UK, le cam che imparano a spiare

Sono quelle che vengono sviluppate a Portsmouth: il microfono dirà loro dove guardare, sarà il microfono a individuare parole violente e grida concitate. Insieme, cam e microfoni assicureranno la sicurezza del cittadino

Roma – Gli onnipresenti occhi elettronici delle forze dell’ordine inglesi, che già da tempo vengono spinte verso nuove frontiere dell’intelligenza artificiale, sono sottoposte ad un tour de force: i ricercatori che contano sull’interesse pubblico per sistemi di sorveglianza specializzati stanno affinando ulteriormente le proprie tecnologie. Cercando di insegnare alle cam ad imparare.

un operatore Ne hanno parlato alla BBC gli scienziati dell’Università di Portsmouth: oggi le cam più intelligenti installate sul territorio britannico sono in grado di prendere di mira, avvertendo un operatore umano, eventi particolarmente “importanti” dal punto di vista visuale. Una rissa o certi movimenti improvvisi possono allertare il sistema di sorveglianza. In futuro le cose potrebbero essere assai più sofisticate.

L’idea è infatti di associare in modo sempre più intelligente le capacità di ripresa visiva dell’apparato con dei microfoni, capaci di catturare contestualmente anche l’audio di una certa “scena”. Associando le due informazioni e affinando il software che le controlla, i ricercatori sperano di ottenere cam intelligenti sempre all’erta , capaci di svegliare anche il più sonnacchioso dei poliziotti dei servizi di vigilanza, qualora accadano illeciti o violenze sotto i propri occhi elettronici.

Gli esempi si sprecano: “Se in un parcheggio qualcuno rompe un finestrino, la cam si volterebbe a inquadrare l’azione, e l’operatore verrebbe avvertito”. In sé si tratta di una opzione ormai quasi banale se si considerano le installazioni di cam in paesi come gli Stati Uniti ma all’Università lavorano su qualcosa di più. Il passo successivo è infatti consentire a questo apparato di imparare dall’esperienza . Secondo David Brown, uno dei ricercatori che ci lavora su, “più a lungo l’intelligenza artificiale è attiva, più apprende. Le ultime versioni diventeranno sempre più capaci col passare del tempo, forse anche arriveranno a identificare parole specifiche che vengano dette o suoni violenti”.

Come identificare i suoni? La via scelta è quella di “indagare sulle forme del suono. Se si chiudono gli occhi, si può tracciare la forma di un oggetto fisico e leggerne il profilo con la propria mano: in questo modo cerchiamo di insegnare al software di riconoscere le forme del suono”.

Quello delle cam di sorveglianza è nel Regno Unito uno dei business emergenti per molte società di installazione e produzione dei componenti: il loro utilizzo si è moltiplicato nel corso degli ultimi cinque anni più che in qualsiasi altro paese. Le cam non solo sorvegliano piazze e strade, ma vengono vestite dagli agenti di polizia, o equipaggiate con speaker affinché gli operatori possano parlare con i cittadini che vi passino vicino o, ancora, con microfoni che, come dicono a Portsmouth, saranno sempre più capaci di identificare termini specifici pronunciati negli ambienti in cui sono posizionati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Be&O scrive:
    Perchè non fare una scheda da 1TeraWatt
    Stanno veramente rompendo le "OO" con queste schedeche raddoppiano le prestazioni ma consumano sempredi più ed il trend cerca pure di metterne su 4 permobo per giocare a 60FPS !Dovrebbero per LEGGE imporre il Tetto dei 100Wse vogliono puntino a ridurre i consumi, me nefrego che sono solo 25W in più per il raddoppioe se al posto di Raddoppiare aumentavano del 75%a pari Consumo della precedente ?Non è sostenibile il trend di 750W di consumoe 350W di base, devono far uscire un sistemache in IDLE ci siano solo 30W CPU+VGA !
    • Neuromante scrive:
      Re: Perchè non fare una scheda da 1TeraWatt
      E' il mercato che premia certe scelte, guarda Nvidia...Tu al posto di AMD/ATI che avresti fatto? Poi cmq se vuoi puoi sempre comprarti una scheda di fascia bassa che consuma poco e va meglio della fascia bassa della generazione precedente! Non è che ti devi comprare la ferrari se non ti va di consumare...
  • Mat scrive:
    errore
    Avete scritto AMD invece di ATI
  • marco scrive:
    Non è poi così distante da GT200..
    Se guardare le varie recensioni online della HD4870,scoprirete che non è così lontana dalle prestazioni della GTX280. Mediamente un 10/15% in meno, ma costa 240 contro i 500 della GTX280. Un affarone. E chissà che mostro sarà R700, un ingegnere ATi ha detto che stanno lavorando sodo per migliorare le performance del CF. Vogliono raggiungere il 75-85% di scaling su 2 schede separate... ciò significa che R700, che avrà un nuovo tipo di connessione tra le due gpu , probabilmente via memory controller con un unico framebuffer, potrà arrivare anche al 90%..
  • GPU scrive:
    Mi ricorda qualcosa... Matrox?
    L'ultima volta che ho sentito qualcuno fare delle scelte strategiche per non competere con la concorrenza è stato alcuni anni fa quando Matrox uscì dal mercato delle schede ad alte prestazioni per dedicarsi alla fascia Pro.Speriamo che ATI (o AMD) non faccia la stessa brutta fine...
    • Macco scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa... Matrox?
      Mah, dalle recensioni di queste ultime ore non pare proprio la stessa fine: le 48xx hanno raddoppiato le prestazioni delle 3870, andando a rivaleggiare con schede NVIDIA di ultimissima generaizone che costano molto di più. La 4870 pare battere quasi sempre la GT260 che costa *ALMENO* 100 USD di più...Se ti pare la fine di Matrox, fai te.. :)
      • tDv scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa... Matrox?
        - Scritto da: Macco
        Mah, dalle recensioni di queste ultime ore non
        pare proprio la stessa fine: le 48xx hanno
        raddoppiato le prestazioni delle 3870, andando a
        rivaleggiare con schede NVIDIA di ultimissima
        generaizone che costano molto di più. La 4870
        pare battere quasi sempre la GT260 che costa
        *ALMENO* 100 USD di
        più...
        Se ti pare la fine di Matrox, fai te.. :)Quoto.E da possessore di schede Nvidia da sempre dico: Brava AMD/ATI ottimo prodotto a prezzo assolutamente eccezionale!Viva la concorrenza, che fa bene a tutti! (anche se ho da poco più di un mese preso una 9800GTX per 250 euro accidenti! :D )Adesso è opportuno che lavorino per perfezionare i driver che ancora non sono all'altezza di quelli Nvidia.
        • Sba scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa... Matrox?
          Pure io, ma pagata 220... che bestemmie cmq, è vergognoso che Nvidia ogni 2 mesi butti fuori una scheda nuova, facendo diventare la tua scheda appena comprata una scheda vecchia. E' vergognoso. 1 anno fa passavano almeno 4-6 mesi prima di una nuova scheda, ora tempo 2 mesi ne fanno già un'altra..Che ladri
    • James Kirk scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa... Matrox?
      - Scritto da: GPU
      L'ultima volta che ho sentito qualcuno fare delle
      scelte strategiche per non competere con la
      concorrenza è stato alcuni anni fa quando Matrox
      uscì dal mercato delle schede ad alte prestazioni
      per dedicarsi alla fascia
      Pro.E' una storia molto diversa, come diversi erano i tempi e diversa la società.Matrox (che è una società provata e non ha azionariato diffuso come AMD) decise di uscire dalla corsa al mondo dei videogiochi, scelta poco felice perchè allora si era nel momento d'oro dello sviluppo del 3D.Questa di ATI è semplicemente una scelta economica di non produrre chip di fascia alta (che conta solo per il 5% del fatturato) per concentrarsi sulla fascia media.Considera che il chip RV770 ha 950M di transistor contro i 650 del precedente e non penso quindi che sia un passo indietro. Poi, che la cosa venga contrabbandata come una strategia di sviluppo, quella è fuffa da marketing.Personalmente ritengo che sia una scelta molto equilibrata, considerando i tempi, perchè:- Il Gaming per PC si è fortemente limitato ed i giochi tendono a derivare da quelli per console, con requisiti grafici inferiori.- Ci sono meno soldi da spendere in schede grafiche.- Queste schede possono abbondantemente far andare al meglio tutti i gochi in circolazione.... e poi vedrai che corsa al ribasso dei prezzi inizierà!
  • kattle87 scrive:
    Questi Teraflop non mi convincono
    questi teraflops dichiarati così allegramente non mi convincono mai... Qualcuno mi spiega come fanno i conti per dichiarare dei picchi simili e a quanto vanno poi davvero???
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Questi Teraflop non mi convincono
      contenuto non disponibile
    • marco scrive:
      Re: Questi Teraflop non mi convincono
      Il calcolo teorico è calcolo in questo modo.RV770 ha 160 shader 5-way -
      Può quindi eseguire 800 maad per ciclo di clock. 800 maad * 2 flops (ogni maad vale 2 flops) * 750 Mhz = 1,2 Teraflops. Dal punto di vista teorico questa è la potenza di picco. Dal punto di vista dello sfruttamento nei giochi, è molto variabile. Si va da un 80% ad anche un 40-50%. Dipende da quanto il gioco è limitato dagli altri componenti della scheda (texture unit, bandwidth,memoria etc)
  • Neuromante scrive:
    26 centimetri quadrati???????
    emm.. bello grande questo chip, con tipo 5 cm di lato...260 mm quadrati sono 2,6 cm quadrati!...a parte tutto, complimenti AMD-ATI!!!!
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: 26 centimetri quadrati???????
      Ooooops, è saltata una virgola! :-D Grazie, ciau ;-)- Scritto da: Neuromante
      emm.. bello grande questo chip, con tipo 5 cm di
      lato...
      260 mm quadrati sono 2,6 cm quadrati!

      ...a parte tutto, complimenti AMD-ATI!!!!
    • rockroll scrive:
      Re: 26 centimetri quadrati???????
      Ma chi ha parlato di 26 cm2? la superfice è stata ridotta a 260 mm2, per intenderci ad un rettangolo di mm 26x10, cioè di cm 2.6x1.0. o se preferisci 2.6 cm2. A parte questo sono daccordo, forza ATI/AMD (tanto più che al contrario di Nvidia fornisce drivers Open).
Chiudi i commenti