Varese Retrocomputing 2006

Edizione numero 4

Varese – Si terrà il 9 luglio dalle 10 alle 18 (via Daverio 146, Varese – Bobbiate) l’appuntamento giunto ormai alla sua quarta edizione Varese Retrcomputing 2006 , manifestazione dedicata ai computer che hanno fatto la storia dell’informatica ed ai loro utilizzatori.

“Dalla viva voce dei protagonisti che hanno vissuto la nascita e l’evoluzione di questo settore – si legge in una nota – si potranno ascoltare aneddoti, storie, nottate di lavoro, amicizie e rivalità. In una fase di veloce evoluzione che caratterizza il mondo dell’informatica, con la conseguente precoce obsolescenza degli strumenti relativi, il retrocomputing si propone di rivalutare, recuperandoli anche nel funzionamento, i computer di un’epoca ormai mitica, con l’obbiettivo di farli conoscere a coloro che si sono avvicinati solo di recente all’informatica”.

“Per capire il presente ed il futuro di questa evoluzione tecnologica bisogna necessariamente conoscerne il passato – continua la nota – in un momento nel quale una eccessiva standardizzazione rischia di azzerare quell’inventiva e quella voglia di innovare e di stupire che avevano caratterizzato l’epoca d’oro della storia dell’informatica”.

Il tema della quarta edizione di Varese Retrocomputing sono i computer realizzati dalla storica casa inglese Sinclair.

Tutte le informazioni, il programma e altro ancora sono disponibili sul sito dedicato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    manca un dato importante però
    Voglio dare uno spunto di lavoro per l'autore dell'articolo.In realtà il .EU è IL PIU' GRANDE FLOP DELLA STORIA DEI DOMINI INTERNET !!!Uno spunto per un articolo interessante sulla questione se qualcuno ha voglia di fare "giornalismo vero": chiediamo ad Eurid quanti "registrant univoci" ci sono ?chiediamo anche una specie di "hit parade" del numero di domini registrati da un unico soggetto ?Questo è un dato interessante, se lo facciamo scopriamo che un numero "assurdo", il 50%, il 60%... nooooo mooolto di PIU' sono domini "accaparrati" per vari motivi e questo non è un successo. E' IL FALLIMENTO PIU' GRANDE DELLA STORIA.
    • TieFighter scrive:
      Re: manca un dato importante però

      successo. E' IL FALLIMENTO PIU' GRANDE DELLA
      STORIA.Ma non vendono banane, non e' che hanno navi cariche di banane da vendere. Secondo me che li vendano a un milione piuttosto che a due milioni non cambia molto per loro, e' il numero dei domini che si trasforma in quattrini. E poi le spese sono quelle che sono. Difficile fallire insomma.
      • Anonimo scrive:
        Re: manca un dato importante però
        - Scritto da: TieFighter
        E poi le spese sono quelle che sono. Difficile
        fallire
        insomma.Scusa, non intendevo fallimento nel senso economico. Per ora visti anche i prezzi navigano nell'oro (per ora bada bene). Intendo fallimento rispetto all'obiettivo di un nuovo ccTLD che fosse utile ad internet ed alla sua crescita.
        • TieFighter scrive:
          Re: manca un dato importante però
          - Scritto da:

          - Scritto da: TieFighter


          E poi le spese sono quelle che sono. Difficile

          fallire

          insomma.

          Scusa, non intendevo fallimento nel senso
          economico. Per ora visti anche i prezzi navigano
          nell'oro (per ora bada bene). Intendo fallimento
          rispetto all'obiettivo di un nuovo ccTLD che
          fosse utile ad internet ed alla sua
          crescita.AH beh si su quello siamo d'accordo, io lo penso fin da quando li hanno fatti questi domini
Chiudi i commenti