Un player LG sposa Blu-ray e DivX HD

Supportato anche il sempre più diffuso container Matroska. Ma non è chiaro se il supporto al più celebre dei formati compressi sia ufficiale

Roma – La versione aggiornata di una delle tecnologie di compressione più diffuse sulla Rete, DivX, incontra il giovane erede del DVD, Blu-ray. A sposare le due tecnologie è il nuovo player da salotto LG BD390, che LG e DivX definiscono il primo lettore Blu-ray certificato per riprodurre i video DivX HD fino alla risoluzione 1080p.

il lettore DivX HD è un profilo di compressione introdotto a partire dalla versione 4.0 del codec DivX, ma fino alla versione 6.5 era limitato alla definizione 720p (1280 x 720 pixel): in seguito è stato aggiunto il supporto alla definizione 1080p (1920 x 1080 pixel), una caratteristica che DivX 7 – ultima versione del codec – porta alla sua massima espressione grazie alla capacità di utilizzare il famoso codec H.264 e il container Matroska (.mkv).

Al momento non è però chiaro se BD390 supporti o meno DivX 7: stando a quanto annunciato lo scorso gennaio dall’omonima società che lo sviluppa, i dispositivi certificati per l’ultima incarnazione del celebre codec dovrebbero riportare il bollino DivX Plus HD . Il player di LG viene invece definito in questo comunicato stampa “DivX Certified for 1080p HD playback”. Nelle specifiche tecniche del lettore si apprende tuttavia che questo è in grado di supportare H.264 (MPEG4 AVC), e non poteva essere altrimenti visto che questo codec fa parte dello standard Blu-ray, e il container MKV: ciò suggerisce che i video MKV/H.264 compressi con DivX 7 dovrebbero essere compatibili con BD390.

L’altro piccolo giallo è dato dal fatto che né sull’ home page del prodotto né sul PDF delle specifiche tecniche LG riporta il logo DivX: logo generalmente esposto da tutti i dispositivi certificati per questa tecnologia.

BD390 permette anche, grazie all’integrazione di un modulo WiFi 802.11n, di riprodurre video trasmessi in streaming da un server DLNA o di connettersi ad Internet e riprodurre i video pubblicati su Netflix e YouTube. Tra le altre caratteristiche degne di nota c’è la memoria integrata da 1 GB (utilizzata soprattutto per i contenuti BD-Live), il supporto all’audio 7.1 codificato in Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e DTS-HD Advanced Digital Out, la presenza di una porta USB 2.0 a cui connettere chiavette e altri driver esterni e di una porta Ethernet.

Il player è già disponibile in USA al prezzo di 400 dollari e dovrebbe arrivare in Italia nelle prossime settimane ad un prezzo di circa 400 euro.

Lo scorso aprile LG aveva annunciato oltre 200 modelli di televisore certificati DivX, tra i quali quelli della serie LH50, LH70, LH85, PS70 e PS80.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paperswebdesign.com scrive:
    Articolo Interessante
    Veramente un articolo interessante utile a capire tante cose del mondo di google!!!vi segnalo un sito che vi puo aiutare a posizionare il vostro sitohttp://www.paperswebdesign.comgrazie-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 settembre 2009 22.44-----------------------------------------------------------
  • cortisolo scrive:
    Svista
    Manca un apostrofo nella penultima riga del penultimo periodo ("Un'ipotesi"). :D
  • 3my78 scrive:
    bene
    "poiché il principio che muove la Rete è che tutti possono comunicare con chiunque".poiché il principio che muove la Rete è che tutti possono comunicare con chiunque"Ottima frase. Alla fine penso che Microsoft ce la farà a contrstare Google. Ma per ora, come il servizio dimostra, Google è 2 passi avanti...http://3my78.blogspot.com/
Chiudi i commenti