UK, il premio del design al papà del laptop

UK, il premio del design al papà del laptop

Il massimo riconoscimento britannico nel campo del design va a Bill Moggridge, che disegnò il primo notebook. Battute le stelle del firmamento Viviene Westwood e Zaha Hadid
Il massimo riconoscimento britannico nel campo del design va a Bill Moggridge, che disegnò il primo notebook. Battute le stelle del firmamento Viviene Westwood e Zaha Hadid

L’ha spuntata perfino su Madame Viviene Westwood e su Zaha Hadid, creatrice del London Aquatics Centre per le olimpiadi del 2012. Bill Moggridge, il papà del laptop, ha vinto il Premio Prince Philip come designer dell’anno, battendo una concorrenza di tutto rispetto.

Secondo la giuria, Moggridge, anche co-fondatore dell’azienda IDEO, ha avuto il merito di conciliare mirabilmente design e tecnologia , aiutando le persone a comprendere e a usare i manufatti tecnologici per mezzo delle loro caratteristiche progettuali. La combinazione di qualità estetiche e componenti tecniche di valore ha dato vita al Grid Compass , classe 1982, considerato il primo laptop della storia, grazie al quale il suo inventore è riuscito a conquistare l’ambito riconoscimento.

Considerato come l’antesignano dei moderni computer, il Grid Compass, sistema operativo Grid-OS, prezzo non esattamente stracciato (8mila dollari), presentava un ristretto numero di applicazioni altamente specialistiche e come maggior acquirente il governo statunitense. Fu usato sullo Space Shuttle durante gli anni ’80 perché in grado di offrire agli astronauti un ottimo programma per la navigazione extraterrestre.

“Sono sbalordito”, ha dichiarato Moggridge, soprattutto a suo dire se si considera la caratura dei concorrenti in lizza per il premio, definiti dal vincitore suoi “supeeroi” per la grandezza dei loro progetti.

David Kester, capo del Design Council, sostiene che il Prince Philip Prize rappresenta la celebrazione di quei talenti che rappresentano un motivo di ispirazione fortissimo per le future generazioni di designer rivoluzionari, creatori e innovatori: dunque, il Signor Laptop merita senz’altro il riconoscimento.

Cristina Sciannamblo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti