Un cellulare Mandarina Duck

Nel listino dell'azienda bolognese sta per intrufolarsi un telefono cellulare, che sarà venduto a novembre con una gamma di accessori coordinati

Roma – Si occupa di accessori, Mandarina Duck : l’azienda bolognese è famosa per borse, zainetti, valigeria e articoli che sfoggiano il brand con l’ anatra mandarina . E presto spera di esserlo anche per il suo nuovo telefono cellulare.

Non si tratterà di una versione speciale di un telefonino già esistente, ma di un vero e proprio cellulare “Mandarina”, che avrà la fotocamera integrata, il lettore MP3, la connettività Bluetooth, memoria espandibile e sarà dotato di una clip per tenerlo attaccato alla borsa (preferibilmente coordinata).

Il telefonino, insieme a una linea di borse ed accessori, sarà commercializzato dal prossimo mese di novembre nei colori Cherry Red, Purple, e Acid Yellow.

La distribuzione sarà curata da un esperto del settore, Carphone Warehouse . Il prezzo di vendita non è ancora stato comunicato, ma dato che la commercializzazione è prevista per novembre non si dovrà attendere ancora molto per saperlo.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ------ scrive:
    Incorpora 188 progetti...
    ...beh pensate quanto gli sarebbe costato pagare quei programmatori... invece si trovano lavoro "a gratis"......quando poi qui leggete le email dei tizi che lavorano nell'IT e che sono pagati una miseria saprete che ringraziare...
    • Lavoratori tie' scrive:
      Re: Incorpora 188 progetti...

      ...beh pensate quanto gli sarebbe costato pagare
      quei programmatori... invece si trovano lavoro "a
      gratis"...

      ...quando poi qui leggete le email dei tizi che
      lavorano nell'IT e che sono pagati una miseria
      saprete che
      ringraziare...Gran parte del software in java e' caratterizzato da frameworks che aiutano e sveltiscono la programmazione e favoriscono la personalizzazione che e' il vero punto di forza di un'azienda rispetto alla concorrenza.Utilizzando java si possono realizzare software personalizzati molto velocemente rispetto ad altri linguaggi come ad esempio il C++ inoltre la ricchezza di librerie open presenti in rete rappresenta un ulteriore aiuto alla diminuzione dei tempi per produrre software.
      • Iceman scrive:
        Re: Incorpora 188 progetti...
        Si ma e' un elefante cmq -.- mentre il C++ no
      • ------ scrive:
        Re: Incorpora 188 progetti...
        Risposta tecnica ad una questione non tecnica...- Scritto da: Lavoratori tie'

        ...beh pensate quanto gli sarebbe costato pagare

        quei programmatori... invece si trovano lavoro
        "a

        gratis"...



        ...quando poi qui leggete le email dei tizi che

        lavorano nell'IT e che sono pagati una miseria

        saprete che

        ringraziare...

        Gran parte del software in java e' caratterizzato
        da frameworks che aiutano e sveltiscono la
        programmazione e favoriscono la personalizzazione
        che e' il vero punto di forza di un'azienda
        rispetto alla
        concorrenza.

        Utilizzando java si possono realizzare software
        personalizzati molto velocemente rispetto ad
        altri linguaggi come ad esempio il C++ inoltre la
        ricchezza di librerie open presenti in rete
        rappresenta un ulteriore aiuto alla diminuzione
        dei tempi per produrre
        software.
    • Banana Joe scrive:
      Re: Incorpora 188 progetti...

      ...quando poi qui leggete le email dei tizi che
      lavorano nell'IT e che sono pagati una miseria
      saprete che
      ringraziare...Ma guarda che senza free software sarebbe ancora peggio. Le aziende diventate megaditte dagli anni 80 ad oggi terrebbero in mano il mercato impedendo alle startups di competere.Quindi le alternative sarebbero:- programmatore in grande aziendaMeno richiesta di un mercato con molte startups basate su free software- programmatore dei frameworks commercialiIn pratica ogni 3 4 anni dovresti aver a che fare colle nuove incompatibili versioni dei frameworks a combattere con programmatori piu' inesperti ma anche piu' giovani e pronti a sorbirsi le nuove ca#atine della nuova versione.- mercato della sicurezzaqua si fanno i soldi, in pratica senza concorrenza il software commerciale potrebbe tenersi la sua rata di vulnerabilita' e far pagare agli utenti la patchatura. Inutile dire che eticamente parlando e' estorsione.
  • nordest scrive:
    open source e gpl=seri programmatori
    basta con exe in visual basic senza sorgenti venduti a caro prezzo e poi quando vengono fuori problemi mi fa pagare il doppio del valore iniziale come manutenzionedalle mie parti in tanti fanno programmini in visual basic con i bachi, li vendono a poco, poi si fanno pagare molto cara la manutenzione
Chiudi i commenti