UK, robot contro i clandestini

Droni di confine a caccia, di uomini e non solo, di tutto ciò che è considerato pericoloso per il Regno Unito. Si infileranno sotto i mezzi in transito senza paga e senza orari

Roma – Il robot a quattro ruote si chiama “Hero”, costa 15mila dollari e ha la missione di infilarsi sotto auto e mezzi vari al controllo delle frontiere inglesi . Lo costruisce BAE Systems , società già impegnata a contratto con la Difesa USA in uno dei progetti di micro-robotica più ambiziosi di sempre.

Hero è equipaggiato con luci e videocamere ad alta risoluzione, ed è attualmente in fase di testing in un solo posto di controllo con lo scopo preciso di individuare i clandestini capaci di legarsi sotto il corpo di un autocarro pur di passare il confine e approdare nel Regno Unito.

Il governo inglese sarebbe comunque orientato a un’adozione del drone su più vasta scala, anche in virtù della possibilità di equipaggiarlo con sensori aggiuntivi quali quelli per l’individuazione del battito cardiaco, di materiali chimici, biologici, radiologici o anche nucleari che si provasse a far passare illegalmente nel paese. Hero dovrebbe servire a evitare episodi come quello recentemente venuto alla ribalta, con un gruppo di clandestini nascosti su un veicolo dell’esercito che erano riusciti a farla franca alle frontiere.

I funzionari di BAE sottolineano come l’adozione di simili dispositivi sia oramai imperativa in situazioni ad alto traffico come quella delle frontiere inglesi , dove oltre 10mila veicoli di trasporto merci arrivano ogni settimana attraverso il tunnel sotto il Canale della Manica.

“Un lavoro massacrante, sporco e pericoloso” controllarli tutti, indi per cui Hero dovrebbe rappresentare la scelta ideale per sostituire l’uomo nel gravoso compito. Non è d’altronde una novità, da tempo simili robot sono utilizzati nelle zone di guerra del Medioriente e anche negli USA si fa affidamento su controlli automatizzati e robot per scandagliare i confini del territorio nordamericano.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ed2kappa scrive:
    A proposito di crociate legali...
    ...contro il P2P.Sbaglio, ho hanno tirato già la rete edonkey un'altra volta?
  • Ricky scrive:
    bha...
    Rimuovere tutto...poteva dire di rivolgersi altrove, su di una pagine web dove lo avrebbero trovato.Cosi' facendo rischi di dare l'imput sbagliato ai blogger che vogliono linkare musiche free.STATE ATTENTI PERCHE' SE LINKATE SIETE FREGATI! anche se sono brani linkabili!A tutto svantaggio dei produttori liberi...
    • Pippopotamo scrive:
      Re: bha...
      - Scritto da: Ricky
      Rimuovere tutto...poteva dire di rivolgersi
      altrove, su di una pagine web dove lo avrebbero
      trovato.
      Cosi' facendo rischi di dare l'imput sbagliato ai
      blogger che vogliono linkare musiche
      free.
      STATE ATTENTI PERCHE' SE LINKATE SIETE FREGATI!
      anche se sono brani
      linkabili!
      A tutto svantaggio dei produttori liberi...Vorrai mica che le sanguisughe debbano rinunciare al pasto completo! @^ @^Per quei tizi gli indipendenti non fanno guadagnare, quindi essendo una perdita per i loro portafogli, vanno zittiti una volta per tutte... :(
  • ExTrEmE scrive:
    Non capisco cosa ci sia da temere..
    ... perchè non lasciarlo online?Che facciano causa! Così poi dovranno pagare migliaia di dollari di risarcimento, visto che quel file non è cio' che loro credono (LOL manco lo hanno ascoltato!) ma un'altra cosa legittimamente autorizzata dai detentori del copyright!BUFFONIIIII
    • 01234 scrive:
      Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
      mi anticipasti tematicamente, volevo dire anche ioBUFFONIIIIIIIII
    • GabryJ84 scrive:
      Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
      si però nel frattempo l'avvocato te lo devi pagare e quindi lui potrebbe non avere i soldi da anticipare...inoltre ste associazioni a scopo di rapina si sa benissimo che riescono a farla franca quasi sempre, quindi chissà cosa avrebbero tirato fuori...
      • rockroll scrive:
        Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
        Penso che non ci siano problemi ad autodifendersi o addirittura a denunciare l'intervento delle sanguisughe senza alcun avvocato, praticamente a costo zero: quando la causa è palesemente ad esito sicuro neanche la potenza del sanguisughe può cambuare le carte in tavola.
        • THe_ZiPMaN scrive:
          Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
          Si parla di America, il luogo dove l'impossibile diventa possibile, specie se ci sono di mezzo soldi e avvocati.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
          - Scritto da: rockroll
          Penso che non ci siano problemi ad autodifendersi
          o addirittura a denunciare l'intervento delle
          sanguisughe senza alcun avvocato, praticamente a
          costo zero: quando la causa è palesemente ad
          esito sicuro neanche la potenza del sanguisughe
          può cambuare le carte in
          tavola.Quello che tu pensi non è la realtà dei fatti.Primo la legge bisogna conoscerla, non basta andare davanti al giudice e dire "io ho ragione per questo e questo motivo".Secondo, la legge potrebbe non ammettere di difendersi da soli (in Italia non puoi).Quindi esser chiamati in causa è una sfiga a prescindere, in Italia o all'estero, e solo chi non ha mai avuto a che fare con un avvocato (obbligatorio perché è così) può credere altrimenti.
          • 927577 scrive:
            Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
            In Italia non puoi difenderti da solo? Sì che puoi.Naturalmente non sto parlando di stupri e omicidi, ma di cause di poco valore, che possono essere portate all'attenzione del giudice di pace.Purtroppo quello che manca è la fiducia della gente in questo strumento.Ci sarebbe anche l'arbitrato, ma aldilà delle tecnicaglie, sono convinto che chi ha interesse a rivolgersi a un giudice arbitro non vuole fare le cose da solo.
        • il signor rossi scrive:
          Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
          - Scritto da: rockroll
          Penso che non ci siano problemi ad autodifendersi
          o addirittura a denunciare l'intervento delle
          sanguisughe senza alcun avvocato, praticamente a
          costo zero: quando la causa è palesemente ad
          esito sicuro neanche la potenza del sanguisughe
          può cambuare le carte in
          tavola.ad esito sicuro???una casa contro l'associazione dei fonografici???negli stati uniti d'america???????
    • Chazer scrive:
      Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
      - Scritto da: ExTrEmE
      ... perchè non lasciarlo online?Il DMCA è un decreto estremamente garantista per i detentori dei diritti d'autore, informati un pò e vedrai che è al limite del paranoico, mi sa che praticamente se io scrivo al tuo sito e ti dico "Quella foto che hai messo è coperta da mio diritto d'autore" tu devi toglierla subito E POI MAGARI si vede se avevo ragione
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Non capisco cosa ci sia da temere..
        Hanno raggiunto il loro obiettivo.Spaventare a morte la gente. Anche se sai di aver ragione, ti auto-censuri. "Non si sa mai..."Quesa è la logica che va combattuta.
Chiudi i commenti