Un cluster Linux di... PlayStation 2

Il celebre centro di ricerca NCSA ha annunciato la costruzione del primo cluster Linux basato su diverse decine di PlayStation 2. La PS2 entrerà nei CED aziendali?
Il celebre centro di ricerca NCSA ha annunciato la costruzione del primo cluster Linux basato su diverse decine di PlayStation 2. La PS2 entrerà nei CED aziendali?


Urbana-Champaign (USA) – Provare l’efficienza di un supercomputer basato su computer “giocattolo”. È questo l’obiettivo con cui il National Center for Supercomputing Applications (NCSA) ha dato vita al primo cluster di server Linux al mondo in cui i server non sono altro che… PlayStation 2!

Il celebre istituto, che nel 1992 ha ideato il primo browser Web, Mosaic, spiega in questa pagina di aver collegato fra loro 65 PS2 utilizzando, come sistema operativo, la distribuzione Linux rilasciata lo scorso anno da Sony.

La distribuzione del colosso giapponese, derivata da una delle prime versioni di Red Hat Linux, si basa sul porting del kernel 2.2.1 per il processore Emotion Engine della PS2.

I ricercatori dell’NCSA affermano di aver portato sulla console di Sony diversi tool non inclusi nel PS2 Linux Kit, fra cui il software necessario per gestire i nodi del cluster: in questo sono stati tuttavia agevolati dal fatto che la stragrande maggioranza dei software scritti per i processori ad architettura MIPS, la stessa su cui si basa l’Emotion Engine, sono facilmente ricompilabili sotto PS2.

C’è persino qualcuno che celia domandandosi se questo progetto avrà effettivamente dei risvolti pratici o servirà per organizzare partite multiplayer fra ricercatori… annoiati.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 05 2003
Link copiato negli appunti