USA, il libro è elettronico

Il governatore uscente della California punta tutto sul sussidiario tecnologico. Per modernizzare, ma anche per risparmiare

Roma – Lo Stato della California scommette sulla digitalizzazione delle attività scolastiche, proponendo l’impiego di e-reader e libri elettronici negli istituti superiori fin dal 2010. Perché gli studenti, spiega il governatore Arnold Schwarzenegger, hanno bisogno di ambienti di apprendimento più aggiornati ed al passo coi tempi. I critici ribattono: nessuno slancio innovativo, si tratta solo di un taglio di risorse mascherato.

Il piano di digitalizzazione è stato annunciato dallo stesso governatore, con un documento ufficiale , pubblicato sul suo sito ufficiale nei giorni scorsi. Nelle intenzioni dei promotori il progetto dovrebbe già essere operativo all’inizio del prossimo anno scolastico, a partire da agosto 2009.

Ad ogni allievo delle scuole superiori, si legge nel testo, sarà affidato un reader elettronico (come Kindle), all’interno del quale saranno caricate le versioni elettroniche dei libri di testo necessari per le lezioni. La selezione dei volumi uploadabili sarà operata attraverso un processo di review affidato a docenti universitari qualificati. Nella prima fase, inoltre, la sperimentazione sarà limitata alle sole materie scientifiche: dentro i loro reader i ragazzi troveranno soltanto i libri di scienze, matematica, chimica e fisica.

Nelle parole di Schwarzenegger l’impiego dei volumi elettronici “aprirà il campo a modalità di apprendimento più interattive”. Il governatore si dice altresì convinto che Internet costituisca l’ambiente di apprendimento naturale per gli adolescenti contemporanei, abituati a muoversi con agio tra social network e podcast di ogni genere.

Un altro dei vantaggi addotti dal governatore è quello della semplicità di aggiornamento. I testi online, spiega, possono essere updatatati con maggiore facilità rispetto a quelli tradizionali, da cui un minore rischio di obsolescenza.

Secondo i critici, tuttavia, le vere motivazioni dietro il progetto sono di natura economica. Lo Stato della California ha accumulato negli anni un deficit di bilancio di oltre 24 miliardi di dollari, cui il governo sta facendo fronte con l’aumento delle tasse ed un imponente piano di tagli alla spesa pubblica. Ed uno dei settori in cui si sarebbe deciso di tagliare è proprio il finanziamento ai libri di testo che, secondo le stime della BBC, è costato al governo circa 350 milioni di dollari nel solo 2008.

La didattica è uno dei settori di sviluppo più promettente per i produttori di apparecchiature elettroniche. E le applicazioni sperimentali non mancano: solo pochi giorni fa l’università giapponese Aoyama Gakuin ha annunciato l’intenzione di usare gli iPhone di Apple per lo svolgimento di corsi ed esami, mentre Nintendo progetta di creare delle LAN didattiche con i propri Nintendo DS.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    No grazie
    Non vogliamo vedere un rootkit anche dentro Android :p
    • ah ah ah scrive:
      Re: No grazie
      - Scritto da: Funz
      Non vogliamo vedere un rootkit anche dentro
      Android
      :pUsare il cervello ogni tanto?http://it.wikipedia.org/wiki/Pregiudizio
      • tardi per logare scrive:
        Re: No grazie
        e tu no?http://it.wikipedia.org/wiki/Battuta_(spettacolo)
      • Funz scrive:
        Re: No grazie
        - Scritto da: ah ah ah
        - Scritto da: Funz

        Non vogliamo vedere un rootkit anche dentro

        Android

        :p

        Usare il cervello ogni tanto?
        http://it.wikipedia.org/wiki/PregiudizioSarei io quello con pregiudizi'chi è che ha infettato i propri clienti mettendo un rootkit nei propri prodotti?Sarò pregiudizioso ( :|) ma da allora non compro più roba Sony, nemmeno una chiavetta USB.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 giugno 2009 16.31-----------------------------------------------------------
        • babelzeta scrive:
          Re: No grazie
          ognuno è libero di fare le sue scelte e di boicottare la sony, ma il fatto che abbia messo rootkit dentro alcuni cd in passato non significa che li metta dappertutto...
          • Funz scrive:
            Re: No grazie
            - Scritto da: babelzeta
            ognuno è libero di fare le sue scelte e di
            boicottare la sony, ma il fatto che abbia messo
            rootkit dentro alcuni cd in passato non significa
            che li metta
            dappertutto...Intanto ci hanno provato, perciò tutta la fiducia che avevo in quella azienda è sparita, e chissà se mai tornerà. Non è che boicotto perché mi va di boicottare.
  • Shu scrive:
    Walkman e PSP Go...
    Onestamente non capisco perché le due cose dovrebbero mal conciliarsi.Sono destinate a due settori completamente diversi. Dubito sia che qualcuno si metta in tasca una PSP Go quando va a correre, per ascoltare musica, sia che si metta a giocare con un player mp3 con il solo touch screen e senza stick analogici e digitali.Sony deve rincorrere Apple e Samsung che le stanno fregando sia il settore telefonico che quello dei PMP, e Android potrebbe essere la loro salvezza in entrambi i campi.La PSP è un'altra cosa.Bye.
    • FDG scrive:
      Re: Walkman e PSP Go...
      - Scritto da: Shu
      Onestamente non capisco perché le due cose
      dovrebbero mal
      conciliarsi.iPod Touch...
Chiudi i commenti