Un elicorobot da combattimento

Si chiama AutoCopter Gunship ed è in grado di auto-pilotarsi ed agire: la dotazione bellica è devastante, ma in futuro potrebbe essere ancora più potente. Ecco di cosa si tratta
Si chiama AutoCopter Gunship ed è in grado di auto-pilotarsi ed agire: la dotazione bellica è devastante, ma in futuro potrebbe essere ancora più potente. Ecco di cosa si tratta

Huntsville (USA) – La ricerca tecnologica militare ha sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti del modellismo, ma con l’ AutoCopter Gunship – piccolo elicottero dal nome altisonante – l’esercito statunitense potrebbe disporre di una nuova arma devastante.

Sviluppato dalla Neural Robotics Incorporated ( NRI ), si profila come uno strumento di ingaggio e controllo a distanza dal profilo inquietante. La dotazione di un mitragliatore “AA-12 Full-Auto Shotgun” – realizzato dalla Military Police Systems ( MPS ) – permette un fuoco da 300 giri al minuto, quindi, potenzialmente, decine di migliaia di proiettili al minuto.

Volendo, l’ elicotterino da battaglia può essere adattato per integrare altri tipi di armi, ma le caratteristiche più importanti riguardano il sistema di pilotaggio.

Come un qualsiasi elicottero in scala, risponde a comandi radio: la peculiarità, però, è che integra un sistema di controllo automatico . L’ AutoCopter può volare in due modalità diverse, attivabili in base alle esigenze.
La prima è totalmente autonoma. Sfruttando un software specifico si può fissare la rotta, e l’elicotterino via GPS si dirige da solo verso l’obiettivo. Se dovesse trovarsi a corto di carburante apre il paracadute e atterra dolcemente.
La seconda modalità, invece, è semi-automatica. Un qualsiasi pilota, senza alcuna esperienza, è in grado di pilotare il mezzo dove preferisce grazie ad una piattaforma quanto mai simile al fly-by-wire. Direzione, altitudine e velocità vengono controllate come in un videogioco. In pratica, il pilota decide le operazioni e l’AutoCopter si adatta alle esigenze. Allo stesso tempo, se dovesse uscire dall’area di copertura radio, torna sui suoi passi per ripristinare il controllo.

il nuovo elicopter Il “giocattolino” è pronto per integrare, oltre alle armi, ogni sorta di gadget: camere digitali, visori notturni, puntatori laser. La velocità operativa attualmente è di circa 96 km/h in linea retta e 56 km/h lateralmente; il raggio di fuoco poco inferiore ai mille metri.

NRI ha intenzione di sviluppare un nuovo modello molto più grande, capace di trasportare carichi bellici più consistenti, rispetto agli attuali 9 kg, e un sistema di puntamento mini-FLIR (termico/raggi infrarossi).

Il prezzo di listino del solo elicotterino è di circa 100 mila dollari, armamento escluso. Di certo entra da oggi nelle fila sempre più ampie dei robot da guerra , come Micro Air Vehicle , Unmanned Aerial Vehicle o i Terminator australiani.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 03 2006
Link copiato negli appunti