UK: felici dei body scanner

Uno studio ha rivelato che nove cittadini britannici su dieci sono ben lieti di collaborare con gli scanner denudanti. Quelli USA sono disposti a sacrificare la privacy per la sicurezza in volo

Roma – Più del 90 per cento dei cittadini britannici sarebbe ben disposto a sottoporsi ai dibattuti body scanner , recentemente entrati in vigore in vari aereoporti del mondo. A rivelarlo, uno studio pubblicato dall’azienda informatica Unisys , cha ha coinvolto un campione di circa 10mila persone provenienti da 11 paesi del globo.

Nove sudditi di Sua Maestà su dieci – circa mille gli intervistati – hanno dichiarato di non essere particolarmente preoccupati di eventuali violazioni della privacy da parte degli scanner millimetrali, che denudano i vari passeggeri in vista di un maggior livello di sicurezza negli aereoporti. Anzi, si sono addirittura mostrati ben lieti di sottoporsi ai monitoraggi underwear .

Lo studio , condotto agli inizi dell’anno, ha inoltre coinvolto un insieme di cittadini statunitensi, non troppo lontani dalle posizioni britanniche. Il 93 per cento del campione analizzato ha sottolineato come sia disposto a sacrificare una certa dose di privacy per potersi poi sentire più sicuri in viaggio. Il 65 per cento dei cittadini a stelle e strisce ha quindi dimostrato l’intento di collaborare con i chiacchierati body scanner.

Percentuali consistenti, che si sono ripresentate – sia in terra d’Albione che negli Stati Uniti – con una buona predisposizione degli intervistati a fornire alle autorità aereoportuali dati sensibili come quelli legati all’iride o alle impronte digitali . Dati tuttavia in calo quando lo studio si è spostato in città come Hong Kong (45 per cento favorevole agli scanner) o in paesi come il Messico, dove solo il 24 per cento del campione ha espresso la stessa felicità dei viaggiatori anglofoni.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SpH1nX scrive:
    Quarto?
    Ok un quarto di un anno è un trimestre ma la traduzione di quarter è trimestre! ;)
    • NomeCognome scrive:
      Re: Quarto?
      Secondo me la notte tardi prima di andare a letto, prendono un articolo da uno dei vari siti in inglese, lo copiano su Google Translate, e poi postano direttamente il risultato. Sono sparite le analisi, sono sparite le opinioni che interpretavano i fatti. Alla faccia di chi lavora seriamente per il salario, ed alla faccia di quello che PI era un tempo ed ora non è più. La qualità è notevolmente peggiorata, probabilmente a causa di licenziamenti o riduzione dei salari o chissà cosa.
      • SpH1nX scrive:
        Re: Quarto?
        Magari, banalmente, un calo di voglia di arrivare.Quando non sei nessuno ti sbatti per farti notare nel mare delle testate presenti su internet.Quando ormai sei un "istituzione" (o credi di esserlo) inizia il declino.La vera bravura sta nel non perdere ciò che si è conquistato più che nel conquistarlo...
      • Luca Annunziata scrive:
        Re: Quarto?
        l'articolo è stato pubblicato a mezzogiornoquesto stride con la tua ipotesi, no? :)
        • NomeCognome scrive:
          Re: Quarto?
          Certo, mi spiace ma non mi sono nemmeno preso la briga di controllare l'ora, visto che non mi servono prove oggettive per la caducità degli articoli di PI. È sotto gli occhi di tutti. E non voglio essere offensivo, sono solo dispiaciuto, e con me migliaia di lettori. Magari dalla redazione ci potete dare delle informazioni su come mai declinate, manco foste un verbo? Sembrate il PD ... =)
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Quarto?
            la tua logica la definirei "astringente" :Dnon hai guardato l'ora
            perché l'articolo è fatto male
            è la prova che PI è bruttoquindi tu non leggi con attenzione, e dunque PI è bruttoaristotele è felice :D
          • NomeCognome scrive:
            Re: Quarto?
            No, la mia logica "al contrario va" rispetto a come la racconti:l'articolo è scritto male (detto da un altro utente) -
            alcune traduzioni sono copia ed incolla -
            sembra un lavoro fatto a tarda notte -
            scrivo un post sulle mie sensazioni sulla qualità degli articoli di PImi hai "colto in fallo" sull'ora (Oh my God!! :O ), ma ciò non toglie (nè dimostra il contrario) che mentre il mio dito indica la luna, te continui a fissarmi il dito.Ce lo mandate un feedback dalla redazione? Cosa ne pensate della qualità dei vostri articoli ultimamente?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Quarto?
            la storia delle traduzioni si trascina dalla notte dei tempi su PI: e non c'è niente di vero, anzi è pure un po' scocciantecosì come le critiche come la tua: "non siete più quelli di una volta", quale volta non si sala prima volta ti arrabbi, la seconda ti poni il problema, dopo la 100sima...ci facciamo parecchie ore di lavoro al giorno, ci mettiamo parecchio impegno, pensiamo di fare un buon lavoro: ovvio che si possa fare di meglio, ma la vita è un percorso in salita e non a gradini
          • NomeCognome scrive:
            Re: Quarto?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            la storia delle traduzioni si trascina dalla
            notte dei tempi su PI: e non c'è niente di vero,sarà anche falso, ti credo, ma allora come viene fuori "quarto" invece di trimestre? Nota bene: non intendo che davvero copiate ed incollate. Di sicuro però leggete l'articolo in inglese e poi fate quello in italiano. Ora, se l'autore non aggiunge un pò di opinioni (possibilmente interessanti) e/o analisi, tanto vale che mettiate il link all'originale e me lo leggo direttamente.
            anzi è pure un po'
            scocciante
            così come le critiche come la tua: "non siete più
            quelli di una volta", quale volta non si
            saguarda io la volta la so: tipo almeno 2-3 anni fa. Nell'ultimo anno anno-e-mezzo ho praticamente smesso di leggere PI, gradualmente, e con me credo tanti lettori; a tal proposito,basterebbe trattare PI come un'azienda, pubblicare un grafico col numero dei contatti unici degli ultimi 5 anni, e vedere se declina o meno, ed agire di conseguenza.Inoltre la mia critica vorrebbe essere costruttiva (mirata ad alcuni punti precisi), ma in Italia non si può mai criticare; le critiche servono per migliorare, ma invece vengono prese quasi come offese personali. O)

            la prima volta ti arrabbi, la seconda ti poni il
            problema, dopo la
            100sima...
            ci facciamo parecchie ore di lavoro al giorno, ci
            mettiamo parecchio impegno, pensiamo di fare un
            buon lavoro: ovvio che si possa fare di meglio,
            ma la vita è un percorso in salita e non a
            gradinicapisco che sia sia noioso che difficile, ma basterebbe un pò di trasparenza, qualche dato statistico, ma soprattutto ascoltare la voce dei lettori. PI mica lo fate per leggervelo tra di voi, no?Con affetto, ovviamente, e senza nessuna intenzione di suonare offensivo.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Quarto?
      era per non ripetere 30 volte trimestre ;)
      • SpH1nX scrive:
        Re: Quarto?
        Non mi sembra di vedere altre occorrenze della parola trimestre :DSo che sembra una lotta contro i mulini a vento ma, senza arrivare ai livelli francesi, penso che si debba difendere il più possibile l'italiano finchè possibile ;)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Quarto?
          sono d'accordo con tema mi sembra che in questo caso sia pretestuoso, per così dire: primo quarto o primo trimestre mi sembrano due notazioni entrambe accettabilitanto più che i quarter delle aziende si riferiscono spesso ai loro anni fiscali, che raramente coincidono con gli anni solari ;)
          • SpH1nX scrive:
            Re: Quarto?
            Questa te la passo allora dai! ;) Non mancherò di segnalare le (spero eventuali) prossime volte...
  • Joliet Jake scrive:
    "Riacciuffare" chi è dietro?
    Scusate ma mi sfugge la logica del ragionamento.Nokia è la prima produttrice mondiale di cellulari, con più di un terzo della quota di mercato.Se uno "riacciuffa" vuol dire che è dietro qualcun'altro e lo vuole raggiungere, giusto?Se si è in testa non c'è nessuno da riacciuffare e superare...L'articolo è probabilmente una traduzione da qualche sito americano e la situazione si riferisce solo a quel mercato in particolare (il terzo come grandezza, e l'unico dove Nokia non ha la quota di maggioranza).
    • Gianluca scrive:
      Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
      si parla di smartphone mi pare di ricordare che sia dietro da un grafico che avevo visto proprio da qualche parte qui sul sito sulla diffusione di questi negli USA
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
      riacciuffare sul piano tecnologicoo vogliamo credere alla favola che l'n97 va uguale a android e iphone? :)
      • NomeCognome scrive:
        Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
        Con Android ti riferisci ad un modello particolare? Perchè per quanto ne so, Android indica un OS, che curiosamente paragoni con l'N97, che però è un modello. Per iPhone modello ed OS sono imprescindibili.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
          praticamente qualunque cell android va meglio dell'n97conosco fedeli nokisti (io non lo sono più da anni) che quel prodotto l'hanno restituito
          • DarkOne scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            praticamente qualunque cell android va meglio
            dell'n97
            conosco fedeli nokisti (io non lo sono più da
            anni) che quel prodotto l'hanno
            restituitoEsiste l'N900 però.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            che ha venduto quanti milioni di esemplari...?
          • NomeCognome scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            scusa ma te basi la qualità di un prodotto in base al numero di vendite? Non hai altre opinioni a proposito? Se tanto mi dà tanto, sono un perfetto idiota a non ascoltare Britney Spears!
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            alloran900 è tipo l'n810, ma più piccologli hanno aggiunto le funzioni telefonichegli hanno cambiato 2 volte sistema operativoad oggi è: più grosso di iphone, con meno applicazioni di iphone, ha venduto meno di iphone, costa come e quanto iphonebasta, non c'è altro da aggiungerese fosse il terminale ultrafigo venderebbeè un "esperimento" interessante, ma che non è decollatoil fatto poi che nokia porti avanti nmila diverse idee (a volte contrapposte) non aiuta: ad oggi, saresti in grado di dire secondo nokia come sarà il telefono del prossimo anno? io no, e leggo decine di articoli al riguardo ogni giorno
          • NomeCognome scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            Ecco vedi, considerazioni come queste (ovviamente meglio articolate) sono IMHO il sale che manca agli articoli di PI ultimo modello! =)
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: "Riacciuffare" chi è dietro?
            ci sono 2 modi per fare informazione1. riportare il fatto, scevro dalle proprie opinioni2. riportare il fatto mescolandolo con le proprie opinioninel primo caso fornisci un servizionel secondo rischi, come spesso accade in Italia (sia per responsabilità di chi scrive che di chi legge), di confondere le idee al pubblicoper questo su PI ci sono le news, dove applichiamo il primo principio, e i commenti dove invece diciamo quello che pensiamo
  • Nome e cognome scrive:
    modelli noiosi
    dove sta la novità che mi dovrebbe far pensare di acquistarlo?
  • ruppolo scrive:
    Questi si che hanno le idee chiare
    E5 deriva invece dal Nokia E72 ed è pensato più per un utenza business, condito però con feature social come l'acXXXXX diretto a Facebook e Twitter.
    • Invia scrive:
      Re: Questi si che hanno le idee chiare
      AHAHAHAHA sfigato....Non ti riponde nessuno!!!!Ritrolla un'altra volta, sarai più fortunato.....
    • andrea scrive:
      Re: Questi si che hanno le idee chiare
      Beh, per quanto mi riguarda facebook prende buona parte della mia giornata lavorativa, quindi lo considero necessario :)
Chiudi i commenti