USA, buttato fuori dalla rete un provider

Dopo anni di battaglie le organizzazioni antispam riescono nell'intento. Spamhaus vince la battaglia: Intercage è out

Roma – Lo hanno chiamato il covo degli spammer ma sulle sue reti circolava di tutto, nessun “utente legittimo” ne era cliente ma soltanto organizzazioni malavitose, dedite alla criminalità informatica. Sarebbero queste le ragioni che hanno spinto fuori dalla rete Intercage (Atrivo), un Internet Service Provider statunitense, le cui linee sono state letteralmente tagliate dall’azienda che gestisce il backbone su cui si appoggiava l’ISP: Pacific Internet Exchange (PIE).

da Spamhaus.org Secondo gli osservatori l’operazione di scollegamento è legata alla battaglia condotta da lungo tempo dalle organizzazioni antispam contro Intercage e, in particolare, al fatto che una delle più celebri, Spamhaus , nei giorni scorsi avesse deciso di porre proprio Pacific Internet Exchange nella sua lista nera. Una blacklist, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , che viene impiegata in mezzo mondo per filtrare minacce di vario genere, spam in primis, provenienti da domini e network che sono riconosciuti da Spamhaus come generatori di abuso.

Da qui, dunque, la decisione di PIE di scrollarsi di dosso un cliente troppo ingombrante, le cui reti secondo l’autore di una white paper su Intercage, il consulente Matt Jonkam, “erano utilizzate chiaramente per attività criminali. Non ho notizia di alcun cliente legittimo”. Negli ultimi tre anni Spamhaus aveva segnalato 350 casi di abuso provenienti da Intercage, di volta in volta phishing, spam, cracking, truffe e via dicendo. A detta di Jonkam, i dirigenti di Intercage, che conduceva business come Atrivo, per ben cinque anni hanno ignorato qualsiasi reclamo o segnalazione sull’attività illegale che veniva condotta attraverso le loro reti.

Sebbene non sia in alcun modo una novità che vi siano provider che danno ospitalità ad organizzazioni dedite al cybercrime, con un rapporto economico che spesso si sviluppa in modo illegale e che talvolta rende difficile distinguere le responsabilità dei diversi soggetti coinvolti, la decisione di staccare la spina è in realtà cosa rara e dimostra la vitalità dei “servizi antispam”, in particolare di quelli che, come Spamhaus, già in passato più volte si sono attirati le ire dell’industria del crimine informatico . Scrive la stessa Spamhaus: “La persona che gestisce Atrivo/Intercage, Emil Kacperski, è abile nel sembrare sorpreso dagli accadimenti, nel non sapere mai nulla quando viene trovata qualche attività criminale sui propri server, ed è abile nel mostrare che si è liberato dei criminali una volta che le attività di questi ultimi sulle sue reti vengono denunciate”. Un gioco del gatto col topo, dunque, durato anni e costato raggiri e spam a mezzo mondo.

Da parte loro, i dirigenti di Intercage hanno protestato per quanto accaduto e hanno avvertito che intendono tornare online. Ci vorrà del tempo – hanno dichiarato – “perché in pratica dobbiamo ricominciare tutto da zero”. Come a dire, insomma, che è stata vinta una battaglia, per quanto importante, ma solo una battaglia.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alexjenn scrive:
    64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
    Ironic mode onBe', difatti mi dispiace non poter aprire i file che di solito apro, quelli da 3,75 GPx e lavorarci con tempi del 10/12 % migliori col mio Mac Pro a 8 core e 32 GB di RAM...ironic mode off.In realtà, io credo una cosa diversa, visto la lista delle novità dei singoli programmi della Suite: Adobe ha finito le idee.Ormai Photoshop & Co. fanno già tutto, cos'altro vuoi aggiungerci?È chiaro che la politica di Adobe di non fare Photoshop a 64 bit per Mac (e solo Photoshop, non tutta la suite), li aiuterà a vendere più licenze nel mondo Windows e in particolare Windows a 64 bit, quel mondo che, attualmente, neanche supportano (questo vuol dire che se io ho una licenza di Vista a 64 bit e installo una licenza di CS3, siccome questa non funzionerà o funzionerà male, Adobe se ne lava le mani e dirà "ci dispiace, ma non supportiamo Vista a 64 bit e non possiamo aiutarla").Il mondo Mac è diverso: chi lo usa per fare grafica ha questi programmi, per cui il mercato è saturo; inoltre, Mac OS X è sia a 64 bit che a 32 bit insieme, non come Windows che o è a 32 bit o è a 64 bit.Vi immaginate che bellezza? Su Windows Vista a 64 bit girerà benissimo Photoshop a 64 bit, ma gli altri software?Cominciate da adesso a contare i crash di sistema... che io, dal mio Mac, ho riempito i quaderni a contare quelli della CS3.Tutto questo per dirvi che, ormai, Adobe è bollita.Ah, e ho dimenticato di dirvi che, almeno la CS3 per Mac (e quindi anche CS2 e CS), sono scritti per Windows e poi portati per Mac... la prova? Aprite InDesign (il loro programma più nuovo) e, quando appare lo splash viola, leggete tra le righe di stato... apparirà "Avvio dei servizi Windows in corso...". Se questo è un prodotto serio...In ogni modo, ci potrebbe anche essere un altro motivo per cui Adobe non mette sul mercato Photoshop CS4 a 64 bit per Mac: non conviene, visto i tempi.Mi spiego: l'anno prossimo, molto probabilmente entro l'estate, uscirà Mac OS X 10.6 Snow Leopard, che avrà un kernel a 64 bit e non a 32 come l'attuale Leopard ( http://www.appleinsider.com/articles/08/08/26/road... ). Per come sarà sviluppato, le librerie attuali di Photoshop non saranno compatibili con Snow Leopard e ciò significa che, se facessero Photoshop a 64 bit adesso, questo avrebbe librerie compatibili con Leopard ma non con Snow Leopard, viceversa, le librerie saranno compatibili con Snow Leopard ma non con Leopard (né con Tiger, né Panther, ecc.).Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia superiore, mi dispiace per i detrattori del Mac, ma è così.
    • deactive scrive:
      Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
      - Scritto da: alexjenn
      Ironic mode on

      Be', difatti mi dispiace non poter aprire i file
      che di solito apro, quelli da 3,75 GPx e
      lavorarci con tempi del 10/12 % migliori col mio
      Mac Pro a 8 core e 32 GB di
      RAM...

      ironic mode off.


      In realtà, io credo una cosa diversa, visto la
      lista delle novità dei singoli programmi della
      Suite: Adobe ha finito le
      idee.

      Ormai Photoshop & Co. fanno già tutto, cos'altro
      vuoi
      aggiungerci?

      È chiaro che la politica di Adobe di non fare
      Photoshop a 64 bit per Mac (e solo Photoshop, non
      tutta la suite), li aiuterà a vendere più licenze
      nel mondo Windows e in particolare Windows a 64
      bit, quel mondo che, attualmente, neanche
      supportano (questo vuol dire che se io ho una
      licenza di Vista a 64 bit e installo una licenza
      di CS3, siccome questa non funzionerà o
      funzionerà male, Adobe se ne lava le mani e dirà
      "ci dispiace, ma non supportiamo Vista a 64 bit e
      non possiamo
      aiutarla").

      Il mondo Mac è diverso: chi lo usa per fare
      grafica ha questi programmi, per cui il mercato è
      saturo; inoltre, Mac OS X è sia a 64 bit che a 32
      bit insieme, non come Windows che o è a 32 bit o
      è a 64
      bit.

      Vi immaginate che bellezza? Su Windows Vista a 64
      bit girerà benissimo Photoshop a 64 bit, ma gli
      altri
      software?

      Cominciate da adesso a contare i crash di
      sistema... che io, dal mio Mac, ho riempito i
      quaderni a contare quelli della
      CS3.

      Tutto questo per dirvi che, ormai, Adobe è
      bollita.

      Ah, e ho dimenticato di dirvi che, almeno la CS3
      per Mac (e quindi anche CS2 e CS), sono scritti
      per Windows e poi portati per Mac... la prova?
      Aprite InDesign (il loro programma più nuovo) e,
      quando appare lo splash viola, leggete tra le
      righe di stato... apparirà "Avvio dei servizi
      Windows in corso...". Se questo è un prodotto
      serio...


      In ogni modo, ci potrebbe anche essere un altro
      motivo per cui Adobe non mette sul mercato
      Photoshop CS4 a 64 bit per Mac: non conviene,
      visto i
      tempi.

      Mi spiego: l'anno prossimo, molto probabilmente
      entro l'estate, uscirà Mac OS X 10.6 Snow
      Leopard, che avrà un kernel a 64 bit e non a 32
      come l'attuale Leopard (
      http://www.appleinsider.com/articles/08/08/26/road

      Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia
      superiore, mi dispiace per i detrattori del Mac,
      ma è
      così.Cosa c'e' da aggiungere al tuo commento? La grafica a certi livelli si fa solo su MAC.Sul fatto che siano 'Bolliti', beh .. ogni corporation porta acqua al proprio mulino, e non trovo altre societa' che abbiano anche solo lontanamente proposto qualcosa all'altezza di Illustrator e PS in questi ultimi anni. ( o che io sappia, per lo meno ) DreamWeaver e' roba per HTMLlari di inzio 2000 e penso che ormai se ne potrebbe anche fare a meno.
      • LaNberto scrive:
        Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
        - Scritto da: deactive

        DreamWeaver e' roba per HTMLlari di inzio 2000 e
        penso che ormai se ne potrebbe anche fare a
        meno.
        se te lo ritrovi nel mucchio lo puoi anche avere, ma comperarlo apposta in effetti non ha più molto senso, almeno su mac, dove con roba come sk edit, coda, textmate o, per gli amanti dell'antiquariato, bbedit, puoi fare le stesse cose spendendo molto meno (ammesso che tu conosca l'HTML e i CSS). Se non li conosci ti serve DW, ma se non li conosci cosa lavori a fare?
      • Gauss scrive:
        Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
        Eh si la grafica solo su Mac, infatti photoshop su mac è in grado di leggere nel pensiero! Ma per favore, siete i soliti babbioni vittime del marketing di nicchia.Come i video si fanno solo su Final Cut. E i veri fumatori fumano solo Marlboro, gli altri sono sfigati e "non professionisti"...ma va là!
        • deactive scrive:
          Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
          - Scritto da: Gauss
          Eh si la grafica solo su Mac, infatti photoshop
          su mac è in grado di leggere nel pensiero! Ma per
          favore, siete i soliti babbioni vittime del
          marketing di
          nicchia.
          Come i video si fanno solo su Final Cut. E i veri
          fumatori fumano solo Marlboro, gli altri sono
          sfigati e "non professionisti"...ma va
          là!Bella risposta. Se almeno fosse minimamente pertinente.Giochiamo a chi grida piu' forte, l'importate e' confutare e imporre il proprio punto di vista.ma va la tu vah ..
        • deactive scrive:
          Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
          - Scritto da: Gauss
          Eh si la grafica solo su Mac, infatti photoshop
          su mac è in grado di leggere nel pensiero! Ma per
          favore, siete i soliti babbioni vittime del
          marketing di
          nicchia.
          Come i video si fanno solo su Final Cut. E i veri
          fumatori fumano solo Marlboro, gli altri sono
          sfigati e "non professionisti"...ma va
          là!dimenticavo, sono uno sviluppatore MS. Il babbione verra' rispedito dritto dritto al mittente.
        • LaNberto scrive:
          Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
          - Scritto da: Gauss
          Eh si la grafica solo su Mac, infatti photoshop
          su mac è in grado di leggere nel pensiero! Ma per
          favore, siete i soliti babbioni vittime del
          marketing di
          nicchia.il 90% del mercato editoria, musica, meltimedia non è male come nicchia
          Come i video si fanno solo su Final Cut. E i veri
          fumatori fumano solo Marlboro, gli altri sono
          sfigati e "non professionisti"...ma va
          là!vallo a dire a quei disgraziati di Avid
    • Pelo scrive:
      Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
      praticamente hai scritto un'accozzaglia di chiacchiere da bar dello sport...
    • Navarre scrive:
      Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows

      Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia
      superiore, e perché mai ?
      • dragovolante scrive:
        Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
        Perchè non capisce un tubo ed è un macchista fanatico. I mac ormai sono dei PC ultracompatti (tranne i Pro), che utilizzano un OS differente e degli schermi LCD di ottima qualità (per gli imac e i powerbook) e che costano il triplo/quadruplo di un PC equivalente. Per cui un PC che costa 1/4 fa le stesse cose (e meglio, specie con su Vista), a patto di comprare uno schermo di alta qualità. Comprare un mac, passione a parte su cui non discuto, è letteralmente una tafazzata oggi, a meno di non essere un niubbo totale :)
        • Birzio scrive:
          Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
          Comperare un Mac oggi e' l'unica maniera legale di poter utilizzare il MacOs, ossia forse il miglior OS esistente per computer casalinghi.Sul prezzo e le prestazioni dei Mac, condivido la tua tesi.CiaoBirzio
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            - Scritto da: Birzio
            Sul prezzo e le prestazioni dei Mac, condivido la
            tua tesi.certo... se ci si ostina a voler confrontare i prezzi dei Mac con quelli degli assemblati da centro commerciale.
          • dragovolante scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            Amico mio, i mac sono dei pc intel x86 con su un os diverso, come se metti linux sul tuo pc e sogni che non sia un Wintel.Il Mac è un giocattolo per ricchi (e polli) non esperti di informatica, e come hardware non è altro che un PC. Period.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            - Scritto da: dragovolante
            Amico mio, i mac sono dei pc intel x86 con su un
            os diverso, e questo che c'azzecca?Io ho fatto notare che ci si ostina a paragonare i prezzi e le prestazioni di prodotti differenti, mettendo un PC di marca ( Apple ) da una parte, e un assemblato qualsiasi dall'altro.
            ...come se metti linux sul tuo pc e
            sogni che non sia un Wintel.???Questa me la spieghi?Se "wintel" = Windows + Intel, quando togli Windows, non c'è bisogno di sognare, non è più "Wintel"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2008 11.57-----------------------------------------------------------
          • dragovolante scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            Io ho fatto notare che ci si ostina a paragonare
            i prezzi e le prestazioni di prodotti differenti,
            mettendo un PC di marca ( Apple ) da una parte,
            e un assemblato qualsiasi
            dall'altro.Confrontare un assemblato e un Mac (ovvero un PC marcato) è sbagliato, concordo. Ma in sostanza, togliendo garanzia e testaggio dei componenti, tecnicamente sono lo stesso prodotto (ma non lo stesso commercialmente).

            ...come se metti linux sul tuo pc e

            sogni che non sia un Wintel.

            ???
            Questa me la spieghi?
            Se "wintel" = Windows + Intel, quando togli
            Windows, non c'è bisogno di sognare, non è più
            "Wintel"Si, vabbè :)
          • dragovolante scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            Sul fatto che MacOs sia il miglior OS per sistemi casalinghi si può discutere, è senza dubbio un ottimo OS tarato sulle esigenze di utenti con esperienza medio-bassa. personalmente considero nettamente superiore Vista SP1 su hardware recente (
            dual core =
            2 GB scheda DX10).Sul resto siamo d'accordo, ho preso un HP6250 17' a meno di 600 euro, quando un macbook comparabile (anche se leggermente più potente, il pro 17') ne costa 2.500.
      • alexjenn scrive:
        Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
        Basta confrontare.
    • innominato scrive:
      Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
      - Scritto da: alexjenn
      Il mondo Mac è diverso: chi lo usa per fare
      grafica ha questi programmi, per cui il mercato è
      saturo; inoltre, Mac OS X è sia a 64 bit che a 32
      bit insieme, non come Windows che o è a 32 bit o
      è a 64
      bit.Intanto i driver di Leopard sono tutti a 32bit (e per forza, con il kernel a 32bit).Una soluzione che penalizza fortemente tutti i programmi a 64bit, e infatti nessuno si stupisce che Adobe abbia preferito posticipare il supporto ai 64bit alla CS5 (che uscirà dopo snow leopard).A questo punto ben venga l'approccio microsoft che nelle versioni a 64 bit fornisce i 64 bit in modo vero, con incluso un layer di compatibilità per le applicazioni a 32bit (wow64) che per quanto ho appurato funziona egregiamente.- Scritto da: alexjenn
      Vi immaginate che bellezza? Su Windows Vista a 64
      bit girerà benissimo Photoshop a 64 bit, ma gli
      altri
      software?Ti scrivo da Vista a 64 bit, problemi notati rispetto a vista a 32 bit = 0 (che non vuol dire che non ci siano ma che sono pochissimi, e dubito che appariranno su software nuovi, che verranno sicuramente testati anche su sistemi a 64 bit).- Scritto da: alexjenn
      Ah, e ho dimenticato di dirvi che, almeno la CS3
      per Mac (e quindi anche CS2 e CS), sono scritti
      per Windows e poi portati per Mac... la prova?
      Aprite InDesign (il loro programma più nuovo) e,
      quando appare lo splash viola, leggete tra le
      righe di stato... apparirà "Avvio dei servizi
      Windows in corso...". Se questo è un prodotto
      serio...Non è un prodotto serio perché indirizzati principalmente per sistemi windows?Complimenti per la parzialità mr fanboy- Scritto da: alexjenn
      Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia
      superiore, mi dispiace per i detrattori del Mac,
      ma è
      così.LOLWHAT?
      • alexjenn scrive:
        Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
        - Scritto da: innominato
        - Scritto da: alexjenn
        Intanto i driver di Leopard sono tutti a 32bit (e
        per forza, con il kernel a
        32bit).
        Una soluzione che penalizza fortemente tutti i
        programmi a 64bit, e infatti nessuno si stupisce
        che Adobe abbia preferito posticipare il supporto
        ai 64bit alla CS5 (che uscirà dopo snow
        leopard).
        A questo punto ben venga l'approccio microsoft
        che nelle versioni a 64 bit fornisce i 64 bit in
        modo vero, con incluso un layer di compatibilità
        per le applicazioni a 32bit (wow64) che per
        quanto ho appurato funziona
        egregiamente.
        Appunto. Supporto a librerie a 64 bit e allora Photoshop a 64 bit per Windows; questo non c'è in Leopard e allora niente Photoshop a 64 bit.Per quanto riguarda le applicazioni a 32 bit che lavorano in modo egregio su Vista 64, avrei qualche dubbio...
        Ti scrivo da Vista a 64 bit, problemi notati
        rispetto a vista a 32 bit = 0 (che non vuol dire
        che non ci siano ma che sono pochissimi, e dubito
        che appariranno su software nuovi, che verranno
        sicuramente testati anche su sistemi a 64
        bit)....Pensi che in ufficio non abbiamo provato la Creative Suite 3 Master Collection su 12 PC con Windows Vista a 64 bit?Non c'è un solo PC dove i programmi non si chiudano in continuazione, e con la SP1 la situazione è peggiorata.
        Non è un prodotto serio perché indirizzati
        principalmente per sistemi
        windows?
        Complimenti per la parzialità mr fanboyCome al solito, si capisce solo ciò che si vuole.Ti spiego in modo più chiaro: un'azienda che fa pagare 2000 e rotti euro per un software che non viene neanche sviluppato direttamente per una certa piattaforma, bensì solo tradotta per risparmiare sui costi, non è un'azienda seria.O hai anche qualcosa da ridire?
        - Scritto da: alexjenn

        Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia

        superiore, mi dispiace per i detrattori del Mac,

        ma è

        così.
        LOLWHAT?Spiegami perché no, e io ti spiegherò perché sì.Basta mettere un Mac e un PC con Vista uno accanto all'altro, poi mi dirai su quale computer si vedranno meglio fonts e immagini.
        • FinalCut scrive:
          Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows


          - Scritto da: alexjenn


          Che poi la qualità grafica visiva sul Mac sia


          superiore, mi dispiace per i detrattori del
          Mac,


          ma è


          così.

          LOLWHAT?

          Spiegami perché no, e io ti spiegherò perché sì.

          Basta mettere un Mac e un PC con Vista uno
          accanto all'altro, poi mi dirai su quale computer
          si vedranno meglio fonts e
          immagini.I font si vedono meglio non perché siano OpenType ma per il rendering di Mac OS X superiore a Vista.Per le immagini i Windows assume che le immagini siano tutte di default in profilo sRGB che è un profilo veramente scarso come gamma colori, mentre apple usa un profilo più ampio e visualizza tramite profili calibrati sul monitor in uso.(spiegata in due parole, Quartz e ColorSync... ma la storia è molto più lunga e complicata)(linux)(apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            Guarda che hai risposto a me, e non a mr. innominato, colui che ha scritto "LOLWHAT?".Sono stato io a chiedere spiegazioni per il LOLWHAT?Vuoi che non sappia io la differenza e superiorità di QuartzExtreme rispetto allo scherzo della natura chiamato DirectX?E la storia dei profili dovuto al fatto che Windows deve girare anche su monitor della Clementoni, per cui usa il profilo sRGB, il più scarso in assoluto che garantisce migliore compatibilità tra monitor ma scarso dettaglio cromatico?Eh!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 22.49-----------------------------------------------------------
          • FinalCut scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            - Scritto da: alexjenn
            Guarda che hai risposto a me, e non a mr.
            innominato, colui che ha scritto
            "LOLWHAT?".

            Sono stato io a chiedere spiegazioni per il
            LOLWHAT?

            Vuoi che non sappia io la differenza e
            superiorità di QuartzExtreme rispetto allo
            scherzo della natura chiamato
            DirectX?si ma scritta come avevi fatto tu davi spazio al solito troll per darti del mac-maniaco che non capisce nulla, io ho dato qualche nozione tecnica a supporto di quello che hai scritto tanto per non far credere che non sono leggende metropolitane ma cose basate su fatti anzi "tecnologia".qui su PI se abbassi la guardia sei fritto ;) magari arriva "dovella" a dirti che un "widget-cuccia-colori" è roba che " (per mac cose simili usciranno tra 10 anni) "...(linux)(apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            Hai ragione, meglio scrivere bene così ci si para dalle chicche di Dovella.Tra l'altro, chissà se per il 2018 Internet Explorer avrà un suo interprete dei profili colore delle immagini, a differenza di Safari che ce l'ha già...Per chi di profili se ne intende tanto su Vista:http://www.gballard.net/psd/go_live_page_profile/embeddedJPEGprofiles.html(forte i riquadri RGB CMYK, prova, FinalCut, ad aprire la pagina con Safari e con Firefox)ehttp://www.color.org/version4html.xalterSe il vostro browser supporta i profili, allora vedrete bene queste immagini, altrimenti, ecco la capacità dei software non Apple di gestire i colori come si deve, con la gamma sparata di Windows.Comunque, su Firefox si può attivare la gestione del colore nelle immagini:about:config, cercare la stringa gfx.color_management.enabled e cambiare da false a true, riavviare Firefox ;) (apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: 64 bit su Mac ≠ 64 bit con Windows
            Aggiunta dell'ultimo minuto:http://blog.wired.com/gadgets/2008/09/photoshop-cs4-e.htmlNon male, specialmente per chi non ce l'ha.
  • Adriano scrive:
    partita iva
    Io ho partita iva, quindi sono stato costretto nel mese di febbraio 2008 a comprare la suite web premium.Dico costretto, ma in realtà sono molto contento del mio acquisto. I prezzi ovviamente non sono alla portata di tutti, ma c'è chi è obbligato a comprare la licenza per ovvii motivi..
  • LaNberto scrive:
    Aspettare
    Questa volta più che mai conviene aspettare e rimandare l'acquisto, perché veramente non c'è motivo per un upgrade istantaneo.Le nuove funzioni sono del tutto marginali :l'elaborazione su GPU è ganza, ma a quanti serve veramente? Forse le cosa più utile che ho visto è il pennello di nuovo tipo in Illustrator - una cosa in 13 applicazioni, in compenso ogni versione della Suite da CS2 in poi è sempre più gonfiata,piena di bug e instabile in cambio di aggiornamenti discutibili e poco utili.Avete visto quanto ci mettono InDesign o Illustrator a partire? Ogni volta è sempre peggio e la velocità peggiora.Allora a parere mio aspettare un sei mesi buoni (tanto i tipografi sono estremamente lenti - giustamente - ad aggiornare), far fare il debug agli early adopter e comperare dopo un bel periodo di upgrade correttivi e patch inevitabili. Meno emicranie, meno rotture di zebedei, e forse, dopo un eventuale ragionamento, anche il salto di versione aspettando la CS5.
    • FinalCut scrive:
      Re: Aspettare
      - Scritto da: LaNberto

      Allora a parere mio aspettare un sei mesi buoni
      e noi secondo loro dovremmo spendere oltre 7.000* di upgrade per cosa??? per una o due dunzioni in più?questi si sono bevuti il cervello. :@ :@
      e forse, dopo un eventuale ragionamento,
      anche il salto di versione aspettando la
      CS5.Ecco è meglio, sempre che non esca qualcosa di meglio (hello Apple?) tipo uno "shake" senza funzioni di animazioni.... (idea)(linux)(apple)(*) multilicenza
      • alexjenn scrive:
        Re: Aspettare
        Davvero.Quand'è che Apple farà una suite grafica concorrente a Adobe?Allora sì che ne vedremo delle belle.STEVE, sveglia!
        • Marco scrive:
          Re: Aspettare
          Se proprio devono lanciare una nuova versione, perchè non farla anche per Linux?!Quello sì che potrebbe essere un valido motivo per aggiornare!!!Ma fare una indagine di mercato e capire quanti dei loro clienti vorrebbero una versione Linux?!Mah!
    • fiferlo scrive:
      Re: Aspettare
      - Scritto da: LaNberto
      Questa volta più che mai conviene aspettare e
      rimandare l'acquisto, perché veramente non c'è
      motivo per un upgrade
      istantaneo.

      Le nuove funzioni sono del tutto marginali
      :l'elaborazione su GPU è ganza, ma a quanti serve
      veramente? Forse le cosa più utile che ho visto è
      il pennello di nuovo tipo in Illustrator - una
      cosa in 13 applicazioni, in compenso ogni
      versione della Suite da CS2 in poi è sempre più
      gonfiata,piena di bug e instabile in cambio di
      aggiornamenti discutibili e poco
      utili.

      Avete visto quanto ci mettono InDesign o
      Illustrator a partire? Ogni volta è sempre peggio
      e la velocità
      peggiora.hai segnalato alla adobe?
  • pippolo scrive:
    e chi se ne frega
    ma che ca55o credono di fare?io non ne voglio più sapere delle loro ca55ate, ogni anno se ne vengono con una versione nuova.....ao! e ora basta!
  • oxtore scrive:
    GIMP DEVE AMCORA FARE I CONTI CON CMY
    e' sempre divertente notare come il software porprietario e porfessionale si migliori costantemente mentre quello open source se non supportato da una azienda ristagna nel suo brodo.Gimp e' inutilizzabile, inutile e semplicemente rozzo. Il photoshop dei poveri ha fallito miseramente. Come daltronde anche blender, il maya dei barboni o inkscape l'illustrator per i senzatetto.
  • dovella scrive:
    Una botta tremenda per Apple
    Con questa release si consacra definitivamente Vista 64 bit.Alcune persone con grande ignoranza affermano che il vantaggio 64 bit è del 10 % ( forse hanno fatto i conti con solo 4 gb vs 4 gb) se consideri un PC con 8 o 16 gb 32gb di RAM , il vantaggio va anche oltre il 50 % fino a catapultarvi in un altra dimensione di lavoro considerando le possibilità infinite, e cè poi un ultimo aspetto disarmante.. GPuCon tutte le GPu di grande impatto disponibili sotto Windows finalmente photoshop le sfrutterà per bene , facendo mangiare polvere a quelle misere poche e ridotte Gpu disponibili per Mac.Tutti i grafici e tutti i professionisti che usano Mac per la grafica, passate a Vista 64 bit ORAIo ho pagato 8 gb di Ram 180 EuroGpu di fascia alta si trovano di tutti i prezzi.Costruite il vostro futuroI'm a PC-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 10.42-----------------------------------------------------------
    • vac scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      Ti da fastidio che un vecchio MAC con 1 GB di RAM faccia quello che sotto winsoz ne richiede 8 !?
      • dovella scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: vac
        Ti da fastidio che un vecchio MAC con 1 GB di RAM
        faccia quello che sotto winsoz ne richiede 8
        !?Non mi risulta minimamente,Questo è il FUD che fanno 4 ignoranti.Oggi per i Mac user è un giorno di lutto.Condoglianze.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          da uno che fa fud a manetta come te, che si mette pure l'avatar i'm PC........ Allora ci credo nella tua "imparzialità"....almeno non infanghi un bel gioco della capcom.
      • Hat scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: vac
        Ti da fastidio che un vecchio MAC con 1 GB di RAM
        faccia quello che sotto winsoz ne richiede 8
        !?Dubito che ci sia un fondamento in questa affermazione.
    • Teo_ scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      - Scritto da: dovella
      I'm a PCO un troll?http://www.imaccanici.org/index.php?topic=Dovella
      • dovella scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: dovella

        I'm a PC

        O un troll?
        http://www.imaccanici.org/index.php?topic=DovellaContinuate a fare pubblicità gratuita a mio nome? Bravi!!SPAM, LAME, TROLL
      • The Punisher scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        Hahaha!!! E' apparso anche qui?!
      • alexjenn scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        Il troll che si è apposto l'avatar "I'm a PC", forse non sa del fatto delle foto della campagna Microsoft publicate sul sito Microfsoft ( http://www.microsoft.com/presspass/windows/imageGallery.aspx ) ma fatte con Photoshop (e non con la suite Microsoft Expression Studio http://www.microsoft.com/expression/ ) e, il colmo per la campagna Microsoft, fatti su Mac... (rotfl)http://www.computerworld.com/action/article.do?command=viewArticleBasic&articleId=9115120http://flickr.com/photos/ldiazsantana/2869094754/http://cultofmac.com/microsofts-im-a-pc-ads-made-on-a-mac/2971Tra l'altro, avete visto come le icone di Expression si assomiglino, guarda caso, a quelle della CS2 di Adobe?E il nome Silverlight, invece di Flash?Che tristezza.
    • pippolo scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      ca55o che ragionamenti......stacci tu dietro a ste ca55ate
      • dovella scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: pippolo
        ca55o che ragionamenti......
        stacci tu dietro a ste ca55atee che capisci tu? le banane?
    • LaNberto scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      Passare a windows e peggiorare drammaticamente tutto il flusso di lavoro?Non avere più controllo di sistema sulla calibrazione dei colori?Non avere più una gestione seria dei font?Cozzare con quasi tutto il mondo della prestampa e stampa?Perdere tempo con malware, virus, SO di qualità inferiore?un bell'investimento!
      • gigi scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: LaNberto
        Passare a windows e peggiorare drammaticamente
        tutto il flusso di
        lavoro?

        Non avere più controllo di sistema sulla
        calibrazione dei
        colori?

        Non avere più una gestione seria dei font?

        Cozzare con quasi tutto il mondo della prestampa
        e
        stampa?

        Perdere tempo con malware, virus, SO di qualità
        inferiore?

        un bell'investimento! forse esageri però...forse
        • LaNberto scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          - Scritto da: gigi
          forse esageri però...forse«Once you go mac, you never come back» ha serissimi fondamenti
      • dovella scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: LaNberto
        Passare a windows e peggiorare drammaticamente
        tutto il flusso di
        lavoro?

        Non avere più controllo di sistema sulla
        calibrazione dei
        colori?

        Non avere più una gestione seria dei font?

        Cozzare con quasi tutto il mondo della prestampa
        e
        stampa?

        Perdere tempo con malware, virus, SO di qualità
        inferiore?

        un bell'investimento!Stai scherzando vero?Per la calibrazione colore oltre alle suite che i driver propongono ti regalo questo gadget http://gallery.live.com/liveItemDetail.aspx?li=092d7ae0-1987-4d12-9f18-c97be2f46283 (per mac cose simili usciranno tra 10 anni)Gestione seria delle Font? Scherzi di nuovo? quanti manager vuoi ?ti prego non parlare di stampare coi Machttp://dovellas.spaces.live.com/blog/cns!B957C4A398135A12!2218.entry Malware e virus è roba da Mac ormai.Sorry , hai proprio sbagliato palazzo e questo che vi rende stereotipi!!
        • LaNberto scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          cioè stai citando roba scritta da te? a quale titolo?e poi... il colour picker? che ti dice che colore stai usando campionando il tuo stesso schermo scalibrato?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 12.48-----------------------------------------------------------
          • dovella scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            - Scritto da: LaNberto
            cioè stai citando roba scritta da te? a quale
            titolo?A titolo di Test different!!Ci sono i LinkLascia perdere che fai una guerra senza fucile.
          • alexjenn scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            Adesso mi ricordo di te...Lanberto, lascialo perdere, questo qui è la barzelletta dei blog, non lo sapevi?Uno che difende Microsoft scrivendo falsità è uno che non merita alcun tipo di interesse.http://we-are-hanging-here.blogspot.com/2008/02/get-life-caso-3-dovella.htmlhttp://www.italiamac.it/forum/showthread.php?t=258598http://www.imaccanici.org/forum/viewtopic.php?t=1609http://it.wordpress.com/tag/dovella/e questo, scritto da un detrattore del Mac:http://www.imaccanici.org/index.php?topic=DovellaQuindi, ogni qualvolta scrive dovella, lascialo perdere.
          • LaNberto scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            - Scritto da: alexjenn
            Quindi, ogni qualvolta scrive dovella,
            lascialo
            perdere. ok, oggi ho da fare :)
          • LaNberto scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            - Scritto da: dovella
            - Scritto da: LaNberto

            cioè stai citando roba scritta da te? a quale

            titolo?


            A titolo di Test different!!
            Ci sono i Link

            Lascia perdere che fai una guerra senza fucile.topino, non sei nemmeno del settore, non uscire dal seminato
        • alexjenn scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          elimino il mio post.un conto è ragionare con una persona equilibrata, un altro conto è non avere di fronte tale persona.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 12.23-----------------------------------------------------------
          • dovella scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 12.23
            --------------------------------------------------Capisco il vostro lutto di oggi.Mi dispiace. ma siete solo poveri Illusi che anche di fronte all'evidenza saltate di palo in frasca pur di portare il risultato M.U.F.♫ a casa ♫ M.U.F. Mac User Fanatik!E questa ve la dedico col cuorehttp://www.folblog.it/zoccolo-duro/
        • tux scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          La redazione con i controlli a campione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.SI MA TU SEI IMBECILLE... NEL SENSO CHE IMBELLI(troll1)(c64)
      • mura scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: LaNberto
        Passare a windows e peggiorare drammaticamente
        tutto il flusso di
        lavoro?

        Non avere più controllo di sistema sulla
        calibrazione dei
        colori?

        Non avere più una gestione seria dei font?

        Cozzare con quasi tutto il mondo della prestampa
        e
        stampa?

        Perdere tempo con malware, virus, SO di qualità
        inferiore?

        un bell'investimento!dai ma gli stai anche a rispondere ?Dovella è uno dei troll M$ fanboy + conosciuti nei forum italiani per cui non fa testo assolutamente con le sue illazioni.Tanto più che alla prima risposta tecnica che gli fanno defila o cambia discorso trollando ancora di più e scatenando flames varie per cui il consiglio è sempre quello: "Don't feed the trolls" ;)
        • LaNberto scrive:
          Re: Una botta tremenda per Apple
          - Scritto da: mura
          dai ma gli stai anche a rispondere ?

          Dovella è uno dei troll M$ fanboy + conosciuti
          nei forum italiani per cui non fa testo
          assolutamente con le sue
          illazioni.

          Tanto più che alla prima risposta tecnica che gli
          fanno defila o cambia discorso trollando ancora
          di più e scatenando flames varie per cui il
          consiglio è sempre quello: "Don't feed the
          trolls"
          ;)ma io ogni tanto con questi pellai mi ci diverto un po' :)
          • mura scrive:
            Re: Una botta tremenda per Apple
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: mura


            dai ma gli stai anche a rispondere ?



            Dovella è uno dei troll M$ fanboy + conosciuti

            nei forum italiani per cui non fa testo

            assolutamente con le sue

            illazioni.



            Tanto più che alla prima risposta tecnica che
            gli

            fanno defila o cambia discorso trollando ancora

            di più e scatenando flames varie per cui il

            consiglio è sempre quello: "Don't feed the

            trolls"

            ;)

            ma io ogni tanto con questi pellai mi ci diverto
            un po'
            :)lol si devo ammettere che mi ci perdo spesso pure io predico bene ma razzolo male :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 settembre 2008 11.55-----------------------------------------------------------
    • alexjenn scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      Se tu fossi più informato sul mondo 64 bit su Mac, forse diresti meno vaccate.Tralascio il fatto che Adobe non dà supporto a chi acquista la Creative Suite e la usa su Vista 64 bit, ma darà supporto solo se acquisti la versione CS4 e solo su Photoshop, dato che solo Photoshop sarà a 64 bit.Difatti, poi, ha già iniziato ad alzare i prezzi.Venghino, siori, venghino al meraviglioso mondo con Vista... sul baratro.
      • dovella scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: alexjenn
        Se tu fossi più informato sul mondo 64 bit su
        Mac, forse diresti meno
        vaccate.

        Tralascio il fatto che Adobe non dà supporto a
        chi acquista la Creative Suite e la usa su Vista
        64 bit, ma darà supporto solo se acquisti la
        versione CS4 e solo su Photoshop, dato che solo
        Photoshop sarà a 64
        bit.

        Difatti, poi, ha già iniziato ad alzare i prezzi.

        Venghino, siori, venghino al meraviglioso mondo
        con Vista... sul
        baratro.Tu stai in delirio.Per OSX a 64 non esiste una mazza tranne che il sistema operativo stesso AKA INUTILE.La svolta 64 bit di photoshop per la piattaforma Windows è un evento epocale per chi lavora seriamente nel settore grafico .ti lascio con le tue idee confuse.
    • rolando scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      il problema in windows non è la ram, ma il sistema operativo.E' fatto per girare su cosi' tanto hardware, che chiaramente l'ottimizzazione non esiste.Quello che tu fai con 8gb di ram su windows vista 64bit io lo faccio su osx con 2 gb di ram, solo ed esclusivamente perchè il sistema operativo è ottimizzato per girare sulla mia tipologia di macchina.Con questo non voglio dire che è meglio osx, sinceramente non mi interessa quale sia migliore, anche perchè sono del parere che non esiste qualcosa di miliore, ma solo qualcosa di diverso.Speriamo che con la nuova versione di windows vengano eliminato un sacco di processi inutili e venga ottimizzato un po' il tutto, cosi' da poterci far usare un os degno di questo nome.
      • alexjenn scrive:
        Re: Una botta tremenda per Apple
        - Scritto da: rolando
        Speriamo che con la nuova versione di windows
        vengano eliminato un sacco di processi inutili e
        venga ottimizzato un po' il tutto, cosi' da
        poterci far usare un os degno di questo
        nome.Questa speranza aleggia negli utenti PC dal dopo Windows 95, e ogni volta si è rinnovata la speranza.
    • tux scrive:
      Re: Una botta tremenda per Apple
      infatti userà le gpu quadro scavalcando le directx10...quindi torna nella fogna
  • sessantaqua ttro scrive:
    si ma OS e devices a 64???
    chi sono? chi li usa?dove sono?il mondo è zeppo di athlon 64 inutilizzati
    • Be&O scrive:
      Re: si ma OS e devices a 64???
      La mossa è fatta a posta, per tagliare tutto quel mercatoche non lo compera originale, mentre un professionista usasempre il top, quindi tutto a 64bit.Tutti i processori nuovi sono a 64bit ma di solito ci installano vista a 32bit....Quindi tutta l'utenza Home e Gamer usa archittetura a 32bitmentre chi usa per lavorare di solito nel comparto graficasia essa 2D o 3D vengono sempre proposte macchine con...XP a 64bit o Vista a 64bit e i MAC OSX attuali anno ancheloro archittettura a 64Bit.....Quindi la mossa è per avicinarsi ai professionisti e mettere un freno a chi di solito lo usa a sbaffo.
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: si ma OS e devices a 64???

        Quindi la mossa è per avicinarsi ai
        professionisti e

        mettere un freno a chi di solito lo usa a sbaffo.Guarda che uscirà ANCHE la versione a 64bit, non "solo" la versione a 64bit.
      • ... scrive:
        Re: si ma OS e devices a 64???
        "...mentre un professionista usasempre il top..."Un vero professionista usa quello che gli serve, non necessariamente l'ultima versione del software/hardware del momento.
        • gisp scrive:
          Re: si ma OS e devices a 64???
          - Scritto da: ...
          "...mentre un professionista usa
          sempre il top..."

          Un vero professionista usa quello che gli serve,
          non necessariamente l'ultima versione del
          software/hardware del
          momento.quoto. non sono un professionista, lo faccio solo da 7 anni, ma non ho molto + di quello che mi serve.Vorrei il top? SIMi serve effettivamente il top? NO
        • Luigi Trabacchin scrive:
          Re: si ma OS e devices a 64???
          Io mi sento professionista (web, non grafica) e penso, beh se tolgo la suite che ho su ora come mi trovo con la prossima ? e aspetto un bel po prima di passarci definitivamente, poi io sono fortunato e posso permettermi delle macchine di test dove metter il "TOP" ma il vero top è quello che mi fa conseguir lo scopo, qualcosa che conosco, qualcosa che non sia un mangia risorse per far cose che non mi servon ;)
      • carobeppe scrive:
        Re: si ma OS e devices a 64???

        Quindi la mossa è per avicinarsi ai
        professionisti e

        mettere un freno a chi di solito lo usa a sbaffo.Dove sta scritto che non verrà più commercializzata la versione a 32 bit??? E poi, dove sta scritto che l'utenza pro debba utilizzare per forza sistemi a 64 bit, visto che la maggior parte delle apparecchiature pro, quali scanner & company, non hanno driver a 64 bit decenti?
        • Jerry scrive:
          Re: si ma OS e devices a 64???
          - Scritto da: carobeppe

          Quindi la mossa è per avicinarsi ai

          professionisti e



          mettere un freno a chi di solito lo usa a
          sbaffo.
          Dove sta scritto che non verrà più
          commercializzata la versione a 32 bit??? E poi,
          dove sta scritto che l'utenza pro debba
          utilizzare per forza sistemi a 64 bit, visto che
          la maggior parte delle apparecchiature pro, quali
          scanner & company, non hanno driver a 64 bit
          decenti?sta scritto nella sua mente, perché gira tanta gente che pensa di potersi distaccare ponendosi in una torre d'avorio COI SOLDI invece che con le capacità.sparano cavolate ma hanno vita breve perché se uno è un VERO professionista di fatto, sa che c'erano e ci sono pochissime devices con i driver a 64
      • Jerry scrive:
        Re: si ma OS e devices a 64???
        - Scritto da: Be&O
        Quindi la mossa è per avicinarsi ai
        professionisti e

        mettere un freno a chi di solito lo usa a sbaffo.intanto è sbaFoe comunque... non è vero.xp64 non se lo installava nessuno perché non c'erano driver per niente, era come aver e linux ai tempi antichi.e oggi quanto migliore è la faccenda?
  • Ciccio scrive:
    E bastaaa.
    Comincio ora a capirci qualcosa della CS3! Basta, non se ne può più dai! Voglio scendere da questa giostra!
    • Guido scrive:
      Re: E bastaaa.
      scusa... domanda lecita... se anche hai imparato CS3... chi ti obbliga ad aggiornarti????????????dipendera' se hai bisogno delle nuove funzionalita'!io sono fermo alla versione 5 di Photoshop e per il mio utilzzo e' piu' che sufficiente.i casi sono due... - o hai bisogno delle nuove funzionalita'... e allora non c'e' niente da lamentarsi... ti servono. Poi si puo' discutere se i cambiamenti all'interfaccia sono stati fatti bene o male. Ma questo e' un altro discorso. - o NON hai bisogno delle nuove funzionalita'... e allora non hai niente di cui lamentarti perche' non ti serve.
      • Gauss scrive:
        Re: E bastaaa.
        L'avere l'ultima novità è un bisogno immateriale non lo sapevi?Se non hai CS4 sei uno sfigato, e nessuno vuole sentirsi sfigato... :D
    • Zarbon scrive:
      Re: E bastaaa.
      - Scritto da: Ciccio
      Comincio ora a capirci qualcosa della CS3! Basta,
      non se ne può più dai! Voglio scendere da questa
      giostra!Scusa, ma non mi pare che nessuno punti la pistola alla tempia per acquistare la nuova versione....
      • Ciccio scrive:
        Re: E bastaaa.
        - Scritto da: Zarbon
        - Scritto da: Ciccio

        Comincio ora a capirci qualcosa della CS3!
        Basta,

        non se ne può più dai! Voglio scendere da questa

        giostra!

        Scusa, ma non mi pare che nessuno punti la
        pistola alla tempia per acquistare la nuova
        versione....La competizione mi/ci obbliga a cambiare versione. C'è anche chi non può decidere per sè, ma deve subire ordini dall'alto. speriamo non li facciano subito gli upgrade.
    • Feeder scrive:
      Re: E bastaaa.
      e basta davvero, ogni anno un prodotto, ogni anno una versione........per me é una grande presa per il cu1o.
      • Guido scrive:
        Re: E bastaaa.
        succede uguale per le auto... per i pc... per gli yogurt...ma non mi sembra che qualcuno si lamenti...mistero...
      • carobeppe scrive:
        Re: E bastaaa.
        - Scritto da: Feeder
        e basta davvero, ogni anno un prodotto, ogni anno
        una
        versione........
        per me é una grande presa per il cu1o.E' semplicemente il nervoso di sentirsi con un prodotto già vecchio... ma se ti è sufficiente quello che hai perché indiavolarsi? Se tutti ragionassimo così saremmo ancora fermi al CP/M ed avremmo processori da 4mhz...
        • visionx scrive:
          Re: E bastaaa.
          si appunto : sono anni che le cose da fare a livello basilare (intendo a livello professionale) sono praticamente sempre le stesse.il cs1 basta e avanza per la stragrande maggioranza degli studi in italia
  • francososo scrive:
    3600 euro e la pirateria si impenna!
    3600 euro e la pirateria si impenna!Boia, ma cosa vendono oro ?
    • Ciccio scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      Ma che se ne andassero in vacanza a vita.
      • aistu scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        - Scritto da: Ciccio
        Ma che se ne andassero in vacanza a vita.Guarda che non stiamo parlando di pane, pasta o benzina... stiamo parlando di fior fior di laureati in ogni branca possibile dell'informatica che dedicano la loro vita allo sviluppo di MAGNIFICI software usati da MILIONI di PROFESSIONISTI ogni giorno. Il tuo commento e' totalmente inutile, son quelli come te che rendono vana la ricerca nello sviluppo di nuovi applicativi (e che rendono l' Italia un paese di m*rda).Saluti.
        • Ciccio scrive:
          Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
          Guarda che questi MAGNIFICI software ormai sono diventati dei bloatware, non tirare in ballo cose che non c'entrano niente. Quanto a pane, pasta o benzina, permettimi di dire che mi stanno più a cuore di questi software.
          • aistu scrive:
            Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
            - Scritto da: Ciccio
            Guarda che questi MAGNIFICI software ormai sono
            diventati dei bloatware,Quindi mi stai dicendo che da un punto in poi (ti spiacerebbe dirmi quale?) non si sono più evoluti... mah... quindi ignoriamo l' ActionScript 3, Adobe Flex, Adobe AIR, Illustrator CS2 e CS3 o il Freehand che e' morto, ad esempio? :-D, e' evidente che non sei un professionista del settore e che scrivi giusto per sgranchire le falangette.
            non tirare in ballo cose
            che non c'entrano niente.Ti spiacerebbe elencarmi questi miei voli pindarici?
            Quanto a pane, pasta o
            benzina, permettimi di dire che mi stanno più a
            cuore di questi
            software.Infatti non hai capito nulla di cio' che ho scritto, l'aumento di pane, pasta e benzina e' spropositato e "ingiustificato" ma un pacchetto di software MAGNIFICI sviluppato da fior fior di INGEGNERI, DEVONO costare tanto quanto costano.
    • Yagghi scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      Be per la versione completa. 14 software.Senno ti dcompri il singolo software, qualunque esso sia.
      • Teo_ scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        - Scritto da: Yagghi
        Be per la versione completa. 14 software.
        Senno ti dcompri il singolo software, qualunque
        esso
        sia.Il problema è che se te ne servono solo due di questi software, costa meno comprarti una suite con altri 4 programmi pagati che non userai mai.
        • visionx scrive:
          Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
          se per esempio usi solo photoshop ed illustrator per la stampa, il pdf pro ti serve fisiologicamente.
    • franco frattali scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      1) se avessi una pallida idea di quanta ricerca e quante ore di lavoro ci sono dietro ogni versione di questi software, non parleresti così2) per un professionista *vero*, non i ragazzini che fanno finta di lavorare in italia, 3600 euro si ripagano con una giornata di lavoro. quindi perché non usare gli strumenti migliori a disposizione?3) nessuno obbliga a fare l'upgrade. conosco dei grafici che ancora lavorano egregiamente con photoshop CS2, lo conoscono alla perfezione e non hanno nessun motivo di aggiornarlo
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        - Scritto da: franco frattali
        1) se avessi una pallida idea di quanta ricerca e
        quante ore di lavoro ci sono dietro ogni versione
        di questi software, non parleresti
        cosìDietro qualsiasi software c'è ricerca ma questi costano troppo.
        2) per un professionista *vero*, non i ragazzini
        che fanno finta di lavorare in italia, 3600 euro
        si ripagano con una giornata di lavoro. quindi
        perché non usare gli strumenti migliori a
        disposizione?Infatti i primi a lamentarsi dei prezzi sono i professionisti stranieri (all'estero la pirateria aziendale è meno diffusa) costretti a costosi aggiornamenti ogni 18 mesi.
      • enry scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        e perchè solo voi "professionisti" avete diritto di usare il meglio?? pensi che solo shumacher abbia diritto ad usare una ferrari??
        • Bill Gheits scrive:
          Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
          Infatti puoi comprarla.
          • enry scrive:
            Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
            puoi comprarne una solo se hai un mucchio di soldi e per certi modelli, come la FXX o mi pare anche la Enzo neanche se hai i soldi, devi essere invitato dalla Ferrari che ti chiede se ti va di acquistarla...
          • rock3r scrive:
            Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
            non mi pare che la adobe debba invitarti perché tu possa comprare la master collection :)cmq la licenza education, per dire, costa 299 per la production premium e - mi pare - circa 350-400 per la master collection. uno studente può pensare di investire questa cifra, perché in genere non ha un reddito fisso. un professionista, invece, o ha già una versione precedente e allora spende meno di 1000 oppure prende la versione che gli serve (è dura che ad uno serva tutta la master collection) che si aggira sui 2000-2500, e si suppone possa ammortizzare con il suo lavoro la cosa.sono prodotti pensati per i professionisti, non per gli smanettoni, quindi mi pare sensata questa politica di prezzi... certo, potrebbero fare una licenza per i privati che non permetta di usarle per scopo di lucro e che costi meno, ma non si è mai vista una cosa simile
          • enry scrive:
            Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
            infatti è la ferrari che invita chi vuole lei a comprare..stavo rispondendo ad un post facendo un esempio...e cmq sono troppi soldi e basta smanettoni o professionisti che sia.
      • Teo_ scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        - Scritto da: franco frattali
        1) se avessi una pallida idea di quanta ricerca e
        quante ore di lavoro ci sono dietro ogni versione
        di questi software, non parleresti
        cosìUna volta ogni salto di versione era un vero e proprio salto e si vedeva che cera ricerca. Ora si sente molto meno. Preferisco foraggiare piccole software house che di innovazione ne stanno portando davvero.
        2) per un professionista *vero*, non i ragazzini
        che fanno finta di lavorare in italia, 3600 euro
        si ripagano con una giornata di lavoro. quindi
        perché non usare gli strumenti migliori a
        disposizione?Perché ultimamente sono specchietti per le allodole? 1 funzionalità innovativa (non per tutti i software e non utile a tutti) e 2 altre cose inutili. Il problema sono i bug e i difetti di interfaccia che si trascinano nelle varie versioni, nonostante i continui feedback degli utenti ormai stanchi.
        3) nessuno obbliga a fare l'upgrade. conosco dei
        grafici che ancora lavorano egregiamente con
        photoshop CS2, lo conoscono alla perfezione e non
        hanno nessun motivo di
        aggiornarloIl motivo di aggiornarlo per me resta solo il fatto che per la loro politica di upgrade, se salti una versione la devi ricomprare da capo.
        • rock3r scrive:
          Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
          - Scritto da: Teo_
          Una volta ogni salto di versione era un vero e
          proprio salto e si vedeva che cera ricerca. Ora
          si sente molto meno. Preferisco foraggiare
          piccole software house che di innovazione ne
          stanno portando
          davvero.sei sempre libero di non aggiornare se non ritieni non ne valga la pena.
          Perché ultimamente sono specchietti per le
          allodole? 1 funzionalità innovativa (non per
          tutti i software e non utile a tutti) e 2 altre
          cose inutili. Il problema sono i bug e i difetti
          di interfaccia che si trascinano nelle varie
          versioni, nonostante i continui feedback degli
          utenti ormai stanchi.è vero, alcuni bug purtroppo rimangono... la cs3 quando è uscita aveva alcuni programmi (premiere in primis) che erano quantomeno instabili..
          Il motivo di aggiornarlo per me resta solo il
          fatto che per la loro politica di upgrade, se
          salti una versione la devi ricomprare da
          capo.salti due versioni, cioè aggiorni dopo 2-3 anni, e hai probabilmente la necessaria quantità di novità pur spendendo con la licenza full praticamente lo stesso che con 3 di update.. vedi tu se ritieni sia il caso, puoi a quel punto cambiare programmi, fartela andar bene con gli update, oppure cercare di dare un segnale saltando gli upgrade :)
          • Teo_ scrive:
            Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
            - Scritto da: rock3r
            - Scritto da: Teo_

            Una volta ogni salto di versione era un vero e

            proprio salto e si vedeva che cera ricerca. Ora

            si sente molto meno. Preferisco foraggiare

            piccole software house che di innovazione ne

            stanno portando

            davvero.

            sei sempre libero di non aggiornare se non
            ritieni non ne valga la
            pena.Vedi sotto

            Il motivo di aggiornarlo per me resta solo il

            fatto che per la loro politica di upgrade, se

            salti una versione la devi ricomprare da

            capo.

            salti due versioni, cioè aggiorni dopo 2-3 anni,
            e hai probabilmente la necessaria quantità di
            novità pur spendendo con la licenza full
            praticamente lo stesso che con 3 di update.. vedi
            tu se ritieni sia il caso, puoi a quel punto
            cambiare programmi, fartela andar bene con gli
            update, oppure cercare di dare un segnale
            saltando gli upgrade
            :)Mi sembra sia cambiato qualcosa rispetto alla CS 3: quando avevo fatto i conti mi sembrava che avessi saltato una release, sarebbe convenuto prenderla da zero.Questa la salto a pié pari.Comunque pian piano sto cercando di rimpiazzare tutto. Sarà che doveva farsi strada ai tempi ma un conto era InDesign 1 a mi pare di ricordare 130.000 lire. Un conto è il CS 4 a 1.118,80 euro.
      • Bill Gheits scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        Io uso ancora Photoshop 7. E va benissimo.
        • stivi scrive:
          Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
          - Scritto da: Bill Gheits
          Io uso ancora Photoshop 7. E va benissimo.hai ragione. io devo upgradare i prg tipo xpress indesign o illustrator per aprire i file che mi mandano gli altri!conosco un compositore veramente in gamba che per fare i listini usa illustrator 5!!!i file pesano molto meno con questa versione che con cs1-2-3ed è velocissimo.questa è tecnologia!
    • LaNberto scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      - Scritto da: francososo
      3600 euro e la pirateria si impenna!
      Boia, ma cosa vendono oro ?3600 euro per 13 programmi (alcuni professionali, altri no - e per chi ha dubbi: no, Premiere non è un programma pro) non mi sembrano comunque troppi - sono comuqnue una decina di giornate di un professionista vero, certo non un cantinaro.Bisogna anche considerare che nessuna ha bisogno di tutta questa roba. Io per esempio prendevo (questa non lo so ancora) la CS Design (poi Design Premium) che contiene solo la roba che mi serve, ma dal Primo Photohop Acquistato ho sempre fatto gli upgrade pagando sempre una frazione del costo per avere tutto.Il fatto è semmai che nel corso degli anni i modi di lavoro cambiano e, per esempio, DreamWeaver non mi è più così utile, perché lavorando sui CMS non ho più bisogno di gestire grandi siti statici (per i quali è e rimane una forza) ma semplicemente di creare template pronti per l'applicazione, e allora l'accoppiata (per esempio) TextMate-CSSEdit o il semplice Coda sono imbattibili per costo, praticità, interfaccia, prestazioni.Però DW me lo ritrovo nella CS, anche se a questo punto ne farei a meno...
    • whirp scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      il prezzo è giusto, stiamo parlando dei migliori software in circolazione IMHO.
      • mura scrive:
        Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
        - Scritto da: whirp
        il prezzo è giusto, stiamo parlando dei migliori
        software in circolazione
        IMHO.Bhè forse proprio i migliori in tutto non direi, mi riferisco in particolare a premiere che è considerato da molti (tutti?) i professionisti un software poco più che amatoriale soprattutto se confrontato con avid, vegas, final cut e compagnia bella.Per gli altri niente da dire già Photoshop, illustrator e indesign per un grafico professionista valgono quella cifra imho.
    • Ematipico scrive:
      Re: 3600 euro e la pirateria si impenna!
      E comunque, pirateria o meno, crack/serial o meno, quando hai di mezzo una ditta con una partita IVA alla fine sei sempre costretto ad acquistare la licenza del prodotto, altrimenti basta un piccolo controllo e addio alla ditta.Finchè crakki il software per scopi personali, a loro dell'Adobe in questo caso, non gliene frega nulla perchè sai che non hai un'azienda e non ci puoi tirare su i soldi (ovviamente se non fai le cose tra amici o in nero).
Chiudi i commenti