Uscire dal tunnel carpale

L'ultima ricerca della Harvard Medical School conferma che non esiste alcuna relazione fra la sindrome da tunnel carpale e l'utilizzo della tastiera


Boston (USA) – Harvard Medical School ha sfatato una delle più “discusse” leggende metropolitane riguardanti il lavoro telematico . L’utilizzo della tastiera, secondo recenti studi, non sarebbe responsabile della cosiddetta sindrome da tunnel carpale . Ovvero quella fastidiosa infiammazione che colpisce i nervi del polso e nei casi più acuti obbliga ad un intervento chirurgico .

In verità, già quattro anni fa, la statunitense Mayo Clinic era giunta a conclusioni simili, sebbene i suoi risultati avessero dichiaratamente bisogno di ulteriori approfondimenti.

Nel rapporto “Hands: Strategies for Strong, Pain-Free Hands” , redatto dai ricercatori di Harvard, vengono evidenziati come possibili fattori scatenanti della patologia: il peso corporeo, la presenza di fratture, la gravidanza e i caratteri ereditari. Insomma, anche un utilizzo quotidiano della tastiera, ad esempio nel word processing, non può essere considerato motivo di pericolo .

Secondo i dati raccolti negli Stati Uniti, almeno il 2-3 per cento della popolazione sarebbe affetto da tale sindrome. Tanto più che gli interventi chirurgici per risolvere il problema hanno raggiunto quota 200 mila all’anno .

Il team di Harvard ha, però, riscontrato che un uso sbagliato della tastiera e del mouse, nonché una postazione di lavoro non ergonomica, possono nel tempo causare danni al collo, alla schiena e alle spalle. Eliminata una leggenda, ecco le basi per la prossima. I marketer delle aziende produttrici di tastiere possono stare tranquilli: il natural sarà ancora gettonato a lungo.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ho disdetto l'ADSL...
    ...tanto ormai ho già scaricato quello che mi serviva. Il resto sono solo doppioni inutili. Per quanto riguarda canzoni e film attuali, sono ormai la solita fuffa trita e ritrita. Meglio aspettare che arrivino in TV piuttosto che sprecare soldi in connettività e supporti ottici da msterizzare. Ultimamente i filmetti li masterizzavo solo su riscrivibili, pronto a cancellarli dopo la visione (e gli sbadigli). Stessa cosa per i giochi, dopo il primo livello giocato sorgeva sempre il dubbio: ma non è un clone di (nome gioco vecchio), solo con grafica migliore? Bah, meglio trascorrere il tempo con i libri o con la ragazza...L'ADSL la rifaccio quando sarà disponibile a prezzi francesi, mi sono stufato dei prezzi italiani...Bye bye, majors...
  • Anonimo scrive:
    Cala P2P, calano vendite!
    http://tinyurl.com/dy6j62005 con calo consistente delle vendite secondo il wall street journal. Il 7% in generale, il 40% per i top 10 album durante la settimana del ringraziamento, proprio in concomitanza con i dati in calo del p2p.Contenti, signorini manager delle majors? :p
  • Anonimo scrive:
    Ma chi ci crede?
    Ma voi sinceramente credete a queste statistiche?Della serie "Guardate, ragazzi di tutto il mondo... ormai il P2P non è più di moda... lasciate perdere anche voi, che nella peggiore delle ipotesi vi arriva una multona a casa!"
  • Anonimo scrive:
    Io cmq n ho ancora capito...
    ..come diavolo funziona sto programma...ma è tanto difficile invece che fare il copia e incolla ed una traduzione alla bene e meglio, capire cosa si sta per scrivere e cercare di essere un pò + chiari?Non sò, ma ho l'impressione che da questo pdv, qualitativamente parlando, PI stia un pò scadendo da un pò di tempo a questa parte...
  • Anonimo scrive:
    MA QUANDO MAI......
    E' VERO INVECE IL CONTRARIO !!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ennesima bufala
    messa in giro dalle major per spaventare i poveri utenti del p2p che nel frattempo continuano ad aumentare... e non hanno mai smesso di aumentare! :D :D
  • Anonimo scrive:
    Se abassaserò i prezzi
    Una domanda per voi scaricatori:Se i cd/dvd non costaserrò quello che costano oggi.Voi smettereste? o siccome ormai siete abitutati al GRATIS non sborsate nulla?un disco a 40 euro e 1 mp3 a 1euro questo concordo con voi che è una truffa. (per di più gli mp3 scadenti)
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema del P2p...
    ...è che non ho più spazio sugli hard disk!!!!! :D :D :D
  • Rei scrive:
    Motivo...
    Forse la gente ha scaricato già tutto quello che gli interessava :) e per le schifezze di Film e Musica che escono adesso non vale la pena neanche di sprecare bit.
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivo...
      - Scritto da: Rei
      Forse la gente ha scaricato già tutto quello che
      gli interessava :)

      e per le schifezze di Film e Musica che escono
      adesso non vale la pena neanche di sprecare bit.Aspe'...Mi devo scaricare assolutamente le Vacanze a Miami!!!Un vero capolavoro, imperdibile...Come faccio a vivere senza???
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivo...
        - Scritto da: Anonimo
        Aspe'...
        Mi devo scaricare assolutamente le Vacanze a
        Miami!!!
        Un vero capolavoro, imperdibile...
        Come faccio a vivere senza???Non mi ci far pensare... dai fasti della Cinecittà del dopoguerra a Neri Parenti e i fratelli Vanzina (persone che più di ogni altro hanno distrutto il cinema italiano).
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Motivo...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Aspe'...

          Mi devo scaricare assolutamente le Vacanze a

          Miami!!!

          Un vero capolavoro, imperdibile...

          Come faccio a vivere senza???

          Non mi ci far pensare... dai fasti della
          Cinecittà del dopoguerra a Neri Parenti e i
          fratelli Vanzina (persone che più di ogni altro
          hanno distrutto il cinema italiano).Ah si, una volta c'era anche il cinema italiano...
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivo...
        Ma il marocchino sotto casa mia ha già il DVD!!! ..... Che spreco di tecnologia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivo...
      - Scritto da: Rei
      Forse la gente ha scaricato già tutto quello che
      gli interessava :)

      e per le schifezze di Film e Musica che escono
      adesso non vale la pena neanche di sprecare bit.non esiste motivo... è solo una falsa notizia per cercare di non far lievitare ancora (altro che diminuzione...) il numero di utenti p2p...certo se le majaors vendessero a 5-10 euro un cd/dvd (che è già un furto) tutti comprerebbero gli originali...e tra l'altro io vengo tassato su cd, dvd, pendrives, hdd per il backup dei MIEI dati... in pratica ho già pagato quello che scarico...signori, buona giornata!
  • Anonimo scrive:
    loro + ricci, noi + poveri
    Non mi diverte affatto versare il mio piccolo stipendio nelle loro immense casse.Io continuo col p2p.
  • Anonimo scrive:
    Mentono
    http://chartitalia.blogspot.com/2005/06/le-menzogne-delle-case-discografiche.html
  • Anonimo scrive:
    Passeranno tutti allo Skypecasting!!!
    Ragazzi, ma quale crisi del p2p?E' notizia di poco che grazie a programmi come SpitCam è possibile usare Skype 2.0 (che ha il video) per trasmettere in tutto il mondo programmi televisivi o film anche in diretta, senza timore di essere mai individuati!Si chiama Skypecasting! Come fanno? Semplicemente perché SKYPE CRIPTA TUTTO, ANCHE IL VIDEO!!!http://andyabramson.blogs.com/voipwatch/2005/12/skype_a_rightsh.htmlIn sostanza, chiunque può aprire una sua stazione TV via Skype e trasmettere, sicuro di non poter essere MAI intercettato!Altro he fine del p2p... siamo solo all'INIZIO!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Passeranno tutti allo Skypecasting
      Se ne parla anche sullo skypejournal:http://www.skypejournal.com/blog/archives/2005/12/stream_video_over_skype.phpIn pratica prende lo stream di Skype e lo ritrasmette fino a 64 altri utenti. E' nato per la teleconferenza, ma direi che è favoloso per fare streaming di partite...
  • Anonimo scrive:
    Download legale in declino !!!
    Majors 1 - P2P 1 http://www.slyck.com/news.php?story=1022
  • Anonimo scrive:
    per controbilanciare l'informazione...
    Questa iniziativa sta crescendo.http://www.downhillbattle.org
  • avvelenato scrive:
    Personalmente...
    ... ho finito lo spazio sull'hard- disk.Aspetto che mi arrivino due bestioline da 160gb, + una da 120 per mia sorella 8) .
    • Anonimo scrive:
      Re: Personalmente...
      - Scritto da: avvelenato
      ... ho finito lo spazio sull'hard- disk.

      Aspetto che mi arrivino due bestioline da 160gb,
      + una da 120 per mia sorella 8) .sono proprie ine peròse vuoi un consiglio guarda il prezzo ?/Gbper gli hd mi sembra che stiamo circa sui 0,4-0,5 ?/Gb
    • Anonimo scrive:
      Re: Personalmente...
      - Scritto da: avvelenato
      ... ho finito lo spazio sull'hard- disk.

      Aspetto che mi arrivino due bestioline da 160gb,
      + una da 120 per mia sorella 8) .Anche io non ho più spazio... il mio muletto si è dopato e scarica come un furetto inbufalito... urge un hd parecchio capiente...
      • Anonimo scrive:
        Re: Personalmente...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato

        ... ho finito lo spazio sull'hard- disk.



        Aspetto che mi arrivino due bestioline da 160gb,

        + una da 120 per mia sorella 8) .

        Anche io non ho più spazio... il mio muletto si è
        dopato e scarica come un furetto inbufalito...
        urge un hd parecchio capiente...
        come hai fatto a doparlo?io sono ancora lento...
        • Anonimo scrive:
          Re: Personalmente...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: avvelenato


          ... ho finito lo spazio sull'hard- disk.





          Aspetto che mi arrivino due bestioline da
          160gb,


          + una da 120 per mia sorella 8) .



          Anche io non ho più spazio... il mio muletto si
          è

          dopato e scarica come un furetto inbufalito...

          urge un hd parecchio capiente...


          come hai fatto a doparlo?

          io sono ancora lento...Prova a cambiare la porta TCP e UDP a 1755. Questo suggerimento l'ho trovato in rete, se cerchi sul web trovi come fare... sembra funzionare, da i soliti 20-30 KB sono passato a una media di 50-70 KB; ho raggiunto anche picchi di 160 ma non ho ancora capito se è tutto merito di questo trucchetto. Utenti del mulo: provate anche voi e riportate i risultati così vediamo se funziona davvero...
          • Anonimo scrive:
            Re: Personalmente...

            Prova a cambiare la porta TCP e UDP a 1755.
            Questo suggerimento l'ho trovato in rete, se
            cerchi sul web trovi come fare... sembra
            funzionare, da i soliti 20-30 KB sono passato a
            una media di 50-70 KB; ho raggiunto anche picchi
            di 160 ma non ho ancora capito se è tutto merito
            di questo trucchetto.Sono in francia ma ho riscontrato un problema simile con amule (+linux, c'est clair). a me 'a tratti' sembrava comparire un limite di banda passante (ho adsl 8mega, dovrei scaricare a 200-300k, a volte mi fermavo sui 20-30). aggirato cambiando le porte (dalla 4mila e rotta ad un'altra, mi pare, non era la 1755...).io credo che alcuni provider filtrino il traffico sulle porte incriminate per il p2p, o meglio, le filtrano quando sono in picco di banda passante.e' stato un paio di mesi fa, comunque, ora è da un po' che non scarico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Personalmente...
            - Scritto da: Anonimo


            Prova a cambiare la porta TCP e UDP a 1755.

            Questo suggerimento l'ho trovato in rete, se

            cerchi sul web trovi come fare... sembra

            funzionare, da i soliti 20-30 KB sono passato a

            una media di 50-70 KB; ho raggiunto anche picchi

            di 160 ma non ho ancora capito se è tutto merito

            di questo trucchetto.

            Sono in francia ma ho riscontrato un problema
            simile con amule (+linux, c'est clair). a me 'a
            tratti' sembrava comparire un limite di banda
            passante (ho adsl 8mega, dovrei scaricare a
            200-300k, a volte mi fermavo sui 20-30). aggirato
            cambiando le porte (dalla 4mila e rotta ad
            un'altra, mi pare, non era la 1755...).
            io credo che alcuni provider filtrino il traffico
            sulle porte incriminate per il p2p, o meglio, le
            filtrano quando sono in picco di banda passante.
            e' stato un paio di mesi fa, comunque, ora è da
            un po' che non scarico.Anch'io credo la stessa cosa... infatti il trucchetto è nato proprio in seguito all'ipotesi di un possibile filtro su alcune porte utilizzate dai software p2p che alcuni providers adottano. Io continuo con le sperimentazioni a costo di provare tutte le porte disponibili....
          • Anonimo scrive:
            Re: Personalmente...

            Anch'io credo la stessa cosa... infatti il
            trucchetto è nato proprio in seguito all'ipotesi
            di un possibile filtro su alcune porte utilizzate
            dai software p2p che alcuni providers adottano.
            Io continuo con le sperimentazioni a costo di
            provare tutte le porte disponibili....Sarebbe sufficiente usare numeri di porta casuali, possibilmente diversi ogni volta, così che i vari filtri possono andare a farsi benedire.Quanto alla velocità di cui si lamentava l'utente francese, temo che sia legata al sistema dei crediti, e non all'adsl. Anche io con alice adsl non supero i 100 KB/s.
          • Anonimo scrive:
            Re: Personalmente...
            Dipende anche da quali files si prelevano e quanti contemporaneamente. Io non esagero, e vado piano piano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Personalmente...
      ****-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 aprile 2006 23.25-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    CROLLA IL NUMERO DI COMPRA CD/DVD
    A zappare la terra i pidocchi della RIAA.
  • Anonimo scrive:
    Propaganda!!!
    Ragazzi è solo propaganda.Loro devono giustificare la strategia del "colpiscene uno per educarne cento", quindi hanno bisogno di test che legittimano i provvedimenti fin qui adottati.La continua uscita di test che confermano la stabilità del numero utenti o addirittura l'incremento, è una palese denuncia dell'inefficacia delle loro azioni e un rafforzamento della fiducia del fronte pirata.L'uscita di test con esito contrario invece, rafforza e leggittima la loro strategia e inoltre deprime il morale dei fruitori del p2p.Le parole hanno molto potere e impatto psicologico, e loro le sanno usare bene.Neerg
    • Anonimo scrive:
      Re: Propaganda!!!
      il fatto è che siamo tutti impegnati a installare Linux per prepararci all'impatto palladium ( ah a proposito il link è sempre d'obbligo... http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp ) e quindi attualmente stiamo installando software e configurando il nuovo sistema stavolta pure operativo e c'è meno tempo per il p2p..
      • Anonimo scrive:
        Re: Propaganda!!!
        appunto e poi, appena avremo finito di installare l'os, cominceremo a provare tutte quelle soluzioni gia presenti ma ancora poco diffuse (e per forza se nn le abbiamo installate!) di p2p crittografato. 8)
  • Anonimo scrive:
    P2P in calo... e le vendite legali?
    Per ragioni di autodifesa ho chiesto a familiari ed amici di NON regalarmi CD/DVD o un qualsiasi tipo di apparecchiatura elettronica. Non è un boicottaggio per partito preso, è che molti di loro NON sanno neppure come documentarsi su cosa evitare, così per fugare ogni rischio ho detto loro di evitare quel genere di cose. E io mi guarderò bene dal regalare queste cose. Tra l'altro proprio oggi pensavo: 'In un anno la pirateria danneggia le majors per $400 mln). Ok ma io mi chiedo: Costo medio di un CD/DVD: 20$N. di questi articoli acquistati in media: 2 al mese, 24 in un anno (40$ al mese, 640$ in un anno)Se un milione di persone al mondo, per ripicca, smettesse di acquistare per un anno, quanto sarebbe il mancato guadagno?
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P in calo... e le vendite legali?
      SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di mp3 ai tuoi amici per Natale
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P in calo... e le vendite legali?
        - Scritto da: Anonimo
        SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di mp3
        ai tuoi amici per NataleCol cavolo!Piratare è comunque un segno che tu la loro merce LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera per averla. Così dai loro ragione al 1000%
        • avvelenato scrive:
          Re: P2P in calo... e le vendite legali?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di mp3

          ai tuoi amici per Natale

          Col cavolo!
          Piratare è comunque un segno che tu la loro merce
          LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera per
          averla. Così dai loro ragione al 1000%Semmai il contrario: non piratare significa che hanno ragione loro a dire che chi non vuole pagare i prezzi che decidono loro possono semplicemente astenersi dall'acquisto.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di
            mp3


            ai tuoi amici per Natale



            Col cavolo!

            Piratare è comunque un segno che tu la loro
            merce

            LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera per

            averla. Così dai loro ragione al 1000%

            Semmai il contrario: non piratare significa che
            hanno ragione loro a dire che chi non vuole
            pagare i prezzi che decidono loro possono
            semplicemente astenersi dall'acquisto.C'è tanto materiale CC o public domain, non vedo perchè insistere con roba pirata. Se reputano che i loro prodotti abbiano una valenza commerciale e basta ben per loro se la tengano. Personalmente reputo abbia una valenza prevalentemente culturale ed appoggio chi la pensa come me. Qualche artista li molla perchè non condivide le loro idee? Fa buona musica? Produce buoni film? E' disposto ad avere un rapporto di fiducia con l'utente ? Bene ha un cliente in più. Piratargli i prodotti non fa altro che confermarli nelle loro azioni. Le industrie software sanno benissimo che a calcare troppo la mano alla fine l'utente guarda altrove vediamo se lo capiscono anche le major. Per inciso non riesco a capire come si possano appoggiare,anche solo scaricando la loro musica, artisti che parlano di amore,libertà blah,blah e poi per la distribuzione si affidano a gente che trascina in cause penali famiglie spesso dalle possibilità economiche limitate.
          • avvelenato scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di

            mp3



            ai tuoi amici per Natale





            Col cavolo!


            Piratare è comunque un segno che tu la loro

            merce


            LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera
            per


            averla. Così dai loro ragione al 1000%



            Semmai il contrario: non piratare significa che

            hanno ragione loro a dire che chi non vuole

            pagare i prezzi che decidono loro possono

            semplicemente astenersi dall'acquisto.


            C'è tanto materiale CC o public domain, non vedo
            perchè insistere con roba pirata. se tu hai fame non puoi mangiare acqua.se ti interessa un'artista, non ti consolerai con un'altro. Non sono come due marche di cola diverse. Non sono come due spazzolini dal costo differente.
            Se reputano che
            i loro prodotti abbiano una valenza commerciale e
            basta ben per loro se la tengano. Personalmente
            reputo abbia una valenza prevalentemente
            culturale ed appoggio chi la pensa come me.
            Qualche artista li molla perchè non condivide le
            loro idee? Fa buona musica? Produce buoni film?
            E' disposto ad avere un rapporto di fiducia con
            l'utente ? Bene ha un cliente in più. Piratargli
            i prodotti non fa altro che confermarli nelle
            loro azioni.Nel senso che loro vogliono che la gente pirati? Mi domando certe volte cosa fumino i lettori di PI.Scusami la battuta, ma ragiona, il loro desiderio è che tu non pirati. Il loro desiderio è di mantenere un distinguio tra chi può fruire dell'opera, e chi no.Che poi non è altro che una delle innumerevoli forme di censocrazia dove si cerca di dividere i poveri dai ricchi: un distinguio tra chi può studiare e chi no, tra chi può curarsi e chi no, tra chi può superare indenne le forche caudine della legge e chi no, tra chi può influire nelle dinamiche politiche della propria comunità e chi no, tra chi può manifestare liberamente le proprie idee e chi deve nascondersi come un verme.Ecco perché dico che l'astensione dalla pirateria è il modo più codardo di combatterli, il più inefficace e il più servile nei confronti delle majors.
            Le industrie software sanno
            benissimo che a calcare troppo la mano alla fine
            l'utente guarda altrove vediamo se lo capiscono
            anche le major. non puoi considerare il software al pari di un prodotto artistico. Il primo è semplicemente uno strumento.OpenOffice e MsOffice: scrivere, fogli di calcolo, presentazioni, e quant'altro... entrambi lo fanno.Se io però mi emoziono alle note dei vattelapesca, non potrò certo consolarmi ascoltando i tiziocaio!Se una persona a me cara mi vuol suggerire un film, non ne acquisterò un altro meno caro per risparmiare!
            Per inciso non riesco a capire come si possano
            appoggiare,anche solo scaricando la loro musica,
            artisti che parlano di amore,libertà blah,blah e
            poi per la distribuzione si affidano a gente che
            trascina in cause penali famiglie spesso dalle
            possibilità economiche limitate.Gli artisti non si appoggiano. Le persone si appoggiano. Gli artisti si possono apprezzare, nelle loro opere artistiche; spesso pur disprezzando le persone che vi si celano dietro, contestandole, criticandole, eccetera.Il fatto che i Subsonica abbiano pubblicato l'ultimo cd con un drm del kazzo non renderà le loro note meno piacevoli di quanto non lo fossero prima che scoprissi questa cosa; né le rendeva migliori il loro contestare Urbani prima di questo ultimo album (e tra l'altro mi pare fecero pure un comunicato stampa su PI e "liberarono" un brano, "ancora ad odiare" che per inciso anche se è "libero" mi ha fatto e mi fa tuttora cacare).Spero di aver chiarito come la penso.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: avvelenato





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo
            di


            mp3




            ai tuoi amici per Natale







            Col cavolo!



            Piratare è comunque un segno che tu la loro


            merce



            LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera

            per



            averla. Così dai loro ragione al 1000%





            Semmai il contrario: non piratare significa
            che


            hanno ragione loro a dire che chi non vuole


            pagare i prezzi che decidono loro possono


            semplicemente astenersi dall'acquisto.





            C'è tanto materiale CC o public domain, non vedo

            perchè insistere con roba pirata.

            se tu hai fame non puoi mangiare acqua.
            se ti interessa un'artista, non ti consolerai con
            un'altro. Non sono come due marche di cola
            diverse. Non sono come due spazzolini dal costo
            differente.


            Se reputano che

            i loro prodotti abbiano una valenza commerciale
            e

            basta ben per loro se la tengano. Personalmente

            reputo abbia una valenza prevalentemente

            culturale ed appoggio chi la pensa come me.

            Qualche artista li molla perchè non condivide le

            loro idee? Fa buona musica? Produce buoni film?

            E' disposto ad avere un rapporto di fiducia con

            l'utente ? Bene ha un cliente in più. Piratargli

            i prodotti non fa altro che confermarli nelle

            loro azioni.

            Nel senso che loro vogliono che la gente pirati?
            Mi domando certe volte cosa fumino i lettori di
            PI.E se ti dicessi che in un certo senso è così?Tu pirati? Ok, magari dopo comprerai.Pirati ma non compri? la legge è dalla nostra, veniamo a tirarti fuori i soldi dalle tasche, e se vogliamo ti mandiamo in rovina.Non pirati e non compri? non possiamo farti proprio niente.
            Scusami la battuta, ma ragiona, il loro desiderio
            è che tu non pirati. Il loro desiderio è di
            mantenere un distinguio tra chi può fruire
            dell'opera, e chi no.No. Il loro desiderio sono i TUOI soldi.
            Ecco perché dico che l'astensione dalla pirateria
            è il modo più codardo di combatterli, il più
            inefficace e il più servile nei confronti delle
            majors.No. Senza soldi non possono pagare avvocati, spese processuali, brevetti assurdi, lobbisti, sviluppo di tecnologie DRM...Se pirati hanno comunque una scusa per venirsi a prendere i soldi.

            Le industrie software sanno

            benissimo che a calcare troppo la mano alla fine

            l'utente guarda altrove vediamo se lo capiscono

            anche le major.

            non puoi considerare il software al pari di un
            prodotto artistico. Il primo è semplicemente uno
            strumento.Non sempre: i videogiochi hanno comunque una componente artistica fondamentale, sia per quanto rigrada grafica e audio (considerate arte dalla notte dei tempi) sia per quanto riguarda il gameplay.E comunque il software NON è una cosa che viene prodotta in serie: senza lavoro umano ed efficienza nella programmazione non esiste o funziona male.
            OpenOffice e MsOffice: scrivere, fogli di
            calcolo, presentazioni, e quant'altro... entrambi
            lo fanno.Ma uno dei due lo fa meglio.
            Se io però mi emoziono alle note dei
            vattelapesca, non potrò certo consolarmi
            ascoltando i tiziocaio!Be prova ad ascoltare anche i sempronio. Si sa mai...
            Se una persona a me cara mi vuol suggerire un
            film, non ne acquisterò un altro meno caro per
            risparmiare!Vabbe, libero arbitrio!

            Per inciso non riesco a capire come si possano

            appoggiare,anche solo scaricando la loro musica,

            artisti che parlano di amore,libertà blah,blah e

            poi per la distribuzione si affidano a gente che

            trascina in cause penali famiglie spesso dalle

            possibilità economiche limitate.

            Gli artisti non si appoggiano. Le persone si
            appoggiano. Eh? Non l'ho capita
            Gli artisti si possono apprezzare, nelle loro
            opere artistiche; spesso pur disprezzando le
            persone che vi si celano dietro, contestandole,
            criticandole, eccetera.Guarda che molti di questi 'artisti' non dicono certo di no alle proposte di fare campagne pubblicitarie antipirateria, spesso ingannevoli o dai toni minatori mostrando la loro faccia e il loro nome famoso. E comunque non ho visto nessuno di loro piangere per la mamma finita in miseria perché costretta a pagare un risarcimento esorbitante.
            Il fatto che i Subsonica abbiano pubblicato
            l'ultimo cd con un drm del kazzo non renderà le
            loro note meno piacevoli di quanto non lo fossero
            prima che scoprissi questa cosa; Ehm... non mi sembra abbiano fatto grande opposizione al fatto che i loro cd contenessero quel drm.
            né le rendeva
            migliori il loro contestare Urbani prima di
            questo ultimo album (e tra l'altro mi pare fecero
            pure un comunicato stampa su PI e "liberarono" un
            brano, "ancora ad odiare" che per inciso anche se
            è "libero" mi ha fatto e mi fa tuttora cacare).Operazione di facciata. UN brano liberato, dicono 'buu!!!' al decreto urbani e poi non si oppongono a che il loro cd sia pieno di drm.
            Spero di aver chiarito come la penso.Si.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?




            C'è tanto materiale CC o public domain, non vedo

            perchè insistere con roba pirata.

            se tu hai fame non puoi mangiare acqua.
            se ti interessa un'artista, non ti consolerai con
            un'altro. Non sono come due marche di cola
            diverse. Non sono come due spazzolini dal costo
            differente.E allora paghi perchè quell'artista vuole che tu faccia così. :-)


            Se reputano che

            i loro prodotti abbiano una valenza commerciale
            e

            basta ben per loro se la tengano. Personalmente

            reputo abbia una valenza prevalentemente

            culturale ed appoggio chi la pensa come me.

            Qualche artista li molla perchè non condivide le

            loro idee? Fa buona musica? Produce buoni film?

            E' disposto ad avere un rapporto di fiducia con

            l'utente ? Bene ha un cliente in più. Piratargli

            i prodotti non fa altro che confermarli nelle

            loro azioni.

            Nel senso che loro vogliono che la gente pirati?
            Mi domando certe volte cosa fumino i lettori di
            PI.?!!

            Scusami la battuta, ma ragiona, il loro desiderio
            è che tu non pirati. Il loro desiderio è di
            mantenere un distinguio tra chi può fruire
            dell'opera, e chi no.
            A loro non interessa, per loro è un prodotto commerciale come le patatine o la bibita analcolica. Fissano un prezzo e poi chi ha soldi compra. Per gli altri c'è la radio,la tv etc..
            Che poi non è altro che una delle innumerevoli
            forme di censocrazia dove si cerca di dividere i
            poveri dai ricchi: un distinguio tra chi può
            studiare e chi no, tra chi può curarsi e chi no,
            tra chi può superare indenne le forche caudine
            della legge e chi no, tra chi può influire nelle
            dinamiche politiche della propria comunità e chi
            no, tra chi può manifestare liberamente le
            proprie idee e chi deve nascondersi come un
            verme.Dai su chi può permettersi di giocare con pc connessione adsl, supporti dvd etc. non è certo un "povero" al max è una persona normale che negli acquisti deve avere un occhio d'attenzione e non può buttar soldi dalla finestra per cui sceglie.

            Ecco perché dico che l'astensione dalla pirateria
            è il modo più codardo di combatterli, il più
            inefficace e il più servile nei confronti delle
            majors.La pirateria è il modo migliore per coltivare il proprio orticello facendo finta che il problema non esista. Nell'attaccare un p2p è scaricare a menetta non vedo questa gran prova di coraggio. Quando c'era da metterci la faccia nessuno dei tanti battaglieri scaricaricatori s'è mosso....


            Le industrie software sanno

            benissimo che a calcare troppo la mano alla fine

            l'utente guarda altrove vediamo se lo capiscono

            anche le major.

            non puoi considerare il software al pari di un
            prodotto artistico. Il primo è semplicemente uno
            strumento.
            OpenOffice e MsOffice: scrivere, fogli di
            calcolo, presentazioni, e quant'altro... entrambi
            lo fanno.Per quale ragione ? Dal punto di vista industriale la differenza sostanziale è zero. Lo stesso Mazza è passato da BSA a FIMI ....

            Se io però mi emoziono alle note dei
            vattelapesca, non potrò certo consolarmi
            ascoltando i tiziocaio!

            Se una persona a me cara mi vuol suggerire un
            film, non ne acquisterò un altro meno caro per
            risparmiare!Allora vuol dire che devi accettare la licenza di chi ha scritto quell'opera e pagare. Comunque spesso è un problema di comunicazione nel senso che la stragrande maggioranza degli utenti non sanno neanche che l'alternativa esiste. Poi c'è un problema che riguarda non la qualità della musica in se ma la cassa di risonanza che danno le major, è il loro mestiere. Come al solito è un problema di modelli imposti dall'esterno.


            Per inciso non riesco a capire come si possano

            appoggiare,anche solo scaricando la loro musica,

            artisti che parlano di amore,libertà blah,blah e

            poi per la distribuzione si affidano a gente che

            trascina in cause penali famiglie spesso dalle

            possibilità economiche limitate.

            Gli artisti non si appoggiano. Le persone si
            appoggiano. E gli artisti che sarebbero ? :-)
            Gli artisti si possono apprezzare, nelle loro
            opere artistiche; spesso pur disprezzando le
            persone che vi si celano dietro, contestandole,
            criticandole, eccetera.Curiosa come distinzione comunque il tuo artista non esiste senza la persona che c'è dietro. il fatto poi che si possa apprezzare un artista , disprezzando la persona è una questione di sensibilità personale. Se si vede la musica o l'opera come prodotto è normale altrimenti mi sembra un approccio discutibile.Ovviamente parlo più di contenuti che di aspetti più "tecnici", un bravo bassista o batterista sarà tale per chiunque.
            Il fatto che i Subsonica abbiano pubblicato
            l'ultimo cd con un drm del kazzo non renderà le
            loro note meno piacevoli di quanto non lo fossero
            prima che scoprissi questa cosa; né le rendeva
            migliori il loro contestare Urbani prima di
            questo ultimo album (e tra l'altro mi pare fecero
            pure un comunicato stampa su PI e "liberarono" un
            brano, "ancora ad odiare" che per inciso anche se
            è "libero" mi ha fatto e mi fa tuttora cacare).Infatti il problema non è quello ma che comunque tu la pensi vanno rispettati i paletti posti dagli autori ti piacciano o meno. Licenze open o closed non vuol dire musica peggiore o migliore ,si parla semplicemente di accessibilità dell'opera. Se voglio musica "closed" devo pagare, se voglio musica open posso fruirne come meglio mi aggrada. Poi sarò io a scegliere secondo i miei gusti.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: avvelenato

            Se io però mi emoziono alle note dei
            vattelapesca, non potrò certo consolarmi
            ascoltando i tiziocaio!Questo vale se conosci già i tiziocaio e sai che non ti emozionano; altrimenti come puoi escludere di imbatterti un giorno negli everybodylovessempronio e scoprire che ti emozionano anche loro, magari in maniera diversa, ma magari anche più dei vattelapesca?KaysiX
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: avvelenato
            Semmai il contrario: non piratare significa che
            hanno ragione loro a dire che chi non vuole
            pagare i prezzi che decidono loro possono
            semplicemente astenersi dall'acquisto.Non ci siamo: la risposta giusta e' astenersi dall'acquisto.In caso contrario, rubi (ok, non e' la stessa cosa che rubare un oggetto fisico, ecc. ecc., ma resta il fatto che il bene e' in vendita, se vuoi puoi comprarlo).
          • avvelenato scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato


            Semmai il contrario: non piratare significa che

            hanno ragione loro a dire che chi non vuole

            pagare i prezzi che decidono loro possono

            semplicemente astenersi dall'acquisto.

            Non ci siamo: la risposta giusta e' astenersi
            dall'acquisto.
            In caso contrario, rubi (ok, non e' la stessa
            cosa che rubare un oggetto fisico, ecc. ecc., ma
            resta il fatto che il bene e' in vendita, se vuoi
            puoi comprarlo).Infrango una legge che non ho votato e che non riconosco come manifesta volontà del popolo regio.E allora?
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: avvelenato




            Semmai il contrario: non piratare significa
            che


            hanno ragione loro a dire che chi non vuole


            pagare i prezzi che decidono loro possono


            semplicemente astenersi dall'acquisto.



            Non ci siamo: la risposta giusta e' astenersi

            dall'acquisto.

            In caso contrario, rubi (ok, non e' la stessa

            cosa che rubare un oggetto fisico, ecc. ecc., ma

            resta il fatto che il bene e' in vendita, se
            vuoi

            puoi comprarlo).

            Infrango una legge che non ho votato e che non
            riconosco come manifesta volontà del popolo
            regio.
            E allora?Si chiama democrazia rappresentativa.Quella legge l'hai votata anche tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: avvelenato






            Semmai il contrario: non piratare significa

            che



            hanno ragione loro a dire che chi non vuole



            pagare i prezzi che decidono loro possono



            semplicemente astenersi dall'acquisto.





            Non ci siamo: la risposta giusta e' astenersi


            dall'acquisto.


            In caso contrario, rubi (ok, non e' la stessa


            cosa che rubare un oggetto fisico, ecc. ecc.,
            ma


            resta il fatto che il bene e' in vendita, se

            vuoi


            puoi comprarlo).Più che un furto è una sorta di frode: come salire sull'autobus senza pagare il biglietto, anche se tu non impedisci ad altre persone di salire sull'autobus, stai usufruendo di un servizio senza remunerarlo.

            Infrango una legge che non ho votato e che non

            riconosco come manifesta volontà del popolo

            regio.

            E allora?


            Si chiama democrazia rappresentativa.Quella legge
            l'hai votata anche tu...Vero. Anche se quella legge è stata fatta sfruttando un rootkit (peraltro comune a tutte le democrazie o quasi) che consente di emettere dei piccoli diktat in casi urgenti. Questi piccoli diktat, detti 'decreti legge' sono a scadenza, ma possono essere resi definitivi dal parlamento. Il problema è che l'urgenza è un concetto opinabile: non esiste una formula matematica inconfutabile che dica cosa è urgente e cosa non lo è. Si decide caso per caso. E se il parlamento si convince che la cosa è urgente, è urgente. E il decreto diventa legge. Anche se il 'piccolo diktat' non è proprio piccino piccino, e anche se esistono già delle leggi per disciplinare la materia, e quindi tutta 'sta urgenza in fondo non c'è... Se ci fai caso, gran parte delle leggi promulgate negli ultimi anni da destra e da sinistra sono fatte con questa formula. Se poi si sfrutta un altra backdoor del sistema legislativo, banalmente detta 'pongo la fiducia' (che significa in soldoni: se non si fa come dico io tutti a casa e nuove elezioni! e una maggioranza di fatto sfiduciata dal popolo ha tutto l'interesse a fare come dice 'lui'), può passare (e passa) di tutto....
        • Anonimo scrive:
          Re: P2P in calo... e le vendite legali?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di mp3

          ai tuoi amici per Natale

          Col cavolo!
          Piratare è comunque un segno che tu la loro merce
          LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera per
          averla. Così dai loro ragione al 1000%E non solo: significa e promuovere il prodotto. Gli regali l'mp3 della Pausini e quello magari corre a comprarsi tutto il cd.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P in calo... e le vendite legali?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            SBAGLIATO: regala un bel DVD pieno zeppo di
            mp3


            ai tuoi amici per Natale



            Col cavolo!

            Piratare è comunque un segno che tu la loro
            merce

            LA VUOI e sei disposto a rischiare la galera per

            averla. Così dai loro ragione al 1000%

            E non solo: significa e promuovere il prodotto.
            Gli regali l'mp3 della Pausini e quello magari
            corre a comprarsi tutto il cd.E allora? così ti metti in regola... o no?
  • Anonimo scrive:
    limite fisico umano
    se scarichi l'impossibile per anni, ad un certo punto comunque ti accorgi che non hai tempo per 1) provare la roba 2) ascoltare la musica 3) vedere i film 4) anche vivere ogni tanto...potrebbe essere questo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: limite fisico umano
      - Scritto da: Anonimo
      se scarichi l'impossibile per anni, ad un certo
      punto comunque ti accorgi che non hai tempo per
      1) provare la roba 2) ascoltare la musica 3)
      vedere i film 4) anche vivere ogni tanto...

      potrebbe essere questo :)Parole sante.Molti hanno smesso o fortemente ridotto perchè hanno tutto ciò di cui possono aver bisogno.
      • Anonimo scrive:
        Re: limite fisico umano


        se scarichi l'impossibile per anni, ad un certo

        punto comunque ti accorgi che non hai tempo per

        1) provare la roba 2) ascoltare la musica 3)

        vedere i film 4) anche vivere ogni tanto...



        potrebbe essere questo :)

        Parole sante.
        Molti hanno smesso o fortemente ridotto perchè
        hanno tutto ciò di cui possono aver bisogno.Ma cosa dici!?!?Ti vuoi privare dell'ultimo singolo della solita scemetta con i codini? 8) .
        • Anonimo scrive:
          Re: limite fisico umano
          - Scritto da: Anonimo


          se scarichi l'impossibile per anni, ad un
          certo


          punto comunque ti accorgi che non hai tempo
          per


          1) provare la roba 2) ascoltare la musica 3)


          vedere i film 4) anche vivere ogni tanto...





          potrebbe essere questo :)



          Parole sante.

          Molti hanno smesso o fortemente ridotto perchè

          hanno tutto ciò di cui possono aver bisogno.

          Ma cosa dici!?!?
          Ti vuoi privare dell'ultimo singolo della solita
          scemetta con i codini? 8) .Alla scemetta coi codini bisognerebbe tappare gli orifizi... a partire dalla bocca, anzi, no, per la Spears sarei disposto a correre i miei rischi, con la sola difesa di tappi per le orecchie, e lasciare la bocca per ultima... ci scommetto che non farebbe una piega :D :D :D 8) 8) 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: limite fisico umano
      Esattamente quello che ho fatto io. Ormai sono mesi che la sera il pc lo spengo invece di lasciarlo connesso. E qualche raro giorno, non lo connetto proprio. Sarà perchè ho trovato la patatina e il ruolo del pc, che lei odia, è stato un pò ridimensionato?
      • Anonimo scrive:
        Re: limite fisico umano
        - Scritto da: Anonimo
        Sarà perchè ho trovato la
        patatina e il ruolo del pc, che lei odia, è stato
        un pò ridimensionato?A me la patatina non è mai mancata, ma non è mai stata un ostacolo :p :p :p
        • Anonimo scrive:
          Re: limite fisico umano
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo


          Sarà perchè ho trovato la

          patatina e il ruolo del pc, che lei odia, è
          stato

          un pò ridimensionato?

          A me la patatina non è mai mancata, ma non è mai
          stata un ostacolo :p :p :pScusate l'ingenuità... ma cosa c'entrano le patatine? però sono buone.... yummm....
      • Anonimo scrive:
        Re: limite fisico umano
        - Scritto da: Anonimo
        Esattamente quello che ho fatto io. Ormai sono
        mesi che la sera il pc lo spengo invece di
        lasciarlo connesso. E qualche raro giorno, non lo
        connetto proprio. Sarà perchè ho trovato la
        patatina e il ruolo del pc, che lei odia, è stato
        un pò ridimensionato?Anche quello è P2P...Person2Person ! :-P
  • Anonimo scrive:
    Ma quale abbandono
    Mentre facevano il test, le settecentomila persone erano dal loro spacciatore di fiducia a comprarsi l'HD più grosso. :D
Chiudi i commenti