USA, sottrarre codice non è furto

Torna libero il programmatore di Goldman Sachs accusato di "furto" di codice sorgente. Il codice è immateriale e non si può rubare, ha stabilito la corte di appello

Roma – Dopo un anno passato in galera per il “furto di codice” dei software finanziari di proprietà di Goldman Sachs, Sergey Aleynikov è tornato libero grazie alla sentenza della corte di appello: il codice sorgente non si può “rubare” perché non costituisce una proprietà che è possibile “sottrarre” , ha stabilito la corte.

Aleynikov era stato condannato lo scorso anno a scontare 8 anni in prigione , ma la nuova decisione ribalta la sentenza precedente e fa discutere per le possibili conseguenze che potrebbe avere sull’intero scenario della proprietà intellettuale, la pirateria digitale e tutto il chiacchiericcio connesso.

La Corte di Appello del Secondo Circuito ha stabilito che il codice sorgente di un software non è qualcosa che si può ottenere sul piano “fisico”, il suo “furto” non “depriva” Goldman Sachs di alcunché e dunque non viola quanto stabilito dal National Stolen Property Act .

La Corte ha inoltre deciso di far decadere l’accusa di “spionaggio” mossa contro il programmatore infedele con relativa, presunta violazione dell’ Electronic Espionage Act : “Poiché il sistema HFT non era progettato per essere in commercio – dice la corte – il furto del codice relativo a quel sistema a opera di Aleynikov non è stata una violazione all’EEA”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MeX scrive:
    google shade = XXXXXTA
    dai per favore basta con sto vaporwareGuarda già solo questo: http://www.theverge.com/2012/4/13/2945498/pentagon-ioptik-dual-focus-augmented-reality-contact-lensesÉ un'idea vecchia, stantia ed è una buffonata usare uno smartphone è molto meno invasivo e non devi portare degli occhiali e parlare a te stesso tutto il giorno...
    • krane scrive:
      Re: google shade = XXXXXTA
      - Scritto da: MeX
      dai per favore basta con sto vaporware

      Guarda già solo questo:
      http://www.theverge.com/2012/4/13/2945498/pentagon

      É un'idea vecchia, stantia ed è una
      buffonata usare uno smartphone è molto meno
      invasivo e non devi portare degli occhiali e
      parlare a te stesso tutto il giorno...Ma gli occhiali a realta' aumentata non li usano gia' da una vita alla boeing per la costruzione degli aerei ?
      • MeX scrive:
        Re: google shade = XXXXXTA
        si e sono unaXXXXXta, ottimo.Gli operai usano anche le scarpe anti infortunistica che possono salvare da molte fratture ai piediPerò pensare che "chiunque" si metta a girare con gli occhialini e parli da solo per fare il checkin del XXXXXro o guardare una mappa è una visione ridicola, A MIO PARERE.Poi tra 5 anni se avrò avuto torto ripescate questo post e deridetemi.
        • rappolo scrive:
          Re: google shade = XXXXXTA

          Però pensare che "chiunque" si metta a girare con
          gli occhialini e parli da solo per fare il
          checkin del XXXXXro o guardare una mappa è una
          visione ridicola,Però parlare a SIRI dell'iphone è unaXXXXXta...
          • MeX scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA
            si, e quando guidi la macchina per esempio è dannatamente utile.Concordo che parlare a siri per settare il timer mentre fai i biscotti è solo una markettata invece, sta di fatto che SIRI è un bel passo avanti nei comandi vocali
        • jackoverfull scrive:
          Re: google shade = XXXXXTA
          - Scritto da: MeX
          si e sono unaXXXXXta, ottimo.
          Gli operai usano anche le scarpe anti
          infortunistica che possono salvare da molte
          fratture ai
          piedi

          Però pensare che "chiunque" si metta a girare con
          gli occhialini e parli da solo per fare il
          checkin del XXXXXro o guardare una mappa è una
          visione ridicola, A MIO
          PARERE.

          Poi tra 5 anni se avrò avuto torto ripescate
          questo post e
          deridetemi.Per quanto mi riguarda è il futuro. Anzi, è un passo verso il futuro, piaccia o meno. Il futuro meno prossimo (sempre che nel frattempo non si verifichi qualche cataclisma politico-sociale) sarà a base di proiezioni retiniche prima e impianti cibernetici comunincanti col sistema nervoso poi.Ho avuto l'idea ad inizio anni 2000 (peccato non averla brevettata! :D), finalmente qualcosa comincia a muoversi.L'unica paura che ho, però, è che quando arriveremo agli impianti questi saranno chiusi e controllabili in remoto.(ghost)
          • krane scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA
            - Scritto da: jackoverfull
            - Scritto da: MeX

            si e sono unaXXXXXta, ottimo.

            Gli operai usano anche le scarpe anti

            infortunistica che possono salvare da molte

            fratture ai piedi
            Per quanto mi riguarda è il futuro. Anzi, è un
            passo verso il futuro, piaccia o meno. Il futuro
            meno prossimo (sempre che nel frattempo non si
            verifichi qualche cataclisma politico-sociale)
            sarà a base di proiezioni retiniche prima e
            impianti cibernetici comunincanti col sistema
            nervoso poi.
            Ho avuto l'idea ad inizio anni 2000 (peccato non
            averla brevettata! :D), finalmente qualcosa
            comincia a muoversi.William Ghibson l'ha avuta nel 1984.
          • MeX scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA

            William Ghibson l'ha avuta nel 1984.si ma qui su PI c'è solo gente incompresa poverino...
          • krane scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA
            - Scritto da: MeX

            William Ghibson l'ha avuta nel 1984.

            si ma qui su PI c'è solo gente incompresa
            poverino...Beh, non tutti, si tu si, ma non tutti.(rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA
            io avevo pensato agli impianti neuronici nel 1924, anche se sono nato nel 1980!
          • krane scrive:
            Re: google shade = XXXXXTA
            - Scritto da: MeX
            io avevo pensato agli impianti neuronici nel
            1924, anche se sono nato nel
            1980!Ma non ci hai scritto un libro prima di nascere, errore tuo.
    • collione scrive:
      Re: google shade = XXXXXTA
      avresti detto lo stesso, se si fossero chiamati iShade? (rotfl)siamo realisti, è realtà aumentata, un sogno perseguito da anni e google è avantiil resto sono rosicate
  • konnroy scrive:
    Paycheck?
    Mah a dire il vero nn era più adatto l'accenno a Virtual Light?di Gibson?
  • Rjky.net scrive:
    Si ma
    Gli occhiali posso sempre toglierli. Se sono la metafora di qualcos'altro concordo con l'autore.E poi basta con Orwell. La sua, in fin dei conti, era una critica ad un sistema politico. Qui, con i consenzienti e appagati navigatori si fa ben di peggio ;)Grazie per lo spunto di riflessione ;)
    • collione scrive:
      Re: Si ma
      non è Orwell ma Huxleyall'epoca ci fu un battibecco tra i dueil primo sosteneva che il futuro era manganellate e arresti, il secondo tv e culi in tvil secondo sembra aver avuto ragione, anche se il tptb non disdegna di usare le manganellate in casi particolari
      • Vindicator scrive:
        Re: Si ma
        - Scritto da: collione
        non è Orwell ma Huxley

        all'epoca ci fu un battibecco tra i due

        il primo sosteneva che il futuro era manganellate
        e arresti, il secondo tv e culi in
        tva dire il vero hanno avuto ragione entrambi, entrambe le distopie si sono verificate.occidente = huxleystati totalitari come siria, cina, nord corea (forse l'esempio più concreto), iran, etc = orwellin ogni caso il punto di non ritorno è stato ampiamente superato da tempo, il futuro non sarà nè huxley nè orwell ma una società del tutto inconscia, THX1138...
        • jackoverfull scrive:
          Re: Si ma
          - Scritto da: Vindicator
          - Scritto da: collione

          non è Orwell ma Huxley



          all'epoca ci fu un battibecco tra i due



          il primo sosteneva che il futuro era
          manganellate

          e arresti, il secondo tv e culi in

          tv

          a dire il vero hanno avuto ragione entrambi,
          entrambe le distopie si sono
          verificate.

          occidente = huxley
          stati totalitari come siria, cina, nord corea
          (forse l'esempio più concreto), iran, etc =
          orwell

          in ogni caso il punto di non ritorno è stato
          ampiamente superato da tempo, il futuro non sarà
          nè huxley nè orwell ma una società del tutto
          inconscia,
          THX1138...Bel romanzo, che conoscono in pochiPeccato che crolli con quel finale buonista!
  • mytom scrive:
    virtual light
    Per me questi occhiali rimangono un gadget qualsiasi. Belli, tecnologici, utili, potenzialmente impattanti da un punto di vista "sociale"... ma pur sempre un gadget.PS: è stato citato il film Paycheck, ma la disponibilità di occhiali a realtà aumentata l'aveva prevista accuratamente William Gibson nel suo romanzo virtual light, del 1993 (molte previsioni contenute in quel romanzo si sono avverate...).
    • bubba scrive:
      Re: virtual light
      - Scritto da: mytom
      Per me questi occhiali rimangono un gadget
      qualsiasi. Belli, tecnologici, utili,
      potenzialmente impattanti da un punto di vista
      "sociale"... ma pur sempre un
      gadget.
      PS: è stato citato il film Paycheck, ma la
      disponibilità di occhiali a realtà aumentata
      l'aveva prevista accuratamente William Gibson nel
      suo romanzo virtual light, del 1993 (molte
      previsioni contenute in quel romanzo si sono
      avverate...).si.... anche se faccio notare che Paycheck e' un racconto di philip dick del 1953 :)
  • Videoteca Krane Rossa scrive:
    Calamari invidio il tuo ottimismo
    ottimismo nel continuare a gridare , come un novello Laocoonte, contro i greci, anche quando i XXXXXni non solo quando hanno portato il cavallo dentro le mura, ma i greci sono gia usciti dal cavallo armi in pugno.Alla gente non interessa quel che tu o altri avete da dire, fintanto che non gli viene tolto il pane o i circensi; c'è un ristrettissimo gruppo di persone a cui la propria libertà interessa, ma sono statisticamente irrilevanti, quindi a che pro continuare a gridare?
    • panda rossa scrive:
      Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
      - Scritto da: Videoteca Krane Rossa
      quindi a che pro continuare a
      gridare?Perche' e' necessario!E' uno sXXXXX lavoro, ma qualcuno deve pur farlo.
      • Videoteca Krane Rossa scrive:
        Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Videoteca Krane Rossa


        quindi a che pro continuare a

        gridare?

        Perche' e' necessario!
        E' uno sXXXXX lavoro, ma qualcuno deve pur farlo.lo so, ma arrivato ad una certa età, dopo che per anni hai visto la gente che pur di curare il proprio piccolo orticello (fatto di privilegi rubati, corruzione, possesso di oggetti per conseguirne un vantaggio sociale, ecc..), contribuisce a seppellire la collettività sotto tonnellate di m***a, capisci che il colpevole di questa situazione non sono le grosse corporation, i banchieri o i politici loro servi, ma che questi individui esistono perchè rispondono al bisogno delle persone di essere deresponsabilizzate e di avere qualcuno che gli dica come vivere; una volta che comprendi che la gente rifugge le responsabilità (e tra queste la prima di tutte è usare il proprio cervello) capisci anche che qualunque forma di lotta che non comprenda pesanti riforme sociali e scolastiche non ha alcun senso, appellarsi al buon senso delle persone non ha alcun senso.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
          - Scritto da: Videoteca Krane Rossa
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Videoteca Krane Rossa




          quindi a che pro continuare a


          gridare?



          Perche' e' necessario!

          E' uno sXXXXX lavoro, ma qualcuno deve pur
          farlo.

          lo so, ma arrivato ad una certa età, dopo che per
          anni hai visto la gente che pur di curare il
          proprio piccolo orticello (fatto di privilegi
          rubati, corruzione, possesso di oggetti per
          conseguirne un vantaggio sociale, ecc..),
          contribuisce a seppellire la collettività sotto
          tonnellate di m***a, capisci che il colpevole di
          questa situazione non sono le grosse corporation,
          i banchieri o i politici loro servi, ma che
          questi individui esistono perchè rispondono al
          bisogno delle persone di essere
          deresponsabilizzate e di avere qualcuno che gli
          dica come vivere; una volta che comprendi che la
          gente rifugge le responsabilità (e tra queste la
          prima di tutte è usare il proprio cervello)
          capisci anche che qualunque forma di lotta che
          non comprenda pesanti riforme sociali e
          scolastiche non ha alcun senso, appellarsi al
          buon senso delle persone non ha alcun
          senso.Mestamente quoto in toto.Sarà che sto facendo vecchio
        • panda rossa scrive:
          Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
          - Scritto da: Videoteca Krane Rossa
          capisci anche che qualunque forma di lotta che
          non comprenda pesanti riforme sociali e
          scolastiche non ha alcun senso, appellarsi al
          buon senso delle persone non ha alcun
          senso.L'importante e' che vi sia sempre qualcuno che scuota le coscienze, perche' qualcun altro, pochissimi nella moltitudine, a loro volta raccolgano il testimone.Bisogna tenere accesa la fiaccola, e bene in vista.Quando poi i tempi saranno maturi per poter appiccare l'incendio lo si potra' fare.Ogni faraone, nel corso della storia, ha sempre ritenuto immutabile lo stato delle cose e ha cercato di spegnere tutte le fiaccole.Ma noi sappiamo che la storia e' sempre cambiata perche' c'e' sempre stato qualcuno che ha tenuto la fiaccola accesa.
          • sentinel scrive:
            Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
            - Scritto da: panda rossa[CUT]
            Ma noi sappiamo che la storia e' sempre cambiata
            perche' c'e' sempre stato qualcuno che ha tenuto
            la fiaccola
            accesa.O che l'ha riaccesa! ;)
    • krane scrive:
      Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
      - Scritto da: Videoteca Krane Rossa
      Alla gente non interessa quel che tu o altri
      avete da dire, fintanto che non gli viene tolto
      il pane o i circensi; c'è un ristrettissimo
      gruppo di persone a cui la propria libertà
      interessa, ma sono statisticamente irrilevanti,E costono sono nati saputi o devono informarsi in qualche modo, chesso, attraverso questi articoli ?
      • Videoteca Krane Rossa scrive:
        Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Videoteca Krane Rossa


        Alla gente non interessa quel che tu o altri

        avete da dire, fintanto che non gli viene
        tolto

        il pane o i circensi; c'è un ristrettissimo

        gruppo di persone a cui la propria libertà

        interessa, ma sono statisticamente
        irrilevanti,

        E costono sono nati saputi o devono informarsi in
        qualche modo, chesso, attraverso questi articoli
        ?evidentemente non mi sono spiegato: non è inutile urlare queste cose se lo scopo è informare quei 4 gatti (che se non sono scemi ci arrivano da soli a capire quanto afferma Calamari) che alla propria libertà ancora tengono; quello che ritengo inutile è cercare di informare tutto il resto della popolazione, che non vuole essere informata, guarda con sospetto (se non rabbia) coloro che li informano e sbranerebbe chiunque attentasse allo status quo.
        • krane scrive:
          Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
          - Scritto da: Videoteca Krane Rossa
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Videoteca Krane Rossa


          Alla gente non interessa quel che


          tu o altri avete da dire, fintanto


          che non gli viene tolto il pane o


          i circensi; c'è un ristrettissimo


          gruppo di persone a cui la propria


          libertà interessa, ma sono


          statisticamente irrilevanti,

          E costono sono nati saputi o devono

          informarsi in qualche modo, chesso,

          attraverso questi articoli ?
          evidentemente non mi sono spiegato: non è inutile
          urlare queste cose se lo scopo è informare quei 4
          gatti (che se non sono scemi ci arrivano da soli
          a capire quanto afferma Calamari) Esistono i giovani vecchiio mio, sai ? Svegli ma ancora con pochi dati, a loro questi articoli sono utili.
          che alla
          propria libertà ancora tengono; quello che
          ritengo inutile è cercare di informare tutto il
          resto della popolazione, che non vuole essere
          informata, guarda con sospetto (se non rabbia)
          coloro che li informano e sbranerebbe chiunque
          attentasse allo status quo.
    • . . . scrive:
      Re: Calamari invidio il tuo ottimismo
      Sbagli.Serve eccome non ti credere.Certo gli idioti ci sono sempre e sempre ci saranno, ma alcuni (molti di più di quanto si possa pensare) non lo sono e questa info la comprendono benissimo.E sempre di più si stanno svegliando.Magari lentamente, ma lo stanno facendo.Li sento i discorsi sul treno ad esempio e molti incominciano a capire o per lo meno ad intuire cosa si cela dietro a questi gadget cosi appetibili.Poi c'è chi accetterà consapevolmente (ci sono anche loro) e chi invece li rifiuterà e poi altri a cui non fregherà nulla. Li compreranno perché fa figo o anche solo per curiosità o come oggetto da collezione.Ovviamente nessuno ha la pretesa di salvarli tutti... :-)
  • David R scrive:
    Bei tempi
    che ricordi, ci volevano 3 ore per scaricare una canzone e per la connessione che era a 56k si pagavano 300mila lire di abbonamento all'anno e si pagavano gli scatti per la telefonata, che era interurbana e molte volte trovavi occupato... In città eravamo in 4 gatti ad averlo.
  • Joe Tornado scrive:
    Nel 2003, 2004 ...
    ... non per la musica commerciale, si usava parecchio Soulseek. In quella sede, non ho mancato di far chiacchierate con altri utenti !
    • Sgabbio scrive:
      Re: Nel 2003, 2004 ...
      - Scritto da: Joe Tornado
      ... non per la musica commerciale, si usava
      parecchio Soulseek. In quella sede, non ho
      mancato di far chiacchierate con altri utenti
      !peccato che era windows only. Però devo dire che le major fecero una versione farlocca che non rilevava nulla, per far desistere gli utenti :D
      • Kolossus scrive:
        Re: Nel 2003, 2004 ...
        sslk esiste ancora oggi per la musica indie ecc e devo dire che rimane un vecchissimo client ancora molto funzionale
    • obbligatori o scrive:
      Re: Nel 2003, 2004 ...
      - Scritto da: Joe Tornado
      ... non per la musica commerciale, si usava
      parecchio Soulseek. In quella sede, non ho
      mancato di far chiacchierate con altri utenti
      !winmx (opennap) era molto molto sociale, ma come audiogalaxy non ce ne sono più stati. lì davvero ho conosciuto gruppi nuovi e anche persone
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Nel 2003, 2004 ...
      contenuto non disponibile
  • hp fiasco scrive:
    è vero!!
    per quello che mi riguarda .. sono perfettamente d'accordonon usavo napster ma MIRC ... si iniziava a chiede info su un film o su una release ... si finiva a stare tutti i giorni a chattare con la chat integrata degli argomenti + disparati, sono nati legami che durano tuttora!ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente da tutta italia che si era sentita solo via chat ... che emozione!come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che nick usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono ABC!questa cosa parzialmente è successa in alcuni forum che ho frequentato... e al di là del nome non è mai successa con gli "amici" di facebook
  • hp fiasco scrive:
    è vero!!
    per quello che mi riguarda .. sono perfettamente d'accordonon usavo napster ma MIRC ... si iniziava a chiede info su un film o su una release ... si finiva a stare tutti i giorni a chattare con la chat integrata degli argomenti + disparati, sono nati legami che durano tuttora!ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente da tutta italia che si era sentita solo via chat ... che emozione!come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che nick usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono ABC!questa cosa parzialmente è successa in alcuni forum che ho frequentato... e al di là del nome non è mai successa con gli "amici" di facebook
    • obbligatori o scrive:
      Re: è vero!!
      - Scritto da: hp fiasco
      per quello che mi riguarda .. sono perfettamente
      d'accordo
      non usavo napster ma MIRC ... si iniziava a
      chiede info su un film o su una release ... si
      finiva a stare tutti i giorni a chattare con la
      chat integrata degli argomenti + disparati, sono
      nati legami che durano
      tuttora!

      ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente
      da tutta italia che si era sentita solo via chat
      ... che
      emozione!

      come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che nick
      usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono
      ABC!


      questa cosa parzialmente è successa in alcuni
      forum che ho frequentato... e al di là del nome
      non è mai successa con gli "amici" di
      facebooksi, anche coi newsgroup funzionava... ma credo sia anche dovuto all'educazione delle persone e al rispetto di alcune regole basilari... che oggi non si rispettano più. Questo, un effetto, ce l'ha: tutti restano per i cavoli propri
      • becker scrive:
        Re: è vero!!
        - Scritto da: obbligatori o
        - Scritto da: hp fiasco

        per quello che mi riguarda .. sono perfettamente

        d'accordo

        non usavo napster ma MIRC ... si iniziava a

        chiede info su un film o su una release ... si

        finiva a stare tutti i giorni a chattare con la

        chat integrata degli argomenti + disparati, sono

        nati legami che durano

        tuttora!



        ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente

        da tutta italia che si era sentita solo via chat

        ... che

        emozione!



        come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che
        nick

        usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono

        ABC!





        questa cosa parzialmente è successa in alcuni

        forum che ho frequentato... e al di là del nome

        non è mai successa con gli "amici" di

        facebook

        si, anche coi newsgroup funzionava... ma credo
        sia anche dovuto all'educazione delle persone e
        al rispetto di alcune regole basilari... che oggi
        non si rispettano più. Questo, un effetto, ce
        l'ha: tutti restano per i cavoli
        propriGuarda con persone, che ho conosciuto prima "dal vivo" e ho poi ho avuto il contatto su facebook, sono andato anche a casa da loro, è da un pò che non riesco a organizzare niente per vederci, sembrano tutti presidenti della repubblica con l'agenda piena!!!
Chiudi i commenti