Un web server muove una rana morta

Un esperimento sul Galvanismo, ai limiti del buon gusto e del buon senso. Ma è bio-tech art, dicono

Roma – Galvanismo applicato ad una rana morta dotata di web-server. È un esperimento ai limiti del tollerabile quello messo in piedi da Garnet Hertz, ricercatore “estremo”, uno studio che può valer la pena approfondire. Con un “ma”: il consiglio è di non accedere alla pagina web dell’ esperimento se si è particolarmente sensibili e, in quel caso, di non cliccare sull’immagine qui a fianco, che porta ad un video esemplificativo del lavoro di Hertz.

Come riporta Boing Boing , si tratta di “una rana morta, con un web server infilato nello stomaco e dei cavi collegati ai muscoli, che fluttua in una soluzione di olio minerale. Gli utenti possono accedere attraverso il network alla rana e spedire segnali galvanici che ne permettono il movimento”.

Un esperimento sul Galvanismo – così lo definisce il suo creatore – presentato la scorsa primavera al Dutch Electronic Art Festival di Rotterdam. Il computer che gestisce l’operazione ha archiviato tutti i movimenti, che possono essere visti in una galleria fotografica e attraverso una live streaming webcamera.

“L’esperimento in questione è sia un riferimento alle origini dell’elettricità, uno dei primi media, che alle scoperte di Galvani sulle forze bioelettriche esistenti nei corpi viventi, un cenno per tutti i teorici e professionisti che considerano come questo un nuovo media: la bio-tech art”, conclude Boing Boing .

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • francescoba rbato scrive:
    lavoro accenture
    Ciao, sono un dipendente accenture e, in quanto tale, ho la possibilità di segnalare potenziali candidati per assunzione. Il profilo richiesto è quello di una persona laureata in economia (con sede di lavoro a Roma) o in una disciplina tecnico informatica (informatica, ingegneria informatica, etc.) con sede di lavoro a napoli. Anche laureandi o diplomati che abbiano conoscenze anche basilari dei principali linguaggi di programmazione (c, c++,java, web application, etc.) possono inviarmi la loro candidatura.se siete interessati potete mandarmi il vostro cv o chiedere informazioni a fransescobarbato@gmail.com
  • francescoba rbato scrive:
    lavoro accenture
    Ciao, sono un dipendente accenture e, in quanto tale, ho la possibilità di segnalare potenziali candidati per assunzione. Il profilo richiesto è quello di una persona laureata in economia (con sede di lavoro a Roma) o in una disciplina tecnico informatica (informatica, ingegneria informatica, etc.) con sede di lavoro a napoli. Anche laureandi o diplomati che abbiano conoscenze anche basilari dei principali linguaggi di programmazione (c, c++,java, web application, etc.) possono inviarmi la loro candidatura.
  • Paolo scrive:
    basta anche meno
    Basta anche meno per "penalizzare" i laureati in informatica (come me).Di solito le aziende assumono come programmatori persone senza nessun titolo di studio (anche senza ecdl che cmq come titolo è ridicolo e tra poco lo daranno anche agli studenti delle elementari).Purtroppo il laureato in informatica in Italia può solo fare il programmatore, qualsiasi altro incarico gli viene precluso...un pò come se il laureato in ingegneria edile potesse lavorare solo come muratore.Inoltre le possibilità di carriera sono inesistenti...ha molte più possibilità di fare carriera uno psicologo o un laureato in lettere che fa il commerciale piuttosto che un programmatore.
    • blue74 scrive:
      Re: basta anche meno
      Permettimi di dire che non sono d'accordo.
      Di solito le aziende assumono come programmatori persone senza nessun titolo di studioNon è detto che chi ha un titolo di studio in informatica sia capace di programmare. Conosco gente uscita sia da ingegneria informatica che da informatica, che aveva problemi anche con le periferiche del pc. Esiste un talento innato delle persone che è a prescindere dal titolo di studio. Io lavoro con un ragazzo laureato in farmacia, che però sa programmare (forse molto meglio di un laureato); e ho lavorato con un altro ragazzo (non laureato), che ha fatto cose che voi umani...Le persone più talentuose che ho conosciuto nel campo della programmazione, non erano laureati in informatica. Forse perchè oltre al titolo di studio esiste la passione e la capacità.Non c'è dubbio che nel caso in specie esista un paradosso, ma questo presumere che un laurato abbia necessariamente più capacità di un neolaureato(indipendentemetne dall'esperienza, che in questo campo FA LA DIFFERENZA) mi pare un po' presuntuoso.
      • paolo76 scrive:
        Re: basta anche meno
        Se uno ha talento come programmatore e poi non si laurea in informatica e fa un corso di studi diverso (farmacia)...e poi sul lavoro si improvvisa a fare il programmatore (e il farmacista non lo fa più???) ha un nome ben preciso: SFIGATO.E' come quello che ha talento come musicista ma non lo coltiva è uno spreco e una mancanza di sicurezza in se stessi, non lo vorrei in azienda.
        • gioia.80 scrive:
          Re: basta anche meno
          E poi che discorsi sono? Allora se io avessi una innata dote nell'uso del bisturi posso mettermi a fare il chirurgo? Il percorso formativo non serve solo a riempire la testa di nozioni ma anche a selezionare la classe dirigente di un Paese. Uno dei problemi dell'italia è proprio questo: non trovi mai le persone giuste nel posto giusto.
  • paolo76 scrive:
    Dichiara il falso
    E' la follia tutta italiana che punisce chi studia e premia chi non sa fare niente.Fai così: dichiara che ce l'hai (come faccio io nei curriculum), tanto non ha valore legale e non commetti nessun reato...è come dichiarare che si sa suonare il violino anche se non ne hai mai visto uno.In un paese gestito da idioti e da politici laureati per finta questa purtroppo è l'unica strada.
    • blue74 scrive:
      Re: Dichiara il falso
      Ma tu come ti permetti di dire che chi non ha studiato non sa fare niente? L'esperienza è niente? Tu esci bello bello dalla facoltà, senza effettivamente saper fare niente... e devi competere con uno che magari è da 10 anni che lavora, e studia (sul campo però, non a parole). Io sono laureata, ma non mi permetterei mai di denigrare chi non ha un titolo di studio.Forse a volte, c'è una certa presunzione e immodestia in qualche laureato... presunzione magar infondata, perchè poi alla fine buona parte dei programmatori bravi non sono laureati in informatica. L'ACCADEMISMO delle facoltà universitarie italiane lo pagano gli studenti, appena usciti ddalle università. Tutta teoria. Il mondo del lavoro è una giungla, e devi saperci anche entrare a modo.
      • paolo76 scrive:
        Re: Dichiara il falso
        Allora il "rispetto" è una cosa reciproca, lo dico perché a me è capitato spesso il classico diplomato con il posto fisso da 10 anni che prende per i fondelli i neolaureati (e i laureati) per delle inezie del tipo che lui sa che il database dei ticket si chiama AV011 mentre il neolaureato appena arrivato non lo sa.Certo lui ha l'"esperienza" e la "pratica", 10 anni che tira query sql e fa estrazione dati a 2500 euro al mese.Come dicevo il rispetto è una cosa reciproca non è che può esserci solo da parte del nuovo arrivato, altrimenti diventa una sola cosa: ARROGANZA di chi ha il posto fisso.Io il rispetto cerco di averlo tra l'altro non mi piace la competizione e non mi metto in mostra, ma di fronte all'arroganza si perde la pazienza.Poi ci sono i diplomati invidiosi, appena vedono il titolo di studio vanno su tutte le furie, appena usi un termine che loro non conoscono vanno su tutte le furie, hanno la coda di paglia.Una volta ho usato il termine "macchina a stati" per descrivere una macchina a stati gestita ad eventi, il diplomato è andato su tutte le furie. Una volta ho osato creare una classe in java, il diplomato è andato su tutte le furie perché bisogna fare copia e incolla di codice e non usare l'object oriented...E potrei andare avanti per ore ad elencare le schifezze che ho visto.
  • Germano D Agostino scrive:
    Esperienze simili
    Salve a tutti. Voglio raccontarvi un paio di esperienze simili avute con un paio di concorsi.Il primo era per istruttori informatici presso il Comune di S. Benedetto del Tronto, il secondo per la stessa figura presso il Comune di Fermo.Nel primo il bando richedeva un diploma di perito informatico, ragioniere programmatore ovvero diploma equivalente con specializzazione in informatica o altro diploma di durata quinquennale unitamente a corso in informatica di almeno 100 ore e specificava che "il titolo di studio superiore (laurea) non si considera assorbente rispetto ai diplomi sopra indicati", per cui non mi sono neanche permesso di presentare la domanda, ma ho presentato una richiesta di chiarimento presso la locale amministrazione su cui non ho mai avuto risposta. Nel secondo, poiché si poteva presentare anche il curriculum e non veniva esplicitamente detto che la laurea non era assorbente, mi sono permesso di inoltrare la domanda, che è stata respinta con tanto di raccomandata A.R..Ritengo queste prese di posizione un'assurdità dal punto di vista logico e del buon senso, in quanto è lampante che una laurea quinquennale in ingegneria informatica sia, dal punto di vista formativo, dei contenuti trattati e di quant'altro estremamente superiore rispetto ad un diploma in informatica. Inoltre non capisco perché, se nel primo bando si parla di ammissione di un corso di informatica di almeno 100 ore, la mia laurea non possa essere equiparata a tale corso.Secondo me questa scelta è solo un banale espediente legale (?) ma ingiusto per tagliare le richieste di partecipazione ai concorsi, nient'altro.Qualcuno può essere spinto a difendere tale posizione preso dalla stupida idea che "se un laureato va a fare un concorso per diplomati è avvantaggiato...". Giudico questa idea stupida per vari motivi. Prima di tutto, se un laureato si presenta per un concorso da diplomato, vuol dire che, semplicemente, decide arbitrariamente di sottovalutare il suo titolo di studio (pratica peraltro diffusa in molti settori del mercato del lavoro italiano) allo scopo di entrare nella pubblica amministrazione, nel senso che non pretende un trattamento da laureato, ma si "accontenta" (passatemi l'eufemismo, con tutto il rispetto per i diplomati) di uno stipendio da diplomato; secondo, spesso nei concorsi vengono chieste o competenze teoriche che possono prescindere sia dal percorso formativo di un diplomato che da quello di un laureato, basti pensare a tutta la normativa che c'è da imparare, ma soprattutto possono essere richieste competenze pratiche che anche stavolta prescindono dal titolo di studio.Rimango in tema per porre a tutti gli utenti del forum una domanda: Al di là delle mie considerazioni precedenti, più logico-deduttive che altro, vorrei capire se qualcuno sa cosa dice la normativa in vigore e se soprattutto, visto che nel caso del secondo concorso sarei in tempo per un ricorso, ci sono i presupposti legali per difendere la mia posizione.Cordiali saluti.
  • Melo scrive:
    Questa e' l'Italia
    Puoi anche avere studiato come un matto, saper costruire reti giganti su protocolli incredibili, ma se poi non sai fare una stampa unione su word... ciccia.
  • Giuseppe Specchio scrive:
    Poveri noi...
    caro amico, purtoppo sei in Italia!! Mi sà che il tuo bel curriculum neanche l'hanno letto, tanto ci sono i raccomandati!Bisogenrebbe cambiare il primo articolo della Costituzione:"L'Italia è un paese fondato sulla corruzione ed il nepotismo."Comunque hai provato a contattare qualche testata giornalistica di elevato risalto mediatico?Fammi sapere.
  • superpingui no scrive:
    ecdl regalate
    60 ore di corso per l'ecdl???ma dove???a Napoli i centri ecdl, per la modica cifra di 180 euro, ti fanno fare l'esame in maniera "assitita" o "sostituita".Basta solo accomodarsi sulla sedia ed il gioco è fatto: ci sono circa tre persone che girano per i banchi pronti a fornire la risposta esatta ed in continuo contatto con la reception per potersi dileguare in caso di una visita di controllo (peraltro molto rara visto che negli ultimi tre anni non si è mai visto nessuno).ancora: solitamente nei comuni italiani il vincitore già sa di esserlo ancora prima del concorso.e tu??!!! con una laurea in informatica dove credevi di andare???saluti ed in bocca al lupo
  • anonimo scrive:
    SFIGATO
    Sei uno sfigato ecco cosa sei.Uno "titolato" come te che se ne fa di un posto di .... "ISTRUTTORE INFORMATICO" uhauhauha.Tu non me la conti giusta, SFIGATO! e piagnone.
  • Barbara scrive:
    Re: ECDL?
    Si è proprio quella cosa divisa in 7 moduli...in pratica è la conoscenza approfondita di Microsoft Office.Il bello è che costa anche parecchio farla in quanto ogni esame costa 18 euro e la skill cards 120.Io l'ho fatta alle superiori quando era appena uscita in Italia e tutti gli esami erano gratuiti...Ne ho fatti 6 su un colpo e l'ultimo l'ho fatto a pagamento.Io l'ho messo come curriculum ma non sempre è richiesto
  • McLoud scrive:
    Si tratta di una cosa normalissima!
    Noto troppa superficialità, anche da parte della testata giornalistica che ignora cose note e abbastanza ovvie.Nel pubblico esistono diverse categorie contrattuali, tra cui:b) cui basta il titolo di licenza mediac) cui basta il diploma superiored) cui necessita la laureaSe partecipate ad un concorso per categoria B non importa se avete la laurea o il diploma. Essendo sufficiente la licenza media viene considerata solo essa.Se nella licenza media avete preso sufficiente e alla laurea 110 e lode, finite dietro quello che ha preso distinto alla licenza media e non ha proseguito gli studi.Questo semplicemente perchè laurea e diploma non vengono valutati.Poi ci sono dei corsi, anche erogati da enti non riconosciuti, che vengono normalmente valutati in quanto attinenti alla mansione svolta.Rientrano quindi corsi di dattilografia, corsi mirati d'inglese, corsi da bibliotecario e così via.Nel caso specifico il comune in questione cercava un addetto all'elaborazione dati. Il profilo ricercato è quello di un lavoratore che deve svolgere operazioni semplici e probabilmente pratiche.Immaginiamo che tale addetto venga impiegato per la manutenzione fisica della rete locale.Il caro laureato in informatica con 110 e lode potrebbe non sapere come cablare un edificio (tirare i cavi, connetterli al patch panel, etc.) e in tal caso un corso da 20 ore necessario a fornire i rudimenti pratici di cablaggio strutturato e norme di sicurezza sul lavoro valgono molto di più della laurea.Dove lavoro bandi del genere sono emessi regolarmente, e non si è mai registrato tutto questo stupore.Se uno vuole che la propria laurea sia valutata deve puntare a profili di categoria D. Altrimenti conta solo il diploma. E in caso necessario dei corsi ad hoc.Non ci vedo nulla di anormale in tutto questo. E il clamore è eccessivo e fuori luogo.
    • indovina scrive:
      Re: Si tratta di una cosa normalissima!
      Quello che scrivi è corretto solo in parte,è scandaloso che come parametro per accedere ad un impiego pubblico si utilizzi un corso PRIVATO che spesso viene regalato a chi ha qualche euro in più da spendere.
      • McLoud scrive:
        Re: Si tratta di una cosa normalissima!
        - Scritto da: indovina
        Quello che scrivi è corretto solo in parte,
        è scandaloso che come parametro per accedere ad
        un impiego pubblico si utilizzi un corso PRIVATO
        che spesso viene regalato a chi ha qualche euro
        in più da
        spendere.Per esperienza personale so per certo che all'università (giustamente) non insegnano il pacchetto MS Office.Una laurea in informatica non mi certifica che chi l'ha conseguita sappia fare una stampa unione, usare le tabelle pivot.Mi dirai che un laureato in informatica sa anche scrivere codice VBA, e io ti aggiungo latex etc. Ma qui si parla di certificazioni.La ECDL certifica determinati skills. Pochi per giunta, ma chiari.Una laurea, oltre a non essere necessaria per contratti di categoria C, non ti certifica quei rudimenti di base. E non è ovvio che un laureato li abbia (cfr di nuovo tabelle pivot e stampa unione).Sono laureato in informatica, tengo dei corsi universitari su tematiche informatiche (reti di calcolatori, tecniche di programmazione) e sono stato esaminatore ECDL. Il laureato non si può svalutare per lavori sottoqualificati!Tornando alle certificazioni private: dov'è lo scandalo? Per poter accedere a dei concorsi ho dovuto prendere una certificazione cisco pagata, nonostante alcune agevolazioni, oltre 3.000 euro. La ecdl costa, se uno fa gli esami da privatista, poche centinaia di euro.Pur lavorando nell'università ammetto che queste certificazioni sono più funzionali. Se dicono che chi la possiede conosce determinati skills, è vero. Parliamo poi di linux. Molti laureati in informatica non sanno neanche cos'è. Altri sono invece capaci di scriverti un modulo del kernel. Come fare a distinguerli? Se dovessi assumere un dipendente che debba utilizzare linux non esiterei a chiedere tra i requisiti (o a premiare nei titoli) chi possiede la RHCE.Ultimissima considerazione: alcune certificazioni costano anche 6/7 mila euro. Ma quanto costa un solo anno di università? Ai tempi miei almeno 4000 euro.
        • Germano D Agostino scrive:
          Re: Si tratta di una cosa normalissima!
          Perdonami, ma non mi sembra il caso di far passare l'idea che un laureato in informatica non sia in grado, qualora richiesto o necessario per il suo lavoro, di usare a regola d'arte applicativi office o quantaltro... Ma per favore!Inoltre la tua melanconica sviolinata sul fatto che un laureato non deve svalutarsi lascia il tempo che trova, perché se qui c'è qualcuno che svaluta i laureati è il mercato del lavoro, di certo non i laureati stessi. Se uno vive in una zona depressa d'Italia non è giusto che non possa tentare la strada della P.A. solo perché ha la "colpa" di avere un titolo di studio troppo elevato.
  • Davide B. scrive:
    A Monfalcone
    A Monfalcone (prov. di Gorizia) per un bando di istruttore informatico hanno respinto la mia domanda in quanto tra i vari titoli di studio richiesti (comprese diversi tipi di lauree) gli unici diplomi di scuola superiore considerati erano quello di Perito Informatico e di Perito Elettronico, entrambi rilasciati da un ITIS.Io invece ho un diploma di ragioniere programmatore.Ne capisco meno di informatica di un perito elettronico solo perchè ho studiato (anche) la contabilità?
    • shevathas scrive:
      Re: A Monfalcone

      Io invece ho un diploma di ragioniere
      programmatore.
      Ne capisco meno di informatica di un perito
      elettronico solo perchè ho studiato (anche) la
      contabilità?come ragioniere programmatore non si studiano "sistemi e automazione" ed "elettronica".per poter dire se avevano ragione ad escluderti o meno bisognerebbe vedere nello specifico a quali specifiche mansioni il vincitore del concorso sarebbe dovuto essere assegnato.
  • nennolello scrive:
    basta microsoft
    Anche io sono laureato in informatica. Sapete cosa penso della EDCL??? MI FA SCHIFO!!! Serve alla Microsoft per avere nuovi sudditi che sanno usare solo i loro prodotti!!! E' ora di svegliarsi e passare al sw libero!!!! Una persona con la patente automobilistica dovrebbe saper guidare tutte le auto, non solo le ford o bmw...la stessa analogia sarebbe corretta con le patenti del computer...
    • Lollipop scrive:
      Re: basta microsoft
      già peccato che ecdl sia anche Opensorce
    • pippozzo scrive:
      Re: basta microsoft
      Messaggio errato! Sorry.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 luglio 2007 16.30-----------------------------------------------------------
  • Jaman scrive:
    Esperienza personale
    Ho partecipato ad un colloquio come tutore per un'associazione.In pratica per 15 giorni dovrò far svolgere a dei ragazzini numerose attività.Tra le possibilità v'era anche quella d'insegnare Informatica.Sono iscritto al 2° anno di Informatica, facoltà di Matematica Fisica & Scienze naturali.Ma non disponendo dell'ECDL, non ho potuto partecipare.Francamente la trovo squallida come cose, perchè a questo punto, un ragazzino disagiato ha il corso gratis, e io che quasi sarei sottostimato con un corso del genere, dovrei pagare più di 1000 per avere un foglietto di carta che dice che so usare Word.Programmare in C, Java, conoscere Unix, o anche il semplice sapere com'è fatta una RAM (Architettura degli elaboratori) a quanto pare è nulla, in confronto al saper usare Word.
  • Gabriel Catullo scrive:
    Mah
    Tutto questo nn ha senso! La gente incompetente si trova proprio in ogni angolo!!! NO COMMENT!!!!!
  • Paolo P scrive:
    A Parma autocertificazione
    Quando fu "inventata" la ECDL mi informai, e non mi piacque per niente. Mentre molte qualifiche professionali si potevano ottenere gratis e anche da privatisti (senza spendere e senza sprecare tempo) presso scuole professionali come IAL ed ENAIP grazie a fondi dell'assessorato regionale al lavoro che coprivano le spese di esame, la ECDL no: si vedeva subito che era pressoche' indispensabile (non dico utile, magari non serviva a niente, ma la tendenza era a chiederla ovunque, quindi diventava indispensabile), e dietro c'era un business, in regime di monopolio, e con spese assurde (tra cui quelle per un badge magnetico, molto piu' costoso e labile di un pezzo di carta, su cui si annotavano i risultati dei sette esami, e se si smagnetizzava andava comprato di nuovo, insomma le studiavano tutte per spillare quattrini).Mi rivolsi all'ufficio di collocamento di Parma, chiesi se c'era modo di evitare questa estorsione e mi risposero che essi accettavano l'autocertificazione.In realta' il testo per l'ECDL con relativi CD si puo' prendere in prestito in una biblioteca pubblica, leggerselo in una giornata e farsi gli esercizi in qualche ora, a costo zero. Il bidone riguarda proprio esami e nadge.Paolo
  • rscano scrive:
    Suggerimento legale al laureato
    Fai ricorso al TAR per annullare il bando in quanto non possono chiederti per un concorso pubblico un titolo non legalmente riconosciuto.
    • Malcomar scrive:
      Re: Suggerimento legale al laureato
      - Scritto da: rscano
      Fai ricorso al TAR per annullare il bando in
      quanto non possono chiederti per un concorso
      pubblico un titolo non legalmente
      riconosciuto.Consigliare di fare un ricorso al tar (cosa dispendiosa) quando si ha la certezza matematica di perdere è scorretto.Il bando è perfettamente a norma e uno competente in materia riderebbe delle stupidaggini qui scritte...
      • Nino scrive:
        Re: Suggerimento legale al laureato
        Io invece piango della tua risposta assolutamente irrispettosa dell'intelligenza altrui. Se devi insultare gli altri, taci che fai miglior figura. Saluti
  • Mickey scrive:
    Sono quasi contento per te...
    Certo con tutta sta papocchia di curriculum dovresti cercarti un lavoro migliore e lasciare a noi poveri e comuni mortali questi lavori da ghetto.Ma non è che hai fatto lo sborone anche in sede di concorso??? Si è? Menatela meno la prossima volta!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono quasi contento per te...
      - Scritto da: Mickey
      Certo con tutta sta papocchia di curriculum
      dovresti cercarti un lavoro migliore e lasciare a
      noi poveri e comuni mortali questi lavori da
      ghetto.
      Ma non è che hai fatto lo sborone anche in sede
      di concorso??? Si è? Menatela meno la prossima
      volta!!!Sei un povero stupido
  • Jimbo Galles scrive:
    Vi sbagliate quasi tutti
    In un concorso categoria C la laurea non conta. E la prsassi. Se uno vuole che la laurea venga valutata deve fare un concorso di categoria D.Perchè? Perchè ci sono mansioni in cui non è necessaria la laurea. Assumereste un laureato per appiccicare francobolli?
    • Mario scrive:
      Re: Vi sbagliate quasi tutti
      - Scritto da: Jimbo Galles
      Assumereste un laureato per
      appiccicare
      francobolli?Si se ingegnere :)
    • Optimus scrive:
      Re: Vi sbagliate quasi tutti
      e un laureate che cerca lavoro, non lo trova ma ne ha bisogno che deve fare? omettere le sue credenziali? per aver un maggior accredito?parlo in linea generale nn solo riferito al caso specifico
      • porcacchia scrive:
        Re: Vi sbagliate quasi tutti
        - Scritto da: Optimus
        e un laureate che cerca lavoro, non lo trova ma
        ne ha bisogno che deve fare? omettere le sue
        credenziali? per aver un maggior
        accredito?

        parlo in linea generale nn solo riferito al caso
        specificomarisooooooooo marisoooooooooo ma ancora qua stai?senti torna nel tuo blog, nell'angoletto di piccolo anonimatoe non scocciarci piu'
  • Luca scrive:
    Re: Si, però lavorare un pò no?
    Si ma che c'entra l'esperienza lavorativa con l'ECDL scusa ?
  • Edsger Dijkstra scrive:
    Informatica
    Computer science is no more about computers than astronomy is about telescopes.
  • Alex scrive:
    informatica
    attestati
    Se c'è una cosa che non ha alcun senso fare è giudicare periti ingegneri o laureati in informatica dai loro titoli studi o certificazioni.. Poi mi dite che cosa può sapere uno che ha fatto i 7 esami dell'ECDL (internet,pc,word,excel,acces,powerpoint ecc) in più di un qualsiasi informatico? Come dire che per per scegliere tra una schiera di bagnini supercertificati serva anche l'attestato di nuoto..Ecco come la pensa un lettore di pi e come sicuramente ragionano la meggiorparte degli italiani:"magari un ingegnere come te ma con l'ECDL, quindi sa più di te!)"Ecco a cosa portano le patenti rubasoldi ( a me è costata 150 euro) utili solo a prendersi il punto di credito per la maturità: confusione.
  • doctord scrive:
    Se dovessi assumere...
    Una cosa è certa: sono un consulente informatico con 10 anni di esperienza, se dovessi un giorno assumere personale scarterei immediatamente quelli con licenza ECDL. La maggioranza di chi la prende lo fa infatti perchè non ha la minima conoscenza informatica.Ma già il nome sa di ridicolo: patente europea per l'utilizzo del pc...A questo punto perchè non fare anche la patente europea per la riparazione di caldaie? E della patente per l'assistenza agli anziani che ne pensate?
    • htb scrive:
      Re: Se dovessi assumere...
      - Scritto da: doctord
      Una cosa è certa: sono un consulente informatico
      con 10 anni di esperienza, se dovessi un giorno
      assumere personale scarterei immediatamente
      quelli con licenza ECDL. Condivido in toto.Se fra un po potrò assumere qualcuno verrà sicuramente messo in pratica.Da valutare i titoli di studio veri (legali) e l'esperienza (mangari anche da autodidatta come appassionato di informatica)L'ecdl è una macchina mangia soldi , come in passato c'erano (ma ci sono ancora), corsi per dattiloscrittura, stenografi, disegnatori cad ecc ecc.Frequentare un corso per Imparare: "apri file" "salva con nome" "copia" "incolla"etcc .... è indice di un non buon adattamento all'utilizzo di sistemi informatici !
  • rosalbafiore scrive:
    L'italiano
    dovrebbe essere una materia obbligatoria anche all'Università
  • Andrea Ricciardi scrive:
    Ke Vergogna
    Poi in italia si parla incompetenza!! L'ecdl x me è solo un grande trust!!! e in pratica parliamoci chiaro, è inutile!! perkè basterebbe inserire i temi trattati nei percorsi di studi della scuola obbligatoria, in italia prevista nella durata di 8 anni nell'ordinamento giuridico italiano... e sarebbero risparmiati tanti soldi in diritti alla microsoft!!! ke skifooo
  • ewertyuip scrive:
    Questo succede ogni giorno al LAVORO
    questo da l'esatta misura del PERCHE' c'è lo sfacelo.Oggi i dirigenti e chi ha potere decisionale spesso non ha titoli o competenze. Per tanto valuta a cazzo dritto chi assumere. Al lavoro quindi ti capiterà la stessa cosa. A meno che non ci siano persone davvero molto, molto serie.Grazie di aver raccontato la tua storia.Però... per farti 3 lauree non hai mai lavorato, giusto? ;-)
  • Dipas Saggio scrive:
    Il colmo dei colmi
    Il colmo:per diventare esaminatore ECDL (core level) non serve avere conseguito l'ECDL!Basta ad esempio una laurea in Matematica e un corsetto online di 20 ore.Saluti e auguri.
  • The_GEZ scrive:
    Per tutti quelli che ...
    Ciao a Tutti !... ma avevano richiesto la ECDL ...... volevano qualcuno che avesse conoscenze pratiche ...... all' università non ti insegnano quello che insegna la ECDL ...Andate qui :http://www.lucagalli.net/ita/quizfaber/ecdl.htmFatevi un paio di test (e fate qualche risatina con le risposte) e poi ripensate a quello che scrivete ... non so se mi sono capito ...;)
    • porcacchia scrive:
      Re: Per tutti quelli che ...
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      ... ma avevano richiesto la ECDL ...
      ... volevano qualcuno che avesse conoscenze
      pratiche
      ...
      ... all' università non ti insegnano quello che
      insegna la ECDL
      ...

      Andate qui :
      http://www.lucagalli.net/ita/quizfaber/ecdl.htm

      Fatevi un paio di test (e fate qualche risatina
      con le risposte) e poi ripensate a quello che
      scrivete ... non so se mi sono capito
      ...
      ;)mamma mia le risate!Davvero non mi sono divertito tantoquesta mi ha fatto ammazzare dalle risatequi mi sono sganasciato!Il protocollo TCP/IP è un software di tipo:A SharewareB FreewareC Public Domainahahhaha
  • nevernow scrive:
    ECDL Vs. Laurea
    Sono il primo a dire che l'ECDL è una puttanata, per vari motivi che vanno dai temi trattati al livello di approfondimento alla Microsoft-centricità. Però è anche da valutare il tipo di occupazione per il quale è posta come requisito. Se devi fare la segretaria, di array multidimensionali, P ed NP, TCP Vegas non te ne può fregare di meno. Ma devi sapere gestire una casella di testo in Word, una somma in Excel e così via. Cose che (giustamente) non ti insegnano alla facoltà di Informatica. Parallelamente, sto lavorando con un fior di softwarista senior a suo agio con Fortran e Assembler che è rimasto estasiato quando gli ho mostrato la voce "Invia A" del menù contestuale di Windows, e che scrive a tastiera con due dita. E' questa la faccenda: piloti, meccanici, carrozzieri o ingegneri meccanici?
  • dav1 scrive:
    x rosalba la triner xoxxa
    perche conseguire la "patente" ecdl necessita di sudore?ma cammina daia ma sei una servetta della microsotzallora invece di camminare suicidfati-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2007 20.49-----------------------------------------------------------
  • Alessandro scrive:
    Siamo in ITALIA, non vi stupite!
    Ma di cosa ti stupisci, siamo in ITALIA! Qui tutto gira per il verso sbagliato.
  • rosalbafiore scrive:
    Un parere da esperta :)
    Conviene documentarsi prima di parlare, per questo esistono gli esperti. Sinceramente non mi sembra giusto sminuire nessun titolo conseguito, comunque con sudore, gioia e dolori. Mi spiace per il concorso, capisco la delusione ma "azzannare" una cosa che non si conosce non è corretto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 luglio 2007 12.07-----------------------------------------------------------
    • Mario scrive:
      Re: Un parere da esperta :)
      - Scritto da: rosalbafiore
      Conviene documentarsi prima di parlare, per
      questo esistono gli esperti. Sinceramente non mi
      sembra giusto sminuire nessun titolo conseguito,
      comunque con sudore, gioia e dolori. Mi spiace
      per il concorso, capisco la delusione ma
      "azzannare" una cosa che non si conosce non è
      corretto.

      Per chiarimenti ho postato sul mio blog

      http://blogs.ugidotnet.org/rosalbaScusa, ma esperta di cosa? Pensavo fossi un avvocato, invece sei un MSCT. In cosa ti rende esperta tale certificazione riguardo a questa situazione? Per il resto non vedo come il "sudore" di una ECDL sia paragonabile a 5 anni di università in Informatica, e sul fatto che non si conosce cosa è l'ECDL... beh... qui di "esperto" non ci sei solo tu, e la tristezza nasce proprio, invece, dal sapere perfettamente cosa è l'ECDL. Per finire: potevi risparmiarti il link al tuo blog. Se hai qualcosa da dire alla questione, fallo qui. Se no sei libera di pubblicare tutti gli articoli che vuoi sul tuo blog, ma a mio parere la pubblicità al tuo sito te la puoi risparmiare.
      • salcazzo scrive:
        Re: Un parere da esperta :)
        ma prima di sparare avete visto il suo curriculum?http://blogs.ugidotnet.org/rosalba/articles/35925.aspx
        • Mario scrive:
          Re: Un parere da esperta :)
          - Scritto da: salcazzo
          ma prima di sparare avete visto il suo curriculum?
          http://blogs.ugidotnet.org/rosalba/articles/35925.Quindi? Ora che so che ha una laurea in matematica (la laurea non ce l'ha solo lei in questo forum) oltre a qualche certificazione MS (anche queste non sono sua prerogativa in questi forum)? Cosa la rende esperta rispetto a questa situazione? Ripeto: un esperto, in questo caso, potrebbe essere un avvocato ad esempio, che potrebbe spiegare il perché di queste esclusioni. E ribadisco che trovo veramente orribile lanciare il sasso (lo so io com'è la situazione....) indicando il proprio blog come luogo dove trovare la mano. Se vuole discuti su questo forum, se no, dal mio punto di vista, farebbe meglio a stare zitta.
          • rosalbafiore scrive:
            Re: Un parere da esperta :)
            Le righe sottostanti sono solo a tutela della mia persona"avevo inserito il link al mio blog nella speranza di condurre una discussione pacata e proficua sull'argomento, prestando la mia consulenza a titolo gratuito. Considerato il tipo di commenti che sono arrivati da quel link al mio blog, non usuali su ugi, ho provveduto ad eliminarlo dal mio commento su PI. Io sono una professionista e lavoro per aziende, enti e centri di formazione. Non ho solo qualche certificazione, io entro in aula e faccio corsi anche aziendali a persone che ci lavorano in modo professionale tutti i giorni persone, vado nelle aziende come consulente, sviluppo software. Le certificazioni di base le ho insegnate all'inizio della mia attività lavorativa 6 anni fa. Qualche volte ancora erogo esami e qualche corso. "Sinceramente in questo caso stai violando il mio diritto ad aver modifcato il link e commentando in modo denigratorio a vanvera. Inoltre non fornendo le tue generalità puoi dire qualsiasi cosa sul tuo CV, che comunque non è verificabile. Il tutto è nato perchè una persona non ha saputo leggere un bando che per quanto possa essere opinabile parlava chiaro. Se il titolo d'accesso fosse stato il master di secondo livello in informatica ed in alternativa il master in qualsiasi materia + qualche anno d'esperienza + qualche certificazione X vogliamo prendercela con la certificazione X... già l'hanno graziato avrebbero potuto escluderlo direttamente dal concorso. E se continua così richia anche un denuncia per diffamazione da parte dell'ente.
          • Mario scrive:
            Re: Un parere da esperta :)
            - Scritto da: rosalbafiore
            Le righe sottostanti sono solo a tutela della mia
            persona
            "
            avevo inserito il link al mio blog nella speranza
            di condurre una discussione pacata e proficua
            sull'argomento, prestando la mia consulenza a
            titolo gratuito. Considerato il tipo di commenti
            che sono arrivati da quel link al mio blog, non
            usuali su ugi, ho provveduto ad eliminarlo dal
            mio commento su PI. Io sono una professionista e
            lavoro per aziende, enti e centri di formazione.
            Non ho solo qualche certificazione, io entro in
            aula e faccio corsi anche aziendali a persone che
            ci lavorano in modo professionale tutti i giorni
            persone, vado nelle aziende come consulente,
            sviluppo software. Le certificazioni di base le
            ho insegnate all'inizio della mia attività
            lavorativa 6 anni fa. Qualche volte ancora erogo
            esami e qualche corso.
            "Ok, abbiamo capito che l'esperta sei solo tu in questi forum.

            Sinceramente in questo caso stai violando il mio
            diritto ad aver modifcato il link ????? Devo rileggere ogni volta tutti i messaggi di un thread prima di scrivere un commento ????L'hai modificato? Bene, non mi sembra che io te l'abbia impedito..."Violando il tuo diritto".... questa è proprio bella.e commentando
            in modo denigratorio a vanvera. Cioé adesso è denigratorio far notare che su questo forum lauree in materie scientifiche o tecniche e certificazioni (MS, Cisco, Oracle, etc) non ce le hai solo tu?
            Inoltre non
            fornendo le tue generalità puoi dire qualsiasi
            cosa sul tuo CV, che comunque non è verificabile.
            Non ho mai detto nulla sul mio CV, che non è il punto della questione, visto che non ho mai scritto di dare il parere di un esperto del caso.

            Il tutto è nato perchè una persona non ha saputo
            leggere un bando che per quanto possa essere
            opinabile parlava chiaro. Se il titolo d'accesso
            fosse stato il master di secondo livello in
            informatica ed in alternativa il master in
            qualsiasi materia + qualche anno d'esperienza +
            qualche certificazione X vogliamo prendercela con
            la certificazione X... già l'hanno graziato
            avrebbero potuto escluderlo direttamente dal
            concorso. E se continua così richia anche un
            denuncia per diffamazione da parte
            dell'ente.Ecco, è proprio qui che è il punto. Il parere di un vero esperto di questo caso, ad esempio un avvocato, avrebbe fatto chiarezza se quanto richiesto nel bando, nonostante fosse chiaro, sia anche compatibile con la legislazione italiana. Non mi sembra che né la tua laurea né tutte le tue certificazioni possano elevarti ad "esperta" in questo ambito.
          • Optimus scrive:
            Re: Un parere da esperta :)
            da tempo ho imparato che molti consulenti arrivano, usato il tuo orologio per dirti l'ora e poi se lo tengono.da esperta nn puoi che condividire un'opinione, la formazione data dalla ECDL non ti dovrebbe permette ne di essere un docente, ne di supervisione nessuno.Altrimenti chiunque porti lo scontrino di acquisto per la manualistica su office e o windows DOVREBBE pretendere l'ECDL?Permettimi una domanda, cosa fanno le persone, allievi nei tuoi corsi che usano i sistemi in modo professionale? tabelle in excel? lettere in word? principi di sviluppo in .net? Che intendi per uso professionale?, la mia ragazza ne fa un uso professionale, ma usa solo l'email.non è polemica è solo curiosità... che intendi x professionale...?Io nn ti fornisco le mie generalità ma ti lascio la mia mail optimus@nxproject.infobye
          • Alessandro Aprile scrive:
            Re: Un parere da esperta :)
            "da esperta nn puoi che condividire un'opinione, la formazione data dalla ECDL non ti dovrebbe permette ne di essere un docente, ne di supervisione nessuno."Infatti la figura del bando non avrebbe dovuto "essere un docente", ne supervisionare nessuno. tutto regolare non temere.
    • alling scrive:
      Re: Un parere da esperta :)
      cioè tu da esperta ecdl dici che è giusto buttar fuori un laureato perchè non ha la ecdl? ho capito bene?
    • test test scrive:
      Re: Un parere da esperta :)
      Guarda sono esaminatore anche io e di esami palesemente regalati (l'allieva era carina) fatti sostenere il giorno prima 3 o 4 volte sui portatili (gli esami erano gli stessi) o visionati via jpg ne ho visto a centinaia. Mi è anche capitato di sentirmi dire dove si trovava l'ispettore in un determinato momento (200 km di distanza) e di fare di conseguenza quello che mi piaceva. Ovviamente all'aica non gliene poteva fottere di meno.
    • nx-marco scrive:
      Re: Un parere da esperta :)
      concordo sul "mai parlare delle cose che non si conoscono"
      • il campo e' obbligator io scrive:
        Re: Un parere da esperta :)
        - Scritto da: nx-marco
        concordo sul "mai parlare delle cose che non si
        conoscono" Ma chi sei? che vuoi? Sei un' amico di questa "esperta" dell'ecdl? Nascondetevi tu e questa boriosetta ignorante che pensa che 2 certificazioni ti di diano l'autorizzazione a parlare di informatica.Tu e la tua amica non avete nessun diritto con noi non siete al nostro livello Non fate parte della nostra elite!
        • aho scrive:
          Re: Un parere da esperta :)
          - Scritto da: il campo e' obbligator io
          - Scritto da: nx-marco

          concordo sul "mai parlare delle cose che non si

          conoscono"

          Ma chi sei? che vuoi? Sei un' amico di questa
          "esperta" dell'ecdl? Nascondetevi tu e questa
          boriosetta ignorante che pensa che 2
          certificazioni ti di diano l'autorizzazione a
          parlare di
          informatica.
          Tu e la tua amica non avete nessun diritto con
          noi non siete al nostro livello Non fate parte
          della nostra
          elite!mazza che trollatona ;) comunque tutti torti non li hai :)
  • Pina scrive:
    giusto
    tra la laurea e la pratica c'è un abisso. giustissmo
    • Mauro scrive:
      Re: giusto
      Già, infatti la segretaria con ECDL non è in grado di collegare una stampante al PC perché non era previsto tra le quattro cagate che le hanno fatto imparare a memoria.La laurea quanto meno sono 4 milioni di concetti da imparare e non solo 4. Tu cosa dici, che in 5 anni un po' di pratica uno non la fa?
  • pacionet scrive:
    Ovviamente !
    UN ing. informatico / informatico non impara le cose dell' ECDL. Quelle le fa imparare ai suoi futuri "schiavi"...Lascia perdere quei concorsi ...
  • Blackhawk scrive:
    Il testo del bando è chiarissimo!
    Il posto è 1 e richiedono un titolo specifico!Vuol dire che il posto è già assegnato!Perciò non serve fare polemiche inutili...Il nostro amico può avere tutti i titoli che vuole ma se l'Amministrazione ha bandito un concorso ad hoc per un determinato personaggio "amico degli amici" non potrà farci nulla! Tanto più che è a tempo determinato! Evidentemente si tratta di qualcuno che è già li dentro e per cui devono rinnovare il contratto o lavora attraverso agenzie interinali e per risparmiare sul compenso all'agenzia questi viene assunto come dipendente!Se si trattasse di un concorso a tempo indeterminato potrebbe valere la pena di fare un ricorso al TAR e pagare un avvocato, ma trattandosi di un tempo determinato non penso proprio, anche perchè un avvocato si fa pagare!!!Purtroppo tali episodi capitano spesso ed il nostro amico dovrà farci l'abitudine, ma senza abbattersi e cercare di andare avanti e non mollare che prima o poi ci riuscirà, anche se non è facile! :(
    • Seprano Antonio scrive:
      Re: Il testo del bando è chiarissimo!
      Ma quanto è lecito basare un bando su un titolo come le ECDL che non hanno valore legale?
  • CINICO TV scrive:
    LA SOLITA SBOBBA...
    Spero non sia il caso in questione, ma di solito nei comuni quando viene istituito un concorso per un solo posto è perchè quel posto è già assegnato.I comuni, a quanto ne so, non possono assumere direttamente personale, ma solo tramite concorso. QUindi accade che un tizio che collabori col comune da 10 anni (che so con continui co.co.pro) alla fine venga assunto creando ad arte un concorso tagliato sulle sue referenze. E tra quelli che comunque passano lo scritto il migliore all'orale, ma guarda un po, sarà il prescelto. Non tanto perchè le domande siano concordate, quanto perchè così strettamente inerenti l'apparato pubblico in questione da poter essere note solo a chi vi lavora da diverso tempo. Larga la foglia, stretta la via....
  • Ekleptical scrive:
    Denunciarli no?
    Scusa, ma io sarei uscito dall'aula e mi sarei recato al più vicino posto di Polizia a denunciare l'accaduto. Una selezione basata sull'ECDL è illegale, punto.Se hai voglia di fare causa, hai già vinto in partenza. E incassi, con certezza matematica, una cifra non indifferente per i danni subiti.C'è troppa gente abituata al quieto vivere. Io ho un amico che pianta cause di lavoro ad ogni piè sospinto e ci si è comprato casa e un paio di appartamenti da affittare! Denunciate gente, denunciate!
    • Sladek scrive:
      Re: Denunciarli no?
      - Scritto da: Ekleptical
      Scusa, ma io sarei uscito dall'aula e mi sarei
      recato al più vicino posto di Polizia a
      denunciare l'accaduto. Una selezione basata
      sull'ECDL è illegale,
      punto.
      Se hai voglia di fare causa, hai già vinto in
      partenza. E incassi, con certezza matematica, una
      cifra non indifferente per i danni
      subiti.

      C'è troppa gente abituata al quieto vivere. Io ho
      un amico che pianta cause di lavoro ad ogni piè
      sospinto e ci si è comprato casa e un paio di
      appartamenti da affittare! Denunciate gente,
      denunciate!Si Si son tutti finocchi col culo degli altri....
  • Fausto Flamini scrive:
    ECDL
    Si era gia conoscenza di tale fatto, e risentire una notizia del genere fa venire la pelle d'oca, assurda cosa e per di più questa ecdl te la fanno pure pagare bei soldini cmq quella commissione fa rede
  • Informatico Anziano scrive:
    per: Davide C.
    Con tutto quello che hai fatto fino oggi, vuoi proprio andare a ricoprire quel ruolo?Forse per quel ruolo basta una persona che sappia quel poco di informatica (...) per spiegare al personale come si accende/spegne un pc e come si crea/salva/stampa un documento.
    • Zomas scrive:
      Re: per: Davide C.
      Bella notizia per uno che stava esultando per aver preso 24/30 in Logica Matematica per la triennale in Informatica... :(Caro Davide, so che non e' colpa tua, ma mi hai rovinato la giornata...Ma un ber ricorso al TAR, no?
      • zomas scrive:
        Re: per: Davide C.
        ...ed aggiungo che nella mia Facoltà (come in altre penso) a noi di Informatica neanche ci fanno avvicinare ai corsi per l'ECDL...Forse perche' sono percorsi di studi equipollenti? :D
      • Mauro scrive:
        Re: per: Davide C.
        24 in logica non è proprio tantissimo...magari nel tuo ateneo il corso è molto difficile, ma generalmente logica non è considerato tra gli esami impossibili del CDL.
        • zomas scrive:
          Re: per: Davide C.
          - Scritto da: Mauro
          24 in logica non è proprio tantissimo...magari
          nel tuo ateneo il corso è molto difficile, ma
          generalmente logica non è considerato tra gli
          esami impossibili del
          CDL.No,purtroppo, e' il classico caso di prof "il mio corso viene snobbato da tutti e io sego le gambe agli studenti"...Io amo quel 24!! :)
    • françois scrive:
      Re: per: Davide C.
      continuo a pensare che un legale che si intende di queste cose potrebbe aiutarti.
    • Alessandro Aprile scrive:
      Re: per: Davide C.
      Riaccidenti...Ancora una volta, chi ha ottenuto quel posto non deve spiegare nulla a nessuno, deve materialmente accenderespegnere il pc, salvarestampare un documento e probabilemte nemmeno deve crearlo, il documento, visto che è un semplice _Segretarioooo!_Vi domando ancora, quale responsabile del personale sano di mente, anche nel privato, assumerebbe _proprio_ un laureato per questo tipo di lavoro, con la coda di personale non qualificato che ha a disposizione?? Ma voi al suo posto, quando la panettiera vi racconterà che il figlio senza qualifche, non per "colpa" sua, non trova uno straccio di lavoro, come vi sentireste ad essere "complici" del fatto che una persona "troppo" qualificata occupa un posto che potrebbe essere suo, mentre dove si sviluppa sul serio lamentano la carenza di giovani qualificati e validi? io non mi sentirei troppo bene...
  • Informatico Anziano scrive:
    ECDL... corso?
    Mi sono documentato su 'ECDL'. Sebbene compaia abbondantemente sotto il titolo "corsi" in realtà poi sarebbe menzionato come "certificato".A qualcuno risulta che ci siano dei "corsi"?Mi sembra invece che sia solo un "titolo" che testimonia la capacità di saper usare un computer e i prodotti base più diffusi.
    • Luisa scrive:
      Re: ECDL... corso?
      Se vuoi un corso a 1.800 euro per 68 ore di corso in 2 su computer antidiluviani con docenti altamente motivati da 27 euro l'ora vieni a Sassari e iscriviti alla nuovascuolainternazionale, così ai trovato il tuo corso (e non solo).
      • Informatico Anziano scrive:
        Re: ECDL... corso?
        ?Non ho capito la tua risposta.1) Mi stai proponendo un corso ECDL? Non mi interessa.2) Stai evidenziando un problema della tua città? Mi spiace per te.3) altro... specificare.
        • Luisa scrive:
          Re: ECDL... corso?
          Hai scritto che non viene menzionato come corso, eppure viene venduto (e caro) come corso.Non è più la mia città grazie a Dio.No, non ti sto vendendo niente non è mia prassi truffare nessuno
      • HomoSapiens scrive:
        Re: ECDL... corso?
        - Scritto da: Luisa
        Se vuoi un corso a 1.800 euro per 68 ore di
        corso in 2 su computer antidiluviani con docenti
        altamente motivati da 27 euro l'ora [...]anche io sarei altamente motivato per 27 l'ora :D :D
  • Borgo scrive:
    Caso analogo al comune di Fano.
    A me è successo un caso molto simile a Fano e parliamo sempre di un concorso "anomalo" in comune.Le alternative sono due:a) vai dall'avvocato solo se hai intenzione di fare ricorso al Tar e ottenere eventualmente il posto in concorso (anche se te lo sconsiglio vista la tua preparazione). E alla fine nessuno risponderà personalmente dell'illecito compiuto, visto che si tratta di un ricorso amministrativo.b) Ti rechi presso la più vicina stazione dei carabinieri e denunci il fatto. Questa è la strada migliore se non ti interessa vincere il concorso. Non spendi soldi per l'avvocato e intenti un'azione penale. E come ben sai la responsabilità penale è personale....e qualcuno potrebbe rimetterci le penne di suo.Io ho seguito la strada b) e tutt'ora la procura della Repubblica sta indagando sul caso.Tutta la vicenda è su http://www.iubar.it/borgogelli/CiaoA
    • Ekleptical scrive:
      Re: Caso analogo al comune di Fano.
      Hai fatto bene!Denunciate sempre!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caso analogo al comune di Fano.
        - Scritto da: Ekleptical
        Hai fatto bene!
        Denunciate sempre!Intanto si è beccato una querela per 50.000 euro da parte del comune. Capisco che sarà innocente, però il risultato di questa denuncia è che per adesso ai responsabili del concorso non è successo nulla, e chissà se succederà qualcosa, mentre lui ora dovrà farsi carico delle spese di un avvocato, se perde sono c. suoi, se vince avrà comunque subito un danno, visto che gira e rigira non te le ripagano mai completamente le spese sostenute.
        • Borgo scrive:
          Re: Caso analogo al comune di Fano.
          Ti correggo. Perchè la richiesta di 50.000 euro è solo una ripicca delle persone coinvole, e se e quando risulterà infondata (e ti assicuro che tale sarà considerata perchè non c'è mai reato quando si denuncia un iilecito grave) allora non solo l'amministrazione dovrà risarcirmi tutte le spese legali ma rischia di dover pagare a sua volta una cifra a titolo di "lite temeraria" (ovvero causa pretestuosa senza fondamenta) e per un eventale risarcimento danni. Tant'è vero che il mio legale ha chiesto a sua volta 50.000 euro di danni a mio favore.In definitiva, pensare che la strada da me intrapresa non porterà a niente è un'affermazione piuttosto superficiale.Il dovere civico di ogni cittadino è sempre quello di denunciare un reato soprattutto quando è compiuto da alti dirigenti della PA, senza omertà o ingiustificati timori di alcun genere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caso analogo al comune di Fano.
            Ne riparliamo a fine della vicenda di cosa ti ha portato la tua denuncia....
  • Italian Indipenden t scrive:
    Invidiosi
    Quindi un ECDL vale più di una laurea... ammirevole italian style... ovviamente quello delle facce di bronzo mafiose.Ma questa è la punta dell'iceberg: grazie al meccanismo dei commenti agli articoli di PI ecco in anteprima assoluta la parte sommersa del fenomeno: i polemisti invidiosi ovvero la maggioranza caciarona della Nazione.C'è poco da ridere: la situazione è patologica. Leggetevi i commenti e giudicate voi: il diplomato sputa sul laureato, l'ingegnere sull'informatico e viceversa e mi fermo qui...che orgia di sentimenti deplorevoli!!!!Ma la cosa più sensata non era unirsi e sputare in faccia alla commissione? Ragazzi, la vita non è il GF o la curva sud dello stadio... cercate di crescere proteggendo chi è meglio di voi invece di unirvi all'italiana per fargli il culo.P.S. i due ragazzi di Google sono dei superlaureati di Stanford...
    • Mauro scrive:
      Re: Invidiosi
      Sì hanno un MS, ma la loro tesi sugli algoritmi di ricerca era per il Ph.D che è il nostro Dottorato di Ricerca. Da noi la cosa più simile è il Dottorato appunto, oppure un Master di secondo livello di 18-24 mesi di formazione.Tutti i non laureati che hai citato hanno comunque frequentato anni di università alla Berkley e se poi non si sono laureati è solo perché avevano opportunità troppo grandi da sfruttare immediatamente. In un settore come il nostro è necessario un alto grado di specializzazione, come lo si ottiene non ha importanza, però sicuramente non basta il genio: sono necessari studio e pratica di tanti concetti. Se un ragazzo di 20 anni è un bravo "hacker" perché per conto suo si è sempre sbattuto a imparare cose nuove, ben venga nel mondo dell'informatica. Certo è che se uno acquisisce quelle conoscenze con 5 anni di corsi ed esami non vale generalmente meno, a livello di preparazione, della sua più giovano controparte. Non so con che università abbiano avuto a che fare i signori che hanno lasciato commenti critici più in alto, ma posso garantire che al Politecnico di Milano i miei compagni di corso sono/erano nel 90% molto preparati una volta finiti gli studi. ECDL, così come tutte le certificazioni, è un gruppetto di esamini facili ed atti a stabilire un livello di conoscenza. Se una persona ha messo le mani su un PC non può non passarlo. Qualche tempo fa mi sono fatto EUCIP che dovrebbe essere una certificazione per professionisti del settore ICT, ma anche lì il livello richiesto per superare le prove era al limite del ridicolo. Quesiti su architetture hw e sw e qualche domanda di economia. Tutto a risposta multipla. Richiesto 60% come punteggio per passare ogni prova. Il più facile degli esami del poli mi ha richiesto il doppio del tempo di studio che ho impiegato per l'intera certificazione. Perché é così semplice? I maligni direbbero che è perché é fatta per raccogliere soldi, io penso che in parte sia vero, ma in parte la sua semplicità è dovuta al fatto che si tratta di un semplice metodo per verificare le tue conoscenze in un campo. Se effettivamente in quel campo ci operi da qualche anno non dovresti avere nessun problema a passare l'esame. Sarebbe come fare il TOEFL per una persona di madrelingua Inglese o fare un esame di Italiano per noi: una banalità.Far pesare di più una banalità come l'ECDL rispetto a un titolo di studio che è senza dubbio costato anni di impegno e fatica non può nemmeno essere definito sbagliato: è semplicemente stupido.
  • Cristhian Badia scrive:
    ECDL ? No,Grazie!
    Anche una mia amica di fronte al mio negozio ha conseguito con successo gli esami necessari per ECDL ...Non dico che non sia intelligente, ma di cultura normalein un paesotto come Viareggio puo' suscitare stupore, diciamoci la verita', questa ecdl e' l'ennesima BRUTTA FIGURA che funziona come a'livella (toto') pero' al contrario, una certificazione o foglio che sia che dovrebbe avvicinare il pubblico alla rete e all'informatica tutta e non "sbollare" il nostro amico laureato (complimenti tanti!)Io? No, grazie, non sono laureato, non ho la ecdl eppure ho un computer da quando avevo 7 anni, a 13 il mio primo programma in assembler... ora a 34 anni, ma anche prima, mi sono schifato di queste cose, ma continuo a lavorare seriamente e i miei clienti sanno chi sono...anche senza ECDL!
  • Pietà scrive:
    LEGGERE PRIMA DI PARLARE NO?
    nelle stesse faq che il nostro caro informatico ci ha linkato, vi è indicato espressamente che i datori di lavoro o bandi di concorso possono richiedere l'ECDL come requisito. la laurea l'hai presa col teledidattico? la prossima volta leggi meglio ;)
  • nope scrive:
    hahahahahah ECDL!
    io quando l'ho fatto non sono neanche andato a ritirare l'attestato da quanto mi vergognavo di quel test, che è fatto per chi ha visto il pc 1 settimana fa, spero l'abbiano migliorato da 7 anni fa.
  • Giovanni M. scrive:
    Ok, ma proprio lo statale devi fare?
    Giusto il rilevamento dell'assurdità e dell'illegalità della cosa. Tuttavia mi domando perché un laureato in informatica deve fare l'impiegato statale. Ci sono 5 milioni di impiegati statali in questo dannato paese. Cinque milioni di persone che non prducono PIL e campano sulle tasse altrui, assistiti, cullati e premiati da mamma Italia a spese dei veri lavoratori. Almeno chi può si e ci liberi di questo fardello e faccia l'uomo libero, nella sua professione.
    • Pinco scrive:
      Re: Ok, ma proprio lo statale devi fare?
      Forse sono solo gli statali a pagare le tasse??
      • nome.cognom e scrive:
        Re: Ok, ma proprio lo statale devi fare?
        - Scritto da: Pinco
        Forse sono solo gli statali a pagare le tasse??Per quale dei 3 lavori che mediamente fanno invece di stare in ufficio?
    • dh3x scrive:
      Re: Ok, ma proprio lo statale devi fare?
      - Scritto da: Giovanni M.
      Giusto il rilevamento dell'assurdità e
      dell'illegalità della cosa. Tuttavia mi domando
      perché un laureato in informatica deve fare
      l'impiegato statale. Ci sono 5 milioni di
      impiegati statali in questo dannato paese. Cinque
      milioni di persone che non prducono PIL e campano
      sulle tasse altrui, assistiti, cullati e premiati
      da mamma Italia a spese dei veri lavoratori.
      Almeno chi può si e ci liberi di questo fardello
      e faccia l'uomo libero, nella sua
      professione.concordo pienamente ci sono gia troppi fanulloni in questo paese , pero ti posso comprendere la voglia di non far niente per il resto della vita spesso ti condiziona hahahahahahahaahaaha lavoro statale = forse non si guadagnano grandi soldi (a meno che non sei un ultra raccomandato e ricopri qualche posto imporatante ) pero non si fa niente dalla mattina alla sera ho letto che ce gente che addirittura in tutti questi anni si e presentata al lavoro si e no 2 o 3 volte a settimana per 1 ora dopodiche andava a fare il suo secondo lavoro hahahahaahahahla fuga da questo paese mi sembra d obbligo
  • picard scrive:
    ebbeh...pino the washing machine
    amarezza
  • bud_87 scrive:
    Ancora mi sfugge una cosa...
    Ho notato che l'ecdl è finanzianata in buona parte dallo stato, tanto che chi ha 16 anni ti mandano a casa le informazioni e la fai a 5 euro (mi pare), nella mia scuola (ITIS) te la fanno gratis, se hai il contratto di apprendista devi fare un corso, dentro il quale fai l'ecdl (oltre al resto...). Cioè gira e rigira la fai per forza.Quello che mi domandavo... Ma perchè lo stato paga un corso per insegnare alla gente a usare un determinato prodotto (bello caretto tra l'altro...).Cioè voglio dire, che lo paghi la maicrosoft un ca..o di corso per usare i suoi ca..o di prodotti.Perchè io cittadino devo pagare delle tasse che servono per insegnare un corso per poter utilizare un daterminato (e solo quello) programma [che ricordo è un prodotto, viene venduto, non è una cosa necessaria nè fondamentale per la sopravvivenza della persona]?Sarebbe carino fare una bella petizione...
  • bandg4p scrive:
    concorso annullabile
    La richiesta di ecdl nel bando è risibile. Quel concorso può essere fatto annullare quando vuoi, visto che una ecdl non può superare un titolo di studio riconosciuto dallo stato.Fagli capire chi comanda.
  • LUcke scrive:
    Re: Si, però lavorare un pò no?
    Scusa.Stò rimbalzando sulla sedie per le str... che leggo.Il discorso è di sostenza e vedo che ti sfugge!!Fermo restando che è sicuramente importante l'esperienza lavorativa, a parità di esperienza (ZERO) può mai valere di più uno schifo di ECDL (per dementi) che una laurea in informatica ?Questa equazione la potrai comprendere anche tu!
    • Lemon scrive:
      Re: Si, però lavorare un pò no?
      - Scritto da: LUcke
      Scusa.
      Stò rimbalzando sulla sedie per le str... che
      leggo.
      Il discorso è di sostenza e vedo che ti sfugge!!
      Fermo restando che è sicuramente importante
      l'esperienza lavorativa, a parità di esperienza
      (ZERO) può mai valere di più uno schifo di ECDL
      (per dementi) che una laurea in informatica
      ?
      Questa equazione la potrai comprendere anche tu!Dipende quello che devi fare, ogni cosa va contestualizzata è ovvio. Fermo restando che il concorso in questione probabilmente è stato fatto per un'assunzione mirata, credo che a qualcuno possa fare più comodo chi ha un minimo di conoscenze pratiche piuttosto che teoriche. Poi è tutto discutibile, può esserci chi ha l'ECDL e non sa accendere un computer, però potrebbe anche essere che ci siano laureati che non sanno fare una stampa unione, quindi... di cosa parliamo?? di aria fritta!Io l'unico appunto che ho scritto a tal proposito è che piuttosto che l'ECDL avrei chiesto la certificazioen EUCIP, la prima è per gli operatori, la seconda per i professionisti. Essendo un lavoro per tecnico informatico tanto vale chiedere (come opzionale) la seconda.Di certo, e con questo chiudo, una laurea è in termini di prestigio, fatica, volontà e capacità 100000 volte più esigente di una certificazione ECDL.
  • Davide Dore scrive:
    L'ECDL è una porcata
    Da non dimenticare è che l'ecdl considerata come patente europea del computer esiste solamente in italia. Oltre a essere una assoluta porcata come tutti i corsi dove in poche ore cercano di inculcare in testa 1000 cose nuove dove ne vengono apprese 10. Personalmente continuo a astenermi dal sostenere l'esame per l'ecdl e se succedesse una cosa del genere a me state tranquilli mi porto tutti in tribunale :)
    • bla bla scrive:
      Re: L'ECDL è una porcata
      E in tribunale poi che fai, stai li 10 anni a pagare gli avvocati per poi sentirti dire che avevi ragione, ma nn avrai ne il posto ne 1 lira (si proprio lira) di risarcimento. Gli amministratori condannati continueranno a ridersela dalle loro poltrone e a ricevere il loro lauto stipendio garantito.
      • A S scrive:
        Re: L'ECDL è una porcata
        È proprio grazie ai qualunquisti come te che questo paese sta affondando come tutti vedono. Invece, perchè non si rivolge alle associazioni dei consumatori che gli danno l'assistenza legale (quasi) gratuita?
        • bla bla scrive:
          Re: L'ECDL è una porcata
          perchè il problema non è nella legalità ma nella sanzione. A questi comportamenti illeciti non segue una sanzione adeguata o comunque l'applicazione della medesima è molto lontana nel tempo e non costituisce un precedente ottimale che funga da deterrente per la continuazione di simili comportamenti. Non è il qualunquismo a uccidere l'italia ma la tendenza del parlamento (il pesce puzza dalla testa) a emanare leggi senza sanzione. L'Italia è l'unica tra le nazioni europee e forse l'unica nazione al mondo dove se si commette un reato si ha la certezza di essere scoperti ma anche quella di rimanere impuniti (a meno che non si è proprio polli).
      • Alessandro Aprile scrive:
        Re: L'ECDL è una porcata
        No, si sentirebbe dire alla fine che aveva torto.Perché in questo caso avrebbe torto, a dire che c'è stato un abuso. punto.
    • Alfredo Amato scrive:
      Re: L'ECDL è una porcata
      L'ECDL è l'ennesima truffa all'italiana nata per alimentare quei pseudo centri di formazione che vivono sulle spalle dei finanziamenti pubblici.VIVA L'ITALIA!!!
  • xWolverinex scrive:
    Perdonalo signore perche' non sa'...
    .. come vengono fatti questi concorsi. Ti spiego.a) c'e' un amico di qualcuno che vuole un lavorob) quel qualcuno dice "dammi il tuo curriculum vitae"c) sulla base di quel curriculum si estrapolano le caratteristiche del concorsod) casualmente l'amico di quel qualcuno rispondera' perfettamente a tutti i requisiti in modo di avere il punteggio piu' alto possibilee) l'amico di quel qualcuno ha il lavoro.Soprattutto quando sono concorsi per un solo posto.
    • bla bla scrive:
      Re: Perdonalo signore perche' non sa'...
      Quoto in pieno. Peraltro ciò lo si fa anche quando in ballo c'è più di un posto. Da che mondo è mondo i concorsi pubblici sono TUTTI taroccati e quelli privati sono taroccati 2 volte. Svegliaaaaaa!!!!! L'università e gli universitari vivono nel mondo delle nuvole, pensano che SOLO studiando si aprono tutte le porte.. tranne poi sbatterci contro le corna. In italia da che mondo è mondo se nn conosci qualcuno le cose sono 2.- Continui a leccare il culo dei tuoi professori per aspirare a fare l'assistente e poi la carriera universitaria- Ti apri una attività in proprio (però poi devi leccare il salatissimo culo dei politici).
  • Enrico Palermitan o scrive:
    Il concorso non è valido
    In realtà grazie al fatto che hai certificato tutto quello che racconti, ti basterebbe un ricorso al TAR per far annullare il concorso, vista la quantità enorme di vizii procedurali che presenta.In pratica poi, se non sei interessato ovviamente non conviene, ma se tu in realtà fossi interessato, facendo ricorso tramite un avvocato, il concorso verrà sicuramente annullato.In bocca al lupo.
    • bla bla scrive:
      Re: Il concorso non è valido
      Il concorso viene annullato per tutti quei vizi?.... Verissimo ma:-) chi l'ha vinto viene comunque preso (e si tratta di un posto di 1 mese)-) il contenzioso che si aprirà durerà non meno di 5 anni-) il risarcimento sarà comunque minimo e non comporterà l'assunzione del ricorrente-) gli amministratori che hanno lanciato il bando con quei vizi non verranmno affatto puniti (anzi faranno carriera).-) il ricorrente si farà una brutta reputazione in ambito comunale e anche a livello di impresa privata (se sanno che è un cacacazzi non vorranno assumerlo neanche gratis).Risultato i concorsi saranno più taroccati di prima.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Il concorso non è valido
      Uno dei più gravi problemi italiani è il fatto che la gente non denuncia mai! Tutti si lamentano ma "è così che va". Ma col cavolo!Denunciate SEMPRE! Potete solo guadagnarci!E la "cattiva reputazione" suggerita da qualcuno è una minchiata, perchè il datore di lavoro non è tenuto a sapere le cause in corso che ho, nè sarò certo io a dirglielo!!! Anzi, lo denunci pure per violazione delle privacy, se per pura teoria, scandagliasse qualcuno in giro a controllare la tua vita!
  • Andrea scrive:
    Mi rifiuto di crederci
    sono uno studente informatico di un'istituto tecnico di bari e sono sconvolto da quanto ho appena letto. Io ho la possibilità di conseguire questa certificazione(ECDL) ma l'ho rifiutata con tutto me stesso in quanto anche i miei professori, molto affermati nel campo, me l'hanno sconsigliata. Ormai è una realtà questa, la "patente europea" non serve a niente anzi serve solo come oggetto di vanto da parte di persone che al giorno d'oggi non sanno ancora usare un computer...viviamo ormai in un mondo in cui anche se sei un genio riescono a farti sentire una persona qualunque....dopo aver visto come le mie amiche di classe hanno conseguito l'ECDL sono rimasto basito ma ancor di più scioccato da come, pur non conoscendo alcuna nozione di internet o di semplici applicazioni per il computer, grazie all'aiuto dei professori hanno conseguito questo titolo al meglio...dunque mi fermo qui perchè sono molte le cose che potrei aggiungere, ma sapere che un giorno dopo aver conseguito una laura potrei essere surclassato da questa gente...bhè ragazzi avete ragione voi io vado in america!! questo paese non è degno di ricevere il mio aiuto....grazie un saluto a tutti ciao
    • Seprano Antonio scrive:
      Re: Mi rifiuto di crederci
      Ti quoto, e aggiungo che fosse per me, TOGLIEREI punti a chi ha l'ECDL ed ha fatto studi tecnici. Cioè per me un programmatore/tecnico/analista che possiede ANCHE le ECDL, è da crocifiggere di spalle al muro...
      • Pokayoke scrive:
        Re: Mi rifiuto di crederci
        E' il motivo per cui io non ho nemmeno mai lontanamente pensato di farla!Se io leggessi il curriculum di un laureato in informatica o simile, che ha preso dopo la laurea l'ECDL cestinerei il curriculum a priori!!!Se l'ha presa prima vabbè... errori di gioventù.Ma se l'ha presa dopo essersi laureato per me significa che quella persona non ha capito veramente una mazza di quello che stava studiando e non sapeva fare un copia-incolla quando si è laureato....ma a quanto pare può significare anche che semplicemente non voleva precludersi la possibilità di fare un concorso pubblico... mah...
        • codroipo scrive:
          Re: Mi rifiuto di crederci
          - Scritto da: Pokayoke
          E' il motivo per cui io non ho nemmeno mai
          lontanamente pensato di
          farla!
          Se io leggessi il curriculum di un laureato in
          informatica o simile, che ha preso dopo la laurea
          l'ECDL cestinerei il curriculum a
          priori!!!
          Se l'ha presa prima vabbè... errori di gioventù.
          Ma se l'ha presa dopo essersi laureato per me
          significa che quella persona non ha capito
          veramente una mazza di quello che stava studiando
          e non sapeva fare un copia-incolla quando si è
          laureato.

          ...ma a quanto pare può significare anche che
          semplicemente non voleva precludersi la
          possibilità di fare un concorso pubblico...
          mah...magari l'ha presa semplicemente perché s'è rassegnato alla mafietta italiana, dopo anni di brutte esperienze.
  • Old Babbion scrive:
    Facciamo una bella cosa.
    Lasciamo che tutte le capre ignoranti (e spesso pure maleducate, salvo lodevoli eccezioni) d'Italia si imboschino nella PA (chi ha detto "già fatto"?).Poi, quando sono belli sicuri del loro posto fisso e che i poveri scemi, operai, impiegati privati e lavoratori autonomi, si faranno un qlo così e andranno in pensione col 40% per garantire loro stipendio e baby-pensione, ce ne andiamo tutti all'estero e li lasciamo col qlo per terra.In Italia ci torniamo come turisti, altro che spennarci con le tasse e farci fregare i NOSTRI contributi per far star bene loro, se gli andrà bene gli allungheremo un "bakshish" se ci portano le valigie.Aggiungerei una cosa, non stupiamoci se a parità di pressione fiscale la Francia funziona e l'Italia è un pozzo senza fondo che brucia il denaro pubblico dando in cambio servizi infimi: in Francia la scuola di pubblica amministrazione è PIU' difficile dei normali corsi di istruzione superiore, altro che ECDL.
    • Alfredo Amato scrive:
      Re: Facciamo una bella cosa.
      Andare all'estero??? Già fatto!!!! E in Italia non metterò più piede finchè ci saranno questi delinquenti ignoranti al potere.Le aziende italiane vivono su legami mafiosi e tangentizi. Chi nega ciò è parte integrante del sistema..oppure non ha mai lavorato!
      • dh3x scrive:
        Re: Facciamo una bella cosa.
        - Scritto da: Alfredo Amato
        Andare all'estero??? Già fatto!!!! E in Italia
        non metterò più piede finchè ci saranno questi
        delinquenti ignoranti al
        potere.
        Le aziende italiane vivono su legami mafiosi e
        tangentizi. Chi nega ciò è parte integrante del
        sistema..oppure non ha mai
        lavorato!bravissimo forse al nord nn lo si nota tanto ma al sud è evidentissimo e la cosa grave che nessuno fa niente tutti lo prendono in c..o e ne se sono pure felici .... mah che nazione ... senza parole
    • dh3x scrive:
      Re: Facciamo una bella cosa.
      - Scritto da: Old Babbion
      Lasciamo che tutte le capre ignoranti (e spesso
      pure maleducate, salvo lodevoli eccezioni)
      d'Italia si imboschino nella PA (chi ha detto
      "già
      fatto"?).
      Poi, quando sono belli sicuri del loro posto
      fisso e che i poveri scemi, operai, impiegati
      privati e lavoratori autonomi, si faranno un qlo
      così e andranno in pensione col 40% per garantire
      loro stipendio e baby-pensione, ce ne andiamo
      tutti all'estero e li lasciamo col qlo per
      terra.
      In Italia ci torniamo come turisti, altro che
      spennarci con le tasse e farci fregare i NOSTRI
      contributi per far star bene loro, se gli andrà
      bene gli allungheremo un "bakshish" se ci portano
      le
      valigie.


      Aggiungerei una cosa, non stupiamoci se a parità
      di pressione fiscale la Francia funziona e
      l'Italia è un pozzo senza fondo che brucia il
      denaro pubblico dando in cambio servizi infimi:
      in Francia la scuola di pubblica amministrazione
      è PIU' difficile dei normali corsi di istruzione
      superiore, altro che
      ECDL.quotone !!!!!qui in famiglia gia stiamo pensando di trasferirci tutti in belgio....
  • Seprano Antonio scrive:
    Fargliela pagare
    E com'è andata a finire? Io al posto tuo mi sarei rivolto ad un legale e avrei mandato loro una "lettera" in cui facevo presente la "non legalità del titolo ECDL" e che una laurea (o due!!!) debbano valere come punteggio. A volte basta soltanto una lettera da parte di un legale per far avere un sobbalzo anche al c..o di questa gentaglia che organizza i concorsi.
  • MeX scrive:
    stupido lui...
    ...se fai un concorso pubblico... sai che devi averla...Allora Shumacher può guidare senza patente perchè è un "pluricampione" di F1?:)
    • Mauro scrive:
      Re: stupido lui...
      Se la patente non fosse un titolo legale, ma solo un diplomino che attesta che sai guidare, sì. Nessuno potrebbe, in quel caso, multare Michael perché non ha buttato tempo della sua vita a fare una cosa inutile.
    • Alberto scrive:
      Re: stupido lui...
      - Scritto da: MeX
      ...se fai un concorso pubblico... sai che devi
      averla...
      Allora Shumacher può guidare senza patente perchè
      è un "pluricampione" di
      F1?

      :)Nei mondiali 125/250 ci sono piloti senza patente della moto. Con la moto superano i 200/250
      • MeX scrive:
        Re: stupido lui...
        - Scritto da: Alberto
        - Scritto da: MeX

        ...se fai un concorso pubblico... sai che devi

        averla...

        Allora Shumacher può guidare senza patente
        perchè

        è un "pluricampione" di

        F1?



        :)

        Nei mondiali 125/250 ci sono piloti senza patente
        della moto. Con la moto superano i
        200/250infatti! perchè circolano in un circuito "privato"Il mio esempio era ribaltato, se Valentino Rossi non ha la patente A non può guidare una moto sulla strada!
    • iceman81 scrive:
      Re: stupido lui...
      e tu ti fideresti piu` di schumacher senza patente o di un neopatentato come istruttore di guida ?
      • MeX scrive:
        Re: stupido lui...
        un neopatentato di sicuro è più utile, sai in città non ci sono chicane, corsie dei box e safety car... meglio qualcuno che ti spiega come fare inversione e i cartelli :)
        • iceman81 scrive:
          Re: stupido lui...
          non sono d'accordo. chi insegna dovrebbe essere il piu' qualificato possibile. se poi uno vuole insegnare anche se sarebbe capace di fare ben altro e' una sua scelta, ma non lo si puo' penalizzare per questo. ne' tantomeno si puo' considerare un laureato in informatica peggio di uno che ha ecdl e basta. e' semplicemente ridicolo...
          • MeX scrive:
            Re: stupido lui...
            io faccio il webmaster da più di 6 anni... e non sarei assolutamente in grado di spiegare ad usare World ed Excell
          • iceman81 scrive:
            Re: stupido lui...


            e non sarei assolutamente in grado di spiegare ad usare World ed

            Excellnon ho dubbi visto che non sai neanche come si chiamano i programmi in questione. rimane il fatto che l`ecdl e` uno schifo e il fatto di considerarla meglio di una laurea e` una porcheria tutta italiana.
          • MeX scrive:
            Re: stupido lui...
            - Scritto da: iceman81


            e non sarei assolutamente in grado di spiegare
            ad usare World ed


            Excell

            non ho dubbi visto che non sai neanche come si
            chiamano i programmi in questione. rimane il
            fatto che l`ecdl e` uno schifo e il fatto di
            considerarla meglio di una laurea e` una
            porcheria tutta
            italiana.come hanno scritto altri era ben evidenziato nel testo del concorso che l'ECDL era titolo preferenziale!Se uno è abbastanza cocciuto da laurearsi dovrebbe essere in grado di leggere un testo e capire il significato di quello che legge :)Ad esempio per fare l'animatore in un campo estivo devi avere un Diploma (qualsiasi diploma) se arriva a chiedere il posto uno che ha 3 figli e tiene a bada 2 nipoti ogni giorno e ne sà un sacco sui bambini non può fare l'animatore.
  • Andrea scrive:
    Sconcertante!!
    Davvero sconcertante!!!Poi ci domandiamo perchè l'Italia va male....Davvero non ci posso credere!!!Forse perchè alle aziende fanno + comodo degli individui che hanno conseguito l'ECDL e ripetono quello che sanno fare in modo meccanico anche se non sanno quello che fanno prendendo 4 volte meno di un laureato in informatica che però potrebbe portare delle innovazioni....Ci credo che l'Italia va male!!!!Se continuano ad esistere aziende che non puntano sulla cultura, ma solo a fare soldi subito....E' dura!Saremo sempre il fanalino di coda in qualsiasi settore!!!E i geni che escono dai nostri atenei sbarcheranno immediatamente in america o in qualche paese dove la cultura e le innovazioni vengono considerate un pò più di quanto non venga fatto in Italia.....Senza parole!
  • ubba scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    - Scritto da: santaritasa ccascia

    Ti faccio un esempio affine. Al comune serve un

    elettricista. Si presenta un ing. elettrico. Tu

    l'assumeresti? Io no, e ti sfido a scegliere un

    ingegnere elettrico appena laureato al posto di

    un vero elettricista per farti fare l'impianto

    elettrico di casa. Ce lo vedo a bucare muri,

    tirare cavi, mettere interruttori magnetotermici

    dopo che per 3/5 anni ha fatto solo esercizi su

    carta e poco più, e quel poco più non riguarda

    certo fare l'elettrricista. Per carità, qualche

    neo ing. bravo a fare questi lavori ci sarà, ma

    la laurea non certifica questo, al massimo una

    certa predisposizione...

    gia come una certa predisposizione di qualcuno a
    sparare cazzate ma non e' certo il tuo caso
    no?Staresti dicendo che se a te serve un elettricistaper dei lavori in casa, cerchi un neolaureato ining. elettronica?Ha ragione il tizio sopra, ha fatto un esempioperfettamente calzante, e tutto quello che sai faretu è rosicare...
  • Andrea scrive:
    Sconcertante!!
    Davvero sconcertante!!!Poi ci domandiamo perchè l'Italia va male....Davvero non ci posso credere!!!Forse perchè alle aziende fanno + comodo degli individui che hanno conseguito l'ECDL e ripetono quello che sanno fare in modo meccanico anche se non sanno quello che fanno prendendo 4 volte meno di un laureato in informatica che però potrebbe portare delle innovazioni....Ci credo che l'Italia va male!!!!Se continuano ad esistere aziende che non puntano sulla cultura, ma solo a fare soldi subito....E' dura!Saremo sempre il fanalino di coda in qualsiasi settore!!!E i geni che escono dai nostri atenei sbarcheranno immediatamente in america o in qualche paese dove la cultura e le innovazioni vengono considerate un pò più di quanto non venga fatto in Italia.....Senza parole!
  • Fabrizio Rapelli scrive:
    Patentino Microsoft per l'uso del pc
    l' ECDL è una truffa firmata microsoft. E non credo di aver bisogno di nessuna prova per poterlo affermare. Dei corsi su come usare i pacchetti microsoft son segno di regime, non di istruzione informatica.Che schifo.La commissione non conosce sicuramente la differenza tra un mouse e una sedia. Come possiamo lamentarci?
    • caro rapelli scrive:
      Re: Patentino Microsoft per l'uso del pc
      - Scritto da: Fabrizio Rapelli
      l' ECDL è una truffa firmata microsoft. E non
      credo di aver bisogno di nessuna prova per
      poterlo affermare. Dei corsi su come usare i
      pacchetti microsoft son segno di regime, non di
      istruzione
      informatica.


      Che schifo.

      La commissione non conosce sicuramente la
      differenza tra un mouse e una sedia. Come
      possiamo
      lamentarci?come diciamo noi il problema si trova tra la sedia e la tastiera :D
    • poiuyt scrive:
      Re: Patentino Microsoft per l'uso del pc

      l' ECDL è una truffa firmata microsoftgià, peccato che si ottenga anche con sware open sourceinformarsi no eh? pare brutto?
  • Alfredo Amato scrive:
    Testa pensante??? AHI AHI AHI!!!
    Ciao Davide,lavoro da oltre 10 anni nel settore IT e ti posso assicurare che quello che ho visto e vissuto va ben oltre l'immaginazione.Ora non mi sento di raccontare la mia storia ma forse un giorno lo farò e allora ci armeremo tutti di scarpe con punta di ferro e molti culi piangeranno!!!Comunque dobbiamo dire ancora una volta grazie alla politica (non è una questione di destra o sinistra, non esistono più!) e a questi quattro pseudocapitalisti mafiosi che stanno trasformando un paese dalle potenzialità straordinarie in una repubblica delle banane.Purtroppo vale un principio molto semplice (la vicenda di Fazio e la Banca d'Italia confermano): Nessun capo o uomo di potere ammetterebbe la propria deficienza o delinquenza e si "suiciderebbe" per il bene della collettività.Ora preferisco lasciare perdere...ma presto mi farò vivo...forse è meglio che ci diamo una mossa ;)Ciao a tutti
  • Francesco scrive:
    Per diventare di ruolo
    é inconcepibile come per diventare insegnante di ruolo un laureato in ingegneria meccanica con 110 e lode debba sostenere nuovamente gli stessi esami per l'abilitazione!!!
    • a me non pare strano scrive:
      Re: Per diventare di ruolo
      - Scritto da: Francesco
      é inconcepibile come per diventare insegnante di
      ruolo un laureato in ingegneria meccanica con 110
      e lode debba sostenere nuovamente gli stessi
      esami per
      l'abilitazione!!!a me pare giustovoglio dire se devi andare a insegnare elettronica e sei meccanico a me pare piu' che giusto
    • Alias scrive:
      Re: Per diventare di ruolo
      - Scritto da: Francesco
      é inconcepibile come per diventare insegnante di
      ruolo un laureato in ingegneria meccanica con 110
      e lode debba sostenere nuovamente gli stessi
      esami per
      l'abilitazione!!!Il mondo della scuola è uno schifo, non soo per l'ECDL ma anche per la necessità della ssis (o come cavolo si chiama). In pratica da quando le università hanno autonomia amministrativa (= meno soldi dallo stato) è stat resa obbligatoria una "scuola" di specializzazione alla modica cifra di 1400-1600 euro l'anno per seguire dei corsi barzelletta che non servono a nessuno se non ad "archiviare" ricercatori e docenti stanchi di "lavorare".
  • gigetto scrive:
    lo stesso anche a bolzano
    con la stessa motivazione, anche a bolzano non mi hanno ahimè preso come insegnante serale di computergrafica in una scuola (mia professione dal 1988) perché non ero in possesso della certicazione adobe.
  • Mauro scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    Il paragone con l'elettricista è ridicolo. ECDL lo consegue un raggazzo delle medie senza studiare. Non certifica un bel niente. La signora che abita di fianco a me lo ha fatto perché richiesto dal suo lavoro e non sa nemmeno accenderlo un PC. Infila un cavo USB nella presa ethernet del modem di Alice e non capisce perché non funziona...eppure ha quella certificazione inutile. Come scrivevo in un altro post io l'ho conseguita 5 anni fa, alle superiori, dando 7 esami in un pomeriggio senza nemmeno sapere quale fosse il syllabus degli esami. Sono cose talmente banali che una persona che usa un computer anche solo per navigare un ora ogni pomeriggio non può non sapere.Altro che elettricista. Il paragone giusto è questo:- il signore che ha presnetato domanda è un Ing. Elettrico- la qualifica richiesta era "sapere attaccare una spina alla presa a muro senza fulminarsi"e non lo hanno preso perché non è detto che un Ing. Elettrico lo sappia fare..
  • porcacchia scrive:
    caro collega purtroppo e' cosi
    Siamo di fronte al solito problema: La cecita' delle commissione che applica (un po' per palese ignoranza del settore, un po' per una paura terribile di qualche ricorso al TAR) le regole di ammissione dei titoli per il concorso. Ovviamente si suppone che chi abbia una laurea in Informatica, sappia usare correttamente il computer dato che ha passato almeno 3 anni davanti al computer. Ma questo problema si riflette inevitabilmente su una mancanza totale da parte di parecchie commissioni esaminatrici dei concorsi delle pur minime conoscenze di tale settore. Nella PA chi gestisce questi concorsi viene normalmente da settori completamente diversi, e applica pedissequamente le regole che qualcuno ha scritto, senza riflettere minimamente in modo flessibile che un' laureato ovviamente conosce le basi dell'informatica (descritte nella ECDL). Ma siamo in Italia. Senza contare poi, che esiste la malafede ognitanto, e si applica pedissequamente delle regole per favorire qualche candidato. Ballaro' fu duro insegnante per tutti noi con questo reportage ahime' http://www.youtube.com/watch?v=j6CTCZ0lrxU.Come diceva Dante: "Ahi serva Italia di dolore ostello, Nave sanza nocchiero in gran tempesta, non donna di province, ma bordello".Ti auguro un futuro brillante e che tu abbia cio' che desideri.Per l'italia ancora per chi vive e' lavora li' l'unica speranza e quella che gli informatici si sveglino in tempo
  • Marco B. scrive:
    Stai tranquillo
    Stai tranquillo, uno come te tra qualche annetto piscera' in testa agli ignoranti che hanno stabilito l'assegnazione del punteggio a questo concorso.Posso darti un suggerimento? Quando diventerai il loro responsabile mandali a zappare la terra.
  • Tha Vix scrive:
    Mi sembra corretto
    Un laureato in medicina non necessariamente può fare l'infermiere.Sono altresì convinto che un laureato in informatica potrebbe benissimo non conoscere il pacchetto office e lavorare con altri sistemi unix, linux ed essere preparatissimo in altre cose.Concordo che l'ecdl è una sola, ma non ritengo che un laureato in informatica sia necessariamente esperto in pacchetti office. Ho degli amici che sono laureati in informatica e sanno pochissimo di office, molto meno di uno che ha fatto il corso ECDL e non sanno neanche fare uno stampa unione.
    • frank zappa scrive:
      Re: Mi sembra corretto
      Ma secondo te ci vuole il diploma per fare quello che ti insegnano per l'ECDL?No, dico, ma hai mai preso parte a qualche lezione?
    • gigetto scrive:
      Re: Mi sembra corretto

      Ho degli amici che sono laureati in informatica e
      sanno pochissimo di office, vedi che così autocertificano le loro conoscenze. io, a.e., lo userei come proprio parametro per le assunzioni.sai usare office? hai l'ecdl? giochi te la cavi con pauerpoin? si a entrambe o a una delle 3? pussa via! non ti assumo (sto cercando informatici, non segreterie).
      • Alessandro Aprile scrive:
        Re: Mi sembra corretto
        gigetto said:"sai usare office? hai l'ecdl? giochi te la cavi con pauerpoin? si a entrambe o a una delle 3? pussa via! non ti assumo (sto cercando informatici, non segreterie)."Accidenti, scusate lo sfogo ma una volta per tutte: non lasciatevi prendere dall'emozione di fronte alla notizia eclatante come un qualunque (pseudo)giornalista, ma leggete e capite!Il comune CERCAVA APPUNTO UN SEGRETARIO! non un informatico!istuttore = segretario che istruisce le pratiche = letteralmente, _passacarte_.Quindi l'affermazione di gigetto si ribalta in:sai scrivere office da zero?(e a che mi serve?) non hai l'ecdl? non puoi _dimostrare_ che giochi te la cavi con pauerpoint? si a entrambe o a una delle 3? Allora sei una rogna! pussa via! non ti assumo (sto cercando segreterie, non informatici).mi dispiace per l'autore del post e per quanti hanno sentito battere il cuore di fronte ad un'apparente chiaro esempio di malcostume, ma per quanto la si guardi, questa è una non-notizia:la "notizia" sarebbe che abbiamo un sistema burocratico che tende a impedire, fra le altre cose, che chi è qualificato per determinati compiti non sia impiegato in mansioni non quaificate.E Deo Gratias! preferireste il contrario??tralasciando la burocrazia, Sinceramente, se voi foste capo sez personale della Bindi, assumereste un famoso chef che ne ha fatto rcihiesta per tirare la leva che butta l'impasto nelle forme delle torte alla _catena di montaggio_, con decine di ragazzi non qualificati ma volenterosi e magari bisognsi che aspettano davanti alla porta?? Davvero?? e perché co i "gompiuter" dev'essere diverso? Per tirare la leva, cos'ha in piu il vissani di turno?? (ricordate, passacarte, no informatico...)Quindi si, m spiace, davide c, non sei particolarmente qualificato per fare il passacarte. e meno male l'hai fatto per scherzo...PS: scusate la lunghezza...
    • Mauro scrive:
      Re: Mi sembra corretto
      Io non ho mai usato M$ office perché non utilizzo Windows, eppure ho conseguito ECDL 5 anni fa senza studiare nulla, senza nemmeno sapere cosa c'era da sapere...Sinceramente usare una GUI è una scemenza paragonabile a saper cambiare l'ora al videoregistratore o accendere il forno impostando la temperatura giusta. Per prendere ECDL non servono competenze di nessun genere, serve essere un umano capace di leggere e utilizzare un mouse.
    • Banana joe scrive:
      Re: Mi sembra corretto
      - Scritto da: Tha Vix
      Un laureato in med cina non necessariamente può
      fare
      l'infermiere.Si' ma quando sei a lavorare come infermiere hai sempre a disposizione il medico. Allo stesso modo l'azienda che si riempie di ECDLlati avra' sempre bisogno della stampella di M$ e assistenza. Del resto, sono affari (che se ne vanno) loro.
    • Italianista scrive:
      Re: Mi sembra corretto
      - Scritto da: Tha Vix
      Un laureato in medicina non necessariamente può
      fare
      l'infermiere.

      Sono altresì convinto che un laureato in
      informatica potrebbe benissimo non conoscere il
      pacchetto office e lavorare con altri sistemi
      unix, linux ed essere preparatissimo in altre
      cose.

      Concordo che l'ecdl è una sola, ma non ritengo
      che un laureato in informatica sia
      necessariamente esperto in pacchetti office. Ho
      degli amici che sono laureati in informatica e
      sanno pochissimo di office, molto meno di uno che
      ha fatto il corso ECDL e non sanno neanche fare
      uno stampa
      unione.Si, ma cazzo!!! Ci vogliono un paio di settimane per imparare ad usare decentemente office!!! E questi l'impiegato lo assumono per sempre (40 anni). Bisognerebbe avere un minimo piu' di lungimiranza.PSAnche se poi non è detto sia corretto assumere una persona "troppo qualificata", perchè potrebbe non voler fare quel lavoro ritenendolo squalificante.
  • Miles scrive:
    l'ecdl è una truffa
    è solo fuffa, fumo negli occhi buttato per togliersi il peso di dire se uno sa fare qualcosa con i pc o no ma non certifica proprio un bel niente, molti ecdlellati sono capre incredibili! (e comunque non ha nessuna attinenza con il SAPER INSEGNARE!!!)
  • Informatico Anziano scrive:
    Sapere != saper fare
    Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con diploma di terza media ti assicuro che c'è una bella differenza tra sapere e saper fare.Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un algoritmo migliore ma un corso pratico (di poche ore) vale ben tanti anni di studi. Ancora oggi devo spiegare ai neolaureati come funzionano i computer perché "in teoria" lo sanno ma nella pratica no.
    • PIppus scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con
      diploma di terza media ti assicuro che c'è una
      bella differenza tra sapere e saper
      fare.Questo è certo... tanta gente con ottimi titoli difetta di qualsiasi tipo di esperienza pratica.
      Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un
      algoritmo migliore ma un corso pratico (di poche
      ore) vale ben tanti anni di studi. Ancora oggi
      devo spiegare ai neolaureati come funzionano i
      computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica
      no.Questo proprio no... con tutto il rispetto non credo che si possano assimilare dei "corsetti" in cui insegna ad aprire un file con Word a degli studi veri, che permettono di sviluppare una forma mentis da completare poi con l'esperienza sul campo.my 2 cents
    • Andrea Palaia scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      Mi meraviglio che proprio un informatico con tanta esperienza consideri il corso ECDL in qualche modo formativo. Si tratta di un corso progettato per dare l'impressione di sapere usare software Microsoft, che c'è di formativo in questo? Posso testimoniare per esperienza diretta che chi fa un corso del genere non è assolutamente in grado di usare un computer, al massimo ha imparato che per scrivere deve cliccare l'icona con su scritto "WORD". E se trovasse un computer con installato OpenOffice? Dovremmo inventare una nuova patente?
      • martino scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        L'ECDL prevede tre modalità, a scelta dell'utente:Microsoft Office + Windows, OpenOffice + Windows, OpenOffice + Linux.
    • un amico scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con
      diploma di terza media ti assicuro che c'è una
      bella differenza tra sapere e saper
      fare.
      Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un
      algoritmo migliore ma un corso pratico (di poche
      ore) vale ben tanti anni di studi. Ancora oggi
      devo spiegare ai neolaureati come funzionano i
      computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica
      no.ora avete capito perche' ci pagano quattro soldi?se qualcuno ritiene che un tizio (con tutto rispetto parlando) con la terza media puo' fare il nostro stesso lavoro come facciamo a chiedere che una persona venga pagata per la propria professionalita'?Scusa se te lo dico ma sinceramente non ti vedo un' eccelso esempio da presentare alla comunita' informatica!
    • Mauro scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      AhahahahahhIo sono Ingenere in Informatica da un anno, ho il titolo ECDL, ma non certo fatto all'univerità...l'ho conseguito alle scuole superiori, in quarta, facendo i 7 "esami" in 3 ore o poco più durante un pomeriggio in cui non avevo niente di meglio da fare che buttare quelle 100 mila lire per quell'inutile pezzo di carta.Sarà pure vero che sapere è diverso da saper fare, ma avere una certificazione ECDL significa semplicemente saper accendere il pc, spegnere il pc e premere quattro pulsanti a caso.
    • benedtictus XVI scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con
      diploma di terza media ti assicuro che c'è una
      bella differenza tra sapere e saper
      fare.se tu con la terza media ti ritieni un informatico, allora io siccome ho fatto il catechismo posso ritenermi papa? :D
      • Truelies scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        - Scritto da: benedtictus XVI
        - Scritto da: Informatico Anziano

        Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con

        diploma di terza media ti assicuro che c'è una

        bella differenza tra sapere e saper

        fare.
        se tu con la terza media ti ritieni un
        informatico, allora io siccome ho fatto il
        catechismo posso ritenermi papa?
        :DMitico come non quotarti!!!
    • cp7 scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      Sono già diverse volte che sento commenti del genere e lascio perdere...Ne ho conosciuti tanti di informatici con la 'terza media', che sono fermamente convinti di essere bravi informatici solo perché i loro programmi girano (che a me sembra il minimo).Il meglio di loro lo danno quando vengono messi a fare da tutor a qualche neo laureato neo assunto. Siccome hanno buone competenze di dominio al contrario del neo laureato (es sanno come funziona la contabilità), pensano di essere i più bravi in tutto.Poi succede sempre che dopo un paio di mesi anche il neo laureato ha imparato la contabilità e comincia a mettere le mani nel lavoro del tutor, e subito dopo nei propri capelli.Ho impiegato settimane per far capire cosa fosse la programmazione ricorsiva, come si strutturassero i dati di una distinta base per accedervi in maniera semplice (all'università non insegnano cos'è una distinta base, ma appena ne vedi una capisci che è un albero e ti vengono in mente tutti gli algoritmi per maneggiarli).Per qualunche problema si inventano soluzioni pittoresche perché si ignorano le tecniche di base di risoluzione di quel tipo di problema, ampiamente studiato dalla comunità scientifica.Sarebbe l'ora di finirla con questa disputa, e riconoscere ad ognuno le proprie conoscenze, soprattutto perché le conoscenze pratiche da sole non bastano, e viceversa.
      • tomlnx scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        d'altronde chi si basa solo sull'esperienza non credo abbia mai sentito il concetto di pattern, figuriamoci quello di design pattern... e ogni volta cerca di risolvere un problema come se fosse una cosa nuova e straordinaria, per la serie: "azz... e adesso che mi devo inventare!" :o :o :o(a meno che il tizio in questione, anzi l'inventore :o, non sia uno che si ricordi tutte le soluzioni "scoperte" precedentemente da lui)Vai a lavorare, ma in altro settore! :D
      • zomas scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        - Scritto da: cp7
        Ne ho conosciuti tanti di informatici con la
        'terza media', che sono fermamente convinti di
        essere bravi informatici solo perché i loro
        programmi girano (che a me sembra il
        minimo).Ma essere "informatici", solo perché ho messo le mani su IDE e HW per 20 anni non e'come dire che solo perche' faccio il macellaio da oltre 20 anni sono veterinario? (rotfl)Il buon caro e vecchio reato di usurpazione di titolo e onori( art. 498 c.p.)?
    • Banana joe scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      Da persona con ampia esperienza pratica su win macOS, OSX, Linux su x86, powerpc e con qualche esamino di informatica dato qua e la', posso dirti che saper fare != sapere.Il bel tipino colla sua patente, che sa come usare word ed excel (cosa che in effetti puo' sfuggire a un informatico plurilaureato trattandosi di applicazioni che non sanno dove stia di casa la consistenza e l'usabilità - provare a fare una semplicissima stampa unione per credere) quando esce una nuova versione, o se deve stampare un log del server linux che gestisce la posta, è fottuto. L'informatico no.Avessi un'azienda considererei l'informatico sopra il patentato ECDL fino a prova contraria.Ovviamente nel contesto dei concorsi pubblici probabilmente i peones possono anche farsi l'ECDL ma rimangono peones, non conta ne' sapere ne' saper fare, come questo episodio porta a pensare.
      • Andrea scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        Certo!!!Ma lasciali parlare.....quello che ha scritto questo commento è sicuramente uno di quelli che fa le sue "stampa" in modo meccanico. Cavolo....lui sa a memoria che se vai a cliccare su "Salva con nome" ti apre un form grazie alla quale puoi salvare il file con nome....cavolo che culo!!!Beato lui che sa fare ste cose a memoria...peccato che certi programmi noi informatici siamo in grado di crearceli da zero....e imparare meccanicamente come si fa una stampa unione non è certo come crearsi un editor di testo!Cavolo...è la stessa differenza che c'è tra l'operaio che sta in fabbrica e fa le solite cose in modo meccanico e l'artigiano che invece si fa tutto da solo e usa la testa!!!....forse la gente prima di parlare dovrebbe seguire qualche lezione all'università e poi si accorgerebbe che è "leggermente" diverso da un corso di 60 ore per imparare a usare word...E tra l'altro l'ECDL viene usato esclusivamente con office....E se un giorno (spero molto prossimo) office e tutta la microsoft dovesse lasciare il campo all'open-source?o a qualcun'altro che ha avuto più fortuna di loro?quelli che han conseguito l'ECDL sono per la via...i laureati (e in parte anche i periti informatici) non saranno mai per la via...perchè sono al di sopra di tutto questo!
    • ultrastudio scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      Il titolo e l'idea di base è anche giusto, ma il "succo" (ed alcune critiche che ti hanno mosso) sono sbagliate.Anch'io ritengo che Sapere e Saper Fare sono due cose differenti che non coincidono necessariamente, ma dovendo valutare un curriculum non considererei alcun corso professionale/pratico come esperienza di "Saper Fare": tutt'altro.L'ECDL è un'attestazione del tutto inutile: i corsi non sono affatto "formativi", ma progettati solo per superare lo specifico esame (o modulo), sono corsi gestiti generalmente da privati o da strutture inadeguate, troppi titolati ECDL hanno delle conoscenze infime dell'uso del computer. Per giunta, spesso si incontrano titolati che hanno comprato l'esame.Faccio il grafico da quasi 11 anni ormai, e m'hanno sempre insegnato, in tutti i colloqui che il portfolio ed il book sono molto più importanti del curriculum. Ho scavalcato laureati in architettura e diplomati di belle arti, perché dimostravo una produttività che loro non avevano: io avevo l'esperienza del fare, ma non in virtù dei corsi, ma in virtù della "gavetta in bottega".Insomma: il pezzo di carta (qualuque esso sia) è solo puramente indicativo e va sempre considerato con beneficio d'inventario. Nel mondo del lavoro conta ben altro.Per concludere il discorso sull'ECDL: a noi italiani piace tutto quello che è burocrazia applicata perché ci abituano ad adorare le scartoffie fin da piccolini. Un documento in Italia può nascondere molte cose: lo dimostrano molti professori, assistenti e professori associati e laureati delle nostre università.Recentemente mi hanno raccontato di come, in un concorso per Prefessore Associato di una cattedra di Scienze Politiche nel Lazio nel bando fosse specificato che il candidato NON dovesse aver pubblicato più di 6 articoli su riviste NAZIONALI di settore... quando normalmente bisognerebbe averne pubblicati ALMENTO 3 su riviste INTERNAZIONALI.In Italia s'aggiusta sempre tutto... in base alle "esigenze".
    • Fabio Strozzi scrive:
      Re: Sapere != saper fare

      Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con diploma di terza media ti assicuro
      che c'è una bella differenza tra sapere e saper fare.
      Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un algoritmo migliore ma un corso
      pratico (di poche ore) vale ben tanti anni di studi. Ancora oggi devo spiegare
      ai neolaureati come funzionano i computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica no.Vuoi scherzare spero?Ma hai idea di cosa si fa in un corso di laurea in informatica? Progetti (mica un paio!) che a volte durano mesi di lavoro, decine di migliaia di righe di codice per un pugno di persone. Non Word ed Excel!Ma te che laureati hai conosciuto?Che palle quelli che l'università non l'ha fatta e considerano quelli che invece l'han fatta dei buoni a nulla.Capisco perché l'IT in Italia non si sviluppa...-- Fabio ~ http://fstrozzi.web.cs.unibo.it
      • freemind scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        - Scritto da: Fabio Strozzi

        Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con
        diploma di terza media ti assicuro
        che c'è una
        bella differenza tra sapere e saper
        fare.

        Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un
        algoritmo migliore ma un
        corso

        pratico (di poche ore) vale ben tanti anni di
        studi. Ancora oggi devo
        spiegare

        ai neolaureati come funzionano i computer
        perché "in teoria" lo sanno ma
        nella

        pratica no.

        Vuoi scherzare spero?
        Ma hai idea di cosa si fa in un corso di laurea
        in informatica?

        Progetti (mica un paio!) che a volte durano mesi
        di lavoro, decine di migliaia di righe di codice
        per un pugno di persone. Non Word ed
        Excel!
        Ma te che laureati hai conosciuto?
        Che palle quelli che l'università non l'ha fatta
        e considerano quelli che invece l'han fatta dei
        buoni a
        nulla.
        Capisco perché l'IT in Italia non si sviluppa...

        --
        Fabio ~ http://fstrozzi.web.cs.unibo.itSono con te!!!Io ho abbandonato la facoltà di matematica (con buoni risultati) perchè ho trovato un buon posto di lavoro per cui so che cazzo significhi fare l'univertà.La gente tira in ballo sempre la solita storia che uno che sa la teoria non conosce la pratica (non sapendo ne cosa sia una ne l'altra).Tizio con la terza media: non offenderti ma credo che tu stia un po' esagerando. Non è che perchè sono 20 anni che a furia di dai e dai hai capito come si fa una cosa allora sai il perchè la stessa va fatta così e non cosà (o cmq non è detto che tu l'abbia capito)!!! Il lavoro da scimmietta lo sanno fare tutti!E' un po' il discorso del muratore che sapendo tirare su un muro diritto (non gli si chiede nulla di più) allora ritiene che gli architetti (che magari non sanno posare un mattone) siano dei dementi perchè loro progettano (e quindi fan teoria) e lui fa materialmente la casa (quindi la pratica).Se fosse vero il tuo discorso, allora non sarebbero necessarie le scuole (o comunque non avrebbe senso perdere ore e ore, tante ore, sui libri per capire come le cose funzionano).Non arrabbiarti ma io ritengo che la gente che ragiona così sia un insulto per chi studia all'università e impara, per chi studia a casa e impara (non frequento più ma la testa sui libri me la spacco tutti i giorni).L'Italia è piena di gente che sa solo fare sw che stampano fatture e poco altro (per quanto incasinata sia la realtà in cui un sw del genere agisce e sempre la solita barba), i salti logici mentali complessi non sanno cosa siano, che palle!Vorrei che tutto questo finisse.Spero che il tizio della lettera trovi un buon lavoro che lo gratifichi per gli sforzi che ha fatto (purchè ovviamente, sia effettivamente capace).
    • Informatico Anziano scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      Dalle vostre risposte emerge che "III media" = stupido. Vi ho forse dato modo di pensarlo?E' vero che ci sono spesso persone "non qualificate" che pretendono di esserlo ma non è il mio caso. (Oggi soprattutto queste figure sono il risultato dell'anno 2000 e dell'euro.)Sebbene lavori da 20 anni, non ho mai smesso di studiare.Questo "equivoco" (titolo = capacità & !titolo = stupidità) dimostra e conferma quanto ho scritto in primis.Puoi aver studiato tanti anni (merito all'impegno) e aver conseguito una laurea ma non essere in grado di risolvere un problema pratico fino a quando non maturi anche l'esperienza.Cio NON significa che io stia dando degli "incapaci" ai neolaureati.Per completezza rispondo anche a quanti hanno scritto:" chissà che razza di lavori fai, un programmino di stampa magari pure incomprensibile". Vi assicuro che i miei lavori seguono rigorose forme di chiarezza, ottimizzazione, qualità e talvolta anche di bellezza.Una domanda: già che abbiamo così tanti laureati e ingegneri in informatica... quali sw degni di nota sono stati sviluppati in italia negli ultimi 20 anni?
      • Leo scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        Penso che tu sia andato completamente off topic. Il problema non è valutare se uno con licenza media + 20 anni di pratica sia più o meno bravo di un laureato, poichè dipende dai singoli casi, ma capire se sia normale che in un concorso licenza media + ECDL valgano di più di una laurea informatica (a prescindere da quelle che sono le effettive capacità valutabili solo nella pratica e non sui titoli), o no?
        • Informatico Anziano scrive:
          Re: Sapere != saper fare
          Giusto.Come ho scritto in risposta a Davide C., forse cercano solo una persona che sappia spiegare le funzioni base di un computer. In tal caso è più utile (non più importante) che il candidato sappia usare il computer anziché che lo sappia progettare.
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Sapere != saper fare
            - Scritto da: Informatico Anziano
            Giusto.
            Come ho scritto in risposta a Davide C., forse
            cercano solo una persona che sappia spiegare le
            funzioni base di un computer. In tal caso è più
            utile (non più importante) che il candidato
            sappia usare il computer anziché che lo sappia
            progettare.Avete tutti il problema classico degli informatici, parlate senza informarvi o "leggere il manuale".Istruttore nella PA non vuole dire insegnante! Cercavano un semplice impiegato con capacità di uso computer per generare rapportini, battere lettere, ecc. Evidentemente anche il tizio che si è presentato non ha capito una mazza tant'è vero che ha sfoderato il titolo magistrale. E' ovvio che venga data preferenza all'ECDL piuttosto che alla laurea in informatica, è come se per un posto di becchino per cui viene richiesto di saper usare una pala si presentasse un cardiochirurgo perchè si parla di cadaveri.
          • iceman81 scrive:
            Re: Sapere != saper fare
            ed e` normale valutare ZERO il titolo di cardiochirurgo ?
          • shevathas scrive:
            Re: Sapere != saper fare
            - Scritto da: iceman81
            ed e` normale valutare ZERO il titolo di
            cardiochirurgo
            ?dipende dal bando di concorso.se il bando prevede obbligatoriamente il possesso di un titolo medico e, come capita, il titolo di accesso non viene valutato chi ha solo il titolo di cardiochirurgo prende 0 come chi ha solo il titolo di viceaiutoinfermiera.D'altrode se si cerca un addetto per innafiare le piante serve uno che sappia gestire il tubo dell'acqua e riconoscere a grandi linee le piante, un insigne botanico per quanto sia qualificato è semplicemente sprecato.
          • iceman81 scrive:
            Re: Sapere != saper fare


            D'altrode se si cerca un addetto per innafiare le piante serve uno

            che sappia gestire il tubo dell'acqua e riconoscere a grandi linee

            le piante, un insigne botanico per quanto sia qualificato è

            semplicemente sprecato.se un botanico vuole ridursi ad innaffiare le piante sono fatti suoi e non lo si puo' penalizzare per questo. qui l'unica cosa che si evince e' che si valuta piu' competente chi ha una misera ecdl di un laureato. se un laureato vuole andare ad insegnare windows sono affaracci suoi e non lo si puo' penalizzare per questo. secondo me e' solo che i concorsi pubblici in italia sono ridicoli e penosi.
          • iceman81 scrive:
            Re: Sapere != saper fare


            ma purtroppo il titolo di accesso non era valutabile.questa frase sintetizza tutta la pochezza italiana.
          • Informatico Anziano scrive:
            Re: Sapere != saper fare
            E' una questione di contesto, no?
          • tomlnx scrive:
            Re: Sapere != saper fare
            forse tu non hai capito: la partecipazione di Davide C. al concorso è stata spinta da pura curiosità e credo anche da un certo spirito goliardico, anche perchè non credo che un laureato di II livello aspiri a tali posti di lavoro... Basta (saper) leggere!"Alla notizia è stato dato ampio rilievo tramite i mezzi di comunicazione locale e, incuriosito da tutto ciò, ho deciso di leggere il bando e i requisiti per partecipare."e ancora "La curiosità che mi aveva spinto a partecipare al concorso sale"
      • zomas scrive:
        Re: Sapere != saper fare
        - Scritto da: Informatico Anziano
        Una domanda: già che abbiamo così tanti laureati
        e ingegneri in informatica... quali sw degni di
        nota sono stati sviluppati in italia negli ultimi
        20
        anni?L'Italia e' al terzo posto in classifica mondiale per la produzione di software OpenSource
    • Mimmus scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      I praticoni come te sono la rovina del mondo.Vai in pensione e lascia il posto a chi si è rovinato gli occhi sui libri. Vorrei vederti alle prese con un progetto serio... Porto avanti una migrazione da 2 anni, in assoluta coesistenza col pre-esistente, vorrei vederti...
    • zomas scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      Ancora oggi
      devo spiegare ai neolaureati come funzionano i
      computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica
      no.Qualche esempio pratico che ci illumini, giusto per non restare nella "teoria"?
    • Italianista scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      Mi spiace, quale informatico da 20 anni e con
      diploma di terza media ti assicuro che c'è una
      bella differenza tra sapere e saper
      fare.Daccordo.
      Forse i punteggi attribuiti potevano seguire un
      algoritmo migliore ma un corso pratico (di poche
      ore) vale ben tanti anni di studi. Ancora oggi
      devo spiegare ai neolaureati come funzionano i
      computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica
      no.Magari poi tanti di quelli a cui hai insegnato a come usare "come funzionano i computer in pratica" dopo due anni passano ad un livello di carriera piu' alto del tuo. Sbaglio?PSSiamo messi proprio male se chiediamo la ECDL per dei lavori ad un laureato in ingegneria informatica. In america google, sun, hp, apple etc l'hanno fondate dei neolaureati (anche se stanford temo non siano come i politecnici o le varie università italiane)
    • mARCOs scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      [...] Ancora oggi
      devo spiegare ai neolaureati come funzionano i
      computer perché "in teoria" lo sanno ma nella
      pratica no.Non so che razza di università abbia sfornato i laureati con cui hai avuto a che fare tu ma nella mia (La Sapienza a Roma) la maggior parte degli studenti era anche un bel po' smanettone e sapeva benissimo come funzionavano i PC.
    • mARCOs scrive:
      Re: Sapere != saper fare
      - Scritto da: Informatico Anziano
      [...] ma un corso pratico (di poche
      ore) vale ben tanti anni di studi.[...]Dipende dal lavoro che fai.Se nella vita non farai altro che zappare, è probabile che un "corso pratico di poche ore" valga più di una Laurea.Ma una persona che lavora *seriamente* nell'Informatica non può sostenere un'affermazione del genere, a meno che per lui l'informatica si riduca a saper usare Windows, Word ed Excel.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2007 10.14-----------------------------------------------------------
  • Guybrush scrive:
    Analfabetismo
    Caro... collega.Probabilmente ne sai più te di quanto io abbia mai appreso in 10 anni di lavoro sul campo, ma ti invito lo stesso ad una piccola riflessione.Solo metà degli italiani ha accesso a internet, di queste persone una buona metà considera il computer come una sorta di scatola magica con cui scaricare musica, giocare, comunicare ecc..., l'altra metà sa qualcosa di come funziona un PC ed è in possesso di una sorta di cultura informatica che va oltre le cartelle di windows.Di questi informatici di base (cultura informatica elementare) ci sono alcuni che oltre a tenere aggiornato l'antivirus, sapere perché esistono i firewall e impostarli correttamente... ecc... alcuni sono in possesso di nozioni sufficienti da permettergli di costruire un PC partendo dai componenti elementari, gli smanettoni (cultura "media"), c'e' poi una ulteriore meta' di questi che conosce i rudimenti della programmazione e uno o piu' linguaggi con cui far fare al PC di TUTTO (caffe' incluso: cultura superiore)... e poi ci sei tu, che sei andato ancora oltre e potresti, in teoria, realizzare un intero sistema operativo partendo da un editor di testo e un compilatore.Insomma fai parte di quel 3.25% (stima ottimistica) di persone che in italia conoscono adeguatamente l'informatica sotto uno o piu' aspetti.Non credo che tu ti renda adeguatamente conto di cosa significhi questo.Ti faccio un esempio pratico: da quest'anno l'F24 si presenta per via telematica. Alcuni dei miei clienti, professionisti affermati e non, mi hanno chiesto aiuto (a pagamento, s'intende) per aiutarli nell'invio del documento.Che poi e' una cazzata: il server delle finanze, mediante un'applicazione dedicata e installata in locale, rilascia un certificato che viene usato per "preparare" il documento da presentare (crittografia), si accludono in questa fare gli estremi per il pagamento e si completa la prima fase.Una volta preparato si invia tramite una pagina presente sul sito del ministero e via, andare.5 minuti in tutto e le spiegazioni disponibili tanto sul sito, quanto nel programma sono certosine e chiare oltre ogni dubbio... chiare per me, per te e chiunque altro è abituato ad avere a che fare con queste cose.Per un "ANALFABETA INFORMATICO" invece anche la traduzione di un testo dal sanscrito può avere una qualche attrattiva superiore a questa.Perciò... che ti posso dire? Anche se nel male rallegrati: per te il concorso mancato significa, nel lungo periodo, maggiori guadagni, e' matematico.GT
    • shevathas scrive:
      Re: Analfabetismo

      Non credo che tu ti renda adeguatamente conto di
      cosa significhi
      questo.
      e forse neppure si rende conto del lavoro dell'istruttore informatico.Bene o male nel 90% dei casi si occupa solamente di mettere a posto computer bloccati e stampanti inceppate, fare in modo che gli strumenti informatici funzionino e fornire quell'assistenza di base per i piccoli inconvenienti.Tutte attività per le quali la laurea non è affatto essenziale e uno straccio che dimostri che si è acceso il computer più di tre volte può andar bene.credo che in quel posto si sarebbe sentito sprecato anche se, se è un profilo per accedere al quale basta l'ECDL + diploma si può ragionevolmente supporre che non sarà un posto in cui sono richieste molte competenze informatiche avanzate.
      • Guybrush scrive:
        Re: Analfabetismo
        - Scritto da: shevathas

        Non credo che tu ti renda adeguatamente conto di[...]
        credo che in quel posto si sarebbe sentito
        sprecato anche se, se è un profilo per accedere
        al quale basta l'ECDL + diploma si può
        ragionevolmente supporre che non sarà un posto in
        cui sono richieste molte competenze informatiche
        avanzate.A quanto ho letto si era reso conto di cosa era l'istruttore informatico, ma voleva fare lo stesso il concorso per pura curiosita'.GT
  • Damiano scrive:
    commento
    AGGHIACCIANTE.
  • GabryJ84 scrive:
    Titolo da segretarie
    Non si capisce come un titolo per segretarie (dato che conoscere office NON SIGNIFICA CONOSCERE E SAPER UTILIZZARE UN PC) possa costituire motivo di esclusione per un esame.Se non altro la notizia è da diffondere, tanto per far fare al comune di novi una magra figura.
  • valentino rioni scrive:
    ma va!?
    Ve ne accorgete solo ora della mafia che gira intorno a questa pseudo-certificazione? A proposito, per chi ha problemi nel "conseguimento" dell'ECDL, nel meridione è possibile "comprarla" a 200/300 euro circa.Meditate...
  • il_Mav scrive:
    Concorsi pubblici?
    Ma cosa ci partecipate a fare? Quelli in Italia sono regolati da parentele e amicizie, mica dal reale merito delle persone. Vai a lavorare in qualche azienda privata che fa formazione nel campo dell'informatica e vedrai che non ti chiederanno l'ECDL e soprattutto terrai corsi più interessanti... a meno che la tua ambizione non sia andare ad insegnare a fare drag&drop fra cartelle...
  • Ignazio Castellett scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    Da laureato in Informatica, e quindi ammetto di essere parte in causa, quello che tu dici non fa che confermare in quanta poca considerazione sia tenuta l'Informatica in Italia ed è per questo che nel settore siamo 10 anni indietro.Ma non rispetto a Stati Uniti o Francia o altri grossi paesi industrializzati. Rispetto a India, Cina e altri paesi cosiddetti emergenti...E 10 anni di ritardo nel settore informatico equivalgono a un divario quasi incolmabile, che peserà sulle future generazioni italiane...
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi sono i concorsi, baby
      - Scritto da: Ignazio Castellett
      Da laureato in Informatica, e quindi ammetto di
      essere parte in causa, quello che tu dici non fa
      che confermare in quanta poca considerazione sia
      tenuta l'Informatica in Italia ed è per questo
      che nel settore siamo 10 anni
      indietro.
      La conferma di quanto siamo indietro è piuttosto data dal fatto che un laureato in informatica pretende di fare il concorso per essere assunto come impiegato comunale, di quelli che sostituiscono il toner, scrivono due lettere in word e mandano tre email al giorno. E' a questo che serve la laurea? E' per svolgere queste mansioni che ha studiato 5 anni?Io mi scandalizzo se a dirigere l'ENEA c'è un elettricista (non è detta tanto per dire...), non se per sostituire stampanti a Novi Ligure assumono uno che ha conseguito l'ECDL.
  • NOALL'ECDL scrive:
    ECDL UNA "SOLA"
    A parte il fatto che è assurdo quello che è successo a questa persona, sono tra i pochi che convintamente combatte l'ECDL fin dal suo nascere e pur avendo le abilità per prendere l'ECDL sia per windows che per linux, non ne ho neppure la più pallida intenzione perché è un'inutile perdita di tempo e denaro.Il fatto stesso che sia una patente del computer e poi certifichi solo che si è in grado di usare alcuni pacchetti d'ufficio (o ms o opensource) la dice lunga, secondo me!..patente del computer? ok, allora se ti metto davanti ad un computer lo usi come si deve o te ne vai a fare una passeggiata altrove (o forse se guidi una fiat, poi ci vuole una nuova patente per la renault, o la ford, ecc.?).E poi si dovrebbe essere in grado di fare una manutenzione di base (es. cambiare un hd, o un po' di hardware) come è per chi va in macchina e se fora dovrà pure essere in grado di cambiare una gomma... vi pare?ECDL: PATENTE del computer? ...nàààààààààààààà!
  • Micca scrive:
    Alla Procura della Repubblica
    E' il caso di fare un esposto alla Procura della Repubblica... queste cose non devono succedere, svalutano la nostra qualifica...
    • rinolt scrive:
      Re: Alla Procura della Repubblica
      - Scritto da: Micca
      E' il caso di fare un esposto alla Procura della
      Repubblica... queste cose non devono succedere,
      svalutano la nostra
      qualifica...ma non dire scemenze
  • Giovanni scrive:
    A me è successo anche di peggio
    Anche io ho partecipato ad un concorso in Sardegna, non ho vinto perchè i punteggi agli esami ecdl non erano sufficientemente alti. La situazione ridicola e che io gli esami in gran parte non li avevo mai realmente sostenuti ma li avevano dati altri per me (a mia insaputa e semplicemente perchè volevano sfruttare la mia posizione di patentato per farmi fare in tutta fretta l'esaminatore). Quello che più mi infastidisce e che l'AICA (l'ente SENZA FINI DI LUCRO che gestisce la certificazione) informatissima dei fatti attualmente non ha mosso un dito per evitare situazioni di questo tipo (in fondo doveva mettersi contro il suo miglior cliente), anzi mi ha risposto con estrema ironia dando quasi a me tutte le colpe.Sto lavorando comunque senza quel pezzo di carta, forse anche troppo... ma ciò non toglie che si stà falsando un mercato del lavoro di già difficile accesso per far ingrassare aziende di formazione private.
    • Orion3 scrive:
      Re: A me è successo anche di peggio
      La situazione ridicola e che io ( è che io )ma ciò non toglie che si stà falsando ( che si stia falsando )Quello che più mi infastidisce e che l'AICA ( è che l'AICA )Secondo me dovresti dimetterti e ricominciare dalle elementari. Se proprio non vuoi farlo almeno pensaci quattro volte prima di parlare o scrivere.
      • IDIOTA scrive:
        Re: A me è successo anche di peggio
        Sei solo un grande idiota o un dipendente dell'AICA o un dipendente dell'azienda truffaldina che gioca con gli attestati ECDL, ho scritto molto di fretta e sinceramente non mi interessa gran che l'ortografia, ma suppongo che il tuo lavoro sia cassare sentenze scritte con una virgola di meno piuttosto che badare ai concetti... buon lavoro.
      • indovina scrive:
        Re: A me è successo anche di peggio
        Sei solo un piccolo idiota, ho fatto qualcosa di più delle elementari e forse il mio posto di lavoro te lo sogni, tu sei di quelle persone piccole piccole che cassano la sentenza di un reato grave perchè magari il dattilografo si è dimenticato una virgola o un accento. Lavori all'Aica o per L'aziendina che regala le patenti ECDL a Sassari? Vergognati.
      • sempre io scrive:
        Re: A me è successo anche di peggio
        Sei solo un cretino, o lavori per l'aica o per quei ladri che regalano l'ecdl, sei il tipico impiegato che cassa una sentenza solo per una virgola fuori posto. A te l'ecdl calza a pennello.
  • anonimo codardo scrive:
    Il vincitore era gia' deciso
    Evidentemente i titoli richiesti erano costruiti sul profilo della persona che doveva vincere il concorso.
    • Mauro scrive:
      Re: Il vincitore era gia' deciso
      Hai pienamente ragione. Il motivo principale sarà proprio quello, in quanto nella PA capita spessissimo che gli amministratori e la giunta comunale abbiano già un candidato scelto e che facciamo il concorso solo per motivi legali (sono obbligati a farlo).
  • giamma scrive:
    ricorso
    legga bene il bando e se ritiene che i suoi titoli non siano stato correttamente valutati faccia ricorso.se sul bando è richiesta questa certificazione ECDL o è scritto che la sua assenza porta alla non valutazione degli altri titoli allora ha già perso in partenza.
  • ciccio scrive:
    CONCORSI PUBBLICI
    Caro compagno di sventura i concorsi sono tutti truccati se non hai la pedata non li fare sprechi solo tempo e denaro in viaggi.L'unica speranza è un privato oppure andarsene da questa nazione di mer*a
  • Jo Pa scrive:
    Benvenuti in Italia
    Fa accapponare la pelle leggere delle simili storie . A volte pare siano leggende metropolitane , ma il più delle volte la realtà supera di gran lunga la fantasia . E fa riflettere il fatto che è di questi giorni la notizia secondo cui l'Italia ha "fame" di professionisti nel mondo dell'IT , e bisognerà "importarli" . Ma come , mi domando . E delle competenze nostrane che ne facciamo ? Cosa diciamo ad un ragazzo che si è spaccato la schiena sui libri per vari anni , almeno altri cinque dopo un diploma di scuola media superiore ? Hai fatto una fatica inutile , era meglio che prendessi un diplomino , uno di quei tanti che varie scuole , spesso di dubbia competenza , rilasciano , a pagamento , con il patrocinio di un qualche ente regionale ? Ma scherziamo ? Incredibile :| :|
  • nobody scrive:
    concorsi mirati
    ho letto le risposte e le obiezioni , insomma tutto cio' che avete scritto si basa sul titolo di studio, sulla bravura e sulle competenze, per'altro in un mondo civile dovrebbero essere prese in considerazione anche al di là di un semplice corso o di una laurea quinquennale, perchè sappiamo tutti che magari uno smanettone senza nessun titolo accademico ne conosce più di loro e di cento altri messi insieme.ma qui riguarda consorsi pubblici e quindi le considerazioni di cui sopra non si possono tener di conto.ma l'autore del messaggio e tutti voi avreste dovuto farvi delle semplici domande. e di certo pensando negativo avreste subito avuto le risposte da soli1)il concorso è stato veramente e sufficientemente bandito anche al di fuori del comprensorio comunale?2)nel comune o nei comprensori vi sono stati corsi ECDL e se si quanti?3) conoscete qualcuno che ha conseguito uno di questi attestati ECDL ammanigliato politicamente?rispostealla domanda n. 1se la risposta è NO=10 puntise la risposta è SI=0 puntialla domanda n. 2se i corsi sono stati pochi=10 puntise i corsi sono stati molti=0 puntialla domanda n. 3se lo conoscete o quantomeno scoprite che è ammanigliato politicamente ed è lui il vincitore del concorso=1000 puntise non lo conoscete o non scoprite niente=0 puntiallora rispondete al quiz/test e saprete dove mettere diplomi, lauree, corsi, master, specializzazione, laurea in fisica nucleare, in astrofisica, etc etc.ricordatevi che i concorsi molte volte sono mirati ad assumere determinate persone, o quanto meno inizialmente fare una bella scrematura tutto elegantemente e legalmente sino ad arrivare all'obiettivo prefissato e di assumere il solito raccomandato.
    • rioka scrive:
      Re: concorsi mirati

      ricordatevi che i concorsi molte volte sono
      mirati ad assumere determinate persone, o quanto
      meno inizialmente fare una bella scrematura tutto
      elegantemente e legalmente sino ad arrivare
      all'obiettivo prefissato e di assumere il solito
      raccomandato.VANGELO!
  • Lorenzo(pyx) scrive:
    Se questi sono i parametri di misura....
    ...Sono giustificate le tante soluzioni improvvisate sofwtaresistemistiche che si trovano in giro. Opero nel settore da molto tempo, ho visto diversi curriculum con "Esperto ECDL", "Diplomato ECDL" etc.Poi pero' fare un paragrafo ripartito... un dramma ...Almeno il 30% della mia attività e' dedicata a ripararelavori improvvisati che non reggono un mese dalla loro nascita.Magari si puo' perdere un concorso senza ECDL, ma per fortuna ho imparato che ci sono altre porte per entrare e i criteri di ammissione sono quelli validi di sempre: Essere preparati, voglia di fare etc.Il mio pensiero.--lorenzo
  • Raffaele Cadeddu scrive:
    ECDL, il nome che riempie la bocca
    E' semplicemente una assurdità, mossa prevalentemente da ignoranza forse più che da malafede. Io ho avuto la fortuna/sfortuna di insegnare qualche anno fa in alcuni corsi di preparazione all'ECDL, in una struttura scolastica per la quale avevo già fatto dei corsi più seri e con il quale intrattengo regolarmente rapporti di lavoro (mi occupo di reti e sicurezza). Non è questa la sede giusta per discutere di questa tragicomica esperienza, che però mi ha aperto gli occhi su diversi aspetti. Uno di questi è di come il termine ECDL "riempia la bocca", fosse citato dagli organizzatori del corso in questione quale simbolo imprescidibile di abilitazione informatica, equiparando a momenti il patentino europeo (tipico nome fuorviante all'italiana) al patentino di guida nel rispettivo ambito. E non sto parlando di "venditori" legati all'associazione promotrice, con un interesse economico diretto nella spinta del carrozzone ECDL, ma di insegnanti ed applicati amministrativi persuasi sinceramente dell'inattaccabile valore di tale qualifica per i loro studenti, per il loro futuro.Se tanto mi da tanto, mi stupisce fino a un certo punto questa vicenda nel quale si toccano rare profondità nell'abisso dell'ignoranza. Anche se in chi seleziona, l'ignoranza nella materia non è certo perdonabile. Un plurilaureato nella materia richiesta detronizzato dal detentore di un corso di poche ore sul pacchetto Microsoft Office (ed io ci ho provato ad utilizzare altri software ed altri sistemi operativi nel MIO corso ECDL, la pluralità è solo uno specchietto per le allodole). In un altro commento si cita il chirurgo e l'infermiere: l'esempio è calzante ma in realtà l'infermiere in questa equazione è di tante misure più preparato di un detentore del sacro titolo ECDL.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Pistola : Spari e vai sul giornale
    Non ammazzi nessuno OVVIAMENTE ! Diciamo che gambizzi l'addetto di turno solo per far scoppiare il putiferio su stampa e giornali e per mettere in risalto queste emerite merdate che solo un paese come l'italia è in grado di tirar fuori !Ah ... qualcuno avrà da ridire sul fatto che ho scritto italia con la lettera minuscola ! No signori ... non sono analfabeta , l'ho scritto volutamente, per ribadire ancora una volta come l'italia sia lo schifo TOTALE in qualsiasi settore la volessimo analizzare (tecnologia, politica, giustizia, istruzione, cultura, ecc.... )E' ora di alzare le chiappe dalla sedia e cominciare a prendere a calci sui denti chi è inutile !!!!!PS Per la redazione : Sono maggiorenne e vaccinato, mi assumo tutte le responsabilità legali , civili e penali che ne scaturisce dalla scrittura di questo intervento !Per favore basta alla censura !
  • ROTFL scrive:
    Italia alla frutta
    Il fatto che ci sia gente che dice "hanno fatto bene" la dice lunga su questo ridicolo, patetico, disastrato Paese. I'Italia e' alla frutta.
    • -_- scrive:
      Re: Italia alla frutta
      - Scritto da: ROTFL
      Il fatto che ci sia gente che dice "hanno fatto
      bene" la dice lunga su questo ridicolo, patetico,
      disastrato Paese. I'Italia e' alla
      frutta.e hai ragione
  • francoso scrive:
    Ecdl.....
    Faccia pure ricorso al Tar: è una discriminazione verso un qualcosa di più serio dell' Ecdl , la stessa laurea in ingegneria informatica!
  • francesco scrive:
    x l'autore: ma alzare alla voce no?
    Non c'è niente di più soddisfacente di indignarsi nel modo giusto e al momento giusto: trombato senza possibilità di ripescamenti, l'unica cosa che avresti potuto fare era temprare il tuo carattere e alzare la voce di fronte all'ignoranza dilagante della commissione. Forse non avresti ottenuto quel posto di lavoro, ma chissà...qualche orecchio di gente onesta avrebbe anche potuto ascoltarti.
    • francesco scrive:
      Re: x l'autore: ma alzare alla voce no?
      ops, titolo sbagliato...cmq chiaro, no?
    • Zoolander scrive:
      Re: x l'autore: ma alzare alla voce no?
      - Scritto da: francesco
      Non c'è niente di più soddisfacente di indignarsi
      nel modo giusto e al momento giusto: trombato
      senza possibilità di ripescamenti, l'unica cosa
      che avresti potuto fare era temprare il tuo
      carattere e alzare la voce di fronte
      all'ignoranza dilagante della commissione. Forse
      non avresti ottenuto quel posto di lavoro, ma
      chissà...qualche orecchio di gente onesta avrebbe
      anche potuto
      ascoltarti.Io mi sarei incazzato davanti a commissione e raccomandati con tanto di scenata, minacciando più volte di chiamare la polizia, e chiedendo il nome del responsabile per far partira una bella denuncia.Poi ovviamente non farebbe servito a niente (perché siano in Italia), ma almeno gli avrei fatto prendere un po' di cagarella a questi raccomandati e raccomandatori.
  • HomoSapiens scrive:
    vi dico soltanto una cosa
    a CASERTA si vendono gli esami ECDL. ho detto TUTTOquindi non soltanto l'ecdl non si configura come qualifica professionale nè costituisce titolo legale di studio, ma non certifica neanche il possesso delle competenze informatiche di base
    • ROTFL scrive:
      Re: vi dico soltanto una cosa
      - Scritto da: HomoSapiens
      a CASERTA si vendono gli esami ECDL. ho detto
      TUTTO

      quindi non soltanto l'ecdl non si configura come
      qualifica professionale nè costituisce titolo
      legale di studio, ma non certifica neanche il
      possesso delle competenze informatiche di
      baseSe mi chiedessero l'ECDL ad un colloquio, sarei io a dire "mi spiace ma questo lavoro non m'interessa".
    • /dev/null scrive:
      Re: vi dico soltanto una cosa
      Si, ma io vorrei capire chi caspita è disposto a pagare più di quanto già non costi per averla...
    • nome.cognom e scrive:
      Re: vi dico soltanto una cosa
      - Scritto da: HomoSapiens
      a CASERTA si vendono gli esami ECDL. ho detto
      TUTTO

      quindi non soltanto l'ecdl non si configura come
      qualifica professionale nè costituisce titolo
      legale di studio, ma non certifica neanche il
      possesso delle competenze informatiche di
      baseVabbè ma a Caserta comprerei direttamente il posto di lavoro...
    • nifft scrive:
      Re: vi dico soltanto una cosa
      - Scritto da: HomoSapiens
      a CASERTA si vendono gli esami ECDL. ho detto
      TUTTO

      quindi non soltanto l'ecdl non si configura come
      qualifica professionale nè costituisce titolo
      legale di studio, ma non certifica neanche il
      possesso delle competenze informatiche di
      basePerchè c'è qualcuno nel mondo che ha difficoltà a passare questo esame?
      • HomoSapiens scrive:
        Re: vi dico soltanto una cosa
        - Scritto da: nifft
        Perchè c'è qualcuno nel mondo che ha difficoltà a
        passare questo
        esame?si
  • kickflip scrive:
    informatici abbassate la cresta
    più che d'accordo con anonimo.di office gli informatici non usano niente all'uni.e io aggiungo anche che sono tutti molto molto arroganti e saccenti (anche se di mate sanno la metà di un ingegnere (dell'informazione)) e parlano male alle spalle degli ingegneri!
    • claudio1980 scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      scusami ma io sono laureato in ingengeria dell'informazione e mi ritengo un informatico prima che ingegnere, d'altra parte di quello mi occupo
    • francesco scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      La rivalità tra informatici e ingegneri informatici è storica e io la risolgo in modo pilatesco: gli uni studiano approcci diversi dagli altri per risolvere problemi che spesso non collidono. Non conosco ingegneri che si occupano di informatica teorica, come non conosco informatici prestati a studi prettamente ingegneristici.
      • Mauro scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        Non mi conosci, ma io conto per 1. Per il mio CDL informatica teorica è richiesto e faccio il Politecnico di Milano.
      • Wakko al tappeto scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        - Scritto da: francesco
        La rivalità tra informatici e ingegneri
        informatici è storica e io la risolgo in modo
        pilatesco: gli uni studiano approcci diversi
        dagli altri per risolvere problemi che spesso non
        collidono. Non conosco ingegneri che si occupano
        di informatica teorica, come non conosco
        informatici prestati a studi prettamente
        ingegneristici.Shannon era un ingegnere.un informatico (non ingegnere)
    • Il laureando scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Pronto??? Ma non hai ancora capito che office non c'entra proprio una mazza???Prima cerca di capire, poi accusaci pure
    • kenshiro200 0 scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      certo certo....gli informatici non sono in grado di usare office....serve una ECDL.Gli ingegneri invece sanno usare SOLO office....per fare pile di documenti su come organizzare le cose...e poi non le fanno.Tu non sei normale....Ciao
      • 123 scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        "s'è bloccato office, chiamo l'informatico perchè io sono ing.informatico e non so come si fa a sbloccarlo"ahah
    • fox82i scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Ma figurati...Informatici ed ingegneri hanno filosofie completamente diverse; non si può paragonarli.Sono un laureato in informatica e credo che il patentino non mi serve proprio, anzi credo che debba io insegnare a quelli che hanno ECDL..
    • Cazzone !!! scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Tu devi essere uno di quelli che, a 40, stanno ancora astudiare, suòl groppone di mamma e papà....
      • Alfredo Amato scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        Cazzarola, leggo certi commenti e capisco perchè siamo messi così male... Ma che cosa studiate all'università i pokemon???
        • darisole scrive:
          Re: informatici abbassate la cresta
          Non proprio, ma quasi...
          • nome.cognom e scrive:
            Re: informatici abbassate la cresta
            - Scritto da: darisole
            Non proprio, ma quasi...Questa 3+2 è stato un vero disastro... tanto valeva distribuire le lauree come le suonerie dei cellulari, invii un SMS al 488888888888 con scritto "informatica" e puff sei laureato
          • Mauro scrive:
            Re: informatici abbassate la cresta
            Quindi tu ne hai 25-30 di lauree vero? Sai gli SMS non costano molto...Per favore evita di insultare con i tuoi commenti inutili chi si impegna da qualche anno per sostenere 34+22 esami. Certo una volta erano di meno e più grossi, almeno qui ad Ingegneria. Però ti assicuro che nei 34 esami che ho fatto alla triennale ho speso migliaia di ore (almeno 100 ore tra studio e frequenza per ogni corso da 5 CFU). Ora ho sostenuto i primi 9 esami della LS e i soldi progetti da 2.5 CFU hanno richiesto dalle 100 alle 150 ore di lavoro. Se tu questo lo chiami mandare SMS, probabilmente sei molto impedito nell'utilizzo di un telefono cellulare.
    • Simone scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Il fatto che gli informatici (io per primo :-)) parlino male degli ingegneri è normale, tanto quanto gli ingegneri che parlano male degli informatici.Il vero problema sta nella fregatura economica di fondo: conseguire l'ECDL ha un costo minimo di 190 per il pacchetto skillcard+7esami, nella speranza di non sbagliarne nessuno, altrimenti sono 68 per la skilcar (validità 3 anni) + 18 pe r ogni esame.La mia domanda quindi è: ma in Italia dobbiamo pagare per lavorare?
      • nifft scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        - Scritto da: Simone
        La mia domanda quindi è: ma in Italia dobbiamo
        pagare per
        lavorare?Certo, perché non lo sapevi? Anzi se vuoi la ECDL alla fine è conveniente. Pensa a tutti quelli che si sono fatti un master (dopo essersi fatti 5 anni di unerversità)!
      • Mauro scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        Se ne sbagli uno è meglio che lasci perdere l'informatica.
    • sentinel scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      "Gli ingegneri imparano a costruire, mentre gli informatici costruiscono per imparare."
      • ahahah scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        e aggiungerei che gli informatici evitano di fare le cazzate degli ingegneri
        • nome.cognom e scrive:
          Re: informatici abbassate la cresta
          - Scritto da: ahahah
          e aggiungerei che gli informatici evitano di fare
          le cazzate degli
          ingegneriGia' cose tipo fare carriera e diventare dirigenti.
    • Seprano Antonio scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Se ad un informatico chiedi di fare una cosa in excel, te la fa mooooolto meglio di uno che ha conseguito l'ECDL. Forse perchè EXCEL è programmabile, e il corsista ECDL sa fare "questo", "quello" e "quell'altro" e stop? Forse perchè uno che ha conseguito le ECDL ha come priorità "in quale menu si trova la voce per impostare lo stile di una cella" mentre l'informatico sa che col tasto destro risolve il 90% dei problemi? E forse anche perchè l'informatico sa il principio di funzionamento di un software "qualsiasi" (Excel o OpenCalc) e ragiona di conseguenza mentre il corsista ECDL ha imparato una cosa e fermo lì?
      • Andrea scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        Beh...quello che dici tu non è certamente un segreto!L'ECDL quando hanno iniziato a farlo pensavo fosse esclusivamente per segretarie o roba di questo tipo!Chi sa l'ECDL non è necessariamente un informatico!E' il livello precedente all'informatico....il livello da segretaria!Poi viene l'informatico!E poi gli ingegneri informatici!Questo in media, poi che ci siano degli informatici che sono dei genii e alcuni ingegneri che invece sanno tutto solo teoricamente è un altro discorso...sono dei casi!
        • zomas scrive:
          Re: informatici abbassate la cresta
          - Scritto da: Andrea
          L'ECDL quando hanno iniziato a farlo pensavo
          fosse esclusivamente per segretarie o roba di
          questo tipo!Chi sa l'ECDL non è necessariamente
          un informatico!E' il livello precedente
          all'informatico....il livello da segretaria!Poi
          viene l'informatico!E poi gli ingegneri
          informatici!Questo in media, poi che ci siano
          degli informatici che sono dei genii e alcuni
          ingegneri che invece sanno tutto solo
          teoricamente è un altro discorso...sono dei
          casi!E poi ci stupiamo che l'informatica in "itaglia" sia morta...Nei paesi civili gli ingegneri informatici progettano HW, gli informatici SW...dal momento che da noi non esistono aziende che fanno HW ecco che abbiamo due categorie di professionisti che devono "contendersi" lo stesso posto di lavoro.Se poi tu ritiene che con il corso di laurea in ingegneria informatica di avere le stesse conoscenze di un informatico, o addirittura superiore, porta le tue prove a Mussi, cosi' eliminiamo un corso di laurea ridondante...
    • Andrea scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      Io sono un perito informatico e sto studiando per diventare ingegnere informatico...ormai di informatica ne so abbastanza.....però non vi fa caso che gli hacker più bravi al mondo siano ingegneri?Non è discorso che gli informatici sono più o meno furbi degli ingegneri informatici...il fatto è che all'ingegnere informatico insegnano gli standard su cui lavoriamo...l'informatico gli standard se li deve studiare e scoprire da solo....io penso proprio che un ingegnere sia quantomeno avvantaggiato...non credete?
      • Andrea scrive:
        Re: informatici abbassate la cresta
        guarda anche io come te sono perito ma mi laureero' nei prossimi mesi ma in informatica, non ingegneria informatica. La differenza per quanto ho potuto vder (ho amici ing) e' che l'ing viene istruito per progettare e far convivere informatica pura con elettronica. Se devi far progettare un dispositivo embedded ti rivolegerai prima a un ing e poi a un informatico per farti scrivere il software. E' una sottile differenza, solo chi ha visto entrambi i mondi imho puo' capirla, visot che anche a parole si capisce poco :S
    • dh3x scrive:
      Re: informatici abbassate la cresta
      - Scritto da: kickflip
      più che d'accordo con anonimo.di office gli
      informatici non usano niente all'uni.e io
      aggiungo anche che sono tutti molto molto
      arroganti e saccenti (anche se di mate sanno la
      metà di un ingegnere (dell'informazione)) e
      parlano male alle spalle degli
      ingegneri!quoto pienamente , sta gente si prende questa laurea sempliciotta e si credono chissa chi perche non si vanno a fare un giro all ing informatica cosi capiranno cosa significa .......addirittura ce gente che con il diploma dell itis si fa chiamamre ing. hahahahahaahaha
  • kaone scrive:
    La verità è nel mezzo
    In linea di massima sono pienamente daccordo che la ECDL abbia un valore molto basso in quanto basta vedere le assurde domande dei test per rendersene conto. Ragionando però in termini teorici è giusto che venga dato valore ad un titolo professionale che attesti delle capacità pratiche piuttosto che teoriche quali quelle impartite nel corso di un ciclo di studi classico, per avanzato che possa essere. Ho infatti constatato più volte nella vita di tutti i giorni della nostra professione quanto i titoli di studio informatici lascino, a meno di sparute eccezioni, molto a desiderare in termini di competenze reali dei consecutori. L'ideale sarebbe stato se fosse rimasto tutto come ce lo ha raccontato il nostro amico laureato ma al posto della ridicola ECDL ci fosse stato un corso più serio quale ad esempio una certificazione CISCO, Microsoft, Oracle ecc., che hanno a mio modestissimo parere un valore decine di volte superiore ad una ECDL.
    • codroipo scrive:
      Re: La verità è nel mezzo
      - Scritto da: kaone
      In linea di massima sono pienamente daccordo che
      la ECDL abbia un valore molto basso in quanto
      basta vedere le assurde domande dei test per
      rendersene conto. Ragionando però in termini
      teorici è giusto che venga dato valore ad un
      titolo professionale che attesti delle capacità
      pratiche piuttosto che teoriche quali quelle
      impartite nel corso di un ciclo di studi
      classico, per avanzato che possa essere. Ho
      infatti constatato più volte nella vita di tutti
      i giorni della nostra professione quanto i titoli
      di studio informatici lascino, a meno di sparute
      eccezioni, molto a desiderare in termini di
      competenze reali dei consecutori. L'ideale
      sarebbe stato se fosse rimasto tutto come ce lo
      ha raccontato il nostro amico laureato ma al
      posto della ridicola ECDL ci fosse stato un corso
      più serio quale ad esempio una certificazione
      CISCO, Microsoft, Oracle ecc., che hanno a mio
      modestissimo parere un valore decine di volte
      superiore ad una
      ECDL.Parli senza sapere di cosa stai parlando.L'ecdl è un corso di Ms Office del quale una persona normale potrebbe tranquillamente farne a meno, accende il pc e impara, ci sono le guide in linea, ci sono i manuali (almeno sul sw originale sì), al peggio qualche amico.Poi se parliamo delle scuole moderne qualsiasi scuola superiore fa usare un po' ms office.Quindi per carità l'ecdl va bene a quegli adulti col timore reverenziale nei confronti del pc, che han bisogno gli si dica tutto almeno all'inizio perché han paura di fare chissà quale danno, li capisco, ma non è sta gran cosa, lo valuterei come titolo se dovessi scegliere tra candidati con licenza media per fare un lavoro tipo data entry, non certo per quello dell'articolo!!!!
      • kaone scrive:
        Re: La verità è nel mezzo
        Ma diciamo la stessa cosa. Forse devo solo retificare dicendo che l'ECDL non è un buon metodo di valutazione per giudicare il grado di professionalità di una persona quando questo grado deve essere di un certo livello. Va bene, come dici tu, per il pensionato che vuole "imparare ad usare il computer" ma certamente non va bene per chi invece del "computer" deve farci una professione.
      • max scrive:
        Re: La verità è nel mezzo
        - Scritto da: codroipo
        l'ecdl lo valuterei
        come titolo se dovessi scegliere tra candidati
        con licenza media per fare un lavoro tipo data
        entry, non certo per quello
        dell'articolo!!!!ma il concorso è per istruttori che raccolgono elementi per procedure informatiche, quindi data entry, non per professori che insegnanoinoltre l'ecdl è richiesta per tagliare i tempi di selezioneinfine si usi la laurea per concorsi dirigenziali
    • Andrea scrive:
      Re: La verità è nel mezzo
      vero!
  • Anonimo scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    - Scritto da: Andrea
    sbagli. sono strumenti che comunque vengono
    utilizzati ampiamente durante l'apprendimento
    (forse farla l'universita' ti aiuterebbe a capire
    come
    funziona)Visto che l'ho fatta, proprio in informatica, posso risponderti punto per punto.

    Axxess - o altri DBMS tutti i laureati in
    informatica ne hanno toccati. Falso. Non ho mai toccato access durante un corso di laurea. Nonostante abbia fatto due esami di basi di dati. Ho fatto un progetto su postgresql, uso normalmente oltre a postgres anche sqlserver e mysql (e sqlite in un paio di progetti), ma access non l'ho praticamente toccato. Non saprei come fare una form di inserimento dati che usi delle relazioni, non saprei come fare un report. Dovrei studiarmelo, starei meno di una persona normale ma non lo so fare. E non mi interessa nemmeno.E so per certo di non essere l'unico laureato in informatica in questa situazione, conosco anche chi ha la certificazione oracle ed è nella mia stessa situazione.

    Expel - ci sono moltissimi esami in cui si
    utilizzano fogli di calcolo. Analisi numerica,
    probabilita' e statistica, matematica
    discreta...
    Mai usato. Matematica discreta una volta si faceva solo con carta e penna e la testa... non capisco l'uso di excel. Forse per distogliere gli studenti dallo studio dei teoremi?Nei progetti in cui ho dovuto fare analisi statistica si usava R o SPSS, in quelli in cui era necessario applicare metodi di calcolo numerico la scelta cadeva su Matlab.Excel, per quanto lo conosca, lo lascio alle segretarie.
    Ward - ha scritto almeno 2 tesi. dubito le abbia
    fatte con la macchina da
    scrivere.Ne ho scritta una, una volta non si poteva smettere a metà. L'ho scritta usando latex, requisito obbligatorio nel 90% dei casi.
    Domande?Non è che la laurea al giorno d'oggi è diventata pari all'ECDL e per questo chiedete venga valutata come tale certificazione?
  • ... scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby

    Expel - ci sono moltissimi esami in cui si
    utilizzano fogli di calcolo. Analisi numerica,
    probabilita' e statistica, matematica
    discreta...Certo, il programma piu' adatto per quei corsi ... LOL
    Ward - ha scritto almeno 2 tesi. dubito le abbia
    fatte con la macchina da scrivere.Nel 100% dei casi che conosco e' stato usato LaTeX.
    Domande?L'universita' l'hai vista col binocolo?
    • Andrea scrive:
      Re: Questi sono i concorsi, baby
      Io mi sto per laureare, se proprio vuoi saperlo.un foglio di calcolo ti e' utilissimo in matematica discreta. O per capire il funzionamento del crivello di eratostene tiri in ballo Mathlab?LaTeX lo usano in pochissimi. TI diro' che un buon 2/3 usa Ward, poco meno di un terzo OOo e una percentuale infima LaTex, appunto.E tu l'hai fatta ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi sono i concorsi, baby
        - Scritto da: Andrea
        Io mi sto per laureare, se proprio vuoi saperlo.

        un foglio di calcolo ti e' utilissimo in
        matematica discreta. Te lo dico sinceramente: no.
        O per capire il
        funzionamento del crivello di eratostene tiri in
        ballo
        Mathlab?
        Matlab, prego. Per il crivello di eratostene uso la testa per capirlo, vista anche la sua banalità. Se devo implementare qualche algoritmo, non userò certo Excel, e se devo lavorare con matrici matlab è forse il linguaggio più comodo da usare. Excel invece rimane un foglio di calcolo.
        LaTeX lo usano in pochissimi. TI diro' che un
        buon 2/3 usa Ward, poco meno di un terzo OOo e
        una percentuale infima LaTex,
        appunto.
        Dove siamo finiti.....
        • MorCeleb scrive:
          Re: Questi sono i concorsi, baby
          l'ingegnere duro e puro usa latex ;-)e meno male!
          • nifft scrive:
            Re: Questi sono i concorsi, baby
            Quando scrissi la mia tesi (su un 486) incominciai a scrivere i primi capitoli con Word. Be presto mi ritrovai in un inferno diabolico: tempi pazzeschi per aprire il file, salvataggi non andati a buon fine, lentezza esasperante, crash frequenti. Già ero stressato di mio e mi sembrava di impazzire. Finché un mio amico, mosso a compassione, mi presentò il LaTeX! Fu la mia salvezza (e sul 486 funzionava una meraviglia). Da allora per documenti seri, di più di una cinquantina di pagine, non ho mai smesso di usare il LaTeX :)alla faccia della ECDL! :D
          • mah scrive:
            Re: Questi sono i concorsi, baby
            wowwwwwwwww :D
        • Mauro scrive:
          Re: Questi sono i concorsi, baby
          I vantaggi di latex sono indiscutibili, ma su 70 persone del mio corso lo abbiamo usato in 5-6. Sinceramente è molto meno diffuso di quanto si possa pensare, anche se spesso è consigliato dai relatori.
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Questi sono i concorsi, baby
            Il mio relatore, persona molto pratica, mi disse "usa anche carta e penna basta che me la consegni in tempo e senza errori di grammatica". - Scritto da: Mauro
            I vantaggi di latex sono indiscutibili, ma su 70
            persone del mio corso lo abbiamo usato in 5-6.
            Sinceramente è molto meno diffuso di quanto si
            possa pensare, anche se spesso è consigliato dai
            relatori.
  • ottomano scrive:
    L'esperienza di mia madre...
    Tempo fa doveva partecipare ad un concorso come vigilessa.Requisito: Licenza MediaMia madre è diplomata quindi, di conseguenza, la licenza media *è ovvio* che l'abbia presa.Al momento dell'iscrizione dicono "No signora, se non ci porta la licenza media non possiamo iscriverla".Mia madre "Ma io sono diplomata con 58/60! E' ovvio che prima ho preso la licenza media!"Nulla da fare.Il vero problema è che la licenza media, mia madre, l'ha presa negli anni 70... nei vari traslochi si è persa... e la scuola media ha lasciato il posto ad una palazzina.Gira che ti rigira trova le risposte: Negli anni 80 la scuola era andata a fuoco e, in seguito ai danni era stata abbattuta e costruita una palazzina di uffici.Risultato: un mese e passa (più svariati bolli) per avere una dichiarazione che mia madre ha sostenuto l'esame di licenza media.Ovviamente il bando nel frattempo era scaduto :(bye
    • Informatici veri e informatic i finti scrive:
      Re: L'esperienza di mia madre...
      Burocrazia infame, ne + ne -
    • Anonimo scrive:
      Re: L'esperienza di mia madre...
      Tua madre non era la destinataria di quel concorso. La prossima voglia si faranno più svegli è metteranno nei requisiti anche altezza peso, colore dei capelli, hobby e nome del cane ;)
      • ottomano scrive:
        Re: L'esperienza di mia madre...
        - Scritto da: Anonimo
        Tua madre non era la destinataria di quel
        concorso. La prossima voglia si faranno più
        svegli è metteranno nei requisiti anche altezza
        peso, colore dei capelli, hobby e nome del cane
        ;)Beh, in effetti poi di quel concorso se ne è parlato anche a "Mi Manda Rai3"... segno che qualcosa non è andato per il verso giusto (ma non posso pronunciarmi. Ci sono ancora indagini in corso).Comunque sono contento per mia madre. Ora lavora in segreteria una scuola e non respira monossido di carbonio e benzene in mezzo al traffico.bye
    • /dev/null scrive:
      Re: L'esperienza di mia madre...
      - Scritto da: ottomano
      Risultato: un mese e passa (più svariati bolli)
      per avere una dichiarazione che mia madre ha
      sostenuto l'esame di licenza
      media.

      Ovviamente il bando nel frattempo era scaduto :(Sì ragazzi, ma bisogna anche svegliarsi. In questi casi si manda la domanda per raccomandata e se ti escludono ricorri al TAR. Se devi presentare la domanda a mano e l'impiegato la rifiuta c'è la Procura della Repubblica presso la quale fai una bella denuncia per abuso di ufficio.Il problema non è la burocrazia. E' che se a uno piace proprio farsi prendere per il c**o c'è poco da fare...
  • CSOE scrive:
    Hanno fatto BENISSIMO
    E' stato dato valore ad una certificazione professionale.La commissione cercava un "Istruttore Informatico", ed ha considerato importante il conseguimento della ECDL, lo ha pubblicato e lo ha richiesto.Anche se si può discutere sulla validità dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto diversa dalla laurea.Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore legale dei titoli di studio a favore della richiesta di certificazioni adatte alla manzione.Se venissero chiese le certificazioni CISCO o Microsoft hai sistemisti invece che la laurea, non sarebbe melgio ?PS: Manari l'Istruttore informatico lo cercavano proprio per insegnare l'ECDL !!
    • Pensieroso scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Come ho gia' scritto prima:Nella pubblica Amministrazione essere "Istruttore" NON significa che Insegni ma è una specie di grado! Se leggi i bando cercano "Istruttori Amministrativi" ma NON vai ad insegnare proprio niente!Questo è il mondo di oggi, una volta si chiamava "impiegato comunale di # livello", ora dicendo "istruttore" identifichi il Livello
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Quoto in parte. Sono favorevole all'abolizione del valore legale del titolo di studio, ma non certo per sostituire il titolo di studio con certificazioni di privati.
    • Follia Pura scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      E' stato dato valore ad una certificazione
      professionale.

      La commissione cercava un "Istruttore
      Informatico", ed ha considerato importante il
      conseguimento della ECDL, lo ha pubblicato e lo
      ha
      richiesto.

      Anche se si può discutere sulla validità
      dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la
      conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto
      diversa dalla
      laurea.

      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione.

      Se venissero chiese le certificazioni CISCO o
      Microsoft hai sistemisti invece che la laurea,
      non sarebbe melgio
      ?

      PS: Manari l'Istruttore informatico lo cercavano
      proprio per insegnare l'ECDL
      !!Mi pare ovvio perché sei a favore della abolizione (con una b) dei titoli di studio (che ti certificano delle competenze) dato che per come scrivi sembra che tu non abbia nemmeno la terza media.E per tua informazione, le cose che si fanno nel corso per l'ECDL sono nel programma del terzo anno negli istituti tecnici industriali indirizzo informatico.Magari secondo la tua logica dovremmo chiedere un certificato di infermiere professionista ad un chirurgo... mica possiamo sapere se riesce a fare le punture!
      • darisole scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        Quoto.
      • max scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        - Scritto da: Follia Pura
        Magari secondo la tua logica dovremmo chiedere un
        certificato di infermiere professionista ad un
        chirurgo... mica possiamo sapere se riesce a fare
        le punture!ma non è compito suo fare punture o fare anestesie o cambiare padelle
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      E' stato dato valore ad una certificazione
      professionale.

      La commissione cercava un "Istruttore
      Informatico", ed ha considerato importante il
      conseguimento della ECDL, lo ha pubblicato e lo
      ha
      richiesto.

      Anche se si può discutere sulla validità
      dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la
      conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto
      diversa dalla
      laurea.

      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione.

      Se venissero chiese le certificazioni CISCO o
      Microsoft hai sistemisti invece che la laurea,
      non sarebbe melgio
      ?

      PS: Manari l'Istruttore informatico lo cercavano
      proprio per insegnare l'ECDL
      !!la ILDL (Italian Language Driving License) dovrebbero chiedere a chi scrive nei forum :D
    • Mah... scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      Anche se si può discutere sulla validità
      dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la
      conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto
      diversa dalla laurea.Se proprio vuoi essere preciso, sappi che l'ECDL non riguarda prettamente MS Office, bensì sette moduli che affrontano concetti e applicazioni "generiche" quali elaboratori di testi, fogli di calcolo, basi di dati, presentazioni etc.... senza rivolgersi ad applicazioni specifiche.
      • LaNberto scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        certo:WORD, EXCEL, POWEPOINT, ACCESS, EXPLORER, OUTLOOK
        • /dev/null scrive:
          Re: Hanno fatto BENISSIMO
          - Scritto da: LaNberto
          certo:

          WORD, EXCEL, POWEPOINT, ACCESS, EXPLORER, OUTLOOKSì in effetti 'sta cosa che l'ECDL si basa su concetti e applicazioni "generiche" è proprio una favoletta. A tutte le persone che conosche e che l'hanno fatta hanno insegnato come usare gli elenchi numerati in word ecc.
          • nome.cognom e scrive:
            Re: Hanno fatto BENISSIMO

            Sì in effetti 'sta cosa che l'ECDL si basa su
            concetti e applicazioni "generiche" è proprio una
            favoletta. A tutte le persone che conosche e che
            l'hanno fatta hanno insegnato come usare gli
            elenchi numerati in word
            ecc.E hanno fatto bene... l'ECDL dovrebbe service per mettere in condizione le persone di avvantaggiarsi dell'informatica per svolgere il proprio lavoro non per farne dei programmatori. E se negli uffici si usa microsoft office è giusto insegnare ad usare mso.
          • LaNberto scrive:
            Re: Hanno fatto BENISSIMO
            Solo se pensi che in ufficio ti serva una scimmia ammaestrata che sarà incapace di adattarsi alla prossima versione di Office, cosa che sta succedendo appunto con Office 2007, rifiutato da molti perché hanno spostato tutti i bottoncini colorati
    • Giacomo scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      se ad un colloquio mi chiedessero l'ECDL (sono laureato in ingegneria informatica) gli risponderei:"mi chiedete un attestato della mia conoscenza su un editor di testo proprietario? (Office Word, nda) Io ve lo posso programmare un editor di testo! e se mi date un team e sufficienti finanziamenti, funzionerà anche meglio!"almeno all'ECDL ti facessero una panoramica sulla vasta gamma di programmi disponibili, tra open-source, mac e proprietari... almeno uno si aprirebbe un po' la mente! invece così ti ritrovi gente che è bravissima a trovare il pulsante "Grassetto" in Word, ma che non è capace neanche di trovare l'icona Word se non si trova già sul Desktop. Complimenti!
      • Lemon scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        - Scritto da: Giacomo
        se ad un colloquio mi chiedessero l'ECDL (sono
        laureato in ingegneria informatica) gli
        risponderei:

        "mi chiedete un attestato della mia conoscenza su
        un editor di testo proprietario? (Office Word,
        nda) Io ve lo posso programmare un editor di
        testo! e se mi date un team e sufficienti
        finanziamenti, funzionerà anche
        meglio!"

        almeno all'ECDL ti facessero una panoramica sulla
        vasta gamma di programmi disponibili, tra
        open-source, mac e proprietari... almeno uno si
        aprirebbe un po' la mente! invece così ti ritrovi
        gente che è bravissima a trovare il pulsante
        "Grassetto" in Word, ma che non è capace neanche
        di trovare l'icona Word se non si trova già sul
        Desktop.
        Complimenti!Io al colloquio ti manderei via a calci in culo perchè:1. Non sai che nell'ECDL possono anche spiegarti i concetti con altri prodotti che non siano MS2. Perchè sei un presuntuoso che crede di poter fare meglio degli altri appena laureato.
      • nome.cognom e scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        - Scritto da: Giacomo
        se ad un colloquio mi chiedessero l'ECDL (sono
        laureato in ingegneria informatica) gli
        risponderei:

        "mi chiedete un attestato della mia conoscenza su
        un editor di testo proprietario? (Office Word,
        nda) Io ve lo posso programmare un editor di
        testo! e se mi date un team e sufficienti
        finanziamenti, funzionerà anche
        meglio!"E loro, giustamente, ti manderanno a quel paese perchè non ti vogliono assumere per farti scrivere un editor ma per farti archiviare delle fatture. Sarai laureato ma di mondo del lavoro ne sai ben poco...
      • max scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        ma se al comune hanno bisogno di un operatore e non di un programmatore i tuoi titoli non-gli-servono
    • Jo Pa scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      E allora mi dici una laurea a che caXXo serve ??? :|
    • jocelyn scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Quale migliore certificazione di una laurea?Capisco la frustrazione di chi non si è laureato perché non nella possibilità di farlo o per incapacità manifesta, ma arrivare a dire che una certificazione abbia più valore di un titolo di studio come una laurea, ce ne vuole!Adesso proverò a spiegarvi il perché una laurea debba essere considerata maggiormente rispetto ad una semplice certificazione; magari ad evitare di scrivere "MANZIONE" e "MANARI".Insomma CSOE... POTEVI STUDIA'!!! (rotfl)
      • Mok scrive:
        Re: Hanno fatto BENISSIMO
        Hahaha ha preso un pò di m. questo povero cristo..Io sono laureato ma MANARI sbaglio ancora a scrivere :(Devo protestare contro il rettore perchè non era prevista nemmeno un ora di italiano alla settimana durante il mio corso di laurea?Credo che ci sia poco da discutere,non è paragonabile una laurea ad una certificazione (tanto per fare il gaggione sono ccnp certified) ma il bando parlava chiaro...
        • LaNberto scrive:
          Re: Hanno fatto BENISSIMO
          - Scritto da: Mok
          Hahaha ha preso un pò di m. questo povero cristo..
          Io sono laureato ma MANARI sbaglio ancora a
          scrivere
          :(
          Devo protestare contro il rettore perchè non era
          prevista nemmeno un ora di italiano alla
          settimana durante il mio corso di
          laurea?No. Di norma in quinta elementare non si dovrebbero più fare sbagli di itagliano :)
    • Mike scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      La patente europea è cosi banale da prendere che non so come puoi paragonarla a certificazioni microsoft o cisco e perfino a una sfilza di titoli di studio come "l'informatico" che ha subito tutto questo.Di tipi strani c'è ne sono in giro ma dire certe stupidagini....Mah!
    • Luca scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      le certificazioni microsoft o Cisco posso anche avere un senso ma la certificazione ECDL come ha scritto nell'articolo non è riconosciuta come attestato, tra l'altro prendi quelli che han fatto ECDL e vedrai che il 90% di loro di computer non capiscono niente, e han passato l'esame perchè ai corsi ti preparano a passare quell'esame se poi magari devono rimettersi li a far qualcosa campa cavallo che l'erba cresce... Sanno a malapena aprire la posta e scaricarsela, ma poi ti chiamano e ti chiedono perchè il messaggio mi è tornato indietro? Io sono un programmatore e faccio corsi di programmazione e se vuoi anche utilizzo Pc, Office e via dicendo e tu vorresti comparare il mio livello di utilizzo dei programmi con uno che ha solo ECDL?
    • ryoga scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      E' stato dato valore ad una certificazione
      professionale.Che non costituisce titolo legale, rilasciato da enti poco attendibili e grazie ad esami ancor meno attendibili.
      La commissione cercava un "Istruttore
      Informatico", ed ha considerato importante il
      conseguimento della ECDL, lo ha pubblicato e lo
      ha
      richiesto.importante != fondamentale.Ah...scusa...non sei un informatico o un tecnico...non capirai quello che ho scritto.Importante NON E' ( o non significa ) fondamentale.Se la mancanza della ECDL ti fa valere 0 punti il conseguimento di un diploma o di una laurea, mi sorge il dubbio che il comune ha messo a disposizione un posto per incentivare i corsi ECDL ( che ricordiamo sono eseguiti da società private che non possono essere aiutate da enti pubblici ).
      Anche se si può discutere sulla validità
      dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la
      conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto
      diversa dalla
      laurea.1°) Office e' un formato proprietario e quindi limitante2°) ECDL non tratta solo di pacchetti Office3°) Non e' un titolo di studio riconosciuto legalmente4°) l'ECDL è nato solo per "aiutare" nella valutazione degli esaminatori chi sapeva o non sapeva utilizzare il pc ( un diplomato in scuola alberghiera non è certo che sappia utilizzare un pc ).
      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione._mansione__abolizione_Hai problemi con la lingua italiana.Spero che non lavori in un ente pubblico che ti ha assunto senza verificare la tua perfetta padronanza della lingua italiana.Forse faresti meglio a seguire piu' i titoli di studio che le certificazioni. I primi, bene o male non si comprano.
      Se venissero chiese le certificazioni CISCO o
      Microsoft hai sistemisti invece che la laurea,
      non sarebbe melgio
      ?_ai_ sistemisti(il melgio te la passo per dislessica )Certificazioni CISCO o MICROSOFT per sistemisti, non è essenziale.Dipende dal ruolo che deve svolgere.Se cerchi un SENIOR con 30 anni di esperienza, non hai bisogno di certificazioni per comprovare la tua abilità.Se cerchi un JUNIOR da formare, non hai bisogno di uno gia' formato con i corsi di formazione.Insomma...i corsi di formazione, nel 40% dei casi sono svolti per "ottenere facilmente un posto con raccomandazione" e nel 60% dei casi sono svolti per ottenere certificazioni (comprandole) che non si è in grado di ottenere in modo naturale (esperienze lavorative, anni di studio... )
      PS: Manari l'Istruttore informatico lo cercavano
      proprio per insegnare l'ECDL
      !!Dubito dato che l'ECDL in genere viene eseguita presso centri privati.Inoltre se una persona con soli 60 ore di esperienza puo' permettersi di insegnare ad un gruppo di persone informaticamente parlando analfabete, siamo messi bene :(Insomma...Accendi la lampadina prima di "scrivere"
    • Dujentos scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Se non fanno in questo modo come fa la lobby dei "dispensatori di corsi" a sopravvivere? E' sempre lo stesso discorso: uno propone dei corsi a pagamento, cerca dei "sostenitori" negli enti pubblici (locali o anche centrali, vedi Ministero della Pubblica Istruzione) per fare in modo che questi corsi vengano richiesti in qualche concorso e da quel momento ha risolto i suoi problemi economici.
    • Old Babbion scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Bene, ora sappiamo che si può conseguire l'ECDL anche essendo delle capre totali in italiano.Proverò a far certificare il mio gatto, uno stipendio in più in casa fa sempre comodo.
    • LaNberto scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione.VERO! per esempio anche la conoscenza l'italiano sarebbe importante:Abolizione si scrive con una z sola, mansione con la s
    • fumo scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      E' stato dato valore ad una certificazione
      professionale.
      peccato che come valore questo escremento sia pari assolutamente a Z E R O
    • kennozzz scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      che tu sia a favore dell "abbolizione del valore legale dei titoli di studio" è evidente, dal tuo italiano...Ridicolo poi pretendere che siano sostituiti da "certificazioni" private!!!!Credi che quelle rilasciate da istituti privati & co. non siano "certificazioni"?Poi, te ne farei conoscere di gente "Certificata Microsoft"!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2007 13.24-----------------------------------------------------------
    • Pippo Pelo scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      - Scritto da: CSOE
      E' stato dato valore ad una certificazione
      professionale.

      La commissione cercava un "Istruttore
      Informatico", ed ha considerato importante il
      conseguimento della ECDL, lo ha pubblicato e lo
      ha
      richiesto.

      Anche se si può discutere sulla validità
      dell'ECDL stessa, è un esame che certifica la
      conoscenza dei pacchetti base Office, cosa molto
      diversa dalla
      laurea.

      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione.Giusto, la ECDL consente di eseguire le manzioni, mentre la laurea le mansioni.

      Se venissero chiese le certificazioni CISCO o
      Microsoft hai sistemisti invece che la laurea,
      non sarebbe melgio
      ?

      PS: Manari l'Istruttore informatico lo cercavano
      proprio per insegnare l'ECDL
      !!
    • nome.cognom e scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO

      Un OTTIMO passo verso l'abbolizione del valore
      legale dei titoli di studio a favore della
      richiesta di certificazioni adatte alla
      manzione.Cioè passare dalla padella alla brace, dal richiedere titoli di studio al richiedere certificazioni che sappiamo tutti come vengono date? L'abolizione del titolo di studio è sacrosanta solo che non deve essere rimpiazzata dalla richiesta di certificazioni ma da seri colloqui tecnici. Io sono ingegnere elettronico, lavoro da 6 anni nel campo della consulenza, ho fatto più presentazioni in ppt, fogli excel, word e email con outlook io di qualunque insegnante di ECDL. Secondo quel bando un diplomato in lingue con ECDL avrebbe avuto più titolo di me per quel lavoro? Siamo al ridicolo.
    • guly scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      tralasciamo i pessimi errori di italiano contenuti nel post, office e windows ormai da un decennio circa si "studiano" al piu' tardi nelle scuole superiori. eviterei di porre sullo stesso piano due cose che non sono nemmeno nella stessa galassia quali certificazioni Cisco e Patente europea. assumete le casalinghe che la sera fanno il corso su excel, che noi si va tutti al fresco a sciare alla faccia vostra che state al caldo. grazie :)
    • dott. psicazzo scrive:
      Re: Hanno fatto BENISSIMO
      Ciao, secondo me hai il complesso noto come invidia dei laureati, è incurabile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    - Scritto da: santaritasa ccascia

    No cinque anni di esami e due di sistemi
    operativi non ti qualificano? Ecco avete capito
    perche a noi informatici ci danno quattro soldi?
    grazie a questi signori che lasciano questi
    commenti cosi' profondi e intelligenti, il solito
    pigiatasti
    Intanto sono 3 + 2, secondariamente la laurea in informatica ce l'ho pure io ma non mi sogno minimamente di fare richiesta per un posto da impiegato comunale perché NON HO STUDIATO PER QUELLO. Il mio percorso di studi garantisce altro rispetto al sapere usare Word o Excel.Al resto non mi va nemmeno di risponderti, vista la maleducazione con cui ti poni.
  • Felipe Ramos scrive:
    dio mio...
    Tristezza...
  • Andrea scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    si scusa, e' che PoverPoint non lo considero nemmeno XD
    • nome.cognom e scrive:
      Re: Questi sono i concorsi, baby
      - Scritto da: Andrea
      si scusa, e' che PoverPoint non lo considero
      nemmeno
      XDLol... vedrai che carriera brillante...
      • Andrea scrive:
        Re: Questi sono i concorsi, baby
        le animazioni non servono a una ca$$o. se proprio vuoi saperlo uso PDF fullscreen, che se non altro so che OVUNQUE mi trovo posso fare la presentazione, se usi ppt...bhe auguri
  • The FoX scrive:
    ECDL e lavoro
    Se mi si presentasse in ditta uno per un colloquio e mi dicesse che sa' usare il computer perche' ha la ECDL... io non scoppierei a ridere solo per educazione e lo inviterei a cercare altrove, specie in un settore dove l'uso del pc non e' richiesto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2007 01.12-----------------------------------------------------------
    • saitek scrive:
      Re: ECDL e lavoro
      Modificato dall' autore il 26 luglio 2007 01.12
      --------------------------------------------------Anche io lo manderei via. Non assumerei mai nessuno che si presenti con l'ECDL, mi sono sempre rifiutato di conseguirla perchè penso che una persona intelligente è in grado di capire che un perito elettronico/informatico o un laureato in informatico o laurea equivalente sia molto più preparato di uno sfigato possessore dell'ECDL.
      • max scrive:
        Re: ECDL e lavoro
        - Scritto da: saitek
        Non assumerei mai
        nessuno che si presenti con l'ECDL, mi sono
        sempre rifiutato di conseguirla perchè penso che
        una persona intelligente è in grado di capire che
        un perito elettronico/informatico o un laureato
        in informatico o laurea equivalente sia molto più
        preparato di uno sfigato possessore
        dell'ECDL.va bene in una piccola ditta privata, ma se dovessi esaminare migliaia di candidati anche tu chiederesti l'ecdl per tagliare i tempil'eucip mi pare che mette anche i voti sull'attestato, quindi sarebbe selezione migliore
  • Pensieroso scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby
    Nella pubblica Amministrazione essere "Istruttore" NON significa che Insegni ma è una specie di grado! Se leggi i bando cercano "Istruttori Amministrativi" ma NON vai ad insegnare proprio niente!Questo è il mondo di oggi, una volta si chiamava "impiegato comunale di # livello", ora dicendo "istruttore" identifichi il Livello.
    • /dev/null scrive:
      Re: Questi sono i concorsi, baby
      - Scritto da: Pensieroso
      Nella pubblica Amministrazione essere
      "Istruttore" NON significa che Insegni ma è una
      specie di grado! Se leggi i bando cercano
      "Istruttori Amministrativi" ma NON vai ad
      insegnare proprio
      niente!Sì. Il termine "istruttore" viene usato nel senso di istruire le pratiche. Cioè non sei tu che prendi la decisione finale.
  • pane@rita scrive:
    Re: Questi sono i concorsi, baby


    Ecco, qui con l'ECDL è uguale. Il corso di studi
    che hai fatto non è orientato ad insegnarti ad
    usare officee l'ecdl certifica che tu sia in grado di *insegnare* office (o meglio una suite di ufficio visto che l'esame lo puoi dare anche con openoffice) o certifica che sai salvare, forse, un file?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi sono i concorsi, baby
      - Scritto da: pane@rita



      Ecco, qui con l'ECDL è uguale. Il corso di studi

      che hai fatto non è orientato ad insegnarti ad

      usare office

      e l'ecdl certifica che tu sia in grado di
      *insegnare* office (o meglio una suite di ufficio
      visto che l'esame lo puoi dare anche con
      openoffice) o certifica che sai salvare, forse,
      un
      file?Sulla certificazione all'insegnamento non mi risulta ce l'abbiano nemmeno i professori universitari, nemmeno il ragazzo che ha scritto a PI ha nulla a riguardo, in italia si da per scontato che se conosci qualcosa la sai anche insegnare, purtroppo.Sul salvare il file, sì. Invece ribadisco che in un percorso universitario di Informatica non esiste nessun esame sull'uso del computer e office.
      • nifft scrive:
        Re: Questi sono i concorsi, baby
        - Scritto da: Anonimo
        Sul salvare il file, sì.In effetti non c'è neanche nessun corso universitario intitolato "come salvare un file"... ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Questi sono i concorsi, baby
          - Scritto da: nifft
          - Scritto da: Anonimo

          Sul salvare il file, sì.

          In effetti non c'è neanche nessun corso
          universitario intitolato "come salvare un
          file"...
          ;)Salvare il file 1, salvare il file 2 (Salva con nome), salvare il file avanzato :)
  • Pensieroso scrive:
    ECDL ed ESAMI
    Mi chiedo ma se con l'ECDL ti viene "abbuonato" l'esame di idoneità informatica volete dire che un Pluri-Laurato in informatica (come scritto nell'articolo) non abbia mai sostenuto quell'Esame?Giro la Domanda: se uno ha sostenuto l'esame di idoneità non significa per caso che possa essere simile all'ECDL? Poveri informatici!
    • un amico scrive:
      Re: ECDL ed ESAMI
      - Scritto da: Pensieroso
      Mi chiedo ma se con l'ECDL ti viene "abbuonato"
      l'esame di idoneità informatica volete dire che
      un Pluri-Laurato in informatica (come scritto
      nell'articolo) non abbia mai sostenuto
      quell'Esame?

      Giro la Domanda: se uno ha sostenuto l'esame di
      idoneità non significa per caso che possa essere
      simile all'ECDL?


      Poveri informatici! e tu ti fai ancora queste domande? Ma non hai capito ancora che chi gestisce questi concorsi (gestisce sic!) per trobarti e fare passare il solito amichetto/a deve trovare qualche appiglio? oggi e L'ECDL se il candidato aveva l'ECDL trovavano qualche altra fregnaccia.Questo paese e' una vergognaaaaaaaaaaaaaaa
      • ... scrive:
        Re: ECDL ed ESAMI
        L'avete capito finalmente ... il figlio di un assessore aveva esattamente quei titoli. Cosi' va l'italia (con la i minuscola).
        • floriano scrive:
          Re: ECDL ed ESAMI
          - Scritto da: ...
          L'avete capito finalmente ... il figlio di un
          assessore aveva esattamente quei titoli. Cosi' va
          l'italia (con la i
          minuscola).il figlio non credo (la legge vieta i parenti diretti) però qualche nipote..
        • max scrive:
          Re: ECDL ed ESAMI
          - Scritto da: ...
          L'avete capito finalmente ... il figlio di un
          assessore aveva esattamente quei titoli. Cosi' va
          l'italia (con la i
          minuscola).ma mica l'avrà avuta solo lui l'ecdl...semplicemente si abbuona il test d'idoneità
      • rinolt scrive:
        Re: ECDL ed ESAMI
        - Scritto da: un amico

        Poveri informatici!
        e tu ti fai ancora queste domande? Ma non hai
        capito ancora che chi gestisce questi concorsi
        (gestisce sic!) per trobarti e fare passare il
        solito amichetto/a deve trovare qualche appiglio?
        oggi e L'ECDL se il candidato aveva l'ECDL
        trovavano qualche altra
        fregnaccia.
        Questo paese e' una vergognaaaaaaaaaaaaaaatu sei fortunato perchè ti nascondi dietro l'anonimato. quello che dici è falso e se non lo fosse devi denunciare altrimenti è giusto denunciarti per calunnia.rino
    • floriano scrive:
      Re: ECDL ed ESAMI
      - Scritto da: Pensieroso
      Mi chiedo ma se con l'ECDL ti viene "abbuonato"
      l'esame di idoneità informatica volete dire che
      un Pluri-Laurato in informatica (come scritto
      nell'articolo) non abbia mai sostenuto
      quell'Esame?

      Giro la Domanda: se uno ha sostenuto l'esame di
      idoneità non significa per caso che possa essere
      simile all'ECDL?


      Poveri informatici!nelle facoltà d'ingengeria o d'informatica non ho mai sentito parlare di "idoneità informatica"..di solito con idoneità ci si riferisce a un esame simbolico piuttosto facile e senza voto...lo sapevi?
  • un amico scrive:
    no questa e' la soluzione
    http://www.jobsabroad.com/England.cfmfai come noi scegli di vivere e lascia questo ingrato paese i suoi pigiatasti e cacciavitari. ;-)
    • Andrea scrive:
      Re: no questa e' la soluzione
      io ci ho pensato piu' volte sai? La fregatura e' che se hai la famiglia qui e' dura andartene. Tu che fai, torni ogni tanto? non te ne frega niente dei tuoi fratelli ? hai portato con te qualcuno ?Se ti va di raccontare la tua esperienza io ci sto facendo un pensierino da un po' :S
      • Chi ha trovato l'America scrive:
        Re: no questa e' la soluzione
        La mia esperienza:Ingegnere informatico.Emigrato nel '97, Francia 3 anni, USA dal 2000.Costo sulla vita personale: alto. Si torna a casa una o due volte all'anno. Con le ferie in USA sono abbastanza tirchi. Si sente la famiglia spesso, ma a volte la distanza e' un problema.I miei figli non sono italiani, sono americani.Realizzazione personale: fuori-scala.A parte il fatto che il mio stipendio netto senza bonus e stock option e' il doppio di quanto mio padre prendeva come dirigente dopo 42 anni di servizio e che ho potuto permettermi un mutuo con le mie sole forze a trent'anni e di finire di pagare la casa tre anni dopo, lavoro su problemi all'apice della tecnologia su prodotti usati da migliaia di utenti. La mia figura professionale in Italia non esiste nemmeno.Leggere i giornali italiani rafforza la mia decisione giorno dopo giorno. Tutti gli amici che ho lasciato, tranne alcuni medici ed avvocati, stentano ad avere una carriera.La cosa piu' difficile nel processo di emigrare e' decidere di farlo.
        • un amico scrive:
          Re: no questa e' la soluzione
          - Scritto da: Chi ha trovato l'America
          La mia esperienza:

          Ingegnere informatico.
          Emigrato nel '97, Francia 3 anni, USA dal 2000.

          Costo sulla vita personale: alto.
          Si torna a casa una o due volte all'anno. Con le
          ferie in USA sono abbastanza tirchi. Si sente la
          famiglia spesso, ma a volte la distanza e' un
          problema.
          I miei figli non sono italiani, sono americani.concordo la mia stessa situazione in irlanda
          Realizzazione personale: fuori-scala.
          A parte il fatto che il mio stipendio netto senza
          bonus e stock option e' il doppio di quanto mio
          padre prendeva come dirigente dopo 42 anni di
          servizio e che ho potuto permettermi un mutuo con
          le mie sole forze a trent'anni e di finire di
          pagare la casa tre anni dopo, lavoro su problemi
          all'apice della tecnologia su prodotti usati da
          migliaia di utenti. La mia figura professionale
          in Italia non esiste
          nemmeno.nemmeno la mia esiste in italia concordo
          Leggere i giornali italiani rafforza la mia
          decisione giorno dopo giorno. Tutti gli amici che
          ho lasciato, tranne alcuni medici ed avvocati,
          stentano ad avere una
          carriera.verissimo
          La cosa piu' difficile nel processo di emigrare
          e' decidere di
          farlo.VERISSIMO il problema e' decidersi ma quando lo hai fatto non torni indietro
          • 5ze247940 scrive:
            Re: no questa e' la soluzione
            Sarò uno sfig..o idealista ma ritengo che chi sia in grado di fare ci serve, e molto...Se tutte le teste fuggono non posso certo dargli torto, ma credo nessuno obiettera quando dico che è il modo migliore per non far cambiare le cose in questo paese...SiGH
          • Andrea scrive:
            Re: no questa e' la soluzione
            anche io pensavo all'irlanda ti diro', piu' che altro perche' italia-irlanda lo fai con un low cost e in un paio d'ore torni a casa se vuoi rivedere i parenti. Ma come si fa a trovare lavoro? lo trovi via internet ed emigri alla cieca o emigri senza certezze e lo cerchi la ? inoltre che permessis servono ?
          • un amico irlandese scrive:
            Re: no questa e' la soluzione
            - Scritto da: Andrea
            anche io pensavo all'irlanda ti diro', piu' che
            altro perche' italia-irlanda lo fai con un low
            cost e in un paio d'ore torni a casa se vuoi
            rivedere i parenti. Ma come si fa a trovare
            lavoro? lo trovi via internet ed emigri alla
            cieca o emigri senza certezze e lo cerchi la ?
            inoltre che permessis servono
            ?si esattamentevieni qui cerca su irishjobs.iesei cittadino europeo per cui non hai bisogno di alcuna visa.la cosa importante per lavorare e' avere il pps ti conviene inizialmente almeno che non hai un appoggio quiusare celtichalls.ie e richiedere la lettera che comprova che vivi qui a questo punto fai la richiesta del pps (numero sociale e ti metti sotto)se sei bravino il lavoro lo trovi in poche settimane e anche ben retribuito.In bocca al lupo ti aspettiamociao
    • Ekleptical scrive:
      Re: no questa e' la soluzione
      Mi associo all'interesse per l'espatrio!!!Dov'è che trovate offerte per lavorare all'estero? Ci sono siti specifici, al di là di curiosare sulle offerte dei vari Monster.com e simili versione straniera?Vi trasferite e cercate in loco sperando che vada bene? (Un mio amico l'ha fatto ed ha funzionato, però è un filino rischioso....)
      • dh3x scrive:
        Re: no questa e' la soluzione
        - Scritto da: Ekleptical
        Mi associo all'interesse per l'espatrio!!!
        Dov'è che trovate offerte per lavorare
        all'estero? Ci sono siti specifici, al di là di
        curiosare sulle offerte dei vari Monster.com e
        simili versione
        straniera?

        Vi trasferite e cercate in loco sperando che vada
        bene? (Un mio amico l'ha fatto ed ha funzionato,
        però è un filino
        rischioso....)guarda nella vita non si ottiene niente se non rischi un po e cmq indipendentemente dove tu vada ora come ora nessun paese e lontatno dalla propria patria qnd ti consiglio se non hai legami stretti , scappa !!!!che l italia sta facendo la fine dell argentina !!!!
        • max scrive:
          Re: no questa e' la soluzione
          - Scritto da: dh3x
          !!!!
          che l italia sta facendo la fine dell argentina
          !!!!spero che l'unione europea serva a qualcosa...
    • dh3x scrive:
      Re: no questa e' la soluzione
      - Scritto da: un amico
      http://www.jobsabroad.com/England.cfm
      fai come noi scegli di vivere e lascia questo
      ingrato paese i suoi pigiatasti e cacciavitari.
      ;-)straquoto appena mi prendo sta laurea fuga!!!!
    • Andrea scrive:
      Re: no questa e' la soluzione
      Beh...io avevo anche la ragazza americana(che per un periodo ha vissuto in Italia)....ma come faccio a farlo??....Cambiare vita,cambiare luogo,cambiare lingua,non vedere + i parenti, gli amici!!Il mio sogno sarebbe di andare a vivere via dall'Italia....ma come faccio??Se non avessi niente da perdere...ma ho famiglia e amici.....
      • max scrive:
        Re: no questa e' la soluzione
        - Scritto da: Andrea
        Beh...io avevo anche la ragazza americana(che per
        un periodo ha vissuto in Italia)....ma come
        faccio a farlo??....Cambiare vita,cambiare
        luogo,cambiare lingua,non vedere + i parenti, gli
        amici!!Il mio sogno sarebbe di andare a vivere
        via dall'Italia....ma come faccio??Se non avessi
        niente da perdere...ma ho famiglia e
        amici.....posso capire i parenti, ma gli amici te li rifai ovunque
  • Enzo4510 scrive:
    Soluzione
    http://www.decidere.net/ punto 13.
  • LA SENTENZA scrive:
    Decisione ineccepibile
    A prima vista la decisione della commissione può apparire sciocca e superficiale. Infatti comunemente si pensa che un laureato di informatica sappia anche le cose dell'ECDL.E INVECE NON E' COSI'!! Nei programmi accademici figura la matematica, la progammazione, i database. Ma non certo usare Office o Windows.D'accordo che quel tizio magari li ha imparati da autodidatta dopo aver conseguito la laurea. Ma in che modo lo può dimostrare?Dunque, visto che saper usare Office e Windows è necessario, hanno fatto bene a scartarlo.
    • pane@rita scrive:
      Re: Decisione ineccepibile

      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.ah sì?
      • ... scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        Eh si
        • Giacomo scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          office e Windows NON SONO INDISPENSABILI!!!ma vi rendete conto di cosa dite? al mondo esistono almeno 1000 alternative al mondo Microsoft, e le competenze informatiche non si esauriscono certo nel riuscire a trovare il pulsantino idiota di Word che ti permette di creare una tabella! se ti dicessi che l'unico modo veramente efficiente per scrivere del testo è usare Latex, cosa mi risponderesti? quanta gente ha preso l'ECDL, magari con un ottimo voto, conosce a memoria Word, ma si perderebbe se solo gli spostano 3 comandi? e se domani invece che Word uscisse un nuovo software? rifacciamo tutte le patenti? l'ecdl NON HA VALORE LEGALE, può al massimo essere usato come linea di suggerimento per inquadrare un soggetto, ma non può assolutamente discriminare una graduatoria!! altrimenti dovrebbero metterla obbligatoria come la patente delle auto...
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: Decisione ineccepibile

            ma vi rendete conto di cosa dite? al mondo
            esistono almeno 1000 alternative al mondo
            Microsoft, e le competenze informatiche non si
            esauriscono certo nel riuscire a trovare il
            pulsantino idiota di Word che ti permette di
            creare una tabella!Si, ma a loro evidentemente serve quello.Stiamo parlando di un ente, non di una società di beneficenza.Svegliatevi, forse per una volta è stato fatto un ragionamento pratico, che magari non piace, ma corretto.
          • rinolt scrive:
            Re: Decisione ineccepibile


            Si, ma a loro evidentemente serve quello.
            Stiamo parlando di un ente, non di una società di
            beneficenza.
            Svegliatevi, forse per una volta è stato fatto un
            ragionamento pratico, che magari non piace, ma
            corretto.Concordo in pieno!.sono stato un direttore generale di sistemi informativi presso ente pubblico e posso dire che il bando è corretto.L'esigenza ,INDISCUTIBILE, sopra tutto in questa sede, dell'ente è chiara ; serve in conoscitore di determinati applicativi e capace di dimostrarlo. per evitare di mettere in piedi test specifici che hanno un costo anche elevato, si è provveduto ad usare un certificato tecnico fornito da enti notoriamente riconosciuti nel metodo e nei risultati.il valore legale non serve visto che la ecdle viene usata come titolo non di accesso alla selezione, ma di qualificazione al pari di eventuali test realizzati ad hoc.Il triste di questa storia è che un laureato tenti di fare un compito assegnato ad un livello inferiore e che un laureato o meglio un accademico cerchi di vendere la sua preparazione teorica per un fatto pratico.sono cose diverse, se questi avesse avito anche un cv, non accademico, degno di nota le cose sarebbero diverse.Sulla scelta poi di usare un prodotto piuttosto di un altro è politica.rino
          • maxybon scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            In linea di massimo sarei in disaccordo con la Sua tesi ma, lette le osservazioni ed i commenti degli esperti e titolati informatici (secondo alcuni chi sa fare un programma sa fare ed insegnare tutto), direi anch'io che hanno fatto bene anche se discriminare sul possesso o meno della patente microsoft (ECDL) mi fa storcere un po' il naso.
          • pane@rita scrive:
            Re: Decisione ineccepibile


            Si, ma a loro evidentemente serve quello.non è vero perché se mi chiedi l'ecdl io posso benissimo averla presa con openoffice
          • fumo scrive:
            Re: Decisione ineccepibile

            Si, ma a loro evidentemente serve quello.
            Stiamo parlando di un ente, non di una società di
            beneficenza.
            Svegliatevi, forse per una volta è stato fatto un
            ragionamento pratico, che magari non piace, ma
            corretto.bella genialata, ti insegna ad usare un prodotto invece che a fare qualcosa e ciò vuol dire che tale ente quando dovrà cambiare versione di office si troverà con impiegati che non sono capazi di fare un c***o. te lo immagini il tizio medio certificato ecdl che si trova davanti ad office 2007?
          • LaNberto scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            - Scritto da: Giacomo
            se ti dicessi che l'unico modo veramente
            efficiente per scrivere del testo è usare Latex,
            cosa mi risponderesti? Direi che è una bischerata, e sono uno che nei testi ci sguazza, visto che tra le mie attività di grafico c'è quella di impaginatore.Il mondo è pieno di ottimi programmi per la scrittura (ehm, forse sotto windows meno) ma tutti insistono a usare Word perché è gratis. Vorrei vedere quanti hanno comperato office in italia, a parte una copia per azienda.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2007 12.23-----------------------------------------------------------
          • Lemon scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            - Scritto da: Giacomo
            office e Windows NON SONO INDISPENSABILI!!!

            ma vi rendete conto di cosa dite? al mondo
            esistono almeno 1000 alternative al mondo
            Microsoft, e le competenze informatiche non si
            esauriscono certo nel riuscire a trovare il
            pulsantino idiota di Word che ti permette di
            creare una tabella!


            se ti dicessi che l'unico modo veramente
            efficiente per scrivere del testo è usare Latex,
            cosa mi risponderesti? quanta gente ha preso
            l'ECDL, magari con un ottimo voto, conosce a
            memoria Word, ma si perderebbe se solo gli
            spostano 3 comandi? e se domani invece che Word
            uscisse un nuovo software? rifacciamo tutte le
            patenti?


            l'ecdl NON HA VALORE LEGALE, può al massimo
            essere usato come linea di suggerimento per
            inquadrare un soggetto, ma non può assolutamente
            discriminare una graduatoria!! altrimenti
            dovrebbero metterla obbligatoria come la patente
            delle
            auto...Vorrei specificare che l'ECDL puoi ottenerla anche utilizzando altri software che non sono Windows e Office ed attesta una capacità GENERICA sull'utilizzo di tali applicativi, in altre parole ti insegna la logica, non il programma in sè. In realtà NON viene fatta da nessuno che io sappia, ricorda che si tratta di un business e la richiesta di persone che vogliono usare Office e Windows è maggiore.Questo lo dico a difesa dell'ECDL (che personalmente NON ho)Io direi invece che in sede di concorso dovrebbe essere richiesta eventualmente una certificazione EUCIP visto che l'ECDL certifica gli utilizzatori mentre l'EUCIP i professionisti del settore, valore legale o meno visto che il lavoro offerto era da tecnico e non da operatore sarebbe stato più giusto chiedere (come opzionale almeno) la seconda e non la prima.
    • Andrea scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      Dai, non diciamo vaccate. Chi ha studiato i DBMS ha fatto pratica o comunque giochicchiato con access (e se uno con l'ecdl ci mette 30 secondi a scrivere una query un laureato ce ne mette 5) , per non parlare di word processor o spred sheets. E non venirmi a dire che non puo' dimostrarlo, questo qui ti sa SCRIVERE un programma per la gestione di database e secondote non sa USARNE uno ? suvvia.
      • Andrea scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        spread*
      • pane@rita scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        - Scritto da: Andrea
        e se uno con l'ecdl ci mette 30 secondi a
        scrivere una query conosco diversi diplomati ecdl che neanche in 30 anni e con la procedura guidata...
      • ... scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        E' proprio quello di cui il Comune NON ha bisogno.Hai letto attentamente il bando? Serve un "Istruttore informatico" cioe' qualcuno che insegni a usare word, non a scrivere in 5 secondy una query.
        • Andrea scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          Perche' secondo te e' piu' bravo uno che ha imparato che "PER SALVARE SI CLICCA SU FILE E POI SU SALVA" (ti ricordo che nei test ufficiali ECDL dire che ALT+F -
          salva e' considerato errore) piuttosto di un laureato che SA come funzionano le cose e si puo' mettere 20 minuti la sera prima a ripassare quello che deve insegnare? non facciamo i ridicoli, e' solo trollaggine.
          • ... scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            No dico semplicemente che per un posto simile non e' richiesta la laurea, sarebbe uno spreco enorme per la PA. Il bando ha di fatto escluso i laureati proprio per questo motivo.
          • Andrea scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            Perche' uno spreco scusa? A parita' di costo, e' tutto un guadagno per la PA se l'insegnante ha piu' competenze e riesce a svolgere il suo lavoro in maniera piu' completa
          • ... scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            - Scritto da: Andrea
            Perche' uno spreco scusa? A parita' di costo, e'
            tutto un guadagno per la PA se l'insegnante ha
            piu' competenze e riesce a svolgere il suo lavoro
            in maniera piu'
            completaPerche' un laureato puo' chiedere una progressione verticale alla categoria D (cosa che invece un diplomato non puo' fare, se non dopo tot anni di servizio). E se presenta un esposto al TAR, lo vince. Di conseguenza il comune deve sborsare ...
          • nifft scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            Ecco perchè la percentuale di precarietà è più alta tra i laureati :)Ma è possibile che laurearsi in italia sia così una iattura?
          • max scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Andrea

            Perche' uno spreco scusa? A parita' di costo, e'

            tutto un guadagno per la PA se l'insegnante ha

            piu' competenze e riesce a svolgere il suo
            lavoro

            in maniera piu'

            completa

            Perche' un laureato puo' chiedere una
            progressione verticale alla categoria D (cosa che
            invece un diplomato non puo' fare, se non dopo
            tot anni di servizio). E se presenta un esposto
            al TAR, lo vince. Di conseguenza il comune deve
            sborsare
            ...la progressione nella PA si fa solo tramite concorsi (quando si fa)
        • Laureato in Informatic a scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          - Scritto da: ...
          Serve un "Istruttore informatico" cioe' qualcuno che
          insegni a usare word, non a scrivere in 5 secondy
          una
          query.Tengo a precisare che un istruttore informatico non è un INSEGNANTE!!! E' un tecnico responsabile dei sistemi. Questo implica che se ci sono problemi di ogni tipo questo deve essere in grado di risolverli.Faccio un esempio banale: mettiamo il caso che cada il server degli uffici della sede amministrativa. Secondo voi uno con l'ecdl è una persona competente e capace di risolvere un problema simile? Oppure, secondo voi uno che ha l'ECDL ha idea di cosa sia un Dump del DB? e tantomeno come si fa?Potrei continuare all'infinito con questi esempi per dimostrarvi che la preparazione di un pluri laureato in informatica non è neppure comparabile con quella di uno che ha l'ECDL ed inoltre mi permetto di aggiungere che non credo che il bando sia stato indetto per cercare una persona che sapesse solamente scrivere con l'editor della MS o fare grafici con i fogli di calcolo.Rimango del parere che un bando pubblico non possa dare priorità ad un simile attestato, sminuendo un documento ufficiale come la laurea.Sperando che le cose possano cambiare presto....Vi saluto.P.G.
          • shevathas scrive:
            Re: Decisione ineccepibile

            Tengo a precisare che un istruttore informatico
            non è un INSEGNANTE!!! E' un tecnico responsabile
            dei sistemi.
            quoto, "istruttore" nella pubblica amministrazione denota le posizioni riservate ai diplomati quelli che "istruivano" le pratiche
            Questo implica che se ci sono problemi di ogni
            tipo questo deve essere in grado di
            risolverli.dovrebbe.
            Faccio un esempio banale: mettiamo il caso che
            cada il server degli uffici della sede
            amministrativa. Secondo voi uno con l'ecdl è una
            persona competente e capace di risolvere un
            problema simile?

            Oppure, secondo voi uno che ha l'ECDL ha idea di
            cosa sia un Dump del DB? e tantomeno come si
            fa?dipende da come è strutturata l'organizzazione, se come istruttore deve aiutare il funzionario tecnico, ed è il funzionario che è tenuto a "pensare", l'istruttore invece è uno più tenuto ad "agire".quei lavori che hai citato generalmente sono competenza di fuzionari, agli istruttori invece lasciano i lavori più rognosi come: "ma come metto questa immagine in uord, la stampante non stampa, la mail non funziona...e per lavori di questo tipo la laurea in informatica non serve ad una emerita cippa.
            Potrei continuare all'infinito con questi esempi
            per dimostrarvi che la preparazione di un pluri
            laureato in informatica non è neppure comparabile
            con quella di uno che ha l'ECDL ed inoltre mi
            permetto di aggiungere che non credo che il bando
            sia stato indetto per cercare una persona che
            sapesse solamente scrivere con l'editor della MS
            o fare grafici con i fogli di
            calcolo.si ok la preparazione di un laureato dovrebbe essere superiore e questo è pacifico, ma serve tutta quella preparazione per il lavoro che l'istruttore dovrebbe svolgere ?se si legge il bando attentamente il titolo di accesso è il diploma ad indirizzo informatico ovvero un diploma superiore accompagnato da un attestato di conoscenza degli strumenti di automazione da ufficio.Il comune correttamente ha considerato la laurea un titolo valido a dimostrare la conoscenza dell'informatica, purtroppo come da bando il titolo di accesso, che nel caso del ragazzo era diploma di maturità scientifica + laurea, non è valutabile.Se avesse avuto l'ECDL avrebbe potuto presentare quello con il diploma come titolo di accesso e farsi valutare la laurea, che sarebbe passata da titolo di accesso a titolo ulteriore.Poteva in teoria anche fare il contrario ma credo che la laurea venga valutata, nel caso di titolo ulteriore, meglio della ECDL.
            Rimango del parere che un bando pubblico non
            possa dare priorità ad un simile attestato,
            sminuendo un documento ufficiale come la
            laurea.gli ha dato lo stesso peso come titolo di accesso, non ha sminuito niente.
          • Daniele C scrive:
            Re: Decisione ineccepibile
            sul come si fa... ho dei dubbi che lo sappia un neo laureato. Allora secondo il vostro ragionamento uno che ha lavorato 10 anni come DBA dovrebbe poter accedere al concorso anche se ha il diploma del liceo classico.Il bando era chiaro. Ci voleva l'ecdl. E secondo me è anche giusto. Ci sono tanti lobotomizzati in giro anche con la laurea, non è sinonimo di essere smart e di saper usare i pacchetti Office, che evidentemente per quel lavoro serve. Io lavoro da 6 e mi sono iscritto all'università tanto per fare... beh fin'ora non ho imparato niente d+ di quello che già sapevo, anzi, se non altro sono tutti 30 come se piovesse. Non è che uno studia solo all'univeristà, le cose si imparano anche fuori dall'ateneo... leggendo libri, riviste, sperimentando ecc.Questo era un concorso e c'erano dei requisiti, dove sta la notizia? Il costo dell'esame è stato spostato in parte verso il candidato (che doveva fare l'esame ECDL). Sono contento hanno risparmiato un po' di soldi pubblici.In alternativa potevano fare dei test ver vedere se effettivamente sapere accendere e spegnere un pc.Ma in un posto pubblico pensate davvero che bisogna saper fare d+? Fanno fare tutto a società esterne! Gli interni sono passacarte... devono saper usare bene word. daniele.c
        • /dev/null scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          - Scritto da: ...
          Hai letto attentamente il bando? Serve un
          "Istruttore informatico" cioe' qualcuno che
          insegni a usare word, non a scrivere in 5 secondy
          una query.LOL :-)Un istruttore informatico non è uno che insegna informatica ma uno che svolge attività di istruttoria nell'ambito di procedure informatiche. Un operatore, insomma.
        • Fulcrum scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          Allora basto io, senza nessun titolo... Se sono riuscito a farlo usare a mio padre (71 anni), a mia moglie totalmente digiuna e a troppi colleghi in azienda... ;-)
      • dacho scrive:
        Re: Decisione ineccepibile

        E non venirmi a dire che non puo' dimostrarlo,
        questo qui ti sa SCRIVERE un programma per la
        gestione di database e secondote non sa USARNE
        uno ?Ogni tanto mi pare strano sentire 'ste cose in un sito popolato d'informatici. Poniti una domanda: quante righe di codice mi servono per verificare l'_uguaglianza_ di un input rispetto ad un valore dato e quante mi servono per verificare l'_equivalenza_ (concetto che va "spiegato" al codice) rispetto ad un set di requisiti??? Rapporto 1 a 100 (almeno: i requisiti possono essere N..)????Ragionare, in generale - e soprattutto in luoghi così burocratizzati come la PA -, per titoli, di studio o meno, serve ad economizzare (oltreché a deresponsabilizzare) il processo di verifica delle persone. Pensaci.. IF ( ==true) è una cosa che anche una scimmia ammaestrata (poco) saprebbe gestire. Capire che un qualsiasi tizio (la laurea in informatica non fa parte del set di variabili a disposizione della scimmia, come qualsiasi altra situazione possa portare una persona ad essere obbiettivamente papabile) possa diventare candidato richiede competenze e tempo (come dire dati e potenza di calcolo). Ti pare che si possa chiedere questo ai tizi della commissione esaminatrice, che sono la probabilmente controvoglia e che probabilmente nella vita lavorativa standard passano (sono costrette a passare..) carte da un tavolo all'altro..?Avevo 20 anni quando sono stato folgorato da un libro sulle risorse umane in cui si diceva, e si dimostrava logicamente ed empiricamente, che i concorsi sono buoni solo a tirare su "massa", mentre per assicurarsi la qualità (qualsiasi livello di qualità) bisogna lavorare faccia a faccia, meglio ancora se il selezionatore di secondo grado (quello che non ha scremato i cv ma incontra le persone) è del tutto all'oscuro dei pregressi del candidato (onde evitare il cosiddetto "effetto alone").. Peccato che non me ne ricordi il titolo né l'autore.Per quanto riguarda il mittente della lettera, sono contento per lui che abbia subito questa comunissima discriminazione: se davvero ha avuto le mani in pasta nelle cose che dice finire a insegnare ai comunali - lo so per esperienza diretta - sarebbe stato davvero frustrante..E poi.. A morte l'ECDL! La Core è un crogiuolo di procedure poco usabili, talvolta poco utili ed ogni tanto persino inesatte. Le altre non sono da meno. Quella dedicata all'OS è un po' meglio ma la fanno in pochi. In più c'è il fatto che il suo uso a mo di "titolo" ha provocato una diffusione virale d'istituti che in un modo (usando docenti poco più esperti degli allievi, e per questo anche poco pagati) o nell'altro (con 'aiutini' qua e la) te la fanno conseguire.
    • mark scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      - Scritto da: LA SENTENZA
      A prima vista la decisione della commissione può
      apparire sciocca e superficiale. Infatti
      comunemente si pensa che un laureato di
      informatica sappia anche le cose
      dell'ECDL.

      E INVECE NON E' COSI'!!

      Nei programmi accademici figura la matematica, la
      progammazione, i database. Ma non certo usare
      Office o
      Windows.

      D'accordo che quel tizio magari li ha imparati da
      autodidatta dopo aver conseguito la laurea. Ma in
      che modo lo può
      dimostrare?

      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.Non avevo pensato leggendo l'articolo a questo punto di vista... sai che hai ragione? Chiedevano un tipo specifico di figura professionale, non necessariamente un geniaccio ma semplicemente un onesto pigiatasti.
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      Ti ricordo che una laurea in informatica è requisito sufficiente per poter insegnare in un corso per il conseguimento dell'ECDL.
      • max scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        - Scritto da: pinco pallino qualunque
        Ti ricordo che una laurea in informatica è
        requisito sufficiente per poter insegnare in un
        corso per il conseguimento
        dell'ECDL.l'ECDL era per tagliare i tempi e i costi di quiz altrimenti prove d'esame
    • gohan scrive:
      Re: Decisione ineccepibile

      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.Anche io che sono nel mondo informatico conosco molto poco Office semplicemente perchè non ho molte occasioni di usarlo, ma ciò non vuol dire che non abbia parecchie competenze tecniche che mi permettono di fare il mio lavoro senza essere penalizzato dalla scarsa conoscenza di office.
    • Giovanni scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      Se parli così e perchè non conosci i programmi ecdl, gran parte di quello che ti chiedono è praticamente inutile. Tra l'altro rivolgendosi alle aziende di formazione private giuste tutte le domande è possibile averle prima dell'esame mi dici che razza di criterio di selezione si sta applicando?
    • oliver182 scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      - Scritto da: LA SENTENZA
      A prima vista la decisione della commissione può
      apparire sciocca e superficiale. Infatti
      comunemente si pensa che un laureato di
      informatica sappia anche le cose
      dell'ECDL.Ma non scherziamo. Un ricorso annullerrebbe quasi sicuramente il bando e, da quel poco che l'autore della lettera scrive, par proprio di capire che chi ha preparato il bando ha confezionato un bel vestitino ad hoc per un candidato in particolare, cosa che capita molto spesso nei comuni piccoli.
    • fumo scrive:
      Re: Decisione ineccepibile


      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.è perchèa) questo aborto esiste solo in italiab) guarda caso l'italia è il paese più informaticamente arretrato?
    • zomas scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      - Scritto da: LA SENTENZA
      D'accordo che quel tizio magari li ha imparati da
      autodidatta dopo aver conseguito la laurea. Ma in
      che modo lo può
      dimostrare?Chiedo scusa...ma allora l'esame di Sistemi Operativi cosa insegna?Mi ero distratto io o mi hanno insegnato Winzoz, Unix, Solaris? ;)
      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.Secondo la tua logica, non appena Microsoft modifica le funzionalità di un componente del pacchetto Office, buttiamo a mare tutte le ECDL e rifacciamo da capo?Chi mi dimostra che chi hapreso l'ECDL con la verisone office 2003 sappia usare la versione 2007? ;)
    • iceman81 scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      io sono ingegnere informatico con 110 e lode. e secondo te dovrei perdere un secondo della mia vita a dimostrare a chicchessia che so usare windows???sottolineo _USARE WINDOWS_mi spiace ma ho altro da fare, dovete credermi sulla parola, e se non mi credete prendete i bravissimi certificati ECDL. diciamo che e` tutto un modo per assumere chi pare a loro e amen...
      • max scrive:
        Re: Decisione ineccepibile
        - Scritto da: iceman81
        io sono ingegnere informatico con 110 e lode. e
        secondo te dovrei perdere un secondo della mia
        vita a dimostrare a chicchessia che so usare
        windows???

        sottolineo _USARE WINDOWS_

        mi spiace ma ho altro da fare, dovete credermi
        sulla parola, e se non mi credete prendete i
        bravissimi certificati ECDL. diciamo che e` tutto
        un modo per assumere chi pare a loro e
        amen...l'ecdl elimina una prova d'esame con risparmio di tempo e denaro, elementi essenziali nel mondo reale
        • iceman81 scrive:
          Re: Decisione ineccepibile
          al nuovo ordinamento forse l'ecdl vale qualcosa, al vecchio con cui mi sono laureato io non credo proprio.un esame rimpiazzato dall'ecdl deve valere meno di un secchio di acqua sporca.le persone che stimo di piu' sono quelle con piu' skills e non quelle che risparmiano tempo e denaro.varie ed eventuali...
    • dh3x scrive:
      Re: Decisione ineccepibile
      - Scritto da: LA SENTENZA
      A prima vista la decisione della commissione può
      apparire sciocca e superficiale. Infatti
      comunemente si pensa che un laureato di
      informatica sappia anche le cose
      dell'ECDL.

      E INVECE NON E' COSI'!!

      Nei programmi accademici figura la matematica, la
      progammazione, i database. Ma non certo usare
      Office o
      Windows.

      D'accordo che quel tizio magari li ha imparati da
      autodidatta dopo aver conseguito la laurea. Ma in
      che modo lo può
      dimostrare?

      Dunque, visto che saper usare Office e Windows è
      necessario, hanno fatto bene a
      scartarlo.ma mica sarai il solito impiegatuccio statale ??? hahahahahaha
  • ... scrive:
    Re: ECDL?
    Ti sembrera' strano ma molti laureati in informatica non sanno come si usino word-excel-powerpoint. E visto che il concorso era per un posto di istruttore tecnico (probabilmente per prodotti MS, questo si' e' scandaloso) e' naturale che un prerequisito sia l'ECDL.
    • pane@rita scrive:
      Re: ECDL?
      - Scritto da: ...
      Ti sembrera' strano ma molti laureati in
      informatica non sanno come si usino
      word-excel-powerpoint. sì, mi sembra davvero strano, soprattutto che non sappiano usarlo al livello infimo richiesto per passare l'ecdl
      • ... scrive:
        Re: ECDL?
        Che discorsi sono?Il super-mega-laureato e' ovviamente avvantaggiato per il conseguimento dell'ecdl. Ricordo che il bando era per un posto di istruttore. Quindi un apprendimento fai-da-te del word NON basta.
        • Andrea scrive:
          Re: ECDL?
          e secondo te un lobotomizzato next-next-next ti sa *insegnare* meglio di uno che sa i meccanismi che ne stanno alla base? l'ecdllato non va oltre il "si fa cosi' perche' di si", il laureato si guarda 30 minuti la sera prima cosa deve insegnare , con la differenza che SA come farti capire le cose, non lobotomizzandoti a tua volta.
          • CSOE scrive:
            Re: ECDL?

            e secondo te un lobotomizzato next-next-next tiE secondo te un laureato che ha conseguito l'ECDL la insegnerà melgio o peggio di un laureto che non l'ha conseguita ?
          • Andrea scrive:
            Re: ECDL?
            con tutta probabilita' allo stesso livello. La gente utonta che ha fatto l'ecdl si stupisce del find & replace, ergo...
          • Mah... scrive:
            Re: ECDL?
            .... e la volete sapere una cosa? La preghiera che si sentiva prima dell'esame dedicato al modulo sugli elaboratori di testi era "Ti prego fa' che non ci sia la stampa unione"... che brividi...
          • claudio1980 scrive:
            Re: ECDL?
            io sono laureato in ingegneria informatica, perito informatico e ho fatto l ecdl.L'ecdl non fa impare NULLA, ti insegnano a compilare una tabella su excel con la somma del totale, un testo word semplice e basta, inoltre ti dicono che il modo migliore per fare il copia e incolla è andare sul menu modifica e poi so copia o incolla usare la scorciatoia ctrl+v/c è SPAGLIATO, usare gli stili su word? gli insegnanti dell'ecdl manco sanno cosa siano come non sanno far girare un script vb su excel e tante altre cose, mio padre che ha sempre odiato il pc, obbligato ad usarlo a lavoro esclusivamente per leggere le e-mail e scrivere delle lettere semplici su word, ne sa più di quegli insegnati. quello che non dice l'articolo è che questa presunta certificazione non insegna niente che può essere utile su una workstation, inoltre capita spesso che quelle poche cose imparate a memoria all'ecdl valgono se si usa la stessa versione di office, basta che uno si ritrova con una diversa e questi "certificati" si riconoscono all'improvviso degli ignoranti in materia!
          • floriano scrive:
            Re: ECDL?
            - Scritto da: claudio1980
            io sono laureato in ingegneria informatica,
            perito informatico e ho fatto l
            ecdl.

            L'ecdl non fa impare NULLA, ti insegnano a
            compilare una tabella su excel con la somma del
            totale, un testo word semplice e basta, inoltre
            ti dicono che il modo migliore per fare il copia
            e incolla è andare sul menu modifica e poi so
            copia o incolla usare la scorciatoia ctrl+v/c è
            SPAGLIATO, usare gli stili su word? gli
            insegnanti dell'ecdl manco sanno cosa siano come
            non sanno far girare un script vb su excel e
            tante altre cose, mio padre che ha sempre odiato
            il pc, obbligato ad usarlo a lavoro
            esclusivamente per leggere le e-mail e scrivere
            delle lettere semplici su word, ne sa più di
            quegli insegnati. quello che non dice l'articolo
            è che questa presunta certificazione non insegna
            niente che può essere utile su una workstation,
            inoltre capita spesso che quelle poche cose
            imparate a memoria all'ecdl valgono se si usa la
            stessa versione di office, basta che uno si
            ritrova con una diversa e questi "certificati" si
            riconoscono all'improvviso degli ignoranti in
            materia!(stessa qualifica)una volta un amico mi chiese:"l'ecdl non ce l'hai? "io risposi:"mi prendi per il culo?"lui:"ehm hi ragione.."ps comunque l'italia è piena di legge assurde, vi sembra normale equiparare (anzi sopravvalutare) un corso di formazione regionale stupidotto (da fare a tempo perso e per lo più snobbato) a una laurea?garantisco che in italia è possibilie
          • fumo scrive:
            Re: ECDL?

            ps comunque l'italia è piena di legge assurde, vi
            sembra normale equiparare (anzi sopravvalutare)
            un corso di formazione regionale stupidotto (da
            fare a tempo perso e per lo più snobbato) a una
            laurea?
            garantisco che in italia è possibilieIn italia(minuscolo) l'unica certificazione che serve è quella che garantisce che sei ignorane, perchè se "sai troppo" poi sei pericoloso, scusate i luoghi comuni ma è proprio così che funziona :(
          • anonimo codardo scrive:
            Re: ECDL?

            E secondo te un laureato che ha conseguito l'ECDL
            la insegnerà melgio o peggio di un laureto che
            non l'ha conseguitaL'ECDL e' fatta da AICA, che e' nei fatti l'associazione dei professori universitari di informatica e di ingegneria informatica. E' previsto che un laureato in ingegneria informatica o in informatica possa essere un esaminatore ECDL senza dover far alcun esame (io lo sono, e aborro tutta la immondizia di Office che non so usare). Quindi credo che al riguardo l'AICA non la penserebbe come te. Però tu il commento da non informato dovevi farlo, vero?
          • zomas scrive:
            Re: ECDL?
            Il mio ex insegnate a Bologna (Sergio Davoli...se cercate in rete vi rendete conto di chi sia) ha candidamente ammesso che sebbene lui sia un professore universitario (quindi abilitato a insegnare...) e nonostante abbia scritto molti trattati scentifici apprezzatissimi nella comunita' scentifica, non sappia neanche dove mettere le mani per conseguire l'ECDL... e quindi , che si fa? Gli proibiamo l'insegnamento? (rotfl)Scusate, ma sono amareggiato oggi...
        • ubba scrive:
          Re: ECDL?
          Guarda che Istruttore, in quel contesto, significasemplicemente che è di categoria C, non che deveinsegnare qualcosa a qualcuno.Istruttore =
          Categoria CFunzionario =
          Categoria D
        • fumo scrive:
          Re: ECDL?

          istruttore. Quindi un apprendimento fai-da-te del
          word NON
          basta.ma insegnassero ad usarlo bene il word all'ecdl almeno, ho dovuto più volte spiegare ad amici ecdl-ati che se fai un titolo semplicemente in grassetto poi nell'indice sorpresa sorpresa non compare (rotfl)
    • anonimo codardo scrive:
      Re: ECDL?

      Ti sembrera' strano ma molti laureati in
      informatica non sanno come si usino
      word-excel-powerpoint.E ne sono ben fiero, io uso LaTeX.
      E visto che il concorso
      era per un posto di istruttore tecnicoROTFL, ma lo sai che significa istruttore? Uno che istruisce le pratiche, ovvero un impiegato.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: ECDL?
      Te lo dobbiamo spiegare tutti che:- istruttore tecnico presso un ente non significa che debba insegnare ad usare qualcosa a qualcuno.- un laureato in informatica può insegnare in un corso per il conseguimento dell'ECDL?
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: ECDL?
      Te lo dobbiamo spiegare tutti che:- istruttore tecnico presso un ente non significa che debba insegnare ad usare qualcosa a qualcuno.- un laureato in informatica può insegnare in un corso per il conseguimento dell'ECDL?
    • fumo scrive:
      Re: ECDL?
      - Scritto da: ...
      Ti sembrera' strano ma molti laureati in
      informatica non sanno come si usino
      word-excel-powerpoint.e la tesi come l'hanno scritta, su tavolette d'argilla?
      • Fulcrum scrive:
        Re: ECDL?
        Mai sentito parlare, ad esempio, di OpenOffice? ;-)
      • Walter scrive:
        Re: ECDL?
        - Scritto da: fumo
        - Scritto da: ...

        Ti sembrera' strano ma molti laureati in

        informatica non sanno come si usino

        word-excel-powerpoint.
        e la tesi come l'hanno scritta, su tavolette
        d'argilla?probabilmente su tavolette d'argilla verrebbe meglio che con il trio di M$...mi sa che non conosci LaTeX!!!
      • zomas scrive:
        Re: ECDL?
        - Scritto da: fumo
        - Scritto da: ...

        Ti sembrera' strano ma molti laureati in

        informatica non sanno come si usino

        word-excel-powerpoint.
        e la tesi come l'hanno scritta, su tavolette
        d'argilla?NO...e' la prima cosa che si insegnano in architettura degli elaboratori: scrivere in binaro su HD semplicemente imponendo le mani!!! (rotfl)
        • Anonymous scrive:
          Re: ECDL?

          - Scritto da: ...
          Ti sembrera' strano ma molti laureati in
          informatica non sanno come si usino
          word-excel-powerpoint.
          e la tesi come l'hanno scritta, su tavolette
          d'argilla?Laureando in ingegneria elettronica (quella quinquennale) so usare Linux e Windows, me la cavo con Solaris, so utilizzare tutte le suite da ufficio(M$ e non), il LaTex, un altra infinità di programmi, se qualcuno ha un problema in informatica il mio numero è in cima alla lista... pero non ho l'ECDL (e non lo prenderò mai perché potrei saltare alla gola del professore o dell'esaminatore certe rispose non sono proprio sbagliate!!!), sono spacciato? Sinceramente questa storia mi fa venire il voltastomaco, ovviamente questo succede solo in Italia (anche se non ci vorrebbe la maiuscola ma, anzi, andrebbe scritta piccolina)
    • big brother scrive:
      Re: ECDL?

      Ti sembrera' strano ma molti laureati in
      informatica non sanno come si usino
      word-excel-powerpoint. devo, putroppo quotare.....
  • ... scrive:
    Mi spiace
    Il bando era chiarissimo. Non era un concorso adatto a te: non richiesta la laurea, ed era obbligatorio aver conseguito la ECDL (o simile).Quando ancora non esisteva alcuna laurea in informatica, la cosa che piu' si avvicinava era matematica indirizzo informatico. Beh, moltissimi amici sono stati costretti a prendersi una seconda laurea (in ingegneria) perche' nessun concorso contemplava la laurea in matematica.La tua e' una ingiustizia piccola piccola in confronto ...
    • Caleb scrive:
      Re: Mi spiace
      Mi risulta che già in passato ci siano state svariate sentenze dei Tribunali Amministrativi Regionali che hanno bocciato la sedicente vincolatività della ECDL nei concorsi pubblici.Concordo con nift e gigabytes, un ricorso giurisdizionale amministrativo contro la graduatoria ci sta bene! Questo bando di concorso è un'assurdità, contatta un avvocato amministrativista, è meglio.
      • yyy scrive:
        Re: Mi spiace
        ma stiamo scherzando? il nostro davide ha portato un attestato che vale 1000 volte piu del ECDL...lui di ore se n'è fatte per circa 5 anni non solamente 60....mi sembri prorio invornito a non volere capire che il bando è stato impostato porio male se non volevano laureati allora dovevano scriverlo.ma dai mi sembra di vivere nel paese delle banane!!!
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Mi spiace
      Considerando che con una laurea in Informatica si può insegnare in un corso ECDL il tuo discorso non ha senso.
      • Robba scrive:
        Re: Mi spiace
        Sarò uno sfig..o idealista ma ritengo che chi sia in grado di fare ci serve, e molto...Se tutte le teste fuggono non posso certo dargli torto, ma credo nessuno obiettera quando dico che è il modo migliore per non far cambiare le cose in questo paese...SiGH
  • roberto scrive:
    ...
    ma LOL, la patente di informatica la facciamo al liceo per acquisire più crediti da portare alla maturità, tratta di cose veramente basilari che uno che conosce un po' il proprio computer neanche ha bisogno di studiare :S
  • gigabytes scrive:
    Le cose vanno sempre all'incontrario
    E' veramente scandaloso quello che è successo. Concordo pienamente con la delusione e lo stupore di Davide. L'italia andrà sempre più a rotoli negli anni a venire se continueremo ad avere amministratori locali così insulsamente ignoranti.Potrei però consigliare a Davide di fare ricorso al TAR. La legge dice bene che i concorsi pubblici devono prediligere i vantaggi per l'efficienza dell'amministrazione. Bocciare uno con il suo curriculum può solo portare al vantaggio di dover sborsare di meno per la busta paga!!!
    • ... scrive:
      Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
      Non ci trovo niente di scandaloso. Il bando a mio avviso e' correttissimo: richiede la ECDL o qualcosa di equivalente.Se al Comune serve qualcuno che insegni ad usare Word, perche' dovrebbe assumere un laureato con il rischio di doverlo pagare profumatamente ... e' evidente che l'ente ha limitatissime disponibilita' economiche. Finalmente si stanno riducendo gli sprechi nella PA.
      • nifft scrive:
        Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
        La ECDL è un titolo ridicolo, non ha nessun valore di contenuto e soprattutto non dovrebbe avere valore legale. In questo paese di plurilaureati disoccupati fare discriminazioni in base a titoli del genere non solo è ingiusto ma è anche una pazzia.E' inutile che vi ricordi le polemiche che ci sono state, associate all'istituzione della ECDL...
        • Panico scrive:
          Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
          Qui non si sta trattando di valore o cos'altro.Io sono il primo a dire che l'ECDL non serve a nulla sopratutto per un perito o un laureato inforatico, perchè è scontato che nel corso dei suoi studi ha utilizzato il pacchetto office svariate volte.Si sta trattando del fatto che la gara richiedeva quella qualifica, importante o meno, per ragioni di soldi o quant'altro. Uno che ha seguito 1 corso fatto da ebeti, in quel comune a sua volta avrebbe dovuto fare 1 corso per ebeti, era richiesto questo e non un laureato che magari poteva anche approfondirti cosa avveniva dal punto di vista del codice quando premevi il tasto "Salva".
          • nifft scrive:
            Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
            Si questo l'ho capito, ma non toglie che la situazione sia "insana".
          • Ekleptical scrive:
            Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
            Una gara di un concorso pubblico non può richiedere titoli senza valore legale. Punto. Non è che vale perchè c'è scritto. Se non è legale, non è legale e stop!
          • anonimo scrive:
            Re: Le cose vanno sempre all'incontrario
            Questo, comunque, non vuol dire che il Comune possa indire un concorso nel quale, come prerequisito metta "arrivare al portone venendo da ovest e girare su se stessi tre volte salutando in mandarino" eh: credo che un minimo di legalità la debbano rispettare anche loro. ;)
Chiudi i commenti