanti anzichè agli psichiatri?
          • anon scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Pincopallo
            Che si preferisce rivolgersi a maghi
            e cartomanti anziché agli psichiatri?Guarda, tra i cartomanti e gli psichiatri non so chi sia peggio.Almeno i vari maghi e indovini non vanno in giro ammantandosi di scienza e dicendo di seguire il metodo scientifico alla lettera, quando è evidente anche a un bambino che psichiatria/psicologia/ecc. altro non sono che pseudoscienze.
          • Pincopallo scrive:
            Re: Il mio parere...
            C'è differenza tra psichiatria e psicologia. La psichiatria è una branca specifica della medicina ufficiale che si occupa della cura dei disturbi mentali (gli psichiatri devono essere laureati in medicina e chirurgia con specializzazione post-laurea in psichiatria), mentre la psicologia è una pseudo-scienza che studia il comportamento degli individui e i loro processi mentali.I maghi, i cartomanti, gli indovini non sono altro che TRUFFATORI.Peccato che in Italia, per motivi politici, sia stato abolito il reato di plagio.
          • Franky scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Pincopallo
            I maghi, i cartomanti, gli indovini non sono
            altro che
            TRUFFATORI.
            Peccato che in Italia, per motivi politici, sia
            stato abolito il reato di
            plagio.
            E vediamo se capisci il perche'.... Qual'e' la differenza tra una persona che ha credenze "magiche" ed una che ha "credenze religiose"?Forse quelle religiose sono razionalmente e scientificamente provate e quelle magiche no? O forse i religiosi non speculano economicamente come i maghi? Dal punto di vista di noi razionalisti non c'e' nessuna differenza... i credenti diranno...ma il prete ti aiuta e ti rassicura...pure il mago ed l'astrologo...ti rassicurano... quindi di nuovo....con quale criterio definisci una superstizione di serie A ed una di serie B?Anzi ora che mi ci fai pensare mi sta piu' simpatico l'astrologo...almeno non discrimina le lesbiche...non alimenta la sessuofobia...e non pretende di imporre ad un malato di vivere attaccato ad un tubo...
          • anon scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Pincopallo
            I maghi, i cartomanti, gli indovini non sono
            altro che TRUFFATORI.Appunto, almeno nel caso dei maghi e cartomanti la truffa è talmente palese che bisogna essere proprio dei polli per cascarci.Nel caso della psicologia, invece, la truffa è più sottile e molto più subdola purtroppo.
          • ... scrive:
            Re: Il mio parere...
            C'è psicologo e psicologo. Studiare i comportamenti umani approfonditamente, fino a quelli totalmente inconsci o talmente quotidiani da sembrare banalità, è una cosa seria.Credo che chi lo fa per aiutare veramente il prossimo (naturalmente anche per guadagnarci, è più che normale) va rispettato e non etichettato come truffatore o ciarlatano.
          • Franky scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Pincopallo
            P.S.: inoltre io non ci scherzerei troppo con i
            discorsi sul demonio, che poi non c'entrano nulla
            col discorso. Lo sai che nel 2012 vengono ancora
            praticati riti magici, stregoneria, satanismo?
            Che c'è gente che non riesce a uscire di casa
            senza essersi letta l'oroscopo? Che si preferisce
            rivolgersi a maghi e cartomanti anzichè agli
            psichiatri?io si...come so anche che ci sono stati degli integralisti religiosi dei movimenti antiaborto che minacciano i ginecologi ... e che ne hanno perfino ammazzato uno...(alla faccia del comandamento non uccidere!!!)pensi forse che difendendo le religioni e la superstizione contribuisci a debellare il fenomeno?
          • Franky scrive:
            Re: Il mio parere...
            - Scritto da: Pincopallo
            Si ma mi pare che nel frattempo, anche in ambito
            religioso cattolico, qualcosa sia cambiato. Mi
            sembra quantomeno fuoriluogo (e pretestuoso)
            tirare fuori la caccia alle streghe del
            medioevo.non e' per niente fuori luogo dal momento che si diceva che il sessismo e la demonizzazione del nudo non hanno nulla a che vedere con la religione...ho dimostrato citando fatti storici che sia la criminalizzazione del sesso, che la nudita',che la misogenia hanno origine religiosa...riguardo alla nudita' ed alla XXXXXgrafia che lede la dignita' della donna...questo e' un cavallo di battaglia dei clericali cattolici...basta accendere la tv per sentire questa tesi...la storia serve per ricordare da dove derivano certi pregiudizi ed a che cosa hanno portato...se non credi che la sessuofobia bigotta sia attuale e reale...puoi sempre farti un giro sul sito dei "cristiani liberati" e vedere con i tuoi occhi come persino dei credenti critichino la sessuofobia delle altre religioni... i "cristiani liberati" hanno fondato una chiesa loro con l'obiettivo di contrastare la sessuofobia e l'integralismo dei loro colleghi delle altre religioni...Ecco il loro sito...buona lettura....:http://www.libchrist.com/
      • Franky scrive:
        Re: Il mio parere...
        - Scritto da: Buozzo
        Proviamo a capovolgere la situazione.
        Sinceramente a me se una ragazza mi facesse una
        foto al XXXX e la schiaffasse su un sito di
        fighette assatanate sarei ultra-felice.

        Non c'è nulla di poco dignitoso nell'avere un bel
        XXXX (o il corpo in genere) e nel farlo vedere,
        come ci insegnano gli antichi greci e romani. Se
        la gente visitasse un po' di più i musei sarebbe
        meglio. Purtroppo la mentalità cattolica ha fatto
        molti danni. Eradicare le religioni,
        now!megaquotone!!!
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Il mio parere...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      1. non si può pubblicare la foto di personaggi
      non pubblici senza il loro preventivo consenso, a
      meno che la foto non renda non identificabile il
      soggetto. Es. pubblico un bel paio di gambe sotto
      una minigonna, ma non si vede il volto della
      persona, non commetto nessun reato, se invece si
      vede la faccia della signorina sto commettendo un
      atto illecito, almeno qui in Italia, nel resto
      del mondo non so, ma la posizione italiana mi
      sembra
      corretta.
      2. Se non ho capito male nel sito in oggetto
      erano pubblicate solo dei dettagli di un corpo,
      sena possibilità di identificare la persona...
      quindi secondo me cosa
      lecitissima.
      3. Ci sono certe persone che si vestono in modo
      indecente... pantaloni a vita bassissima, con il
      XXXX di fuori quando si piegano, minigonne
      ascellari, pantaloni ultra aderenti, spacchi
      vertiginosi ecc... e non si tratta solo di donne,
      anche certi uomini lo fanno... beh che dire se
      poi qualcuno li guarda in determinati modi o li
      fotografa direi che se la sono
      cercata!Quoto tutto, però aggiungerei:4. fotografare di nascosto le parti intime di una ragazza o filmarla durante l'atto e pubblicarla nei pornitubi è abbastanza da sfigati.Ma è un'opinione personale.
  • lettore scrive:
    E dove sarebbero le foto?
    Ma dove sarebbere queste foto di presunti crimini contro la dignità umana? Seguendo i link dell'articolo non si trova nulla di tutto ciò.Giusto per farsi un'idea di quel che si sta parlando, eh? O)
    • tutta fuffa scrive:
      Re: E dove sarebbero le foto?
      - Scritto da: lettore
      Ma dove sarebbero queste foto di presunti crimini
      contro la dignità umana? Seguendo i link
      dell'articolo non si trova nulla di tutto
      ciò.

      Giusto per farsi un'idea di quel che si sta
      parlando, eh?
      O)Quoto.
    • voluisti birotam scrive:
      Re: E dove sarebbero le foto?
      - Scritto da: lettore
      Ma dove sarebbero queste foto di presunti crimini
      contro la dignità umana? Seguendo i link
      dell'articolo non si trova nulla di tutto
      ciò.

      Giusto per farsi un'idea di quel che si sta
      parlando, eh?
      O)Se fossero disponibili le foto oggetto di tanto disquisire (pare che il sito - già incappato nel passato in rogne ancor peggiori - le abbia rimosse, quindi ciò fa presumere che tanto innocenti non fossero) si capirebbe subito se son fatte o no sotto le gonne delle malcapitate. Ma così come si farebbe a discutere di aria fritta?
  • panda rossa scrive:
    Offesa delle dignita' umana?
    Il sito di reddit riporta questo condivisibilissimo disclaimer: When you are in public, you do not have a reasonable expectation of privacy. Inoltre la policy del sito e' molto rigorosa, in quanto dice anche molto chiaramente: No photos taken on/in/around school settings or of "school girls" unless you can confirm that they are not minors. Posts that can not be confirmed will be removed. E dice anche, altrettanto chiaramente: NO UPSKIRT SHOTS This is against the law and forbidden on this subreddit. Estratti da questa pagina: http://metareddit.com/r/CreepShotsCio' premesso, chi si lamenta per essere stato fotografato in un luogo pubblico coi capelli in disordine, a quale titolo lo fa?
    • pentolino scrive:
      Re: Offesa delle dignita' umana?
      Appunto, ma alla fine anche se uno mette le foto di una scollatura o due belle cosce messe in evidenza da una minigonna dove sta il problema?
      • ... scrive:
        Re: Offesa delle dignita' umana?
        Il problema sta nel fatto che molti scatti sono SOTTO la minigonna, al supermercato ad esempio, mentre la poveretta sta facendo gli affari suoi guardando i prodotti sugli scaffali il maiale di turno passa e scatta una foto sotto la minigonna... oppure per strada alla fermata dell'autobus, dovunque.Non è il fatto di fotografare belle gambe, magari da dietro, in quel caso (anche se lo trovo un pò da pervertiti) fai una foto di quello che normalmente si vede e che la ragazza vuol far vedere. Quando però si va oltre non è più tollerabile, non è essere bigotti o bacchettoni, è essere realisti. E' una pratica che oltre ad essere illegale è sintomo di scarsa considerazione del prossimo.
    • collione scrive:
      Re: Offesa delle dignita' umana?
      ovviamente mai che si parli di scandalo in un luogo pubblico, quando queste donnine facili girano senza mutande, con pantaloni semitrasparenti ficcati tra le natichea me pare che queste donne stiano esagerandoormai la loro arroganza e la loro spocchia, superano ogni limite accettabile
      • Franky scrive:
        Re: Offesa delle dignita' umana?
        - Scritto da: collione
        ovviamente mai che si parli di scandalo in un
        luogo pubblico, quando queste donnine facili
        girano senza mutande, con pantaloni
        semitrasparenti ficcati tra le
        natiche
        Magari non se ne parlasse piu'!!! Proprio questo e' il nostro obiettivo di persone sessualmente liberate razionaliste... o liberal...Ma quale "scandalo" e quali "donne facili"!!!!Il sesso e' una cosa normale e naturale...il corpo umano e' una opera d'arte ed e' normale e naturale pure lui...le donne che vogliono piacere e che amano il sesso e gli uomini sono normali e naturali!!!E' il bigottismo che non e' ne' normale e ne' naturale!!Ed e' il sessismo misogeno e/o misandrico(maschilista e/o femminista) che non e' ne' normale ne' naturale...!!! cosi' come non e' normale e naturale la sessuofobia!!!Ma basta con questi termini da bigotti del settimo giorno!!!E' proprio questa mentalita' che ha creato la sessuofobia ed il sessismo che tanto critichiamo!!!
        a me pare che queste donne stiano esagerando
        ormai la loro arroganza e la loro spocchia,
        superano ogni limite
        accettabile
        questo perche' c'e' il retaggio del bigottismo che criminalizza il sesso misto a misandria...(cioe' odio nei confronti degli uomini...)ed il mix dei due non puo' che essere qualcosa di assolutamente negativo...(da 2 cose negative non nasce sicuramente nulla di buono...!!!)
      • Risposta al commento sopra scrive:
        Re: Offesa delle dignita' umana?
        - Scritto da: collione
        ovviamente mai che si parli di scandalo in un
        luogo pubblico, quando queste donnine facili
        girano senza mutande, con pantaloni
        semitrasparenti ficcati tra le
        natiche

        a me pare che queste donne stiano esagerando

        ormai la loro arroganza e la loro spocchia,
        superano ogni limite
        accettabileE di cosa ti lamenti? Ad occhio e croce sei uno che può solo guardare quindi accontentati di quello. :(
    • lettore scrive:
      Re: Offesa delle dignita' umana?
      - Scritto da: panda rossa
      Il sito di reddit riporta questo
      condivisibilissimo
      disclaimer: [...]
      E dice anche, altrettanto chiaramente:
      <i
      <b
      NO UPSKIRT SHOTS This is against the law
      and forbidden on this
      subreddit. </b
      </i


      Estratti da questa pagina:
      http://metareddit.com/r/CreepShotsL'autrice dell'articolo che stiamo commentando invece scrive:"La peculiarità degli scatti concerne le parti fisiche interessate, <b
      dettagli intimi come quelli catturati sotto le gonne </b
      delle vittime grazie alla maneggevolezza delle fotocamere degli smartphone."Dove sta la verità? (newbie)E soprattutto: dove stanno 'ste foto? :p
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    Ma che ipocrisia! Dopotutto le donne hanno contribuito grandemente alla costruzione di questa società libertina!Non sono politically correct? Mi spiace.
    • pentolino scrive:
      Re: ...
      Assolutamente d'accordo; d'altra parte perche' una donna si mette una maglietta scollata o una gonna cortissima se non per farsi guardare alla fine? Io sono assolutamente per difendere la dignita' della donna in ogni occasione, ma non si deve sconfinare nell'ipocrisia.
      • Groupie di Drupi scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: pentolino
        Assolutamente d'accordo; d'altra parte perche'
        una donna si mette una maglietta scollata o una
        gonna cortissima se non per farsi guardare alla
        fine?Sicuro. E perché una si cambia i vestiti in uno spogliatoio o va al XXXXX se non per farsi riprendere di nascosto eh?
      • Franky scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: pentolino

        Io sono assolutamente per difendere la dignita'
        della donna in ogni occasione, e quella dell'uomo no? Solo la dignita' delle donne conta? E poi perche' mai il nudo femminile andrebbe a ledere la dignita' delle donne? Allora il David di Michelangelo ed i Bronzi di Riace ledono la dignita' dell'uomo e del maschio? O celebrano la bellezza e la maestosita' del corpo umano? Chi fotografa le donne lo fa per denigrarle o piuttosto perche' e' colpito dalla bellezza e dalla maestosita' dei loro corpi e quindi celebra in un certo senso la bellezza femminile? Perche' abbiamo perso il senso della bellezza del corpo umano e della vita gioiosa e ricca di piaceri tramandateci dalla cultura greco-latina per sacrificarli in nome di un cieco bigottismo e di un cieco sessismo?(che sia maschilista o femminista poco importa...bigottismo e sessismo sono il male della societa'...moderna)...
        ma non si deve
        sconfinare
        nell'ipocrisia.il bigottismo e' ipocrisia e pregiudizio...il sessismo e' ingiustizia ed ipocrisia mixate insieme...
    • Groupie di Drupi scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ma che ipocrisia! Dopotutto le donne hanno
      contribuito grandemente alla costruzione di
      questa società
      libertina!Sì certo, hanno contribuito alla costruzione di questa società libertina facendosi fotografare dagli uomini senza consenso. Ma finiamola di dire le ca**ate...
      • pentolino scrive:
        Re: ...
        Hai letto le condizioni del sito? Si parla di luoghi pubblici.Se poi qualcuno mette le foto che dici tu e' giusto che tali foto siano rimosse ed eventualmente l'utente bannato; punto e basta secondo me.
        • Groupie di Drupi scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: pentolino
          Hai letto le condizioni del sito? Si parla di
          luoghi
          pubblici.
          Se poi qualcuno mette le foto che dici tu e'
          giusto che tali foto siano rimosse ed
          eventualmente l'utente bannato; punto e basta
          secondo
          me.- Scritto da: pentolino
          Appunto, ma alla fine anche se uno mette le foto
          di una scollatura o due belle cosce messe in
          evidenza da una minigonna dove sta il
          problema?Nessuno, se chi viene fotografato è adulto, consapevole e d'accordo. Ma l'articolo parla di persone fotografate senza consenso.
          • pentolino scrive:
            Re: ...
            Ok per il consenso allora, ma e' una questione di privacy allora (anche se appunto si parla di luoghi pubblici), non certo di "dignita' della donna".
          • Franky scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: pentolino
            Ok per il consenso allora, ma e' una questione di
            privacy allora (anche se appunto si parla di
            luoghi pubblici), non certo di "dignita' della
            donna".esatto!!! ma se non si riprende il volto della persona... non e' possibile risalire alla persona...e quindi la pubblicazione non lede la privacy...e quindi ci troviamo difronte al solito caso di liberta' di espressione vsbigottismo e pregiudizi sessuofobi/bigotti... che fanno corrispondere acorpo femminile la parola "vergogna,peccato" ed altre cavolate tipiche dei soliti superstiziosi ripresi dalle "nazifemministe"...
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Groupie di Drupi
            - Scritto da: pentolino

            Hai letto le condizioni del sito? Si parla di

            luoghi

            pubblici.

            Se poi qualcuno mette le foto che dici tu e'

            giusto che tali foto siano rimosse ed

            eventualmente l'utente bannato; punto e basta

            secondo

            me.

            - Scritto da: pentolino

            Appunto, ma alla fine anche se uno mette le foto

            di una scollatura o due belle cosce messe in

            evidenza da una minigonna dove sta il

            problema?

            Nessuno, se chi viene fotografato è adulto,
            consapevole e d'accordo. Ma l'articolo parla di
            persone fotografate senza
            consenso.Per fare una foto in un luogo pubblico non occorre nessun consenso.Quindi i punti da definire sono due:1) il soggetto e' adulto?2) il luogo e' pubblico?Se entrambe le condizioni sono soddisfatte, non occorre nessun consenso.
          • Brad Pitt scrive:
            Re: ...
            Vi da fastidio quando lo fanno a voi eh? ;)
          • Franky scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Brad Pitt
            Vi da fastidio quando lo fanno a voi eh? ;)
            ma a me no...se qualcuna mi volesse riprendere...che si accomodi...anzi ultimamente se leggi quanto scrivono le donne etero normali...(non represse o nazifemministe sessiste) loro si lamentano sempre che trovano poche foto di nudi maschili... cosa dovrei pensare che questo e' lesivo per la dignita' del maschio? o piuttosto dovrei essere contento in quanto maschio poiche' sono attratte da me ed ammirano il mio corpo e lo celebrano?Io opto per la seconda... la prima la lascio ai bigotti senza cervello...
          • Izio01 scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: Brad Pitt

            Vi da fastidio quando lo fanno a voi eh? ;)


            ma a me no...se qualcuna mi volesse
            riprendere...che si
            accomodi...
            anzi ultimamente se leggi quanto scrivono le
            donne etero normali...(non represse o
            nazifemministe sessiste) loro si lamentano sempre
            che trovano poche foto di nudi maschili... cosa
            dovrei pensare che questo e' lesivo per la
            dignita' del maschio? o piuttosto dovrei essere
            contento in quanto maschio poiche' sono attratte
            da me ed ammirano il mio corpo e lo
            celebrano?Nessun problema, anche se dubito che il corpo da cui sono attratte e che ammirano sia il MIO! ;-)Al massimo potrei ricattarle minacciando di mettermi in abiti più rivelatori :-D
            Io opto per la seconda... la prima la lascio ai
            bigotti senza
            cervello...
          • devnull scrive:
            Re: ...
            Per fare la foto, no. Per pubblicarla, si.http://www.fotografi.org/privacy_fotografia.htm
          • devnull scrive:
            Re: ...
            Riporto un vademecum della normativa vigente1) Per pubblicare limmagine di una persona non famosa occorre la sua autorizzazione (art. 96 legge 633/41).2) Se la persona non famosa viene pubblicata in maniera che non possa risultare dannosa alla sua immagine, e luso e' solo giornalistico, lindicazione del punto a) si puo' ignorare, dinanzi al diritto di cronaca esercitato dal giornalista (da valutare di caso in caso). Per default non possono mai essere pubblicate immagini di minori.3) Per pubblicare con finalita' giornalistiche immagini di personaggi famosi non occorre autorizzazione.4) Occorre autorizzazione in ogni caso e comunicazione al Garante se la pubblicazione puo' risultare lesiva (legge 633/41), oppure se fornisce indicazioni sullo stato di salute, sull'orientamento politico, sul credo religioso o sulla vita sessuale (dlgs 196/2003).5) Occorre autorizzazione in ogni caso se le immagini vengono usate con finalita' promozionali, pubblicitarie, di merchandising o comunque non di prevalente informazione o gossip.6) Non devono essere pubblicate immagini di minori in modo che siano riconoscibili, e questo anche nel caso di fatti di rilevanza pubblica.7) Il fatto che il fotografo detenga presso lo studio i negativi o gli originali di un servizio fotografico, anche per minori, NON e' proibito, a patto che non venga data pubblicazione senza assenso di queste immagini. Se il cliente chiede di cancellare i suaoi dati, questo deve essere fatto gratuitamente. Se il cliente chiede la consegna degli originali o dei files, deve pagare un compenso (vedi sopra, paragrafo PRIVACY E ORIGINALI (O FILES) FOTOGRAFICI)
          • Buozzo scrive:
            Re: ...
            Mi vien da ridere. Come al solito si fanno leggi assurde sapendo che nessuno le rispetterà. Stando a quello che hai scritto, nessuno potrebbe pubblicare foto di manifestazioni studentesche oppure di processioni religiose. Eppure i giornali sono pieni, i siti idem.
          • Talking Head scrive:
            Re: ...
            Ti dico una novità: non tutto il mondo usa la legge italiana. La notizia mi aveva traumatizzato alle elementari, così come quando ho scoperto che non tutto il mondo parla Italiano (mi sembrava stupido, perché parlare un'altra lingua quando tutti conoscono l'Italiano?)Negli USA (da Wiki):Members of the public have virtually no privacy rights when they are in public places. Basically, anyone can be photographed without consent except when they have secluded themselves in places where they have a reasonable expectation of privacy such as dressing rooms, restrooms, medical facilities, or inside a private residence. This legal standard applies regardless of the age, sex, or other attributes of the individualSe vogliamo aiutare la discussione con utili riferimenti legali usiamo la corretta legislazione nazionale o riferimenti internazionali (in molte legislature la privacy è protetta dalla Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo).
          • devnull scrive:
            Re: ...
            Caro, riprendi pure quel tono presupponente e portatelo a casa. Se, oltre a copincollare le parti che ti piacciono di più, avessi letto il resto dell'articolo di Wiki, avresti visto che il succo è esattamente lo stesso della normativa italiana, ovvero:1.Chiunque può fotografare luoghi pubblici con presente chiunque, a patto di non ledere la dignità altrui.2.Per pubblicare tali foto è comunque necessario il consenso delle persone ivi ritratte, se riconoscibili.
          • anon scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: devnull
            2.Per pubblicare tali foto è comunque necessario
            il consenso delle persone ivi ritratte, se
            riconoscibili.Bene, adesso mi devi spiegare cosa c'è di "riconoscibile" in un upskirt o similari; o in una qualsiasi altra foto in cui la faccia non sia visibile e/o sia stata opportunamente oscurata.
          • shevathas scrive:
            Re: ...

            2.Per pubblicare tali foto è comunque necessario
            il consenso delle persone ivi ritratte, se
            riconoscibili.no. ci son dei casi, come ad esempio la foto di un corteo o del pubblico di una manifestazione sportiva in cui sono riconoscibili dei volti, che possono essere pubblicate senza autorizzazione di alcunchè.
      • collione scrive:
        Re: ...
        sei una donna eh!?!allora, se proprio ti ritieni offesa, non girare più coi pantacollant ficcati tra le chiappep.s. e metti le mutande ogni tanto
        • Franky scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: collione
          sei una donna eh!?!

          allora, se proprio ti ritieni offesa, non girare
          più coi pantacollant ficcati tra le
          chiappe

          p.s. e metti le mutande ogni tanto
          beh se si ritengono cosi' offese possono sempre andare a vivere in qualche paese mediorientale dove si usa ancora il burca e c'e' molta gente bigotta come loro!! li' il pericolo che qualcuno le riprenda non c'e' ... ed in compenso se "ledono la dignita' bigotta" c'e' pronta una bella punizione esemplare come la lapidazione e la fustigazione...forse vorrebbero vivere in una societa' che rispetta la loro dignita' bigotta!!
    • Franky scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ma che ipocrisia!
      Il bigottismo e' il re sovrano dell'ipocrisia...pensa ai politici che fanno parte delle coalizioni filo-bigotte che vengono beccati con due o tre prostitute...per esempio... o alla vergogna dei preti pedofili...
      Dopotutto le donne hanno
      contribuito grandemente alla costruzione di
      questa società
      libertina!
      Esatto...!!! Ma attenzione a non confondere le donne normali con le represse bigotte e le nazifemministe sex-negative... queste non hanno contribuito per niente alla costruzione ed al ripristino della societa' libera di un tempo! (civilta' greco-latina)... contribuiscono solo ad alimentare odio sessista e sessuofobia... le femministe sex-positive o liberal hanno contribuito a salvare la societa' dal bigottismo!!! Ma loro criticano le sex-negative esattamente come noi...e vengono spesso denominate dalle nazifemministe sex-negative "antifemministe"....
      Non sono politically correct? Mi spiace.Perche' non sei politicamente corretto? Perche' dici la verita' forse?In realta' le donne vere primeggiano in quasi tutte le attivita' umane che hanno a che fare con la cura del corpo,la bellezza ed il sesso..Si e' mai visto un maschio passare ore difronte ad uno specchio o difronte ad un negozio per scegliere le scarpe piu' sexy?E nei giornali femminili di cosa si parla? Di economia, di politica ed attualita' o di cura del corpo,moda,bellezza, come essere sexy e come mettere un pizzico di pepe a letto con il proprio partner?
Chiudi i commenti