Un software farà accoppiare i panda

Almeno così sperano gli etologi che hanno messo al lavoro degli sviluppatori per tirar fuori una nuova ricetta elettronica per l'aumento del numero dei bellissimi orsi pezzati
Almeno così sperano gli etologi che hanno messo al lavoro degli sviluppatori per tirar fuori una nuova ricetta elettronica per l'aumento del numero dei bellissimi orsi pezzati

Pechino (Cina) – I panda sono da molti anni una specie in pericolo di estinzione e gli etologi di mezzo mondo le hanno provate tutte per tentare di agevolare e stimolare gli incontri tra soggetti di sesso diverso nella speranza di una rara e sempre più preziosa riproduzione. Ora hanno deciso di ricorrere al software.

Un programma appositamente sviluppato dagli esperti cinesi, infatti, è pensato per studiare le caratteristiche biofisiche degli esemplari individuati dai ricercatori in modo tale da “suggerire” nel modo migliore gli accoppiamenti. Evitando, per esempio, che questi accadano tra parenti stretti.

il Panda Stando al China Star Daily , in Cina vivono oggi un migliaio di esemplari, alcune decine dei quali mantenuti all’interno di strutture zootecniche dove si è tentato, con pochissimo successo, di spingere alla riproduzione una specie dalla natura così complessa.

In condizioni ideali, una femmina di panda dà alla luce un cucciolo ogni due o tre anni. Oggi le condizioni ideali sono rare, rarissime. Con il software il cui sviluppo si è da poco concluso i ricercatori sperano di far sì che almeno un ritmo riproduttivo di questo tipo possa contribuire alla conservazione della specie, amata in tutto il mondo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 11 2002
Link copiato negli appunti