Un cluster Linux di... PlayStation 2

Il celebre centro di ricerca NCSA ha annunciato la costruzione del primo cluster Linux basato su diverse decine di PlayStation 2. La PS2 entrerà nei CED aziendali?


Urbana-Champaign (USA) – Provare l’efficienza di un supercomputer basato su computer “giocattolo”. È questo l’obiettivo con cui il National Center for Supercomputing Applications (NCSA) ha dato vita al primo cluster di server Linux al mondo in cui i server non sono altro che… PlayStation 2!

Il celebre istituto, che nel 1992 ha ideato il primo browser Web, Mosaic, spiega in questa pagina di aver collegato fra loro 65 PS2 utilizzando, come sistema operativo, la distribuzione Linux rilasciata lo scorso anno da Sony.

La distribuzione del colosso giapponese, derivata da una delle prime versioni di Red Hat Linux, si basa sul porting del kernel 2.2.1 per il processore Emotion Engine della PS2.

I ricercatori dell’NCSA affermano di aver portato sulla console di Sony diversi tool non inclusi nel PS2 Linux Kit, fra cui il software necessario per gestire i nodi del cluster: in questo sono stati tuttavia agevolati dal fatto che la stragrande maggioranza dei software scritti per i processori ad architettura MIPS, la stessa su cui si basa l’Emotion Engine, sono facilmente ricompilabili sotto PS2.

C’è persino qualcuno che celia domandandosi se questo progetto avrà effettivamente dei risvolti pratici o servirà per organizzare partite multiplayer fra ricercatori… annoiati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non ho capito questo articolo
    cosa dice questo articolo?la gente usa il p2p FS e per questo s'è fatta la ADSL , fatto notole compagnie d'accesso sono felici - fatto notoalle majors non va giù - fatto nototentano con ogni mossa anche illegale di soverchiare gli utenti - fatto notokazaa si scarica a manetta, fatto noto: triscali ci si è fatta su pubblicità, altro fatto noto.che cosa sta per succedere dunque? cosa dice in più di questo articolo, che non sappiamo già? non riesco a capire se mi è sfuggito qualcosa!!!! :-(
    • atari scrive:
      Re: non ho capito questo articolo
      dice che il P2P occupa una notevole quantità di banda ai provider, ai quali costa molto cara.... e perciò potrebbero non essere contenti...
      • Anonimo scrive:
        Re: non ho capito questo articolo
        - Scritto da: atari
        dice che il P2P occupa una notevole quantità
        di banda ai provider, ai quali costa molto
        cara.... e perciò potrebbero non essere
        contenti...ahti ringrazio.: ma le righe dalle quali lo capisci?boh!Grazie comunque davvero! :-)
  • Anonimo scrive:
    Dovranno studiarsi qualcosa
    Se vorranno eliminare il P2P e mantenere la maggior parte degli abbonamenti, dovranno inventarsi qualche servizio per cui valga la pena di spendere 35? al mese per un' ADSL 256.i provider si sono adagiati sugli allori, hanno venduto linee con un servizion non suo (vedi P2P).si sono anche inventati linee tipo Alice mega,che essendo solo per i privati, mi figuro quanta gente ha bisogno di 1.2 di banda.
  • Anonimo scrive:
    Faranno pagare...
    Oltre un tot. di giga in upload/download probabilmente i provider inizieranno a far pagare qualcosa per ogni giga addizionale. E poi metteranno una offerta flat per chi se lo può permettere
    • DuDe scrive:
      Re: Faranno pagare...
      Possono farlo, ma dubito che qualcuno sano di mente accettera' tali tipi di contratti, anche perche' il provdier in questione mi deve fornire di una black box che mi dica quanto sto spendendo, e tale black box, deve essere sigillata, ma deve stare a casa mia, e non da lui, cosi' in caso di disputa, non ci si scanna a sapere quanto si consuma.
      • Anonimo scrive:
        Re: Faranno pagare...
        - Scritto da: DuDe
        Possono farloIndubbiamente, ma dubito sulla vera liceita' di una cosa del genere. Se Explorer mi ha perso un d/l di 100Mb e sono costretto a riprenderlo, lo pago due volte? Nella mia banda in upload si contano anche tutte gli ACK che il mio pc trasmette normalmente? E i Ping-Pong di mIRC? e i Keep-Alive che servono a non far cadere una connessione?Se ho una connessione sempre attiva, e setto il mio client di posta elettronica per fare un check ogni 15 minuti, devo pagare ogni connesione anche se poi non scarico niente?Si fa presto a dire "traffico in entrata ed in uscita"...
        ma dubito che qualcuno sano
        di mente accettera' tali tipi di contratti,Qui sono d'accordo con te.
        cosi' in caso di disputa, non
        ci si scanna a sapere quanto si consuma.Ci si scanna, credimi... ;)-- Digital
        • Anonimo scrive:
          Re: Faranno pagare...
          Eppure ci sono provider che fanno pagare a traffico. Il fatto che poi una debba dipende da quello che dicono loro è un problema per noi ma non per loro (quando mai le aziende di telecomunicazioni si sono preoccupate dei diritti dei consumatori?).
  • paulatz scrive:
    Altri problemi
    Attualmente si stima che lo SPAM consuma tra il 30 ed il 40% del traffico totale di posta elettronica ed e' illegale, ci preoccupiamo per il P2P?
  • Anonimo scrive:
    Come bloccare il file sharing
    Per bloccare il file sharing ci sarebbe un metodo molto semplice, ogni provider deve attivare un bel firewall come in ambito aziendale ... chi vuole usare porte fuori dall'ordinario deve fare richiesta... connessioni solo con proxy per ftp e http con filtro. Si bloccano i newsgroup binari... etc. -thebug
    • Anonimo scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      e se fai un bel portmapping ?o se configuri un'altra porta ?o se fai un tunnel su un server proxy esterno ?daiiiiiii, non diciamo baggianate
      • paulatz scrive:
        Re: Come bloccare il file sharing
        - Scritto da: Anonimo
        o se fai un tunnel su un server proxy
        esterno ?Purtroppo in questo caso il proxy esterno corre il rischio di Napster
    • matteo.moro scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing


      Per bloccare il file sharing ci sarebbe un
      metodo molto semplice, ogni provider deve
      attivare un bel firewall come in ambito
      aziendale ... chi vuole usare porte fuori
      dall'ordinario deve fare richiesta...
      E tu stipuleresti un abbonamento con queste limitazioni? Dovrei giustificare preventivamente quello che faccio con la banda che pago? Io no, mi dispiace...ciao.TeO:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing

      Per bloccare il file sharing ci sarebbe un
      metodo molto semplice, ogni provider deve
      attivare un bel firewall come in ambito
      aziendale ... ... per poi ricevere tante tante belle raccomande di disdetta dell'abbonamento :-)
    • DuDe scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      - Scritto da: Anonimo
      Per bloccare il file sharing ci sarebbe un
      metodo molto semplice, ogni provider deve
      attivare un bel firewall come in ambito
      aziendale ... chi vuole usare porte fuori
      dall'ordinario deve fare richiesta...
      connessioni solo con proxy per ftp e http
      con filtro. Si bloccano i newsgroup
      binari... etc.
      -
      thebugTu devi essere un manager da paura!!!! Fai una connessione cosi' e poi dimmi in quanti si abboneranno con te, gia' perche' sul contratto devi scriverlo altrimenti preparati ad investire molti soldi in risarcimenti e spese legali
    • Anonimo scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      Finchè ci sarà almeno una porta aperta, e cioè ci sarà la possibilità da far comunicare 2 computers, ci sarà file-sharing."Navigare", vuol dire che un computer chiede un file ad un altro computer, il quale è ben felice di passarglielo e glielo condivide.Wow
    • paulatz scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      - Scritto da: Anonimo
      Per bloccare il file sharing ci sarebbe un
      metodo molto semplice, ogni provider deve
      attivare un bel firewall come in ambito
      aziendale ... chi vuole usare porte fuori
      dall'ordinario deve fare richiesta...
      connessioni solo con proxy per ftp e http
      con filtro. Si bloccano i newsgroup
      binari... etc.
      -
      thebugE si configura winMX per lavorare sulla porta http o ftp, e si denuncia il provider se spia i tuoi dati
    • Anonimo scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      a fantasia non sei messo affatto male
    • Anonimo scrive:
      Re: Come bloccare il file sharing
      Magari basta fare un port throttling, ovvero strozzi le porte.
  • Anonimo scrive:
    Censure in arrivo
    dopo le leggi gli attacchi di cracker di stato arrivano anche le censure tecniche
    • Anonimo scrive:
      Re: Censure in arrivo
      Se censurano il P2P il numero di utenti broadband diventa 1/100 di quello attuale nel giro di pochi mesi.E allora si ritorna al vecchio ISDN 64/128K che va più che bene per navigare, chattare e giocare in rete (sicuramente meglio dell'adsl interleaved).Chiaramente questo è quello che vogliono le mafie che vendono musica e film a peso d'oro (confezione compresa), quindi torniamo nel medioevo, ci facciamo inculare dai ricchi e potenti stando tutti zitti zitti.Have a nice day!
      • Anonimo scrive:
        Re: Censure in arrivo

        Chiaramente questo è quello che vogliono le mafie che
        vendono musica e film a peso d'oro (confezione
        compresa), quindi torniamo nel medioevo, ci facciamo
        inculare dai ricchi e potenti stando tutti zitti zitti. Oppure restiamo nei tempi moderni e facciamo i ladri, scaricando software illegale e musica piratata. Capisci che stai facendo un ragionamento un po' del cazzo?
        • DuDe scrive:
          Re: Censure in arrivo
          - Scritto da: Anonimo

          Chiaramente questo è quello che vogliono
          le mafie che

          vendono musica e film a peso d'oro
          (confezione

          compresa), quindi torniamo nel medioevo,
          ci facciamo

          inculare dai ricchi e potenti stando tutti
          zitti zitti.

          Oppure restiamo nei tempi moderni e facciamo
          i ladri, scaricando software illegale e
          musica piratata. Capisci che stai facendo un
          ragionamento un po' del cazzo?Se lo stato in cui vivo mi ha gia' condannato a ladro e mi fa' pagare una ammenda, bassa per carita, ma una ammenda, o peggio un pizzo, mi sento in diritto di continuare nel mio ladrocinio, siamo o no tutti ladri per lo stato italiano con l'ultima burla del prezzo dei CD? si? bene, allora continuo, tanto pago gia' perche' l'associazione a delinquere che tutela chi di soldi ne ha gia' tanti, ha deciso che io rubo a prescindere e come tale mi fa' pagare una tassa su un qualcosa che non puo' sapere a priori come utilizzero', dimmi te se non e' rubare questo, per cui ora si assistera' ad una recrudescenza del fenomeno del p2p.Pensavano di fare bene, invece si stanno dando la zappa sui piedi hahahahahahahahaha
          • Anonimo scrive:
            Re: Censure in arrivo


            Se lo stato in cui vivo mi ha gia'
            condannato a ladro e mi fa' pagare una
            ammenda, bassa per carita, ma una ammenda, o
            peggio un pizzo, mi sento in diritto di
            continuare nel mio ladrocinio, siamo o no
            tutti ladri per lo stato italiano con
            l'ultima burla del prezzo dei CD? si? bene,
            allora continuo, tanto pago gia' perche'
            l'associazione a delinquere che tutela chi
            di soldi ne ha gia' tanti, ha deciso che io
            rubo a prescindere e come tale mi fa' pagare
            una tassa su un qualcosa che non puo' sapere
            a priori come utilizzero', dimmi te se non
            e' rubare questo, per cui ora si assistera'
            ad una recrudescenza del fenomeno del p2p.
            Pensavano di fare bene, invece si stanno
            dando la zappa sui piedi hahahahahahahahaha questo significa che non hai nemmeno preso al briga di leggere la legge in oggetto, comunque se siamo arrivati a questo punto è proprio perchè il fenomeno ha raggiunto livelli allucinanti, ora visto che io non scarico e pago l'equo compenso" a maggior ragione tu che hai scaricato rpima dovresti stare zitto. Quelo che ha fatto lo stato non è giusto, ma quello che fai tu non era giusto prima e non lo è adesso, non si può chiedere diritti quando si è i primi a infrangere quegli degli altri, se i cd costano cari non li si compra e stop. Le case discografiche hanno tutti i diritti di mettere i prezzi che vogliono e la gente ha il diritto di non comprare se li reputata troppo alti. ma se se tu rubi musica e lo consideri elgale in virtù del prezzo dei cd allora di fatto legalizzi tutti i furti di tutto ciò che uno non si può permettere, macchine o cellulari che siano. Se vuoi che i tuoi diritti siano rispettati rispetta quelli deglia ltri prima, quelli delle case discografiche che hanno di il diritto di anadar ein fallimento se si ostinano a tenere prezzi alti e quelli miei che per colpa anche tua ora pagao per l'uso di cd che non conentogno nulla che sia proprietà di altri ma solo mia
          • Anonimo scrive:
            Re: Censure in arrivo
            Se la mattina esci di casa e non trovi più la macchina... questo è un furto!Quando un oggetto sparisce, allora è furto altrimenti non lo è!!!A forza di foraggiamenti... si potrebbe far diventare illegale anche mangiare! Le major fanno le furbe creando monopoli (prova a dimostrare che non è vero!) e comprandosi le leggi e poi noi dovremmo starcene a guardare!
          • DuDe scrive:
            Re: Censure in arrivo

            questo significa che non hai nemmeno preso
            al briga di leggere la legge in oggetto,Non sono un legale, e anche leggendola ne capirei ben poco, ma se se ne parla in termini di pizzo, mi sembra che leggerne le esatte parole sia superfluo.Poi, vorrei sapere come fa la siae a dire che io o altra persona useremo l supporto tassato per copiarci sopra canzoni, hanno assoldato il mago othelma? oppure do nascimiento?
            comunque se siamo arrivati a questo punto è
            proprio perchè il fenomeno ha raggiunto
            livelli allucinanti, ora visto che io non
            scarico e pago l'equo compenso" a maggior
            ragione tu che hai scaricato rpima dovresti
            stare zitto. Io non sto proprio zitto, se abbia scaricato o meno tu non puoi saperlo, e pagare una tassa che va solo a chi di soldi ne ha gia' tanti, se permetti mi fa girare non poco le le gonadi
            Quelo che ha fatto lo stato non
            è giusto, ma quello che fai tu non era
            giusto prima e non lo è adesso, non si può
            chiedere diritti quando si è i primi a
            infrangere quegli degli altri, se i cd
            costano cari non li si compra e stop. Le
            case discografiche hanno tutti i diritti di
            mettere i prezzi che vogliono e la gente ha
            il diritto di non comprare se li reputata
            troppo alti. ma se se tu rubi musica e lo
            consideri elgale in virtù del prezzo dei cd
            allora di fatto legalizzi tutti i furti di
            tutto ciò che uno non si può permettere,
            macchine o cellulari che siano. Se vuoi che
            i tuoi diritti siano rispettati rispetta
            quelli deglia ltri prima, quelli delle case
            discografiche che hanno di il diritto di
            anadar ein fallimento se si ostinano a
            tenere prezzi alti e quelli miei che per
            colpa anche tua ora pagao per l'uso di cd
            che non conentogno nulla che sia proprietà
            di altri ma solo miaI miei diritti? e chi mi tutela? i mangiapane a ufo che ho votato? ti sfigge forse che tale obrobrio di legge e' stata votata all'unanimita' in parlamento come recepimento di una direttiva europea? stranamente la finlandia, ha detto ue' europa, io non recepisco una fava, se volete dettare legge a casa mia avete un zinzinello toppato, per adesso non recepisco nulla, poi vedremo.Che sia illegale copiare e' fuori discussione, e non sto "difendendo" tale pratica, ma se si e' arrivati a tanto, e' colpa dei grassatori delle case discografiche che pur non avendo a che fare direttamente col brano, si ciucciano gran parte del pizzo che si versa alla siae, associazione che dovrebbe tutelare i diritti legittimi di TUTTI gli autori, ma guarda tu il caso, tutela solo i big che di soldi ne hanno una saccata, ti esorto a leggerti la puntata di reporter proprio sulla siae e ne leggerai delle belle, come gia' ho detto se ero in trasmissione mi avrebbero denunziato per vilipendio ad personam, tante ne avrei dette al tipo che ha praticamente detto che non gli frega nulla di manifestazioni benefiche, ma che devono pagare i diritti e basta.Comunque qui non si sta' discutendo del pizzo siae ma del fatto che il p2p mette in gonocchio le infrastrutture dei provider, mbe'? si adeguassero, pago per qualcosa e la sfrutto come meglio credo
          • Anonimo scrive:
            Re: Censure in arrivo
            Certa gente non ha ancora capito un cazzo!!Se mi scarico un mp3 non rubo nulla!PErche' non provoco nessun mancato guadagno alle major in quanto se l'mp3 non lo scaricassi non lo comprerei comunque.QUindi alle major non cambia nulla di nulla, ve lo volete mettere nella zucca???Comunque a me piacciono le persone che lottano contro questo sistema truffaldino dei discografici,che tentano di spremerci anche l'ultima lira, e fanno cartello per aumentare i prezzi.Se poi qualche a qualche stupido escono i miliardi dalle tasche e preferisce pagare,stare zitto e prenderla nel culo, avanti....ByezLuck
          • Anonimo scrive:
            Re: Censure in arrivo
            - Scritto da: Anonimo
            Certa gente non ha ancora capito un cazzo!!
            Se mi scarico un mp3 non rubo nulla!
            PErche' non provoco nessun mancato guadagno
            alle major in quanto se l'mp3 non lo
            scaricassi non lo comprerei comunque.QUindi
            alle major non cambia nulla di nulla, ve lo
            volete mettere nella zucca???
            Comunque a me piacciono le persone che
            lottano contro questo sistema truffaldino
            dei discografici,che tentano di spremerci
            anche l'ultima lira, e fanno cartello per
            aumentare i prezzi.
            Se poi qualche a qualche stupido escono i
            miliardi dalle tasche e preferisce
            pagare,stare zitto e prenderla nel culo,
            avanti....
            Byez
            LuckSEI UN GRANDE !!!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Censure in arrivo
          - Scritto da: Anonimo

          Chiaramente questo è quello che vogliono
          le mafie che

          vendono musica e film a peso d'oro
          (confezione

          compresa), quindi torniamo nel medioevo,
          ci facciamo

          inculare dai ricchi e potenti stando tutti
          zitti zitti.

          Oppure restiamo nei tempi moderni e facciamo
          i ladri, scaricando software illegale e
          musica piratata.Sempre con questa metafora idiota del ladro ... la vuoi capire che ci fai solo la figura dello stupido ?
          • Ekleptical scrive:
            Re: Censure in arrivo

            Sempre con questa metafora idiota del ladro
            ... la vuoi capire che ci fai solo la figura
            dello stupido ?Infatti, finiamola con definire la pirateria furto. E' sbagliato.Definiamola appropiazione indebita! (Che sembre male è...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Censure in arrivo
            sentivo la mancanza della predica del giornoutente non registrato
  • AdessoBasta scrive:
    Più triste ancora...
    Non metto in dubbio che la banda disponibile sia severamente impegnata dal P2P, ma quand'è che verranno presi provvedimenti seri per altri tipi di problemi?Per chiarire, ho un firewall personale installato e se lascio un programma P2P a scaricare anche solo una notte, la mattina mi viene segnalato un bollettino di guerra di attacchi potenziali o reali al mio sistema, pacchetti strani, scansioni di porte, worms belli installati su decine e decine di sistemi altrui che scavano gallerie nella subnet in cui mi trovo in cerca di altre vittime. Insomma tutte ste porcherie, ne consumeranno almeno un po' di banda, oltre a rappresentare grossi rischi per la sicurezza. Io nei miei limitati mezzi non sono riuscito e sinceramente non mi sono ammazzato per riuscire a contattare nessuno di quei cretini dei proprietari di suddetti sistemi infettati, ma un provider ce l'avrà i mezzi per controllare la sua rete e contattare sti tizi.Vi segnalo un'idea: e' vero che mettere catene e lucchetti a Internet come vorrebbe fare qualche grossa e vorace azienda è molto deleterio, ma vogliamo fare almeno come per le automobili che non possono circolare in strada se non omologate e revisionate. In internet solo PC ben configurati e amministrati (e vaccinati) con tanto di certificato. Che ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Più triste ancora...

      In internet solo PC ben configurati e
      amministrati (e vaccinati) con tanto di
      certificato. Che ne pensate?Una grande fesseria, per il semplice fatto che non è possibile certificare un PC come supersicuro (possono sempre esserci falle) e chi, come te, si spaventa dei report del firewall non dovrebbe andare in giro per Internet da solo...
      • DuDe scrive:
        Re: Più triste ancora...
        - Scritto da: Anonimo

        In internet solo PC ben configurati e

        amministrati (e vaccinati) con tanto di

        certificato. Che ne pensate?

        Una grande fesseria, per il semplice fatto
        che non è possibile certificare un PC come
        supersicuro (possono sempre esserci falle) e
        chi, come te, si spaventa dei report del
        firewall non dovrebbe andare in giro per
        Internet da solo...
        Aggiungo che ad essere "certificati" non debbono essere solo i PC ma pure il famoso pezzo di carne che sta' davanti al monitor, quello e' il vero poetnziale problema, d'altronde qui ci vogliono convincere che mettere un pc in internet e' come accendere il mcronde, poi si assiste ad una ecatombe di intere subnet ad opera di vermicelli piu' o meno infidi, solo perche' il sistemista? di turno non ha applicato patch o preso qualche minima precauzione.Se una persona intende vendere ferrari, non e' che puo' acquistare la 126 FSM e spacciarla per ferrari, dofra' necessariamente acquistare una ferrari e pubblicizzare che le vende.Quando leggo certi articoli, mi viene da sorridere, sembra che tutti i provider siano associazioni benefiche che a noi utenti fanmno solo beneficenza, e noi, vampiri, approfittiamo della loro banda per scaricarci l'ultimo CD dci Britney spears Nuda, ma mi facciano il piacere, facessero il loro lavoro come dovrebbero farlo, altrimenti cambiassero lavoro, l'agricoltura ha bisogno di braccia, e ce ne sono parecchi a cui darei solo la zappa in mano.Hai deciso di offrire un servizio, bene, offrilo, ma per farlo devi investire, mbe'? vuoi fare i soldi con i miei soldi? anche io voglio fare i soldi con i tuoi soldi, che faccio? vengo da te e me li dai? Non mi piace per nulla la situazione, qui hanno visto che internet non e' controllabile, ed hanno una paura fottuta, ricordate il sapere e' potere
        • Anonimo scrive:
          Re: Più triste ancora...
          Ciao!Mi sono appena registrato...Sono perfettamente daccordo con Dude, specialmente sul fatto dei pc Certificati....Che cosa vuol dire avere il pc certificato?Dal momento che i software che si possono installare sono infiniti e che ognuno potrebbe crearsene di propri, come si stabilisce che un software è sicuro al 100%?Inoltre, che problema c'è se il firewall ti segnala tentativi d'ingresso? L'importante è che non entrino...serve a quello!3pa
      • Anonimo scrive:
        Re: Più triste ancora...
        - Scritto da: Anonimo

        In internet solo PC ben configurati e

        amministrati (e vaccinati) con tanto di

        certificato. Che ne pensate?

        Una grande fesseria, per il semplice fatto
        che non è possibile certificare un PC come
        supersicuro (possono sempre esserci falle) e
        chi, come te, si spaventa dei report del
        firewall non dovrebbe andare in giro per
        Internet da solo...
        E Palladium, dove lo metti? Il progetto Palladium servirebbe proprio a questo... ;-)
        • DuDe scrive:
          Re: Più triste ancora...
          Padellium? cioe' io dovrei acquistare uno scatolo in cui ci posso mettere solo del software che dicono loro? chi sano di mente farebbe cio'? fatemelo conoscere, che voglio vederlo e ridere di lui, gia', ridere, e' come acquistare una automobile in cui ci devi mettere per forza la benzina della casa xyz che guarda caso costa 27 euro al litro.Ci vogliono convincere che cosi' il nostro pc e' sicuro da attacchi di orde di acher in cerca del mio pc su internet, ma secondo loro la gente vive ancora nelle caverne? e questi hanno scoperto il fuoco e pretendono di essere guardati come semidei? Qualcuno gli ha spiegato che siamo nel 21 esimo secolo? ( oddio leggeno alcuni fatti di cronaca a volte ho seri dubbi su che periodo sto vivendo) oppure pretendono di dirmi anche quando debbo espletare i miei bisogni fisiologici? Tristezza
      • Anonimo scrive:
        Re: Più triste ancora...

        Una grande fesseria, per il semplice fatto
        che non è possibile certificare un PC come
        supersicuro (possono sempre esserci falle) e
        chi, come te, si spaventa dei report del
        firewall non dovrebbe andare in giro per
        Internet da solo...Che disgustosa arroganza in questo post, a prescindere dal significato. Possibile che i forum di PI debbano essere infestati da gente che ha questo modo di fare? Bah...
      • AdessoBasta scrive:
        Re: Più triste ancora...

        e chi, come te, si spaventa dei report del firewall non
        dovrebbe andare in giro per Internet da solo... Mi dispiace per te, ma io in internet ci accompagno gente migliore di te da nove anni, e non vendo lupini davanti al cinema, se vuoi un'analisi più dettagliata del problema, su richiesta, te la faccio volentieri. Non ho paura di andare in internet da solo per il semplice motivo che ci vado con sistemi di cui (magari anche a torto) mi fido, di cui ho il totale controllo e di cui seguo personalmente e meticolosamente le patch e gli aggiornamenti. Se così non fosse, se ad esempio dovessi utilizzare un Win98 fresco di installazione e andarci in internet mi sentirei come uno che getta il proprio figlio in una fossa di mandinghi gay con l'AIDS e il povero PC così trattato non esiterebbe a sfoderare una manina e prendermi a schiaffi.Beato te coraggioso, che come Cappuccetto Rosso vai solo nel bosco...
        • Anonimo scrive:
          [OT] Re: Più triste ancora...
          In merito alla tua poco felice frase: "mi sentirei come uno che getta il proprio figlio in una fossa di mandinghi gay con l'AIDS", ti suggerirei di pensarci due volte ad offendere il prossimo... se uno è gay saranno affari suoi, o no? E, peggio ancora, se uno ha l'AIDS, ha già la sua bella parte di sventure... ed arrivi tu... con le tue frasi tristi ed offensive... sarai uno che ne capisce di computer, ma in quanto ad umanità sei vergognoso. PI, per cortesia, censurate il suo post. Molte grazie.Giacomo
  • Anonimo scrive:
    costi
    i provider nel mondo si saranno assunti per soddisfare le esigenze del peering supererà la quota di 1,3 miliardi di dollari.guadagnato quanto ?????
    • Anonimo scrive:
      Re: costi
      - Scritto da: Anonimo
      i provider nel mondo si saranno assunti per
      soddisfare le esigenze del peering supererà
      la quota di 1,3 miliardi di dollari.

      guadagnato quanto ?????Che credi ? Quelli vogliono guadagnare e basta e se ti azzardi a chiedere il servizio per il quale hai pagato diventi automaticamente un cliente "problematico" :))
    • Anonimo scrive:
      Re: costi

      i provider nel mondo si saranno assunti per
      soddisfare le esigenze del peering supererà
      la quota di 1,3 miliardi di dollari.

      guadagnato quanto ?????La prossima volta scrivi in italiano
    • DuDe scrive:
      Re: costi
      - Scritto da: Anonimo
      i provider nel mondo si saranno assunti per
      soddisfare le esigenze del peering supererà
      la quota di 1,3 miliardi di dollari.

      guadagnato quanto ?????Mica dicono pero' che i suddetti provider avranno pure guadagnato altrettanto da questi investimenti, oppure tutti i provider sono associazioni benefiche? Se il provider x mi offre 10 mega di banda a 80 euro al mese, io pago e voglio usare 10 mega di banda per l'intera durata del contratto.Ma nessun provider ti garantisce una ceppa ovviamente se non paghi fior di milioni per un cir garantito.Per assurdo un provider potrebbe darti 10 mega di adsl ma farti scaricare dal sito x ad un k o peggio ad un byte che a livello legale, sarebbe in piena regola ( leggete i contratti e guardate se trovarte banda minima garantita) Quindi i signori provider facciano il loro lavoro e offrano cio' che possono offrire altrimenti cambiassero lavoro, ci sono centinaia di ettari da coltivare.Ma si sa siamo in italia, dove se scioperano i monopoli la gente si inalbera, dove se un maxischermo di guasta a 1 minuto dalla finale di coppa del mondo, si assiste a scene di guerriglia urbana, dove se le veline sono vestite, la gente mormora, ma se i parlamentari si elevano lo stioendio di 1500 euro al mese, nessuno dice nulla, bel paese questo!
    • Anonimo scrive:
      Re: costi
      - Scritto da: Anonimo
      i provider nel mondo si saranno assunti per
      soddisfare le esigenze del peering supererà
      la quota di 1,3 miliardi di dollari.

      guadagnato quanto ?????che lingua è?cioè... italiano.. ok, ma usi un generatore di frasi random? :-)
Chiudi i commenti