USA, c'è vita dopo Anonymous

Torna online il sito di Stratfor Global Intelligence, il think tank texano finito nel mirino di Antisec. Il suo CEO si assume le responsabilità per la perdita di 4mila carte di credito dei clienti
Torna online il sito di Stratfor Global Intelligence, il think tank texano finito nel mirino di Antisec. Il suo CEO si assume le responsabilità per la perdita di 4mila carte di credito dei clienti

È tornato online a più di due settimane di distanza dall’ attacco sferrato dal collettivo Antisec per il sacco di circa 200 GB di dati appartenenti ai suoi clienti. Il sito di Stratfor Global Intelligence – think tank texano specializzato in sicurezza informatica – pare dunque tornato a nuova vita digitale dopo lo spegnimento forzato dei suoi server .

“È stato un atto deliberato di distruzione – ha accusato il CEO di Stratfor George Friedman – E l’hanno fatto solo per silenziarci. Non sappiamo perché l’hanno fatto. Il nostro è stato un fallimento. In qualità di CEO, mi assumo tutta la responsabilità”.

La frangia di Anonymous era infatti riuscita ad impossessarsi di oltre 4mila carte di credito, successivamente sfruttate per elargire donazioni per 1 milione di dollari . (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 01 2012
Link copiato negli appunti