Un supercomputer in palestra

Per dimostrare come il supercomputing sia ormai slegato dal concetto di mainframe e di big iron, un branco di geek americani ha assemblato in una palestra universitaria un monster basato su PC desktop e notebook


San Francisco (USA) – Creare un supercomputer mettendo insieme, in poche ore, i PC desktop e laptop portati in palestra da un gruppo di appassionati e curiosi. L’esperimento, condotto pochi giorni fa dalla University of San Francisco, aveva l’obiettivo di dimostrare come sia possibile dar vita ad un computer ad alte prestazioni partendo da un’eterogenea base di PC connessi fra loro attraverso una rete veloce.

L’università americana ha ammesso di non essere riuscita a creare un supercomputer capace di piazzarsi nella classifica dei 500 computer più veloci al mondo, tuttavia si è detta soddisfatta per aver dimostrato come sia oggi possibile assemblare un potente cluster di PC con poche ore di lavoro e partendo da sistemi e componenti hardware acquistabili in tutti i negozi.

“Stiamo cercando di democratizzare il supercomputing”, ha affermato John Witchel, uno degli studenti che ha preso parte al progetto denominato Flashmob . “Stiamo dimostrando come sia possibile creare un supercomputer là dove la gente lo vuole usare, come una palestra”.

All’esperimento, durato meno di 12 ore, hanno preso parte circa 660 volontari, inclusi programmatori, power user, studenti e ricercatori. La potenza di calcolo complessiva del cluster di computer desktop e di notebook è stata di 180 gigaflops. Per maggiori dettagli sull’evento è possibile visitare il sito flashmobcomputing.org .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Longhorn e macosXI
    - Scritto da: Anonimo
    (longhorn) vogliono copiare quartz extreme eLOL.ci sono progetti simili da molto più tempo rispetto a quartz.sia per win che per linux...sai a ravanare in rete quante cose che ha "presumibilmente" inventato apple esistono già...
  • Shu scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
  • Anonimo scrive:
    Re: non sperate nell'antitrust
    - Scritto da: Anonimo
    Leggendo i vari post mi sembra che ci sia
    una grande confusione in merito alle
    attualie e previste caratteristiche di
    Longhorn. Ma veramente qualcuno pensa che M$
    farà un s.o. che controllerà
    l'esecuzione di tutti MP3? O che non
    sarà possibile caricare altro
    software? Pensate che i vari organismi
    antitrust, Intel, lBM e gli altri
    concorrenti, i consumatori glielo
    lascerebbero fare? Tieni conto che, per uno stato, possedere standard tecnologici molto diffusi permette di influenzare le scelte politiche degli altri stati. Intel IBM, MS, AMD, HP hanno formato il consorzio Tcpa/Palladium:http://www.trustedcomputing.org (leggete l'elenco dei membri, è lunghissimo).In questo modo, potranno formare un potente monopolio. Difficilmente l'antitrust USA bloccherà il progetto Tcpa/Palladium.Per maggiori informazioni:http://www.complessita.it/tcpa/
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Palladium

    a- la tutela del copyright e dei diritti d'
    autore;si'
    b- la protezione da worm, trojian horse e
    co., attuata tramite l' impossibilita'
    (implementata a livello hardware) di far
    girare codice non certificato dal consorzio
    promotore dello standard.no! palladium non blocca virus,worm e affini NE' (e soprattutto) lo spam. Del resto ci si arriva per logica, se la protezione palladio e' attiva qualunque programma che non abbia la certificazione m$ non funzionerebbe compresi quindi tutti gli shareware e i freeware, se questa licenza fosse facilmente ottenibile allora anche i virus potrebbero essere segnati digitalmente , forse ancora piu' facilmente trattandosi di programmi illegali, la licenza potrebbe pero' venire revocata e quindi il virus potrebbe venire bloccato quando il pc si riconnette ad internet, a meno che il pc non sia chippato o palladio sia inattivo ma in quel caso l'os funzionerebbe male e non funzionerebbero word, photoshop, excel e mezzo quintale di altri programmi commerciali

    L' altro punto e' invece quello ke preoccupa
    (ufficialmente) la maggior parte degli
    utenti ed alcune aziende, le quali temono d'
    essere tagliate fuori dalla partita.e cosi' sara'
    Un prototipo di Palladium e' l' attuale Xbox.
    Considerando ke la si puo' crackare con chip
    ke non necessitano manco di saldature (e ke
    sono totalmente legali proprio grazie alla
    Xbox -una Xbox moddata non serve solo per
    far girare gioki pirata-), penso proprio ke
    di strada da fare ce ne sia parecchia.all'inizio sara' cosi' e con mesi di lavoro si potra' crakkare ma quando palladium verra' inglobato dentro le CPU bypassarlo sara' MOLTO difficile inoltre bastera' cambiare un po' le specifiche che tutti i mod-chippetti saranno da buttare e tutto il lavoro di analisi da rifare, senza contare la garanzia a pu**ane e il fatto che questi chippetti (ammesso che si riescano a produrre) potrebbero essere resi illegali con pressioni opportune (leggi $$$)
    ___

    Personalmente trovo ke Palladium possa
    essere un rimedio definitivo alla situazione
    (insostenibile) in cui giace attualmente l'
    informatica, provocata fondamentalmente da
    virus (e co.) e spammer.virus? Cosa e' un virus? (apple)
    Cio' non toglie ke IMHO si possa risolvere
    il problema anke in modo piu' mirato e soft,
    senza colpi di mano (scarsamente graditi dal
    mercato, come s' e' gia' visto in passato)
    anke se con un dispendio maggiore (?) di
    risorse.palladium e' ormai inevitabile per voi .. i giochi sono stati fatti buona fortuna (apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] APPLE NON HA ADERITO!

    "Per quanto riguarda Apple non ne sai
    niente".
    Trova un link, uno solo, che confermi quello
    che hai scritto. Se ne trovi almeno uno te
    ne segnalo 100 che dicono il contrario.
    Stivgiòbs si è pubblicamente
    dichiarato CONTRARIO a Palladium.Confermo, APPLE NON HA ADERITO al consorzio ma non si e' schierata apertamente contro (anche per non venire massacrata dalle altre societa' che forniscono hw)








    L'unico vantaggio di Apple è che
    ti

    fornisce (a differenza delle macchine
    win)

    un SO serio e performante, non per
    niente

    basato sullo unix BSD.


    Beh, quasi vero, perché non è
    certo l'unico dei vantaggi....;)






    Da ultimo, per quanto riguarda i
    clienti...

    una volta avevo più fiducia,
    oggi no,

    dopo aver visto cose tipo win98 e ME

    'saturare' il mercato... proprio non ho

    più fiducia, i consumatori si

    'berranno' qualunque cosa lo zio bill
    gli

    propinerà... sono talmente
    assuefatti

    che non saprebbero fare altro...


    Prprio su questo punta il dragasaccocce,
    sull'assuefazione, come per i drogati....a me non dispiace che la massa usi windows, che si scannino fra di loro e si massacrino di virus, l'importante e' che non infognino la nostra piattaforma (apple)
  • Anonimo scrive:
    Lo so, lo so

    Il fronte LINUX dovrebbe darsi da fare per
    creare un approccio simile. C'è una
    finestra temporale di cui può
    approfittare. Non mi sembra che lo stia
    facendo.M$ fonda tutto questo po' po' di "fantastica" architettura su delle normali classi .NET che interrogate dal database Yukon, che per l'occasione hanno ficcato sopra il filesystem, forniscono i metadati specifici del file.Tu salvi il file in un formato tuo, fornisci una classe con interfaccia standard per l'interpretazione del file a Longhorn e questo nuovo fantastagorico file system funziona.Non mi sembra nulla di complicato, impossibile, innarrivabile.Linux, come sanno tutti, di suo interroga il filesystem tramite un'interfaccia virtuale detta Virtual File System, la quale si cura di mappare le chiamate del kernel su un modulo responsabile di risolverle.Guarda, mal che vada si aggiustano un po' di API dal lato kernel, e poi di implementazioni "futuristiche" nelle community ne faranno a bizeffe.Piccola nota finale: Longhorn alfa mi ciuccia 400 MB per partire di cui una settantina (70) solo per sto benedetto Yukon che sta in mezzo. Chi glielo spiega al mio amico, il quale ha comprato ieri il PC, che fra due anni se vuole il Cornuto dovrà comprare un altro computer?Io no
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhorn?
    - Scritto da: Anonimo
    Anonimo wrote:

    si sono uniti tutti in un consorzio
    pro-palladium con migliaia

    di partecipanti, tutti nomi grossi
    (compresa IBM e Intel) [...]

    Se cosi' fosse, ovvero se entreranno a far
    parte del consorzio anke aziende in
    competizione fra loro, non vedo alcun
    problema in Palladium.HAHAHAHAAHAH ne riparliamo fra qualche anno http://www.apogeonline.com/webzine/2002/10/01/01/200210010102



    Anonimo also wrote:

    rumors attendibili dicono che l'api
    win32 verra' deprecata, fa

    un po' te

    Rumors attendibili dicevano ke mio nonno
    fosse gay.mi frega poco di tuo nonno, questa voce e' stata rilanciata insistentemente da molte fonti e penso ci sia un fondo di verita' , il tutto quadra anche considerando l'acquisto di virtual pc da parte di m$ che servirebbe per creare un layer di emulazione verso le vecchie api procedurali win32.

    Anonimo also wrote:

    lo faceva il filesystem del BeOS gia' 8
    anni fa
    L' abbiam capito ke la fallita BeOS risale a
    8 anni fa... in ogni caso compliemnti:
    devono ancora uscire le beta, pero' sai gia'
    ke WinFS sara' uguale al file system di
    BeOS.no sono sicuro (conoscendo la qualita' del sw m$) che il fs del Be e' migliore, io semplicemente affermo che e' un'idea vecchia di 8 anni o meglio 10 o 11 anni quanto l'os uscira'

    Anonimo also wrote:

    [...] in grado di gestire [...] 5
    petabyte di dati (5000 terabyte)

    [...]

    Dove stia l' innovazione in un vantaggio di
    tipo quantitativo mi sfugge.beh quando quasi 10 anni fa m$ lodava le qualita' della fat16 (che rallentava l'hd paurosamente se muovevi troppi file oppure corrompeva tutto per la gioia di peter norton) la BE inc utilizzava un filesystem journaled a 64 bit che non andava deframmentato e che gestiva le metainformazioni (tipo db) nativamente. Tutto qui


    Anonimo also wrote:

    infatti le architetture della m$ sono
    lodate da tutti ROTFL!!!!!!!

    :D

    Ma sei figlio della Maga Ornella?
    Manco e' in beta e gia' sai ke verra'
    riconosciuto da tutti come una ciofeca......Quando si parla di microsoft non occorre essere veggenti ROTFL!!!!!!


    Anonimo also wrote:

    Linux non so ma OSX Jaguar ha gia'
    tutto quel che longhorn

    avra' fra 2 o 3 anni , e' il bello che
    siamo gia' passati a

    Panther (una release successiva) e fra
    2 o 3 anni avremo un

    altro o altri 2 nuovi OS

    ROTFL!!!!!! :D

    A parte la storia del macaco, mi spieghi
    cosa voglia dire questo discorso?che m$ spaccia per novita' cose vecchie di 4, 5, 10 anni .. per usare un'espressione di Benigni "e' come se tu vai in puglia e tu gridi.. AO GUARDA DEI PUGLIESI.. beh loro so dumila anni che stanno la'"
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!

    Ezechiele, 25:17Pulp fiction... poi lo ammazzava. :(
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Palladium
    MMM.... e come mi ferma lo spam un chip?
  • Anonimo scrive:
    Re: la chiave e' il pre-installato
    No, l'unica cosa è non preinstallare un bel ciufolo!Scatole vuote! se uno vuole un computer che capisca almeno che cos'è!Che, vada allo scaffale del supermercato e scelga il suo sistema operativo....Già perchè i portatili costano poco..... mi aggiungi pure una licenza praticament obbligatoria di un sistema che poi devo pure cancellare???Vuoto!Lo voglio vuoto!
    • Anonimo scrive:
      Re: la chiave e' il pre-installato
      - Scritto da: Anonimo
      No, l'unica cosa è non preinstallare
      un bel ciufolo!
      Scatole vuote! se uno vuole un computer che
      capisca almeno che cos'è!Ai descritto esattamente il motivo per cui win èsul 95% dei pc
      • Anonimo scrive:
        Re: la chiave e' il pre-installato
        No, non diciamo cazz...pinzillacchere!Win è sul 95% dei pc perchè è gratis, come è gratis msoffice e perchè i cd con panorama sono solo per windows(manco più per mac), perchè infili un gioco e tac ti si installa, perchè i siti web sono fatti per girare al meglio su explorer....perchè i plugin per vedere i filmatini (per wmp) sono già integrati nel browser, perchè c'è incredimail, perchè i sw macromedia e adobe sono gratis pure loro e ci sono solo per windows questo è!E se ci sono i virus.....l'antivirus è gratis!Questa è la conseguenza e dopo anche la causa!O distribuisci i pc preinstallati con linux(ovviamente una distro completamente non commerciale(vorrai mica favorire suse contro mandrake??) ma non è possibile(ms non starebbe a guardare) o dai dei bei pc formattati in modo che la gente non dia soldi a bill inconsapevolmente...poi si installerà cmq windows ma da cd pirata come tutti senza dare soldi a billvuoti o preinstallati con qualsiasi cosa l'utonto vuole windows...e office....GRATIS
        • carobeppe scrive:
          Re: la chiave e' il pre-installato

          Win è sul 95% dei pc perchè
          è gratis, come è gratis
          msofficeForse è gratis a casa tua perché ce l'hai masterizzato, ma se tu vai a comprare un portatile, furbetto, ce l'hai preinstallato con tanto di ologrammino con su riportato il serialuccio da inserire durante l'installazioncina... e tutto questo bendidio lo paghi... se poi anche tu hai un PC di marca MediaPlanet come me ed hai windows gratis il discorso è diverso... (chi vuole intendere intenda, gli altri incamper)
  • Anonimo scrive:
    Re: la chiave e' il pre-installato
    Approposito di preinstallato.... Ho un fantastico portatile acer per il quale ho pagato la licenza per windows xp homedition che è durato sul mio hd il tempo del viaggio negozio casa...Win è nei cd di ripristino del sistema del portatile.... non ho provato a farlo ma quel windows posso installarlo su un altro pc non acer?Se non posso farlo, è giusto che io abbia pagato una licenza per un SO che se mi si brucia il portatile non posso più usare?SXM
    • Anonimo scrive:
      Re: la chiave e' il pre-installato
      - Scritto da: Anonimo
      Approposito di preinstallato.... Ho un
      fantastico portatile acer per il quale ho
      pagato la licenza per windows xp homedition
      che è durato sul mio hd il tempo del
      viaggio negozio casa...
      Win è nei cd di ripristino del
      sistema del portatile.... non ho provato a
      farlo ma quel windows posso installarlo su
      un altro pc non acer?
      Se non posso farlo, è giusto che io
      abbia pagato una licenza per un SO che se mi
      si brucia il portatile non posso più
      usare?

      SXMmi pare che l'attivazione funzioni per 1 pc (non portatile)1 pc portatile
      • Anonimo scrive:
        Re: la chiave e' il pre-installato
        Grazie era solo una curiosità.....:)dovrei avere ancora il contratto di licenza da qualche parte.... o qcosa del genere...
        • Anonimo scrive:
          Re: la chiave e' il pre-installato
          Attenzione però che Microsoft cambia gli accordi di licenza diversificandoli in base ai prodotti distribuiti insieme a Windows (o viceversa).Ad esempio, non so se sbaglio, ma credo che se Windows è in versione OEM (intendo distribuito dal produttore di un PC, Acer per esempio) e il seriale con l'ologramma è incollato sul case del PC/notebook allora quella licenza di Windows è inscindibile dall'Hardware a cui è stata associata dal produttore... quindi in questo caso non ti sarebbe possibile installare quella copia di Windows altrove, anche se non la usi, o la usi con quel PC o butti la licenza.Inoltre c'è la ciliegina sulla torta. I portatili con Windows preinstallato (cioé tutti) generalmente non hanno in dotazione un CD originale MS con dentro il sistema, bensì offrono i cosiddetti recovery disk che (con l'aiuto o meno di partizioni nascoste nel disco rigido) ricompongono un immagine modificata di Windows in modo tale che il sistema non possa essere installato o funzionare altrove.Leggi bene la licenza del tuo portatile.
          • Anonimo scrive:
            Re: la chiave e' il pre-installato
            Ma...altra domanda più bislaccaHo il lettore dvd del portatile un po' ciucco....qundi magari è quello... ma è possibile che non si si possa installare altra versione di windows se non la sua? ho provato con win98 originale xp originale e anche un paio di copie finte.... non partiva...non trovava ehm l'emulazione atapi? mi pare dicesse così....ho installato 1 mandrake e 2 volte gentoo e non ho avuto problemi....
    • Anonimo scrive:
      Re: la chiave e' il pre-installato
      - Scritto da: Anonimo
      Approposito di preinstallato.... Ho un
      fantastico portatile acer per il quale ho
      pagato la licenza per windows xp homedition
      che è durato sul mio hd il tempo del
      viaggio negozio casa...
      Win è nei cd di ripristino del
      sistema del portatile.... non ho provato a
      farlo ma quel windows posso installarlo su
      un altro pc non acer?
      Se non posso farlo, è giusto che io
      abbia pagato una licenza per un SO che se mi
      si brucia il portatile non posso più
      usare?

      SXMda www.bcentral.it"Il prodotto Microsoft in versione OEM ?nasce e muore col PC? e non può quindi essere trasferito su un secondo PC. Per poter capire al meglio questo concetto, è naturale pensare all?automobile. In caso di rottura di un ammortizzatore, il proprietario della macchina non telefona alla ditta costruttrice dell?ammortizzatore, ma si rivolge direttamente al concessionario dove l?ha acquistata. Questo vale per qualsiasi componente dell?auto, poiché tutte le sue componenti hanno perso la propria identità per diventare un tutt?uno con l?auto stessa. [...] D?altra parte però la licenza OEM non prevede la trasferibilità del software separatamente dal PC sul quale è stato preinstallato. E cioè il software OEM nasce e muore con il PC sul quale è stato installato. Questo significa che, in caso di rottura o di furto del PC o di ogni altra situazione che rende inutilizzabile il PC, anche la possibilità di utilizzare il prodotto OEM viene compromessa.
    • Anonimo scrive:
      Re: la chiave e' il pre-installato
      - Scritto da: Anonimo
      Approposito di preinstallato.... Ho un
      fantastico portatile acer per il quale ho
      pagato la licenza per windows xp homedition
      che è durato sul mio hd il tempo del
      viaggio negozio casa...Anch'io ho un portatile Acer recente. Me l'hanno venduto con XP Pro preinstallato con due partizioni formattate FAT32. Incompetenti!
      • Anonimo scrive:
        Re: la chiave e' il pre-installato
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Approposito di preinstallato.... Ho un

        fantastico portatile acer per il quale
        ho

        pagato la licenza per windows xp
        homedition

        che è durato sul mio hd il tempo
        del

        viaggio negozio casa...

        Anch'io ho un portatile Acer recente. Me
        l'hanno venduto con XP Pro preinstallato con
        due partizioni formattate FAT32.
        Incompetenti!
        Anche ASUS formatta in fat32, HP invece utilizza NTFS
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!
    Noi no. Intendo la mia ditta.- Scritto da: Anonimo
    mi pare che la percentuale del mercato linux
    sia in continua crescita. io sto migrando
    ora. e tanti mi seguiranno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
    - Scritto da: Anonimo
    ma lo sai che micro$oft ha chiesto il
    brevetto sui desktop multipli? una cosa che
    in linux esiste da ANNI!!!!Non ha chiesto il brevetto esattamente sui desktop multipli, ma su un sistema di antemprima...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      ma lo sai che micro$oft ha chiesto il

      brevetto sui desktop multipli? una cosa
      che

      in linux esiste da ANNI!!!!

      Non ha chiesto il brevetto esattamente sui
      desktop multipli, ma su un sistema di
      antemprima...Già, e ha brevettato anche quella feature di Messenger che ti avverte mentre l'altro sta scrivendo. Signori... qui si brevetta altissima tecnologia. :s
      • Shu scrive:
        Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor


        Non ha chiesto il brevetto esattamente
        sui

        desktop multipli, ma su un sistema di

        antemprima...Cosa che esisteva gia` su enlightenment credo 6 o 7 anni fa.Solo che era talmente lento (le CPu giravano sui 2-300 MHz, le schede video erano Mach64 le piu` veloci) che non lo usava nessuno.
        Già, e ha brevettato anche quella
        feature di Messenger che ti avverte mentre
        l'altro sta scrivendo. Signori... qui si
        brevetta altissima tecnologia. :sCosa che in Gaim c'e` da almeno un anno.Sempre piu` utili i brevetti. Mi raccomando con i governi di potenziare al piu` presto la legge, altrimenti come faremo ad avere vera innovazione?Bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      ma lo sai che micro$oft ha chiesto il

      brevetto sui desktop multipli? una cosa
      che

      in linux esiste da ANNI!!!!

      Non ha chiesto il brevetto esattamente sui
      desktop multipli, ma su un sistema di
      antemprima...Cioè su qualche cosa del tipo di quello che vedi in basso a sinistra nell'immagine seguente:http://enlightenment.org/pages/shots/g4.jpg
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Palladium
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    per quanto riguarda apple, ha già

    aderito al progetto palladium

    "Per quanto riguarda Apple non ne sai
    niente".
    Trova un link, uno solo, che confermi quello
    che hai scritto. Se ne trovi almeno uno te
    ne segnalo 100 che dicono il contrario.
    Stivgiòbs si è pubblicamente
    dichiarato CONTRARIO a Palladium.
    mi pareva di averlo letto su qualche pagina web qualche mese fa... se apple non implementerà la mostruosità diventerò SICURAMENTE un utente apple, così oltre al bellissimo OSX potrò installare Linux...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhorn?

    Quello che è bello di MS è
    l'approccio architetturale. Questo aspetto
    paga molto.

    Il fronte LINUX dovrebbe darsi da fare per
    creare un approccio simile. C'è una
    finestra temporale di cui può
    approfittare. Non mi sembra che lo stia
    facendo.visto che c'e' questa finestra temporale, perche' non ne approfitti e non te ce butti?speriamo che sia un piano alto... :)dai, scherzo. ma la tentazione era troppo forte.pero' se evitassi di venire qui a parlarmi bene di longhorn...ma lo sai che micro$oft ha chiesto il brevetto sui desktop multipli? una cosa che in linux esiste da ANNI!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: La strategia e' precisa
    Anonimo wrote:
    [...] dopo un po' di anni, secondo me, sara' pure digerita dal
    mercato.Lo spero: le premesse sono semplicemente ottime. ^__^
  • Anonimo scrive:
    Re: la chiave e' il pre-installato
    Bell'articolo, veramente
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhorn?
    Anonimo wrote:
    si sono uniti tutti in un consorzio pro-palladium con migliaia
    di partecipanti, tutti nomi grossi (compresa IBM e Intel) [...]Se cosi' fosse, ovvero se entreranno a far parte del consorzio anke aziende in competizione fra loro, non vedo alcun problema in Palladium.Anonimo also wrote:
    rumors attendibili dicono che l'api win32 verra' deprecata, fa
    un po' teRumors attendibili dicevano ke mio nonno fosse gay.Poi pero' e' morto d' infarto in un bordello gestito da esponenti d' estrema destra. Poraccio (... va beh, relativamente).Anonimo also wrote:
    lo faceva il filesystem del BeOS gia' 8 anni fa, inoltre era in
    grado di gestire (gia' 8 anni fa) [...]L' abbiam capito ke la fallita BeOS risale a 8 anni fa... in ogni caso compliemnti: devono ancora uscire le beta, pero' sai gia' ke WinFS sara' uguale al file system di BeOS.Anonimo also wrote:
    [...] in grado di gestire [...] 5 petabyte di dati (5000 terabyte)
    [...]Dove stia l' innovazione in un vantaggio di tipo quantitativo mi sfugge.Anonimo also wrote:
    infatti le architetture della m$ sono lodate da tutti ROTFL!!!!!!!
    :DMa sei figlio della Maga Ornella?Manco e' in beta e gia' sai ke verra' riconosciuto da tutti come una ciofeca...... Ok, visti alcuni dei precedenti prodotti MS potrebbe anke esser vero, pero' non mi pare troppo sensato mettersi a criticare qualcosa di cui non si sa assolutamente nulla.Anonimo also wrote:
    Linux non so ma OSX Jaguar ha gia' tutto quel che longhorn
    avra' fra 2 o 3 anni , e' il bello che siamo gia' passati a
    Panther (una release successiva) e fra 2 o 3 anni avremo un
    altro o altri 2 nuovi OS
    ROTFL!!!!!! :DA parte la storia del macaco, mi spieghi cosa voglia dire questo discorso?
  • Anonimo scrive:
    Re: Wine su Mac OS 10.4?
    - Scritto da: Anonimo
    Per emulare il codice x86, Wine deve fare un
    lavoro di "traduzione al volo" per
    l'architettura PowerPC. Giusto? Le
    questioni, allora, sono queste:
    Mha... con la semplice emulazione di un processore x86 avremmo una macchina virtuale su cui installare windows...per far girare gli applicativi win in forma nativa invece bisogna implementare tutte le librerie delle API...è per questo che ancora non c'è un wine davvero decente...
  • Anonimo scrive:
    Re: Longhorn e macosXI
    - Scritto da: Anonimo
    Quando uscirà Longhorn, l'Apple
    avrà già fatto macosXI.

    Forse è la prima volta, dopo anni,
    che l'Apple è in vero vantaggio.il problema e' che m$ deve mettere mano a codice che e' una me*da, in cornuto (longhorn) vogliono copiare quartz extreme e usare le directx (invece di opengl) per gestire con accelerazioni hw gli schermi vettoriali , ma non hanno ancora neanche gli schermi vettoriali , sono bitmap, inoltre i vettori come li gestiscono, creeranno un nuovo standard? E le api? E l'emulazione software? OSX parte da una base solida, il kernel unix/bsd/mach/darwin su cui hanno costruito i vari layer in MOLTI anni e senza troppa compatibilita' verso il basso ... m$ deve mantenere la compatibilita', creare ex novo codice che si basa su codice buggato del passato a cui si aggiungeranno nuovi bug e possibili conflitti tra i moduli.. il risultato IMHO sara' un pastrocchio che vi fara' rimpiangere winME :D good luck (apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    ... mi dici che senso ha tutto questo
    se i

    PC di prossima generazione faranno
    girare

    SOLO ed esclusivamente win ? credi
    veramente

    che M$ si lasci sfuggire l'occasione di

    piallare definitivamente la concorrenza
    ?

    Ma chi l'ha detto?solite voci infondate.... ma buttano m*/** su ms quindi ben accolte....figurati l'antitrust gli frulla le p**** x le distribuzione oem e wmp e po gli lascia fare questo ........poi pensa te nn gireranno mp3 cosi' tutti gli utenti migrano ad altri os x sentire i loro mp3 x guardarsi i divx o giocare ai videogame senza il cd nel lettore......solite voci..giravano anche con xp e le librerie e driver certificati x il medesimo.....sveglia!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      - Scritto da: Anonimo




      ... mi dici che senso ha tutto
      questo

      se i


      PC di prossima generazione faranno

      girare


      SOLO ed esclusivamente win ? credi

      veramente


      che M$ si lasci sfuggire
      l'occasione di


      piallare definitivamente la
      concorrenza

      ?



      Ma chi l'ha detto?

      solite voci infondate.... ma buttano m*/**
      su ms quindi ben accolte....
      figurati l'antitrust gli frulla le p**** x
      le distribuzione oem e wmp e po gli lascia
      fare questo .....l'antitrust USA ? quello che ha condannato M$ per abuso di posizione dominante per poi praticamente non sanzionarla ? ti fidi bene...
      ...poi pensa te nn gireranno mp3 cosi' tutti
      gli utenti migrano ad altri os x sentire i
      loro mp3 x guardarsi i divx o giocare ai
      videogame senza il cd nel lettore....
      ..solite voci..giravano anche con xp e le
      librerie e driver certificati x il
      medesimo.....sveglia!!!!!!funzioneranno SOLO gli mp3 acquistati, tutti quelli scaricati fino a oggi coi vari p2p non potrai più sentirli...quanto a buttare m**** su M$... vatti a leggere le porcate che hanno fatto con la be.inc...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
        - Scritto da: Anonimo
        l'antitrust USA ? quello che ha condannato
        M$ per abuso di posizione dominante per poi
        praticamente non sanzionarla ? ti fidi
        bene...
        no ci fidiamo di più di quello europeo che glielo sta piazzando dietro senza vasella
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      - Scritto da: Anonimo
      ...poi pensa te nn gireranno mp3 e soprattutto non girerà la copia craccata del Longhorn :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhorn?
    Pensate che i vari organismi
    antitrust, Intel, lBM e gli altri
    concorrenti, i consumatori glielo
    lascerebbero fare? si sono uniti tutti in un consorzio pro-palladium con migliaia di partecipanti, tutti nomi grossi (compresa IBM e Intel)manca solo apple .Lo sanno tutti tranne te
    le API perrumors attendibili dicono che l'api win32 verra' deprecata, fa un po' te la caratteristica
    più interessante è WinFS, un
    sistema che permette di gestire file e
    metadati associati molto meglio degli
    attuali file system gerarchici in
    circolazione. sarà la prima volta che una
    tecnologia simile sarà disponibile in
    un sistema operativo di (probabile) larga
    diffusione. lo faceva il filesystem del BeOS gia' 8 anni fa, inoltre era in grado di gestire (gia' 8 anni fa) 5 petabyte di dati (5000 terabyte), alla faccia dell'innovazione
    Quello che è bello di MS è
    l'approccio architetturale.infatti le architetture della m$ sono lodate da tutti ROTFL!!!!!!! :D Questo aspetto
    paga molto.piu' che altro siete voi che pagateC'è una
    finestra temporale di cui può
    approfittare. Non mi sembra che lo stia
    facendo.Linux non so ma OSX Jaguar ha gia' tutto quel che longhorn avra' fra 2 o 3 anni , e' il bello che siamo gia' passati a Panther (una release successiva) e fra 2 o 3 anni avremo un altro o altri 2 nuovi OS ROTFL!!!!!! :D buonanotteeee (apple)
  • Anonimo scrive:
    Sarà?
    ? Ma qui in questo ufficio siamo in tre, e tutti con la memoria buona. Dal PC di Mike, tuttora, non si riesce a stampare. Driver nuovi, driver vecchi, non ne veniamo mica a capo?Mi sa che il plug and play di Windows è abbastanza random.Il resto, più o meno funziona, ma quella dannata HP, proprio, non ne vuole sapere!
  • ramas_rtl scrive:
    Synapse

    Ho visto S.y.n.a.p.s.e. Un film orribile,a me il film e' piaciuto!
    politico. Ovviamente inneggiavano l' Open
    Sorcio e Linzozz ai danni delle grosse
    corporazioni. Già che c'erano
    potevano nominare Microsoft. Secondo me unconsidera che il titolo originale americano e' "Antitrust"
    film da censurare.w la censura!! clap clap
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Palladium
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    per quanto riguarda apple, ha già

    aderito al progetto palladium

    "Per quanto riguarda Apple non ne sai
    niente".
    Trova un link, uno solo, che confermi quello
    che hai scritto. Se ne trovi almeno uno te
    ne segnalo 100 che dicono il contrario.
    Stivgiòbs si è pubblicamente
    dichiarato CONTRARIO a Palladium.








    L'unico vantaggio di Apple è che
    ti

    fornisce (a differenza delle macchine
    win)

    un SO serio e performante, non per
    niente

    basato sullo unix BSD.


    Beh, quasi vero, perché non è
    certo l'unico dei vantaggi....;)






    Da ultimo, per quanto riguarda i
    clienti...

    una volta avevo più fiducia,
    oggi no,

    dopo aver visto cose tipo win98 e ME

    'saturare' il mercato... proprio non ho

    più fiducia, i consumatori si

    'berranno' qualunque cosa lo zio bill
    gli

    propinerà... sono talmente
    assuefatti

    che non saprebbero fare altro...


    Prprio su questo punta il dragasaccocce,
    sull'assuefazione, come per i drogati....grazie a tutti, ma io avevo chiesto cos'è Palladium e quali vantaggi porta a chi oggi lo sostiene...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    - Scritto da: Anonimo
    "La mente umana e' una cosa meravigliosa,
    tutti dovrebbero averne una."Già.... parole sante !!!!
  • carbonio scrive:
    per me hanno paura
    per me hanno paura di fare la fine di tuttii sistemi chiusi (Amiga, Mac, ecc..)Sistemi che avevano sia l'hardware che il softwarevincolati, in fondo l'amiga è sparito perchè non sipotevano utilizzare espansioni non commodore(almeno all'inizio) e l'apple a penato non poco a rimanere a galla(c'e' rimasta solo per il valore del So e dei programmi di grafica nati lì, che non l'hanno abbandonata).M$ non ha nel mercato PowerUsers una grande reputazione(virus, crash, standard. ecc) e la mossa di chiudere tuttele porte sia HW che SW senza avere davverouna marcia in più la porterà al declino.Se palladium non decolla poi, i produttori di HW farannoa gara a sfornare in un baleno accessori palladium free(mi vedo già il logo con il divieto, nelle pubblicitàsulle riviste 8) ), tanto stanno tutti lì sul confine (vedi SUN).
    • Anonimo scrive:
      Re: per me hanno paura
      - Scritto da: carbonio
      per me hanno paura di fare la fine di tutti
      i sistemi chiusi (Amiga, Mac, ecc..)
      Sistemi che avevano sia l'hardware che il
      software
      vincolati, in fondo l'amiga è sparito
      perchè non si
      potevano utilizzare espansioni non
      commodore(almeno all'inizio) e l'apple a
      penato non poco a rimanere a galla
      (c'e' rimasta solo per il valore del So e
      dei programmi di grafica nati lì,
      che non l'hanno abbandonata).
      M$ non ha nel mercato PowerUsers una grande
      reputazione
      (virus, crash, standard. ecc) e la mossa di
      chiudere tutte
      le porte sia HW che SW senza avere davvero
      una marcia in più la porterà
      al declino.
      Se palladium non decolla poi, i produttori
      di HW faranno
      a gara a sfornare in un baleno accessori
      palladium free
      (mi vedo già il logo con il divieto,
      nelle pubblicità
      sulle riviste 8) ), tanto stanno tutti
      lì sul confine (vedi SUN).... si, ma a differenza di tutti gli altri, M% ha PRIMA imposto i suoi standard/prodotti e ORA sta provvedendo a chiudere tutto... non è una differenza da poco...
      • carbonio scrive:
        Re: per me hanno paura

        ... si, ma a differenza di tutti gli altri,
        M% ha PRIMA imposto i suoi standard/prodotti
        e ORA sta provvedendo a chiudere tutto...
        non è una differenza da poco...Sono d'accordo ma converrai con me cheun mercato parallelo esisterà ugualmentee se una Hwhouse invece di pagare M& potrebbeavere campo libero con linux(in fondo il mercato server M£ lo deve ancora affondare)
        • Anonimo scrive:
          Re: per me hanno paura
          Non capisco xkè continuate a dire che M$ ha imposto i suoi prodotti! Guardache la gente lo chiede al negoziante il sistema operativo che vuole. E se proprio il modello di pc che gli piace esiste solo in versione preistallata con prodotto M$ allora è libero di cambiarlo. Quello che voi chiamate monopolio è solo invidia nei confronti di chi il software lo sa fare e soprattutto lo sa vendere.Al diavolo Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: per me hanno paura
            Quello che noi chiamiamo monopolio è un dato di fatto di chi detiene il 95% dei sistemi operativi installati su computer desktop....E la conseguente possibilità di fare il brutto e il cattivo tempo.M$ è stata bravissima a distribuirsi.....gratis....ora è ovunque e detta legge e tiene per le palle i piccoli concorrenti(Macintosh e linux per primi).Non importa la validità dei loro prodotti..... windows è lo standard di qualsiasi cosa giri intorno ai computers...questo affossa la concorrenza.....Windows xp di per se è un buon sistema per home users...mah beh il dominio del mondo non gli compete proprio
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma scusate, sono ignorante, significa
    che se

    io per dir faccio un programmino mio per

    l'università non posso neanche

    testarlo dul mio pc perchè non
    ha il

    certificato microsoft?

    Mi sembra che qua la gente dica sciocchezze!
    E confonda Palladium con Longhorn.

    In ogni caso anche oggi se fai un componente
    .NET per eseguirlo nel sistema COM+ devi
    dargli uno strong name. Il tool per lo
    strong name è compreso nell'SDK (e
    non serve nessun certificato).

    Anche gli ActiveX o le applet Java con
    accesso privilegiato richiedono da anni un
    certificato digitale. E questo occorre
    acquistarlo (non da MS ma da un
    certificatore).
    Perche' tu non te lo sai fare? :D
  • Anonimo scrive:
    [OT] Palladium
    Ragazzi, vi prego di spiegarmi con precisione cosa è (o dovrebbe essere) Palladium, perché finora non ci ho capito molto, in particolar modo mi chiedo: se questo sistema atto a far funzionare solo software ed hardware trusted, verrà introdotto solo con i so Microsoft, cosa ci guadagnerà alla fine lo zio Bill? intendo, se utilizzando un mac, o un sistema x86+Linux le limitazioni di Palladium non ci saranno, a che pro la MS intende introdurre un sistema del genere? Per perdere clienti?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Palladium
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi, vi prego di spiegarmi con
      precisione cosa è (o dovrebbe essere)
      Palladium, perché finora non ci ho
      capito molto, in particolar modo mi chiedo:
      se questo sistema atto a far funzionare solo
      software ed hardware trusted, verrà
      introdotto solo con i so Microsoft, cosa ci
      guadagnerà alla fine lo zio Bill?
      intendo, se utilizzando un mac, o un sistema
      x86+Linux le limitazioni di Palladium non
      ci saranno, a che pro la MS intende
      introdurre un sistema del genere? Per
      perdere clienti?per quanto riguarda apple, ha già aderito al progetto palladium, per quanto riguarda Linux, nessuno ti garantisce che in futuro potrà girare su una macchina x86, basta che per 'la nostra sicurezza' il sistema abbia palladium attivato di default e NON disattivabile.L'unico vantaggio di Apple è che ti fornisce (a differenza delle macchine win) un SO serio e performante, non per niente basato sullo unix BSD.Da ultimo, per quanto riguarda i clienti... una volta avevo più fiducia, oggi no, dopo aver visto cose tipo win98 e ME 'saturare' il mercato... proprio non ho più fiducia, i consumatori si 'berranno' qualunque cosa lo zio bill gli propinerà... sono talmente assuefatti che non saprebbero fare altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Palladium
        Già daltronde dopo aver dimostrato l'inefficacia di norton antivirus a vari "clienti" e avendo fornito validissime alternative migliori più veloci, che si aggiornano più spesso e contenenti pure un firewall ottimo, sono tornato dopo un mesetto da questi con il pc dinuovo affossato dai virus.... toh...avevano reinstallato il norton perchè tutti usano norton.....L'utente è stupido, accettiamoloSXM
      • carbonio scrive:
        Re: [OT] Palladium

        per quanto riguarda apple, ha già
        aderito al progetto palladium, Mi sembra che solo Motorola abbia aderito (mercato palmari,cellulari)Per quanto ne so non produce più i processori per Apple(almeni per quelli nuovi)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Palladium
        - Scritto da: Anonimo
        per quanto riguarda apple, ha già
        aderito al progetto palladium"Per quanto riguarda Apple non ne sai niente".Trova un link, uno solo, che confermi quello che hai scritto. Se ne trovi almeno uno te ne segnalo 100 che dicono il contrario.Stivgiòbs si è pubblicamente dichiarato CONTRARIO a Palladium.
        L'unico vantaggio di Apple è che ti
        fornisce (a differenza delle macchine win)
        un SO serio e performante, non per niente
        basato sullo unix BSD.Beh, quasi vero, perché non è certo l'unico dei vantaggi....;)

        Da ultimo, per quanto riguarda i clienti...
        una volta avevo più fiducia, oggi no,
        dopo aver visto cose tipo win98 e ME
        'saturare' il mercato... proprio non ho
        più fiducia, i consumatori si
        'berranno' qualunque cosa lo zio bill gli
        propinerà... sono talmente assuefatti
        che non saprebbero fare altro...Prprio su questo punta il dragasaccocce, sull'assuefazione, come per i drogati....
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
    - Scritto da: Anonimo
    Leggendo i vari post mi sembra che ci sia
    una grande confusione in merito alle
    attualie e previste caratteristiche di
    Longhorn. Ma veramente qualcuno pensa che M$
    farà un s.o. che controllerà
    l'esecuzione di tutti MP3? O che non
    sarà possibile caricare altro
    software? Pensate che i vari organismi
    antitrust, Intel, lBM e gli altri
    concorrenti, i consumatori glielo
    lascerebbero fare?

    Tralasciando le tesi da teoria del
    complotto, Longhorn ha 3 elementi
    interessanti in più: le API per
    l'interfaccia grafica, Indigo e WinFS.
    Tralasciando la GUI e Indigo (quest'ultimo
    sarà disponibile anche sulle
    piattaforme precedenti) la caratteristica
    più interessante è WinFS, un
    sistema che permette di gestire file e
    metadati associati molto meglio degli
    attuali file system gerarchici in
    circolazione. La cosa bella è che le
    applicazioni (anche se non fatte
    esplicitamente per Longhorn) possono essere
    adattate a questo file system.
    Non è che WinFS sia innovativo
    (Oracle nel suo db ha un meccanismo simile)
    ma sarà la prima volta che una
    tecnologia simile sarà disponibile in
    un sistema operativo di (probabile) larga
    diffusione. Microsoft sta lavorando anche
    con gli ISV per includere il supporto a
    queste nuove funzionalità.

    Quello che è bello di MS è
    l'approccio architetturale. Questo aspetto
    paga molto.

    Il fronte LINUX dovrebbe darsi da fare per
    creare un approccio simile. C'è una
    finestra temporale di cui può
    approfittare. Non mi sembra che lo stia
    facendo.... mi dici che senso ha tutto questo se i PC di prossima generazione faranno girare SOLO ed esclusivamente win ? credi veramente che M$ si lasci sfuggire l'occasione di piallare definitivamente la concorrenza ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      - Scritto da: Anonimo
      ... mi dici che senso ha tutto questo se i
      PC di prossima generazione faranno girare
      SOLO ed esclusivamente win ? credi veramente
      che M$ si lasci sfuggire l'occasione di
      piallare definitivamente la concorrenza ?Ma chi l'ha detto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor

      credi veramente
      che M$ si lasci sfuggire l'occasione di
      piallare definitivamente la concorrenza ?gliela farà sfuggire Monti a furia di calci in culo...in Europa diversamente dall'america non è bastato sventolare un mazzo di dollari e un po' di vasellina per metterlo nel culo agli utenti
    • maciste scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor

      ... mi dici che senso ha tutto questo se i
      PC di prossima generazione faranno girare
      SOLO ed esclusivamente win ? E dove starebbe scritto questo? nel momento in cui "l'obbligatorietà" di windows è messa indiscussione quale produttore hw si darebbe la zappa sui piedi supportando solo Windows?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
      Anonimo wrote:
      ... mi dici che senso ha tutto questo se i PC di prossima
      generazione faranno girare SOLO ed esclusivamente win ?"Anke parlare con gli stupidi e' da stupidi."Anonimo also wrote:
      credi veramente che M$ si lasci sfuggire l'occasione di
      piallare definitivamente la concorrenza ?Come sopra, aggiungendo ke non e' tecnicamente possibile una baggianta del genere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
        - Scritto da: Anonimo
        Anonimo wrote:

        ... mi dici che senso ha tutto questo
        se i PC di prossima

        generazione faranno girare SOLO ed
        esclusivamente win ?

        "Anke parlare con gli stupidi e' da stupidi."



        Anonimo also wrote:

        credi veramente che M$ si lasci
        sfuggire l'occasione di

        piallare definitivamente la concorrenza
        ?

        Come sopra, aggiungendo ke non e'
        tecnicamente possibile una baggianta del
        genere.Non è tecnicamene possibile ??Io penso che non sappiate leggere le info ufficiali su Palladium e DRM vari....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
          - Scritto da: Anonimo
          Non è tecnicamene possibile ??
          Io penso che non sappiate leggere le info
          ufficiali su Palladium e DRM vari....
          Si, vabbé, diventeranno i padroni del mondo. Contento?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhor
          Anonimo wrote:
          Io penso che non sappiate leggere le info ufficiali su
          Palladium e DRM vari....Io penso ke tu non sappia neppure vagamente come funzionino l' economia ed il diritto nelle attuali societa' occidentali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma scusate, sono ignorante, significa che se
    io per dir faccio un programmino mio per
    l'università non posso neanche
    testarlo dul mio pc perchè non ha il
    certificato microsoft?Mi sembra che qua la gente dica sciocchezze! E confonda Palladium con Longhorn.In ogni caso anche oggi se fai un componente .NET per eseguirlo nel sistema COM+ devi dargli uno strong name. Il tool per lo strong name è compreso nell'SDK (e non serve nessun certificato).Anche gli ActiveX o le applet Java con accesso privilegiato richiedono da anni un certificato digitale. E questo occorre acquistarlo (non da MS ma da un certificatore).
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente

    Ho visto S.y.n.a.p.s.e. Un film orribile,
    politico. Ovviamente inneggiavano l' Open
    Sorcio e Linzozz ai danni delle grosse
    corporazioni. Già che c'erano
    potevano nominare Microsoft. Secondo me un
    film da censurare."La mente umana e' una cosa meravigliosa, tutti dovrebbero averne una."
  • Anonimo scrive:
    Ma lo sapete cosa ci sarà in Longhorn?
    Leggendo i vari post mi sembra che ci sia una grande confusione in merito alle attualie e previste caratteristiche di Longhorn. Ma veramente qualcuno pensa che M$ farà un s.o. che controllerà l'esecuzione di tutti MP3? O che non sarà possibile caricare altro software? Pensate che i vari organismi antitrust, Intel, lBM e gli altri concorrenti, i consumatori glielo lascerebbero fare? Tralasciando le tesi da teoria del complotto, Longhorn ha 3 elementi interessanti in più: le API per l'interfaccia grafica, Indigo e WinFS. Tralasciando la GUI e Indigo (quest'ultimo sarà disponibile anche sulle piattaforme precedenti) la caratteristica più interessante è WinFS, un sistema che permette di gestire file e metadati associati molto meglio degli attuali file system gerarchici in circolazione. La cosa bella è che le applicazioni (anche se non fatte esplicitamente per Longhorn) possono essere adattate a questo file system.Non è che WinFS sia innovativo (Oracle nel suo db ha un meccanismo simile) ma sarà la prima volta che una tecnologia simile sarà disponibile in un sistema operativo di (probabile) larga diffusione. Microsoft sta lavorando anche con gli ISV per includere il supporto a queste nuove funzionalità.Quello che è bello di MS è l'approccio architetturale. Questo aspetto paga molto. Il fronte LINUX dovrebbe darsi da fare per creare un approccio simile. C'è una finestra temporale di cui può approfittare. Non mi sembra che lo stia facendo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    Mi sembra che la discussione vertesse sul fatto che qualcuno potrebbe fare (o stare facendo) per davvero ciò di cui si parla nel film...che io non ho visto e non mi interessa.
  • eagleone scrive:
    Re: La strategia e' precisa
    - Scritto da: Anonimo
    [....................................]

    Un utente che ha appena comprato il PC
    palladium, prova a lanciare il giochino
    copiato e non funziona...cerca il crack e lo
    trova....ne trova 5 o 6...ma tutti specifici
    per PC *senza* Palladium ....l'utente
    comprerà un paio di giochi in
    più subito..poi butterà il PC
    e si comprerà una consolle...che sia
    craccabile tipo la PS2.Penso che per come sono abituati molti utenti casalinghi MS si prospetteranno tempi duri, il bello è che molti di essi sono i primi a difendere a spada tratta MS e a dare contro Linux e altri sistemi operativi, comunque non so voi, ma la maggior parte di quelli che sento io ben difficilmente pagano i loro software, di qualsiasi tipo siano, Office, giochi e molti programmi di altro tipo.Spesso l'unica cosa originale che hanno nel PC è il sistema operativo che era preinstallato.Voglio vedere queste persone quando dovranno invece pagarsi tutto, dalla a alla z, perchè se MS in passato (e nel presente) ha sempre tollerato una certa dose di pirateria per avere comunque degli standard di mercato, con questa manovra intende mantenere gli stessi senza però più concedere la stessa parte di pirateria.Tutti quegli utenti che sognano un mondo MS ma che sono abituati a spendere ben poco per il loro sistema ;) ci pensino bene a quanti soldini sarano obbligati a tirare fuori se vorranno il piccì come ce l'hanno adesso! :DAh, e che non dicano "ma sì, intanto fatta la legge fatto l'inganno", perchè questa cosa è... un po più dura da ingannare, e comunque voglio vedere quelli che fanno già fatica ad installare un crack aprire un PC e armeggiarci sopra armati di saldatore! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!
    - Scritto da: Anonimo
    Alla velocita' di sviluppo attuale,
    alimentata dalle armati di studenti
    Linux-ready sfornati dalle universita', fra
    due anni Linux sara' anni luce piu' avanti
    di XP. Su questo non c'e' dubbio.

    Gia' ora sul lato desktop si e', dal punto
    di vista dell'utonto, (quasi) alla pari.

    Quindi mi chiedo: fra un paio d'anni, chi
    sara' passato a Linux e si sara' abituato al
    mondo free, come fara' a convincersi di
    passare al Longhorn a pagamento con
    l'associato software in affitto? Basteranno
    gli orpelli di un riconoscimento vocale e di
    un desktop 3D a convincerlo? Ne dubito...Secondo me c'è 1 cosa più di tutte che frena linux: i giochi.Sono molti (e io tra questi) che alla fin fine utilizzano esclusivamente o prevalentemente Windows solo perché i giochi vanno molto meglio.Se non fosse per questo penso che Windows sparirebbe dai desktop di molti utenti (dal mio sicuro) e anche utonti.Penso che la M$ abbia iniziato a sviluppare le DirectX (c.a. 10 anni fa, mi pare) solo per questo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    - Scritto da: Anonimo
    Fate ridere... siete pronti a difendere un
    film solo perchè parla di
    informatica... Se un film fa cagare, fa
    cagare e basta. Anche jonny mnemonic era
    stato sventolato un gran film... io mi sono
    addormentato al cinema, faceva venire il
    latte alle ginocchia.Infatti! Cosa aveva di tanto interessante Synapse? Nulla. Era noioso, scontato. La trama era prevedibile quasi al 100% Mi sono annoiato. Regia pessima.
  • Anonimo scrive:
    Re: MS Solaris?
    - Scritto da: Anonimo
    Ma non dire cazzate. Per usare una stampante
    di rete in Windows 2000 basta semplicemente
    dire che voui usare
    una coda di stampa su porta TCP Standard
    (LPD/LPR)
    e non serve nessun riavvio. Magari perchè il "poveretto" non ha un print-server e doveva installare il driver sul client ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    Fate ridere... siete pronti a difendere un film solo perchè parla di informatica... Se un film fa cagare, fa cagare e basta. Anche jonny mnemonic era stato sventolato un gran film... io mi sono addormentato al cinema, faceva venire il latte alle ginocchia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    Avrebbero dovuto usare comandi dos? facendo pubblicità occulta???Hanno utilizzato un sistema che è di tutti! Anche tuo! Pubblicizzarlo non fa male a nessuno..... e non arricchisce nessuno.Ha senso fare pubblicizzare l'aria o l'acqua? no.... Linux è la stessa cosa anche se non ti piace è anche tuo nel momento in cui allunghi la mano e lo prendi.... SXM
  • Anonimo scrive:
    Re: La strategia e' precisa
    Io penso che comunque sia, un PC con palladium funzionante non sarà più un PC, sarà una consolle evolutissima, per il multimedia, e pure per giochi, grafica e programmazione, però non sarà più un PC.Un PC è uno strumento versatile, al quale è possibile far fare qualunque cosa.Per contrastare Palladium, non bisogna pensare a come craccarlo, bisogna aumentare il numero delle persone che vogliono un PC e non una consolle.Se c'è il mercato (quindi se conviene), qualcuno continuerà a produrre PC anche tra 1000 anni.E soprattutto: non craccare palladium (anche avendo capito come fare non renderlo assolutamente pubblico) è il modo migliore per contrastarne l'avanzata....ci pensi:Un'azienda che sostituisce tutti i suoi PC con macchine Palladium...e poi viene attaccata da un virus specifico per Palladium per il quale non è stata trovata la patch perchè nessun hacker ha voluto pubblicare la vulnerabilità....pensa a 100000PC bloccati, non resettabili, non controllabili...che considerano l'antivirus come software non certificato e si rifiutano di caricarlo, e ai milioni di dollari di danno.Un utente che ha appena comprato il PC palladium, prova a lanciare il giochino copiato e non funziona...cerca il crack e lo trova....ne trova 5 o 6...ma tutti specifici per PC *senza* Palladium ....l'utente comprerà un paio di giochi in più subito..poi butterà il PC e si comprerà una consolle...che sia craccabile tipo la PS2.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco!
    - Scritto da: Anonimo
    Alla velocita' di sviluppo attuale,
    alimentata dalle armati di studenti
    Linux-ready sfornati dalle universita', fra
    due anni Linux sara' anni luce piu' avanti
    di XP. Su questo non c'e' dubbio.

    Gia' ora sul lato desktop si e', dal punto
    di vista dell'utonto, (quasi) alla pari.

    Quindi mi chiedo: fra un paio d'anni, chi
    sara' passato a Linux e si sara' abituato al
    mondo free, come fara' a convincersi di
    passare al Longhorn a pagamento con
    l'associato software in affitto? Basteranno
    gli orpelli di un riconoscimento vocale e di
    un desktop 3D a convincerlo? Ne dubito...Veramente sono 6 anni che state dicendo che tra 2 anni Linux conquisterà il mercato:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco!
      non sono l'autore originale del 3ad...secondo te con questa opera di proibizionismo attuata da microsoft nn rischiano di perdere utenti?tu sei felice di questa nuova frontiera?non poter più ascoltare i tuoi mp3... poter vedere un film solo un tot di volte... non poterti installare una applicazione che faceva al caso tuo solo xche il team che la ha sviluppata non aveva i $$ da sborsare alla microsoft per le licenze?a me sembra una grossissima boiata tutto ciò...senza contare che sono uno sviluppatore...sinceramente mi lascia molto perplesso tutto ciò..che faccio? io nn ho i $$ per far certificare le mie applicazioni...difatti sto seriamente ponderando di spostare le mie forze e mettermi a sviluppare qualcosa per il mondo open source..odio i regimi di proibizionismo... non hanno mai portato a nulla...e x quanto riguarda me la simpatica microsoft ha perso un utente appena uscirà il corno coso...(ah... prima che qualcuno abbia voglia di trolleggiare... ho tutto originale sul mio pc... dalla licenza windows, a tutti gli altri progs fino al Visual Studio...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco!
        Ma scusate, sono ignorante, significa che se io per dir faccio un programmino mio per l'università non posso neanche testarlo dul mio pc perchè non ha il certificato microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco!
      mi pare che la percentuale del mercato linux sia in continua crescita. io sto migrando ora. e tanti mi seguiranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco!

      Veramente sono 6 anni che state dicendo che
      tra 2 anni Linux conquisterà il
      mercato:)chiariamo un concetto: a me alla fine non frega niente se linux conquistera' il mondo oppure no.mi interessa che per me e per chi lo desidera ci sia una semplice (lo usano mia madre e mia nonna!!!) e validissima alternativa (come lo e' gia' oggi) ai sistemi proprietari.se poi il resto del mondo vuole continuare a pagare una bella cifra per fare quello che io faccio gratuitamente, acquistando inoltre nel pacchetto tutti i problemi collegati a virus, worms, dialers, spyware, firewall colabrodo, vulnerabilita' ad attacchi, file di word che rivelano + di quanto dovrebbero, media player che comunicano alla casa madre quante volte hai ascoltato cosa, e dio sa cos'altro ancora non e' stato scoperto, finendo per dover dedicare al proprio pc del tempo e del denaro che si potrebbero sfruttare in maniera migliore, beh, sono affari suoi, e io non spreco certo il mio tempo per tentare di convertirvi.d'altra parte sono un consulente di sicurezza informatica, e se il lavoro mi va piu' che bene e' grazie a tutte le rogne di windows.ci dovreste arrivare da soli, alle mie conclusioni, ma mica siamo tutti uguali, no? :PEzechiele, 25:17
  • Anonimo scrive:
    Non capisco!
    Alla velocita' di sviluppo attuale, alimentata dalle armati di studenti Linux-ready sfornati dalle universita', fra due anni Linux sara' anni luce piu' avanti di XP. Su questo non c'e' dubbio.Gia' ora sul lato desktop si e', dal punto di vista dell'utonto, (quasi) alla pari.Quindi mi chiedo: fra un paio d'anni, chi sara' passato a Linux e si sara' abituato al mondo free, come fara' a convincersi di passare al Longhorn a pagamento con l'associato software in affitto? Basteranno gli orpelli di un riconoscimento vocale e di un desktop 3D a convincerlo? Ne dubito...
  • Anonimo scrive:
    nessuno lo comprerebbe ora
    quindi meglio aspettare.
  • Anonimo scrive:
    Re: No, ti sbagli di grosso
    Palladium renderà impossibile far girare le applicazioni con qualsiasi emulatore. I files saranno crittografati e la chiave per poterli usare verrà concessa solo alle installazioni "trusted", che Wine certamente non è.Non avete ancora capito che il "trustworthy computing" non è altro che un sistema per creare incompatibilità e perciò primo: proteggersi da ogni concorrente; secondo rendere estrememente costoso per i clienti il passaggio ad altri sistemi (pena la perdita di tutti i dati che sono leggibili solo con windos e i suoi applicativi). In un secondo tempo, lo hanno già detto, il software MS verrà concesso in affitto anziché in vendita...
    • Anonimo scrive:
      Re: No, ti sbagli di grosso
      Tutto si puo' decriptare, le protezioni si possono aggirare, perderanno solo clienti con questa politica del menga.
    • Anonimo scrive:
      Re: No, ti sbagli di grosso
      Oh è la volta buona che mi decido e compro un macintosh
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ti sbagli di grosso
        - Scritto da: Anonimo
        Oh è la volta buona che mi decido e
        compro un macintoshGia', mi sa che anc'io ci faccio un pensierino, anche perche gli ultimi modelli che ho visto hanno davvero un aspetto accattivante!L'unoco limite ancora rimasto,almeno secondo me, e' il prezzo d'acquisto che ancora un po altino almeno rispetto alla media degli "assemblatacci" ultra pompati venduti nei discount dell'informatica!
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ti sbagli di grosso
          mi aggiungo, passo anche io al mac, anche se dovesse avere un sistema simile al palladium, ha pur sempre un SO serio...
    • Anonimo scrive:
      Re: No, ti sbagli di grosso
      - Scritto da: Anonimo
      In un secondo tempo, lo hanno
      già detto, il software MS
      verrà concesso in affitto
      anziché in vendita...Il software commerciale tipo quello sviluppato da MS viene già da adesso concesso solo in affitto (la licenza), solo che per adesso la licenza (l'affitto) viene concessa per un periodo di tempo illimitato (ma mamma MS può revocartela a suo insindacabile giudizio quando meglio crede).In futuro, ciò che cambierà sarà che la licenza sarà "a tempo" ossia scadrà dopo un anno, due anni ...etc.E la scadenza sarà implementata lato hardware (TCPA).Comunque la licenza "a tempo" è in qualche modo già implementata con i contratti a volume dei grandi clienti che hanno l'obbligo di acquistare le licenze delle nuove release ogni 3 anni (se non sbaglio)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    - Scritto da: Anonimo

    Mi sa che hai visto un altro film....Te hai visto un altro film. Il protagonista ha usato dei comandi Linux quando è riuscito a guadagnare l' accesso al server principale della LAN aziendale ubicato nella stanza giochi per i bambini. Mi sono abbastanza alterato quando sono stati invocati quei comandi....
    Poi, il film parla anche di MS... ad un
    certo punto al "cattivo" viene fatto notare
    che Bill Gates possederebbe delle opere
    d'arte simili e lui risponde: "Bill, chi ?"
    ironizzando sul fatto che al suo confronto
    Gates sarebbe nessuno...Era in chiave ironica, ovviamente. Il film voleva attaccare la Microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    Infatti!!! Il cattivone assomiglia molto, per megalomania, a Steve Jobs......
  • Anonimo scrive:
    Re: mi sa che..
    - Scritto da: Anonimo
    ...
    appena sto corno lungo esce mi vedrò
    costretto ad aumentare la partizione
    dedicata a linux...

    su quella win ci lascio il buon 2000
    servicepaccacato e lo usco giusto per
    giocarci e basta...
    Seguo a ruotaPer quanto mi riguarda, ho già segato del tutto la partizione win dal portatile che uso per lavoro, mentre sul desktop esiste ancora solo per i giochi .
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sa che..


      ...

      appena sto corno lungo esce mi
      vedrò

      costretto ad aumentare la partizione

      dedicata a linux...



      su quella win ci lascio il buon 2000

      servicepaccacato e lo usco giusto per

      giocarci e basta...



      Seguo a ruota

      Per quanto mi riguarda, ho già segato
      del tutto la partizione win dal portatile
      che uso per lavoro, mentre sul desktop
      esiste ancora solo per i giochi .Io tengo win in macchina virtuale. A volte mi serve ancora.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi sa che..
        Iop tengo una partizione di windows solo per prendere un po di virus, così nel fine settimana ho qualcosa da fare
  • Anonimo scrive:
    Re: MS Solaris?

    Per far vedere la stampante di rete HP,
    sotto MacOSX ho dovuto digitare l'indirizzo
    IP, con Win2000Pro (tuttora, a mio avviso,
    la miglior versione di Win) è stato
    necessario qualche moccolone e un bel
    riavvio Ma non dire cazzate. Per usare una stampante di rete in Windows 2000 basta semplicemente dire che voui usareuna coda di stampa su porta TCP Standard (LPD/LPR)e non serve nessun riavvio.
  • Anonimo scrive:
    mi sa che..
    ...appena sto corno lungo esce mi vedrò costretto ad aumentare la partizione dedicata a linux...su quella win ci lascio il buon 2000 servicepaccacato e lo usco giusto per giocarci e basta...poi quando winex diventerà realmente buono con tutti i vg segherò del tutto la partizione win... (tanto in 3 anni penso che farà dei passi avanti...)alla facciazza di bill.. eccheccacchio...l'avrà mica inventata lui l'informatica!e l'antitrust dov'è?!?!ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    - Scritto da: Anonimo
    Ho visto S.y.n.a.p.s.e. Un film orribile,
    politico. Ovviamente inneggiavano l' Open
    Sorcio e Linzozz ai danni delle grosse
    corporazioni. Già che c'erano
    potevano nominare Microsoft. Secondo me un
    film da censurare.Che non sia un capolavoro da Oscar(R) sono d'accordo, ma che sia un fim inneggiante a Linux !!!I sistemi operativi che si vedono sono tutti "finti" e simili al MacOS9Mi sa che hai visto un altro film....Il film semplicemente "parla male" delle pratiche criminali di un affarista senza scrupoli che ricorre all'omicidio per coprire i suoi furti di codice ai danni di giovani programmatori (fatto assurdo ed inutile perchè per definizione il "closed source" non permette di fare scoprire certe cose.... Se il codice è chiuso come fai a riconoscerlo?)Poi, il film parla anche di MS... ad un certo punto al "cattivo" viene fatto notare che Bill Gates possederebbe delle opere d'arte simili e lui risponde: "Bill, chi ?" ironizzando sul fatto che al suo confronto Gates sarebbe nessuno...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    eh si le cose contro il "regime" danno fastidio, la vedeva cosi' anche Hitler
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    - Scritto da: Anonimo

    Questo mi ricorda tanto "synapse"; chi non
    ha visto il film è pregato di andarlo
    a noleggiare....Ho visto S.y.n.a.p.s.e. Un film orribile, politico. Ovviamente inneggiavano l' Open Sorcio e Linzozz ai danni delle grosse corporazioni. Già che c'erano potevano nominare Microsoft. Secondo me un film da censurare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io la vedo diversamente
    Appunto: visto che i clienti non li perde, perche' perdere 2 anni di fatturato spostando in avanti la data di rilascio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io la vedo diversamente
      - Scritto da: Anonimo
      Appunto: visto che i clienti non li perde,
      perche' perdere 2 anni di fatturato
      spostando in avanti la data di rilascio?Perchè vorrebbero scrollarsi di dosso la "fama" negativa che hanno adesso, ossia quella di rilasciare prodotti incompleti, insicuri e maltestati.Comunque è sempre possibile che non riescano a far funzionare tutto quello che hanno promesso....Questo mi ricorda tanto "synapse"; chi non ha visto il film è pregato di andarlo a noleggiare....(PS = non credo che arrivino a tanto ma ad un buon spionaggio industriale, quello sì....)
  • Anonimo scrive:
    Io la vedo diversamente
    Volendo mettere da parte la diffidenza naturale che mi assale quando sento parlare di MS e delle sue strategie commerciali, credo proprio che questa volta, pur di non essere presi per il culo per l'eternità a fronte del rilascio di un ennesimo accrocchio mal testato e pieno di buchi di sicurezza, Bill preferirà attendere veramente la fine di una seria fase di test.Tanto i clienti non li perde lo stesso......Alex
  • Anonimo scrive:
    Re: Wine su Mac OS 10.4?

    1. Si possono sfruttare i 64 bit dei G5 per
    velocizzare la traduzione del codice a 32
    bit degli applicativi Win?

    2. Nella traduzione, è possibile (al
    limite, anche in più passaggi)
    "accrocchiare" le istruzioni Altivec per
    eseguire le operazioni in virgola mobile dei
    programmi x86? E quelle coi numeri interi?Da un punto di vista teorico, è sicuramente possibile. Dubito però che in pratica si riesca a ottenere una implementazione efficiente.
  • Anonimo scrive:
    Re: La strategia e' precisa
    hhihihihih visto i tempi che corrono probabilmente sarà spacciato anche come mezzo antiterroristico.... calcoliamo che una certa persona è riuscita a dire che il p2p favorisce il terrorismo bauhauhauahauha
  • Anonimo scrive:
    Re: La strategia e' precisa
    AHAHAHAH nessuno comprerà MAI windows!!!! Nessuno! E sicuramente NESSUNO comprerà mai office...... non mi torna qualcosa....come spera (in un momento dove l'open cavalca e si è riuscito a fare girare linux nelle macchine da caffè espresso e negli accendini bic) di costringerci tutti quanti al palladium?e ai suoi drm?Non credo che ci sarebbero problemi a far girare linux su pc con tcpa-palladium o se ce ne fossero sarebbero aggirati in un mesetto(ma non ce ne saranno)E poi mi dite che tra 3 anni linux non sarà un desktop perfetto per un utente standard e quindi tutti necessiteranno ancora di spendere per avere un so????Qualcosa non mi torna,Sarà uno stronz...o, ma Bill non è idiota... qualcosa non mi torna.....SXM
    • Anonimo scrive:
      Re: La strategia e' precisa
      I primi pc non saranno palladium "puri", ma avranno il palladium disabilitabile. Linux quindi ci potra' girare. Ma sui pc successivi - solo Palladium - Linux ci girera' solo se avra' i certificati digitali (vale a dire se qualcuno avra' pagato Microsoft per farselo certificare), altrimenti l'hardware (a cominciare dal bios) si rifiutera' di caricarlo in memoria. E non ci saranno crack che tengano, visto che i chip di una scheda video, i controller di memoria, ecc. NON SONO craccabili. Al massimo si puo' sperare in qualcuno (hacker o chi per lui) che crei certificati digitali fasulli e gratuiti, aggirando in questo modo Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: La strategia e' precisa
        Sì...pensavo più alla seconda ipotesi.... ma dai, pensi che possa succedere? che tutti gli os che girano su x86 debbano pagare il pizzo a microsoft?Che M$ possa dichiararsi padrona di un architettura che (sì di fatto è sua, d'accordo) non è sua? A me non pare possibile...SXM
      • paulatz scrive:
        Re: La strategia e' precisa
        - Scritto da: Anonimo
        E non ci saranno crack che tengano, visto
        che i chip di una scheda video, i controller
        di memoria, ecc. NON SONO craccabili.Non ne sarei così sicuro, ho visto i chip di modifica per le playstation e linux caricato su una xbox non modificata (che è un sistema in certa misura equivalente a palladium).Pensi veramente che non sarà possibile forzare anche palladium?
  • Anonimo scrive:
    La strategia e' precisa
    Longhorn non sara' un sistema operativo qualunque, sara' il precursore di Palladium, introdurra' la gestione dell'hardware "sicuro", con tutte le tecniche antipirateria, anticopia, ecc. Stanno prendendo tempo per fare in modo che i produttori di hardware si adeguino, e sfornirno "silenziosamente" hardware Palladium-compatibile, che sulle nuove schede madri prossime venture, equipaggiate con i bios modificati e "Trusthworthy" gia' in uscita, facciano girare una prima versione funzionante di Palladium. Facendo uscire Longhorn oggi, o l'anno prossimo, l'hardware non sarebbe ancora pronto, e Longhorn diventerebbe solo un altro Windows qualunque. Gates, invece, ci vuole portare verso un Windows blindato dove non giri software o multimedia senza licenza ; la pillola sara' indorata da una serie di inutilities di sistema, come il riconoscimento vocale, il desktop 3d, ecc. e dopo un po' di anni, secondo me, sara' pure digerita dal mercato.
  • Anonimo scrive:
    Wine su Mac OS 10.4?
    Corre voce (ma sono rumori di corridoio) che Apple potrebbe includere Wine in MacOS 10.4La verità, nei fatti, è che su Sourceforge il progetto c'è e ci stanno lavorando. Sembrano anche molto operosi e convinti.Magari c'è tra di voi qualcuno che può chiarirmi le idee.Per emulare il codice x86, Wine deve fare un lavoro di "traduzione al volo" per l'architettura PowerPC. Giusto? Le questioni, allora, sono queste:1. Si possono sfruttare i 64 bit dei G5 per velocizzare la traduzione del codice a 32 bit degli applicativi Win?2. Nella traduzione, è possibile (al limite, anche in più passaggi) "accrocchiare" le istruzioni Altivec per eseguire le operazioni in virgola mobile dei programmi x86? E quelle coi numeri interi?Se si potessero utilizzare simili stratagemmi, Wine-on-Mac sarebbe davvero interessante.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vignetta Byte
    Quando esce OSXI?giusto per sapere quando esce il cornutone:D
  • Anonimo scrive:
    Vignetta Byte
    Mi ricorda una vignetta apparsa su un numero di Byte, credo del 1998. A quell'epoca MS aveva annunciato l'imminente uscita di Win98, ma del nuovo OS di Redmond non c'era alcuna traccia. Il disegno ritraeva Bill Gates, sorridente e soddisfatto, con in mano la scatola di MacOS 8, che diceva:"Wow! Finalmente possiamo cominciare a lavorare su Windows98!".Qualche mese dopo, la presentazione ufficiale. Improvvisamente... Schermo blu ? ricordate? ? e Bill Gates, con un sorriso tirato, dice: "That's the reason why we aren't still shipping it today". (Questo è il motivo per il quale non è ancora in vendita).Bill, Bill... Lo vedi? È lì, è il capolinea!
  • Anonimo scrive:
    Re: Longhorn e macosXI
    Credo sia una vita che apple è in vantaggio.... il suo problema sta nei costi prima e nella distribuzione oraMa è quello che mi chiedo anch'io.... tra 2 anni questa grande innovazione di longhorn non sarà un po'...vecchia?e quell'antichità che diventa xp un giorno dopo l'altro? reggerà altri due anni alla concorrenza?Domanda per nulla trollosa,giuroSXM
    • Anonimo scrive:
      MS Solaris?
      Se il tasso di sviluppo di Linux (parlo dell'interfaccia utente) è quello degli ultimi due anni, ne vedremo delle belle. Ormai alcune distribuzioni sono più facili da installare di Windows. Per far vedere la stampante di rete HP, sotto MacOSX ho dovuto digitare l'indirizzo IP, con Win2000Pro (tuttora, a mio avviso, la miglior versione di Win) è stato necessario qualche moccolone e un bel riavvio e con Mandrake ho dovuto fare... Niente!!!Continuo a preferire MacOSX, la 10.3 è stupenda. Apple sta procedendo a passi da gigante: ogni nuova versione di OSX (una all'anno!!!) è più veloce della precedente. Intendo dire che passare dal 10, al 10.1, al 10.2, al 10.3 è stato ogni volta come cambiare l'hardware. Non esagero.Se questo la dice lunga su come fossero raffazzonate le prime versioni di OSX (comunque nel complesso soddisfacenti), di contro, dimostra anche quanto impegno abbia profuso Apple nello sviluppo del suo OS. Oltretutto, cosa non da poco, l'X è anche l'OS più veloce (distro Linux comprese) nello sfornare le patch di sicurezza.La piu lenta, manco a dirlo, è MS che si giustifica così: "Per questo service Pack ci stiamo mettendo tanto per fare un gran bel lavoro sulla sicurezza ", quando anche i bambini sanno che il miglior lavoro possibile, quando si parla di sicurezza, è la rapidità. Ma ha preso gli utenti per dei cretini? Sembra di sentir parlare il Cavaliere!Anche Solaris, con le sue nuove features e il desktop 3D non è mica male. In qualche meandro del sito Sun, c'è il filmato della presentazione. Merita un'occhiata.Longhorn "ruberà" un po' di tecnologia da Sun? Bene. Così magari MS uscirà col suo primo vero OS. Avremo tutti da guadagnare, specialmente quando, volento o nolenti, ma per lo più nolenti, dovremo sederci a lavorare su un WC? Pardon, su un PC.
  • Anonimo scrive:
    Longhorn e macosXI
    Quando uscirà Longhorn, l'Apple avrà già fatto macosXI.Forse è la prima volta, dopo anni, che l'Apple è in vero vantaggio.Però può darsi che la m$ stia aspettando gli ultimi sviluppi di macosx e delle distro linux per copiarli...
  • Anonimo scrive:
    chen- succhia
Chiudi i commenti