USA, pronto il Family Locator

L'operatore Sprint Nextel offre un servizio di localizzazione mobile per allargare il proprio business alla famiglie o almeno a quelle più apprensive


Kansas City – Le possibilità di controllo e localizzazione stanno diventando sempre più di moda in molti paesi, creando un’esigenza che tempo fa non esisteva. Questa volte è Sprint Nextel , terzo operatore negli States, ad annunciare un servizio “per aiutare i genitori a localizzare i figli”.

L’intento di Sprint è quello di estendere la propria presenza nel mercato delle famiglie. Secondo quanto descritto dall’operatore, il servizio “Family locator”, di prossima introduzione sul mercato, consentirà ai genitori di osservare, su una mappa del loro cellulare o sul computer, la posizione dei propri figli, che ovviamente devono avere con sé un telefono cellulare, attraverso un modulo GPS.

Sarà inoltre possibile programmare il servizio con “scheduled tasks”, per inviare automaticamente, ad esempio, un SMS ad un orario prestabilito per confermare che i bambini siano arrivati alla destinazione da loro dichiarata (a casa o a scuola). Il Family Locator invierà inoltre un SMS al cellulare controllato, ad ogni operazione di monitoraggio registrato.

Il software è stato sviluppato da WaveMarket e, nell’ambito del servizio offerto da Sprint, al modico canone mensile di 9,99 dollari (poco più di 8 euro) sarà reso disponibile per il download su 17 modelli di telefono cellulare e potrà localizzare 28 modelli dotati di modulo GPS integrato.

Ai detrattori che già hanno bollato il Family Locator come strumento anti-privacy, Sprint Nextel ribatte che non si tratta assolutamente di un (piccolo) Grande Fratello: “Non è localizzazione, né monitoraggio – dichiara Dan Gilmartin, direttore marketing di Sprint per i servizi di localizzazione – è dare a genitori e tutori la possibilità di sapere dove si trovano i propri ragazzi”, aggiungendo che lo strumento può essere utilizzato anche per le persone più anziane.

L’offerta di questo tipo di prodotti sta conoscendo attualmente un trend in continua crescita, così come proliferano le aziende specializzate nel settore, che strategicamente (dal punto di vista del marketing) si sono attribuite ragioni sociali tanto curiose quanto auto-esplicative, che puntano sull’apprensione dei genitori come Wherify (che assembla “where” e “verify”, ossia “dove” e “verifica”) e l’ansiolitica Teen Arrive Alive (“i ragazzi arrivano vivi”).

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ebolo scrive:
    Clap Clap Clap.. al solito applausi!!
    Clap clap clap.... niente da recriminare... ottima la tesi e la sintesi, se mi fanno un telefono come dici tu lo compro ...ieri!!!Ebolo.
    • rockroll scrive:
      Re: Clap Clap Clap.. al solito applausi!
      Per avere il necessario al giusto prezzo evitando il superfluo a caro prezzo bastava non butar via i cellulari di qualche anno fa! Ma se cerchiamo tra le superofferte degli ipermercati qualcosa di efficiente e non superfluo troviamo ancora, abbondantemente sotto i 100 ? (certo che non fa figo, ma se qualcuno vuol fare il fighetto paghi pure salata la sua insana mania....)
  • Anonimo scrive:
    il problema siamo noi, anzi voi
    La causa di tutto cio' non e' la martellante e fascinosa pubblicita' di modelle semivestite, proiettata su megaschermi HDTV da 100"... quello e' solamente l'effetto.La causa e' la perdita di valori dell'uomo, che rincorre l'irraggiungibile Liberta' Assoluta, con l'illusione che si possa manifestare con l'esternazione della propria opinione (proliferazione dei blog); con lo sfoggio dell'ultimo telefonino/paio di scarpe/ felpa (sottomissione alle mode); con la pervasiva intromissione nell'ego altrui (reality, GF).Finche ci saranno polli disposti a spendere soldi per avere l'ultimo lelefonino, a spendere tempo per assorbire pettegolezzi e malversazioni, a spendere la propria vita per l'esaltazione del proprio ego, ci saranno anche aziende commerciali disposte a dargli cio' che vogliono, e a creargli l'esigenza di cio che ancora non sanno di volere.Finche l'Educazione non prevarra' sull'edonismo ci sara' sempre chi spenna i polli.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema siamo noi, anzi voi
      - Scritto da: Anonimo
      La causa di tutto cio' non e' la martellante e
      fascinosa pubblicita' di modelle semivestite,
      proiettata su megaschermi HDTV da 100"... quello
      e' solamente l'effetto.

      La causa e' la perdita di valori dell'uomo, che
      rincorre l'irraggiungibile Liberta' Assoluta, con
      l'illusione che si possa manifestare con
      l'esternazione della propria opinione
      (proliferazione dei blog); con lo sfoggio
      dell'ultimo telefonino/paio di scarpe/ felpa
      (sottomissione alle mode); con la pervasiva
      intromissione nell'ego altrui (reality, GF).

      Finche ci saranno polli disposti a spendere soldi
      per avere l'ultimo lelefonino, a spendere tempo
      per assorbire pettegolezzi e malversazioni, a
      spendere la propria vita per l'esaltazione del
      proprio ego, ci saranno anche aziende commerciali
      disposte a dargli cio' che vogliono, e a creargli
      l'esigenza di cio che ancora non sanno di volere.

      Finche l'Educazione non prevarra' sull'edonismo
      ci sara' sempre chi spenna i polli.

      BURP
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema siamo noi, anzi voi
      Peppe Ronata?chi e'? l'ultimo uscito dal GF?oppure il designer di fotovideoslurpfonini piu' in voga del momento?
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema siamo noi, anzi voi
      - Scritto da: Anonimo
      La causa di tutto cio' non e' la martellante e
      fascinosa pubblicita' di modelle semivestite,
      proiettata su megaschermi HDTV da 100"... quello
      e' solamente l'effetto.

      La causa e' la perdita di valori dell'uomo, che
      rincorre l'irraggiungibile Liberta' Assoluta, con
      l'illusione che si possa manifestare con
      l'esternazione della propria opinione
      (proliferazione dei blog); con lo sfoggio
      dell'ultimo telefonino/paio di scarpe/ felpa
      (sottomissione alle mode); con la pervasiva
      intromissione nell'ego altrui (reality, GF).oggi è la terza volta che leggo GFma che cazzo è?ma che cazzooooooooOOOooooooooooooooooooo
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema siamo noi, anzi voi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La causa di tutto cio' non e' la martellante e

        fascinosa pubblicita' di modelle semivestite,

        proiettata su megaschermi HDTV da 100"... quello

        e' solamente l'effetto.



        La causa e' la perdita di valori dell'uomo, che

        rincorre l'irraggiungibile Liberta' Assoluta,
        con

        l'illusione che si possa manifestare con

        l'esternazione della propria opinione

        (proliferazione dei blog); con lo sfoggio

        dell'ultimo telefonino/paio di scarpe/ felpa

        (sottomissione alle mode); con la pervasiva

        intromissione nell'ego altrui (reality, GF).

        oggi è la terza volta che leggo GF

        ma che cazzo è?

        ma che cazzooooooooOOOoooooooooooooooooooGrande Fratello ??
    • Rex1997 scrive:
      Re: il problema siamo noi, anzi voi
      - Scritto da: Anonimo
      La causa di tutto cio' non e' la martellante e
      fascinosa pubblicita' di modelle semivestite,
      proiettata su megaschermi HDTV da 100"... quello
      e' solamente l'effetto.
      Quoto!
      La causa e' la perdita di valori dell'uomo, che
      rincorre l'irraggiungibile Liberta' Assoluta, con
      l'illusione che si possa manifestare con
      l'esternazione della propria opinione
      (proliferazione dei blog); con lo sfoggio
      dell'ultimo telefonino/paio di scarpe/ felpa
      (sottomissione alle mode); con la pervasiva
      intromissione nell'ego altrui (reality, GF).
      Beh, fintanto che ci saranno certe trasmissioni pubblicitarie, infarcite o meglio interrotte con format ancora più dementi della stessa pubblicità, non si può pretendere molto di più dell'emulazione dell'ultimo "divo" o dell'ultima "diva" di turno... :( :(
      Finche ci saranno polli disposti a spendere soldi
      per avere l'ultimo lelefonino, a spendere tempo
      per assorbire pettegolezzi e malversazioni, a
      spendere la propria vita per l'esaltazione del
      proprio ego, ci saranno anche aziende commerciali
      disposte a dargli cio' che vogliono, e a creargli
      l'esigenza di cio che ancora non sanno di volere.
      Il problema andrebbe visto nell'altro senso: fintanto che ci saranno A.D., titolari, azionisti di "mege aziende" che devono fare più soldi perché quelli che hanno non gli bastano, le trasmissioni pubblicitarie e l'informazione di massa passeranno sempre il messaggio che se vuoi essere al passo dei tempi, DEVI avere l'ultimo modello appena uscito di un qualsivoglia aggeggio, anche se lo hai acquistato 2 mesi prima (ormai è antidiluviano... :@), e nessuno, ripeto NESSUNO, che insegni a difendersi da tale bombardamento, ecco che il parco buoi è allestito... :@ :@
      Finche l'Educazione non prevarra' sull'edonismo
      ci sara' sempre chi spenna i polli.
      [Utopia]Per riavere in breve tempo una popolazione "libera" dalla schiavitù mentale occorrerebbe una guerra planetaria che ci porti alle soglie dell'autodistruzione: tutti presi dal problema della sopravvivenza forse si potrebbe ricreare una civiltà umana migliore... ma sinceramente mi sembra troppo drastica.[/Utopia]Meno utopicamente una soluzione potrebbe essere quella di spegnere il televisore e leggere qualche libro in più, ma occorre fare uno sforzo di volontà non indifferente....P.S. Il mio piano tariffario del telefonino, che non fa foto, non gestisce suonerie..insomma fa solo il suo compito elementare di telefono portatile, risale al 1994 e da allora non ha mai subito modifiche, nonostante le continue offerte fatte per invitarmi ad usarlo sempre più, dando modo al fornitore di servizi di incamerare più $$: allora mi sembrava idoneo alle mie necessità, non a quelle del fornitore di servizi e a tuttoggi assolve alle mie necessità senza esborso di $$ oltre al necessario...La televisione la guardo se trasmettono qualcosa di interessante, ma addottando il seguente metodo: videoregistrazione e visione in differita dove col tasto FF la pubblicità fa la fine che si merita... :) :) :D :D(So benissimo di essere un pessimo cliente per i pubblicitari in quanto ragiono con la mia di testa, ma tant'è ho la testa dura... :) :) )L'informazione la ottengo altrove. :) :)==================================Modificato dall'autore il 15/04/2006 14.57.27Oops....Anch'io faccio errori di ortografia :$ :$==================================Modificato dall'autore il 15/04/2006 15.01.36
  • Mendocino 433 scrive:
    controcorrente
    D'accordissimo! In fatto di cellulari sono molto controcorrente. Non li ho mai trovati allettanti e non ho mai lasciato che invadessero la mia vita quotidiana. Ho sempre lo stesso da 5 anni e lo accendo solo quelle rare volte che mi può servire fuori casa (e se mi ricordo di portarlo!). Per il resto il mio punto di riferimento è il fisso. Perché non c'è niente di così urgente che non mi possa essere detto qualche ora dopo a casa. E' ovvio che per molti lavori è invece indispensabile. Quello che non concepisco è la mangeria che si è sviluppata intorno, sms compresi (estranei anche questi alla mia vita), ne avrò scritti meno di 10 in tutto. Con quello che costa un SMS ci mando la divina commedia con PC e un modem 56K, e basta un copia e incolla, altro che la tastiera di un cellulare!Il mio telefono ha bisogno solo di 2 tasti funzione, quello per chiamare e la rubrica. Tutto il resto è lenza per teenager.E' inutile cacciare un PC in un francobollo di tastiera e monitor. Quando si tratta di scrivere o gestire immagini ci sono attrezzi molto più adatti. Rarissime eccezioni a parte, come magari dover fare una foto ad un incidente appena accaduto, ecc..Sono molto a favore della tecnologia, altrimenti non scriverei qui, ma sono contro il consumismo tecnologico in tutte le sue forme e la telefonia mobile, specialmente in Italia, è l'esempio più deprimente.==================================Modificato dall'autore il 14/04/2006 9.52.47
    • Anonimo scrive:
      Re: controcorrente

      D'accordissimo! In fatto di cellulari sono molto
      controcorrente. Non li ho mai trovati allettanti
      e non ho mai lasciato che invadessero la mia vita
      quotidiana. Ho sempre lo stesso da 5 anni e lo
      accendo solo quelle rare volte che mi può servire
      fuori casa (e se mi ricordo di portarlo!). Per il
      resto il mio punto di riferimento è il fisso.
      Perché non c'è niente di così urgente che non mi
      possa essere detto qualche ora dopo a casa. E'
      ovvio che per molti lavori è invece
      indispensabile. Quello che non concepisco è la
      mangeria che si è sviluppata intorno, sms
      compresi (estranei anche questi alla mia vita),
      ne avrò scritti meno di 10 in tutto. Con quello
      che costa un SMS ci mando la divina commedia con
      PC e un modem 56K, e basta un copia e incolla,
      altro che la tastiera di un cellulare!Si vedo che al massimo hai UNA donna :D
      Il mio telefono ha bisogno solo di 2 tasti
      funzione, quello per chiamare e la rubrica. Tutto
      il resto è lenza per teenager.
      E' inutile cacciare un PC in un francobollo di
      tastiera e monitor. Quando si tratta di scrivere
      o gestire immagini ci sono attrezzi molto più
      adatti. Rarissime eccezioni a parte, come magari
      dover fare una foto ad un incidente appena
      accaduto, ecc..Quindi dovresti sempre avere a portata di mano la macchina fotografica non si sa mai giusto ?
      Sono molto a favore della tecnologia, altrimenti
      non scriverei quiMa solo quella che decido io :D
      • Mendocino 433 scrive:
        Re: controcorrente
        - Scritto da: Anonimo


        Quindi dovresti sempre avere a portata di mano la
        macchina fotografica non si sa mai giusto ?E' solo un esempio, ma non è che devo andare in giro aspettando che capiti un incidente da fotografare.

        Sono molto a favore della tecnologia, altrimenti

        non scriverei qui
        Ma solo quella che decido io :D
        non intendevo dire questo, ma sfido chiunque a dimostrare la reale utilità del 99% dei milioni di sms, mms ecc. inviati al giorno, considerando il loro contenuto, tempo dedicato e costo al byte, se confrontati con quanto si fa col PC e le macchine digitali.
    • soulista scrive:
      Re: controcorrente
      - Scritto da: Mendocino 433
      D'accordissimo! In fatto di cellulari sono molto
      controcorrente. Non li ho mai trovati allettanti
      e non ho mai lasciato che invadessero la mia vita
      quotidiana. Ho sempre lo stesso da 5 anni e lo
      accendo solo quelle rare volte che mi può servire
      fuori casa (e se mi ricordo di portarlo!). Per il
      resto il mio punto di riferimento è il fisso.
      Perché non c'è niente di così urgente che non mi
      possa essere detto qualche ora dopo a casa. E'
      ovvio che per molti lavori è invece
      indispensabile. Quello che non concepisco è la
      mangeria che si è sviluppata intorno, sms
      compresi (estranei anche questi alla mia vita),
      ne avrò scritti meno di 10 in tutto. Con quello
      che costa un SMS ci mando la divina commedia con
      PC e un modem 56K, e basta un copia e incolla,
      altro che la tastiera di un cellulare!
      Il mio telefono ha bisogno solo di 2 tasti
      funzione, quello per chiamare e la rubrica. Tutto
      il resto è lenza per teenager.
      E' inutile cacciare un PC in un francobollo di
      tastiera e monitor. Quando si tratta di scrivere
      o gestire immagini ci sono attrezzi molto più
      adatti. Rarissime eccezioni a parte, come magari
      dover fare una foto ad un incidente appena
      accaduto, ecc..
      Sono molto a favore della tecnologia, altrimenti
      non scriverei qui, ma sono contro il consumismo
      tecnologico in tutte le sue forme e la telefonia
      mobile, specialmente in Italia, è l'esempio più
      deprimente.


      ==================================
      Modificato dall'autore il 14/04/2006 9.52.47C'é chi esibisce il proprio cellulare di ultima generazione e chi esibisce il proprio essere controcorrente... penso che entrambi i soggetti abbiano il problema di farsi condizionare troppo dalle mode.
      • Mendocino 433 scrive:
        Re: controcorrente
        - Scritto da: soulista
        C'é chi esibisce il proprio cellulare di ultima
        generazione e chi esibisce il proprio essere
        controcorrente... penso che entrambi i soggetti
        abbiano il problema di farsi condizionare troppo
        dalle mode.E' vero, molti vanno controcorrente solo per moda, ma non è il mio caso. Sono solo un consumatore più attento. Se ho dato l'impressione di esibire la mia controcorrenza, è un'impressione sbagliata.
    • Dem-f scrive:
      Re: controcorrente
      Ok, ma ci vuole tanto a rispettare anche chi fa scelte diverse, per assurde che possano essere? Voglio dire, io non approvo, ma se qualcuno è contento di spendere 3 euro per la suoneria dei Mattafix, perchè non può farlo o debba essere per questo catalogato come fesso? Credo che ognuno abbia la sua maniera di sentirsi "adeguato", chi va controcorrente, chi va nel mainstream.Io cambio cellulare più o meno una volta all'anno. Fa parte della mia vita privata e lavorativa. Lo uso approfonditamente: mms, sms, email, browsing, qualche volta videochiamata, e la miriade di software che posso installare sopra il mio softphone: dal navigatore a excel mobile al softwarino che ti fa la lista della spesa divisa per corsie del supermercato.Credo che senza si stia peggio, poi sta ad ognuno cogliere le opportunità messe a disposizione.Ad ogni modo, finchè non troveranno la maniera di avere uno schermo di dimensioni decenti (magari proiettato da qualche parte, che so, occhiali!) dubito che ci sarà il vero decollo.Ciaodem-f
      • Anonimo scrive:
        Re: controcorrente
        - Scritto da: Dem-f

        Ad ogni modo, finchè non troveranno la maniera di
        avere uno schermo di dimensioni decenti (magari
        proiettato da qualche parte, che so, occhiali!)
        dubito che ci sarà il vero decollo.http://www.orange.fr/content/ge/high/lunettes-video/lunettes-video.htmlhttp://www.myvu.com/...per ora è una porcata per vedere filmini e la "bella" interfaccia dell'ipod... (a proposito, se pensate che sia figo, usabile, comodo... leggete qua: http://www.mobilecommunitydesign.com/archives/000152.php) ...ma il futuro pare promettente, soprattutto nello sviluppo di interfacce e delle modalità di interazione:http://www.cs.ucsb.edu/~holl/pubs/kolsch-2004-mobiquitous.pdfQuanto all'articolo... beh, si commenta da se...ognuno ha ciò che si merita
        • Dem-f scrive:
          Re: controcorrente
          - Scritto da: Anonimo
          http://www.orange.fr/content/ge/high/lunettes-vide

          http://www.myvu.com/Cioè... mi hai aperto un mondo! Io l'avevo buttata lì, non pensavo già ci fosse roba in commercio.Ma funzioneranno? e la compatibilità?dem-f
          • Anonimo scrive:
            Re: controcorrente
            beh, se la Orange li vende a 299E , o in bundle con un samsung, vuol dire che funzionano... per cosa, non lo so. Ho scaricato anche il tech sheet, ma non si capisce molto dal formato accettato in ingresso... dice pal e ntsc, ma boh... non so di che uscita video siano dotati Ipod e quel Samsung...trovo più interessante il pdf cmq, e le ricerche del MIT sul "mobiquitous".Un conto è avere dei visori da usare da fermo per vedere filmati... e nient'altro, un conto è poter usare degli "occhiali" in movimento, vedendo normalmente, con in più un'eventuale interfaccia proiettata sulle lenti... e poterci interagire con la mano come fosse un mouse.Questà sarà senza dubbio l'evoluzione della telefonia, anche se restano molte incognite. Una su tutte, l'input di testo... gia mi immagino un eventuale sistema di riconoscimento in stile "tooch screen" ma senza schermo fatta "scrivendo" con l'indice... vedere gente gesticolare per strada sarà molto comico :D :D :D
          • Dem-f scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Anonimo
            Un conto è avere dei visori da usare da fermo per
            vedere filmati... e nient'altro, un conto è poter
            usare degli "occhiali" in movimento, vedendo
            normalmente, con in più un'eventuale interfaccia
            proiettata sulle lenti... e poterci interagire
            con la mano come fosse un mouse.
            Questà sarà senza dubbio l'evoluzione della
            telefonia, anche se restano molte incognite. Una
            su tutte, l'input di testo... gia mi immagino un
            eventuale sistema di riconoscimento in stile
            "tooch screen" ma senza schermo fatta "scrivendo"
            con l'indice...
            vedere gente gesticolare per strada sarà molto
            comico :D :D :DSi le specifiche sono un pò lasche in effetti. Però è vero, concordo: il futuro sarà un hud. E dov'è che ho letto che c'è chi dice che un bel giorno l'hud lo proietteranno sulla retina?brrrr.dem-f
          • Anonimo scrive:
            Re: controcorrente
            Scusate se lo dico, e probabilmente scatenerò un'altra serie d'interventi, ma non vi sembra che molte risposte servano solo a rallentare il pensiero (quale che sia)?Sarcasmo, battute, giudizi, e chi più ne ha più ne metta, al posto di una risposta che possa portare ad una qualche conclusione.Certo che vi hanno educato bene i Vostri politici e i Vostri opinionisti televisivi, eh?
          • Dem-f scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate se lo dico, e probabilmente scatenerò
            un'altra serie d'interventi, ma non vi sembra che
            molte risposte servano solo a rallentare il
            pensiero (quale che sia)?
            Sarcasmo, battute, giudizi, e chi più ne ha più
            ne metta, al posto di una risposta che possa
            portare ad una qualche conclusione.Parlo per quel che mi compete ovviamente, ma non vedo in questi post quello che tu dici. Io ho risposto a mendocino con la mia opionione, e poi s'è iniziato a discettare sugli sviluppi di monitor alternativi. Forse hai fatto reply al post sbagliato.
            Certo che vi hanno educato bene i Vostri politici
            e i Vostri opinionisti televisivi, eh?Pure tu non scherzi, eh.Dem-f
          • avvelenato scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate se lo dico, e probabilmente scatenerò
            un'altra serie d'interventi, ma non vi sembra che
            molte risposte servano solo a rallentare il
            pensiero (quale che sia)?
            Sarcasmo, battute, giudizi, e chi più ne ha più
            ne metta, al posto di una risposta che possa
            portare ad una qualche conclusione.
            Certo che vi hanno educato bene i Vostri politici
            e i Vostri opinionisti televisivi, eh?Rallentare il pensiero di chi ce l'ha fermo è difficile.
          • Anonimo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Dem-f
            Però è vero, concordo: il futuro sarà un hud. E
            dov'è che ho letto che c'è chi dice che un bel
            giorno l'hud lo proietteranno sulla retina?
            Si, come il sistema di puntamento dell'Apache. Voglio un chaingun da 30mm collegato al mio cellulare via Bluetooth. E anche un radar a banda millimetrica e una batteria di missile Hellfire.
          • avvelenato scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Dem-f

            - Scritto da: Anonimo

            Un conto è avere dei visori da usare da fermo
            per

            vedere filmati... e nient'altro, un conto è
            poter

            usare degli "occhiali" in movimento, vedendo

            normalmente, con in più un'eventuale interfaccia

            proiettata sulle lenti... e poterci interagire

            con la mano come fosse un mouse.

            Questà sarà senza dubbio l'evoluzione della

            telefonia, anche se restano molte incognite. Una

            su tutte, l'input di testo... gia mi immagino un

            eventuale sistema di riconoscimento in stile

            "tooch screen" ma senza schermo fatta
            "scrivendo"

            con l'indice...

            vedere gente gesticolare per strada sarà molto

            comico :D :D :D

            Si le specifiche sono un pò lasche in effetti.
            Però è vero, concordo: il futuro sarà un hud. E
            dov'è che ho letto che c'è chi dice che un bel
            giorno l'hud lo proietteranno sulla retina?

            brrrr.


            dem-fCerca Augmented Reality. Leggi anche l'ononimo articolo su lithium.it.E' un futuro affascinante.
          • avvelenato scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Anonimo
            beh, se la Orange li vende a 299E , o in bundle
            con un samsung, vuol dire che funzionano... per
            cosa, non lo so. Ho scaricato anche il tech
            sheet, ma non si capisce molto dal formato
            accettato in ingresso... dice pal e ntsc, ma
            boh... non so di che uscita video siano dotati
            Ipod e quel Samsung...
            trovo più interessante il pdf cmq, e le ricerche
            del MIT sul "mobiquitous".
            Un conto è avere dei visori da usare da fermo per
            vedere filmati... e nient'altro, un conto è poter
            usare degli "occhiali" in movimento, vedendo
            normalmente, con in più un'eventuale interfaccia
            proiettata sulle lenti... e poterci interagire
            con la mano come fosse un mouse.
            Questà sarà senza dubbio l'evoluzione della
            telefonia, anche se restano molte incognite. Una
            su tutte, l'input di testo... gia mi immagino un
            eventuale sistema di riconoscimento in stile
            "tooch screen" ma senza schermo fatta "scrivendo"
            con l'indice...
            vedere gente gesticolare per strada sarà molto
            comico :D :D :Dla risoluzione di 320x240 la trovo bassina, beh, per quello che si paga non si può pretendere più di tanto.Ciò che invece più m'intriga è la stereoscopia.Io penso che la possibilità di proiettare immagini in sovrapposizione a quelle che vediamo normalmente, ma in stereoscopia, possa essere rivoluzionario.
      • Anonimo scrive:
        Re: controcorrente
        "Voglio dire, io non approvo, ma se qualcuno è contento di spendere 3 euro per la suoneria dei Mattafix, perchè non può farlo o debba essere per questo catalogato come fesso? "In effetti chi lo fà E' un fesso. E basta.
    • rockroll scrive:
      Re: controcorrente
      Anch'io perfettamente d'accordo! Ho in disuso per la disperazione un cellulare "fighetto" che mi hanno regalato quando mi è stato rubato il mio efficientissimo GSM di 8 anni (che mi dava esattamente quanto mi era necessario). Il cellulare fighetto mi risulta assolutamente poco pratico, quasi ingestibile in caso di urgenza, oltre che meno efficiente nelle funzioni base. Sto usando con piena soddisfazione quello datato di 7 anni che mia figlia ha dismesso per poi pentirsene, ma ormai me lo tengo io caro caro! Per le funzioni per cui è nato il computer uso ovviamente il computer, per le funzioni per cui è nata la telefonia fissa uso ovviamente la telefonia fissa, ne consegue che uso il cellulare unicamente per le funzioni per cui è nata la telefonia mobile! E se ho bisogno di scattare una foto di emetgenza, ho in macchina una microWebCam a pile, pagata 12 ? ... Che altro mi serve?
  • Solvalou scrive:
    non semplificate il discorso
    Mi pare che l'autore abbia voluto provocare, proponendo di tornare indietro, non tanto perche' non piacciono nuove funzionalita', ma perche' sono 1 poco pratiche (DRM), poco robuste (bucabili da virus: caspita siamo nel terzo millennio, e' possibile avere un telefonino che si limiti a trattare le robe in ingresso come dati?) etc.Se uno risponde beh il cellulare semplice esiste, non entra molto nel merito.
    • arlon scrive:
      Re: non semplificate il discorso
      Io mi sono trovato a dover cambiare cellulare, volendone uno:-piccolo-semplice (SMS+telefonate+rubrica)-il più economico possibile, ma fatto con buoni materialiPosso assicurare che è stato molto più difficile di quanto si possa pensare... A parte i grandi "mattoni" nokia trovare un sw semplice ed intuitivo sembra impossibile, per non parlare di suonerie, MMS, fotocamere (ormai te le offrono come se fossero indispensabili: NON LO SONO. Specialmente a 320x240), Insomma, in conclusione, mi trovo d'accordo al 100% con l'autore dell'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: non semplificate il discorso
      - Scritto da: Solvalou
      Mi pare che l'autore abbia voluto provocare,
      proponendo di tornare indietro, non tanto perche'
      non piacciono nuove funzionalita', ma perche'
      sono sono troppo in mano del venditore e non danno davvero qualcosa di buono al cliente.devono essere servizi al cliente.prodotti per il clienteniente drmniente videochiamate con la qualità di un mpg del 1980 vendute carissimeniente tasti impossibili da premereniente telefoni microscopici, ma piuttosto ergonomici, belli , certo.e via dicendo.valutazione del prodotto per quel che ti da e quel che ti chiede
  • Anonimo scrive:
    Quello che è inutile per alcuni...
    ... può benissimo essere utile per altri.E' poi tuttora vero, basta guardare bene nei cataloghi vari, che essitono semplici telefonini che telefonano e mandano sms e basta.Non vedo proprio perchè ci si debba lamentare del fatto che esistano ormai sempre più telefonini con molte più funzioni del passato. Se non li si vuol comprare non li si compra e se prorio li si dovesse comprare, basterà non utilizzare quelle funzioni che non interessano. Ma perchè impedire agli altri di trovare il modo di usare ciò che vi è di disponibile?Perchè poi anch'io che noralmente uso solo le funzioni di base del mio cellulare sto scoprendo nuove possibilità con le altre funzioni che comunque sono disponibili senza che le debba usare ( e pagare) per forza.
  • avvelenato scrive:
    Qual è il problema, vi costringono?
    Certi commenti mi lasciano basito.E questo è complicato, e questo è inutile, e questo funziona male, e questo, fa molto "si stava meglio quando si stava peggio", e fondamentalmente mi fanno immaginare i commenti apocalittici che diedero i vecchi all'avvento della radio, della televisione, dell'automobile.Ok. Non tutto va bene, a volte gli strumenti tecnologici sono imbottiti di inutilities.Ma telefoni da 50 euro che fanno praticamente solo sms e chiamate ci sono.Se poi volete pure di peggio oppure siete più tirchi rivolgetevi all'usato, che è anche ecologico perché il riutilizzo è meglio del riciclo.Se a qualcuno piàce prendersi il videofonino perché lo dice la smandrappata di turno, se lo merita.Se a qualcuno serve il palmare, se lo compri.Fortunatamente non viviamo ancora in un regime, e possiamo scegliere con la nostra testa. Ma ha davvero senso quest'articolo? C'è gente che non riconosce l'utilità degli sms perché non sa come scriverli, che non usa la rubrica del telefonino ma va a memoria o con l'agenda di carta. Avrebbero potuto scrivere un articolo identico sull'inutilità degli sms o della rubrica da 200 voci nel telefonino. No?Suvvia. Ci sono cose più preoccupanti per cui sbraitare.==================================Modificato dall'autore il 14/04/2006 2.41.01
    • Anonimo scrive:
      Re: Qual è il problema, vi costringono?
      eheh in effetti hai un pò ragione, io credo che i videofonini smartphone comunque siano utili, basta solo cercare i modelli non recentissimi che non costano un occhio della testa.Personalmente uso tanto la funzione note e quella attività del mio, e la videochiamata basta farsi due conti e guardar bene l'operatore, per chi abita lontano dai cari è qualcosa di utilissimo, altro che usare due pc con adsl e webcam e preoccuparsi dei vari aggiornamenti.Semmai non mi piace tanto il mercato indotto che ci gira, cioè questi servizi di suonerie a prezzi esorbitanti, che dovrebbero essere impediti per legge con i costi che hanno e con la crisi economica e svalutazione che abbiamo avuto per via dell'euro, oltre ovviamente alle costosissime pubblicità, ma quello vale pure per altri servizi, mi ricordo la telecom che ai tempi preferiva spendere fior di miliardi per pagare il vecchietto per la reclame di broad band box e successivamente cristian vieri (e la pubblicità sui taxi e autobus ), invece di badare alla copertura iniziale.
      • avvelenato scrive:
        Re: Qual è il problema, vi costringono?
        - Scritto da: Anonimo
        eheh in effetti hai un pò ragione, io credo che i
        videofonini smartphone comunque siano utili,
        basta solo cercare i modelli non recentissimi che
        non costano un occhio della testa.
        Personalmente uso tanto la funzione note e quella
        attività del mio, e la videochiamata basta farsi
        due conti e guardar bene l'operatore, per chi
        abita lontano dai cari è qualcosa di utilissimo,
        altro che usare due pc con adsl e webcam e
        preoccuparsi dei vari aggiornamenti.a me sembra inutile. Ero assieme ad una ragazza che viveva lontano, tempo fa, e le regalai una webcam (all'epoca di videochiamate non se ne parlava ancora). Anziché riavvicinarci, sentivo la frustrazione di non poterla avere vicino, e penso che per lei fosse lo stesso. Morale della favola, smisimo di videoconferenzarci presto.Tuttavia riconosco che è una mia scelta, se vuoi un mio limite. Rispetto chi ha modi differenti dai miei di rapportarmi alla tecnologia.
        Semmai non mi piace tanto il mercato indotto che
        ci gira, cioè questi servizi di suonerie a prezzi
        esorbitanti, che dovrebbero essere impediti per
        legge con i costi che hanno e con la crisi
        economica e svalutazione che abbiamo avuto per
        via dell'euro, oltre ovviamente alle costosissime
        pubblicità, ma quello vale pure per altri
        servizi, mi ricordo la telecom che ai tempi
        preferiva spendere fior di miliardi per pagare il
        vecchietto per la reclame di broad band box e
        successivamente cristian vieri (e la pubblicità
        sui taxi e autobus ), invece di badare alla
        copertura iniziale.Secondo me c'è poco voglia di fare qualcosa che renda poco a livello economico ma migliori il mondo. L'impressione che ho è che i marchettari siano tutti gente infantile ed arrogante che, non so se glielo insegnino al corso di economia oppure sia colpa di una sorta di selezione naturale, dà l'impressione d'esser tutta presa in una specie di partita a scacchi, l'uno contro l'altro, o un gioco di monopoli in versione reale. Tutti vogliono accaparrarsi quote di mercato, diventare un pochino più monopolisti, arraffare, togliere, dominare.Così i servizi che ci offrono, a noi consumer, sono semplicemente le loro mosse, le pedine che muovono sul tabellone sperando che noi utonti in qualche modo verremo conquistati nel loro parco utenti.Le cose utili vanno solo ai mercati verticali, gente ricca e che ha necessità di strumenti competitivi per il proprio lavoro, disposti ad investirci soldi e a farsi sviluppare soluzioni personalizzate.Ma, ti faccio un esempio, poter fare una specie di vnc da cellulare a pc, se fosse semplice ed economico, non sarebbe utile a tantissime persone? O sono più utili le suonerie a 3 euro?==================================Modificato dall'autore il 14/04/2006 5.49.51
        • Anonimo scrive:
          Re: Qual è il problema, vi costringono?
          - Scritto da: avvelenato
          - Scritto da: Anonimo
          Ma, ti faccio un esempio, poter fare una specie
          di vnc da cellulare a pc, se fosse semplice ed
          economico, non sarebbe utile a tantissime
          persone? O sono più utili le suonerie a 3 euro?

          ==================================
          Modificato dall'autore il 14/04/2006 5.49.51Oddio... magari l'esempio che hai citato è un po' "violento" eheheh... per alcune applicazioni, francamente... a volte ho problema a fare VNC da un 800x600 su un monitor sensibilmente + grande....Però hai azzeccato il concetto: i telefonini sono comodi commercialmente così come sono. Per quanto hanno potenzialità molto utili, economicamente rendono moltissimo con servizi ad elevatissimo valore aggiunto (tipo suonerie, sfondi o televoto - tra l'altro sul televoto sarebbe da aprire un thread a parte...)
          • avvelenato scrive:
            Re: Qual è il problema, vi costringono?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo

            Ma, ti faccio un esempio, poter fare una specie

            di vnc da cellulare a pc, se fosse semplice ed

            economico, non sarebbe utile a tantissime

            persone? O sono più utili le suonerie a 3 euro?



            ==================================

            Modificato dall'autore il 14/04/2006 5.49.51

            Oddio... magari l'esempio che hai citato è un po'
            "violento" eheheh... per alcune applicazioni,
            francamente... a volte ho problema a fare VNC da
            un 800x600 su un monitor sensibilmente +
            grande....infatti la cosa andrebbe studiata, non può essere certo un vnc "normale". Però, con un nome sbriluccicante e un interfaccia semplice, potrebbe risultare utile anche all'utonto che si è dimenticato i documenti sul pc di casa.ti cedo l'idea gratis ;)
            Però hai azzeccato il concetto: i telefonini sono
            comodi commercialmente così come sono. Per quanto
            hanno potenzialità molto utili, economicamente
            rendono moltissimo con servizi ad elevatissimo
            valore aggiunto (tipo suonerie, sfondi o televoto
            - tra l'altro sul televoto sarebbe da aprire un
            thread a parte...)Mi domando chi compra suonerie, apparte puffetta. Sono tutti dei ragazzini, troppo piccoli per avere un cellulare in mano. Semmai dovessi dare un cellulare in mano a mio figlio vedrò di impostargli una policy di chiamate in uscita abbastanza ristrettiva. Vedi? Un'altra utility realmente utile sarebbe quella del blocco delle chiamate: esiste ma si può migliorare, ad esempio consentendo caratteri jolly, liste di eccezioni, via dicendo.
          • MiFAn scrive:
            Re: Qual è il problema, vi costringono?

            Un'altra utility realmente utile sarebbe quella
            del blocco delle chiamatee tutti i dialer poi come ce lo mettono nel sedici?una volta me ne sono beccato uno, ho chiesto al 187 come potevo disabilitare le chiamate che iniziavano con un prefisso diverso dal classico 701 oppure diverso dal mio prefisso provincialemi hanno detto che non si poteva fare, e 'sticazzi, lo credo che non si possa fare, poi come ce li fregano i soldi?
          • avvelenato scrive:
            Re: Qual è il problema, vi costringono?
            - Scritto da: MiFAn


            Un'altra utility realmente utile sarebbe quella

            del blocco delle chiamate

            e tutti i dialer poi come ce lo mettono nel
            sedici?

            una volta me ne sono beccato uno, ho chiesto al
            187 come potevo disabilitare le chiamate che
            iniziavano con un prefisso diverso dal classico
            701 oppure diverso dal mio prefisso provinciale

            mi hanno detto che non si poteva fare, e
            'sticazzi, lo credo che non si possa fare, poi
            come ce li fregano i soldi?Bravo. Ti tocca fartelo da te, a livello client. Ovviamente non è alla portata di tutti, ma a loro questo interessa, tanto più che chi ha la testa per fare certe cose difficilmente usufruirà di certi servizi.
          • MiFAn scrive:
            Re: Qual è il problema, vi costringono?
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: MiFAn




            Un'altra utility realmente utile sarebbe
            quella


            del blocco delle chiamate



            e tutti i dialer poi come ce lo mettono nel

            sedici?



            una volta me ne sono beccato uno, ho chiesto al

            187 come potevo disabilitare le chiamate che

            iniziavano con un prefisso diverso dal classico

            701 oppure diverso dal mio prefisso provinciale



            mi hanno detto che non si poteva fare, e

            'sticazzi, lo credo che non si possa fare, poi

            come ce li fregano i soldi?

            Bravo. Ti tocca fartelo da te, a livello client.
            Ovviamente non è alla portata di tutti, ma a loro
            questo interessa, tanto più che chi ha la testa
            per fare certe cose difficilmente usufruirà di
            certi servizi.beh, più che non avere la "testa" per fare certe cose diciamo che mi dedico ed appassiono con discreto profitto ad altro
          • avvelenato scrive:
            Re: Qual è il problema, vi costringono?
            - Scritto da: MiFAn

            - Scritto da: avvelenato



            - Scritto da: MiFAn






            Un'altra utility realmente utile sarebbe

            quella



            del blocco delle chiamate





            e tutti i dialer poi come ce lo mettono nel


            sedici?





            una volta me ne sono beccato uno, ho chiesto
            al


            187 come potevo disabilitare le chiamate che


            iniziavano con un prefisso diverso dal
            classico


            701 oppure diverso dal mio prefisso
            provinciale





            mi hanno detto che non si poteva fare, e


            'sticazzi, lo credo che non si possa fare, poi


            come ce li fregano i soldi?



            Bravo. Ti tocca fartelo da te, a livello client.

            Ovviamente non è alla portata di tutti, ma a
            loro

            questo interessa, tanto più che chi ha la testa

            per fare certe cose difficilmente usufruirà di

            certi servizi.

            beh, più che non avere la "testa" per fare certe
            cose diciamo che mi dedico ed appassiono con
            discreto profitto ad altroIdem. Perché sappiamo che in casa nostra nessuno farà questi numeri. Ma se avessi un figlio di 8 anni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qual è il problema, vi costringono?
      Ok, non c'è limite al peggio e non c'è - pultroppo - limite alle cose "più importanti di cui preoccuparsi".Però questo è un sito in cui si parla di tecnologie. Non mi sembra affatto sbagliato notare che il re è nudo e criticare il bombardamento multimediale di servizi di pressoché nulla utilità.Naturalmente, nessuno te li imponte per legge. Naturalmente ognuno ha la possibilità di scegliersi il X-fonino che preferisce.Naturalmente, ognuno ha diritto di dire "la tecnologia utile è altra cosa". NO?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Qual è il problema, vi costringono?
      - Scritto da: avvelenato
      Certi commenti mi lasciano basito.
      E questo è complicato, e questo è inutile, e
      questo funziona male, e questo, fa molto "si
      stava meglio quando si stava peggio", e
      fondamentalmente mi fanno immaginare i commenti
      apocalittici che diedero i vecchi all'avvento
      della radio, della televisione, dell'automobile.si chiama CRITICA.si chiama visione realistica delle cose.Si chiama non prendere tutta la fuffa che ti vendono come eccezionale innovazione come se lo fosse davvero.Si chiama non credere alle balle ma valutare in modo intelligente pro e contro, vantaggi, innovazione e ... si chiama AMORE PER LA TECNOLOGIA (si, amore, non odio!)Io che amo i computer non voglio esserne schiavo! Io che amo le vere innovazioni, non voglio vederle insozzare con operazioni di marketing che fanno andare indietro invece che in avanti il progressoio che amo internet non lo voglio veder diventare un supermarket e basta, anzi, venire COMANDATO dai markettari invece che dai tecnocrati (che sarebbe corretto)io che amo la connettività mobile voglio cose FICHE, non stronzate vendute come rivoluzionarie.E' fuffa? Diciamolo.E' eccezionale? Diciamolo.E' normale ma costa così tanto che lo lasci perdere? Diciamolo.Siamo qui apposta, o leggiamo il giornale e soprattutto un giornale con una zona interattiva/sociale, perchè non sappiamo come passare il tempo?Io credo che fare informazione serva anche a questo.La pubblicità tenta di vendere a qualsiasi costo, ed è il suo mestiere. Il nostro compito è di guardare la gnocca nella pubblicità e valutare la pubblicità per quel che è: la pubblicità della gnocca.
      • avvelenato scrive:
        Re: Qual è il problema, vi costringono?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato

        Certi commenti mi lasciano basito.

        E questo è complicato, e questo è inutile, e

        questo funziona male, e questo, fa molto "si

        stava meglio quando si stava peggio", e

        fondamentalmente mi fanno immaginare i commenti

        apocalittici che diedero i vecchi all'avvento

        della radio, della televisione, dell'automobile.

        si chiama CRITICA.

        si chiama visione realistica delle cose.

        Si chiama non prendere tutta la fuffa che ti
        vendono come eccezionale innovazione come se lo
        fosse davvero.

        Si chiama non credere alle balle ma valutare in
        modo intelligente pro e contro, vantaggi,
        innovazione e ... si chiama AMORE PER LA
        TECNOLOGIA (si, amore, non odio!)

        Io che amo i computer non voglio esserne schiavo!
        Io che amo le vere innovazioni, non voglio
        vederle insozzare con operazioni di marketing che
        fanno andare indietro invece che in avanti il
        progresso

        io che amo internet non lo voglio veder diventare
        un supermarket e basta, anzi, venire COMANDATO
        dai markettari invece che dai tecnocrati (che
        sarebbe corretto)

        io che amo la connettività mobile voglio cose
        FICHE, non stronzate vendute come rivoluzionarie.
        E' fuffa? Diciamolo.

        E' eccezionale? Diciamolo.

        E' normale ma costa così tanto che lo lasci
        perdere? Diciamolo.

        Siamo qui apposta, o leggiamo il giornale e
        soprattutto un giornale con una zona
        interattiva/sociale, perchè non sappiamo come
        passare il tempo?

        Io credo che fare informazione serva anche a
        questo.

        La pubblicità tenta di vendere a qualsiasi costo,
        ed è il suo mestiere. Il nostro compito è di
        guardare la gnocca nella pubblicità e valutare la
        pubblicità per quel che è: la pubblicità della
        gnocca.
        Ovviamente si ha diritto a far critica, e non si hanno neanche tutti i torti. E' la forma che non mi piàce, perché in un sito di tecnologia non mi aspetto di vedermi il matusa che mi dice "io trovo che gli essemmesse siano inutili, voglio un telefono che chiami e basta!". E' vero che vengono pubblicizzati servizi futili, i videogol, i film su schermo francobollo, le suonerie e gli screen saver... Ma è questo il problema.Forse in un sito come questo mi aspetto una critica che prenda anche atto della potenzialità tecnologica dello sviluppo, che esiste , solo è sfruttata male. Sarò mica scemo io se mi voglio comprare un motorola a780 così posso svilupparmici delle applicazioni mie?Un piagnucolio puerile del tipo si stava meglio quando si stava peggio me lo aspetto più al circolo dei vecchi che su Punto Informatico. Sempre rispettando le necessità individuali, sicuramente non a tutti servirà il videofonino o il figofonino.
    • pippo75 scrive:
      Re: Qual è il problema, vi costringono?

      E questo è complicato, e questo è inutile, e
      questo funziona male, e questo, fa molto "si
      stava meglio quando si stava peggio",purtroppo l'italiano medio e' cosi' :-(
      Ma telefoni da 50 euro che fanno praticamente
      solo sms e chiamate ci sono.qualche tempo fa ho dovuto cambiare il telefonino ( per problemi di funzionamento ).Vado in negozio e chiedo il piu' terra-terra, mi interessaa: chiamare e ricevereb: minirubricac: (non necessario, ma se c'e' e' meglio) SMSil resto non mi serviva e non l'ho cercato
      ==================================
      Modificato dall'autore il 14/04/2006 2.41.01
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • DPY scrive:
    Vaneggi?
    Ma neanche per sogno, i palmari sono qui per restare. :PPPMI spiego: io sono uno dei pochi (pochi quanto si vuole, ma esistenti) che hanno un PALMare che fa anche da telefono e non lo cambierebbero con l'ultimo macinacaffé targato 3 neanche se lo pagassero. Ora, il problema sta proprio nel fatto che quelli come me sono pochi, così pochi che se il mercato dovesse reggersi su questi quattro gatti, i terminali non esisterebbero o costerebbero ancora come un trasportabile ETACS del 1990. Come tale, se di fronte a una persona che usa il telefono ce ne sono altre 99 alle quali l'apparecchio non cambia la vita, "...ma lo prendono perché fa figo", sono problemi eminentemente loro, non miei. Per questo, ben vengano, così gli apparecchi si diffondono e i prezzi calano.==================================Modificato dall'autore il 14/04/2006 0.19.05
    • Anonimo scrive:
      Re: Vaneggi?
      - Scritto da: DPY
      Ma neanche per sogno, i palmari sono qui per
      restare. :PPP
      MI spiego: io sono uno dei pochi (pochi quanto si
      vuole, ma esistenti) che hanno un PALMare che fa
      anche da telefono e non lo cambierebbero con
      l'ultimo macinacaffé targato 3 neanche se lo
      pagassero. Ora, il problema sta proprio nel fatto
      che quelli come me sono pochi, così pochi che se
      il mercato dovesse reggersi su questi quattro
      gatti, i terminali non esisterebbero o
      costerebbero ancora come un trasportabile ETACS
      del 1990. Come tale, se di fronte a una persona
      che usa il telefono ce ne sono altre 99 alle
      quali l'apparecchio non cambia la vita, "...ma lo
      prendono perché fa figo", sono problemi
      eminentemente loro, non miei. Per questo, ben
      vengano, così gli apparecchi si diffondono e i
      prezzi calano.
      Si bello, ma se tu hai bisogno di un palmare per i fattacci tuoi, te lo compri. Se poi fa anche da telefono tanto meglio. Ma se io ho bisogno solo di telefonare, perché di una videocamera con una risoluzione da quaderno a quadretti di seconda elementare non me ne faccio niente e i film li preferisco vedere su uno schermo ad alMENO quindici pollici anziché intuire qualcosa su un francobollo (che ci vuoi fare.. sono un essere umano con gli occhi di un umano...), voglio un telefono che mi permetta di parlare, di scrivere brevi messaggi (è utile) e nient'altro.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Vaneggi?
        - Scritto da: Anonimo

        Si bello, ma se tu hai bisogno di un palmare per
        i fattacci tuoi, te lo compri. Se poi fa anche da
        telefono tanto meglio.
        Ma se io ho bisogno solo di telefonare, perché di
        una videocamera con una risoluzione da quaderno a
        quadretti di seconda elementare non me ne faccio
        niente e i film li preferisco vedere su uno
        schermo ad alMENO quindici pollici anziché
        intuire qualcosa su un francobollo (che ci vuoi
        fare.. sono un essere umano con gli occhi di un
        umano...), voglio un telefono che mi permetta di
        parlare, di scrivere brevi messaggi (è utile) e
        nient'altro.Vi state sbagliando: i palmari NON hanno il telefono incorporato (al massimo hanno il GPS)...Quellei a cui vi riferite e a cui si riferisce l' articolo sono gli SMARTPHONE
      • avvelenato scrive:
        Re: Vaneggi?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: DPY

        Ma neanche per sogno, i palmari sono qui per

        restare. :PPP

        MI spiego: io sono uno dei pochi (pochi quanto
        si

        vuole, ma esistenti) che hanno un PALMare che fa

        anche da telefono e non lo cambierebbero con

        l'ultimo macinacaffé targato 3 neanche se lo

        pagassero. Ora, il problema sta proprio nel
        fatto

        che quelli come me sono pochi, così pochi che se

        il mercato dovesse reggersi su questi quattro

        gatti, i terminali non esisterebbero o

        costerebbero ancora come un trasportabile ETACS

        del 1990. Come tale, se di fronte a una persona

        che usa il telefono ce ne sono altre 99 alle

        quali l'apparecchio non cambia la vita, "...ma
        lo

        prendono perché fa figo", sono problemi

        eminentemente loro, non miei. Per questo, ben

        vengano, così gli apparecchi si diffondono e i

        prezzi calano.



        Si bello, ma se tu hai bisogno di un palmare per
        i fattacci tuoi, te lo compri. Se poi fa anche da
        telefono tanto meglio.
        Ma se io ho bisogno solo di telefonare, perché di
        una videocamera con una risoluzione da quaderno a
        quadretti di seconda elementare non me ne faccio
        niente e i film li preferisco vedere su uno
        schermo ad alMENO quindici pollici anziché
        intuire qualcosa su un francobollo (che ci vuoi
        fare.. sono un essere umano con gli occhi di un
        umano...), voglio un telefono che mi permetta di
        parlare, di scrivere brevi messaggi (è utile) e
        nient'altro.Compratelo, qual è il problema?Pare che non esistano più!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vaneggi?


          Ma se io ho bisogno solo di telefonare, perché
          di

          una videocamera con una risoluzione da quaderno
          a

          quadretti di seconda elementare non me ne faccio

          niente e i film li preferisco vedere su uno

          schermo ad alMENO quindici pollici anziché

          intuire qualcosa su un francobollo (che ci vuoi

          fare.. sono un essere umano con gli occhi di un

          umano...), voglio un telefono che mi permetta di

          parlare, di scrivere brevi messaggi (è utile) e

          nient'altro.

          Compratelo, qual è il problema?
          Pare che non esistano più!Esistono! Ma per i mercati in via di sviluppo...
          • pippo75 scrive:
            Re: Vaneggi?


            Compratelo, qual è il problema?

            Pare che non esistano più!
            Esistono! Ma per i mercati in via di sviluppo...questo va bene?http://www.chl.it/w3obj/h/default/$ProductDetails?session=soqSPcZzgMYgw6VpwL8Xug__&A_CodArt=43890&I_CdsRoot=17902452
          • pippo75 scrive:
            Re: Vaneggi?
            correzionehttp://www.chl.it/w3obj/h/default/$ProductDetails?session=soqSPcZzgMYgw6VpwL8Xug__&A_CodArt=43896&I_CdsRoot=17902452
          • pippo75 scrive:
            Re: Vaneggi?
            http://www.chl.it/w3obj/h/default/$ProductDetails?session=soqSPcZzgMYgw6VpwL8Xug__&A_CodArt=48794&I_CdsRoot=17902452
Chiudi i commenti