Un BIOS con Outlook istantaneo

Tulip sfrutterà i nuovi BIOS Phoenix per consentire agli utenti dei propri PC e notebook di accedere istantaneamente ai dati di Outlook. Senza caricare Windows


Milano – Accedere alle informazioni personali archiviate con MS Outlook, come rubrica e appuntamenti, senza avviare Windows. E’ quello che presto consentiranno di fare i PC portatili e desktop di Tulip che integreranno la nuova tecnologia FirstWare Assistant del noto produttore di BIOS Phoenix .

FirstWare Assistant è l’ennesima applicazione sviluppata da Phoenix per sfruttare la tecnologia Core Managed Environment (cME), la stessa che ha già permesso di integrare nei suoi BIOS di nuova generazione tool di diagnostica e ripristino, browser Web, scanner antivirus e sistemi di protezione dei dati.

Pensata per l’utenza professionale mobile, la nuova soluzione di Phoenix permette agli utenti di PC, notebook e Tablet PC compatibili con cME di consultare istantaneamente i propri dati PIM (Personal Information Manager) gestiti da Outlook senza dover lanciare il sistema operativo del computer . Questa stessa tecnologia può anche essere utilizzata per realizzare altre soluzioni di “instant-on”, ovvero di accesso istantaneo a dati di frequente consultazione, e la stessa Tulip afferma di avere in progetto nuove funzionalità da aggiungere ai sistemi già installati o di nuova produzione.

Con FirstWare Assistant, Phoenix prosegue nella propria strategia che punta a fare del BIOS dei PC non più un semplice firmware per l’avvio e la prima configurazione delle periferiche, ma un nucleo software più complesso capace di interoperare con il sistema operativo e con le applicazioni di alto livello. Questa caratteristica ha recentemente portato Phoenix, che possiede il celebre marchio Award, a stipulare un accordo di collaborazione con Microsoft per integrare più a fondo le prossime versioni di Windows con la sua nuova generazione di BIOS.

Phoenix FirstWare Assistant è stato sviluppato appositamente per i PC portatili , uno dei segmenti in più forte crescita di tutto il mercato PC: IDC calcola infatti che le consegne di notebook a livello mondiale passeranno dai 36 milioni di unità del 2003 ai 43 milioni del 2004, anno in cui i Tablet PC raggiungeranno una crescita di quasi il 20%. Entro il prossimo anno la forza lavoro mobile nei soli Stati Uniti oltrepasserà la soglia dei 55 milioni di individui, una cifra che sta aumentando rapidamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    BRAVI BRAVISSIMI
    Se qualcuno nel 1985 ha brevettato qualcosa che dopo quasi 20 rende era, e' , sara' un genio!Venti anni fa i personal computer erano 10.000 volte inferiori ad oggi.Inversamente proporzionale al rapporto tra l'intelligenza di chi allora brevetto' e di chi oggi parla a vanvera.Buona tecnologia a tutti.LEONARDO
  • Anonimo scrive:
    hi hi hi
    sarebbe interessante scrivere a info@e-data.come chiedere se ne sanno qualcosa della brevettabilitàin Europa, e specialmente in Italia...giacché nel loro sito non si parla di alcuna attività e alcunprodotto se non la "posizione" di avere il brevetto 4568643...
  • Anonimo scrive:
    divertente...
    "descrive la trasmissione di una informazione ad una postazione remota laddove questa informazione viene poi trasferita su un supporto materiale"vediamo quante cose si adattano a questo prevetto?Videoregistratore...radio...segreteria......hei anche i dettati?
  • Anonimo scrive:
    Pazzesco
    Prima ci ha provato British Telecom con l'imporre suoi "brevetti" su Internet, adesso ci si mette E-Data... A quando ci verrà chiesta la licenza per la prolunga telefonica?
  • Anonimo scrive:
    brevetto
    qualcuno conosce il codice del brevetto?
    • Sandro kensan scrive:
      Re: brevetto
      - Scritto da: Anonimo
      qualcuno conosce il codice del brevetto?Forse dovresti cercare nel database dell'ufficio europeo dei brevetti, guardando quello che ha registrato la E-data dovresti trovare anche questo. E' solo un suggerimento di quello che proverei a fare io.
    • Anonimo scrive:
      Re: brevetto
      - Scritto da: Anonimo
      qualcuno conosce il codice del brevetto?http://l2.espacenet.com/espacenet/bnsviewer?CY=it&LG=it&DB=EPD&PN=EP0195098&ID=EP+++0195098A1+I+Gianluca
  • Anonimo scrive:
    e-data come SCO
    ..SCO punta tutto sulla rivendicazione di qualcosa cui non ha mai partecipato (linux)
  • Anonimo scrive:
    (...)
    Senza parole
  • ryoga scrive:
    Ma non e' possibile!!!!
    Ma quelli dell'ufficio brevetti ( in USA, in Italia e in Europa ), sapevano COSA stessero facendo brevettare??????Internet ( aiuto..non ricordo il suo vero nome ) negli anni 60 era gia' presente, e gia' da allora si scambiavano informazioni che venivano salvate su supporti fisici.La brevettabilita' (scusate se ho commesso qualche errore ), non e' valida solo per scoperte "nuove"?Non credo che una tecnologia utilizzata gia' negli anni 60 era "registrabile" nell'85.Secondo me, dovrebbe esser denunciata per tentata truffa.E credo che anche i brevetti, le opere intellettuali, i diritti d'autore etc.etc. non debbano superare l'esistenza di 5 anni (tempo utile per un essere umano per sfruttare al massimo la sua invenzione )
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Ma non e' possibile!!!!
      - Scritto da: ryoga
      Ma quelli dell'ufficio brevetti ( in USA, in
      Italia e in Europa ), sapevano COSA stessero
      facendo brevettare??????Ciao Ryoga.Si può brevettare tutto all'ufficio brevetti europeo anche quello che non è brevettabile, se la legge cambia allora quel che è stato brevettato illegalmente diventa lecito.
      Internet ( aiuto..non ricordo il suo vero
      nome ) negli anni 60 era gia' presente, e
      gia' da allora si scambiavano informazioni
      che venivano salvate su supporti fisici.

      La brevettabilita' (scusate se ho commesso
      qualche errore ), non e' valida solo per
      scoperte "nuove"?
      Non credo che una tecnologia utilizzata gia'
      negli anni 60 era "registrabile" nell'85.

      Secondo me, dovrebbe esser denunciata per
      tentata truffa.
      E credo che anche i brevetti, le opere
      intellettuali, i diritti d'autore etc.etc.
      non debbano superare l'esistenza di 5 anni
      (tempo utile per un essere umano per
      sfruttare al massimo la sua invenzione )Lo so, ci sono dei buni principi da rispettare ma il nostro sistema sai bene che non li segue, in USa credo che si parli di 75 anni o più per il copyright.
      • paulatz scrive:
        Re: Ma non e' possibile!!!!
        - Scritto da: Sandro kensan
        Lo so, ci sono dei buni principi da
        rispettare ma il nostro sistema sai bene che
        non li segue, in USa credo che si parli di
        75 anni o più per il copyright.75 o 70 (non ricordo esattamente) anni sono il tempo di permanenza dei diritti d'autore dopo la MORTE dell'autore, passato il tempo i diritti d'autore devono essere pagati comunque, ma non vanno più agli eredi: restano alla SIAE.Ad esempio per suonare 'inno di Mameli in luogo pubblico si deve versare una certa cifra (qualche euro) alla SIAE.Negli USA mi pare che i diritti d'autore durassero al massimo 50 anni (anche se l'autore è ancora vivo) ma non molti anni fa stavano per scadere 50 anni per un personaggio noto come "Mickey Mouse" ovvero "Topolino", in seguito alle pressioni lobbistiche della Disney il parlamento USA produsse il cosidetto "Mickey Mouse act" in seguito al quale è possibile rinovare il copyright per non so quanti altri anni.
  • Anonimo scrive:
    Sti' americani.....
    Ma vi rendete conto di cosa sta succedendo e quanto l'america abbia rovinato internet e stia inquinando anche i sui paese lecchino-satelliti.......Lasciamo pure che anche in europa si brevetti il software e assistseremo invece che alla scrittura di programmi a una marea di denunce che penalizzeranno i servizi per gli utenti e garantiranno il monopolio per le solite macchine mangia soldi. Queste poi un giorno si metteranno insieme in una società a scopo "benefico" come la RIAA o (RIIA non mi ricordo come si chiama...) e manderanno in carcere, come hanno fatto con il filesharing, ragazzini di 12 anni, nonne di 80 con la colpa di essere andati contro i loro guadagni....Penso che l'america rappresenti per noi un cattivo esempio e invece che andarci dietro come cagnolini dovremmo fifiutarla in quanto emblema di una società corrotta che rappresenta il peggio che si possa fare in una società capitalistica e di finta democrazia.....Quello che sta succedendo in Iraq ci deve fare aprire gli occhi su quanto l'ipocrito tentativo degli americani di portare la democrazia e le loro regole sia fallito.... chi non riconosce questo ha i prosciutti negli occhi e nelle orecchie. E questo fallimento viene pagato con morti tra civili iracheni e militari americani e europei....Non dobbiamo copiare dagli Americani!!!! La brevettabilità del software è un arma a doppio taglio e come tutte le armi a doppio taglio nelle società moderne verrà strumentalizzata dai più forti......Europa libera e indipendente
    • ryoga scrive:
      Re: Sti' americani.....
      quando, invece di lanciare il tuo messaggio politico, provvederai a ragionare su cio' che si parlava e su cio' che stavi parlando tu, capirai che sei andato molto OT.Si parla di brevetto su una tecnologia per il download.Non si parla del brevetto sull' .
      • Anonimo scrive:
        Re: Sti' americani.....
        - Scritto da: ryoga
        quando, invece di lanciare il tuo messaggio
        politico, provvederai a ragionare su cio'
        che si parlava e su cio' che stavi parlando
        tu, capirai che sei andato molto OT.Pensi che sia andato OT???? A me pare che la cosa sia ben legata ..... penso che soprattutto in ambito IT ci stiamo all'ineando all'america e se il mio intervento ti è sembrato politico è perchè l'america ci mette politica in questo colonialismo informatico....

        Si parla di brevetto su una tecnologia per
        il download.
        Non si parla del brevetto sull' .Come ho detto prima questa è un arma è a doppio taglio e un giorno se ci sarà bisogno ti diranno che è stato brevettato e che quindi devi pagarne le conseguenze.....Probabilmente c'è chi non la penserà come me ma sono convinto che questa sarà un'altra arma a discapito dei più deboli e a favore dei potenti. In ogni caso causerà crisi in tutto il settore IT......
  • Anonimo scrive:
    (°_°)...
    Ah! C'e' un brevetto anche per questo? Siamo veramente alle soglie del ridicolo. Anzi il ridicolo lo abbiamo abbondantemente superato. Ma come è possibile brevettare assurdità come queste. Cmq non ho capito se ad essere brevettato è il download inse o il dl di musica da masterizzare su CD.Cmq visto che sono proprio i big ad avere la peggio credo che ben presto modificheranno la legge e annulleranno tutte ste ca%%ate di brevetti.
  • Anonimo scrive:
    Re: ideona lollosa
    Io ho brevettato la respirazione quindi da domani TUTTI se volete vivere dovete pagarmi 1 euro al giorno!!Sigmund
    • Anonimo scrive:
      Re: ideona lollosa
      si ma quando ti pago, tu a tua volta mi devi pagare un euro perché io ho brevettato un sistema di pagamento tramite il quale un disco metallico viene scambiato con una merce materiale o virtuale. E' il caso del pagamento dell'euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: ideona lollosa
        - Scritto da: Anonimo
        si ma quando ti pago, tu a tua volta mi devi
        pagare un euro perché io ho brevettato un
        sistema di pagamento tramite il quale un
        disco metallico viene scambiato con una
        merce materiale o virtuale. E' il caso del
        pagamento dell'euro.ehi, mi dovete entrambi un euro: io ho brevettato la pulsione all'ottenimento di un vantaggio materiale o spirituale, ovvero il desiderio...
        • Anonimo scrive:
          Re: ideona lollosa

          ehi, mi dovete entrambi un euro: io ho
          brevettato la pulsione all'ottenimento di un
          vantaggio materiale o spirituale, ovvero il
          desiderio...salve, sono Dio. Dov'è l'ufficio riscossioni?
          • Anonimo scrive:
            Re: ideona lollosa
            ah dimenticavo ...mi dovete tutti 10 euro( perchè fermarsi a 1?)io ho infatti brevettato l'utilizzo in qualsiasi forma , parlata o scritta della parola "brevettato".....pagare prego !!:-))jo
          • Anonimo scrive:
            Re: ideona lollosa
            - Scritto da: Anonimo
            ah dimenticavo ...

            mi dovete tutti 10 euro( perchè fermarsi a
            1?)

            io ho infatti brevettato l'utilizzo in
            qualsiasi forma , parlata o scritta della
            parola "brevettato".....

            pagare prego !!

            :-))

            joAllora tu mi devi 8 euro di ciascuna delle royalties che prendi per l'uso della parola "brevetto" perché ho brevettato la lettera "t" (e in "brevetto" ce ne sono addirittura due). Se poi usi il participio "brevettato" me ne devi 12 (4 euro per ogni utilizzo della lettera t).:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ideona lollosa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ah dimenticavo ...



            mi dovete tutti 10 euro( perchè fermarsi a

            1?)



            io ho infatti brevettato l'utilizzo in

            qualsiasi forma , parlata o scritta della

            parola "brevettato".....



            pagare prego !!



            :-))



            jo

            Allora tu mi devi 8 euro di ciascuna delle
            royalties che prendi per l'uso della parola
            "brevetto" perché ho brevettato la lettera
            "t" (e in "brevetto" ce ne sono addirittura
            due). Se poi usi il participio "brevettato"
            me ne devi 12 (4 euro per ogni utilizzo
            della lettera t).

            :-)Col cavolo! mi dovete tutti 1.000.000.000 di euro a testa perché io ho brevettato il concetto di brevetto! LOL!
          • Locke scrive:
            Re: ideona lollosa
            - Scritto da: Anonimo

            Col cavolo! mi dovete tutti 1.000.000.000 di
            euro a testa perché io ho brevettato il
            concetto di brevetto! LOL!E chiunque mi deve 1200 ? per ogni anno che ha vissuto perchè ho brevettato il "sistema di espulsione di gas caldi e maleodoranti da una cavità di un qualunque essere vivente"Ovviamente questo vale anche per animali domestici che avete, in più se l'alito vi puzza, dovete darmi un buon 50% in più.Stò anche brevettando il sistema di espulsione di liquidi in eccesso da un corpo vivente
          • noon scrive:
            Re: ideona lollosa
            Ho brevettato i concetti di grammatica e sintassi, mi dovete50 euro per ogni cosa che abbiate scritto e abbia un significato,più 100000 euro per ogni lingua o dialetto che sappiate parlare o scrivere :D
          • Locke scrive:
            Re: ideona lollosa
            - Scritto da: noon

            Ho brevettato i concetti di grammatica e
            sintassi, mi dovete
            50 euro per ogni cosa che abbiate scritto e
            abbia un significato,
            più 100000 euro per ogni lingua o dialetto
            che sappiate parlare
            o scrivere :DAzzo bel colpo =)Ma mi rifarò con i 35 euro che mi verranno dati da chiunque leggerà un testo scritto da qualche parte, sia esso cartaceo o elettronico o su altri mezzi.Sai, ho brevettato il "metodo con cui un essere vivente trasmette informazioni al cervello tramite un testo a lui conosciuto che si trasmette tramite la vista". Se tutti poi useranno il Braille brevetterò anche quel metodo li.In più, altri 40 euro per ogni suono ascoltato... ho brevettato il "sistema con cui un essere umano è in contatto con il mondo esterno tramite onde sonore". Se un suono è lungo, la tassa verrà pagata al secondo. Consiglio a tutti di spegnere i pc con ventole rumorose e i lampadari a neon :D
          • pippo75 scrive:
            Re: ideona lollosa

            In più, altri 40 euro per ogni suono
            ascoltato... ho brevettato il "sistema con
            cui un essere umano è in contatto con il
            mondo esterno tramite onde sonore". Se un
            suono è lungo, la tassa verrà pagata al
            secondo. Consiglio a tutti di spegnere i pc
            con ventole rumorose e i lampadari a neon :Dio sono l'ufficio brevetti, per ogni guadagno da brevetto mi dovete il 10% e siccome faccio parte di questo ufficio ho deciso che io sono esonerato dal pagare tributi, sono sopra alle parti, tie', anzi aritie'.E se questo non dovesse essere vero, basta che ci crediate voi, dopo tutto un mondo cosi' lo sipuo' trovare sono nei cartoni animati :-).ciao
          • avvelenato scrive:
            Re: ideona lollosa
            - Scritto da: Anonimo

            ehi, mi dovete entrambi un euro: io ho

            brevettato la pulsione all'ottenimento di
            un

            vantaggio materiale o spirituale, ovvero
            il

            desiderio...

            salve, sono Dio. Dov'è l'ufficio riscossioni?in realtà doveva rimanere un segreto...Dio l'ho inventato io.
  • AndreaMilano scrive:
    me gusta
    Tutto il rispetto per un brevetto ma...Ho capito che farò una volta laureato, mi sbatterò il cervello tutti i santissimi giorni per proporre e brevettare mie idee e poi passero' il resto della mia vita a denunciare a destra e a manca! sembra che sia un metodo semi-infallibile per fare quattrini :D
  • hughpots scrive:
    oibò
    Allora se stampo questa pagina di PI, violo Il Brevetto!
    • gian_d scrive:
      Re: oibò
      - Scritto da: hughpots
      Allora se stampo questa pagina di PI, violo
      Il Brevetto!noè PI che lo violaoppure è il produttore del tuo browseroppure è il rivenditore che ti ha fornito un pc un modem e una stampanteoppure sono i tuoi genitori che ti hanno fatto nascere dotato di un indice in grado di fare click sul mouse e stampare la paginale vie dei brevetti sono infinitequasi quasi chiedo il brevetto sulla brevettabilità
  • Anonimo scrive:
    bastaaaaaaaa!!!!!!
    è ora di finirla con sti brevetti del cavolo.il governo europeo dovrebbe fare una bella direttiva che abolisce COMPLETAMENTE i brevetti sul software intesi come brevetti di algoritmi, sistemi, idee etc.il copyright deve essere solo su codici sorgenti e binari.roba "palpabile".
    • Anonimo scrive:
      Re: bastaaaaaaaa!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      è ora di finirla con sti brevetti del cavolo.
      il governo europeo dovrebbe fare una bella
      direttiva che abolisce COMPLETAMENTE i
      brevetti sul software intesi come brevetti
      di algoritmi, sistemi, idee etc.
      il copyright deve essere solo su codici
      sorgenti e binari.
      roba "palpabile".e' proprio quello che hanno fatto qui in europa. In america, stendiamo un pietoso velo...
  • Anonimo scrive:
    I sostenitori dei brevetti
    spieghino qui come mai i brevetti non sono un furto. Se ne hanno la faccia tosta.
    • Anonimo scrive:
      Re: I sostenitori dei brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      spieghino qui come mai i brevetti non sono
      un furto. Se ne hanno la faccia tosta.Ostregheta se ce l' hanno grazie alle leggi internazionali grazie alla Wto!:-IBrevetti sono furto!?e allora la proprietà intellettuale,il copyright,il diritto d'autore cosa sono?ps:mi riferisco alle attuali leggi!Troppo comodo fare il mercato sulla pelle dei consumatori e poi hanno la faccia tosta di lamentarsi della pirateria,perchè hanno i guadagni in calo e cavolate varie!Questi ci hanno preso veramente per utonti!
      • Anonimo scrive:
        Re: I sostenitori dei brevetti
        credo si riferisse solo ai brevetti sul sw.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        spieghino qui come mai i brevetti non sono

        un furto. Se ne hanno la faccia tosta.

        Ostregheta se ce l' hanno grazie alle leggi
        internazionali grazie alla Wto!
        :-I
        Brevetti sono furto!?
        e allora la proprietà intellettuale,il
        copyright,il diritto d'autore cosa sono?
        ps:mi riferisco alle attuali leggi!
        Troppo comodo fare il mercato sulla pelle
        dei consumatori e poi hanno la faccia tosta
        di lamentarsi della pirateria,perchè hanno
        i guadagni in calo e cavolate varie!
        Questi ci hanno preso veramente per utonti!
    • Anonimo scrive:
      Re: I sostenitori dei brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      spieghino qui come mai i brevetti non sono
      un furto. Se ne hanno la faccia tosta.Concordo in pieno! Con questi brevetti del cavolo si puo' in pratica rivendicare un balzello su ogni cosa. Se brevetto, per esempio, il concetto di "scambio d'informazioni di qualunque genere fra due o piu' entita' qualsiasi" allora diventero' ricco sfondato, perfino solo imponendo la licenza d'uso del mio brevetto alla casalinga di Voghera che ciacola con la vicina di casa.Salutoni da GiGiO
  • Anonimo scrive:
    Diamo i soldi a Shannon
    ...che almeno qualcosa ha scoperto, contrariamente a questi tizi che brevettano aria fritta...Spero che qui in Italia li trattino a calci nei denti, come meritano
    • Anonimo scrive:
      Re: Diamo i soldi a Shannon
      e Hartley, non se lo caga nessuno, poveretto?- Scritto da: Anonimo
      ...che almeno qualcosa ha scoperto,
      contrariamente a questi tizi che brevettano
      aria fritta...
      Spero che qui in Italia li trattino a calci
      nei denti, come meritano
  • Anonimo scrive:
    noooooooooooo!!!!
    ma che paranoia!!!non e' possibile!!quesot è un furto!!!il suo brevetto risale al 1985 e descrive la trasmissione di una informazione ad una postazione remota laddove questa informazione viene poi trasferita su un supporto materiale,che significa?allora questa azienda può rivendicare diritti a tutta internet, dato che io posso archiviare su qualsiasi supporto materiale (cd/dvd, floppy, hdd..) qualsiasi tipo di informazione prelevata da internet!!!!Non si puo' piu' dare ragione a queste iene che campano dal successo di "tecnologie" (alla fine si tratta di un concetto che sta alla base di un network: la trasmissione dell'informazione) rese famose da altri...soprattutto quando si tratta di elementi trainanti dell'era digitale!!!Ma allora brevetto la coltivazione di sementi per la produzione "in serie" di vegetali destinati all'alimentazione..e vediamo se qualcuno capisce che tutto cio' è allarmante!!!con preoccupazionezirgo
  • Ekleptical scrive:
    Vaccate!
    Non so negli altri paesi, ma nella legge italiana sui brevetti NON si può brevettare un "metodo" teorico, qualsiasi esso sia!Si può brevettare solo un'implementazione pratica. Quindi niente "download" in generale!!Il brevetto vantato qua da noi è semplicemente carta straccia. Se le tenessero negli USA certe idiozie!Soru si sarà fatto 2 risate al bar con gli avvocati dell'azienda.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Vaccate!

      Soru si sarà fatto 2 risate al bar con gli
      avvocati dell'azienda.Peraltro farei notare che OD2 è inglese e Tiscali italiana.Ma guarda un po' la causa la pianta in Germania che non c'entra niente con nessuno dei 2!
      • noon scrive:
        Re: Vaccate!
        - Scritto da: Ekleptical

        Soru si sarà fatto 2 risate al bar con gli

        avvocati dell'azienda.

        Peraltro farei notare che OD2 è inglese e
        Tiscali italiana.
        Ma guarda un po' la causa la pianta in
        Germania che non c'entra niente con nessuno
        dei 2!Non so OD2, ma Tiscali opera in molti paesi europeicon il suo nome, in effetti esiste www.tiscali.de.Scusate il doppio messaggio, mi è partito un dito ...
    • Anonimo scrive:
      eh beh
      Ti esprimi sempre con tanta energia... Dove la prendi la tua sicurezza? Me ne dai un po'?Sandra
    • èvero scrive:
      Re: Vaccate!
      è vero
  • Anonimo scrive:
    Ma toglietegliela quella carta straccia!
    Sì, quella carta insignificante che dovrebbe essere un brevetto e invece è solo una colossale farsa!!!E i danni fateli pagare a chi gliel'ha concessa 18 anni fa!!!Chi ha ancora dubbi sulla pericolosità di queste vergogne schifosamente regolate (e regalate!), è solo un ipocrita prezzolato o che ci vuole guadagnare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma toglietegliela quella carta straccia!
      Perché non gli acquistano il brevetto d'ufficio (e se parlano gli mandano i marines!). Mettere in pericolo tecnologie comunemente usate anche per la sicurezza stessa (download aggiornamenti e altre menate) rischia di fare solo danni. Io personalmente non credo ai brevetti perché sono un ottimo modo per far soldi senza produrre, mentre dovrebbero mettersi in testa certi elementi che devono cominciare a lavorare. L'ufficio brevetti (e non solo quello) degli USA (e getta) andrebbe commissariato da una comissione mista di europei, visto che loro non lo sanno gestire. Mi piacerebbe vedere se sono riusciti a dare dei brevetti uguali a più persone, secondo me si.
  • Anonimo scrive:
    Non ho parole
    A parte la demenzialità del brevetto (in cosa differisce il download da una copia da un host ad un altro?) è assurdo che a breve il brevetto scadrà negli USA, mentre i paesi europei che hanno approvato la legge sui brevetti verranno delicatamente infilzati da squadroni di avvocati incrociati con piranha geneticamente modificati. Sono veramente soddisfatto che gli effetti della nuova legislazione si manifestino in modi assurdi che danneggiano anche coloro che l'hanno voluta, piuttosto che ripercuotersi in casi meno eclatanti in cui i pezzi grossi calmano le acque con dei concilianti "è giusto così, i nostri brevetti vanno rispettati-è la legge".
Chiudi i commenti