Via i tabù, infilate più sesso nei videogame

Intrigante proposta di un ricercatore di una università della Georgia: i produttori crescano, l'arte videoludica deve competere con le altre arti figurative. Per farlo c'è bisogno di sesso

Roma – Forse ha ragione chi sostiene che c’è troppo sesso in certi videogiochi. Di sesso, di sessualità superficiale e anche un po’ maschilista in certi titoli ce n’è davvero troppa. Ma secondo l’originale tesi di un brillante studente di Altanta, Daniel Floyd, è proprio questo approccio, superficiale appunto, che rende i videogiochi una forma espressiva immatura e non ancora all’altezza di cinema, teatro, televisione, scultura e qualsiasi altra arte figurativa.

“Il sesso nei videogame c’era già negli anni settanta” osserva l’alunno del Savannah College in un video presentato nella sua università: dai videogiochi di dubbio gusto degli esordi si è passati per l’epurazione del sesso dalle console sin dal lancio del NES di Nintendo, e poi a un fiorente mercato in Asia e in Germania per titoli spiccatamente per adulti (ma solo su PC).

E poi sono venuti gli anni novanta, con Lara Croft che da eroina di un videogioco si è trasformata in sex symbol universale, e Duke Nukem che ha sdoganato un approccio sciovinista – con le ballerine di lap dance da premiare con qualche verdone – che è stato ripreso anche negli anni a seguire da titoli come GTA . Il problema, ribadisce Floyd, è “come il sesso è stato presentato al pubblico”.

Se i videogiochi devono diventare “una nuova forma di espressione artistica”, devono cambiare registro: oggi come oggi “non sono un media maturo”. Floyd cita James Portnow , noto game designer in forza ad Activision e apprezzato opinionista del ramo, che ribadisce come “sia opportuno che i videogiochi esplorino anche la parte più nobile e primitiva della sessualità per compiere la trasformazione in una vera forma d’arte”. Oggi, Mario e compagnia sono visti dai genitori ancora come un passatempo per bambini , e per questo – spiega Floyd – vengono posti sotto pressione per garantire ai più piccoli una esperienza scevra da ogni contenuto pericoloso: “I videogiochi non sono solo per bambini – si lamenta lo studioso – ma si tratta di un pregiudizio che è ancora ben radicato nell’opinione comune”.

Così, ogni volta che qualcuno tenta di superare il banale approccio comune alla sessualità e di spingere la sensibilità degli spettatori un po’ più in alto, “il calderone delle controversie inizia a bollire”. Sul settore gravano quelli che Floyd definisce “stereotipi”: ad esempio il nerd che ingrassa davanti allo schermo e finisce per sviluppare patologie sociopatiche , ma si tratta spesso di pregiudizi che “gli stessi game developer hanno contribuito a creare”.

“L’industria offre al pubblico quanto soddisfa la sua domanda, ma nessuno prenderà sul serio i videogiochi se non verranno fatti passi avanti” sentenzia Floyd. Le incarnazioni di Lara Croft Nel cinema una scena più intima può essere utile a raccontare la storia o caratterizzare al meglio il profilo dei personaggi, e lo stesso deve accadere su PC e console: “Occorre lasciare che sia il gioco a definire cosa sia appropriato per il suo contenuto”. E il contenuto potrebbe anche essere alto, si potrebbe addirittura puntare a plasmare le coscienze con fini meritori: ci crede anche David Weinberger , che dalle pagine del suo blog ricorda l’universalità e la diffusione dei videogiochi tra il pubblico.

“I designer dovrebbero essere liberi di inserire la sessualità dove è appropriato – prosegue Floyd – senza temere la reazione dell’opinione pubblica”. Non sarà facile, visto anche che “gli USA sono spaventati da sesso” e che quest’ultimo può costituire un serio problema per il rating di un titolo. Un giudizio negativo può costare molto in termini di introiti e di eventuali ricorsi legali: il sesso “non garantisce le vendite dei videogame”, ma anzi spesso è un deterrente .

Eppure occorre fare spazio alla sperimentazione, “all’esplorazione dell’intimità tra i personaggi in luogo del sesso a se stante”. Sarà proprio la sessualità a consentire di “migliorare il realismo dei personaggi”: i primi che tenteranno di esplorare questa strada espressiva incontreranno senz’altro delle difficoltà, ma la situazione migliorerà gradualmente man mano che l’opinione pubblica si abituerà a questa nuova forma espressiva. È già successo con il jazz, i fumetti, i cartoni animati conditi di violenza, e dunque succederà ancora. “Parlando di sesso in modo serio, si potrebbero evitare gli approcci censori tenuti dalla generazione precedente” conclude fiducioso il professor Floyd.

Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CapaRezza scrive:
    Cacca nello spazio
    "Hanno inaugurato lo spazioporto.La folla col fiato corto s'incolla all'asfalto come un gatto morto,guarda fisso lo shuttle, lucido di smalto biancocol naso puntato in alto accanto alla rampa di lancio.Arriva il sindaco nel cielo indaco del crepuscolo,rosso di lambrusco, parla e non si becca un fischio.Tutti applaudono quando notano cheè pronto il varo con una bottiglia gran cuvée Laurent Perrier.Tutta la ciurma vestita di gala si incanala,sfila per la strada che pare la prima della Scala.Lo spazio non è il suo ramo ma vi si aggrappa come un koala.Tipi snob che avrei affogato come cioccolato nel marsala,autorità di Lions e Rotary, prendono posto nel Discovery,ma è pagato dallo Stato quel pieno, questo è osceno, non Madame Bovary.Sulla Terra è guerra tra poveri, non c'è posto se ti ricoveri.Tre, due, uno, contatto, parte lo shuttle con tanto d'autografi.«Three, two, one…contact!»Rit: Con uno shuttle stiamo mandando cacca nello spazio.Meglio così, staremo più larghi, cacca nello spazio.Extraterrestri è in arrivo cacca nello spazio.Voi siete artisti, fate i cerchi nel grano, noi cacca nello spazio, cacca nello spazio.C'è un uomo di mezza età con la sua metà che ne ha meno della sua metà;un amore acerbo, colto certo nella disco a Porto Cervo.Il prelato ha pronto il verbo, del creato è molto esperto;dall'abitacolo caccia il diavolo ma ne maneggia lo sterco.Il giovane cantante rap è gia nella fase REM,sogna lo star system, video space per la top ten.Il business man punta su Giove per le fabbriche nuove:vuole fare il pieno di lavoro alieno da pagare meno che altrove.Il generale non ha più il fisico, è bianco e tisico, avrebbe goduto più col Futurisiko.Uomini di stampo politico poggiano i loro culi regisulle poltrone con i fregi, i soliti loro privilegi.Da lassù la terra pare una boccia dal peso di un'onciaricoperta d'acqua, ma dalla doccia non cade una goccia.C'è chi si piglia tutto lo spazio e chi lo piglia in saccoccia,in piedi come pendolari sui treni Bari-Foggia.Però sono contento perché …Cacca nello spazio.Con uno shuttle stiamo mandando cacca nello spazio.Non intasiamo le fognature, cacca nello spazio.Extraterrestri, cacchi vostri, cacchi nello spazio.Altro che incontri ravvicinati, cacca nello spazio."
  • Guido La Vespa scrive:
    Houston, abbiamo un problema!!
    .. si è intasato il cesso (rotfl)
    • marto tortio scrive:
      Re: Houston, abbiamo un problema!!
      Con le cagate che mi sparo io ogni giorno nel giro di un paio di giorni e si potrebbero ritrovare il cesso intasato... mi faccio certe cagate da elefante ultimamente....
    • Altair scrive:
      Re: Houston, abbiamo un problema!!
      Houston.... che cos'è quella palla di liquido giallo che vola nella cabina di comando dello shuttle????
  • 0verture scrive:
    Ma dove la scaricano ?
    Quando riempiono il serbatoio cosa fanno ?Aprono un portello e fanno uscire tutto nello spazio ?Cambiano contenitore e quello pieno lo spediscono a casa per la gioia di eventuali medici che faranno verifiche mediche ?
    • CamperOfDuty scrive:
      Re: Ma dove la scaricano ?
      hai presente quando qui da noi piove???ecco.. :)
    • astronut scrive:
      Re: Ma dove la scaricano ?
      l'urina viene filtrata e ribevuta, per le feci non so...
      • Maccio Capatonda scrive:
        Re: Ma dove la scaricano ?
        - Scritto da: astronut
        l'urina viene filtrata e ribevuta, per le feci
        non
        so...Con le feci, ci fanno un ottimo sformato di... :)
      • James Kirk scrive:
        Re: Ma dove la scaricano ?
        Vero, l'acqua pesa molto ed il riciclo dell'urina riduce il carico d'acqua da portare in orbita.Sugli aerei di linea invece l'urina viene espulsa: a 900 km/h viene nebulizzata nell'aria circostante. Non saprei dire per le feci, ma non mi stupirei che che avvenisse la stessa cosa.
        • NONVABENE scrive:
          Re: Ma dove la scaricano ?

          Sugli aerei di linea invece l'urina viene
          espulsa: a 900 km/h viene nebulizzata nell'aria
          circostante. Non saprei dire per le feci, ma non
          mi stupirei che che avvenisse la stessa
          cosa.Le feci vengono espulse pure loro, sperando che non cadano sulla testa di qualche sfigato a terra... :D
          • Macco scrive:
            Re: Ma dove la scaricano ?
            ..Ma che dite? Negli aerei di linea ci sono i Waste Tank Container. Sono dei grandi serbatoi pressurizzati dove finiscono tutte le acque nere. Poi a terra, periodicamente, si pensa allo spurgo. :-)
          • NonSoloPicc ioni scrive:
            Re: Ma dove la scaricano ?
            Nooo! In un episodio di CSI hanno fatto vedere che viene espulsa in volo...e potrebbere essere pericolosa...stiamo attenti!
          • 0verture scrive:
            Re: Ma dove la scaricano ?
            Cioè uno str.nzo ha ucciso qualcuno ?
          • Star scrive:
            Re: Ma dove la scaricano ?
            No, era un ghiacciolo di pis#ia (rotfl)
    • bennato scrive:
      Re: Ma dove la scaricano ?
      Sulla seconda stella a destra...
    • Geek scrive:
      Re: Ma dove la scaricano ?
      - Scritto da: 0verture
      Quando riempiono il serbatoio cosa fanno ?
      Aprono un portello e fanno uscire tutto nello
      spazio
      ?
      Cambiano contenitore e quello pieno lo spediscono
      a casa per la gioia di eventuali medici che
      faranno verifiche mediche
      ?Effettivamente...certe **** che trovo sulla macchina, mi sembrano un pò troppo grosse per essere di qualche uccellino....mmhhhh....
    • Marco Masaci scrive:
      Re: Ma dove la scaricano ?
      - Scritto da: 0verture
      Quando riempiono il serbatoio cosa fanno ?
      Aprono un portello e fanno uscire tutto nello
      spazio
      ?
      Cambiano contenitore e quello pieno lo spediscono
      a casa per la gioia di eventuali medici che
      faranno verifiche mediche
      ?A richiesta, per soli 10000 dollari spediscono la tanica a casa tua.
Chiudi i commenti