Un service pack per XP nel 2007? Niente da fare

Più volte rimandato, ed infine promesso per quest'anno, il rilascio del prossimo service pack per Windows XP è ora previsto per il 2008. Un posticipo che alza polvere
Più volte rimandato, ed infine promesso per quest'anno, il rilascio del prossimo service pack per Windows XP è ora previsto per il 2008. Un posticipo che alza polvere

Redmond (USA) – Inizialmente atteso per il 2006, e poi posticipato alla seconda metà di quest’anno, sembra proprio che il Service Pack 3 per Windows XP si farà attendere ancora a lungo. Con un aggiornamento pubblicato su questa pagina del proprio sito, Microsoft ha infatti comunicato come il rilascio dell’SP3 sia ora stimato per la prima metà del 2008 .

“Questa data è ancora preliminare”, ha spiegato un portavoce del big di Redmond. “Forniremo maggiori informazioni più avanti nel tempo”.

Se si prende per buona l’attuale stima di Microsoft, il terzo pacco di XP potrebbe arrivare a circa tre anni e mezzo di distanza dal secondo : un periodo di tempo decisamente più lungo di quello, già insolitamente esteso, intercorso fra i rilasci dell’SP1 e del più volte rimandato SP2.

Lo scorso anno la motivazione per il ritardo accumulato dall’SP3 era attribuita al fatto che Microsoft avesse focalizzato la quasi totalità delle proprie risorse nello sviluppo di Windows Vista e Office 2007. Oggi questo nuovo ritardo non fa che alimentare l’ipotesi dei più maliziosi, convinti che con questa strategia BigM voglia incoraggiare gli utenti ad abbandonare il vecchio Windows XP per passare al nuovo Vista.

È pur vero che, come meri contenitori di patch, i service pack hanno perso gran parte della loro importanza : oggi BigM incoraggia i propri clienti a servirsi di strumenti più tempestivi ed efficaci come la funzione Aggiornamenti automatici di Windows, il servizio Microsoft Update e le soluzioni aziendali per la gestione delle patch. È altrettanto vero, però, che i service pack sono spesso ben più di una semplice collezione di bug fix , fornendo nuovi driver di periferica, diversi tipi di migliorie e nuove funzionalità. Inoltre questo tipo di aggiornamento rimane il preferito da coloro che si trovano spesso a reinstallare il sistema operativo o che non dispongono di una connessione a larga banda.

Il grande ritardo accumulato dall’SP3 per Windows XP ha favorito la nascita di SP3 non ufficiali – tra i più noti quello fornito da TheHotfix.net -, che di fatto raccolgono in un unico setup tutti i bug fix per XP usciti fino ad oggi, inclusi quelli che Microsoft sta ancora testando privatamente o fornisce solo ad una selezione di clienti. È però risaputo come Microsoft disapprovi l’installazione di patch e collezioni di fix non ufficiali , tanto che di recente ha persino minacciato provvedimenti contro i siti che distribuiscono tali software.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 05 2007
Link copiato negli appunti