UK, l'occhio volante è già in azione

Il drone silenzioso capace di volare in modo autonomo e registrare immagini di alta qualità a centinaia di metri di distanza è già operativo. Un esemplare costa 25mila sterline

Londra – Se ne è parlato quasi un anno fa ed ora non è più un progetto sperimentale tedesco. Il Telegraph segnala infatti che la British Transport Police – BTP ha iniziato ad utilizzarlo: è il drone volante , un coso di fabbricazione tedesca pensato per moltiplicare le capacità di sorveglianza sul territorio.

il drone L’apparecchio può volare in modo autonomo per almeno 20 minuti ad un’altezza massima di 500 metri. Vola in modo silenzioso e può registrare immagini dalla distanza a buona risoluzione, anche in visione notturna. Tutte capacità che lo rendono un goloso boccone per le forze dell’ordine, specialmente in UK dove la sorveglianza elettronica non ha paragoni in termini di estensione e penetrazione.

Stando alle indiscrezioni, che rimbalzano di blog in blog, la BTP ha iniziato a farne uso per sorvegliare i binari e le altre installazioni di trasporto pubblico onde evitare il furto di metalli . Qualcuno sostiene che rispetto alla versione originale, il drone sia stato abilitato anche a sputare “smartwater” addosso ai potenziali sospetti, un tracciante genetico che una volta caduto sui vestiti può essere individuato dalla polizia in qualsiasi momento successivo (sulla pelle la traccia permane per alcune settimane).

Sia come sia, per il momento BTP utilizza un solo apparecchio , una scelta con ogni probabilità dovuta al suo costo: si parla di dispositivi da 25mila sterline.

I portavoce della police confermano che il drone “ha molte capacità” e può essere utilizzato in molti diversi contesti. Era questa, come si ricorderà, una delle maggiori preoccupazioni sollevate quando il drone è stato annunciato, la possibilità cioè che venga utilizzato per spiare, non visto, anche all’interno di case e terreni privati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gzunnuz scrive:
    SIAE!!
    CD LIBERO, CONTENUTO LIBERO, TUTTO LIBERO PERO LA SIAE LA PAGHI LO STESSO !!! DOMANDA: A chi vanno i soldi?Mi riferisco alla tassa SIAE sui supporti vergini per combattere la copia abusiva di contenuti. Anche se il contenuto e CC paghi!! evviva l'italia! (di recente classificato 'paese povero' dalla OCSE)
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: SIAE!!
      La siae è un organo di Stato che per la legge sul diritto d'autore ha il monopolio sulla protezione dei diritti d'autore.Il diritto d'autore è apposto all'opera nell'istante stesso in cui viene creata. Il software libero non cancella in concetto di "diritto d'autore", tant'è che l'autore distribuisce il software con una licenza.La SIAE si occupa di proteggere gli autori, quindi se una software house inserisce software libero in un programma proprietario, la SIAE ha il compito di proteggere l'autore.In quest'ottica trova motivazione il balzello sui cdrom.Aggiungiamo che la SIAE si occupa dei diritti degli editori, non degli autori, e che gli editori (ops, pardon, autori) vengono pagati a percentuale sul fattorato "originale" e si capisce come i nostri soldini, spesi per il software libero, finiscono anche nelle tasche di mammasoft.
      • nessunissim o scrive:
        Re: SIAE!!
        emerita falsità, non è affatto la siae che si occupa di controllare che una ditta usi per fini di lucro un software libero. Se una ditta commettesse un'azione simile il diretto interessato farà valere i propri diritti di fronte ad un giudice non di fronte alla siae, la siae serve solo per redistribuire i proventi della tassazione fascista sul diritto d'autore, come se qualcuno solo perchè l'ha pensata possa essere proprietario di una idea, tanto per fare un esempio se pitagora fosse un uomo del mondo moderno in america con le recenti adozioni dei brevetti software, si dovrebbe pagare per implementare il teorema di pitagora all'interno di un programma, qualsiasi licenza abbia adottato. Qeusto è il valore del diritto d'autore, SOLDI, e vivere di rendita per poche o anche una sola idea.
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: SIAE!!
          Le indagini sono fatte dalla guardia di finanza. La guardia di finanza avvisa la siae e la siae chiede i soldi. Se l'utente non paga, la siae chiama la guardia di finanza o chi per essa.Usare software libero per fini di lucro non è reato.L'autore guadagna una percentuale attorno al 5% degli introiti, per esempio, di un cdrom. Gli altri sono costi (10-12%?) e "guadagno" per l'editore (sony, riaa, mondadori o chi vuoi tu).Il diritto d'autore decade allo scadere del 75* anno dopo la morte dell'autore stesso, tutto a vantaggio dell'editore e un po' (poco) a vantaggio degli eredi.Sarebbe come dire che mio nonno, una volta morto, continua a percepire la pensione per altri 75 anni, e che la riscuoto io erede.Assurda una come assurda l'altra.
  • anonimo scrive:
    modello open source diverso
    1)gratuiti a fini non di lucro2)a pagamento per fini di lucro.Se una azienda farà soldi tramite l'utilizzo di un qualcosa (linux, open office, un convertore open source di mp3), allora deve o pagare una quota di iscrizione al progetto oppure contribuire con lo sviluppo.Aziende, liberi professionisti e studenti si impegnerebbero al massimo per portare avanti progetti open source visto che se poi quel progetto vale ed una azienda lo usa darà soldi al progetto che saranno divisi percentualmente a tutti coloro che hanno contribuito.La cultura si diffonde, chi diffonde cultura non riceve solo la pacca sulla spalla
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: modello open source diverso
      - Scritto da: anonimo
      1)gratuiti a fini non di lucro
      2)a pagamento per fini di lucro.

      Se una azienda farà soldi tramite l'utilizzo di
      un qualcosa (linux, open office, un convertore
      open source di mp3), allora deve o pagare una
      quota di iscrizione al progetto oppure
      contribuire con lo sviluppo.Informati meglio, non hai alcuna idea di come funzioni.Se un'azienda vende del software libero, rispetta pienamente la licenza libera. Se ne sviluppa delle varianti automaticamente contribuisce allo sviluppo. Chi fa consulenza oppure offre dei servizi collaterali, vende sul mercato le proprie capacità, non il lavoro altrui.Aggiorna il tuo modo di vedere il mondo. Le licenze libere sono un progresso rispetto alle idee antidiluviane che ti porti dietro. Non c'è alcuna iscrizione ai progetti, basta usare il software per essere parte della comunità. Segnalare bug o nuove idee basta per contribuire allo sviluppo.
      Aziende, liberi professionisti e studenti si
      impegnerebbero al massimo per portare avanti
      progetti open source Lo fanno già.
      visto che se poi quel
      progetto vale ed una azienda lo usa darà soldi al
      progetto che saranno divisi percentualmente a
      tutti coloro che hanno contribuito.Che ingenuità!Suddividere percentualmente il contributo di centinaia di migliaia di persone...Tu non hai capito il motivo per cui si contribuisce ad un progetto, che non ha nulla a che vedere col ritorno economico. Per quello c'è il lavoro di tutti i giorni.
      La cultura si diffonde, chi diffonde cultura non
      riceve solo la pacca sulla spallaChi diffonde cultura lo fa allo scopo di diffondere la cultura. Niente altro. Per quanto incredibile ti possa sembrare, la società umana è basata sulla condivisione, non sull'egoismo.
      • anonimo scrive:
        Re: modello open source diverso
        Ho visto il tuo blog.Come pretendo di convincerti quando tu sei il primo tra quelli di cui parlo.Sei proprio il tipico esempio del sostenitore open source che si crea associazioni culturali, pubblicizza ovunque raccolte soldi, scrive articoli per la difesa del mondo e vive in un mondo lontano dalla realtà.Con wordpress ti sei trovato la pappa pronta senza fare nulla. Con il bannerino speri di farci anche i soldini vero. Che ipocritaPS Rifai lo stile, si vede uno schifo le colonne sono completamente disallineate
        • gzunnuz scrive:
          Re: modello open source diverso
          le colonne disalineate perche usi IE7 che contiene 107 bug nella versione 7. Bug questi dovuti al non rispetto delle specifche e standard consogliati dal W3C !
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: modello open source diverso
          - Scritto da: anonimo
          Ho visto il tuo blog.E allora?
          Come pretendo di convincerti quando tu sei il
          primo tra quelli di cui parlo.Chessò, magari prova ad usare qualche ragionamento serio.
          il tipico esempio del sostenitore
          open source che si crea associazioni culturali,
          pubblicizza ovunque raccolte soldi, scrive
          articoli per la difesa del mondo Tutte cose che tu non riesci a capire, vero?
          Con wordpress ti sei trovato la pappa pronta
          senza fare nulla.Non devo raccontare a te quello che ho fatto. Non lo capiresti comunque. Tu di codice non ne hai mai visto in vita tua.
          Con il bannerino speri di farci anche i soldini vero. No, ma perché non provare?
          Che ipocritaNon hai spiegato nemmeno quello che pensi tu, ammesso che tu sia in grado di pensare da solo, furbone.
          PS Rifai lo stile, si vede uno schifo le colonne
          sono completamente disallineateUsi il browser sbagliato. E poi il sito non è per te: devi crescere, ancora.Comunque non hai detto nulla. Quindi ritengo che tu non abbia argomenti per controbattere ciò che ho detto. Il tipico trollone: non risponde e passa alle offese personali. Patetico e infantile.
    • ewwe scrive:
      Re: modello open source diverso
      - Scritto da: anonimo
      1)gratuiti a fini non di lucro
      2)a pagamento per fini di lucro.

      Se una azienda farà soldi tramite l'utilizzo di
      un qualcosa (linux, open office, un convertore
      open source di mp3), allora deve o pagare una
      quota di iscrizione al progetto oppure
      contribuire con lo
      sviluppo.

      Aziende, liberi professionisti e studenti si
      impegnerebbero al massimo per portare avanti
      progetti open source visto che se poi quel
      progetto vale ed una azienda lo usa darà soldi al
      progetto che saranno divisi percentualmente a
      tutti coloro che hanno
      contribuito.
      La cultura si diffonde, chi diffonde cultura non
      riceve solo la pacca sulla
      spallaconcordo, anche se quello da te illustrato non è che uno solo delle molteplici forme di retribuzione possibili con l'opensource gratuito e libero e altre licenze libere.Assistenza, personalizzazione, messa su supporto, consulenza e chissà quanti altri modelli di business sono possibili.E' bello non doversi inginocchiare davanti alle multinazionali e ammanettarsi con le licenze chiuse...!
  • Ettore scrive:
    ???
    ma quale è il link per scaricarlo?
    • Mordek scrive:
      Re: ???
      LiveContent is a product of collaboration across a number of organizations including Red Hat (http://www.redhat.com), Worldlabel.com (http://www.worldlabel.com) and various CC content providers. LiveContent 2.0 is now available for free download at http://spins.fedoraproject.org. A pre-burned disc may be purchased at http://www.on-disk.com.For more information visit http://creativecommons.org/projects/livecontent
  • shezan74 scrive:
    wow!
    OpenOffice, Gimp, Inkscape, Firefox, solo per citare alcuni dei software open. Eccezionale... hanno messo in un DVD tutto quello che solitamente uno si scarica da internet per il suo PC...C'è openoffice! wow! gimp!? maddai davvero? FIREFOX? oooh! mancava solo la toolbar di google e la paccottiglia era completa.Ora, non metto in dubbio la valenza dei prodotti, ma ritenere "rivoluzionario" un DVD che semplicemente mette a disposizione un po' di programmi, foto liberamente reperibili su internet ed altre cose che si trovano navigando... beh sinceramente non merita a mio avviso tanto clamore.Cosa succederebbe se domani qualcuni, nel guizzo, scaricasse l'intera Wikipedia e la mettesse su un DVD? un grande sostenitore delle libertà digitali?
    • ogni tanto scrive:
      Re: wow!
      Già fatto--- vista in vendita la wikipedia ...al trony forse.9,90 e molte risate.Cmq un cd/dvd con i programmi può essere comodo da portare dietro senza stare a scaricarli da più punti e metterli assieme in proprio...LOL
    • anonimo scrive:
      Re: wow!
      quoto. Questa e' una non-notizia buona solo a riepire la pagina di PI quandi non c'e' altro di interessante...
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: wow!
      - Scritto da: shezan74
      OpenOffice, Gimp, Inkscape, Firefox, solo per
      citare alcuni dei software open.
      Eccezionale... hanno messo in un DVD tutto quello
      che solitamente uno si scarica da internet per il
      suo
      PC...
      C'è openoffice! wow! gimp!? maddai davvero?Forse non hai mai usato o non hai chiaro il concetto di LiveDVD, dovresti provare e capirai la differenza tra scaricare (tu) una serie di suite e programmi ed usare un LiveDVD o un LiveCD pronto per l'uso.
      Ora, non metto in dubbio la valenza dei prodotti,
      ma ritenere "rivoluzionario" un DVD che
      semplicemente mette a disposizione un po' di
      programmi, foto liberamente reperibili su
      internet ed altre cose che si trovano
      navigando... beh sinceramente non merita a mio
      avviso tanto
      clamore.Eppure, se ci pensi bene, sono progetti come questo (come l'OpenCD gia' recensito anche) che portano tanti strumenti nella maniera piu semplice a tante persone.qui l OpenCD, recensito programma per programmahttp://www.pidownload.it/p.aspx?is=2049860io scarico ed installo, tu anche (da quel che leggo) ma un DVD gia' pronto e CC lo copi, lo diffondi, lo regali, lo tieni per le emergenze, lo tieni per altri pc, uuh sai quante cose ci fai ;)
      Cosa succederebbe se domani qualcuni, nel guizzo,
      scaricasse l'intera Wikipedia e la mettesse su un
      DVD? un grande sostenitore delle libertà
      digitali?l hanno gia' fatto, cosi' come questa non e' la prima e non sara' l ultima raccolta sotto lo stesso tetto di una buona idea, chiamata CCe comunque distribuire un intero DVD con Wikipedia (se fosse possibile, ma ahime' non c'entra..) e distribuirlo davanti alle scuole o tra gli amici, gratuitamente, E' una cosa positiva, sicuramente una buona notizia. O no ? ;)Non direi lo stesso per chi copia illegalmente Encarta, sicuramente le liberta' digitali sono piu numerose dentro al DVD "teorico" e CC di Wikipedia, o di un LiveDVD, piuttosto che nel resto del panorama informatico.ciao!LucaS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 marzo 2008 11.33-----------------------------------------------------------
      • franco scrive:
        Re: wow!
        Modificato dall' autore il 11 marzo 2008 11.33
        --------------------------------------------------
        • shezan74 scrive:
          Re: wow!
          - Scritto da: franco
          Grazie luca,ma i troll stupidi ed ignoranti non
          meritano una tua risposta
          ;)
          Lasciali a noi :PScusa, ma la tua risposta è estremamente maleducata.Forse l'opinione di Luca Schiavoni è più importante della mia?E comunque stupido e ignorante lo vai a dire a qualcun'altro. Non sono nè tuo padre, nè tuo fratello.
      • Pejone scrive:
        Re: wow!
        Duole ammetterlo, ma stavolta hai perfettamente ragione Luca!
      • ogni tanto scrive:
        Re: wow!
        caro Luca, non sarà una notizia da BOOOM informatico, ma almeno rende nota una possibilità. E concordo con te nel dire che poter dare liberamente un cd/dvd a chi non ha tanta voglia di scaricare, o semplicemente portarlo dietro e se capita dire: "non lo conosce? mai provato? tenga pure, è libero di usare e distribuire..." un minimo di soddisfazione la produce, anche nei semplici rapporti sociali.Quindi per quanto mi riguarda, buon lavoro a tutti e piena libertà anche agli altri.Saluti
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: wow!
          - Scritto da: ogni tanto
          semplicemente portarlo dietro e se capita dire:
          "non lo conosce? mai provato? tenga pure, è
          libero di usare e distribuire..." un minimo di
          soddisfazione la produce, anche nei semplici
          rapporti sociali.Quanto è vero. La soddisfazione nel poter dimostrare con un gesto semplice che c'è ancora qualcuno che 'ti da qualcosa per niente'. Come ai tempi in cui c'erano ancora gli esseri umani...
          • anonimo scrive:
            Re: wow!

            Quanto è vero. La soddisfazione nel poter
            dimostrare con un gesto semplice che c'è ancora
            qualcuno che 'ti da qualcosa per niente'. Come ai
            tempi in cui c'erano ancora gli esseri
            umani...no ti prego, mi commuovo
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: wow!
            - Scritto da: anonimo
            no ti prego, mi commuovoRidicolo.
    • iRoby scrive:
      Re: wow!
      Ma omettere tutto il resto dei libri, documenti, file multimediali, musica libera, ecc. Che riportava l'articolo è una cosa voluta perché sei fazioso e cattivo o non te ne sei accorto perché sei rintronato?
      • w p scrive:
        Re: wow!
        che poi quel DVD di it.wiki a 9.90 non è granché, l'hanno detto pure la cricca dei censori amministratori cattivi che non perdono il vizio
      • shezan74 scrive:
        Re: wow!
        - Scritto da: iRoby
        Ma omettere tutto il resto dei libri, documenti,
        file multimediali, musica libera, ecc. Che
        riportava l'articolo è una cosa voluta perché sei
        fazioso e cattivo o non te ne sei accorto perché
        sei
        rintronato?Fa parte del "bla bla bla".Su internet si trova tutto. Riunirlo in un DVD significa ridurre la conoscenza ad un suo sottoinsieme che esprime interessi, gusti e preferenze del suo/suoi autori.Quello che mi serve lo scarico, il resto no. Domani ti mando un DVD con tutti i risultati delle mie navigazioni in tema radioamatoriale. Merito un articolo su PI?
    • Nifft scrive:
      Re: wow!
      In effetti è qullo che già succede normalmente nel panorama delle ditribuzioni linux. In effetti è una non-notizia...
  • Nilok scrive:
    Pagare la qualità
    Ave.Se un prodotto non è di qualità, allora deve essere gratuito.Mai pagare per una cosa che non ha valore.Pagare bene per prodotti validi.A presto.Nilok
    • pippo scrive:
      Re: Pagare la qualità
      scientologi che dice sui prodotti di qualità gratuiti?
    • SixaM scrive:
      Re: Pagare la qualità
      Mi spiace, ma il tuo sillogismo non e' (e non potra' mai essere) simmetrico.Non di qualita' -
      gratis (se no non lo prende nessuno) : OkGratis -
      Non di qualita' : Ko (o meglio: 50/50)Bye by SixaM -]
    • Pejone scrive:
      Re: Pagare la qualità

      Se un prodotto non è di qualità, allora deve
      essere
      gratuito.Questa frase è una scemenza senza senso... Che senso avrebbe diffondere prodotti scadenti anche se gratuiti??E perchè mai qualcuno dovrebbe lavorarci sopra poi.....

      Mai pagare per una cosa che non ha valore.E qui ti do pienamente ragione.Tuttavia ci sono frotte di imbecilli che pagano euri su euri per prodotti completamente senza valore (dagli sfondi per cellulari, alle suonerie, ai servizi a "valore" aggiunto tipo 899 e così via all'infinito............)

      Pagare bene per prodotti validi.Questa sembrerebbe ovvia. Tuttavia ci sono prodotti validissimi (che piaccia o no Linux è valido così come Open Office) che non costano niente.........

      A presto.
      Nilok
    • Dio scrive:
      Re: Pagare la qualità
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Se un prodotto non è di qualità, allora deve
      essere
      gratuito.Giusto! APRITE I SORGENTI DI VISTA!!! ;-)
  • MircoM scrive:
    una supposta?
    cito dall'articolo:
    un pillolone di copyleft di altissimo livello, ok, ci sta
    una supposta capace di guarire un mondo una *supposta* ???ma voi dove li infilate i DVD ????
    • complimenti scrive:
      Re: una supposta?
      SI QUELLA USALA, A TE SU PER IL C...! IGNORANTE CAFONE,CELEBROLESO,CHE NON CAPISCE NA MAZZA,VAI A DORMIRE NELLA STALLA VAIIIIIII
      • MircoM scrive:
        Re: una supposta?
        mi piace il tuo stile di composizione...a quali autori ti ispiri?
        • complimenti scrive:
          Re: una supposta?
          AL TUO PARTITO,DI SICURO SARAI UN POVERACCIO DI SX!!OHI...MA QUEL FINTO PRETE DI PRODI,SI E' DIMESSO?POVERELLO...SI VEDE,CHE VELTRONS....GLI HA DETTO,SPARISCI,SENNO'....VISTO TI ODIANO A TE,CI FAI PERDERE UN BOTTO DI VOTI PURE A NOI,E' QUESTA LA VERITA',MA TUTTI SANNO...TUTTI....CHE LUI E' SEMPRE LI,IL SOTTOBOSCO DEL PD,CHE TRISTEZZA.....MAMMA MIA......FALLITI....CHE MANDATE A PUTTANE L'ITALIA!!VAI A DORMIRE......MOSTROO...AHH
          • luca scrive:
            Re: una supposta?
            coglione spingi il caps. in ogni reply ti insulteremo sempre di più.-_-
          • complimenti scrive:
            Re: una supposta?
            SI MAMMA...COGLIONE.....TUTTO IL TUO CONDOMINO!
          • MircoM scrive:
            Re: una supposta?
            altra grande prova di stile... però... come dire... si inizia a diventare un pochino ripetitivi...il prossimo me lo fai in rima? per favore?
          • complimenti scrive:
            Re: una supposta?
            che poveraccio,che sei e poi sei convinto di essere migliore di noi,sarai un povero segaiolo incallito che vuole fare l'arrogante con chi lo supera nettamente.continua a sparlare,non ti rispondiamo piu',fai PENA!!!!
          • enrico scrive:
            Re: una supposta?
            Ma ogni allusione anche molto vaga alla parte terminale dell'apparato digerente ti fa questo effetto? Secondo me hai sbagliato forum (oops! adesso chi lo sente!)Vedo che però c'è un barlume di speranza: ascolti i pacati consigli che altri ti danno. Hai spinto il caps con il ditino.
          • nome e cognome scrive:
            Re: una supposta?
            Get a life!
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: una supposta?
      - Scritto da: MircoM
      cito dall'articolo:
      ok, ci sta


      una supposta capace di guarire un mondo

      una *supposta* ???

      ma voi dove li infilate i DVD ????;)beh, la supposta fa bene, e' una medicina. Poi da Altan in giu, e nell'immaginario popolare, purtroppo una cosa naturale e piacevole (*) e' diventata sinonimo di cose negative. Ma una supposta non ha mai fatto male a nessuno, anzi ! ;)LucaSps - letture consigliate: "il piacere negato", editori riuniti. Smascheriamo il paradosso di Altan e dell'ombrello! e le supposte :D
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: una supposta?
      - Scritto da: MircoM

      una supposta capace di guarire un mondo

      una *supposta* ???Io ho immaginato il suppostone per le multinazionali della chiusura... e mi fermo qui.
  • complimenti scrive:
    E' VERO W LA LIBERTA,NO AI DOMINI ""
    MA FINIAMOLA,CON STA STORIA " SICCOME LO INVENTATO IO,PER 100ANNI,VOI DOVETE PAGARE A ME,NON VA TOCCATO,MODIFICATO,RIPROGRAMMATO,RIORGANIZZATO,DUPLICATO,ECC....ECC....SIA SI TRATTA DI MUSICA,CHE ALTRO.....IL MONDO E' SATURO,I PREZZI SONO TROPPO ALTI,GLI STIPENDI SONO FERMI A 15ANNI FA'...LO DICONO I FATTI,NNO IOOOOO!"!!!LORO DISCOGRAFICI E CANTANTI O BAND,SONO STRARICCHE,CE GENTE CHE E' MORTA DA 30ANNI,E LE LORO FAMIGLIE E PARENTI,PURE ALLA LONTANA,ANCORA CI PIGLIA,I DIRITTI SU I "GREATHITS " DELLA CEPPA....LE SOLITE CANZONE,RIFATTE,RIPULITE,RIMASTERIZZATE DALLE LORO CASE DISCOGRAFICHE LUCROSE,MAMMA MIA,NA VERGOGNAA.......I PREZZI SONO ALTISSIMI,DI CUI SEMPRE IL 90% DI UN LP COMPLETO,SI SALVANO 2-3 CANZONI MASSIMO,RESTO FA PENA....SU OGNI TIPO DI MUSICA E GENERE...DICIAMOLA TUTTA....LA VERITA'....IO DEVO COMPRARE AD UNA CIFRA ASTRONOMICA...25-35 A SECONDO,DEL CD....PER MONNEZZA?....NO.....NON VOLETE STARCI BENE..CD ORIGINALI ANCHE NEWS,A MAXI 8!! E' PIU' CHE PAGATO A QUESTA CIFRA....FIDATEVI LO SO',DA ADDETTO AI LAVORI........W LA LIBERTA',W LA RETE,W CHI VUOLE AVERE LA POSSIBILITA',DI MODIFICARE LE COSE,E I CERVELLI"""VERGOGNATEVI,PER I PREZZI ALTISSIMIIIIIIIIII,SPECIALMENTE IN ITALIA,VERO LUCROOOOOOOO
    • franco scrive:
      Re: E' VERO W LA LIBERTA,NO AI DOMINI ""
      L'HO INVENTATO IODA NAPOLI CON FURORE VERO? p)
      • complimenti scrive:
        Re: E' VERO W LA LIBERTA,NO AI DOMINI ""
        SE DAVVERO,UN IGNORANTE......UNA CAPRA,POVERELLO...FAI PENA...IO PARLAVO DI COSTI BASSI.....CD ORIGINALI DI MUSICA MAXI 8......E NON GRATIS......SEMMAI TESTARLI E PROVARLI PRIMA SUL WEB,E POI ACQUISTARLI ORIGINALI....MA RIPETO A MAXI 8,CI GUADAGNANO LO STESSO MOLTONON ROMPERE LA CEPPA,CON LA PUNTEGGIATURA,NON CI SONO PROF,QUI....E POI TI SBAGLI,IO SONO E VIVO AL NORD....SEMMAI TERRONE,CI SARAI TE.....PREZZI BASSI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!IMPARA A COMPRENDERE,CELEBROLESO!!
    • Pilade scrive:
      Re: E' VERO W LA LIBERTA,NO AI DOMINI ""
      MA PERCHE' CAXXO URLATEEEEEEEEEEEEE??? VI SI E' INCANTATA LA MAIUSCOLAAAAAA??? EEEEEEEEH?!? :D
  • franco scrive:
    Il mondo sta cambiando??
    Boh,forse non tutti sono ancora pronti per questo tipo di innovazione,ma indubbiamente sempre più spesso si vede muoversi qualcosa.Adesso forse è ancora troppo presto,ma sperare(magari illudendosi) che le cose stanno cambiando davvero è bello.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando??
      si benvenuto comunismo informatico all'italiana.Compagno tu lavori ed io magno, o per aggiornarlaCompagno, tu produci ed io scarico.Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi persona qui sul forum se domani qualcuno va al loro posto di lavoro a lavorare gratisAh, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che non hanno ancora capito come il piatto di pasta si materializzi davanti ai loro occhi
      • franco scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??
        - Scritto da: Anonimo
        si benvenuto comunismo informatico all'italiana.
        Compagno tu lavori ed io magno, o per aggiornarla
        Compagno, tu produci ed io scarico.

        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare
        gratis

        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhiLa limitatezza del tuo pensiero è imbarazzante...Stupisce,anzi no..non più,come ci sia in giro gente ignorante come te.Sei veramente pietoso
        • Anonimo scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          A me stupisce la tua di limitatezza invece.Tu cantante bravo scrivi canzoni gratis.Io discografico furbo prendo le tue canzoni e ne faccio un CD che vendo ad 1 euro. IO discografico sono grande e ne posso piazzare 100000 tanto ho le risorse, te poveraccio non ne piazzi neanche mezzo.Ecco fatto, ho guadagnato con il tuo lavoro. Poi cosa vuoi fare? I concerti? Tanto è pieno di gruppi che si esibiscono gratis. Quindi io discografico che ho le risorse allestisco il concerto, ci guadagno con ingresso o pubblicità e tu mi fai guadagnare soldi mentre te mi canterai gratis. Questo sistema danneggia sempre il piccolo, perchè se si spostano i guadagni in pubblicità e consulenza saranno sempre i big a guadagnare, non il piccolo che con una sua produzione poteva comunque guadagnare. Vedi esempi di aziende nate con piccoli prodotti o dei casi in cui un gruppo era talmente buono che le grandi aziende avevano premura di assorbire per non averli contro. Tipico è il caso Ageia. Se Ageia fosse stato open source a quest'ora i padroni non avrebbero fatto un cent.Questa è economia, i vostri ideali messi in testa dalle multinazionali
          • franco scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Anonimo
            A me stupisce la tua di limitatezza invece.
            Tu cantante bravo scrivi canzoni gratis.
            Io discografico furbo prendo le tue canzoni e ne
            faccio un CD che vendo ad 1 euro.

            IO discografico sono grande e ne posso piazzare
            100000 tanto ho le risorse, te poveraccio non ne
            piazzi neanche
            mezzo.
            Ecco fatto, ho guadagnato con il tuo lavoro. Poi
            cosa vuoi fare? I concerti? Tanto è pieno di
            gruppi che si esibiscono gratis. Quindi io
            discografico che ho le risorse allestisco il
            concerto, ci guadagno con ingresso o pubblicità e
            tu mi fai guadagnare soldi mentre te mi canterai
            gratis.

            Questo sistema danneggia sempre il piccolo,
            perchè se si spostano i guadagni in pubblicità e
            consulenza saranno sempre i big a guadagnare, non
            il piccolo che con una sua produzione poteva
            comunque guadagnare. Vedi esempi di aziende nate
            con piccoli prodotti o dei casi in cui un gruppo
            era talmente buono che le grandi aziende avevano
            premura di assorbire per non averli contro.
            Tipico è il caso Ageia. Se Ageia fosse stato open
            source a quest'ora i padroni non avrebbero fatto
            un
            cent.
            Questa è economia, i vostri ideali messi in testa
            dalle
            multinazionaliBene,almeno ora capisco che non sei limitato,sei solo uno che non ha capito niente dell'open source e delle creative commons.L'economia di cui tu parli è destinata a scomparire,prendine atto,forse non quest'anno o in questo decennio,ma sicuramente qualcosa cambierà perchè deve cambiare!Di certo io non mi metterò qui a spiegarti,anche perchè leggendoti in giro non credo tu sia la persona propensa all'ascolto ed al dialogo....ed io non ho tempo da perdere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            mi fido di te.Me ne vado in campagna a piantare frutta e verdura.Non sono padrone di multinazionali o aziende sfruttratrici di manodopera a basso costo. Non voglio fare la fame come voi lavorando nelle fabbriche come un cinese.Felice economia a tutti voi
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Anonimo
            Me ne vado in campagna a piantare frutta e
            verdura.Finalmente!
          • Demenza Anonima scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Anonimo
            mi fido di te.
            Me ne vado in campagna a piantare frutta e
            verdura.
            Non sono padrone di multinazionali o aziende
            sfruttratrici di manodopera a basso costo.

            Non voglio fare la fame come voi lavorando nelle
            fabbriche come un
            cinese.
            Felice economia a tutti voiA SBRONZOOOOO.....ma che ti sei bevuto/fumato/tirato?Possibile che non capisci che le droghe fanno male?
          • MegaLOL scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: franco
            L'economia di cui tu parli è destinata a
            scomparire,prendine atto,forse non quest'anno o
            in questo decennio,ma sicuramente qualcosa
            cambierà perchè deve
            cambiare!ROTFL!Fai tenerezza.Quanta ingenuità, quanta fanciullesca SEMPLICITÀ nelle tue parole!Piccolo bimbo, le cose NON cambiano perchè DEVONO. Le cose cambiano quando alcuni sviluppi lo rendono necessario. Questi sviluppi al momento non esistono nè esisteranno in futuro, semplicemente perchè il modello economico attuale funziona, funziona bene per la gente che sa come farlo funzionare, e non esistono alternative.Provo una grande compassione per te in quanto, dopo gli spensierati e troppo brevi anni della tua fanciullezza scoprirai la dura, implacabile realtà e capirai che dovrai chinare la schiena, lavorare duro, sgobbare per portare il cibo in tavola.Ma per allora avrai capito e dopo molti pianti e capricci ti sarai adattato.Ora vai pure fuori a giocare con gli amichetti! :D
          • krane scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: franco

            L'economia di cui tu parli è destinata a

            scomparire,prendine atto,forse non quest'anno o

            in questo decennio,ma sicuramente qualcosa

            cambierà perchè deve cambiare!
            ROTFL!
            Fai tenerezza.Bhe, anche tu nella graniticita' delle tue convinzioni...
            Quanta ingenuità, quanta fanciullesca SEMPLICITÀ
            nelle tue parole!Io vedo molta piu' semplicita' nella tua illusione di immobilismo.
            Piccolo bimbo, le cose NON cambiano perchè
            DEVONO. Le cose cambiano quando alcuni sviluppi
            lo rendono necessario. Questi sviluppi al momento
            non esistono nè esisteranno in futuro,Sfera di cristallo ?
            semplicemente perchè il modello economico attuale
            funziona, funziona bene per la gente che sa come
            farlo funzionare, e non esistono alternative.A bhe, se lo dici tu (rotfl)
            Provo una grande compassione per te in quanto,
            dopo gli spensierati e troppo brevi anni della
            tua fanciullezza scoprirai la dura, implacabile
            realtà e capirai che dovrai chinare la schiena,
            lavorare duro, sgobbare per portare il cibo in
            tavola.Io ne provo molto di piu' per te, che neanche ti rendi conto di quanto puo' cambiare una specie in poco tempo, poco tempo rapportato all'eta' del pianeta ovviamente.Non siamo neanche sicuri di essere stati l'unica specie intelligente del pianeta e tu parli per assoluti e per il futuro...
            Ma per allora avrai capito e dopo molti pianti e
            capricci ti sarai adattato.
            Ora vai pure fuori a giocare con gli amichetti! :D
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Anonimo
            Tu cantante bravo scrivi canzoni gratis.
            Io discografico furbo prendo le tue canzoni e ne
            faccio un CD che vendo ad 1 euro.E la gente non lo compra, dal momento che io cantante bravo distribuisco gratis. E siccome ho scelto la licenza CC non commerciale, ti denuncio per appropriazione indebita. Informati meglio, altrimenti sei patetico.
            Quindi io
            discografico che ho le risorse allestisco il
            concertoMa dove vivi? Tu discografico non allestisci alcun concerto per me se non mi offri un contratto. Non hai idea di come funzioni il mondo, vero?
            Questo sistema danneggia sempre il piccolo,
            perchè se si spostano i guadagni in pubblicità e
            consulenza saranno sempre i big a guadagnare, non
            il piccolo che con una sua produzione poteva
            comunque guadagnare. Ora è così. Per questo il sistema va modificato. Le licenze Creative Commons sono il mezzo migliore oggi disponibile.
          • Qualcuno scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            dove vivi tu?ci sono decine e decine di gruppi musicali che si esibiscono gratis per avere un contratto... e poi non se ne fa nulla... per internet ci sono un sacco di esempi.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Qualcuno
            ci sono decine e decine di gruppi musicali che si
            esibiscono gratis per avere un contratto... cosa c'entra con la licenza libera? E' la perversione del mercimonio attuale.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??
        - Scritto da: Anonimo
        si benvenuto comunismo informatico all'italiana.
        Compagno tu lavori ed io magno, o per aggiornarla
        Compagno, tu produci ed io scarico.

        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare
        gratis

        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhi :-o :-o :-o
      • The Architect scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??

        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare
        gratisTu non hai capito nulla del concetto di open source.
        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhiE tu non hai capito il male che sta dietro al closed source. Qui i sedicenni ci sono, ma è anche pieno di gente che con l'open source ci lavora e ci guadagna. Ci sono intere aziende ormai che lavorano e guadagnano usando prodotti open source, senza dover pagare licenze. I loro prodotti sono anche più economici perchè crollano i costi di sviluppo, rendendosi più vantaggiosi per i clienti, rispetto a quelli dei concorrenti ancorati all'antidiluviano concetto di copyright.E il fatto che l'open si stia diffondendo con tale potenza, senza nemmeno avere multinazionali che lo spingono è un segno importante. Si diffonde spontaneamente, semplicemente perchè è il modo più logico, corretto e moderno di produrre e distribuire il software. Il buio che ha oscurato il mondo dell'informatica per 20 anni sta finalmente scomparendo.Non siamo più negli anni 90, sveglia!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          faccio il classico ragionamento a cui però nessuno risponde.X sviluppa per 10 mesi il prodotto Z open source. Gli serve, perchè ne ha bisogno per produrre il mega servizio online bla bla.Y non ha sviluppato neanche 1 giorno. Prende direttamente il prodotto Z finito e si mette a fare consulenza.X dovrà ammortizzare il tempo passato a scrivere il software, Y no.X è una piccola azienda, Y è una grande azienda famosa in tutto il mondo con tanto di certificazione.X deve vendere la consulenza al prezzo 10, visto che ha pochi clienti deboli.Y può vendere anche a 5, tanto ha un numero di clienti elevatissimo e più ci sono clienti e più può abbassare le tariffe.Y inoltre disponendo di capitale può sviluppare quel qualcosa in più da offrire.X invece sta ancora ammortizzando Z e non può neanche venderlo ad altri che vogliono mettersi sullo stesso mercato.A me onestamente non torna proprio.Per me l'unico modo per battere le multinazionali è quello di creare software tra aziende piccole unendo gli sforzi. Se una nuova azienda vuole associarsi può partecipare sviluppando oppure pagare il costo di licenza.Non è giusto che un team di persone perda tempo e denaro a sviluppare quando l'ultimo arrivato si trova la pappa pronta. Mi pare veramente contro ogni logica. Ma tanto nessuno risponde mai a questo ragionamento, probabilmente non esiste una logica.
          • MircoM scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            tutto chiaro. non fosse per il fatto che se Y trae guadagni dall'assistenza sull'applicazione Z, inizia immediatamente a svilupparla.a questo punto l'applicazione Z cresce con una velocità che X non si sarebbe nemmeno sognata (in quanto, per ipotesi, Y è una grande azienda mentre X è una piccola azienda), e X la può usare senza pagare niente a nessuno.insomma, non mi sembra che dietro a openoffice ci siano le ossa rotte di piccole aziende tirannizzate dalla sun
          • pentolino scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            quoto quello che ha scritto MircoM; inoltre aggiungo che l' azienda Y quando si tratta di offrire dei servizi molto personalizzati ad una piccola azienda K lascia perdere perchè K non può pagare molto, invece X (che ha pochi costi perchè ha pochissima struttura ed usa OS) può trovare conveniente fare tale lavoro.E' un modello alternativo di economia che diffonde la ricchezza sul territorio invece che concentrarla nelle mani dei soliti noti, come anonimo ci possa vedere qualcosa di male proprio non lo capisco...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: Anonimo
            faccio il classico ragionamento a cui però
            nessuno risponde.Se leggessi le risposte...
            X sviluppa per 10 mesi il prodotto Z open source.Insieme ad altri. Se il prodotto è aperto lo è per sua scelta, abbassando i costi ed i tempi di sviluppo, oppure per scelta di chi ha creato il progetto.
            Y non ha sviluppato neanche 1 giorno. Prende
            direttamente il prodotto Z finito e si mette a
            fare consulenza.Così come chiunque può offrire consulenza su ogni programma esistente. I consulenti non sviluppano il codice. Devono però studiare a fondo il funzionamento del software, e questo richiede tempo, e denaro.
            X dovrà ammortizzare il tempo passato a scrivere
            il software, Y no.Certo che no, deve ammortizzare il tempo dedicato allo studio del software su cui fa consulenza.
            X è una piccola azienda, Y è una grande azienda
            famosa in tutto il mondo con tanto di
            certificazione.Se è certificata su un dato software, avrà pagato il produttore di quel software per un corso di aggiornamento su quel dato software.
            X deve vendere la consulenza al prezzo 10, visto
            che ha pochi clienti deboli.
            Y può vendere anche a 5, tanto ha un numero di
            clienti elevatissimo Ma gli costa molto aggiornare tutti i consulenti necessari a gestire un tale numero di clienti.
            Y inoltre disponendo di capitale può sviluppare
            quel qualcosa in più da offrire.Aggiungendo ulteriori costi di sviluppo per del codice che potrà essere utilizzato da tutti i suoi concorrenti.
            X invece sta ancora ammortizzando Z e non può
            neanche venderlo ad altri che vogliono mettersi
            sullo stesso mercato.Perché non può venderlo? Chi glielo proibisce?
            A me onestamente non torna proprio.Informati meglio. La realtà dice che le aziende si spostano sempre più sul software aperto. E' evidente che ne hanno una convenienza. Tu che dici?
            Per me l'unico modo per battere le multinazionali
            è quello di creare software tra aziende piccole
            unendo gli sforzi. Cosa credi che sia il software aperto?
            Non è giusto che un team di persone perda tempo e
            denaro a sviluppare quando l'ultimo arrivato si
            trova la pappa pronta. Mi pare veramente contro
            ogni logica.Eppure funziona così, e tutti ci guadagnano. Che tu ci creda o no.
            probabilmente non esiste una logica.Guarda bene, prendi informazioni, e scoprirai che funziona.
        • rockroll scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          Quoto pienamente "the architect", e vorrei consigliargli di non degnare di risposta chi non lo capisce o non lo vuol capire.
        • Zoolander scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          - Scritto da: The Architect

          E il fatto che l'open si stia diffondendo con
          tale potenza, senza nemmeno avere multinazionali
          che lo spingono è un segno importante.Lo sai che questa affermazione non è del tutto vera?
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          - Scritto da: The Architect
          Si diffonde spontaneamente, semplicemente perchè è
          il modo più logico, corretto e moderno di
          produrre e distribuire il software. Un appunto: non solo il software, ma ogni forma di conoscenza. Un metodo naturale.
      • CSOE scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??

        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhiNo, ti diranno che tu non hai capito come gira il mondo, che non hai capito che cosa è l'open source, e che se sei un programmatore è giusto che tu regali il tuo codice al mondo e a loro che ne faranno buon uso (tipo farci i soldi distribuendolo..)http://closedclub.wordpress.com/
        • iRoby scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          Di grazia... Mi mostreresti i bilanci delle aziende che si starebbero arricchendo distribuendo questi contenuti?
          • anonimo scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            Novell, IBM, Sun, Nokiasvegliaaaaaaaaaastanno facendo miliardi.
          • iRoby scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            Ma dalla vendita diretta di Linux e contenuti liberi?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: anonimo
            Novell, IBM, Sun, Nokia
            svegliaaaaaaaaaa
            stanno facendo miliardi.Contribuendo enormemente in denaro e risorse ad aumentare il codice libero in circolazione. Come vedi ci guadagnano tutti.
          • anonimo scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            non mi parea parte i progetti che servono a loro il resto è alfa perenne
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: anonimo
            non mi pare
            a parte i progetti che servono a loro il resto è
            alfa perenneE' chiaro, a questo punto, che hai una pessima informazione al riguardo. Dovresti provare di persona.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          - Scritto da: CSOE
          ti diranno che tu non hai capito come gira il
          mondo, che non hai capito che cosa è l'open
          sourceCosa c'è di strano del dire la verità? Non sei abituato?
          se sei un programmatore è giusto
          che tu regali il tuo codice al mondo e a loro che
          ne faranno buon uso (tipo farci i soldi
          distribuendolo..)Nemmeno tu hai capito granché, a quanto vedo.
      • enricox scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??

        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare
        gratis...non si chiama volontariato ?

        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhino ci sono anche diciassettenni che dopo essersi guadagnati il piatto di pasta aprono bocca per niente...
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??
        - Scritto da: Anonimo
        si benvenuto comunismo informatico all'italiana.Intendi dire che comunismo è sinonimo di libertà? L'hai mai sfogliato un dizionario?
        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare gratisCosa c'entra il lavorare gratis con la diffusione della conoscenza?
        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni Per questo mostri di ragionare come se avessi quella età?
        • anonimo scrive:
          Re: Il mondo sta cambiando??
          non conosci il comunismo all'italiana?Compagno, tu lavori ed io magno.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Il mondo sta cambiando??
            - Scritto da: anonimo
            non conosci il comunismo all'italiana?
            Compagno, tu lavori ed io magno.Sei fuori tema, furbone.Qui si parla di libertà.
      • Nifft scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??
        - Scritto da: Anonimo
        si benvenuto comunismo informatico all'italiana.
        Compagno tu lavori ed io magno, o per aggiornarla
        Compagno, tu produci ed io scarico.

        Mi piacerebbe veramente vedere una qualsiasi
        persona qui sul forum se domani qualcuno va al
        loro posto di lavoro a lavorare
        gratis

        Ah, dimenticavo, qui ci sono solo sedicenni che
        non hanno ancora capito come il piatto di pasta
        si materializzi davanti ai loro
        occhiEppure l'idea è abbastanza semplice.Supponiamo che un gruppo di lavoro si ponga un obbiettivo X. Nella strada che porta all'obbiettivo X il gruppo passa per i seguenti passi intermedi, X1, X2, X3, ... ciascuno di essi da solo non sufficiente per X ma che messi insieme riescono a far raggiungere ciò che ci si era proposto. Questi passi intermendi possono essere ad esempio "scoperte scientifiche", "sviluppo di pezzi di codice", ecc...A questo punto ci sono due possibilità: vendere X nascondendo i risultati (X1, X2, X2, ...) oppure renderli "aperti".L'"apertura" aggiunge del valore in due modi: 1) da la possibilità di un utilizzo più libero e più efficace di X e 2) contribuisce al corpus di conoscenza pubblico da cui è possibile continuare a sviluppare per attenere altri risultati (Y,Z,...) senza che ognuno debba di nuovo reinventare la ruota. Quest'ultimo aspetto garantisce una rapidità di sviluppo senza precedenti, potendo rivolgersi alla forza lavoro dell'intera comunità, e porterà a sua volta eventualmente a nuovi sviluppi e contributi Y1, Y2, Z1, Z2, ... ecc.Ma ci pensate ad esempio se le scoperte scientifiche fossero sotto copyright? Che innovazione ci sarebbe stata? E' ovvio che in questo contesto una ditta specializzata in "scoperte scientifiche" fallirebbe. Ma è giusto che sia così. Una ditta del genere non può e non deve esistere.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando??
      Ma cosa ne capisci nulla ! ! ! ! http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2216580Vuoi mettere? qua guadagni ben 250 euro in buoni di acquisto dopo aver disegnato un logo che girerà sulle maglie IN VENDITA in seguito.250 euro a concorso puoi addirittura prendere un 386 per far girare la nuova distro.Bello il potere di libertà!Oh non dirgli che le ditte serie per un logo sborsano migliaia di euro... shhhhhhhhhh!
      • MircoM scrive:
        Re: Il mondo sta cambiando??
        mah...se sei un grafico professionista che viene pagato 10000 per ogni logo, non partecipare.se sei un dilettante che gioca con photoshop e che non ha mai venduto nulla a nessuno puoi partecipare anche solo per passatempo.magari se sei tra i primi riesci anche a farti un po' di pubblicità e a entrare nel mercato della grafica (presentarti dicendo: "il logo che ho disegnato io campeggia su X% dei computer in tutto il mondo" non sembra male).Mozilla non vuole sborsare soldi per un nuovo logo, organizza un concorso, le regole sono chiare fin da subito. chi vuole partecipare avrà qualche motivo per farlo, no?io continuo a non vedere dove stia il problema, sarà colpa mia...
Chiudi i commenti