Una stampante per il cioccolato

Finalmente sarà disponibile in commercio, per tutti i golosi cibernetici

Il cioccolato, croce e delizia di milioni di golosi in tutto il mondo! Mangiarne troppo fa male, soprattutto alla linea, mentre consumarne il giusto quantitativo sembra faccia bene all’umore, alla pressione, al cuore e, alcuni studi scientifici sostengono possa giovare anche ai denti. È dunque davvero dolce scoprire che dalla fine del mese di aprile chiunque potrà acquistare la propria stampante per il cioccolato.

stampante cioccolato

Proprio quest’estate si era parlato di questa stravagante stampante , sviluppata dai ricercatori britannici dell’University of Exeter, guidati dal professor Liang Hao. Già allora i ricercatori avevano presentato una stampante capace di creare delle deliziose sculture di cioccolato in tre dimensioni, partendo da un modello generato al computer da un sistema CAD appositamente progettato. I ricercatori avevano dunque promesso che in capo a un anno avrebbero perfezionato il dispositivo e lo avrebbero commercializzato, nella speranza di dar vita a un nuovo business, online e offline, di creazioni artistiche dal sapore inebriante.

La squadra di scienziati ha dunque mantenuto la parola data e il Dr. Liang Hao ha confermato la costituzione della società Choc Edge che commercializzerà il prodotto, grazie alle ingenti dimostrazioni di interesse da parte di molti rivenditori mondiali.

Fino ad ora, la stampa tridimensionale è sempre stata una tecnica ben consolidata con una gran varietà di materiali, dalla plastica, al legno fino al metallo. Mai nessuno aveva pensato che le tecniche di estrusione 3D potessero venire applicate anche al cioccolato. Eppure, questa ciocco-stampante è capace di dare vita a qualsiasi scultura di cacao, la cui dimensione e forma sono limitati solo dalla fantasia del cuoco-disegnatore.

Infatti, grazie ad un apposito sistema di misurazione della temperatura, il cioccolato viene riscaldato e depositato secondo il modello 3D computerizzato strato dopo strato, senza la necessità di un utensile di stampaggio. Man a mano che il cioccolato si deposita lungo le sezioni trasversali della scultura, quello sottostante solidifica dando così corpo alla struttura.

Secondo i ricercatori, la stampante è stata resa ancora più semplice da usare. È sufficiente infatti sciogliere il cioccolato, riempirne una siringa e lanciare la stampa. Gli scarti della lavorazione, ovviamente, si mangiano e i costi di produzione delle stampe sono notevolmente bassi, anche a seconda delle qualità di cioccolato che si vuole utilizzare.

(via CoolestGadgets )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • grubbolo scrive:
    Caro T1000
    caro T1000,ovviamente puoi cancellare questo post dopo averlo letto, anzi, ti prego di farlo.Vorrei solo farti notare che la policy dei commenti, che tu dovresti conoscere stabilisce che gli utenti non devono "[...] inserire contenuti che siano diffamanti o <b
    violino le leggi italiane </b
    "Immagino che tu abbia cancellato il mio messaggio a Panda Rossa in cui gli davo del criminale ignorante sulla base della regola "mai scrivere commenti ingiuriosi e offensivi rispetto a chicchessia", ma a parte il fatto che per definizione non ci può essere ingiuria o diffamazione contro una persona anonima, il mio post non può essere considerato ingiurioso o diffamante, perché il post di Panda Rossa a cui rispondeva contiene una chiara ed esplicita violazione delle leggi italiane.Panda Rossa infatti dichiara la chiara intenzione di rimuovere le misure di protezione legale alle fotografie.Non solo la sua intenzione è contro la legge, ma in quel momento la sua reputazione è autocompromessa, per cui nessun ulteriore danno può essere portato da un post di risposta (dare del ladro al ladro non può essere considerata ingiuria o diffamazione).Con questo ti saluto, non credo che tornerò a postare in un luogo in cui la moderazione dimostra talmente tanta ignoranza e stupido orientamento draconiano da meritarsi una sezione sulla nonciclopedia.Un ultimo commento stasera per rispettare una promessa e poi addio.Credo vivremo entrambi meglio.
  • FridayChild scrive:
    Scusate, ma cosa c'e' che con va...
    ...con http://search.creativecommons.org/ ?
    • panda rossa scrive:
      Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
      - Scritto da: FridayChild
      ...con http://search.creativecommons.org/ ?Le immagini in rete comunque sono tutte di libero utilizzo.Al limite sarebbe utile un tool per rimuovere eventuali exif o watermark che certi retrogradi che pensano di vivere ancora nello scorso millennio inseriscono pensando di poter accampare chissa' quali diritti.Una immagine, una volta pubblicata in rete, e' pubblica e liberamente copiabile, utilizzabile, modificabile, qualunque cosa.E se qualcuno non e' daccordo, non ha che da NON PUBBLICARE l'immagine.
      • kinshare scrive:
        Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
        "Le immagini in rete comunque sono tutte di libero utilizzo."Mica vero. Il libero utilizzo a fini di notizia purchè attinente e rilevante ok. Magari è tollerato riportarle in siti non profit.Ma l'utilizzo a fini professionali o commerciali in rete o fuori rete (cartacei, packaging etc) non è assolutamente libero.Altrimenti allo stesso modo io potrei prendere un giornale anche cartaceo, digitalizzarne le foto, e utilizzarle a mio piacimento. Ma manco per idea.
      • grubbolo scrive:
        Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
        Ti prego, taci, la tua ignoranza abissale fa perdere qualunque fiducia nell'umanitàNon solo non è vero che ciò che è pubblicato è anche pubblico, ma è anche vero che qualunque forma di firma è obbligatoria e in assenza di essa la foto cade nel pubblico dominio.Poi se vuoi violare la legge, libero di farlo, ma anche gli evasori fiscali pensano di non fare nulla di male e di riappropriarsi semplicemente di ciò che lo Stato ladrone gli ruba.Art. 88Spetta al fotografo il diritto esclusivo di riproduzione, diffusione e spaccio della fotografia, salve le disposizioni stabilite dalla Sezione II del Capo VI di questo titolo, per ciò che riguarda il ritratto e senza pregiudizio, riguardo alle fotografie riproducenti opere dell'arte figurativa, dei diritti di autore sull'opera riprodotta.[omissis]Art. 89La cessione del negativo o di analogo mezzo di riproduzione della fotografia comprende, salvo patto contrario, la cessione dei diritti previsti all'articolo precedente, sempreché tali diritti spettino al cedente.Art. 90Gli esemplari della fotografia devono portare le seguenti indicazioni:1) il nome del fotografo, o, nel caso previsto nel primo capoverso dell'art. 88, della ditta da cui il fotografo dipende o del committente;2) la data dell'anno di produzione della fotografia;3) il nome dell'autore dell'opera d'arte fotografata.Qualora gli esemplari non portino le suddette indicazioni, la loro riproduzione non è considerata abusiva e non sono dovuti i compensi indicati agli articoli 91 e 98, a meno che il fotografo non provi la malafede del riproduttore.Art. 91La riproduzione di fotografie nelle antologie ad uso scolastico ed in generale nelle opere scientifiche o didattiche è lecita, contro pagamento di un equo compenso che è determinato nelle forme previste dal regolamento.Nella riproduzione deve indicarsi il nome del fotografo e la data dell'anno della fabbricazione, se risultano dalla fotografia riprodotta.La riproduzione di fotografie pubblicate sui giornali od altri periodici, concernenti persone o fatti di attualità od aventi comunque pubblico interesse, è lecita contro pagamento di un equo compenso.Sono applicabili le disposizioni dell'ultimo comma dell'articolo 88.Art. 92Il diritto esclusivo sulle fotografie dura vent'anni dalla produzione della fotografia.
        • panda rossa scrive:
          Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
          - Scritto da: grubbolo
          Ti prego, taci, la tua ignoranza abissale fa
          perdere qualunque fiducia
          nell'umanitàRassegnati.La fotografia oggi e' un hobby.Una foto mossa, sfocata e sovraesposta ma gratis sara' sempre preferita alle tue, piu' belle, ben fatte, ma che pretendi di farti pagare.
          Non solo non è vero che ciò che è pubblicato è
          anche pubblico, ma è anche vero che qualunque
          forma di firma è obbligatoria e in assenza di
          essa la foto cade nel pubblico
          dominio.Esatto. In assenza di firma.Per questo motivo sono molto utili gli strumenti e gli accorgimenti che rimuovono le firme.
          Poi se vuoi violare la legge, libero di farlo,Ma quale legge...Tu pretendi di limitare la mia liberta' di guardare e riprodurre quello che vedo, basandoti su una antiquata legge medievale, pensata all'epoca in cui la tecnologia era solo fantascienza.
          ma
          anche gli evasori fiscali pensano di non fare
          nulla di male e di riappropriarsi semplicemente
          di ciò che lo Stato ladrone gli
          ruba.Che c'entra l'evasione fiscale. Non mischiare cose che non c'entrano nulla.Qui si sta parlando di raccogliere cartaccia trovata per terra, ripulirla un po' e restituire ad essa un po' di dignita'.
          Art. 88

          Spetta al fotografo il diritto esclusivo di
          riproduzione, diffusione e spaccio della
          fotografia,Ok, fotografo. Ti sei avvalso del tuo diritto dell'articolo 88, e hai deciso di diffondere la foto in rete. Se ci hai fatto pure dei soldi, buon per te.Grazie.Ma adesso prendi la tua reflex e pedala... la foto e' pubblicata e non e' piu' tua.
          Art. 89

          La cessione del negativo ...Il negativo non esiste piu'.Lo vedi che questa normativa e' antiquata.Sicuramente a suo tempo era stata dettata dalle solite major per difendere i loro meschini interessi di parte.
          Art. 90

          Gli esemplari della fotografia devono portare le
          seguenti
          indicazioni:
          1) il nome del fotografo, o, nel caso previsto
          nel primo capoverso dell'art. 88, della ditta da
          cui il fotografo dipende o del
          committente;
          2) la data dell'anno di produzione della
          fotografia;
          3) il nome dell'autore dell'opera d'arte
          fotografata.Ecco.Se io trovo una foto senza queste indicazioni, che cosa vuoi da me?
          Qualora gli esemplari non portino le suddette
          indicazioni, la loro riproduzione non è
          considerata abusiva Lo hai scritto tu.Fine della discussione.
          Art. 92

          Il diritto esclusivo sulle fotografie dura
          vent'anni dalla produzione della
          fotografia.Buono a sapersi.
          • brain scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: grubbolo

            Ti prego, taci, la tua ignoranza abissale fa

            perdere qualunque fiducia

            nell'umanità

            Rassegnati.
            La fotografia oggi e' un hobby.
            Una foto mossa, sfocata e sovraesposta ma gratis
            sara' sempre preferita alle tue, piu' belle, ben
            fatte, ma che pretendi di farti
            pagare.Si certo i paginoni centrali di playboy non li vuole nessuno, preferiscono tutti le foto fatte col cell a 640x480 :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: grubbolo


            Ti prego, taci, la tua ignoranza
            abissale
            fa


            perdere qualunque fiducia


            nell'umanità



            Rassegnati.

            La fotografia oggi e' un hobby.

            Una foto mossa, sfocata e sovraesposta ma
            gratis

            sara' sempre preferita alle tue, piu' belle,
            ben

            fatte, ma che pretendi di farti

            pagare.
            Si certo i paginoni centrali di playboy non li
            vuole nessuno, preferiscono tutti le foto fatte
            col cell a 640x480
            :DProva a chiedere in giro se la gente preferisce il paginone centrale del playboy a pagamento o la stessa immagine in formato 640x480 gratis.
          • brain scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: brain

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: grubbolo



            Ti prego, taci, la tua ignoranza

            abissale

            fa



            perdere qualunque fiducia



            nell'umanità





            Rassegnati.


            La fotografia oggi e' un hobby.


            Una foto mossa, sfocata e sovraesposta
            ma

            gratis


            sara' sempre preferita alle tue, piu'
            belle,

            ben


            fatte, ma che pretendi di farti


            pagare.

            Si certo i paginoni centrali di playboy non
            li

            vuole nessuno, preferiscono tutti le foto
            fatte

            col cell a 640x480

            :D

            Prova a chiedere in giro se la gente preferisce
            il paginone centrale del playboy a pagamento o la
            stessa immagine in formato 640x480
            gratis.solo quelli ormai ciechi preferiscono il 640x480 :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: brain


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: grubbolo




            Ti prego, taci, la tua
            ignoranza


            abissale


            fa




            perdere qualunque fiducia




            nell'umanità







            Rassegnati.



            La fotografia oggi e' un hobby.



            Una foto mossa, sfocata e
            sovraesposta

            ma


            gratis



            sara' sempre preferita alle tue,
            piu'

            belle,


            ben



            fatte, ma che pretendi di farti



            pagare.


            Si certo i paginoni centrali di playboy
            non

            li


            vuole nessuno, preferiscono tutti le
            foto

            fatte


            col cell a 640x480


            :D



            Prova a chiedere in giro se la gente
            preferisce

            il paginone centrale del playboy a pagamento
            o
            la

            stessa immagine in formato 640x480

            gratis.
            solo quelli ormai ciechi preferiscono il 640x480
            :DCiechi?Di solito e' chi ci vede bene che non ha bisogno di ingrandire.
          • grubbolo scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: brain

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: brain



            - Scritto da: panda rossa




            - Scritto da: grubbolo





            Ti prego, taci, la tua

            ignoranza



            abissale



            fa





            perdere qualunque fiducia





            nell'umanità









            Rassegnati.




            La fotografia oggi e' un
            hobby.




            Una foto mossa, sfocata e

            sovraesposta


            ma



            gratis




            sara' sempre preferita alle
            tue,

            piu'


            belle,



            ben




            fatte, ma che pretendi di
            farti




            pagare.



            Si certo i paginoni centrali di
            playboy

            non


            li



            vuole nessuno, preferiscono tutti
            le

            foto


            fatte



            col cell a 640x480



            :D





            Prova a chiedere in giro se la gente

            preferisce


            il paginone centrale del playboy a
            pagamento

            o

            la


            stessa immagine in formato 640x480


            gratis.

            solo quelli ormai ciechi preferiscono il
            640x480

            :D

            Ciechi?
            Di solito e' chi ci vede bene che non ha bisogno
            di
            ingrandire.Ma chi ha abusato del paginone centrale ormai non ci vede più tanto bene.
          • panda rossa scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: grubbolo
            - Scritto da: panda rossa

            Ciechi?

            Di solito e' chi ci vede bene che non ha
            bisogno

            di

            ingrandire.

            Ma chi ha abusato del paginone centrale ormai non
            ci vede più tanto
            bene.Forse in tal caso non gli interessera' neanche piu', avendo gia' fruito di tutti i paginoni centrali precedenti.
          • grubbolo scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: panda rossa

            Non solo non è vero che ciò che è pubblicato
            è

            anche pubblico, ma è anche vero che qualunque

            forma di firma è obbligatoria e in assenza di

            essa la foto cade nel pubblico

            dominio.

            Esatto. In assenza di firma.
            Per questo motivo sono molto utili gli strumenti
            e gli accorgimenti che rimuovono le
            firme.Quindi stai dicendo che se io chiudo a chiave la macchina, tu hai diritto di usare un grimaldello, entrare, falla partire coi fili e poi dire che era lasciata lì incustodita?VERGOGNATI, LADRO!

            Poi se vuoi violare la legge, libero di
            farlo,

            Ma quale legge...
            Tu pretendi di limitare la mia liberta' di
            guardare e riprodurre quello che vedo, basandoti
            su una antiquata legge medievale, pensata
            all'epoca in cui la tecnologia era solo
            fantascienza.Le leggi si possono cambiare, ma prima si rispettano.CRIMINALE!

            ma

            anche gli evasori fiscali pensano di non fare

            nulla di male e di riappropriarsi
            semplicemente

            di ciò che lo Stato ladrone gli

            ruba.

            Che c'entra l'evasione fiscale. Non mischiare
            cose che non c'entrano
            nulla.C'entra invece, perché il tuo atteggiamento è esattamente lo stesso.L'evasore fiscale non ha la coscienza civile di considerare giusto il pagamento delle tasse.Lo considera un sopruso derivante da una legge antiquata e/o ingiusta.Tu ragioni allo stesso modo.VERGOGNATI!
            Qui si sta parlando di raccogliere cartaccia
            trovata per terra, ripulirla un po' e restituire
            ad essa un po' di
            dignita'.Quello che tu chiami "ripulire", si chiama furto.Se uno ha messo una firma su una foto, tu non hai nessun diritto di toglierla.

            Art. 88



            Spetta al fotografo il diritto esclusivo di

            riproduzione, diffusione e spaccio della

            fotografia,

            Ok, fotografo. Ti sei avvalso del tuo diritto
            dell'articolo 88, e hai deciso di diffondere la
            foto in rete. Se ci hai fatto pure dei soldi,
            buon per
            te.
            Grazie.
            Ma adesso prendi la tua reflex e pedala... la
            foto e' pubblicata e non e' piu'
            tua.La foto è sempre sua, come è sempre suo il diritto alla diffusione.Tu puoi prendere la foto, ma non puoi darla A NESSUNO.Impara a leggere le norme di legge, IGNORANTE.

            Art. 89



            La cessione del negativo ...

            Il negativo non esiste piu'.
            Lo vedi che questa normativa e' antiquata.
            Sicuramente a suo tempo era stata dettata dalle
            solite major per difendere i loro meschini
            interessi di
            parte.Studiati il principio dell'analogia prima di sparare corbellerie.

            Art. 90



            Gli esemplari della fotografia devono
            portare
            le

            seguenti

            indicazioni:

            1) il nome del fotografo, o, nel caso
            previsto

            nel primo capoverso dell'art. 88, della
            ditta
            da

            cui il fotografo dipende o del

            committente;

            2) la data dell'anno di produzione della

            fotografia;

            3) il nome dell'autore dell'opera d'arte

            fotografata.

            Ecco.
            Se io trovo una foto senza queste indicazioni,
            che cosa vuoi da
            me?Queste foto le trovi grazie a programmi come questo.Ma se la firma c'è, rimuoverla è un reato.Come fai a essere così stupido da non capirlo?

            Qualora gli esemplari non portino le suddette

            indicazioni, la loro riproduzione non è

            considerata abusiva

            Lo hai scritto tu.
            Fine della discussione.Sei proprio un troll da strapazzo.Sei stato tu a scrivere che vuoi uno strumento in grado di rimuovere illegalmente queste indicazioni.
          • panda rossa scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            - Scritto da: grubbolo
            Quindi stai dicendo che se io chiudo a chiave la
            macchina, tu hai diritto di usare un grimaldello,
            entrare, falla partire coi fili e poi dire che
            era lasciata lì
            incustodita?
            VERGOGNATI, LADRO!Non sto dicendo questo.Sto dicendo che se io trovassi una macchina per strada e disponessi degli strumenti per farmene una copia, io mi potrei fare tranquillamente una copia lasciando la tua macchina esattamente dove l'hai lasciata tu.E naturalmente usare la mia copia.


            Poi se vuoi violare la legge, libero di

            farlo,



            Ma quale legge...

            Tu pretendi di limitare la mia liberta' di

            guardare e riprodurre quello che vedo,
            basandoti

            su una antiquata legge medievale, pensata

            all'epoca in cui la tecnologia era solo

            fantascienza.

            Le leggi si possono cambiare, ma prima si
            rispettano.
            CRIMINALE!Rileggiti la storia, partendo da Rosa Parks, per esempio.


            ma


            anche gli evasori fiscali pensano di
            non
            fare


            nulla di male e di riappropriarsi

            semplicemente


            di ciò che lo Stato ladrone gli


            ruba.



            Che c'entra l'evasione fiscale. Non mischiare

            cose che non c'entrano

            nulla.

            C'entra invece, perché il tuo atteggiamento è
            esattamente lo
            stesso.Io non sottraggo niente a nessuno.
            L'evasore fiscale non ha la coscienza civile di
            considerare giusto il pagamento delle
            tasse.L'evasore fiscale sottra denaro alla collettivita'.
            Lo considera un sopruso derivante da una legge
            antiquata e/o
            ingiusta.
            Tu ragioni allo stesso modo.
            VERGOGNATI!Vergognati tu di difendere un tuo meschino tornaconto personale reso vetusto dalla tecnologia che vorresti ostacolare.

            Qui si sta parlando di raccogliere cartaccia

            trovata per terra, ripulirla un po' e
            restituire

            ad essa un po' di

            dignita'.

            Quello che tu chiami "ripulire", si chiama furto.Se si chiama furto, ti manchera' qualcosa.Che cosa ti e' stato sottratto?
            Se uno ha messo una firma su una foto, tu non hai
            nessun diritto di
            toglierla.Perche'?Guarda nel tuo archivio: le tue foto sono ancora tutte firmate.Io non tolgo la firma alle tue foto. Io rielaboro le foto che trovo per terra.


            Art. 88





            Spetta al fotografo il diritto
            esclusivo
            di


            riproduzione, diffusione e spaccio della


            fotografia,



            Ok, fotografo. Ti sei avvalso del tuo diritto

            dell'articolo 88, e hai deciso di diffondere
            la

            foto in rete. Se ci hai fatto pure dei soldi,

            buon per

            te.

            Grazie.

            Ma adesso prendi la tua reflex e pedala... la

            foto e' pubblicata e non e' piu'

            tua.

            La foto è sempre sua, come è sempre suo il
            diritto alla
            diffusione.Diritto che decade una volta che la foto e' pubblicamente disponibile.
            Tu puoi prendere la foto, ma non puoi darla A
            NESSUNO.
            Impara a leggere le norme di legge, IGNORANTE.Io non la do' a nessuno infatti.Me la tengo io.Se qualcuno la vuole se la copia.


            Art. 89





            La cessione del negativo ...



            Il negativo non esiste piu'.

            Lo vedi che questa normativa e' antiquata.

            Sicuramente a suo tempo era stata dettata
            dalle

            solite major per difendere i loro meschini

            interessi di

            parte.

            Studiati il principio dell'analogia prima di
            sparare
            corbellerie.Studiati il diritto.Se la norma parla espressamente di NEGATIVO vuol dire che si riferisce a quegli oggetti fossili del tardo triassico che sono anche noti come PELLICOLE FOTOGRAFICHE.Su quelle ti do' piena ragione.Ma qui stiamo parlando di foto digitali.Tu continua pure a lavorare con la pellicola e sei a posto.


            Art. 90





            Gli esemplari della fotografia devono

            portare

            le


            seguenti


            indicazioni:


            1) il nome del fotografo, o, nel caso

            previsto


            nel primo capoverso dell'art. 88, della

            ditta

            da


            cui il fotografo dipende o del


            committente;


            2) la data dell'anno di produzione della


            fotografia;


            3) il nome dell'autore dell'opera d'arte


            fotografata.



            Ecco.

            Se io trovo una foto senza queste
            indicazioni,

            che cosa vuoi da

            me?

            Queste foto le trovi grazie a programmi come
            questo.Le trovo anche senza programmi come quello.La ricerca per immagini di google la conosci?
            Ma se la firma c'è, rimuoverla è un reato.
            Come fai a essere così stupido da non capirlo?Se il file in mio possesso non ha piu' la firma come puoi tu stabilire con certezza che l'ho rimossa io?Io l'ho trovata cosi'.


            Qualora gli esemplari non portino le
            suddette


            indicazioni, la loro riproduzione non è


            considerata abusiva



            Lo hai scritto tu.

            Fine della discussione.

            Sei proprio un troll da strapazzo.Hai finito le argomentazioni?
            Sei stato tu a scrivere che vuoi uno strumento in
            grado di rimuovere illegalmente queste
            indicazioni.Non ho detto "illegalmente". Ho detto solo uno strumento per rimuovere."Illegalmente" e' una illazione tutta tua.
      • Matrix scrive:
        Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
        Mai sentito parlare del sito www.flickr.com ? Ebbene trovi migliaia e migliaia di foto pubblicati da utenti privati e non ma questo non vuol dire che siano di pubblico dominio. Infatti trovi foto che puoi scaricare e usare liberamente, foto protetti da copyright che ti permettono di scaricarli ma non puoi ripubblicare o usare per altri scopi e altre foto sempre protetti da copyright che non puoi neanche scaricarli perchè non autorizzato. Come vedi non è che perchè le foto si possano visualizzare su un sito x vuol dire che siano di pubblico dominio.
        • panda rossa scrive:
          Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
          - Scritto da: Matrix
          Mai sentito parlare del sito www.flickr.com ?
          Ebbene trovi migliaia e migliaia di foto
          pubblicati da utenti privati e non ma questo non
          vuol dire che siano di pubblico dominio.Puo' darsi, ma io le foto che ho trovato in rete non le ho mica trovate li'.Tu non hai modo di dimostrare come io mi sia procurato quella foto.Io posso sempre dire di averla trovata per terra, priva di watermark o exif che possano in qualche modo ricondurla a qualcuno.E tu ci devi credere.
          • FridayChild scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            Fortuna che non tutte le Panda sono rosse.
          • Matrix scrive:
            Re: Scusate, ma cosa c'e' che con va...
            Già ci sono anche blu ma se la dipingo di rossa potrebbe dire che è quella sua.
Chiudi i commenti