USA: la Cina fa guerriglia informatica

Il nuovo rapporto annuale della commissione USA incaricata di studiare le mosse del paese asiatico scandisce con toni duri le azioni illegali che sarebbero state commesse dalla Cina, avvertendo dell'incombente minaccia

Roma – La Cina continua a spiare gli Stati Uniti in maniera illegale, insinuandosi nei computer che regolano i traffici commerciali: è questo quanto emerso dal rapporto dalla China Economic and Security Review Commission ( USCC ), organo statunitense che ha il compito di investigare sui rapporti, economici e non, tra il paese e la Cina. Secondo il rapporto , le difese statunitensi sarebbero facilmente violabili da parte di cracker cinesi, mettendo il paese e il Governo in pericolo. Ma non solo: dietro certi attacchi o minacce vi sarebbe il Governo di Pechino, che sarebbe direttamente coinvolto in strategie descritte come “guerriglia informatica”.

hacker in lotta Il rapporto annuale della Commissione parla chiaro: la Cina sta aumentando lo spionaggio contro gli USA per carpire sempre più informazioni segrete in modo da avvantaggiarsi sul rivale nell’eventualità di un futuro conflitto. Le cifre riportate sono impressionanti: solo nel 2007 si sono registrati quasi 44mila incidenti causati da cracker cinesi , interessando circa cinque milioni di computer.

Secondo il rapporto i cracker sarebbero incoraggiati dal regime stesso, con oltre 250 cracker crew spronate dall’alto affinché eseguano il loro lavoro danneggiando il rivale d’oltreoceano. I metodi e le tecnologie di attacco sfrutterebbero spesso e volentieri vulnerabilità nelle infrastrutture statunitensi sfuggendo così al “radar” dell’intelligence statunitense.

Massima attenzione è stata richiesta anche per il programma spaziale cinese: “Il paese asiatico continua a fare progressi significativi nello sviluppo dei suoi programmi spaziali, molti dei quali possono essere ricondotti ad un rafforzamento delle capacità militari” si legge nel documento. “Sebbene alcuni dei punti cruciali del programma – ad esempio quelli relativi alle telecomunicazioni, alla meteorologia e alla navigazione assistita – non abbiano intenti militari sono comunque dotati di una duplice natura, rivelandosi utili anche per altri scopi”.

Queste sono solo alcune delle accuse mosse dall’organo USA nei confronti del paese asiatico: il rapporto, 405 pagine in tutto, avverte il Congresso della minaccia cinese su più fronti, citando anche la pericolosità a livello sanitario di importare alcuni cibi dal paese asiatico. Secondo le conclusioni, la Cina sta chiaramente tentando a tutti i costi di accrescere il più possibile il proprio peso politico, grazie anche alla leadership sul mercato internazionale. Le cifre del documento parlano di valori per migliaia di milioni di dollari gestiti dal Governo cinese per scopi che rimangono poco chiari. “Piuttosto che utilizzare quel denaro a beneficio dei cittadini costruendo un degno sistema pensionistico, nonché scuole e ospedali, la Cina utilizza quei fondi soltanto per accrescere il proprio potere politico e militare” ha commentato Larry Wortzel, presidente della Commissione.

Nelle sue conclusioni, l’organo si concede numerose raccomandazioni al Congresso affinché accresca i fondi destinati alla ricerca militare, all’intelligence e ai programmi di sicurezza volti a proteggere il paese, nonché le reti telematiche e i computer stessi.

Da Pechino, per il momento, non giungono commenti ufficiali alle accuse contenute nel rapporto. L’unico a dire qualcosa sulla vicenda è un portavoce del ministro agli Affari esteri Qin Gang, secondo il quale il rapporto fatto dalla Commissione sarebbe fuorviante e minerebbe la cooperazione tra i due paesi. Un affronto definito come indegno di ricevere un qualsiasi commento.

Un botta e risposta tra le due megapotenze a cui l’opinione pubblica è abituata da tempo. Un braccio di ferro che da un lato vede una Cina sempre più forte quale potenza mondiale e dall’altro secondo qualcuno indica nelle infrastrutture informatiche degli Stati Uniti un possibile punto debole. Un’ipotesi, quest’ultima, sostenuta da tempo da legioni di luddisti di ritorno e spiritualisti come Gerald Flurry, direttore del theTrumpet : “L’America è la più grande superpotenza che il mondo abbia mai conosciuto, ma ha anche un grande punto debole nel suo sistema militare. Una sorta di tallone d’Achille che se scoperto potrebbe innescare il più grande shock nella storia bellica. Questo tallone d’Achille è la dipendenza dai computer ed affligge l’intero Occidente e in pochi anni questa debolezza potrà essere messa a dura prova”.

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zumpappone scrive:
    Si fa totale confusione!
    Il problema è che la gente, giornalisti e garanti fanno confusione, per la precisione fanno di tutta un'erba un fascio.Ma questo non si può fare ed è per questo che non ci sono decisioni nette, multe pesanti o altro.Perché la questione è molto più complessa di così.Il dialer è uno strumento che può essere perfettamente lecito oppure una truffa.Dipende. E per stabilire ogni singolo caso, bisognerebbe fare delle indagini su ogni singolo caso. Impossibile. Impossibile prendere il pc, estrarre il dialer, analizzarlo, analizzare la condifurazione del pc.Quindi si da un completto alle telcom con il significato di dire: "piantala".Non sono vere condanne, lo capiamo tutti.Ma una condanna vera porterebbe a ricorsi che le telco finirebbero per vincere per assenza di dati certi e di responsabilità certa.A me sono capitati dialer che mi si sono installati senza che mi accorgessi di nulla, sfruttando vulnerabilità del browser.Altri dialer invece ti chiedono conferma di voler interrompere la connessione al tuo provider per stabilirne una nuova a pagamento e questo è perfettamente legale (se poi il navigatore non legge è stupido lui come è stupido chiunque firmi un contratto senza leggerlo).Poi ci sono tutte le versioni intermedie: dialer che chiedono ma non indicano i costi, dialer che si installano e li trovi sul desktop e quando partono ti chiedono conferma per stabilire la connessione, dialer che si pubblicizzano come gratuiti ma che prima di installarsi e partire ti dicono scritto in fondo dove nessuno legge che la connessione è a pagamento.Quindi un ventaglio di situazioni ampissima sulla quale è impossibile vedere tutto bianco o tutto nero.Questi provvedimenti nascono da qua, dall'impossibilità di stabilire chi e quanto ha torto.
    • pabloski scrive:
      Re: Si fa totale confusione!
      il problema dialer è nato a causa della stampa che nella sua cupidigia e inutilità ne fece un caso senza nemmeno capire di cosa si stava parlandoera il 2001 se non sbaglio e scoppiò la bolla dialer e subito si arrivò a dire dialer = truffanessuno che abbia mai detto che il dialer è uno strumento di tariffazione e niente più di questoa riprova di ciò ricordiamo che in Francia il dialer è uno strumento usato da 15 anni normalmente e nessuno si è lamentatoovviamente in pieno stile "furbetti del quartierino" le compagnie telefoniche e i vari protagonisti del settore hanno dato man forte ai truffatori ed estromesso gli onesti ( i soldi facili in fondo piacciono a tutti )così facendo hanno creato un settore ad alta densità delenquenziale e l'altro settore simile è quello degli sms reverse che tra qualche anno scoppierà
  • fbassini scrive:
    Ridicoli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono multe ridicole che non fanno altro che incentivare le truffe ai danni di noi poveri utenti.Chi ha stabilito quelle cifre dovrebbe vergognarsi.........o magari ha preso delle tangenti???CiaoBas
  • spectator scrive:
    non mi pare che eu farfalla
    non gli stia andando tanto bene azioni a 0,20 e la consob chiede un controllo.insomma alla fine, questi sono i risultati, lasciate che sia il mercato a vendicarvi.
  • Ricky scrive:
    Dimenticate sempre qualche cosa...
    Il discorso dei profitti di telecom grazie ai dialer e' vecchia storia ma mai che si parli dele ferite profonde inflitte a chi si e' visto trascinato in un turbine di pazzie burocratiche e legislative.Quelle PERSONE (ma interessa piu' a nessuno che siano persone?) hanno subito un danno ben peggiore di quello finanziario, sono stati minati DENTRO, sono stati sballottati e schiacciati dal sistema.Telecom e soci dovrebbero pagare un danno MORALE ben piu' ingente di qualsiasi danno materiale per la loro politica di CONNIVENZA durata ANNI.Poteva bloccarli sin da subito, non lo ha fatto e si e' presa fior fior di quattrini proprio per questo.il Garante (lo chiameremo PINOCCHIETTO) potrebbe darsi veramente da fare e calcolare un po meglio l'entita' delle multe...DEVONO PERDERE IL SORRISO....solo cosi' la finiranno.E' ovvio, e' logico ma mai applicato.Perche'?Oltre TELECOM c'e' qualche altra CONNIVENZA di cui dovremmo essere a conoscienza?!
    • Domokun scrive:
      Re: Dimenticate sempre qualche cosa...
      Avremmo potuto avere uno strumento per rivalerci su queste compagnie, la Class Action, ma qualcuno ha deciso che "questa legge non s'ha da fare"...
  • ritalove scrive:
    rita43hope@yahoo.com
    rita43hope@yahoo.comcome stai oggi mi auguro che ogni cosa va bene con lei, come è il mio pleassure a contatto con voi dopo aver visualizzato il tuo profilo in amore a me davvero interesse ad avere la comunicazione con se avrete il desiderio con me in modo che si possaconoscersi meglio e vedere cosa è successo in futuro. Sarò molto felice se si può scrivere di me attraverso la mia e-mail per la comunicazione più semplice e per conoscere tutti su ogni altro, qui è la mia e-mail (rita43hope@yahoo.com) sarò in attesa disentire da voi come vi auguro tutto il meglio per il vostro giorno. il vostro nuovo amico. Ritarita43hope@yahoo.comhow are you today i hope that every things is ok with you as is my pleassure to contact you after viewing your profile in love at really interest me in having communication with you if you will have the desire with me so that we canget to know each other better and see what happened in future. i will be very happy if you can write me through my email for easiest communication and to know all about each other,here is my email (rita43hope@yahoo.com) i will be waiting to hear from you as i wish you all the best for your day. yours new friend. Rita
  • Germano Mosconi scrive:
    Mah !!!
    Che senso hanno queste multe ?Se uno è un utonto cerebroleso che si connette con un dialer, Telecom e affini non hanno alcuna colpa; l'unica colpa è l'idiozia dell'utonto.Tanto le multe le paghiamo noi con aumenti di canone/tariffePS. secondo me qualche geniaccio dell'antitrust avrà speso qualche migliaio di Euro guardando siti porno e si vuole prendere la rivincita
    • Allanon scrive:
      Re: Mah !!!
      Utonto o non utonto è moralmente scorretto l'utilizzo dei dialer, fammi capire, mio zio di 60 anni compra il pc per farsi una navigata ogni tanto e tu dici che gli sta bene se dopo in bolletta si trova 10000 Eu?Ti faccio un altro esempio: io possiedo un negozio ma non ho un antifurto dell'ultima generazione perchè costosissimo, mi rubano tutto e tu dici che mi sta bene perchè dovevo prendere precauzioni?Io dico che è il ladro che non dovrebbe esistere, è lui quello sbagliato non io!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Mah !!!
        LA colpa e di telecom e affini che hanno guadagnato su ABUSI del mezzo in questione. Per non parlare che utonto o non utento, se uno non voleva installare un dialer, se lo trovava comunque attivo subito....
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Mah !!!
      contenuto non disponibile
      • asdlolmuhah a scrive:
        Re: Mah !!!
        - Scritto da: unaDuraLezione

        vedrai come cambierai idea quando il panettiere,
        l'ettricista, il meccanico, inculeranno te su
        cose che non
        conosci.
        Per non parlare dell'idraulico.Sei un fenomeno buahahahahahahahha
    • Tiger scrive:
      Re: Mah !!!
      - Scritto da: Germano Mosconi
      Che senso hanno queste multe ?

      Se uno è un utonto cerebroleso che si connette
      con un dialer, Telecom e affini non hanno alcuna
      colpa; l'unica colpa è l'idiozia
      dell'utonto.Telecom ha autorizzato le connessioni a numeri 899con addebito di 16 euro per ogni connessione, anche di UN SECONDO.Chiaramente d'accordo con i truffatori, cui dispiaceva che la gente si sconnettesse subito dai dialer appena si accorgeva di essere connesso ad un 899.
      Tanto le multe le paghiamo noi con aumenti di
      canone/tariffeEutelia e karupa non ti fanno pagare nessun canone, sono provider canaglia specializzati nel fornire 899
      PS. secondo me qualche geniaccio dell'antitrust
      avrà speso qualche migliaio di Euro guardando
      siti porno e si vuole prendere la
      rivincitaI dialer li becchi anche visitando siti internet innocui,propagandati tramite spam.Ringraziamo microsoft per la meravigliosa tecnologia activex.A giudicare dal tono del tuo intervento, comunque tu probabilmente fai parte della cricca delle "aziende" che guadagnano con i dialer.Prega che a stangarvi sia solo l'antitrust e non qualche cittadino che si faccia giustizia da solo.
    • rotfl scrive:
      Re: Mah !!!
      - Scritto da: Germano Mosconi
      Che senso hanno queste multe ?

      Se uno è un utonto cerebroleso che si connette
      con un dialer, Telecom e affini non hanno alcuna
      colpa; l'unica colpa è l'idiozia
      dell'utontoPeccato che gran parte dei dialer si installavano, e si installano, tramite exploit sul browser. Complimenti, sei solo un altro che parla per dar aria alla bocca.
      • anonimo scrive:
        Re: Mah !!!
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Germano Mosconi

        Che senso hanno queste multe ?



        Se uno è un utonto cerebroleso che si connette

        con un dialer, Telecom e affini non hanno alcuna

        colpa; l'unica colpa è l'idiozia

        dell'utonto

        Peccato che gran parte dei dialer si
        installavano, e si installano, tramite exploit
        sul browser. Complimenti, sei solo un altro che
        parla per dar aria alla
        bocca.Tramite exploit sul browser??? No, tramite ActiveX di Internet Explorer (nessuna altro browser impiega gli ActiveX).
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Mah !!!
          Ma ne hai mai visto uno o parli per sentito dire?I dialer sono nati come eseguibili scaricabili.Internet explorer firefox netscape.. cambiava nulla... Dopo qualche anno sono nati i dialer activex ma sempre in coppia con la versione scaricabile.Tra le due opzioni ( e grazie a qualche bug di internet explorer.. cito a memoria javascript codebase o un bug nei file di help chm e qualche altra porcata) venivano lanciati gli exe senza fare comparira la famosa finestra "salva / esegui".In ogni caso la questione è semplice, indipendentemente dal metodo, se prima di passare ad una numerazione a valore aggiunto il dialer avvisava del cambio di tariffa, non si puo' parlare di truffa.Al contrario è una truffa bella e buona di cui gliunici responsabili sono i titolari della numerazione a valore aggiunto.In ogni caso l'era dei modem è finita...Nessuno ne parla mai.. ma provate a fare qualche ricerca includendo i termini "IP Billing" "Italia" e "Alice"....
  • anon scrive:
    utonti
    "Non mi interessa capire perché quando si vuole accedere ad un servizio si finisce su un altro servizio"Ecco la definizione di CL: uno che vuole usare uno strumento senza capire quello che fa. Enjoy ur phone bill (rotfl)
    • HotEngine scrive:
      Re: utonti
      - Scritto da: anon
      "Non mi interessa capire perché quando si vuole
      accedere ad un servizio si finisce su un altro
      servizio"

      Ecco la definizione di CL: uno che vuole usare
      uno strumento senza capire quello che fa. Enjoy
      ur phone billNo. E' la definizione di TRUFFA.
  • iome scrive:
    ancora!
    ma per favore ... basta con sti dialer, non se ne può più!e perbacco, peggio che la caccia alle streghe!
    • calzino scrive:
      Re: ancora!
      anche io dico che sarebbe ora di leggere solo notizie positive. Basta dipingere il mondo come un covo di criminali. Ci vogliamo tutti bene e se a qualcuno arrivano truffe in bolletta paghi e stia zitto perché ci rovina il mood.
  • Guantanamo scrive:
    Il motivo per cui le multe sono leggere
    Sta tutto nell'accordo vigente tra l'Autorità Garante e la Politica.Difatti se si volessero tutelare gli utenti contro queste azioni criminali (dirottare la connessione all'insaputa dell'utente è reato) bastere semplicemente:-Stabilire che l'utente vittima di dialer venga rimborsato al doppio della cifra richiestagli (ti addebita 10 in bolletta, la tua compagnia deve ridartene 20)-Stabilire che l'unico numero valido per la connessione via modem è quello presente in una lista, certificata e facente capo ai gestori di telefonia ufficiale.Qualora l'utente volesse utilizzare altri numeri, dovrà fare domanda scritta alla sua compagnia telefonica.Quanto sopra non viene fatto perché chi gestisce la telefonia lucra e paga la politica, che a sua volta gestisce l'autorità garante (non a caso a nomina politica).
    • Fine scrive:
      Re: Il motivo per cui le multe sono leggere
      Di quale accordo stai parlando?Tali numerazioni sono BLOCCATE dal 1 Ottobre 2008.http://www.agcom.it/provv/d_348_08_CONS.htm
      • The Raptus scrive:
        Re: Il motivo per cui le multe sono leggere
        Certo, dopo ANNI in cui ti abilitavano d'ufficio ai vari numeri a tariffazione aggiunta. CIoè tu NON vuoi un certo servizio e loro ti costringono a fare qualcosa per NON averlo!Geniale, incredibile!!!Che poi nel 2008 hanno fatto quallo che in paesi civili succedeva da sampre (oserei dire SUBITO) è scontato!Certo che Telecom (ed altre) su queste cose ci marciavano. Mentre faccio notare che solo da "noi" sono occultate le ultime tre cifre del numero chiamato. Per la privacy! Neppure in Svizzera dove la privacy è nella costituzione!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Il motivo per cui le multe sono leggere
      - Scritto da: Guantanamo
      -Stabilire che l'utente vittima di dialer venga
      rimborsato al doppio della cifra richiestagli (ti
      addebita 10 in bolletta, la tua compagnia deve
      ridartene
      20)Bello, ho già in mente un modo per guadagnarci.Su, siamo seri.
    • frk scrive:
      Re: Il motivo per cui le multe sono leggere

      -Stabilire che l'unico numero valido per la
      connessione via modem è quello presente in una
      lista, certificata e facente capo ai gestori di
      telefonia
      ufficiale.

      Qualora l'utente volesse utilizzare altri numeri,
      dovrà fare domanda scritta alla sua compagnia
      telefonica.Come pensi che tecnicamente si possa fare questo?Se pur si inventasse un abominio tecnico in grado di "filtrare" le connessioni via modem selettivamente, lo sai che i fax sono dei modem? E i POS pure? E pure i decoder digitali terrestri e satellitari hanno dei modem?Il modem non si usa solo per navigare (e talvolta per essere truffati...)
Chiudi i commenti