Vola ma non spara il robot-cam

Tra i progetti hi-tech commissionati dai militari USA c'è una telecamera robotizzata capace di volare sul fronte e trasmettere ai soldati le immagini riprese dall'alto

Washington (USA) – Nello zaino di alcune truppe speciali americane potrebbe presto trovare posto il Micro Air Vehicle , una piccola telecamerina robot capace di spiccare il volo e trasmettere ai soldati a terra le riprese dall’alto.

Sviluppata dal gigante statunitense dell’elettronica Honeywell , la cam-robot volante è stata commissionata dalla Defense Advanced Research Projects Agency ( DARPA ) come nuovo strumento hi-tech da utilizzare sui campi di battaglia, soprattutto quelli particolarmente insidiosi.

Micro Air Vehicle La telecamera ha un diametro di una quarantina di centimetri ed è in grado di raggiungere un’altezza, in volo, di oltre 3 chilometri: durante l’operatività, tuttavia, l’altezza utile per le riprese e la trasmissione dei dati si spinge fino a circa 150 metri.

Capace di atterrare automaticamente nel punto in cui è decollata, la cam robotizzata può essere impiegata dai soldati per vedere oltre una collina o un caseggiato, ma anche per riprendere di nascosto foto di obiettivi militari.

La propulsione del robot-spia è affidata ad un’elica intubata, parallela al terreno, controllata da un piccolo computer di bordo.

La telecamera fa parte di quell’insieme di progetti con cui il Pentagono sta testando vari tipi di armi e strumenti di difesa basati sulle tecnologie robotiche e informatiche.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AnyFile scrive:
    Articolo forviante
    Secondo me nell'articolo c'e' una confusione di fondo.Si dice che i costi sono pressoche' uguali ed uno ovviamente pensa ai costi del sistema operativo. Al massimo ci aggiunge i costi per installare il sistema operativo e ad arrivarci bisognerebbe pensare anche ai costi di amministrazione (ma questi costi dipendono tipicamente dal costo del personale e quindi da che fascia oraria si vuole che siano disponibili, a meno di utilizzarre sistemi con strumenti d'amministrazione da mal di telsta).Poi invece dall'articolo si capisce che quello che conta secondo questa ricerca e' che sciluppare programmi costa uguale.Ma allora qui non si stanno comparando i costi del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di un applicativo
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo forviante
      - Scritto da: AnyFile
      Secondo me nell'articolo c'e' una confusione di
      fondo.

      Si dice che i costi sono pressoche' uguali ed uno
      ovviamente pensa ai costi del sistema operativo.
      Al massimo ci aggiunge i costi per installare il
      sistema operativo e ad arrivarci bisognerebbe
      pensare anche ai costi di amministrazione (ma
      questi costi dipendono tipicamente dal costo del
      personale e quindi da che fascia oraria si vuole
      che siano disponibili, a meno di utilizzarre
      sistemi con strumenti d'amministrazione da mal di
      telsta).

      Poi invece dall'articolo si capisce che quello
      che conta secondo questa ricerca e' che
      sciluppare programmi costa uguale.

      Ma allora qui non si stanno comparando i costi
      del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di
      un applicativosemplicemente il TCO
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo forviante


        Ma allora qui non si stanno comparando i costi

        del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di

        un applicativo

        semplicemente il TCOIl TCO se sei un'azienda che sviluppa software, casomai.E noto che i downtime e le perdite di dati causati dal malware, e il tempo speso per patching e patch management come al solito non sono fattorizzati come costi... curioso, eh?
  • Anonimo scrive:
    MEgglio il uindoos
    A tutti ci piace usare il Uindoss icspi.. che ci hanno ragione ci funsiona solo li ssopra tutte le cose dell'antivirus che ci fa girare tutti i giocchi chhe ci coppia il mio amicco . io ci sono molto bravo.Il linus non va bene perche non ci funziona sui compiuter . ce lo ho provato a metterlo ma non si vedeva la scritta come del uindoss quindi vuol dire che non ci va bene sui compiuter.Chee ppoi ci sonno molto bravo prerche' al mio compiuter e anche gli altri il uindoss ce lo mettiamo tuttte le settimannne con il giocco coppiato nuovoo.Poi ci anno ragionne che non ci ssonnnno le icone per farci la scritturra, il uindoss ce le ha ...Io ci sonno unna personna moolttto cappace col uinddoss chi usa linuss non ci e' mica cappace di usarre il compiuter.Io ci sonno di lavoro in unna azienndda che ognni tantto di numeri di dippendenti ne devve assumere unno come me .. e per noi ci hannoo detto che siammo portati a ussare il uindoss ... tuttti ussano uindoss... e io ssono conntennto viva il uiindoss e tutti quelli che ce lo usanno che sonno come me
  • Masque scrive:
    Deja-vu
    Sta solfa comincia a stufare...Tra una settiama arriverà inchiesta finanziata da Microsoft che dice che Windows alla lunga è più economico, poi ne verrà fuori un'altra finanziata da IBM, Novell o altri che dirà il contrario e avanti e avanti...Utilità di tutte queste inchieste che si contraddicono l'una con l'alta? ZERO!
  • Anonimo scrive:
    Windows è un ottimo sistema operativo...
    ... e la DiDio è un gran bel pezzo di gnocca !!!http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/e/eb/Airkz_20040221_laura_didio.jpg
  • Anonimo scrive:
    Evoluzione dei troll
    Da come si nota (e' evidente) i troll hanno molto tempo da perdere.Addirittura, scrivono le scemenze e si danno un voto da solo.Mi chiedo ... fate poi come vi pare, ma se non siete pagati, vale proprio la pena perdere tempo cosi'?Non vi sentite inutili dato che non fate nulla di buono, anzi a leggervi ho ancora piu' disprezzo nei confronti di Microsoft e compagnia?Se fa questo effetto a me sicuramente lo fa anche ad altri.Saluti---Un utente che finalmente si e' liberato di Windows ed ora e' felicissimo di utilizzare linux come desktop.
  • Anonimo scrive:
    Linux bellissimo però...
    lavoro in una ditta di software embedded, e qui di Os ne vediamo di ogni genere...Linux non costa, o meglio, potrebbe costare l'eventuale assistenza necessaria in caso di problemi significativi Teoricamente linux non costa nulla se non la connessione per scaricare le distro (o la rivista su cui la regalano), in realtà poi, se non si sa dove mettere le mani, potrebbe costare moltissimo in assistenza o formazione del personale.Windows ha dalla sua una falsa apparenza di user-friendly... in realtà potenzialmente si possono creare dei caos inenarrabili, soprattuto se agli utenti nelle aziende si forniscono account Administrator.in ogni caso, per usi ad esempio nel campo del Networking sia per poter utilizzare al massimo delle potenzialità Sun, Win2003, Linux, o qualsivoglia sistema, si deve formare il proprio personale, e molto spesso formare un amministratore per sistemi non Winzoz è molto più caro.alla fine poi per valutare la bontà di un sistema a livello aziendale non credo siano attendibili ricerche su internet o basarsi sulle falle dichiarate di windows, anche perché è da parecchio tempo che non ci sono più in giro attacchi di massa a sistemi like-unix (non che questi sistemi non abbiano bachi).La disputa resterà aperta ancora per molto tempo, e cmq poter dire che l'uno sia meglio dell'altro è molto spesso questione di puro gusto (Non è bello ciò che bello, ma è bello ciò che piace)ciauz AleX
  • Anonimo scrive:
    Microzoz si fa pubb. su PI e ne parlano.
    microzoz si fa pubb. su PI e ne parlano pure e talmente fuori dal mondo che non mi viene nemmeno da ridere il mio linux con centinaia di programmi mi è costato praticamente niente......microzoz invece e una droga costosissima e infame
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuz si fa pubb. su PI e ne parl
      - Scritto da: Anonimo
      microzoz si fa pubb. su PI e ne parlano pure e
      talmente fuori dal mondo che non mi viene nemmeno
      da ridere il mio linux con centinaia di programmi
      mi è costato praticamente niente......microzoz
      invece e una droga costosissima e infamehai anche problemi di vista tu comunque perche io banner di linux &c li ho visti tante volte qui ciao ciao ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuz si fa pubb. su PI e ne parl
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        microzoz si fa pubb. su PI e ne parlano pure e

        talmente fuori dal mondo che non mi viene
        nemmeno

        da ridere il mio linux con centinaia di
        programmi

        mi è costato praticamente niente......microzoz

        invece e una droga costosissima e infame

        hai anche problemi di vista tu comunque perche io
        banner di linux &c li ho visti tante volte qui
        ciao ciao ciaoAnch' io non ha mai visto su PI pubblicità di Linux!!Voi di PI siete AVIDI come il DRAGA!
        • Anonimo scrive:
          Re: Linuz si fa pubb. su PI e ne parl

          Anch' io non ha mai visto su PI pubblicità di
          Linux!!Allora se tu non hai APRETO le occhia io che vuoi che la dica ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linuz si fa pubb. su PI e ne parl
            - Scritto da: Anonimo
            Allora se tu non hai APRETO le occhia io che vuoi
            che la dica ?Ahooo, ma come cazzo scrivi te? Sei dislessico?Ahh...ho capito, usi WinZoZz!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Microzoz si fa pubb. su PI e ne parlano.
      Pagassero anche me li metterei sul mio sito. Subito.
  • Anonimo scrive:
    ms, degrado di un modello perdente
    Decine di miliardi di fatturatopoco sw, di qualita discutibile.Strategia basata sulla rendita di posizione, sulla chiusura deiformati e sulle release frequenti per scroccare la tangente annuale in cambio dinulla. Penetrazione nel sistemascolastico con regalie di sw per installarei propri prodotti nella testa dei ragazzi con la complicita e/ol'ignonza del c.d. docenti di informatica, ricatti ai produttori di pc in modo da impedirgli di preinstallare oproporre altro, etc.etcTutto questo è non solo moltocostoso in termini di sistema diinformatizzazione, ma è anche molto inefficente, quindi ha unelevato costo sociale (e culturale).Interi continenti (Cina, Sud-America,Australia) sono sempre meno dispostia subire lo scrocco e ormai solo in nord-americae europa vengono fatti questi presunti studi"indipendenti": si vada in brasile, quintopaese più popoloso al mondo e quinta o sestapotenza economica mondiale, o in cina, a faregli studi. In queste realta emergenti, importantissimeper il futuro, la ms guadagna davvero poco.Ma anche nei paesi civili del nord-europa, o inquelli emergenti dell'est (già più avanti di noi nelsettore) si tende a volerne sempre meno da questi ceffiQuesto è il prezzo per aver perso la capacitàdi innovare.Ora sono altri comunque a farlo. Che poi qui da noi,paese di terzo piano in questo settore, che rincorre ormai Polonia e Spagna come modelli irraggiungibili, molti non sappiano ancora che esiste linux, e si digeriscano come verità presunti studi cheribaltano l'evidenza in virtu di interessi particolaribeh, fa parte del gioco.Come in quasi ogni altra cosa, infatti, in questomomento sono gli altri ad andare avanti, noi a restare indietro, magari con orgoglioe strafottenza provincialotte
  • Anonimo scrive:
    Quanta disinformazione su LINUX
    Se l' Italia sta diventando un Paese terzomondista informaticamente parlando è grazie all' ignoranza dei PARRUCCONI MASTERIZZATI che non sanno una mazzo di LINUX e dell' Open Source.Non meravigliamoci quindi se siamo + indietro pure dei Cinesi che rispetto a noi sino già sulla luna come istruzione informatica.L' Italia, grazie ai PARRUCCONI MASTERIZZATI incosistenti buoni solo a chiedere ricche parcelle e a null' altro, ha il posto in ultima fila che si merita.Continuati così; asini!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanta disinformazione su LINUX
      Tranquillo, tra un annetto avremo Prodi alla guida e sarà tutto diverso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanta disinformazione su LINUX
        - Scritto da: Anonimo
        Tranquillo, tra un annetto avremo Prodi alla
        guida e sarà tutto diverso.Si, saremo guidati da MORTADELLONI MASTERIZZATI :-D
      • Chernobyl scrive:
        Re: Quanta disinformazione su LINUX
        - Scritto da: Anonimo
        Tranquillo, tra un annetto avremo Prodi alla
        guida e sarà tutto diverso.Eh gia', tanto piu' di un anno il MORTADELLONE MASTERIZZATO non ci resiste. Vuoi spiegarmi perche' dopo 5 anni di governo europeo fatto da Prodi, l'italiano e' scomparso dai documenti ufficiali europei?Complimenti vivissimi a tutti i cretini che fanno entrare la politica nelle questioni tecniche.Il fatto che l'Italia sia ultima in tutto non e' per i "forzisti", ma per il grande coraggio di mettere persone di fiducia anziche' competenti ai posti di comando. E questa coraggio dura da 55 governi, non dall'ultimo. E forse Berlusconi ha anche tentato di invertire la tendenza in alcuni campi (vedi Tremonti, silurato dagli "alleati" della C.d.L.)==================================Modificato dall'autore il 10/04/2005 14.08.06
  • Anonimo scrive:
    perchè linux non è adatto
    linux come desktop ha compiuto notevoli miglioramentima nonostante le migliorie generali,purtroppol'impressione generale che viene fuori è dannatamenteuguale a quella di 5 anni fa. linux va benissimo come server e bastanon voglio lavorare su di un sistema operativocastratomanca flash mx (codeweaver fa cagare )manca photoshopmanca il media player con il drm le API sono decentralizzate confusionarie e implementateognuna con una logica differentemanca un supporto 3d stile directx (le SDL sono ridicole )io credo che nel giro di 3 anni linux tornerà ad essereil sistema operativo degli smanettoni....
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: Anonimo
      linux come desktop ha compiuto notevoli
      miglioramenti
      ma nonostante le migliorie generali,purtroppo
      l'impressione generale che viene fuori è
      dannatamente
      uguale a quella di 5 anni fa.
      linux va benissimo come server e basta
      non voglio lavorare su di un sistema operativo
      castrato
      manca flash mx (codeweaver fa cagare )Che c'entra con la bontà o meno del sistema operativo ?
      manca photoshopIdem come sopra.
      manca il media player con il drm Idem come sopra. E aggiungo: PER FORTUNA !
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto
        - Scritto da: Anonimo
        Che c'entra con la bontà o meno del sistema
        operativo ?mi sembra ovvio....un sistema operativo senza applicazioni professionaliè inutile per le aziende

        manca photoshop
        Idem come sopra.idem come sopra,quando linux avrà programmiprofessionali per aziende medio piccole che nondevono per forza di cose mettersi a 90 di frontealla GPL allora forse assisteremo ad una migrazionedi massa.

        manca il media player con il drm
        Idem come sopra. E aggiungo: PER FORTUNA ! e invece è una bella fregatura,quando tra 2 annii distributori di contenuti faranno il pay per viewsu internet cosa credi che utilizzeranno ? XVID ?mettere il drm su linux significa invogliare le societàclosed ad implementare soluzioni informatiche sul pinguino.....e poi il potere di mandare a puttane linux c'e l'hannogli ignorantoni che comprano windows non quelliche si installano ubuntu dubuntu......lo sai perchè ? perchè la gente vuole usare i serviziche puo offrire un programma e non il programma stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: perchè linux non è adatto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Che c'entra con la bontà o meno del sistema

          operativo ?

          mi sembra ovvio....
          un sistema operativo senza applicazioni
          professionali
          è inutile per le aziendeSe le applicazioni ci sono o meno questo lo devono decidere le aziende e non te. Nell'azienda dove stavo fino a poco tempo fa Windows viene utilizzato su tutti (ehm... quasi tutti...) i desktop da ufficio, ma le workstation di calcolo, migrate alcuni anni fa da Unix a Windows, ora stanno pian piano migrando da Windows a Linux. Evidentemente in quell'azienda si ritiene che le appicazioni professionali esistano eccome !!! Nello specifico parlo di codici FEM...Ad ogni modo se in taluni ambiti mancano degli applicativi per un sistema operativo questo può essere ovviamente un problema per il sistema operativo, ma non di certo un suo difetto in senso stretto.


          manca photoshop

          Idem come sopra.

          idem come sopra,quando linux avrà programmi
          professionali per aziende medio piccole che non
          devono per forza di cose mettersi a 90 di fronte
          alla GPL allora forse assisteremo ad una
          migrazione
          di massa.Evitiamo per favore di confondere la licenza di un sistema operativo con la licenza degli applicativi scritti per girarci sopra...


          manca il media player con il drm

          Idem come sopra. E aggiungo: PER FORTUNA !

          e invece è una bella fregatura,quando tra 2 anni
          i distributori di contenuti faranno il pay per
          view
          su internet cosa credi che utilizzeranno ? XVID ?Guarda la cosa da un altro punto di vista: i distributori di contenuti fra un paio di anni faranno il pay per view su internet. Indipendentemente dal DRM. Se poi il sistema utilizzato dalla maggioranza degli utenti permetterà il DRM allora lo adotteranno (penalizzando gli utenti, anche quando non commettono nulla di illecito).D'altronde per decenni si sono venduti CD audio senza alcuna protezione ma ora sembra che senza protezioni (tra l'altro del tutto inutili...) non sia più possibile mettere un CD audio sul mercato. Con il risultato che spesso gli utenti hanno difficoltà a riprodurre i CD su alcuni lettori, che non possono utilizzare il player preferito sul PC, che non possono crearsi una compilation, magari in MP3, da ascoltare in macchina, che non possono farsi una copia di backup e tante altre cose perfettamente lecite.Gioire per il DRM perchè così "i distributori di contenuti faranno il pay per view su internet" è quindi una cosa stupida.Senza contare che non c'è alcun impedimento per un DRM su Linux, al massimo c'è l'impedimento per certe implementazioni di DRM, semplicemente a me non piace il DRM.
          mettere il drm su linux significa invogliare le
          società
          closed ad implementare soluzioni informatiche sul
          pinguino.....Quando hai 5 minuti poi potresti spiegare meglio questo concetto ? Cosa hanno a che fare le "soluzioni informatiche", open o closed che siano, con il DRM ?
          e poi il potere di mandare a puttane linux c'e
          l'hanno
          gli ignorantoni che comprano windows non quelli
          che si installano ubuntu dubuntu......Certo che queste battutone innalzano il livello della discussione...
          lo sai perchè ? perchè la gente vuole usare i
          servizi
          che puo offrire un programma e non il programma
          stesso.Ma va ?E pensare che io mi diverto tantissimo a ricompilare il kernel...O forse sei tu che non sai cosa possa offrire Linux ?
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè tu non sai cos'è linux

      io credo che nel giro di 3 anni
      linux tornerà ad essere
      il sistema operativo degli smanettoni....caro trollone, linux è già una cosagrossa come e più di windows edè più facile che sparisci tu dallafaccia della terra, e anche meglioper la terraLinux è un sistema aperto con caratteristichepervasive: tende ad adattarsi e a espandersiin un modo di cui tu non hai neppure ideaTu usi già Linux in molte situazioni, ma nonlo sai: per es ritirando il biglietto al casellodell'autostrada e in altri parecchi casiSei talmente ignorante che non hai maisentito parlare di IBM, Sun, HP, Oracle,Novell, ovvero delle più rappresentativeindustrie informatiche del mondo, che datempo hanno puntato su linux, e credi chei computer siano stati inventati per fargirare le tue stronzatine da sottosviluppatocronico.
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto

      io credo che nel giro di 3 anni linux tornerà ad
      essere il sistema operativo degli smanettoni....Beh a parte qualche azienda (IBM, HP non sono comunque il mondo intero, c'è anche altro in giro) Linux è ancora una nicchia per pochissimi. Io ho un bel giro di clienti ma di tutti questi ne ho solo UNO che usa Linux (e sul quale si lavora con ASP via interprete Java). Tutti gli altri sono su Windows e quando parlo di Linux (così come di Firefox, tra l'altro) mi guardano come per dire "ma che cazzo stai dicendo" :).
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto

        Linux è ancora una nicchia per pochissimiNon so dove stai tu, ma qui in emilia sono ormaipoche le aziende che non hanno almeno un serverlinux. E' pero vero che si tratta di un contesto (quelloitaliano) che soffre veramente di un grosso ritardo (e non solo in questo): un ritardo che dovrà esserepagato.
        • Anonimo scrive:
          Re: perchè linux non è adatto
          - Scritto da: Anonimo
          Non so dove stai tu, ma qui in emilia sono ormai
          poche le aziende che non hanno almeno un server
          linux. le gente normale usa windows perche puo giocareguardare i film a pagamento comprare la musicaa pagamento utilzzare il messenger con le lucinecolorate integrato con outlook e tante tante altrecose :)
          • Anonimo scrive:
            Re: perchè linux non è adatto

            le gente normale usa windows perche puo giocare
            guardare i film a pagamento comprare la musica
            a pagamento utilzzare il messenger con le lucine
            colorate integrato con outlook e tante tante altre
            coseQuesto è vero: il mio target sono le aziendee mi sembrava che l'articolo in oggetto parlasse deicosti win/linux nelle aziendeIl mercato home è completamente diverso e lì linux è indietro: è da poco che c'è una reale attenzione per il settore. A mio modo di vederequesto è comunque il settore più importantee sarà quello decisivo. Qui il pinguino si giocamolto.
          • Anonimo scrive:
            Re: perchè linux non è adatto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non so dove stai tu, ma qui in emilia sono ormai

            poche le aziende che non hanno almeno un server

            linux.

            le gente normale usa windows perche puo giocare
            guardare i film a pagamento comprare la musica
            a pagamento utilzzare il messenger con le lucine
            colorate integrato con outlook e tante tante altre
            cose :)Più o meno quello che si fa in tutte le aziende... ovviamente escluse quelle emiliane :-)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: Anonimo
      linux come desktop ha compiuto notevoli
      miglioramenti
      ma nonostante le migliorie generali,purtroppo
      l'impressione generale che viene fuori è
      dannatamente
      uguale a quella di 5 anni fa.
      linux va benissimo come server e basta
      non voglio lavorare su di un sistema operativo
      castrato
      manca flash mx (codeweaver fa cagare )
      manca photoshop
      manca il media player con il drm Quindi se i produttori di software non fanno software per linux è linux ad essere un sistema operativo castrato??? :|:|:|
      le API sono decentralizzate confusionarie e
      implementate
      ognuna con una logica differente
      manca un supporto 3d stile directx (le SDL sono
      ridicole )A parte che su Linux c'è il pieno supporto OpenGL, per quanto riguarda le SDL, sono delle librerie 2D!!! Sono molto carine e, comunque, possono essere usate anche come wrapper OpenGL per accedere al framebuffer video per creare applicazioni 3D multipiattaforma, grazie ad esse molti giochi 3D OpenGL per Windows sono stati converiti su Linux.
      io credo che nel giro di 3 anni linux tornerà ad
      essere
      il sistema operativo degli smanettoni....Io invece penso che nel giro di 3 anni linux diventerà una seria alternativa a Windows in qualunque campo. Non a caso ormai linux lo installano dovunque. E se non fosse così, linux non farebbe così paura alla famosa innominabile azienda monopolistica. Se non fosse così non si comincerebbero a vedere le conversioni di famosi software per Windows su Linux, vedi ad esempio Acrobat Reader e Nero. Se non fosse così non ci sarebbero le edicole tapezzate di riviste dedicate a Linux e, meglio ancora, riviste non squisitamente informatiche non comincerebbero a parlare anche di linux.Dai tempo al tempo, finora linux è solamente cresciuto, chissà come mai. Ci risentiamo tra tre anni... :)TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: Anonimo
      linux come desktop ha compiuto notevoli[CUT]Fra tutte le stupidaggini che hai detto ti sei dimenticato di affermare il fatto che la marmotta confezionava la cioccolata e l'orso vi inseriva le bollicine.Bye, Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto
        - Scritto da: Segfault
        Fra tutte le stupidaggini che hai detto ti sei
        dimenticato di affermare il fatto che la marmotta
        confezionava la cioccolata e l'orso vi inseriva
        le bollicine.Ma non sono marmotte pure quelle che shakerano per fare le bollicine nella versione louffle'?
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: AnonimoTe mi sembri molto disadattato.
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo
        Te mi sembri molto disadattato.um complimenti per il post...ti sono venute le emorroidi per scrivere questafrase ?
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto
        A tutti ci piace usare il Uindoss icspi.. che ci hanno ragione ci funsiona solo li ssopra tutte le cose dell'antivirus che ci fa girare tutti i giocchi che ci coppia il mio amicco . io ci sono molto bravo.Il linus non va bene perche non ci funziona sui compiuter . ce lo ho provato a metterlo ma non si vedeva la scritta come del uindoss quindi vuol dire che non ci va bene sui compiuter.Chee ppoi ci sonno molto bravo prerche' al mio compiuter e anche gli altri il uindoss ce lo mettiamo tuttte le settimannne con il giocco coppiato nuovoo.Poi ci anno ragionne che non ci ssonnnno le icone per farci la scritturra, il uindoss ce le ha ...Io ci sonno unna personna moolttto cappace col uinddoss chi usa linuss non ci e' mica cappace di usarre il compiuter.Io ci sonno di lavoro in unna azienndda che ognni tantto di numeri di dippendenti ne devve assumere unno come me .. e per noi ci hannoo detto che siammo portati a ussare il uindoss ... tuttti ussano uindoss... e io ssono conntennto viva il uiindoss e tutti quelli che ce lo usanno che sonno come me
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: Anonimo
      linux come desktop ha compiuto notevoli
      miglioramenti
      ma nonostante le migliorie generali,purtroppo
      l'impressione generale che viene fuori è
      dannatamente
      uguale a quella di 5 anni fa.
      linux va benissimo come server e basta
      non voglio lavorare su di un sistema operativo
      castrato
      manca flash mx (codeweaver fa cagare )wow, il 100% delle aziende non passa a linux per questo programma ...... ma lol
      manca photoshopvedo la scritta Photoshop nella mia barra applicazioni di kde ..... vuoi dire che sia un sogno? ..... no perchè gira egregiamente con wine ..... almeno per quello che devo fare io che non sono un professionista del settore
      manca il media player con il drm e manco lo voglio, installo mplayer e leggo anche i sassiinstalli windows e non leggi nulla, a parte i formati M$ .....
      le API sono decentralizzate confusionarie e
      implementate
      ognuna con una logica differente
      manca un supporto 3d stile directx (le SDL sono
      ridicole )non esiste solo il directX ....... mamma idsoftware insegna, EA & C è meglio che imparino a programmare invece di buttare fuori giochi di bassississimo livello con cadenza giornaliera ..... e guarda caso riesco a giocare più che decentemente a doom3 con una nvidia gf3 64mb ..... provaci sotto windows
      io credo che nel giro di 3 anni linux tornerà ad
      essere
      il sistema operativo degli smanettoni....se ho imparato io con la terza elementare, lo possono fare tutti ...... nessuno esclusoa mio modesto parere l'unica cosa che manca in linux per attrarre gli utenti home sono i giochi(cedega aiuta parecchio, ma non fa miracoli), per il resto non manca nulla
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè linux non è adatto
        -
        wow, il 100% delle aziende non passa a linux per
        questo programma ...... ma lol
        Mi piace, un momento MS ha il monopolio, poi si appura che linux ha conquistato larghe quote di mercato per lamentarsi poi che la politica monopolistica di MS impedisce l'uso di SO diversi dal suo per tornare a dire che tutto il mondo sta passando all'open.
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè linux non è adatto
      - Scritto da: Anonimo
      linux come desktop ha compiuto notevoli
      miglioramenti
      ma nonostante le migliorie generali,purtroppo
      l'impressione generale che viene fuori è
      dannatamente
      uguale a quella di 5 anni fa.
      linux va benissimo come server e basta
      non voglio lavorare su di un sistema operativo
      castrato
      manca flash mx (codeweaver fa cagare )
      manca photoshop
      manca il media player con il drm
      le API sono decentralizzate confusionarie e
      implementate
      ognuna con una logica differente
      manca un supporto 3d stile directx (le SDL sono
      ridicole )
      io credo che nel giro di 3 anni linux tornerà ad
      essere
      il sistema operativo degli smanettoni....Fiche esistera gente tarata come te contaci
  • Anonimo scrive:
    A proposito di lauree...la DiDio
    MI torna in mente una vecchia discussione su PI tra informartici, ingegneri, università e quant'altro.Ma lo sapete che stiamo discutendo su uno studio fatto da sta DiDio chè è laureata in 'scienza della comunicazione' e in francese !! e oltretutto in una università nemmeno troppo blasonata ?Ora i titoli non servono a niente e posso anche concordare, diceva un mio prof "la laurea non è un certificato di intelligenza"; ma voi come lo prendereste uno studio sull'immunologia clinica comparata fatto da Maurizio Costanzo ? (cosi' a spanne penso che comunque Costanzo a sta DiDio gliene da di polvere..).... è proprio vero tutti capiscono d'informatica.... è solo sufficiente mettere la voce in giro che si è esperti.
    • Anonimo scrive:
      presentati ;-)

      .... è proprio vero tutti capiscono d'informatica.... è solo
      sufficiente mettere la voce in giro che si è esperti.Senza offesa ma... tu invece chi sei e cosa hai fatto, per dare un giudizio del genere? :) Sei in grado di stabilire che una persono non può fare un certo mestiere ma su che basi lo affermi? Che competenze hai? Siamo tutti arbitri e allenatori in Italia, il discorso è identico.
      • Anonimo scrive:
        Re: presentati ;-)

        Senza offesa ma... tu invece chi sei e cosa hai
        fatto, per dare un giudizio del genere? :) Sei inPremesso che 'penso', e non credo di essere nemmeno troppo presuntuoso, di sapere le professionalità che occorrono per fare uno studio del genere, la mia osservazione era diversa ma visto che ci tieni, non sono uno che "pensa" di fare l'allenatore, lo faccio davvero e anche con un discreto successo, tu cosa fai per dubitarne ? Cio' detto ti faccio notare che su uno studio tecnico/economico (perche' spero che lo sia questo o sbaglio) PRIMA si definisce il METODO ed affare per i TECNICI, POI lo si applica, ed ancora affare per TECNICI o RILEVATORI, una volta che il materiale e' stato VALIDATO e STATISITICAMENTE reso consistente, **EVENTUALMENTE** e solo ci si tiene all'aspetto DIVULGATIVO/COMMERCIALE si mette in campo un COMUNICATORE.La DiDio nel migliore dei casi (e qui hai ragione, non la conosco ma visto come parla di cose tecniche, concludo che: 1)non è un'esperta di quello che parla, nemmeno per passione; 2)al piu' puo' essere una brava 'writer', un po noiosa per la verita' almeno secondo me.Quello che critico e' proprio il modo di condurre questa ricerca: la DiDio decide cosa *DEVE* dire, chiama a raccolta i DATI (e si proprio cosi') e li organizza (LEI o CHI PER LEI) affinchè siano funzionali a quello che lei ha già deciso di dire.Questo e' uno 'studio' ? .... La parte divertente è che la difesa di questo METODO che invece dovrebbe essere bandito dalla faccia della terra viene da INFORMATICI che non si rendono conto che questa gente non fa che SFRUTTARE loro ed il loro LAVORO.Che ti manca adesso per comprendere quello che volevo dire ?
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito di lauree...la DiDio
      - Scritto da: Anonimo
      MI torna in mente una vecchia discussione su PI
      tra informartici, ingegneri, università e
      quant'altro.

      Ma lo sapete che stiamo discutendo su uno studio
      fatto da sta DiDio chè è laureata in 'scienza
      della comunicazione' e in francese !! e
      oltretutto in una università nemmeno troppo
      blasonata ?

      Ora i titoli non servono a niente e posso anche
      concordare, diceva un mio prof "la laurea non è
      un certificato di intelligenza"; ma voi come lo
      prendereste uno studio sull'immunologia clinica
      comparata fatto da Maurizio Costanzo ? (cosi' a
      spanne penso che comunque Costanzo a sta DiDio
      gliene da di polvere..)

      .... è proprio vero tutti capiscono
      d'informatica.... è solo sufficiente mettere la
      voce in giro che si è esperti.Condivido quello che dici tu e http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=954321&tid=954225&p=1La scelta del campione su cui effettuare l'analisi non è che la prima e più macroscopica pietra tombale sulla sua validità, è un po' come se io scegliessi 500 malati di epatite, guardassi le loro analisi e concludessi che il 100% della popolazione mondiale ha l'epatite.
  • Terra2 scrive:
    Laura Didio su Google!
    Sicuramente una donna di cui fidarsi :Dhttp://www.google.com/search?lr=&ie=UTF-8&oe=UTF-8&q=Laura%20DiDio(...a Laurè, va a fare la calzetta va!)
    • Mechano scrive:
      Re: Laura Didio su Google!
      - Scritto da: Terra2
      Sicuramente una donna di cui fidarsi :D

      http://www.google.com/search?lr=&ie=UTF-8&oe=UTF-8


      (...a Laurè, va a fare la calzetta va!)Ehehe :-DMa che e' a libro paga Micro$oft o e' l'amante particolare di Bill Gate$?Ha messo bocca sulle idiozie di SCO, ha scritto che Linux non e' un'alternativa a basso costo a SCO dopo che il mercato l'ha decretato gia' 3-4 anni orsono.Ha visionato il codice sorgente di SCO e dice che Linux potrebbe essersi ispirato a quello.Dice che le aziende che hanno adottato Win 2003 Server hanno "la percezione" che sia piu' economico di Linux (ma giusto la percezione).Bill Clinton sotto la sua scrivania aveva nascosta la scrivania di Monica Lewinski.E Bill Gate$ ha quella di Laura DiDio.__Mr. Mechano
      • army scrive:
        ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

        Ehehe :-D Ma che e' a libro paga Micro$oft o
        e' l'amante particolare di Bill Gate$?Mi ricorda molto i commenti che mi fanno quando esprimo il mio parere favorevole sulla connessione ad internet con Libero ADSL... "Ma smettila Army, è ovvio che lavori per la Wind". I pareri vanno bene ma solo se in linea con il pensiero di chi legge, altrimenti "sei venduto, sei pagato, sei uno schiavo". Tristezza infinita.
        • Mechano scrive:
          Re: ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
          - Scritto da: army

          Ehehe :-D Ma che e' a libro paga Micro$oft o

          e' l'amante particolare di Bill Gate$?

          Mi ricorda molto i commenti che mi fanno quando
          esprimo il mio parere favorevole sulla
          connessione ad internet con Libero ADSL... "Ma
          smettila Army, è ovvio che lavori per la Wind". I
          pareri vanno bene ma solo se in linea con il
          pensiero di chi legge, altrimenti "sei venduto,
          sei pagato, sei uno schiavo". Tristezza infinita.No no guarda e' una cosa ben diversa...E poi anche io mi trovo bene con Libero ora che va veramente a 2Mbit/s... E speriamo si vada bene anche con la 4mbit/s che faranno presto gratis, ma lo dubito.Laura DiDio non ha soltanto analizzato e tratto conclusioni a favore dei prodotti Micro$oft su Linux.Ha anche parlato a favore di SCO e di come questa avrebbe vinto su IBM, di come ci fossero serie probabilita' che Linux scopiazzasse SCO Unix ecc. In una questione che con Micro$oft non ha apparentemente nulla ma dalla quale quest'ultima avrebbe tratto giovamento.Insomma DiDio e' sempre stata contro Linux e Opensource nonostante le smentite nei confronti di SCO e le sue pessime figure quando non e' riuscita a dimostrare nulla delle sue accuse.Insomma sei pro Micro$oft e ritieni i suoi prodotti abbiano alto valore aggiunto?Che competenza hai sulla presunta scopiazzatura di Linux da SCO Unix e che interesse nella vertenza SCO vs IBM dove Micro$oft non dovrebbe avere alcun ruolo dato che non ha nulla a che fare con la tecnologia Unix?Si sara' il suo mestiere fare analisi, ma ce ne avesse azzeccata una che fosse una...__Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: Ricerche inattendibili
    - Scritto da: Alessandrox
    Poi ci sono i geometri e gli architetti:
    legatissimi ad Autocad (se qualcuno conosce
    alternative equivalentio almeno di pari costo me
    lo dica)Prova a guardare qui:http://www.linuxgazette.com/issue54/frost.htmlhttp://www.tech-edv.co.at/lunix/CADlinks.htmlIn particolare Varicad (http://www.varicad.com) costo circa $400 sembra un ottimo prodotto... tuttavia io non sono del ramo CAD quindi sto andando "a naso".Ciao, Luca
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ricerche inattendibili

      Prova a guardare qui:
      http://www.linuxgazette.com/issue54/frost.html
      http://www.tech-edv.co.at/lunix/CADlinks.html
      In particolare Varicad (http://www.varicad.com)
      costo circa $400 sembra un ottimo prodotto...
      tuttavia io non sono del ramo CAD quindi sto
      andando "a naso".
      Ciao,
      LucaGrazie comunque
  • Anonimo scrive:
    Anche se Linux costasse meno di Windows
    ...difficilmente sceglierei di passare giorni interi a sistemare i continui defacement a cui sono sottoposti ad esempio gli utenti degli hosting da 3 lire made in fedoraBeh... non credo che linux sparirà mai del tutto, ma quanto prima farà spazio a nuove soluzioni alternative, più solide e scalabili (vedi crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo sul pronto e stabile w2k3.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
      - Scritto da: Anonimo
      ...difficilmente sceglierei di passare giorni
      interi a sistemare i continui defacement a cui
      sono sottoposti ad esempio gli utenti degli
      hosting da 3 lire made in fedora
      Beh... non credo che linux sparirà mai del tutto,
      ma quanto prima farà spazio a nuove soluzioni
      alternative, più solide e scalabili (vedi
      crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).
      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.Bhe, ognuno sta su quel che conosce meglio e/o preferisce, io sto su slackware...Quali sono i defacement degli hosting fedora ???
    • AranBanjo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
      - Scritto da: Anonimo[CUT]
      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.Ti mancano le virgolette:resterò fermo sul "pronto e stabile" w2k3.Speriamo solo che tu abbia la licenza.ByeAran Banjo
      • Anonimo scrive:
        SPOT 2
        A tutti ci piace usare il Uindoss icspi.. che ci hanno ragione ci funsiona solo li ssopra tutte le cose dell'antivirus che ci fa girare tutti i giocchi che ci coppia il mio amicco . io ci sono molto bravo.Il linus non va bene perche non ci funziona sui compiuter . ce lo ho provato a metterlo ma non si vedeva la scritta come del uindoss quindi vuol dire che non ci va bene sui compiuter.Chee ppoi ci sonno molto bravo prerche' al mio compiuter e anche gli altri il uindoss ce lo mettiamo tuttte le settimannne con il giocco coppiato nuovoo.Poi ci anno ragionne che non ci ssonnnno le icone per farci la scritturra, il uindoss ce le ha ...Io ci sonno unna personna moolttto cappace col uinddoss chi usa linuss non ci e' mica cappace di usarre il compiuter.Io ci sonno di lavoro in unna azienndda che ognni tantto di numeri di dippendenti ne devve assumere unno come me ,e per noi ci hannoo detto che siammo portati a ussare il uindoss ... tuttti ussano uindoss... e io ssono conntennto viva il uiindoss e tutti quelli che ce lo usanno che sonno come me
    • pikappa scrive:
      SPOT
      - Scritto da: Anonimo
      ...difficilmente sceglierei di passare giorni
      interi a sistemare i continui defacement a cui
      sono sottoposti ad esempio gli utenti degli
      hosting da 3 lire made in fedora

      Beh... non credo che linux sparirà mai del tutto,
      ma quanto prima farà spazio a nuove soluzioni
      alternative, più solide e scalabili (vedi
      crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).

      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.Manca solo la dicitura "Messaggio Promozionale", per il resto sei stato perfetto
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind

      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.va bene, ora pero' finisci il tuo kinder pingui' che e' ora di andare a nanna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Windows

      più solide e scalabili
      (vedi crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).Non puoi certo sostenere che queste cosescalano meglio di linux: in effetti non sono neppureparagonabili in questo sensoSe poi ti piace osx spera giorno e notte chelinux continui ad avere successo perchè quelsistema è fortemente dipendente dallo sviluppodel sw oss, senza il quale non esisterebbe proprio
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se Linux costasse meno di Windows
        - Scritto da: Anonimo

        più solide e scalabili

        (vedi crescita Mac OS X system, skyos, reactos,
        ecc..).
        Non puoi certo sostenere che queste cose
        scalano meglio di linux: in effetti non sono
        neppure
        paragonabili in questo senso
        Se poi ti piace osx spera giorno e notte che
        linux continui ad avere successo perchè quel
        sistema è fortemente dipendente dallo sviluppo
        del sw oss, senza il quale non esisterebbe
        proprioconsiderato che deriva da NextStep, direi che hai padellato l'argomento
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo

          sistema è fortemente dipendente dallo sviluppo

          del sw oss, senza il quale non esisterebbe

          proprio

          considerato che deriva da NextStep, direi che hai
          padellato l'argomentoParte dell'interfaccia grafica deriva da NeXTStep non il kernel, che e' FreeBSD e quindi opensource, furbacchione!
        • Anonimo scrive:
          uhe ignurant !

          considerato che deriva da NextStep,
          direi che hai padellato l'argomentoSei ignorante come una capra: NextStepè stato abbandonato da anniOsx è basato su mach e per un 90%di sw aperto, tipo samba, openldap,gcc, cups, openssh, etc.etcSe non ci fosse uno sviluppo di questisw, nessuna apple potrebbe, da sola,mantenerli, vista la complessità totaledi centinaia di pacchetti grandi e piccoli.Di conseguenza, osx dipende fortementedallo sviluppo fatto da questi progettiIgnurant
        • pikappa scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          più solide e scalabili


          (vedi crescita Mac OS X system, skyos, reactos,

          ecc..).

          Non puoi certo sostenere che queste cose

          scalano meglio di linux: in effetti non sono

          neppure

          paragonabili in questo senso

          Se poi ti piace osx spera giorno e notte che

          linux continui ad avere successo perchè quel

          sistema è fortemente dipendente dallo sviluppo

          del sw oss, senza il quale non esisterebbe

          proprio

          considerato che deriva da NextStep, direi che hai
          padellato l'argomentoBravo!!!! applausiDa nextStep sono derivate alcune tecnologie, quali l'objectiveC e le librerie Cocoa, il motore di rendering del testo (prima PostScript, adesso PDF) mentre derivano e SONO Open Source:Il kernel, Darwin, derivato da FreeBSD e ispirato a MACHla shell, e svariati demoni, postfix, samba, apache, il sistema di stampa CUPS, e anche il motore di rendering di Safari, per poi proseguire con la tecnologia rendevouz, rilasciata da apple cn licenza open source (APLS/BSD)dunque direi che senza software opensource non esisterebbe l'attuale osx
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Windows
      - Scritto da: Anonimo
      ...difficilmente sceglierei di passare giorni
      interi a sistemare i continui defacement a cui
      sono sottoposti ad esempio gli utenti degli
      hosting da 3 lire made in fedora

      Beh... non credo che linux sparirà mai del tutto,
      ma quanto prima farà spazio a nuove soluzioni
      alternative, più solide e scalabili (vedi
      crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).

      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.Ah BANANA......., ma dove vieni? Dai bricchi della valbrembana?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
      - Scritto da: Anonimo
      ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.L'ultima persona che ho sentito dire una cosa simile, ora parla con i passeri. Sara' la scuola che avete fatto entrambi !
    • Mechano scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
      - Scritto da: Anonimo
      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.Io non sono ancora riuscito a vedere girare bene grandi portali ricchi di servizi su W2k3 e ASP.Hanno sempre grossi problemi, sono lenti, e alcune cose sono implementate da cani.Invece in PHP ci ho visto grandi portaloni, abbastanza robusti e pieni di features ricchissime.Basta anche solo guardare in cosa sono fatti tutti i contnt management system per bacheche, blog, forum, ecommerce ecc. phpNuke, Nucleus, phpBB ecc.Qualche Redhat e Fedora mal configurata viene defacciata, a me e' capitato piu' spesso di navigare e vedere fantasiosissimi errori interni dell'interprete ASP e di IIS.E poi Apache Linux sono comunque fuori da molto piu' tempo di Winzozz 2003 Server che condivideo ancora buona parte dei bug irrisolti dal Winzoz 2000 server piu' tutti quelli nuovi.Se c'e' un sistema di cui non mi fido quello e' proprio un sistema proprietario, specie se viene da Redmond...Se proprio devo fidarmi di un sistema closed preferisco maggiormente uno Unix di Sun o IBM o meglio MacOSX che si basa su uno Unix molto robusto e ben collaudato.I prodotti Micro$oft sono delle porcherie sovrapprezzate e molto pubblicizzate.__Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 15.03.27
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
        - Scritto da: Mechano

        Io non sono ancora riuscito a vedere girare bene
        grandi portali ricchi di servizi su W2k3 e ASP.
        Hanno sempre grossi problemi, sono lenti, e
        alcune cose sono implementate da cani.come ad esempio PI ?

        Invece in PHP ci ho visto grandi portaloni,
        abbastanza robusti e pieni di features
        ricchissime.e anche pieni di errori MySql e variabili non dichiarate
        Basta anche solo guardare in cosa sono fatti
        tutti i contnt management system per bacheche,
        blog, forum, ecommerce ecc. phpNuke, Nucleus,
        phpBB ecc.evidentemente non conosci bene la controparte asp e .Net

        Qualche Redhat e Fedora mal configurata viene
        defacciata, a me e' capitato piu' spesso di
        navigare e vedere fantasiosissimi errori interni
        dell'interprete ASP e di IIS.paragone mal riuscito, riprova

        E poi Apache Linux sono comunque fuori da molto
        piu' tempo di Winzozz 2003 Server che condivideo
        ancora buona parte dei bug irrisolti dal Winzoz
        2000 server piu' tutti quelli nuovi.tipo?comunque sono certo che tu ti sei fermato a iis5.0, mentra la versione 6.00 ha poco o nulla a che vedere con l'architettura precedentesei solo un ignorante che conosci appena appena apache e che a breve resterai fuori dall'informatica intesa come professione, io almeno conosco e uso entrambi

        Se c'e' un sistema di cui non mi fido quello e'
        proprio un sistema proprietario, specie se viene
        da Redmond...e beh... se questo ti fa sentire più sicuro...

        Se proprio devo fidarmi di un sistema closed
        preferisco maggiormente uno Unix di Sun o IBM o
        meglio MacOSX che si basa su uno Unix molto
        robusto e ben collaudato.ma vai a lavorare invece di passare 8 ore al giorno a postare cazzate

        I prodotti Micro$oft sono delle porcherie
        sovrapprezzate e molto pubblicizzate.che non conosci e di cui hai tanta paura
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Mechano

          Penso a quanto c'e' di Micro$oft nel costo
          annuale della polizza di assicurazione.nella tua polizza di assicurazione potrebbe esserci anche una quota delle spese di gestione linux... tu che ne sai?sei patetico
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo

            Penso a quanto c'e' di Micro$oft nel costo

            annuale della polizza di assicurazione.

            nella tua polizza di assicurazione potrebbe
            esserci anche una quota delle spese di gestione
            linux... tu che ne sai?

            sei pateticoMa la gestione Linux la fa un mio "collega" italiano. Non sono soldi che si volatilizzano oltre oceano...I prodotti informatici sotto forma di licenze sono beni d'importazione. E un forte acquisto contribuisce ad impoverire un paese.Pagamento di manodopera locale non impoverisce il paese.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            I prodotti informatici sotto forma di licenze
            sono beni d'importazione. E un forte acquisto
            contribuisce ad impoverire un paese.
            Pagamento di manodopera locale non impoverisce il
            paese.
            a parte che oramai viviamo in UE, una economia globalizzata dove i tuoi concetti sono strapassati come i soviet, ti ricordo infine che in italia ci sono decine di migliaia di operatori e sviluppatori MS diretti e non
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind

            a parte che oramai viviamo in UE, una economia
            globalizzata dove i tuoi concetti sono
            strapassati come i soviet, ti ricordo infine che
            in italia ci sono decine di migliaia di operatori
            e sviluppatori MS diretti e nonI mitici sparagestionalivb!!!! Intramontabile leggenda!!!
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo
            a parte che oramai viviamo in UE, una economia
            globalizzata dove i tuoi concetti sono
            strapassati come i soviet, ti ricordo infine che
            in italia ci sono decine di migliaia di operatori
            e sviluppatori MS diretti e nonBeeelli quelli te li raccomando!!Ho cacciato un loro commerciale proprio l'altro giorno.Mi trovo da un cliente, un'azienda che ha grafici con Mac, sviluppatori con Linux e segretarie con Win e questo tizio si presenta con un programma di contabilita' e rendicontazione che gira solo su Win e usa Win 2003 Server e MSSQL Server.Per usarlo avremmo dovuto mettere su Win 2003 Terminal Server e MSSQL con licenze per 10 accessi simultanei. Per la modica cifra di 8-9000 euro.Il software per 20 utenti invece costava 11.000 euro.Su 19.000 euro di totale 9000 erano solo di "zavorra" Micro$oft!Ma stiamo scherzando?!?!Un gestionale e rendicontazione si possono fare benissimo anche in ASP o PHP con interfaccia web. Cosi' che se in azienda hai vari sistemi tutti possono usarli.Se ne e' andato via dicendo che Linux e l'opensource sono comunisti e che faranno una brutta fine, ma intanto l'ho cacciato via e ci siamo presi egroupware e la rendicontazione ce la siamo scritta da noi in PHP.In azienda abbiamo fior fiore di macchine dual e quadri CPUIntel, Alpha e Sparc con Linux e altri Unix e ci dovevamo mettere un server corposo per sopportare accessi Terminal Server e 9000 euro di licenze Micro$oft!!__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            Mi trovo da un cliente, un'azienda che ha grafici
            con Mac, sviluppatori con Linux e segretarie con
            Win e questo tizio si presenta con un programma
            di contabilita' e rendicontazione che gira solo
            su Win e usa Win 2003 Server e MSSQL Server.
            Per usarlo avremmo dovuto mettere su Win 2003
            Terminal Server e MSSQL con licenze per 10
            accessi simultanei. Per la modica cifra di 8-9000
            euro.
            Il software per 20 utenti invece costava 11.000
            euro.

            Su 19.000 euro di totale 9000 erano solo di
            "zavorra" Micro$oft!
            Ma stiamo scherzando?!?!a parte che dubito seriamente sulla tua sincerità, vorrei evidenziare come gli abusatori siano una specie che non stanno in nessuno specifico schieramentogiusto per fare un esempio:http://www.oslearningroup.it/php/New_home.php
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo

            con Mac, sviluppatori con Linux e segretarie con

            Win e questo tizio si presenta con un programma

            di contabilita' e rendicontazione che gira solo

            su Win e usa Win 2003 Server e MSSQL Server.

            Per usarlo avremmo dovuto mettere su Win 2003

            Terminal Server e MSSQL con licenze per 10

            accessi simultanei. Per la modica cifra di
            8-9000

            euro.

            Il software per 20 utenti invece costava 11.000

            euro.

            Su 19.000 euro di totale 9000 erano solo di

            "zavorra" Micro$oft!

            Ma stiamo scherzando?!?!

            a parte che dubito seriamente sulla tua
            sincerità, vorrei evidenziare come gli abusatori
            siano una specie che non stanno in nessuno
            specifico schieramentoSincerita' di chi mia?Quello e' il listino Micro$oft.Un server corposo, Win2003 Terminal Server e MSSQL con licenze per una ventina di dipendenti che accedono col client al programma di rendicontazione.
            giusto per fare un esempio:

            http://www.oslearningroup.it/php/New_home.phpE' un seminario che spiega migrazione e vantaggi dell'opensource.Qual'e' il problema?__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            E' un seminario che spiega migrazione e vantaggi
            dell'opensource.

            Qual'e' il problema?
            iscrizione a 7500 euro procapite per un pugno di ore (leggi, leggi)bella sta cosa dell'open source :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Mechano



            E' un seminario che spiega migrazione e vantaggi

            dell'opensource.



            Qual'e' il problema?



            iscrizione a 7500 euro procapite per un pugno di
            ore (leggi, leggi)

            bella sta cosa dell'open source :-DBella cosa il Fantastico Mondo dello Zio Bill....http://www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeg
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo

            Beeelli quelli te li raccomando!!

            Ho cacciato un loro commerciale proprio l'altro
            giorno.[...]
            Se ne e' andato via dicendo che Linux e
            l'opensource sono comunisti e che faranno una
            brutta finespara meno cazzate va, non ci crede nessuno a questa cosa
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind

            una economia globalizzata dove i tuoi concetti sono
            strapassati come i sovietSi, più o meno come i monopoliLa ms va smembrata e occorre impedireche vengano insegnati i suoi prodotti nelsistema scolastico pubblico, cosa vergognosaOppure a te a scuola per geografia ti hannoinsegnato la romagna con le cartine con lapubblicità e le foto del tal albergo ?
        • Mechano scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo
          ??? una volta pagato l'os che altra tassa devi
          pagare?
          xp home in oem costa circa 70 euro parte dei
          quali scaricabili dalle tasse, quindi trova
          un'altra scusa!70 euro un privato.Una media pubblica amministrazione con 6-7 distretti provinciali e qualche migliaio di macchine, nonche' server che forniscono servizi vari arriva ben oltre i 150.000 euro ogni 2-3 anni.
          sa che risparmio (leggi sopra) se poi in gratuito
          aggiungi però che la formazione del personale e
          il personale specializzato costano il triplo..Mai visto grande spaesamento nel cambiare tra Word e OOWriter.Neppure tra Outlook Express e Mozilla Thunderird.Sono giusto le due applicazioni piu' usate. L'altra e' il gestionale, ma quello lo si studia qualsiasi sistema oeprativo si usi...
          questa mi mancava, il carovita è colpa della ms,
          ma daiiiiiii.
          per le tasse ti ho già risposto, se poi credi che
          risparmiando qui 0,005 per software o servizio
          servito ti facciano pagare in meno allora sta
          proprio sognando!Non minimizzarlo.Cerca su P.I. gli articoli sulla spesa IT italiana ogni anno. E rabbrividisci sui numeri.Comprendi i sistemi operativi e software Office e server come MSSQL, aggiungi Oracle, Photoshop e tutto il software commerciale, pensa che e' quasi tutto americano.Poi riguarda quanto costano Linux, OpenOffice, PostgreeSQL e tutto cio' che bene o male si puo' prendere dall'opensource e sostituire con pari qualita' alle controparti closed.Dai tempo ma anche possibilita' all'opensource di raggiungere in qualita' tutti i migliori software commerciali compreso Photoshop.Dovresti sostenerlo anche tu in un certo senso. Perche' invece lo vorresti affossare?
          acquistare prodotti = bruciare soldi?
          allora anche l'acquisto degli autobus no?
          si lo so non è così semplice ma quello che dici
          tu è ancora più semplicisticoAcquistare comunque quando c'e' un'alternativa che mi fa raggiungere lo stesso obiettivo a costo inferiore o nullo e non prenderla in considerazione solo perche' "diversa" secondo me e' stupido.
          poi però ci sono i costi aggiuntivi!Quali oltre ai professionisti locali del settore?E quali costi aggiuntivi tra virus, trojan e aggiornamenti forzati a nuove mirabolanti versioni si nascondo dietro ai prodotti Micro$oft?__Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind

          tanti siti e-commerce italianiani e non lavorano
          con asp, se poi p.i. non ha le capacità è
          un'altro discorso...i problemi esistono con ogni
          software o soluzione ma affermare che asp e fuffa
          significa non conoscere asp!ASP non è "fuffa" se lo sai usare bene e conosci i suoi limiti, che sono ben diversi rispetto a PHP, il quale(PHP) è in netto vantaggio rispetto a Prezzo/Prestazioni/Funzionalità.dotNET è ancora giovane, Mono c'è e funziona(bene, aggiungerei), però MS naturalmente sta cambiando le carte in tavola. Per esempio: lo sai che WinForms sarà supportato solo per compatibilità all'indietro? Che tutte le applicazioni che stai scrivendo ora con dotNET saranno obsolete nel volgere di un paio d'anni?E' meglio che questo si sappia *subito* piuttosto che farsi illusioni per il futuro.
          ripeto quello che ti è stato già detto: non
          conosci asp!Io conosco sia ASP che NET... come la mettiamo? :D
          qui sono io ad avere poche conoscenze cmq avanzo
          lo stesso l'obbiezione che .net ha delle
          potenzialità di gran lunga superiori a
          php..bisogna darli tempo, è un linguaggio
          (framework in realtà) molto recenteE che cambia ad ogni versione, sia chiaro.Personalmente penso che non si tenga nella dovuta considerazione una cosa banalissima, cioè il costo di manutenzione di un sistema. Ma quando MS decide che ad ogni versione deve cambiare qualcosa di essenziale, ovviamente tutto il precedente dev'essere buttato(vedi la petizione per far continuare la MS a supportare VB).
          difficilmente sviluppi per ogni os, meglio
          settorializzare!LOLPHP e/o MONO: hai il supporto a numerosi sistemi operativi senza cambiare una riga di codice.
          e perdita di tempo (denaro) trova una scelta
          congeniale (indipendentemente che sia linux, ms oConcordo, ma la scelta la devi avere.Non è un caso se molte aziende(anche filo MS) usano cose come Postfix e SubVersion.Ti sei chiesto perché?
          ??? una volta pagato l'os che altra tassa devi
          pagare?
          xp home in oem costa circa 70 euro parte dei
          quali scaricabili dalle tasse, quindi trova
          un'altra scusa!LOL! Quella della versione OEM è una(desiderabile?) leggenda metropolitana... per avere la versione OEM devi comprare un PC(ho verificato di recente presso un ComputerDiscount, quindi...).
          sa che risparmio (leggi sopra) se poi in gratuito
          aggiungi però che la formazione del personale e
          il personale specializzato costano il triplo..Forse perché il "personale specializzato" poi, ti fà un fermo macchina di 3 ore l'anno anziché al mese come con MS?
          questa mi mancava, il carovita è colpa della ms,
          ma daiiiiiii.
          per le tasse ti ho già risposto, se poi credi che
          risparmiando qui 0,005 per software o servizio
          servito ti facciano pagare in meno allora sta
          proprio sognando!E' vero, le amministrazioni ci mettono del loro per rendere le cose più complicate. Però credo che il risparmio sia ben più sostanzioso di quello che dici te.Poi, puoi sempre provare una versione "Live" di Linux ed eventualmente installarla(SimpleMepis, per esempio).
          acquistare prodotti = bruciare soldi?No, acquistare prodotti che potresti avere a molto meno = bruciare soldi.
          poi però ci sono i costi aggiuntivi!Perché scusa con Windows non hai costi aggiuntivi, fermi macchina, licenze di antivirus, ecc?Ciao,Andrea
    • Mechano scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
      - Scritto da: Anonimo
      ...difficilmente sceglierei di passare giorni
      interi a sistemare i continui defacement a cui
      sono sottoposti ad esempio gli utenti degli
      hosting da 3 lire made in fedoraSe tu fossi davvero competente e non avessi comunque fiducia in chi ti fornisce hosting Linux a 15 euro l'hanno,Con quello che spendi con quella porcheria sovrapprezzata di Winzozz 2003 Server ti ci pagheresti:Un dominio di primo livello a tuo piacimento.Un IP statico per la tua ADSL su cui puntare il dominio.Un cd vergine su cui masterizzare una distribuzione Linux.50minuti di connessione ADSL per scaricare una distro Linux.Due buoni libri uno per amministrare server Linux e l'altro per l'uso generico.Cosi' non solo impari tante cose, hai un dominio ed un server che ti gestisci da te ed impari ad evitare i defacement.Ed hai tutte le applicazioni di sviluppo e server che puoi desiderare.Bella differenza no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
        - Scritto da: Mechano

        Cosi' non solo impari tante cose, hai un dominio
        ed un server che ti gestisci da te ed impari ad
        evitare i defacement.guarda che i defacemente spesso dipendono da applicazioni open source in php, bacatissime e per le quali non esiste assistenza
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Mechano



          Cosi' non solo impari tante cose, hai un dominio

          ed un server che ti gestisci da te ed impari ad

          evitare i defacement.

          guarda che i defacemente spesso dipendono da
          applicazioni open source in php, bacatissime e
          per le quali non esiste assistenzapurtroppo Mechano e un ULTRA' di linux e non c'è verso...ciò che microsoft deve essere per DOGMA microzzoz....avere applicazioni di cui 'tutti possono leggere i codici sorgente' (che nessuno leggerà mai) ma piene di bug e/o senza assistenza o affidate alle buone speranze di qualche appassionato va bene per gli hobby-sti (ma perchè dovrebbero accontentarsi di aria fritta?) non certo altrove..
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo
            purtroppo Mechano e un ULTRA' di linux e non c'è
            verso...ciò che microsoft deve essere per DOGMA
            microzzoz....Cosi' come la Ford Ka e' l'auto saponetta e la Smart l'auto bomboniera, Micro$oft, Microzot, Micro$ozz, Winzozz, Winmerd, Wincess, Internet Exploder e Guardafuori Espresso sono nomignoli aziendacce e prodotti commerciali. Un modo per non incorrere in problemi per aver parlato male o deriso un'azienda e i suoi marchi registrati.
            avere applicazioni di cui 'tutti possono leggere
            i codici sorgente' (che nessuno leggerà mai) ma
            piene di bug e/o senza assistenza o affidate alle
            buone speranze di qualche appassionato va bene
            per gli hobby-sti (ma perchè dovrebbero
            accontentarsi di aria fritta?) non certo
            altrove..I bug sono intrinsechi nel lavoro umano, perche' chi e' umano non e' perfetto.Correggerli e' un lavoro importante che a quanto pare al mondo opensource riesce meglio.Migliorare i prodotti per il mondo opensource e' un desiderio.Per il mondo closed e' una necessita'.Non e' un caso che le interfacce grafiche KDE e Gnome vadano avanti di versione con nuove feature utili e moderne.E Winzozz XP e' solo la versione caramellata di Winzozz 2000 che faceva comunque bene il suo lavoro.Non dico che si dovesse restare al 2000. Dico che non e' stata data nessuna innovazione, solo una diversa veste grafica e qualche nuova utility.Con la differenza che Win XP costa piu' caro di Win 2000, KDE 3.4 non costa nulla esattamente come il 3.3 e il 3.2.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            purtroppo Mechano e un ULTRA' di linux e non c'è

            verso...ciò che microsoft deve essere per DOGMA

            microzzoz....

            Cosi' come la Ford Ka e' l'auto saponetta e la
            Smart l'auto bombonieraAhem, esimio, sulla Ka OK, ma la Smart è la cabina da doccia con le ruote, la Multipla il cesso con le ruote e la Classe A sta per Classe Alce.Le basi, poppiacere!
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            Con la differenza che Win XP costa piu' caro di
            Win 2000, KDE 3.4 non costa nulla esattamente
            come il 3.3 e il 3.2.
            vorrei tanto conoscere qualcuno che lavora in quella locomotiva a carbone chiamata kdericordati che le interfaccie sono state inventate per accelerarti il lavoro e non solo per evitare di conoscere comandi di shell a memoria
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo
            vorrei tanto conoscere qualcuno che lavora in
            quella locomotiva a carbone chiamata kde

            ricordati che le interfaccie sono state inventate
            per accelerarti il lavoro e non solo per evitare
            di conoscere comandi di shell a memoriaMa sei fuori?KDE dalla versione 3 ha feature che Winzoz XP si sogna.Mai visto il tooltip con la miniatura gigante del file?Nel file manager appare l'icona che e' una miniatura del file se questo e' un'immagine, un testo, PDF o altro formato per cui c'e' un visualizzatore embedded. Se ti ci fermi sopra il tooltip contiene tutti i dati di dimensioni, permessi utente, date ecc. Ma ha anche una miniatura ma 3 volte piu' grande dell'icona su cui ti sei soffermato.Utilissimo per trovare testi e immagini.Tralascio gli effetti grafici, ma il browser integrato e' ottimo e le personalizzazioni sono tantissime.Se ci sono macchine a carbone, qua sono quelle Micro$oft. Tutte le interfacce grafiche di altri sistemi operativi (ovvio citare MacOSX) sono avanti a quelle Micro$oft. __Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano
            - Scritto da: Anonimo

            vorrei tanto conoscere qualcuno che lavora in

            quella locomotiva a carbone chiamata kde

            ricordati che le interfaccie sono state inventate

            per accelerarti il lavoro e non solo per evitare

            di conoscere comandi di shell a memoria
            Ma sei fuori?
            KDE dalla versione 3 ha feature che Winzoz XP si
            sogna.
            Mai visto il tooltip con la miniatura gigante del
            file?
            Nel file manager appare l'icona che e' una
            miniatura del file se questo e' un'immagine, un
            testo, PDF o altro formato per cui c'e' un
            visualizzatore embedded. Se ti ci fermi sopra il
            tooltip contiene tutti i dati di dimensioni,
            permessi utente, date ecc. Ma ha anche una
            miniatura ma 3 volte piu' grande dell'icona su
            cui ti sei soffermato.
            Utilissimo per trovare testi e immagini.Senza contare che e' possibile consultare il calendario anche da utente ! ! ! Per M$ certe cose sono proprio troppo difficili da realizzare :-).
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            vorrei tanto conoscere qualcuno che lavora in

            quella locomotiva a carbone chiamata kde



            ricordati che le interfaccie sono state
            inventate

            per accelerarti il lavoro e non solo per evitare

            di conoscere comandi di shell a memoria

            Ma sei fuori?
            KDE dalla versione 3 ha feature che Winzoz XP si
            sogna.sarà, ma io per quel poco che faccio con linuz preferisco gnome che è un po' più leggero e meno bacato
            Mai visto il tooltip con la miniatura gigante del
            file?tutta fuffa inutile
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo
            sarà, ma io per quel poco che faccio con linuz
            preferisco gnome che è un po' più leggero e meno
            bacato


            Mai visto il tooltip con la miniatura gigante
            del

            file?

            tutta fuffa inutileAnche io preferisco l'essenzialita' di Gnome.Ma lavora sul web con migliaia di banner e oggettini grafici e poi ricercali per riutilizzarli. Vedrai che differenza con questa "fuffa inutile".Di Gnome adoro il visualizzatore di immagini che zooma con la rotella del mouse e scorri l'immagine prendendola come con acobat reader coi pdf. Winschif tra i widget standard ti da ancora gli slider xy dove scorri con la rotella y e per socrrere x devi usare lo slider o posarti su di esso e poi usare la rotella.Sono piccole cose che alla fine la dicono lunga sulla fantomatica usabilita' ed ergonomia dei prodotti Micro$oft.Linux ha basi ottime e solidissime.Ora su queste ci si possono fare software stupendi.Lasciamo che si diffonda ed arriveranno anche loro (i software commerciali piu' avanzati).__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Mechano

            Lasciamo che si diffonda ed arriveranno anche
            loro (i software commerciali piu' avanzati).software commerciali? Non ti starai mica convertendo al capitalismo?
          • Mechano scrive:
            Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Mechano



            Lasciamo che si diffonda ed arriveranno anche

            loro (i software commerciali piu' avanzati).

            software commerciali? Non ti starai mica
            convertendo al capitalismo?Quelli per chi ne necessita assolutamente e rapidamente.Poi ci saranno le alternative opensource.Quindi inizia una lotta che accelera rilasci e feature, migliorie e quindi innovazione.E poi c'e' anche tanto ottimo opensource commerciale nel senso che e' libero ma a pagamento.__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
        - Scritto da: Mechano

        - Scritto da: Anonimo

        ...difficilmente sceglierei di passare giorni

        interi a sistemare i continui defacement a cui

        sono sottoposti ad esempio gli utenti degli

        hosting da 3 lire made in fedora

        Se tu fossi davvero competente e non avessi
        comunque fiducia in chi ti fornisce hosting Linux
        a 15 euro l'hanno,

        Con quello che spendi con quella porcheria
        sovrapprezzata di Winzozz 2003 Server ti ci
        pagheresti:

        Un dominio di primo livello a tuo piacimento.
        Un IP statico per la tua ADSL su cui puntare il
        dominio.
        Un cd vergine su cui masterizzare una
        distribuzione Linux.
        50minuti di connessione ADSL per scaricare una
        distro Linux.
        Due buoni libri uno per amministrare server Linux
        e l'altro per l'uso generico.

        Cosi' non solo impari tante cose, hai un dominio
        ed un server che ti gestisci da te ed impari ad
        evitare i defacement.
        Ed hai tutte le applicazioni di sviluppo e server
        che puoi desiderare.

        Bella differenza no?
        Ok mi hai convinto, nella mia azienda serve un esperto come te. Naturalmente per far si che i costi siano bassi il tuo stipendio sarà 0.0 ? al mese. Anzi per abbattere di più i costi dovresti pagare l'acquisto della macchina di sviluppo e la bolletta della corrente. Ti interessa?
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo
          Ok mi hai convinto, nella mia azienda serve un
          esperto come te. Naturalmente per far si che i
          costi siano bassi il tuo stipendio sarà 0.0 ? al
          mese. Anzi per abbattere di più i costi dovresti
          pagare l'acquisto della macchina di sviluppo e la
          bolletta della corrente.
          Ti interessa?Se acconsenti a farti sodomizzare ogni tanto mi va pure bene... :-)__Mr. Mechano
        • emazep scrive:
          Re: Anche se Linux costasse meno di Wind
          - Scritto da: Anonimo
          Ok mi hai convinto, nella mia azienda serve un
          esperto come te. Naturalmente per far si che i
          costi siano bassi il tuo stipendio sarà 0.0 ? al
          mese.
          [...]Perché 0.00 ? al mese, è solo questo che pagavi in licenze Microsoft, e che ora risparmiaresti?Se è così, vuol dire che usi software Microsoft piratato (come un buon 90% degli utenti Microsoft, del resto).
          Ti interessa?Lavorare per un pirata? Non credo che interessi a nessuno.(Magari interessa alla Finanza, chissà che uno di questi giorni non vengano a farti una visitina...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche se Linux costasse meno di Wind

      Beh... non credo che linux sparirà mai del tutto,
      ma quanto prima farà spazio a nuove soluzioni
      alternative, più solide e scalabili (vedi
      crescita Mac OS X system, skyos, reactos, ecc..).credo che solo apple.com usa macos come sistema operativo :)reactos come sistema per server, ma che fumi?
      Sta finendo il tempo del fumo e presto toccherà
      all'arrosto... ma fino ad allora, resterò fermo
      sul pronto e stabile w2k3.ok patcha pure ^^
  • AranBanjo scrive:
    Dai più importanti?
    Si legge nell'articolo:"Dal rapporto emerge però che il costo dei tempi morti (downtime) dei server Windows costa dalle 4 alle 5 volte di più rispetto a quello dei server Linux, un dato che però Yankee Group spiega con il fatto che "sui server Windows vengono generalmente custoditi dati aziendali più importanti"."Certo che la serietà di questa ricerca deve essere massima!E chi usa altri OS su server? Vuol dire che ha dati "meno importanti" ?Bella questa ricerca "indipendente"....Aran Banjo
    • Anonimo scrive:
      Re: Dai più importanti?

      ... Yankee Group spiega con
      il fatto che "sui server Windows vengono
      generalmente custoditi dati aziendali più
      importanti"."

      Certo che la serietà di questa ricerca deve
      essere massima!
      E chi usa altri OS su server? Vuol dire che ha
      dati "meno importanti" ?Infatti e' risaputo che le banche (che usano sistemi legacyIBM) hanno dati meno importanti sui server che gestisconoi conti correnti, rispetto a quelli su cui si può giocare a Pinball in rete ...O che gli enti americani come la NASA hanno sui cluster linux dati astronomici indispensabili, ma di nessuna importanza ...
      • AranBanjo scrive:
        Re: Dai più importanti?
        Già, per non parlare dei centri di ricerca e le università...Certo che sono proprio forti questi che fanno le "indagini"Bye
  • Anonimo scrive:
    Una cosa importante...
    ...che tuttavia tutti su questo forum sembrano non vedere nell'articolo è che per LA PRIMA VOLTA lo Yankee Group... nientepocodimenoche direttamente dalla penna della DiDio, afferma che il TCO di Windows e Linux è comparabile!Questo è un cambiamento epocale e chi conosce i rapporti passati dello Yankee Group (ed in particolare quelli della DiDio) sa benissimo di cosa parlo.Per la prima volta nella storia di Linux lo Yankee Group ha affermato che i costi fra Windows e Linux sono simili, cosa mai avvenuta prima... e quello che fa più scalpore è che chi lo afferma è proprio la DiDio che ha sempre mostrato un odio e un astio (degno dei migliori troll) per Linux e l'opensource in genere... alla fine hanno dovuto (o almeno in parte) AMMETTERE L'EVIDENZA!Mi sembra un ottima notizia (dopotutto) per Linux e l'opensource.Bye, Luca
    • Mechano scrive:
      Re: Una cosa importante...
      - Scritto da: Segfault
      Per la prima volta nella storia di Linux lo
      Yankee Group ha affermato che i costi fra Windows
      e Linux sono simili, cosa mai avvenuta prima... e
      quello che fa più scalpore è che chi lo afferma è
      proprio la DiDio che ha sempre mostrato un odio e
      un astio (degno dei migliori troll) per Linux e
      l'opensource in genere... alla fine hanno dovuto
      (o almeno in parte) AMMETTERE L'EVIDENZA!Ci avevo pensato anche io.Il primo "Get the Facts" diceva che Win ha un TCO inferiore a Linux, e di molto.Salvo poi non avere argomenti. Infatti fu solo marketing. Seguendo questi "Facts" nel sito Micro$oft si finiva nel nulla piu' assoluto. Un rapporto di questi emeriti analisti e tante belle parole. Nessun test, nessuna comparativa reale.Il secondo "Get th Facts" stavolta hauna comparazione. Sembra fatta bene ci sono i server, i programmi e tutto il resto.Salvo un piccolo dettaglio... Per aggiustare il "tiro" e far risultare Winzozz piu' economico il server su cui fu messo Winzozz per la comparazione era una macchina normale, dimensionata per i servizi che sarebbe andata a svolgere.Quella su cui e' stato messo Linux era un costoso e lussuoso server IBM assolutamente sovradimensionato e costoso.In questo modo il dislivello andava un buon 13% ed oltre a favore di Winzozz.Adesso come giustamente dici, anche la DiDio ha dovuto ammettere che i costi sono per lo meno comparabili.Ma come sul breve o sul lungo termine?E i costi di software aggiuntivi come l'antivirus ce li hanno messi?E quelli di eventuali problemi di sicurezza e di virus e trojan nuovi e sfuggiti alla soluzione antivirus?__Mr. Mechano
  • Terra2 scrive:
    Ca%%ate emerite...
    Tra qualche anno parleranno i fatti... non le indagini pilotate .Allora vedremo se, ad essere strangolati dai costi del software, saranno proprio quelle imprese che avranno puntato ad una riconversione su strumenti open source (con un occhio di riguardo per la GPL).Consiglierei agli imprenditori (sedicenti compresi... chissà che prima o poi non lo diventino davvero), di tirar fuori la vecchia calcolatrice dal cassetto e cominciare a fare un paio di calcoli. Se i calcoli non bastano effettuare una propria indagine (magari chiedendo manforte finanziaria ad altri imprenditori interessati), ed infine di decidere usando la testolina, non analisi fatte da "vaiasapereCHI" e "vaiasapereDOVE".==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 12.23.07
  • Anonimo scrive:
    difficile....
    Mi sembra difficile , anche a primo acchito , dire che le due opzioni abbiano gli stessi costi . Facciamo un esempio . Io , Gianni , Paolo e Alberto (nomi inventati) , abbiamo un'idea :aprire una piccola azienda che si occupi di costruzione e amministrazione siti web , e-commerce e installazione e manutenzione reti . Dunque dobbiamo dotarci di attrezzature . A parte l'hardware che insomma i costi sono quelli , ci servono :a) Sistemi operativib) Vari programmi , magari WSYSIWYG per mettere su dei siti internetc) Suite per la programmazione , editor etc etcd) Suite Officee) Magari un piccolo webserver per testare le pagine costruiteSicuramente ci saranno da aggiungere tante cose , ma non pensate che già partendo da queste piccole cose ci siano risparmi veramente significanti se optioni per soluzioni open source ?Si parla o no di una piccola realtà locale , quindi una piccola azienda con molta coglia di crescere?Il mio discorso è incentrato sulla questione risparmio . Sul fatto che sia migliore un sistema rispetto a un altro , lascio a voi le considerazioni . Si tratta cmq anche di rapporto qualità prezzo . Anche volendo acquistare , che ne so , una Mandrake per esempio , col relativo costo e tutto il supporto disponibile , non pensate che non ci siano paragoni rispetto all'acquisto di una licenza Winxp etc etc?p.s.Discussione aperta ad ogni ragionamento contrario o simile , la mia è solo un'ipotesi
  • Dan^K^e scrive:
    Esperienza personale in ditta win-linux
    Salve, sono un sistemista e gestisco le reti di varie aziende. A parer mio l'indagine tende a favorire un tantino Windows. La questione dei costi e' molto variabile dato che bisogna fare una differenza se si deve passare da una rete windows a linux oppure non vie e' nessun sistema operativo e si parte direttamente con linux. Per esperienza personale creare una rete da 0 con linux a parte il costo dell'hardware non vi e' nessun altro costo per il software, le licenze del OS non si pagano, office, software e utility vare neanche quali costi ci dovrebbere essere non lo capisco, e non mi si venisse a dire che il riconoscimento hardware non e' lo stesso che ormai e' una scusa superata. E' naturale che se ci sono dei sistemisti ignoranti che dicono comprate la suse a 80-90 euro solo perche' ha l'interfaccia grafica piu' carina, invece di usare la Debian che a parer mio e' la distro dei server Linux per eccellenza, i costi si equivalgono.Se su usano distro a pagamento e' normale che le aziende puntano di piu' su Windows che e' molto piu' "automatizzata" anche se dovranno pagare tutte le licenze per qualsiasi software.Un caso diverso e' se la rete e' gia' basata su windows e si deve passare a linux o si propone una soluzione a costo 0 o non si convincera' mai una ditta a questo passaggio al max si riesce a creare una rete mix per non pagare altri costi sui software.Naturalmente se prendiamo una multinazionale che fattura 50 miolini di euro l'anno sai quanto gliele puo' fregare di pagare le licenze milione di euro piu' milione di euro meno.Livello di sicurezza non penso che sia proprio corretto dire che stanno allo stesso livello. Una ditta americana ha incaricato Kevin Mitnick a testare per 4 settimane win mac e linux. winxp ha resistito 4 minuti, win xp con zone allarm due settimane mentre linuxspire (parliamo di linuxspire non di chissa quale super distribuzione per server) e mac hanno resistito tutta la durata del test.Questo e tutto secondo la mia opinione.ciao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale in ditta win-linux

      aziende puntano di piu' su Windows che e' molto
      piu' "automatizzata" anche se dovranno pagare
      tutte le licenze per qualsiasi software.Spiacente ma il futuro del SW sta nell'automazione: informatica significa informazione automatizzata. Chi riuscirà maglio a garantire questa cosa avra piu possibilità di sopravvivere.Senze considerare che l'informatica nasce per facilitare l'esistenza e non per complicarla a vantaggio dei pochi "guru" che ricordano a memoria pagine e pagine di sintassi di linee di codice.E parlo di "guru" in senso prettamente ironico e non di esperto perchè il vero esperto è colui che sa proporre soluzioni prima ancora di impararsi a memoria i suddetti linguaggi di programmazione.Se poi esiste un SW che mi permette di concretizzare tali soluzioni in modo "facile" e "veloce" tanto meglio.Certo: purche facilità e velocità non vadano a discapito di efficacia e sicurezza.
      Naturalmente se prendiamo una multinazionale che
      fattura 50 miolini di euro l'anno sai quanto
      gliele puo' fregare di pagare le licenze milione
      di euro piu' milione di euro meno.
      Livello di sicurezza non penso che sia proprio
      corretto dire che stanno allo stesso livello. Una
      ditta americana ha incaricato Kevin Mitnick a
      testare per 4 settimane win mac e linux. winxp ha
      resistito 4 minuti, win xp con zone allarm due
      settimane mentre linuxspire (parliamo di
      linuxspire non di chissa quale super
      distribuzione per server) e mac hanno resistito
      tutta la durata del test.Confronto poco attendibile per conferire in senso assoluto la palma del vincitore.Se non altro perchè si è anlizzato un solo tipo di prodotto (senza considerare gli altri prodotti di fasce differenti) e non vi sono informazioni sulla configurazione delle prove.Si osservi poi che ZA come firewall, a differenza di quanto si dica, è abb penoso.Mi sarebbe piaciuto vedere i risultati delle prove con Windows Server 2003 SP1 Entrerprise + ISA Server Entrerprise. Certo, non sono gratis ma...CIAU
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale in ditta win-linux

        Mi sarebbe piaciuto vedere i risultati delle prove con
        Windows Server 2003 SP1 Entrerprise + ISA Server
        Entrerprise. Certo, non sono gratis ma......quindi in questo caso Linux è di gran lunga più economico: ti garantisco che con una belladebian woody aggiornata (che non costa nullae richiede un hw ridicolo per il compito in oggetto) si è abbastanza tranquilli....
      • Mechano scrive:
        Re: Esperienza personale in ditta win-li
        - Scritto da: Anonimo


        aziende puntano di piu' su Windows che e' molto

        piu' "automatizzata" anche se dovranno pagare

        tutte le licenze per qualsiasi software.

        Spiacente ma il futuro del SW sta
        nell'automazione: informatica significa
        informazione automatizzata. Chi riuscirà maglio a
        garantire questa cosa avra piu possibilità di
        sopravvivere.Ma che vuol dire? Che baggianata e' questa una speculazione sulla parola "automazione"?L'automazione e' quella dei servizi che ti da un server. E qui siamo daccordo sul vero significato dell'informatica, informazione automatica.Automatizzare un'installazione di un sistema che dovra' dare servizi automatici significherebbe far scegliere alla macchina o a chi ha preparato l'installer le configurazioni.E questo in assoluto un male!Semplificare l'installazione di servizi critici e' il primo passo per l'autodistruzione...Motivo per cui in qualsiasi programma io installi, anche il piu' stupido, preferisco sempre l'installazione personalizzata che mi da maggior controllo sull'installazione, mi fa scegliere come farla e quali componenti installare, ma soprattutto mi fa capire cosa cacchio combina il programma di installazione e dove in maniera da poter intervenire quando ci saranno problemi.La tua automazione ripara anche i problemi in automatico?
        Senze considerare che l'informatica nasce per
        facilitare l'esistenza e non per complicarla a
        vantaggio dei pochi "guru" che ricordano a
        memoria pagine e pagine di sintassi di linee di
        codice.L'informatica nasce per facilitare l'esistenza della gente comune.I guru sono coloro comunque necessari che che con il lavoro silenzioso, sempre bisfrattato e malpagato donano al mondo la fantomatica automazione di cui tanto farnetichi.
        E parlo di "guru" in senso prettamente ironico e
        non di esperto perchè il vero esperto è colui che
        sa proporre soluzioni prima ancora di impararsi a
        memoria i suddetti linguaggi di programmazione.Esperto innanzitutto deve essere colui che sa di cosa parla.Ed un "guru" winzozz punta e clicka non sempre sa cosa sta facendo il sistema che ha comprato o sta rivendendo.Dopo di che' nel proporre soluzioni, non contano solo le caratteristiche tecniche e la facilita' d'uso, ma il complesso rapporto tra costo e prestazioni. In questo momento di crisi il discorso su "quanti dindi mi costa" non e' cosa fuori moda e da mettere da parte.E credimi i sistemi Micro$oft di dindi ne costano tanti. E sono poche le persone e le dirigenze di aziende che sono in grado di mettere in conto tutte le spese accessorie in firewall e antivirus, fermi macchina per intrusioni e trojan, aggornamenti forzati e mercato drogato. E i prodotti Micro$oft hanno tutti questi costi nascosti da aggiungere al costo vivo del prodotto.
        Se poi esiste un SW che mi permette di
        concretizzare tali soluzioni in modo "facile" e
        "veloce" tanto meglio.Velocita' e facilita' in questo settore sono in stretta relazione con abilita' e preparazione del sistemista. Un installer ed un sistema di autodiagnosi non li potranno mai sostituire.col software Micro$oft il sistemista viene trasformato solo in un controllore di processi "automatici". Un Homer Simpson alla presa con la console della centrale nucleare dove preme a caso 4 pulsanti quando c'e' un'emergenza.
        Si osservi poi che ZA come firewall, a differenza
        di quanto si dica, è abb penoso.
        Mi sarebbe piaciuto vedere i risultati delle
        prove con Windows Server 2003 SP1 Entrerprise +
        ISA Server Entrerprise. Certo, non sono gratis
        ma...Ma... Cosa?Non danno ne' piu' ne' meno le prestazioni di una comunissima Slackware amministrata a mestiere da chi di dovere.In entramb i casi il costo umano va pagato, ma con Linux non esiste o e' quasi nullo quello del sistema operativo, e non ci sono costi nascosti di aggiornamenti forzati e soprattutto l'insicurezza degli spyware e delle backdoor che Micro$oft ha messo in varie parti dei suoi sistemi operativi su richiesta degli enti governativi USA. __Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale in ditta win-li

          Ma che vuol dire? Che baggianata e' questa una
          speculazione sulla parola "automazione"?Traquillo che non ci speculo: sono un ingegnere dell'autormazione del Politecnico di Milano.L'automazione è la scienza che studia la creazione di modelli logico-matematici per lo studio di problemi fisici, tecnici e decisionali.

          L'automazione e' quella dei servizi che ti da un
          server. E qui siamo daccordo sul vero significato
          dell'informatica, informazione automatica.E' anche la capacità di interagire con l'utente, tramite interfacce che gli permettano di guadagnare tempo e lavoro senza dover ripetere le stesse operazione in modo mnemonico

          Automatizzare un'installazione di un sistema che
          dovra' dare servizi automatici significherebbe
          far scegliere alla macchina o a chi ha preparato
          l'installer le configurazioni.
          E questo in assoluto un male!
          Semplificare l'installazione di servizi critici
          e' il primo passo per l'autodistruzione..
          Motivo per cui in qualsiasi programma io
          installi, anche il piu' stupido, preferisco
          sempre l'installazione personalizzata che mi da
          maggior controllo sull'installazione, mi fa
          scegliere come farla e quali componenti
          installare, ma soprattutto mi fa capire cosa
          cacchio combina il programma di installazione e
          dove in maniera da poter intervenire quando ci
          saranno problemi.
          La tua automazione ripara anche i problemi in
          automatico?Spesso si heheheh, visto che il futuro sono le reti neurali ad intelligenza artificiale. Attività PREDITTIVA.Cmq nulla ti vieda di ricorrere alla personalizzazione.


          Senze considerare che l'informatica nasce per

          facilitare l'esistenza e non per complicarla a

          vantaggio dei pochi "guru" che ricordano a

          memoria pagine e pagine di sintassi di linee di

          codice.

          L'informatica nasce per facilitare l'esistenza
          della gente comune.
          I guru sono coloro comunque necessari che che con
          il lavoro silenzioso, sempre bisfrattato e
          malpagato donano al mondo la fantomatica
          automazione di cui tanto farnetichi.Ma che angeli salvatori che sono
          Esperto innanzitutto deve essere colui che sa di
          cosa parla.
          Ed un "guru" winzozz punta e clicka non sempre sa
          cosa sta facendo il sistema che ha comprato o sta
          rivendendo.
          Si si certo come no: infatti nelle 400 pagine del manuale di ISA Server ti spiegano come usare il mouse correttamente
          Dopo di che' nel proporre soluzioni, non contano
          solo le caratteristiche tecniche e la facilita'
          d'uso, ma il complesso rapporto tra costo e
          prestazioni. In questo momento di crisi il
          discorso su "quanti dindi mi costa" non e' cosa
          fuori moda e da mettere da parte.

          E credimi i sistemi Micro$oft di dindi ne costano
          tanti. E sono poche le persone e le dirigenze di
          aziende che sono in grado di mettere in conto
          tutte le spese accessorie in firewall e
          antivirus, fermi macchina per intrusioni e
          trojan, aggornamenti forzati e mercato drogato.
          E i prodotti Micro$oft hanno tutti questi costi
          nascosti da aggiungere al costo vivo del
          prodotto.Certo: se uno si improvvisa sistemista...di problemi "nascosti" se ne creano eccome.


          Se poi esiste un SW che mi permette di

          concretizzare tali soluzioni in modo "facile" e

          "veloce" tanto meglio.

          Velocita' e facilita' in questo settore sono in
          stretta relazione con abilita' e preparazione del
          sistemista. Un installer ed un sistema di
          autodiagnosi non li potranno mai sostituire.
          col software Micro$oft il sistemista viene
          trasformato solo in un controllore di processi
          "automatici". E cosa c'e di male? Mi pagano uguale e lavoro menoUn Homer Simpson alla presa con la
          console della centrale nucleare dove preme a caso
          4 pulsanti quando c'e' un'emergenza.Per questo esistono i certificati di abilitazione e in linea di comando si possono commettere esattamente gli stessi danni. Ma in modo molto piu scomodo ehehehe


          Si osservi poi che ZA come firewall, a
          differenza

          di quanto si dica, è abb penoso.

          Mi sarebbe piaciuto vedere i risultati delle

          prove con Windows Server 2003 SP1 Entrerprise +

          ISA Server Entrerprise. Certo, non sono gratis

          ma...

          Ma... Cosa?
          Non danno ne' piu' ne' meno le prestazioni di una
          comunissima Slackware amministrata a mestiere da
          chi di dovere.Si ma la "human-interface" dove ce la metti? Torniamo agli anni 80?Cablami un'intera azienda con soluzioni Exchange condivise globalmente su VPN, dietro firewall ed un servizio guida indicizzato su domini, con autenticazione RADIUS e bla bla bla tutto su riga di comando....

          In entramb i casi il costo umano va pagato, ma
          con Linux non esiste o e' quasi nullo quello del
          sistema operativo, e non ci sono costi nascosti
          di aggiornamenti forzati e soprattutto
          l'insicurezza degli spyware e delle backdoor che
          Micro$oft ha messo in varie parti dei suoi
          sistemi operativi su richiesta degli enti
          governativi USA.Ma siamo ancora a questi luoghi comuni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperienza personale in ditta win-li


            Ma che vuol dire? Che baggianata e' questa una

            speculazione sulla parola "automazione"?

            Traquillo che non ci speculo: sono un ingegnere
            dell'autormazione del Politecnico di Milano.
            L'automazione è la scienza che studia la
            creazione di modelli logico-matematici per lo
            studio di problemi fisici, tecnici e decisionali.... "Lei non sa chi sono io" ...forse semplicemente non sa usare linux, e' un grande incentivo all'elogio di w£ , se avesse letto 400 pagine, forse le ha lette o forse ha visto il titolo e a tirato ad indovinare il numero di pagine, su di un altro os o applicazione di un altro os forse elogerebbe un altro os ... ma la formazione che consigliera' o dirigera' o supportera' sara' su m£. Ci sono molti motivi per usare un os, di solito perche' se ne conosce qualcosa, anche pochissimo, da prima di un altro. Per usare linux basta anche il motivo che da' soddisfazione, ti puo' frustrare con problemi di qualche tipo, ma li puoi risolvere e te ne puoi vantare :) ok, vantare fa ridere, ma la soddisfazione resta e non e' da sottovalutare, con m$ questo non avviene, occorre che spieghi il perche' a gente che pensa sia piu' importante il titolo rispetto a cio' che dice? Il problema piu' grande, di solito, sono quelli che vendono computer e poi fanno l'assistenza, senza i guadagni sulle infinite licenze soft perderebbero una bella fetta di dindini, mai abbastanza cmq, ci guadagnerebbe tutto il resto del mondo, ma loro no.
    • dendra75 scrive:
      l'ostacolo vero è l'assistenza
      Il vero problema è quello dell'assistenza: un'azienda non potrà mai affidarsi ad una distro non commerciale (es. debian). Questo perchè quando ci sono problemi (e vista l'ignoranza informatica diffusa è facile ve ne siano) a chi ci si rivolge? L'alternativa è quella di assumere a tempo indeterminato un sistemista, ma a quel punto quello che si risparmia sulle licenze va da via in altro modo.
      • Anonimo scrive:
        Re: l'ostacolo vero è l'assistenza
        - Scritto da: dendra75
        Il vero problema è quello dell'assistenza:
        un'azienda non potrà mai affidarsi ad una distro
        non commerciale (es. debian). Questo perchè
        quando ci sono problemi (e vista l'ignoranza
        informatica diffusa è facile ve ne siano) a chi
        ci si rivolge? L'alternativa è quella di assumere
        a tempo indeterminato un sistemista, ma a quel
        punto quello che si risparmia sulle licenze va da
        via in altro modo.Il problema è che con Windows in molte aziende si pensa di poter fare a meno di un sistemista, mettendo tutto nelle mani di qualche impiegato smanettone o della segretaria (gnocca ma che non capisce un tubo di PC) o del figlio quattordicenne del proprietario appassionato di giochini... e poi al primo virus si contano morti, feriti e diseredati...
      • Anonimo scrive:
        Re: l'ostacolo vero è l'assistenza

        a chi ci si rivolge? Ad aziende che supportino oltre che installare.Oppure a chi installa Xp gli arriva b.gates afare l'assistenza ? Non è più un problema questo.Almeno qui da me
      • Anonimo scrive:
        Re: l'ostacolo vero è l'assistenza
        - Scritto da: dendra75
        Il vero problema è quello dell'assistenza:
        un'azienda non potrà mai affidarsi ad una distro
        non commerciale (es. debian). Uh... e di grazia, uno che ha pagato Windows chiama microsoft?Forse non l'hai notato, ma il supporto *non* è incluso nel costo di windows. E in ogni caso non ho mai visto *nessuno* (e parlo di luoghi di lavoro) a cui venisse anche solo l'idea di contattare il produttore/fornitore per l'assistenza sul software.Salvo che non si tratti di roba da decine di migliaia di euro: ovvio che chi compra Oracle sa e si aspetta che Oracle gli dia assistenza. Ma chi compra Windows 2003 server "edizione studenti" ti assicuro ha meno supporto di chi usa Fedora, per il semplice motivo che c'è molto più supporto gratuito fatto da gente competente on line.Se poi vuoi supporto commerciale... paghi in ogni caso.
  • Anonimo scrive:
    Tutto dipende dalla Cina
    Il destino di Linux dipende dalle scelte della Cina. Se l'open source verrà spinto politicamente dal colosso cinese per non doversi sottoporre alle logiche monopolistiche americane allora... la partita è tutta da giocare.
    • pippo75 scrive:
      Re: Tutto dipende dalla Cina
      - Scritto da: Anonimo

      Il destino di Linux dipende dalle scelte della
      Cina.

      Se l'open source verrà spinto politicamente dal
      colosso cinese per non doversi sottoporre alle
      logiche monopolistiche americane allora... la
      partita è tutta da giocare.
      mi sbagliero', ma mi risulta che l'open source viva bene anche in america e non dipenda affatto dalla presenza di linux o dalla sua assenza, a prova esistono altri OS, programmi open anche per windows e......ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto dipende dalla Cina

        l'open source viva bene anche
        in america e non dipenda affatto
        dalla presenza di linuxIn parte è vero, ma noi "fanatici"vorremmo come sai un sistema aperto completosolo perchè permette un modellodi sviluppo di gran lunga piu economicoed efficenteE' vero comunque che quasi tutto l'ossè multipiattaforma e questo rappresentaun'ulteriore superiorità tecnicaIl massimo si raggiunge in questo sensocon linux, che gira su pressoché tutto l'hwnoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto dipende dalla Cina
      Ma la cina, notoriamente, ha gia fattola sua scelta: almeno il 50% del swdella PA deve essere sviluppato da industrie cinesi, e questo losi fa con linuxAltro discorso riguarda shangai(se non ricordo male),che per motivi che non ricordoha firmato un contratto con ms,ma per il resto è cosi per leggecon uso molto elevato di swlinux, sistema operativo e appsSe in italia producessimo uncentesimo del sw linux che siproduce in cina (una decina didistro localizzate in cinese, apartire dall'ottima turbolinux)potremmo essere contenti
  • Anonimo scrive:
    Linux e Windows pari sono!
    calcolando il TCO per i due sistemi e facendo un grafico dove su una retta metto i costi e sull'altra metto il numero di utenti ne usciranno 2 curve che sicuramente (a mio avviso) da qualche parte si incontrano. Là Linux e Windows pari sono, per tutti gli altri casi valutate la vostra situazione.
  • Anonimo scrive:
    Il tramonto di Linux e Java
    Chi segue da anni la guerra che Microsoft stacombattendo, avrà notato che due notiziehanno sancito ormai definitivamente lavittoria della casa di Redmond.La prima è la notizia che per la prima voltada anni, Linux non è più interessante perle aziende, come riporta Forbes:http://www.forbes.com/smallbusiness/2005/04/05/cz_dl_0405linux.html?partner=yahoo&referrerE la seconda, che ribalta l'idea che Microsoftavesse perso la guerra con .NET, è il rapportopubblicato da Computerworld che indicail sorpasso di Java da parte del C# nelleaziende, con il 72% per C# contro il 66% per Java:http://www.computerworld.com/developmenttopics/development/story/0,10801,100542,00.htmlBisogna ammettere che Microsoft è un giganteche si muove lentamente, ma che prima o poiriesce sempre a inghiottire tutti quelli che glisi oppongono.
    • Anonimo scrive:
      numeri eccezionali per linux

      La prima è la notizia che per la prima volta
      da anni, Linux non è più interessante per
      le aziende, come riporta Forbes:"Only 27% of midsize companies use Linux, while another 10% say they will evaluate Linux in the next three years, according to a survey of 1,422 firms conducted by Info-Tech Research Group of London, Ontario"Se questo link ha davvero a che fare con la realta nordamericana io sono molto soddisfatto dell'ENORME SUCCESSO di linux, tenendo presente che in altre lapenetrazione è ancora maggiore: il 27% delle medieaziende usa linux e un altro 10% lo sta valutando ? Un risultato incredibile, eccezionale e inaspettatoSe il trend è questo il monopolio del sw scadente nonbasta più a controllare il "libero mercato". Tempidurissimi per ms che non si trovava in difficolta paragonabili dal 1983Inoltre, si legge nel seguito:"A spokeswoman for Red Hat says Info-Tech's results don't square with what Red Hat is seeing in the market. "We are finding massive adoption of Linux in all sizes of companies," ma ammettiamo pure che sia un parere di parte e l'altroinvece uno studio indipendenteIl 27+10 nelle medie aziende del nordamerica rappresenta comunque un risultato straordinario e una crescita finoa poco tempo fa impensabileChi l'avrebbe detto cinque anni fa, quando ho iniziatoa usare linux e nessuno sapeva semplicemente cheesistesse, che si sarebbero raggiunti risultati cosistraordinari in cosi breve tempo ! Speriamo di averlipresto anche qui da noi...Ma andiamo pure avanti:http://australianit.news.com.au/articles/0,7204,12748662^15306^^nbv^,00.html"THE Linux operating system is beginning to loosen the proprietary software industry's hold on the Australian government software market. The NSW government said it had established Australia's the first whole-of-government panel to supply open source software and services to its departments and agencies. "In pratica la PA di un altro intero continente che sta cercando, come Cina e Sudamerica, di avere sempre meno a che fare con ms
      • Anonimo scrive:
        Re: numeri eccezionali per linux


        In pratica la PA di un altro intero continente
        che sta cercando, come Cina e Sudamerica, di
        avere sempre meno a che fare con msWinari e Forzisti, sono ormai sulla stessa barca col pentolino a cavar acqua, mentre affondano, affondano sempre più.....Lasciali perdere, tra qualche anno nessuno si ricorderà più di loro....P.s. a futura memoria, ricordiamoci con chi abbiamo a che fare....http://www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeg
        • Chernobyl scrive:
          Re: numeri eccezionali per linux

          Winari e Forzisti, sono ormai sulla stessa barca
          col pentolino a cavar acqua, mentre affondano,
          affondano sempre più.....
          Lasciali perdere, tra qualche anno nessuno si
          ricorderà più di loro....Se con quei "forzisti" intendi proprio Forza Italia, be', sei proprio un cialtrone. Un'altro stupido che mescola informatica e politica.
    • Mechano scrive:
      Re: Il tramonto di Linux e Java
      - Scritto da: Anonimo
      Inoltre ti faccio notare come la tua ipotesi
      semplificata si scontra subito con la buona
      ascesa di firefox negli ultimi 3 mesi...
      Cosa dimostra tutto cio'? Semplice, la gente
      continua a scegliere i software migliori, alla
      faccia di bill e stallman.Io farei notare anche che in questo priodo di crisi, anche quelli che costano meno o hanno un costo di mantenimento minore.Peccato per la forte dipendenza che causano quelli micro$oft.Dove il risparmio e' solo apparente e anche se per facilita' permettono di essere rapidamente produttivi, comunque si "mangiano" una bella fetta di cio' che ci si guadagna da questa produttivita'.__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Il tramonto di Linux e Java
      - Scritto da: Anonimo
      E la seconda, che ribalta l'idea che Microsoft
      avesse perso la guerra con .NET, è il rapporto
      pubblicato da Computerworld che indica
      il sorpasso di Java da parte del C# nelle
      aziende, con il 72% per C# contro il 66% per Java:

      http://www.computerworld.com/developmenttopics/devMai sentito parlare di Mono?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il tramonto di Linux e Java

        Mai sentito parlare di Mono? Miguel De Icaza sarà anche l'enfant prodige e il genio che tutti dicono, ma se continua a criticare ogni cosa della Microsoft, come nella l'ultima sua posizione su Indigo:http://primates.ximian.com/~miguel/archive/2005/Apr-05.html attirandosi le ire di persone ben più esperte di lui nel campo, come Don Box, farà sempre la figura di un enfant capriccioso che rifiuta contratti miliardari della Microsoft per assurde posizioni di estrema sinistra/pacifismo/noglobal etc, che poco hanno a che vedere con il mondo dell'informatica. La cosa incredibile è che Novell passa a lui e ai suoi adepti milioni di dollari nella speranza di battere Microsoft sul suo stesso campo, mentre quest'ultima se ne frega altamente perchè Linux sta scomparendo dalle grosse imprese così come era apparso, sostituito da Solaris, AIX, etc. ormai infinitamente più stabili, e tutto il resto del mercato se lo mangerà Bill, lasciando Linux ai nostalgici.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il tramonto di Linux e Java
          - Scritto da: Anonimo



          Mai sentito parlare di Mono?

          Miguel De Icaza sarà anche l'enfant prodige
          e il genio che tutti dicono, ma se continua a
          criticare ogni cosa della Microsoft, come
          nella l'ultima sua posizione su Indigo:

          http://primates.ximian.com/~miguel/archive/2005/Ap

          attirandosi le ire di persone ben più esperte
          di lui nel campo, come Don Box, farà sempre
          la figura di un enfant capriccioso che rifiuta
          contratti miliardari della Microsoft per assurde
          posizioni di estrema sinistra/pacifismo/noglobal
          etc, che poco hanno a che vedere con
          il mondo dell'informatica. La cosa incredibile
          è che Novell passa a lui e ai suoi adepti
          milioni di dollari nella speranza di battere
          Microsoft sul suo stesso campo, mentre
          quest'ultima se ne frega altamente perchè
          Linux sta scomparendo dalle grosse imprese
          così come era apparso, sostituito da Solaris,
          AIX,
          etc. ormai infinitamente più stabili, e tutto il
          resto
          del mercato se lo mangerà Bill, lasciando Linux
          ai nostalgici. Beh, intanto cominciamo col rimandare i Forzisti come te nella fogna da dove siete usciti.Non meravigliatevi del risultato elettorale che avete ottenuto, visto chi sono i vostri modelli....http://www.tarmo.fi/arc/monkeydance.mpeg
        • Anonimo scrive:
          Re: Il tramonto di Linux e Java
          - Scritto da: Anonimo
          Miguel De Icaza sarà anche l'enfant prodige
          e il genio che tutti dicono, ma se continua a
          criticare ogni cosa della Microsoft, come
          nella l'ultima sua posizione su Indigo:
          ...
          Linux sta scomparendo dalle grosse imprese
          così come era apparso, sostituito da Solaris,
          AIX, etc. ormai infinitamente più stabili, e tutto il
          resto del mercato se lo mangerà Bill, lasciando Linux
          ai nostalgici. Ma queste cose dove le hai lette sui siti Micro$oft?Non credevo che Linux stesse scomparendo dalle grandi imprese, cosi' dopo esserci appena entrato.E io che credevo che fosse Linux a sostituire AIX e Solaris per il loro costo e la scarsa flessibilita'.Per non parlare per la quantita' di ottimi programmi anche server, anche opensource e molti gratuiti.Caro "amico" tu sei misteriosamente avanti nel tempo, ma in un tempo immaginario...E Miguel De Icaza ha rifiutato contratti milionari da Micro$oft? Salvo poi che a Micro$oft non gliene importi, come scrivi piu' sotto?
        • emazep scrive:
          Re: Il tramonto di Linux e Java
          - Scritto da: Anonimo
          Miguel De Icaza
          [...]
          farà sempre
          la figura di un enfant capriccioso che rifiuta
          contratti miliardari della Microsoft per assurde
          posizioni di estremasinistra/pacifismo/noglobal
          etc, che poco hanno a che vedere con
          il mondo dell'informatica.A mio modo di vedere una persona che antepone i propri ideali al guadagno pecuniario è soltanto da ammirare, e se ce ne fossero di più di persone così in giro le cose probabilmente andrebbero molto meglio per tutti.E chi vende sé stesso a chiunque lo paghi bene, a prescindere da chi questi sia, direi appartiene più che al mondo dell'informatica a quello della prostituzione.(Oppure ad un certo partito politico che è appena uscito con le ossa rotte dalle elezioni, che poi è la stessa cosa).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il tramonto di Linux e Java
      - Scritto da: Anonimo
      E la seconda, che ribalta l'idea che Microsoft
      avesse perso la guerra con .NET, è il rapporto
      pubblicato da Computerworld che indica
      il sorpasso di Java da parte del C# nelle
      aziende, con il 72% per C# contro il 66% per Java:

      http://www.computerworld.com/developmenttopics/dev
      dal link in alto :"Almost half, 48%, selected "No" when asked if their company was using Unified Modeling Language (UML),"bello , si usa un linguaggio OOP pensato per grossi progetti (c# o java) ma non si usa UML: complimenti agli intervistati per la loro preparazione tecnica!
    • Anonimo scrive:
      =(())=

      usi il termine inghiottire in modo quasi provocatorio... tra
      l'altro ritengo impossibile che microsoft possa influenzare le
      scelte della comunità open source giacchè quest'ultima non
      è una entità giuridica, fisica e nemmeno commerciale...O ti fai inghiottire o resti a sviluppare in Java per poi chiacchierarne con gli amici su un sito per pochi eletti, magari firmandoti "Linux user n° 203472". Finchè lo fai per hobby va benissimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il tramonto di Linux e Java

      E la seconda, che ribalta l'idea che Microsoft
      avesse perso la guerra con .NET, è il rapporto
      pubblicato da Computerworld che...Dall'articolo di Computerworld risulta questaclassifica dei linguaggi più usati nelle aziende:C# : 72%Java : 66%Visual Basic : 62%C++ : 54%JavaScript : 50%Unix shell scripts :42%Perl : 34%C : 32%PHP : 16%Python : 8%Delphi : 7%TCL : 6%Ruby : 1%E' fenomenale che il Perl sia così diffuso... non credevo.
      • emazep scrive:
        Re: Il tramonto di Linux e Java
        - Scritto da: Anonimo
        Dall'articolo di Computerworld risulta questa
        classifica dei linguaggi più usati nelle aziende:
        C# : 72%
        Java : 66%
        Visual Basic : 62%
        C++ : 54%
        JavaScript : 50%
        Unix shell scripts :42%
        Perl : 34%
        C : 32%
        PHP : 16%
        Python : 8%
        Delphi : 7%
        TCL : 6%
        Ruby : 1%

        E' fenomenale che il Perl sia così diffuso... non
        credevo.Yahoo! è scritto in Perl, Amazon è scritto in Perl, etoys (http://www.etoys.com) è scritto in Perl, slashdot è interamente scritto in Perl, giusto per citare alcune delle decine e decine di portali da diverse *centinaia di milioni* di accessi al giorno scritti interamente o quasi in Perl (compresa la logica di back-end).
      • Anonimo scrive:
        Re: si vabbe Il tramonto di Linux e Java
        vabbe dai, mo c# supera java, sembrano le statistiche di berlusconi prima delle regionali.....ma forse si riferisce a java su sistemi microsoft... no perke la fuori ci sono mezzo miliardi di dispositivi non-pc, e a microsoft non la fanno neanche andare alle convention....
        • Anonimo scrive:
          Re: si vabbe Il tramonto di Linux e Java
          - Scritto da: Anonimo
          vabbe dai, mo c# supera java, sembrano le
          statistiche di berlusconi prima delle
          regionali.....
          ma forse si riferisce a java su sistemi
          microsoft... no perke la fuori ci sono mezzo
          miliardi di dispositivi non-pc, e a microsoft non
          la fanno neanche andare alle convention....non preoccuparti tutto cio che sembra dar ragione alle politiche di sviluppo ms è fasullo... vai avanti così nel tuo mondo di fantasie (almeno finchè sei confinato in cantina)
  • Anonimo scrive:
    DiDio
    È oramai da anni che questa signora fa "terrorismo informatico" continuando a sostenere tesi insostenibili al fine di evitare che la gente (le ditte) considerino Linux come un alternativa a Windows... mi chiedo veramente perché... chissà...Bye, LucaP.S.: Interessante inoltre l'articolo segnalato nel thread "Dio mi perdoni: sono un analista" su questo stesso forum.==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 10.35.15
  • Anonimo scrive:
    Il thread di Mechano
    Interessante come gli astroturfer prezzolati dal DRAGASACCOCCE di Redmond siano al lavoro con i loro account P.I. fittizzi per loggarsi e votare contro il thread di Mechano per farlo scendere piu' in basso possibile nell'elenco.Colleghi delle community opensource, facciamoci sentire e votiamo per menterlo in alto!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il thread di Mechano
      - Scritto da: Anonimo
      Interessante come gli astroturfer prezzolati dal
      DRAGASACCOCCE di Redmond siano al lavoro con i
      loro account P.I. fittizzi per loggarsi e votare
      contro il thread di Mechano per farlo scendere
      piu' in basso possibile nell'elenco.

      Colleghi delle community opensource, facciamoci
      sentire e votiamo per menterlo in alto!!
      e tu quanti account hai usato per auto-votarti in tempo record ?è finita per voi nullafacenti... non vi resta che continuare a fare quello che avete fatto finora: compilare, compilare e ancora compilare nelle fredde cantine della toscana :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Il thread di Mechano
        - Scritto da: Anonimo
        è finita per voi nullafacenti... non vi resta che
        continuare a fare quello che avete fatto finora:
        compilare, compilare e ancora compilare nelle
        fredde cantine della toscana :-DPerche' proprio la Toscana?Che poi mi pare una tra le regioni dove si vive meglio in Italia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il thread di Mechano
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          è finita per voi nullafacenti... non vi resta
          che

          continuare a fare quello che avete fatto finora:

          compilare, compilare e ancora compilare nelle

          fredde cantine della toscana :-D

          Perche' proprio la Toscana?
          Che poi mi pare una tra le regioni dove si vive
          meglio in Italia. l'avrà citata perché è di sinistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il thread di Mechano
            - Scritto da: Anonimo

            Perche' proprio la Toscana?

            Che poi mi pare una tra le regioni dove si vive

            meglio in Italia.

            l'avrà citata perché è di sinistra.Ahahahahahah :DA giudicare dalle ultime elezioni ne avra' di regioni da citare quando parla di Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il thread di Mechano
        - Scritto da: Anonimo
        e tu quanti account hai usato per auto-votarti in
        tempo record ?A dire il vero basta un unico voto per beccarsi un 2.5 e finire in cima alla lista.Gli altri fanno media quindi più gente vota e più difficile è spostare un thread dalla posizione che occupa.Bye, Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Il thread di Mechano
      - Scritto da: Anonimo
      Interessante come gli astroturfer prezzolati dal
      DRAGASACCOCCE di Redmond siano al lavoro con i
      loro account P.I. fittizzi per loggarsi e votare
      contro il thread di Mechano per farlo scendere
      piu' in basso possibile nell'elenco.

      Colleghi delle community opensource, facciamoci
      sentire e votiamo per menterlo in alto!!


      Mechano è un GRANDE!E' il mio alter-ego.
  • Anonimo scrive:
    Sig. DeAndreis...
    ..questa oltrepassa ogni limite... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) ...mi riferisco al palesare in questo modo la strumentalizzazione di questa "testata giornalistica"...Ed ha anche il coraggio di chiedermi perchè continuo a sostenere che P.I. faccia cagare? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Barone dello Zwnalandshire(linux)ps: al troll che ha postato la notizia su Mr.B. : non ti ripetere ,, non c'entra una mazza ed ha fatto guadagnare un OT al messaggio della scorsa notte. http://tinyurl.com/699j4
  • Anonimo scrive:
    VOI SIETE SOLO CHECCHE MASTERIZZATE!
    Come da oggetto!!
  • Anonimo scrive:
    La mia esperienza
    E' uno studio interessante, come tutti, se non altro per vedere come argomentano.Voglio portare la mia esperienza, è una semplice esperienza non uno studio, predetela as-is...ma è vera !La mia azienda lavora nel settore dei servizi internet, è tra le prime in italia del suo settore, ha uno dei piu' alti tassi di crescita, è stata profittevole fin dal suo secondo anno di vita.Nel 1999 abbiamo deciso di intraprendere un passaggio a Linux e soluzioni Open per la parte 'aziendale' (gia' lo usavamo per erogare i servizi, abbiamo circa 400 server, il 95% con linux).Ad oggi abbiamo 'solo' Linux per ogni attività con l'eccezione di un server win2003 perchè l'applicativo (pessimo) che fa la business intelligence gira solo su Windows e al momento per noi è troppo costoso SAS, di un portatile dual boot e di due mac OsX (peraltro perfettamente integrati nella rete linux).Ultimamente abbiamo migrato anche la telefonia su VoIP con apparecchi cisco e tutto il resto su Linux e abbiamo integrato anche la nostra filiale di Milano, sempre tutta in tecnologia Linux.Il trisultato: SPETTACOLARE.-costi ridicoli (non qualche punto percentuale meglio di Windows, ma ORDINI DI GRANDEZZA meglio)-disponibilita' del servizio almeno triplicata-out delle workstation per qualsiasi motivo, praticamente ZERO (abbiamo un sistema basato su application server e i terminali sono 'stupidi' in quanto fanno il boot dal server sul quale eseguono le applicazioni)-difficoltà di apprendimento da parte degli utenti: praticamente zero. La parte divertente è che gli unici che hanno un po "storto" il muso quando hanno iniziato a lavorare con noi sono stati proprio alcuni tecnici quando non hanno trovato windows sul desktop. Per nessun commerciale, nessun amministrativo, nessuno del customer care e' stato un problema.Ora il nostro caso può essere 'originale' perchè abbiamo risorse tecniche a sufficienza per 'seguirci da soli'... ma cavolo gli stessi tecnici li avevamo anche per seguire Windows.Questo post è più che altro per rispondere a chi pensa che le aziende funzionino solo se hanno windows..... non e' cosi'.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza

      Questo post è più che altro per rispondere
      a chi pensa che le aziende funzionino solo se hanno
      windows..... non e' cosi'.Bene, così si ritorna all'inizio: se le risorse tecnichesono sufficenti, ovvero è stato speso un minimodi tempo nell'apprendimento, spesso ilrisparmio è GRANDE, anche se la tua aziendaè particolamente indicata per il tipo di servizi che daQuesto è un problema di cultura informatica ed èpericoloso il fatto che, anche se nelle facoltàinformatiche l'interesse per linux è elevato, inaltri paesi, per es nord europa, spagna, polonia,l'uso di questo sistema è largamente superioreSiamo già gli ultimi, e ce ne vantiamo con la solita arroganza e ignoranzaNon si capisce una cosa ovvia: anche quelli che lopiratano, finiscono per pagarlo caro. La PA spendecentinaia di milioni l'anno, i privati scaricano costiesorbitanti sul prodotto finale, l'informatica, insomma,costa molto di più, ma gia, siamo abituati a pagaretutto di più per avere sempre meno degli altri, perinsofferenza e pigrizia mentale.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza

      Questo post è più che altro per rispondere a chi pensa che le aziende funzionino solo se hanno windows..... non e' cosi'.Io spero che non ci sia nessuno che veramente la pensa così. Si trovano sicuramente più persone che pensano che le aziende funzionano male perchè hanno windows, ma questa è un'altra storia. Complimenti per la buona riuscita.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza
      - Scritto da: Anonimo
      E' uno studio interessante, come tutti, se non
      altro per vedere come argomentano.
      Voglio portare la mia esperienza, è una semplice
      esperienza non uno studio,insomma è uno studio oppure no?ti sei già contradetto 2 volte nelle prime righe......cmq la tua esperienza non fa statistica (caso isolato) meno che meno fanno statistica la tua e quella dei tui amici (campione inquinato)..il peso e il campinamento in una statistica ufficiale vanno ben oltre: a me è successo...tutti quelli che conosco...basta girare..etc di cui spesso p.i. abbonda! predetela as-is...ma è
      vera !
      La mia azienda lavora nel settore dei servizi
      internet, è tra le prime in italia del suo
      settore, ha uno dei piu' alti tassi di crescita,
      è stata profittevole fin dal suo secondo anno di
      vita.
      Nel 1999 abbiamo deciso di intraprendere un
      passaggio a Linux e soluzioni Open per la parte
      'aziendale' (gia' lo usavamo per erogare i
      servizi, abbiamo circa 400 server, il 95% con
      linux).
      Ad oggi abbiamo 'solo' Linux per ogni attività
      con l'eccezione di un server win2003 perchè
      l'applicativo (pessimo) che fa la business
      intelligence gira solo su Windows e al momento
      per noi è troppo costoso SAS,ma non avevate fatturati cosmici e crescite esponenziali?poi aggiungi che risparmiate con l'open source su ben 400 server..insomma quanto costa sto programma + del debito pubblico di italia e francia messi insieme? di un portatile
      dual boot e di due mac OsX (peraltro
      perfettamente integrati nella rete linux).??? be che vuol dire? ci mancherebbe che i mac non si integrano nelle reti...quello cmq e più opera dei protocolli rete che dell'os sai?
      Ultimamente abbiamo migrato anche la telefonia su
      VoIP con apparecchi cisco e tutto il resto su
      Linux e abbiamo integrato anche la nostra filiale
      di Milano, sempre tutta in tecnologia Linux.

      Il trisultato: SPETTACOLARE.si c'è chi si eccita così!

      -costi ridicoli (non qualche punto percentuale
      meglio di Windows, ma ORDINI DI GRANDEZZA meglio)questo lo afferme tu e un gruppo di fan...fan del os avversario affermano il contrario, quindi mi pare tutto un pò soggettivo...infine le statistiche non sono proprio d'accordo con te..ma si sa su linux una rondine fa primavera
      -disponibilita' del servizio almeno triplicatache intendi esattamente, sei troppo vago!
      -out delle workstation per qualsiasi motivo,
      praticamente ZERO (abbiamo un sistema basato su
      application server e i terminali sono 'stupidi'
      in quanto fanno il boot dal server sul quale
      eseguono le applicazioni)potevi farlo benissimo anche con microsoft e credo anche con mac non è un benefit esclusivo di linux
      -difficoltà di apprendimento da parte degli
      utenti: praticamente zero.oddio vorrei proprio verificare questa affermazione!!!cmq se anche vera è un ECCEZIONE e non fa testo (meno che meno statistica) in un mondo dove navigare in internet richiede un corso e dove gli impiegati hanno paura di clickare su un'icona nuova per paura che esploda il pc con tutto lo stabileLa parte divertente è
      che gli unici che hanno un po "storto" il muso
      quando hanno iniziato a lavorare con noi sono
      stati proprio alcuni tecnici quando non hanno
      trovato windows sul desktop. Per nessun
      commerciale, nessun amministrativo, nessuno del
      customer care e' stato un problema.certo loro si divertono a dover cambiare os (interfaccie, disposizione, formati file etc) quindi il cambiamento e stato trasparente.....mi fai ridere...se anche (e non è detto) linux fosse sto prodigio cmq cambiare da un os pinco-pallo ad un'altro (linux compreso), con relativi cambi di software, ha un'impatto, richiede un'addestramento, tempo per familiarizzare..tutte cose che in un'azienda si traducono in costi (tempo=denaro sul lavoro non c'è linux o windows che tengano)

      Ora il nostro caso può essere 'originale' perchè
      abbiamo risorse tecniche a sufficienza per
      'seguirci da soli'... ma cavolo gli stessi
      tecnici li avevamo anche per seguire Windows.

      Questo post è più che altro per rispondere a chi
      pensa che le aziende funzionino solo se hanno
      windows..... non e' cosi'.le aziende funzionano sia con windows che con linx, come con unix, osx etc...il problema è che (specie gli utenti di questo forum) vogliono far credere che le aziende funzionano bene solo se hanno linux.... per favore spettiamo con ste tifoserie!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia esperienza
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' uno studio interessante, come tutti, se non

        altro per vedere come argomentano.

        Voglio portare la mia esperienza, è una semplice

        esperienza non uno studio,

        insomma è uno studio oppure no?
        ti sei già contradetto 2 volte nelle prime
        righe......
        scherzavo sia chiaro volevo solo far notare che il loro è uno studio il tuo no!ma visto il clima dei post mi conviene precisare :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia esperienza
        Potrei rispondere con un "non hai capito nulla" ma sono un tipo fiducioso nel prossimo, quini: "forse non mi sono spiegato".
        - Scritto da: Anonimo

        E' uno studio interessante, come tutti, se non

        altro per vedere come argomentano.

        Voglio portare la mia esperienza, è una semplice

        esperienza non uno studio,

        insomma è uno studio oppure no?
        ti sei già contradetto 2 volte nelle prime
        righe......In Italiano si usa la punteggiatura..... la prima fase era relativa allo studio della Di Dio, la seconda alla mia esperienza, la prossima volta numero le righe e ti passo l'algoritmo di lettura.

        cmq la tua esperienza non fa statistica (caso
        isolato) meno che meno fanno statistica la tua eE chi ha mai detto che una "esperienza" fa statistica ?
        ma non avevate fatturati cosmici e crescite
        esponenziali?infatti, sembra che ti spiace.... sei specializzato in aziende alla 'canna del gas' ?
        poi aggiungi che risparmiate con l'open source su
        ben 400 server..insomma quanto costa sto
        programma + del debito pubblico di italia e
        francia messi insieme?Abbiamo 400 server al 95% con linux e non per risparmiare, li abbiamo perchè e' meglio così, la mia esperienza era relativa alla parte 'office', mi sembrava fosse chiaro.
        ??? be che vuol dire? ci mancherebbe che i mac
        non si integrano nelle reti...quello cmq e più
        opera dei protocolli rete che dell'os sai?
        Integrarsi nelle rete aziendale non significa fare 'ping'.... significa condividere dati, accounting, security e quant'altro :-)
        questo lo afferme tu e un gruppo di fan...fan del
        os avversario affermano il contrario, quindi mi
        pare tutto un pò soggettivo...Infatti è la MIA ESPERIENZA....... ma vedo che per farla passare per uno studio basta veramente poco..... la DiDio fa già scuola vedo :-)

        -disponibilita' del servizio almeno triplicata

        che intendi esattamente, sei troppo vago!
        Quello che ho scritto..... tre volte meglio
        potevi farlo benissimo anche con microsoft e
        credo anche con mac non è un benefit esclusivo di
        linuxinfatti non lo è.....così come mi pare poco pertinente il tuo commento.
        oddio vorrei proprio verificare questa
        affermazione!!!E' una ESPERIENZA, a meno che tu non pensi che io sia bugiardo non capisco cosa vuoi verificare...
        certo loro si divertono a dover cambiare os
        (interfaccie, disposizione, formati file etc)
        quindi il cambiamento e stato trasparente.....mi
        fai ridere...se anche (e non è detto) linux fosse
        sto prodigio cmq cambiare da un os pinco-pallo ad
        un'altro (linux compreso), con relativi cambi di
        software, ha un'impatto, richiede
        un'addestramento, tempo per familiarizzare..tutte
        cose che in un'azienda si traducono in costi
        (tempo=denaro sul lavoro non c'è linux o windows
        che tengano)
        temo che ancora una volta non mi sono spiegato o.....
        funzionano bene solo se hanno linux.... per
        favore spettiamo con ste tifoserie!!!!!!Perdonami ma questa tua replica sta veramente in 'curva'.... altro che tifoseria.... metti pure in dubbio la mia esperienza e cerchi di far passare per demente chi riporta solo dei fatti....mah....
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia esperienza
          - Scritto da: Anonimo
          Potrei rispondere con un "non hai capito nulla"
          ma sono un tipo fiducioso nel prossimo, quini:
          "forse non mi sono spiegato".


          - Scritto da: Anonimo


          E' uno studio interessante, come tutti, se non


          altro per vedere come argomentano.


          Voglio portare la mia esperienza, è una
          semplice


          esperienza non uno studio,



          insomma è uno studio oppure no?

          ti sei già contradetto 2 volte nelle prime

          righe......
          In Italiano si usa la punteggiatura....hai letto il post successivo??era un gioco di parole e lo specificavo pure nel post..ma vabbè la tecnica del 'ma vedi sto pirla' è molto in voga vero?io volevo essere ironico!tu presuntuoso!una cattiva ironia è cmq megli della presunzione almeno non denota maleducazione... la prima
          fase era relativa allo studio della Di Dio, la
          seconda alla mia esperienza, la prossima volta
          numero le righe e ti passo l'algoritmo di
          lettura.




          cmq la tua esperienza non fa statistica (caso

          isolato) meno che meno fanno statistica la tua e
          E chi ha mai detto che una "esperienza" fa
          statistica ?


          ma non avevate fatturati cosmici e crescite

          esponenziali?
          infatti, sembra che ti spiace....no, ma se avete tutti sti soldi com'è che non potete permettervi un software? sei
          specializzato in aziende alla 'canna del gas' ?e tu in canne e basta?!impara l'educazione!


          poi aggiungi che risparmiate con l'open source
          su

          ben 400 server..insomma quanto costa sto

          programma + del debito pubblico di italia e

          francia messi insieme?
          Abbiamo 400 server al 95% con linux e non per
          risparmiare,e chi a detto questo!chi è a non saper leggere?se mi dici che linux = costi inferiori allora = risparmio + alti guadagnni della ditta -
          come che non potete permetervi sto software li abbiamo perchè e' meglio così, la
          mia esperienza era relativa alla parte 'office',
          mi sembrava fosse chiaro.


          ??? be che vuol dire? ci mancherebbe che i mac

          non si integrano nelle reti...quello cmq e più

          opera dei protocolli rete che dell'os sai?


          Integrarsi nelle rete aziendale non significa
          fare 'ping'.... significa condividere dati,
          accounting, security e quant'altro :-)e allora?mac si integra in ogni rete..cosi come ogni altro os...internet esiste da una vita ed è formato da computer e os molto variegati



          questo lo afferme tu e un gruppo di fan...fan
          del

          os avversario affermano il contrario, quindi mi

          pare tutto un pò soggettivo...
          Infatti è la MIA ESPERIENZA....... ma vedo che
          per farla passare per uno studio basta veramente
          poco..... la DiDio fa già scuola vedo :-)forse hanno uno studio statistico alle spalle?sai quelle cose in cui da una popolazione si pescano dei campioni poi si fanno delle medie pesate e via dicendo



          -disponibilita' del servizio almeno triplicata



          che intendi esattamente, sei troppo vago!


          Quello che ho scritto..... tre volte meglio


          potevi farlo benissimo anche con microsoft e

          credo anche con mac non è un benefit esclusivo
          di

          linux
          infatti non lo è.....così come mi pare poco
          pertinente il tuo commento.pertinente alla tua affermazione..se potevi farlo con ogni os perchè lo citi facendo credere sia un benefit della migrazione?


          oddio vorrei proprio verificare questa

          affermazione!!!
          E' una ESPERIENZA, a meno che tu non pensi che io
          sia bugiardo non capisco cosa vuoi verificare...penso che tu puoi parlare per te e non per tutti i dipendenti come stai facendo!!il che è ben diverso che darti del bugiardo..diciamo piuttostò semplicista



          certo loro si divertono a dover cambiare os

          (interfaccie, disposizione, formati file etc)

          quindi il cambiamento e stato trasparente.....mi

          fai ridere...se anche (e non è detto) linux
          fosse

          sto prodigio cmq cambiare da un os pinco-pallo
          ad

          un'altro (linux compreso), con relativi cambi di

          software, ha un'impatto, richiede

          un'addestramento, tempo per
          familiarizzare..tutte

          cose che in un'azienda si traducono in costi

          (tempo=denaro sul lavoro non c'è linux o windows

          che tengano)


          temo che ancora una volta non mi sono spiegato
          o.....ti sei spiegato..ma non hai risposto: migrare da un qualsiasi os as un'altro a dei costi (anche in tempo speso) o no?i tuoi toni da saccente sono seccanti!



          funzionano bene solo se hanno linux.... per

          favore spettiamo con ste tifoserie!!!!!!
          Perdonami ma questa tua replica sta veramente in
          'curva'.... altro che tifoseria.... metti pure in
          dubbio la mia esperienza e cerchi di far passare
          per demente chi riporta solo dei fatti....metto in dubbio che tu possa parlare a nome dei (minimo) 400 dipendenti (uno per macchina) quanto affermi che non gli ha dato alcun fastidio la migrazione, metto in dubbio che la migrazione non comporti costi che dovrebbero essere sommati a quelli del prezzo dell'os, metto in dubbio che il passaggio non abbia comportato spaesamento e quindi tempi morti nell'apprendimento dell'uso del nuovo os e dei nuovi pacchetti (tranne openoffice credo che molti siano campiati o no?), metto in dubbio che possano essere considerati fatti impressioni dei 400 dipendenti trasmesse da un'improbabile (chi ti autorizza a parlare a loro nome, che ne sai che non siano rimasti traumatizzati? lo hai chiesto a tutti uno per uno o è solo una tua impressione) portavoce...sanno più di tue opinioni che di fatti!quando a far passare per dementi basta rileggere i due post per vedere chi fa cosa e chi è presuntoso...quello che dico è chiarissimo: 1) la tua esperienza non fa statistica2) parlando a nome di altri riporti delle impressioni soggettive e non fatti3) migrare comporta sempre dei tempi morti (=costi) affermare il contrario e come negare la legge di gravità

          mah....
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza

      le aziende funzionano sia con windows
      che con linx, come con unix, osx etc...
      il problema è che (specie gli utenti di questo forum)
      vogliono far credere che le aziende funzionano
      bene solo se hanno linux....
      per favore spettiamo con ste tifoserie!!!!!!Da tifoso cieco hai risposto al post limitandoti a dire che gli argomenti--sono falsi--non costituiscono qualcosa di signficativo--l'autore è in mala fedeSe questo è quanto sai produrre, ebbene seinon solo un tifoso senza nessuna voglia diargomentare, ma anche un troll
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza
      Probabilmente in azienda siete tutti tecnici quindi preparati ad affrontare problemi di compatibilita' ed implemetazione di soluzioni che permettono di far dialogare al meglio i diversi sitemi.Nelle aziende ci sono solo smanettoni ed i tecnic esterni mandati dalle varie interanali, pardon, interinali non si sognano nemmeno di leggersi un manuale quindi il "clikka setup" ed installa il tutto durera' parecchio nelle piccole e medie aziende.
      • Mechano scrive:
        Re: La mia esperienza
        - Scritto da: Anonimo
        Nelle aziende ci sono solo smanettoni ed i tecnic
        esterni mandati dalle varie interanali, pardon,
        interinali non si sognano nemmeno di leggersi un
        manuale quindi il "clikka setup" ed installa il
        tutto durera' parecchio nelle piccole e medie
        aziende.Io credo che le piccole e medie aziende siano molto piu' dinamiche e siano le uniche in grado di permettersi di poter sperimentare nuovi sistemi.Le grandi sono dei dinosauri, fortemente gerarchizzate e la scelta di passare a Linux in un reparto viene presa solo per improvviso ravvedimento di qualche dirigente (spesso incompetente in materia) in una giornata in cui era allegro e desideroso di lavorare ed ha letto che un'azienda concorrente ha fatto il passaggio a Linux e non e' fallita.Purtroppo la maggior parte delle aziende ha grosse difficolta' a vedere oltre l'immediato e capire i benefici di un passaggio all'opensource.Non solo per la gratuita', perche' molto software opensource potrebbe essere a pagamento, almeno per i servizi.Ma per il fatto che gli aggiornamenti se ci sono spesso costano un'inezia quando non sono gratuiti.Le macchine con su Linux sono indistruttibili se applicate le buone norme di amministrazione ed uso ed immuni ai virus almeno per qualche annetto ancora.Il sistema Linux e i suoi software hanno una reale evoluzione e non una finta dettata da roadmap e necessita' di dare dividendi agli azionisti.Win XP e' solo un 2000 con qualche utility di sistema in piu' e colori diversi. Ma non ha caratteristiche tali da giustificare sia il prezzo cosi' tanto maggiore che una migrazione da 2000 a XP.Se mai un utente Win2000 vorra' migrare questa sara' solo forzata perche' smetteranno di uscire gli aggiornamenti e non ci sara' piu' supporto...In Linux, OpenOffice, Firefox, Gimp, ecc. Gli aggiornamenti non sono forzati ma dettati da reali necessita' di sicurezza e nuove features e di solito sono gratuiti.I team di KDE o Gnome non forzano gli utenti a passare ai nuovi 3.4 e 2.10 se questi non lo vogliono, pero' le nuove versioni continuano ad aggiungere sempre nuove features ed a migliorare sia graficamente che come prestazioni. Alla fine lo vorranno gli utenti sia perche' gli piace il nuovo, sia perche' ha qualcosa di veramente utile e/o migliorativo.__Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Questa Laura DiDietro ha rotto
    Come dall'oggetto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa Laura DiDietro ha rotto
      - Scritto da: Anonimo
      Come dall'oggetto...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=953921&tid=953921&p=1
  • Anonimo scrive:
    Ho un'idea
    facciamo una raccolta fondi, commissioniamo lo stesso studio alla Yankee group e vediamo come se ne uscira' che il TCO di linux e' inferiore a quello di windows?
    • Giambo scrive:
      Re: Ho un'idea
      - Scritto da: munehiro
      facciamo una raccolta fondi, commissioniamo lo
      stesso studio alla Yankee group e vediamo come se
      ne uscira' che il TCO di linux e' inferiore a
      quello di windows?Bisogna vedere se alla Yankee Group conviene di piu' sputtanarsi con uno studio del genere o intascare i "nostri" soldi e dire il contrario di tutto.Io non credo che siano disposti a vendersi in questo modo, bisogna quindi cercare un'altro gruppo "indipendente" :)
  • Anonimo scrive:
    TUX. The REVENGE.
    Fuck the DRAGA and sue SMANDRPAPPATE!http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?t=15114
  • Anonimo scrive:
    tutto normale
    come Berlusconi, a fronte di un vero esodo biblico di voti, sta cercando di convincere che in fondo non vale la pena di passare al centrosinistra, ecco che microsoft, a fronte di una fuga senza precedenti dai suoi "prodotti", prova a frenare l'emorragia con analisi addomesticate (tutti conoscono la parzialità della DiDio).
  • f3r0x scrive:
    L'articolo non dice tutto
    Il questionario è stato somministrato ad una mailing list di fan ed utenti windows server.lascio a voi le conclusioni
  • Giambo scrive:
    Attendibilita' dello studio: Zero
    Certe chicche come"Un dato che sembra scaturire dall'opinione di quell'88% di interpellati secondo cui la qualità, le performance e l'affidabilità di Windows Server 2003 sono uguali o superiori a quelle di Linux."la dicono lunga. Cosa vuol dire "uguali o superiori" ? Quanti hanno detto che sono superiori e quanti uguali ? E il contrario ?Ma del resto che cosa ci si aspetta da una ditta che effettua lo studio in collaborazione con la Sunbelt Software ? Per chi non lo sapesse, la Sunbelt e' una Microsoft Gold Certified Partner e una delle piu' grandi fornitrici di software per Windows NT, 2000 e 2003.Lo Yankee-Group stesso, inoltre, e' un'associazione for-profit. Quindi: Tu paghi e noi ti diciamo quel che vuoi sentirti dire :)Per non parlare dello studio stesso: Condotto su Internet ! Chiunque puo' capire quindi che il comapione di persone intervistate e' totalmente inaffidabile. Anche perche' l'URL per partecipare allo studio (http://www.sunbelt-software.com/surveys/040213_Linux.htm) e' stato pubblicato solo su una rivista online pro-Windows (http://www.w2knews.com/index.cfm?id=463).Vabbeh, chiudo con una massima: "Tutti i TCO sono uguali, ma certi sono piu' uguali di altri" :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Attendibilita' dello studio: Zero
      - Scritto da: Giambo

      Certe chicche come
      "
      Un dato che sembra scaturire dall'opinione di
      quell'88% di interpellati secondo cui la qualità,
      le performance e l'affidabilità di Windows Server
      2003 sono uguali o superiori a quelle di Linux.
      "

      la dicono lunga. Cosa vuol dire "uguali o
      superiori" ? Quanti hanno detto che sono
      superiori e quanti uguali ? E il contrario ?

      Ma del resto che cosa ci si aspetta da una ditta
      che effettua lo studio in collaborazione con la
      Sunbelt Software ? Per chi non lo sapesse, la
      Sunbelt e' una Microsoft Gold Certified Partner e
      una delle piu' grandi fornitrici di software per
      Windows NT, 2000 e 2003.
      Lo Yankee-Group stesso, inoltre, e'
      un'associazione for-profit. Quindi: Tu paghi e
      noi ti diciamo quel che vuoi sentirti dire :)

      Per non parlare dello studio stesso: Condotto su
      Internet ! Chiunque puo' capire quindi che il
      comapione di persone intervistate e' totalmente
      inaffidabile. Anche perche' l'URL per partecipare
      allo studio
      (http://www.sunbelt-software.com/surveys/040213_Li

      Vabbeh, chiudo con una massima: "Tutti i TCO sono
      uguali, ma certi sono piu' uguali di altri" :-Dè la solita vecchia tattica... questi 'studi' (nota le virgolette) non hanno NULLA di scientifico; non esiste logica che sorregga queste affermazioni... per dare una parvenza di serietà, però, si usano metodi statistici, ma basta scegliere un campione ad hoc e si può ottenere qualunque risultato si voglia. In definitiva, questo studio non vale nulla, chi lo ha scritto ancora meno, e se fosse una studentessa che viene dirmi che una proposizione è vera perchè ci credono in tanti le rimetterei il libretto in mano e le direi "bocciata, torni al prossimo appello".
  • iced scrive:
    Chi ha letto le analisi Yankee Group?
    Ragazzi, non parliamo a vanvera. Chi di voi ha avuto il coraggio di leggere le analisi di Laura DiDio dello Yankee Group? E la pazienza! Sono dei tomi così, che fanno addormentare un cavallo. Io ce le ho, in italiano, a chi vuole gliele mando.Leggete quanto scrive Laura DiDio nella sua analisi (parlando di un case study):[..]"L'azienda inoltre ha la sensazione che il TCO di Microsoft sia diminuito considerevolmente con il nuovo Windows Server 2003 e le piattaforme Windows XP"[..]HA LA SENSAZIONE??? In base a quali parametri razionali?? Come si fa a scrivere una frase del genere in un'analisi????E questa è solo una chicca delle tante imprecisioni e nefandezze di queste analisi. Se facessi un'analisi così, la mia azienda mi licenzierebbe!
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ha letto le analisi Yankee Group?
      hai centrato perfettamente il punto: il costo è una grandezza misurabile, quindi le analisi devono essere basate su questo, per essere attendibili (cioè oggettive)per fare un esempio:se si vuol valutare se un film è più bello di un altro, mi devono chiedere l' opinione, se si vuol sapere se una macchina è più veloce di un' altra devo cronometrare il tempo che impiegano a percorrere lo stesso percorsoquesta analisi pone lo yankee group nella categoria professionale dei buffoni
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ha letto le analisi Yankee Group
        - Scritto da: Anonimo
        hai centrato perfettamente il punto: il costo è
        una grandezza misurabile, quindi le analisi
        devono essere basate su questo, per essere
        attendibili (cioè oggettive)
        per fare un esempio:
        se si vuol valutare se un film è più bello di un
        altro, mi devono chiedere l' opinione, se si vuol
        sapere se una macchina è più veloce di un' altra
        devo cronometrare il tempo che impiegano a
        percorrere lo stesso percorso
        questa analisi pone lo yankee group nella
        categoria professionale dei buffoniSe non sbaglio lo Yankee Group e Laura DiDio in particolare, si sono già distinti in passato per mirabolanti analisi, fra cui quelle che prevedevano una vittoria di SCO così netta da schiacciare IBM, Linux e tutto l'Open Source.Beh, visti questi precedenti, speriamo che si sbilancino a prevedere un trionfo planetario di MS.... ma sarà mica che Masini lavora per lo Yankee Grp?
  • Anonimo scrive:
    se mi pagate bene...
    se mi pagate bene posso affermare d tutto, altro che amenità del tipo "linux costa più di windows" oppure "windows è più sicuro di linux" (roba da dilettanti...)tanto per citare uno dei miei pezzi forti, potrei leggervi la mia relazione dal titolo "cristo è morto di freddo", un vero successone, ho convinto anche i più scetticicontattatemi in pvt per maggiorni info
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi pagate bene...

      contattatemi in pvt per maggiorni infoguarda, ti contatterei in privato, se non fosse che non vedo nessun modo per contattarti in privato. avessi firmato...
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi pagate bene...
      Ti invidio, vorrei anche io non avere da fare nulla tutto il giorno!
  • Crazy scrive:
    Finalmente, ma non e` una novita`
    CIAO A TUTTIAbbiate pazienza, ma e` dalla bellezza di 3 anni che scrivo in questo Forum e che tratto questo argomento.Nel nostro Ufficio in passato e` stato provato Linux ed alla fine di tutto di costava un patrimonio in amministrazione, cosa che Windows non ci ha richiesto dato che l'Amministrazione ce lo amministriamo da soli.Comunque sia, va ammesso che Linux e` un buon sistema, ma solo per i Server, perche`, per quanto riguarda WorkStation e Computer casalinghi il Top, per me, rimane Windows, e se proprio devo trovargli un conocrrente inq uesto settore, metterei Machintosh.Di recente mi trovo abbastanza spesso a lavorare su qualche Mac OS X.3, devo dire che e` un ottimo sistema, anche se, coloro che lavorano nella grafica, dicono che il 9 era meglio, infatti, all'interno di certe tipografie dove ho avuto occasione di andare, ho constatato che hanno si` qualche computer con Mac OS X, ma che tendenzialmente si preferisce fermarsi al 9.5 perche` ha perso un po' di quella qualita` grafica che lo contraddistingueva.Comunque, devo dire che Mac OS X e` molto piu` User Friendly del 9 e per questo lo considero al secondo posto rispetto a Windows XP che per me rimane il miglior OS in assoluto, ammettendo comunque che il nuovo OS di Mac e` veramente ottimo, e Linux sembra ancora lontano da arrivare a questo.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`

      costava un patrimonio in amministrazioneperche' nessuno aveva la benche' minimaidea di come usarlo: certo che il tuo criteriodi valutazione e' molto obiettivo, buono e'quello che so usare, il resto fa schifo e "costa di amministrazione", perche'essendo incapace di usarlo, devo chiamarequalcuno che mi costa
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`
        - Scritto da: Anonimo

        costava un patrimonio in amministrazione
        perche' nessuno aveva la benche' minima
        idea di come usarlo: certo che il tuo criterio
        di valutazione e' molto obiettivo, buono e'
        quello che so usare, il resto fa schifo e
        "costa di amministrazione", perche'
        essendo incapace di usarlo, devo chiamare
        qualcuno che mi costaEd io agiungerei che per dire cio' gli ci e' voluto un giro di 200 e passa parole che ripetevano continuamente l'X e' ottimo ma il 9 era megliol'X e' ottimo ma tutti preferiscono il 9l'X e' ottimo ma nelle tipografie ancora preferiscono il 9Io metterei Win in cima poi l'X che e' comunque ottimo e lo metterei per primo e poi il 9 che comunque le tipografie preferiscono.Sai chi scrive cosi'? I ragazzi delle scuole medie non tanto brillanti, un po' mediocri direi... Che durante il compito d'italiano non hanno molti argomenti perche' hanno studiato poco quella materia ma devono comunque scrivere qualcosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente, ma non e` una novita`
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          costava un patrimonio in amministrazione

          perche' nessuno aveva la benche' minima

          idea di come usarlo: certo che il tuo criterio

          di valutazione e' molto obiettivo, buono e'

          quello che so usare, il resto fa schifo e

          "costa di amministrazione", perche'

          essendo incapace di usarlo, devo chiamare

          qualcuno che mi costa

          Ed io agiungerei che per dire cio' gli ci e'
          voluto un giro di 200 e passa parole che
          ripetevano continuamente
          l'X e' ottimo ma il 9 era meglio
          l'X e' ottimo ma tutti preferiscono il 9
          l'X e' ottimo ma nelle tipografie ancora
          preferiscono il 9
          Io metterei Win in cima poi l'X che e' comunque
          ottimo e lo metterei per primo e poi il 9 che
          comunque le tipografie preferiscono.

          Sai chi scrive cosi'? I ragazzi delle scuole
          medie non tanto brillanti, un po' mediocri
          direi... Che durante il compito d'italiano non
          hanno molti argomenti perche' hanno studiato poco
          quella materia ma devono comunque scrivere
          qualcosa.mi hai rubato le parole di bocca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`
      - Scritto da: Crazy
      Di recente mi trovo abbastanza spesso a lavorare
      su qualche Mac OS X.3, devo dire che e` un ottimo
      sistema, anche se, coloro che lavorano nella
      grafica, dicono che il 9 era meglio, infatti,
      all'interno di certe tipografie dove ho avuto
      occasione di andare, ho constatato che hanno si`
      qualche computer con Mac OS X, ma che
      tendenzialmente si preferisce fermarsi al 9.5
      perche` ha perso un po' di quella qualita`
      grafica che lo contraddistingueva.l' ultima versione della serie 9 è la 9.2.2 : la 9.5 non esistese qualche tipografia non passa a 9 è perché sono tirchi e non vogliono spendere soldi per aggiornare il sistema (probabilmente anche hardware)
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`
        - Scritto da: Anonimo
        l' ultima versione della serie 9 è la 9.2.2 : la
        9.5 non esiste
        se qualche tipografia non passa a 9 è perché sono
        tirchi e non vogliono spendere soldi per
        aggiornare il sistema (probabilmente anche
        hardware)Questa e' la dimostrazione della sua elevata incompetenza.....ma sai, lui studia PROGRAMMAZIONE all'univetrsita' (cosa mai vorra' dire, e' ancora un mistero).Spara sentenze senza SAPERE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`
      E io sono anni che dico che sei solo un poveretto.Uno che studia "programmazione" all'universita' ... ma si potra' mai sapere di QUALE universita' ? e che corso di Laurea e' mai "programmazione" ????Sei solo un poveretto che si affida alla azienda di assicurazioni di suo padre e che non ha nessunissimo background, se non quello di aver cippolato ogni tanto sui PC.
    • uomo scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      Abbiate pazienza, ma e` dalla bellezza di 3 anni
      che scrivo in questo Forum e che tratto questo
      argomento.WoW, non c'e' proprio che dire, 3 anni spesi bene !
      Nel nostro Ufficio in passato e` stato provato
      Linux ed alla fine di tutto di costava un
      patrimonio in amministrazione, cosa che Windows
      non ci ha richiesto dato che l'Amministrazione ce
      lo amministriamo da soli.Il discorso e' che vi mancano le conoscenze, un sistema non si puo' dire realmente AMMINISTRATO se a ad amministrarlo e' uno improvvisato, sia esso Win o Lin, quindi voi non state amministrando nulla, state facendo dei "click a caso".Io ho una rete a casa di 4 PC gestiti tutti con Linux, e il costo e' uguale a ZERO.Ho installato vari server in varie aziende (anche abbastanza grandi), e nel complesso ci han guadagnato.Per via dei minor momenti di amministrazione speciali per sistemare cose inspiegabili.Server efficienti, macchine tranquillamente un po' datate !!!Siete solo voi altamente incompetenti.scusami, ma non vuole essere una sparata, ma credo che prima di dire certe cose si debbano avere conoscenze in merito. Inceve spesso si semplifica nel dire:"AAH io non ce l'ho fatta, quindi e' rotto"oppure"AAH io non ce l'ho fatta, quindi e' troppo difficile"Senza mai prendere il caso che le cose si fanno solamente in modo diverso e che in generale, sia per Win o per Lin, le cose dovrebbero essere fatte con competenza e non con "moh ci provo clickando qua".
      Comunque sia, va ammesso che Linux e` un buon
      sistema, ma solo per i Server, perche`, per
      quanto riguarda WorkStation e Computer casalinghi
      il Top, per me, rimane Windows, e se proprio devo
      trovargli un conocrrente inq uesto settore,
      metterei Machintosh.Questo in parte e' vero
      Di recente mi trovo abbastanza spesso a lavorare
      su qualche Mac OS X.3, devo dire che e` un ottimo
      sistema, anche se, coloro che lavorano nella
      grafica, dicono che il 9 era meglio, infatti,
      all'interno di certe tipografie dove ho avuto
      occasione di andare, ho constatato che hanno si`
      qualche computer con Mac OS X, ma che
      tendenzialmente si preferisce fermarsi al 9.5
      perche` ha perso un po' di quella qualita`
      grafica che lo contraddistingueva.
      Comunque, devo dire che Mac OS X e` molto piu`
      User Friendly del 9 e per questo lo considero al
      secondo posto rispetto a Windows XP che per me
      rimane il miglior OS in assoluto, Beh, insomma, che sia il migliore in assoluto proprio non me la sentirei di dirlo....lo direbbe solo il suo paparino (Bill).MacOS-X e' il top in fatto di usabilita' e semplicita' e per lo meno non si impalla.
      ammettendo
      comunque che il nuovo OS di Mac e` veramente
      ottimo, e Linux sembra ancora lontano da arrivare
      a questo.Sul Desktop c'e' ancora un bel po' di strada, ma gli strumenti non mancano, ed in alcuni casi e' la M$ a copiare dai propgetti nati in seno a Linux......un esempio su tutti e' D-Bus !!!
      • Terra2 scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`

        MacOS-X e' il top in fatto di usabilita' e
        semplicita' e per lo meno non si impalla.Nono... eccome se si impalla!Mi si è impallato per ben 7 volte in 26 mesi :D
    • Terra2 scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`

      Di recente mi trovo abbastanza spesso a lavorare
      su qualche Mac OS X.3, devo dire che e` un ottimo
      sistema, anche se, coloro che lavorano nella
      grafica, dicono che il 9 era meglio, infatti,
      all'interno di certe tipografie dove ho avuto
      occasione di andare, ho constatato che hanno si`
      qualche computer con Mac OS X, ma che
      tendenzialmente si preferisce fermarsi al 9.5
      perche` ha perso un po' di quella qualita`
      grafica che lo contraddistingueva.1) si dice Mac Os X 10.32) che senso ha la frase "ha perso un po' di quella qualità grafica che lo contraddistingueva"? I pixel di mac Os X sono più sfocati?3) quelle "certe tipografie" fanno parte di un percentuale di utenza Mac che non ha ancora effettuato il passaggio ad Os X, ma sai com'è... alcuni tipografi 50enni sono un po' difficili da schiodare ed alcuni Mac di 10 anni fa, in tipografia vanno ancora una bellezza. Non conosco attività industriali degne di nota che sfruttino ancora profiquamente il windows95.E comunque è una percentuale inferiore a quella di utenza microsoft che non ha ancora effettuato il passaggio ad XP o 2003.4) ...ma te lo meriti davvero un Mac? :)==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 12.59.27
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`

        ancora profiquamente il windows95."profiQuamente"...? :DIn ogni caso, concordo pienamente con quello che hai detto. :-)
        • Terra2 scrive:
          Re: Finalmente, ma non e` una novita`

          "profiQuamente"...? :D

          In ogni caso, concordo pienamente con quello che
          hai detto. :-)Cavolo mi hai sgamato... i miei post devono starti proprio a quore :D
      • Terra2 scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`

        ancora profi Q uamente il windows95.Ahhhhh!!!! :9==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 12.56.54
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente, ma non e` una novita`

      Nel nostro Ufficio in passato e` stato provato
      Linux ed alla fine di tutto di costava un
      patrimonio in amministrazioneAh sì!? Forse perchè serviva qualcuno che sapesse fare qualcosa in più che formattare, reinstallare e cliccare su avanti, avanti, avanti? Di cacciavitari "esperti di compiuter" se ne trovano tanti...
      • emazep scrive:
        Re: Finalmente, ma non e` una novita`
        - Scritto da: Anonimo
        [...]
        Se non
        sapete cos'è il total cost of ownership evitate
        di scrivere commenti per partito preso oppure
        di basarvi solo ed esclusivamente sulle vostre
        esperienze personali.Quello che sembra tu non abbia ancora capito è che il TCO, di cui tanto ti riempi la bocca (o meglio, il monitor) non si valuta in maniera così semplicistica o addirittura scorretta, come ha fatto la DiDio, che tra l'atro non possiede alcuna qualifica al riguardo.Il TCO deve tenere conto di una quantità di altri fattori, quali i costi legati alla sicurezza, alla scalabilità e all'efficienza, ai tempi di downtime, ai costi aggiuntivi per il software applicativo e di sviluppo, ai rischi legali: col software proprietario si rischia di infrangere le licenze addirittura senza neanche accorgersene: lo sai ad esempio per una quantità di software proprietario ti tocca pagare per ogni singola unità elaborativa, tanto che se fai girare il software su una macchina biprocessore devi pagare il doppio o ancora di più?!Quello che (suppostamente) risparmi con i sistemisti, usando il software proprietario ce lo rimetti con gli avvocati (magari qui da noi no, ma in paesi un po' più seri del nostro la cosa accade veramente!)Nessuno si sogna di contestare che il TCO sia un indice significativo; si dice soltanto che quella ricerca è condotta in maniera approssimativa a voler essere generosi, e in maniera truffaldina a voler essere appena più realistici (guarda ad esempio come è stato scelto il campione degli intervistati!)Se una cosa così ovvia è troppo difficile da capire per te, temo proprio che i clicchete e clacchete del mouse ti abbiano rintronato il cervello.Fatti un po' di sana CLI (quella vera, non quel cesso di prompt DOS) che ti disintossichi ;-)Senza offesa,Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente, ma non e` una novita`
          certo, hai ragione... peccato che però il mondo giri storto:http://www.forbes.com/smallbusiness/2005/04/05/cz_dl_0405linux.htmlbasta parlare da tifosi!
  • Anonimo scrive:
    Virtù dell'H2O a 35-40°C
    "...Laura DiDio, celebre esperto di Yankee Group" nonché casualmente omonima di un tizio che suona il basso in un complessino folk di mia conoscenza. Forse per questo rimane già simpatica e familiare... "Difficilmente un'azienda, piccola o grande che sia, prende la drastica decisione di rimpiazzare completamente un sistema operativo con un altro", ha detto DiDio. "Nella maggior parte dei casi queste preferiscono aggiungere ai sistemi preesistenti, che possono essere basati su Windows, Unix o Netware, dei server con Linux e dar vita così a delle reti miste".Appunto per la familiarità di cui sopra, cara Laura, ti dico che non c'era bisogno di scomodare le risorse e le metodologie di Yankee Group per scoprire questa colossale banalità... ridondanza e diversificazione sono le colonne portanti dell'affidabilità delle reti aziendali, perfino nelle picoaziende italiote che a voialtri Yankee causerebbero solo interminabili crisi di risa... a parte casi irrilevanti di soi-disant imprenditori che dichiarano di adottare linux in luogo di qualcos'altro solo perché votati all'autarchia totale e terrorizzati dall'idea di dover sborsare i pochi spiccioli di una qualsiasi licenza, nelle aziende propriamente dette linux (SuSE, RH) ha semplicemente affiancato i sistemi preesistenti, spesso come sostituto "trasparente" di vecchie cariatidi unix fuori assistenza da anni, magari in concomitanza dell'arrivo di hardware nuovo e seminuovo. Le dicotomie manichee e le alternative ideologiche mutuamente esclusive esistono solo nelle poco capienti teste di faziosi talebani, ma il real world funziona in modo molto più smooth e con un elevato grado di fuzziness. Per fortuna.
  • emazep scrive:
    Che peccato...
    ... Che Punto Informatico sia scaduta al punto di omettere di specificare chi è Laura DiDio e quanto sia notoriamente profonda, insistita e strumentale la sua avversione per il software open source (e la sua vicinanza a Microsoft e SCO.)Se PI continua su questa china ciecamente pro-Microsoft, finirà col dilapidare scioccamente un patrimonio di credibilità che invece ha dimostrato in passato di meritare.Lo dico senza nessuna acredine e con sincera amarezza.Ah, visto che PI omette di farlo, ecco qualche notiziola su Laura DiDio, per chi fosse interessato:http://en.wikipedia.org/wiki/Laura_DiDio(da cui si evince anche quanto la tizia sia esperta in materia di informatica: leggete come la pensa riguardo le CPU a 64 bit! :-)==================================Modificato dall'autore il 06/04/2005 2.04.26
    • Anonimo scrive:
      DiDio smascherata
      Bene l'abbiamo smascherata!La DiDio e' una D-iDiota!Pero' P.I. e' una testata giornalistica, ha riportato una notizia. Non credo che abbia colpe di schieramento o altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: DiDio smascherata
        - Scritto da: Anonimo
        Bene l'abbiamo smascherata!

        La DiDio e' una D-iDiota!

        Pero' P.I. e' una testata giornalistica, ha
        riportato una notizia. Non credo che abbia colpe
        di schieramento o altro...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=953921&tid=953921&p=1
      • emazep scrive:
        Re: DiDio smascherata

        Pero' P.I. e' una testata giornalistica,
        ha riportato una notizia. Non credo che
        abbia colpe di schieramento o altro...Sì, ma le notizie bisogna riportarle in maniera completa.Siccome nel mondo dell'informatica professionale tutti, ma proprio tutti, sanno chi è Laura DiDio e nessuno, ma proprio nessuno, prende sul serio le sue panzane, questa omissione da parte di PI mi sembra talmente clamorosa da non poter non risultare sospetta.
        • Anonimo scrive:
          Re: DiDio smascherata

          Siccome nel mondo dell'informatica professionaleCambierei "informatica professionale" in "comunità Linux"
          • emazep scrive:
            Re: DiDio smascherata
            - Scritto da: Anonimo

            Siccome nel mondo dell'informatica professionale

            Cambierei "informatica professionale" in
            "comunità Linux"Cambia pure, infatti sono sinonimi ;-)Comunque nel mondo della M$ la conoscono ancora meglio, visto che la pagano :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che peccato...
      Certo che quando e' ora di delegittimare i vostri 'avversari', siete peggio del Berluska a Ballaro' (quando ha detto a D'Alema che le televisioni erano in mano alla 'sinistra').Ah, e poi proprio bella la Wikipedia se permette di infamare la gente cosi' facilmente (Didiot c'e' scritto).Il mondo degli openari mi fa sempre piu' schifo.ZioBill***no linux and no open source software were used for writing this post***
      • Anonimo scrive:
        Re: Che peccato...
        - Scritto da: Anonimo
        Certo che quando e' ora di delegittimare i vostri
        'avversari', siete peggio del Berluska a Ballaro'
        (quando ha detto a D'Alema che le televisioni
        erano in mano alla 'sinistra').
        sisi, come Ballmer che dice che Linux è un cancro...
        Ah, e poi proprio bella la Wikipedia se permette
        di infamare la gente cosi' facilmente (Didiot
        c'e' scritto).anche "get the facts" è infamante... non dice la verità

        Il mondo degli openari mi fa sempre piu' schifo.
        il mondo M$ mi fa schifo da un pezzo...ps : vedi di rispondermi, che di solito butti il sasso e nascondi la mano...
        • Anonimo scrive:
          Re: Che peccato...
          - Scritto da: Anonimo
          ....

          Ah, e poi proprio bella la Wikipedia se permette

          di infamare la gente cosi' facilmente (Didiot

          c'e' scritto).

          anche "get the facts" è infamante... non dice la
          veritàvero ma gli e' costato caro pagare quegli studi, mentre wikipedia e' gratis.comunque dai "get the facts" e' veramente divertente, le sparano talmente grosse che c'e' da sbellicarsi dal ridere. la coas triste e' che c'e' gente che crede a quelle panzane



          Il mondo degli openari mi fa sempre piu' schifo.

          la tua chiusura mentale e' da caso clinico, magari la MS ha qualche centro benessere anche . . . facci un salto
          il mondo M$ mi fa schifo da un pezzo...

          ps : vedi di rispondermi, che di solito butti il
          sasso e nascondi la mano...
        • Anonimo scrive:
          Re: Che peccato...
          E cosa ti dovrei rispondere, ragazzino?Hai solo generato entropia con la tua risposta non argomentata e puerile: se per te negando ad una ad una le frasi di uno che esprime un suo parere (e lo argomenta), pretendi che poi questo ri-neghi le tue negazioni, non pensi che sia un po' un circolo vizioso il ragionamento che proponi?Io dico che la frustrazione ideologizzata che vedo tra gli openari non l'ho vista da nessuna parte del mondo, mai, e mi dispiace un po' per voi (che alla fine, potreste anche essere dei bravi ragazzini brufolosi, un po' nerd, ma tutto sommato simpa).Ciao bampa, torna a ricompilare open-orifice che si vede c'hai del tempo da perdere...ZioBill- Scritto da: Anonimo
          ps : vedi di rispondermi, che di solito butti il
          sasso e nascondi la mano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che peccato...

            E cosa ti dovrei rispondere, ragazzino?

            ZioBillE qualcuno ti prende sul serio.Vabbe saluti da: Mazinga.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che peccato...
        - Scritto da: Anonimo
        . ..
        ZioBill
        ***no linux and no open source software were used
        for writing this post***ahahahahaha il pagliaccio e' tornato !!!! viva il pagliaccio !!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che peccato...


        Ah, e poi proprio bella la Wikipedia se permette di infamare la gente cosi' facilmente

        (Didiot c'e' scritto).Capisco che leggere ti sia avulso, ma c'e' scritto che 'Didiot e' un termine riferito a lei da alcuni dela comunita' Linux" il che non significa insultare, ma riferire che la considerano un'idiota.Vedo, anyway, che hai evitato di citare la sua 'giuliva' posizione sui 64bit...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che peccato...
      Laura di Dio è una SCOREGGIONA!Dalle sue viscere vomita puzze e stronzate!Abita nelle fogne di Reddmond tra le peggiori PANTEGANE!- Scritto da: emazep
      ... Che Punto Informatico sia scaduta al punto di
      omettere di specificare chi è Laura DiDio e
      quanto sia notoriamente profonda, insistita e
      strumentale la sua avversione per il software
      open source (e la sua vicinanza a Microsoft e
      SCO.)

      Se PI continua su questa china ciecamente
      pro-Microsoft, finirà col dilapidare scioccamente
      un patrimonio di credibilità che invece ha
      dimostrato in passato di meritare.

      Lo dico senza nessuna acredine e con sincera
      amarezza.

      Ah, visto che PI omette di farlo, ecco qualche
      notiziola su Laura DiDio, per chi fosse
      interessato:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Laura_DiDio

      (da cui si evince anche quanto la tizia sia
      esperta in materia di informatica: leggete come
      la pensa riguardo le CPU a 64 bit! :-)

      ==================================
      Modificato dall'autore il 06/04/2005 2.04.26
    • Anonimo scrive:
      Re: Che peccato...
      - Scritto da: emazep
      Se PI continua su questa china ciecamente
      pro-Microsoft, finirà col dilapidare scioccamente
      un patrimonio di credibilità che invece ha
      dimostrato in passato di meritare.ma basta con sta fissa dello schieramento.Oggi per te PI e' pro-microsoft, se ti fai un giro nei forum di notizie che parlano di mac e' pro-mac, nei forum delle notizie di linux e' pro-linux.siete ridicoli.
      • emazep scrive:
        Re: Che peccato...
        - Scritto da: munehiro
        ma basta con sta fissa dello schieramento.
        Oggi per te PI e' pro-microsoft, se ti fai un
        giro nei forum di notizie che parlano di mac e'
        pro-mac, nei forum delle notizie di linux e'
        pro-linux.
        siete ridicoli.Quindi secondo te è normale che PI abbia omesso di specificare chi è Laura DiDio (bastava mezza riga), facendo così passare quella (pseudo)ricerca per qualcosa di attendibile?Le mie critiche a PI si fondano su un fatto specifico da me chiaramente circostanziato, consistente in una omissione grave e dal punto di vista giornalistico estremamante rilevante: se vuoi rispondere cerca di farlo con altrettanta precisione, spiegando perché secondo te questa omissione non è invece da considerarsi grave.Altrimenti finisci con l'accomunarti ai tanti decerebrati che, trovando Linux troppo difficile e non avendo né l'umiltà né le capacità per studiarselo, si mettono a pigolare di gioia ogni volta che qualcuno ne parla male, chiunque esso sia.Un saluto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che peccato...
          Senti ma invece di insistere vatti a leggere gli studi precedenti dello YG, scoprirai che tutto sono meno che pro MS. Se levi la propaganda iniziamo a capirci no?
          • emazep scrive:
            Re: Che peccato...
            - Scritto da: Anonimo

            Senti ma invece di insistere vatti a leggere gli
            studi precedenti dello YG, scoprirai che tutto
            sono meno che pro MS.Senti, ma invece di insistere vatti a leggere tu chi è Laura DiDio:http://en.wikipedia.org/wiki/Laura_DiDioscoprirari che è tutto fuorché una persona qualificata e attendibile in materia di Linux e di informatica in generale.Poi, già che ci sei vatti pure a leggere (sempre tu) i rapporti dello Yankee Group, che tu ritieni così attendibile, indipendente e qualificato:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=953836&tid=953836&p=1(nota che quando io invito alla lettura di qualche documento, fornisco anche i link corrispondenti, al contrario di te.)
            Se levi la propaganda
            iniziamo a capirci no?Stai a vedere che adesso sono io, e non la Microsoft, che fa propaganda! Sigh! :-(P.S.Sai che ti dico, sembri proprio un redattore di PI! Non dico che tu lo sia, beninsteso, dico solo che lo sembri! ;-)Del resto sono rischi che si corrono quando non ci si firma...Ciao,Emanuele Zeppieri.
  • Anonimo scrive:
    Ci mancava...
    Una bella sfiammata tra linux e windows.Che dovrebbe dire uno di fronte a tanti studi che dicono tutto e il contrario di tutto, si fa i propri conti e installa quello che ritiene migliore a seconda dell'applicazione.
  • Anonimo scrive:
    Uh che bello ...
    Ma cosa è questo un articolo o un (troll1) ?Come si fa a scrivere cose tipo .....Dal rapporto emerge però che il costo dei tempi morti (downtime) dei server Windows costa dalle 4 alle 5 volte di più rispetto a quello dei server Linux, un dato che però Yankee Group spiega con il fatto che "sui server Windows vengono generalmente custoditi dati aziendali più importanti". (rotfl)Ma cosa è la Yankee Group, una compagnia teatrale ?
  • Anonimo scrive:
    PARRUCCONA MASTERIZZATA PREZZOLATA DAL D
    RAGA
  • Anonimo scrive:
    Immaginate...
    Di essere un Yankee group (come quello che ha fatto lo studio) che fa studi di questo tipo sotto il finanziamento di qualcuno come e' ovvio.Immaginate che vi si presenti Microlozz dicendo: ti pago per questo studio di confronto tra la mia schifezza e linux.Yankee potrebbe prendere 2 strade:1) Dire il falso: winzozzolo e' meglio. Microlozz e' contenta e vi commissionera' altri studi con molta probabilita'.2) Dire la verita': linux e' meglio. Microlozz forse (anzi probabile ...) scegliera' un altro gruppo per i suoi taroccati studi ...Voi cosa fareste per tirare a campare? 1 o 2?Ovviamente 1: Wincacc e' piu' buono e bravo (cosi' tiro a campare).Mah ... e' talmente ovvio che mi meraviglio non ci si arrivi subito.P.S. immaginate un gruppo che segue la strada 2. Microschifezza ovviamente non farebbe mai sapere i risultati.Comunque, per i windowszozzoliani:avete ragione, si'. Windroga e' piu' bello e bravo di linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Immaginate...
      3 Provare ad usare windows seriamente ed accorgersi che, oltre ad essere assolutamente stabile, abbatte notevolmente i costi di sviluppo sw.
      • Anonimo scrive:
        Re: Immaginate...
        voleva essere una battuta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Immaginate...
        - Scritto da: Anonimo
        3 Provare ad usare windows seriamente ed
        accorgersi che, oltre ad essere assolutamente
        stabile, abbatte notevolmente i costi di sviluppo
        sw.Vai a nanna, che poi domani a Segrate dormi in piedi e i bug nei vostri crapware aumentano.
      • citrullo scrive:
        Re: Immaginate...
        Sarà un po' OT con la programmazione ma se si pianta Risorse di rete e lo chiudi, spesso si porta appresso tutto il systray e anche se il SO regge, conviene riavviare per avere accesso a quegli applicativi del systray. Se per te questa la chiami stabilità...Il problema sta sia su 2000 che Xp pro.
  • Elwood_ scrive:
    e allora siamo nelle mani DiDio
    ma non erano quelli del:Although Microsoft released Windows Server 2003 to manufacturing last Friday, putting the newest Server software on track for release in April, its success is far from guaranteed, according to an upcoming report from the Yankee Group.ma non erano questi qua?http://www.businesswire.com/cgi-bin/f_headline.cgi?bw.080602/222182050 ma non erano anche questi qua?http://redmondmag.com/news/article.asp?EditorialsID=5518e poi non c'e' pure questo?http://www.microsoft.com/italy/pmi/tecnologia/themes/winxp/article10.mspxma non era quella che aveva visto le prove anzi visto il cognome le visioni sul codice sorgente rubato da Linux?ah allora siamo nelle mani DiDio VeramenteAteisticamente Elwood_
    • Anonimo scrive:
      Re: e allora siamo nelle mani DiDio
      - Scritto da: Elwood_
      ma non erano quelli del:


      Although Microsoft released Windows Server 2003
      to manufacturing last Friday, putting the newest
      Server software on track for release in April,
      its success is far from guaranteed, according to
      an upcoming report from the Yankee Group.

      ma non erano questi qua?

      http://www.businesswire.com/cgi-bin/f_headline.cgi

      ma non erano anche questi qua?

      http://redmondmag.com/news/article.asp?EditorialsI


      e poi non c'e' pure questo?
      http://www.microsoft.com/italy/pmi/tecnologia/them

      ma non era quella che aveva visto le prove anzi
      visto il cognome le visioni sul codice sorgente
      rubato da Linux?

      ah allora siamo nelle mani DiDio Veramente

      Ateisticamente Elwood_Laura DiDio: un nome, una garanzia. Un qlo per tutte le bandiere.
      • Anonimo scrive:
        Re: e allora siamo nelle mani DiDio

        Laura DiDio: un nome, una garanzia. Un qlo per
        tutte le bandiere.bauahha,.... sìsì. Donna tra l'altro.. fa te cosa ne capisce di informatica..baaaaah!
  • Anonimo scrive:
    la mia indagine
    personalmente ho avuto modo divalutare che linux come router,firewall, fileserver, printerserver, webserver, etc sia più efficente, più veloce in rapporto all'hw, più stabile, più sicuro (se si sceglie una distro di classe enterprise comedebian stable, che ha un security team serissimo, esi abilitano gli upgrade), con più funzionalità, moltopiù economico e facilmente mantenibile Come desktop aziendale è ottimo, si installa moltopiù velocemente, non pone problemi di licenze, rende disponibili immediatamente montagne di sw,ma dipende molto dall'installato (gestionali per es)e dalla "cultura" informatica aziendale: un sistemache non si conosce può anche essere facile e sembrare diffilissimo, come è il caso di linux, ormaimolto semplice in versione desktopdiciamo che se un'azienda ha personale che nel suopercorso formativo ha speso un quinto del tempo impiegato nell'apprendimento di windows per imparare linux, questo diventa sicuramente moltopiu conveniente
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia indagine
      - Scritto da: Anonimo
      personalmente ho avuto modo di
      valutare che linux come router,
      firewall, fileserver, printerserver, webserver,
      etc
      sia più efficente, più veloce in rapporto all'hw,
      più stabile, più sicuro (se si sceglie una distro
      di classe enterprise come
      debian stable, che ha un security team serissimo,
      e
      si abilitano gli upgrade), con più funzionalità,
      molto
      più economico e facilmente mantenibile
      Come desktop aziendale è ottimo, si installa molto
      più velocemente, non pone problemi di licenze,
      rende disponibili immediatamente montagne di sw,
      ma dipende molto dall'installato (gestionali per
      es)
      e dalla "cultura" informatica aziendale: un
      sistema
      che non si conosce può anche essere facile e
      sembrare diffilissimo, come è il caso di linux,
      ormai
      molto semplice in versione desktop
      diciamo che se un'azienda ha personale che nel suo
      percorso formativo ha speso un quinto del tempo
      impiegato nell'apprendimento di windows per
      imparare linux, questo diventa sicuramente molto
      piu conveniente
      Non perdere tempo qui e vai piuttosto a giro per leaziende convincendole a passare al vero credo.
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine

        Non perdere tempo qui e vai piuttosto a giro per le
        aziende convincendole a passare al vero credo.sono obiettivo e parlo solo per esperienza:l'unico vantaggio di windows rispetto a linuxè la base installata che ha nella testa della gente(in certe parti del mondo, per es in usa e italia)Per ora è un vantaggio decisivo, ma è anche unvantaggio difficilmente controllabile:basterebbe che per es la scuola italianadecidesse di non fare più il centro di formazionee propaganda gratuita per il sw ms, ma di insegnare informatica e in pochi anni le teste con windows preinstallato inizierebbero a diminuire drasticamente anche qui da noi, come in tantialtri posti Per il resto linux, come desktop aziendale, èormai molto più semplice e facile da usare (a parità di tempo dedicato all'apprendimento) e di gran lunga più economico
        • Anonimo scrive:
          Re: la mia indagine

          sono obiettivo e parlo solo per esperienza:
          l'unico vantaggio di windows rispetto a linux
          è la base installata che ha nella testa della
          gente
          (in certe parti del mondo, per es in usa e italia)
          Per ora è un vantaggio decisivo, ma è anche un
          vantaggio difficilmente controllabile:
          basterebbe che per es la scuola italiana
          decidesse di non fare più il centro di formazione
          e propaganda gratuita per il sw ms, ma di
          insegnare informatica e in pochi anni le teste
          con
          windows preinstallato inizierebbero a diminuire
          drasticamente anche qui da noi, come in tanti
          altri posti

          Per il resto linux, come desktop aziendale, è
          ormai molto più semplice e facile da usare
          (a parità di tempo dedicato all'apprendimento)
          e di gran lunga più economico
          Un vero esperto, chissà perchè nessuno ti ascolta.
          • Anonimo scrive:
            Re: la mia indagine
            - Scritto da: Anonimo[CUT]
            Un vero esperto, chissà perchè nessuno ti
            ascolta.E tu che ne sai? Ho "ascoltato" con molto interesse. Trollerrimo!Ah, e impara a quotare ( magari il tizio del post precedente se ha tempo aggiunga della punteggiatura ogni tanto :P )Bene, ora aggiungo qualcosa con del significato (almeno ci provo, vista l'ora).Per quanto riguarda l'insegnamento di sistemi alternativi a quelli Microsoft (che stipula accordi molto redditizi col ministero dell'istruzione) basterebbe andare di persona nelle scuole e tentar di fare capire ai presidi ed agli insegnati l'importanza di insegnare l'informatica invece di contribuire a diffondere il software proprietario piu' diffuso (magari perche' non sanno che esiste altro).In ambito aziendale invece tali indagini sono del tutto ridicole (intedo quelli di zia Yankee ed amici) perche' ogni azienda ha le sue necessita', inoltre non c'e' modo di sapere la reale diffusione del pinguino nelle aziende rispetto al finestrone perche' la maggior nella maggior parte dei casi le distro vengono scaricate senza che nessun counter guardone venga incrementato. Quindi che ognuno utilizzi quel che piu' gli fa comodo, ma e' importante che si abbia la consapevolezza di cio' che esiste (Win, Mac, GNU/Linux) e improntare le proprie scelte con un minimo di senso.Detto cio' vado a nanna e sono sicuro che quando rileggero' il mio post cadro' per terra dalle risate per quello che ho scritto e soprattutto come =_=Buona nottek
          • Anonimo scrive:
            Re: la mia indagine
            - Scritto da: Anonimo
            Un vero esperto, chissà perchè nessuno ti
            ascolta.Non so se sia un vero esperto, mi pare comunque che abbia esposto argomenti ragionevoli e ha ricevuto in cambio un paio di trollate.Aggiungo un mio commento: la storia del TCO è chiaramente porpaganda di bassa lega. Intanto, perché si dà per scontato che tutte le aziende siano di un tipo solo, guardacaso del tipo che viene traumatizzato dal passaggio ad altro sistema.Poi, se il principio del TCO vale a favore di windows per le aziende, allora è evidente che per lo stesso principio l'utente domestico deve preferire linux, però gli "studi indipendenti" non lo dicono.
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine
        e quota, per piacere!
    • Anonymous scrive:
      Re: la mia indagine
      - Scritto da: Anonimo
      sia più efficente, più veloce in rapporto all'hw,
      più stabile, più sicuro (se si sceglie una distro
      di classe enterprise come
      debian stable, che ha un security team serissimo,
      e
      si abilitano gli upgrade), con più funzionalità,
      molto
      più economico e facilmente mantenibile Debian non e' assolutamente una distribuzione enterprise!!!Di classe enterprise vuol dire:- supportata dalle grandi software house- programmi "enterprise" certificati- supporto via mail/web/telefono garantito- ciclo di vita ben definito- kernel patchato per includere drivers o altri di terze parti (vedi grandi software house)- ecc..In tutta la mia esperienza non ho mai visto un programma, come lo chiami tu, enterprise certificato per debian!Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine

        - kernel patchato per includere drivers o altriSi dice driver, non drivers, incolto.
        • Anonimo scrive:
          Re: la mia indagine
          - Scritto da: Anonimo


          - kernel patchato per includere drivers o altri


          Si dice driver, non drivers, incolto.se per incolto intendi "non coltivato" forse hai ragionepero' tu sei ignorante ma non nel senso che ignori, ma nel senso che vuoi fare il saccente ma dici solo cavolate,per di piu errate...
        • Anonymous scrive:
          Re: la mia indagine
          - Scritto da: Anonimo


          - kernel patchato per includere drivers o altri


          Si dice driver, non drivers, incolto.Scusa eh, ma vuol dire allora che anche tutti i siti internet delle piu' grandi aziende nel settore IT sbagliano.Eh si, nei loro siti c'e' scritto drivers con la S finale.Ora vallo a dire a Microsoft, Ibm, Hp...In ogni caso non vedo l'attinenza con il topic.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: la mia indagine
            - Scritto da: Anonymous

            Si dice driver, non drivers, incolto.

            Scusa eh, ma vuol dire allora che anche tutti i
            siti internet delle piu' grandi aziende nel
            settore IT sbagliano.Non sono quello di prima. Comuneque ha ragione, in Italiano i plurali di parole straniere non seguono le regole del paese di origine. Quindi nel caso di parole inglesi non si deve mettere la s finale.Detto questo comunque, è anche vero che nei forum, ML, Gruppi di Discussioni, Posta elettronica in genere, non si deve correggere gli eventuali errori ortografici o sintassi fatti da altre persone
            Eh si, nei loro siti c'e' scritto drivers con la
            S finale.Infatti, se ti riferisci ai siti in Italiano, sbagliano
            In ogni caso non vedo l'attinenza con il topic.Infatti
          • Anonymous scrive:
            Re: la mia indagine
            - Scritto da: Anonimo
            Non sono quello di prima. Comuneque ha ragione,
            in Italiano i plurali di parole straniere non
            seguono le regole del paese di origine. Quindi
            nel caso di parole inglesi non si deve mettere la
            s finale.sara' una mia errata abitudine, ma quando scrivo files, drivers, o altro, faccio riferimento e uso un termine volutamente in inglese, e quindi applico le regole grammaticali inglesi.Se dici che e' sbagliato, la prossima volta faro' piu' attenzione :)

            Eh si, nei loro siti c'e' scritto drivers con la

            S finale.

            Infatti, se ti riferisci ai siti in Italiano,
            sbaglianono, parlavo di quelli inglesi/americaniAnonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine

        non è ... una distribuzione enterprise!!!hai ragione: mi sono espresso maleper i motivi che hai detto debian non e', enon vuole essere, talequindi dovevo connotarla come una distrodi grandissima affidabilita', con un teamdi sicurezza che ha una grande fama inambito linuxil ciclo di vita non e' per ora sicuro, e' vero,(tieni conto il nr di architetture supportate finorache rendono i rilasci estremamente complessi)ma woody e' da considerare stabile e sicura come poche altre personalmente la preferisco ad altre tipo rhelanche se per apps tipo oracle, non e' facilenon installare una distro certificata
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia indagine
      ahahahah lol, italiani povera gente
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia indagine
      io penso che come sempre in italia ci sono troppi capi di governo, troppi pseudo insegnanti e troppissimi pidocchiosi senza un euro che ogni giorno esperimentano le tecnologie free cercando di diventare master of the universe, rimbambendo gli imprenditori e impedendo così la concretezza dell'uso di internet, tant'evvero che in Italia ogni anno si rimetto milioni di euro per il mal uso dell'e commerce e delle nuove tecnologie, si punta più ad essere l'harry potter dei pc invece di usare le tecnologie a disposizione, ho sentito parlare di andare nelle scuole a diffondere l'informatica invece di pubblicizzare microsoft, si, alle superiori, ma mi insegnano che prima bisognia imparare da dove si viene per capire dove si va.Poi potete dire quello che volete, ma ricordate sempre di essere l'ultimo paese d'europa socialmente, finanziariamente e tecnologicamente, non credete che ci sia qualche cosa di sbagliato nel vostro modo di pensare? no e? ancora convinti che l'Italia sia la capitale del mondo?
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine
        - Scritto da: Anonimo
        io penso che come sempre in italia ci sono troppi
        capi di governo,E parlano come te...in effetti.
        troppi pseudo insegnantitrovane uno che ti insegni a leggere a scrivere ed a far di conto
        e
        troppissimiSempre megliooooo.... pidocchiosi senza un euroAhhhhhhhhh..........ho capito.....30 dipendenti........6mln ? fatturato........solo linux in azienda..........e sarei un morto di fame.....ma chi sei BILL?

        Poi potete dire quello che volete, ma ricordate
        sempre di essere l'ultimo paese d'europa
        socialmente, finanziariamente e tecnologicamente,
        non credete che ci sia qualche cosa di sbagliato
        nel vostro modo di pensare? no e? ancora convinti
        che l'Italia sia la capitale del mondo?Appunto....qui mandiamo il $grano all' estero invece di tenercelo.....e siamo anche convinti di fare la cosa giusta?Bha
      • awerellwv scrive:
        Re: la mia indagine
        - Scritto da: Mechano

        Adesso bisogna prendere fiducia e avere il
        coraggio di migrare.
        E credimi chi lo ha fatto, non torna piu'
        indietro!ovviamente bisogna sottolineare che la migrazione deve essere fatta da esperti che possono fornire al cliente una migrazione + possibile indolore e il + possibile efficace. Linux in ambito enterprise e' + che maturo, chi torna indietro dopo una migrazione a linux e' perche' (imho ovviamente) non aveva personale adatto a sostenere la migrazione di tutte le infrastrutture preesistenti... [cut]
        P.S. Finito il periodo di sofferenza per la
        migrazione, da quel giorno non viene piu' speso
        un soldo per problemi legati a virus e trojan, ma
        soprattutto ad aggiornamenti software. Le
        distribuzioni Linux accedono tutte a repository
        software e si aggiornano da sole durante il
        giorno e a gratis.e senza riavviare ad ogni update :-D

        __
        Mr. Mechano
        • Mechano scrive:
          Re: la mia indagine
          - Scritto da: awerellwv

          ovviamente bisogna sottolineare che la migrazione
          deve essere fatta da esperti che possono fornire
          al cliente una migrazione + possibile indolore e
          il + possibile efficace. Certamente!E qualcuno ti dira' che sono carissimi e introvabili.Noi gli rispondiamo che non e' vero e che si tratta comunque di manodopera locale e quindi i soldi spesi contribuiscono all'economica locale.Fatto sta che comunque liberarsi dalle tenaglie di un mopolio straniero e' una cosa di una sensazione indescrivibile.Perche' in fondo se con un esperto Linux ti sei trovato male, quello lo cambi.Ma Micro$oft se diventa troppo invadente, con cosa la cambi pur mantenendo la compatibilita' col suo sistema?__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        disinstallati win dal cervello

        ma mi insegnano che prima bisognia
        imparare da dove si viene per capire dove si va.Si, inizia a porti seri dubbi esistenziali, che ne haibisogno, ma soprattutto studiati un po di storiadell'informatica invece di ascoltare la de filippiAnche i bambini sanno che Unix ha oltre 35 annie che e' da li che "veniamo"
        si punta più ad essere l'harry potter dei pc
        invece di usare le tecnologie a disposizioneQuindi secondo te una piattaforma attualmenteusata su decine di milioni di desktop, che implementauna buona fetta dell'infrastruttura internet, con cui sista posando il grid computing a livello mondiale,che gira su 14 architetture principali e su una miriadedi altre, dalla xbox, al cellulare, al supercomputer conmigliaia di cpu, stabilmente inserita da anni nei piugrandi laboratori di ricerca, supportata da IBM, Oracle,Novell, Sun, HP, etc (ovvero quasi tutte le piu grandiaziendi informatiche del mondo) NON è una tecnologiada considerarsi disponibile, ma una cosa da cantinari !Se ci sei e non ci fai, allora sei rimasto indietro di unadozzina di anni e quindi ti candidi con ottime possibilitàall'ignorantone d'oro
        andare nelle scuole a diffondere l'informatica
        invece di pubblicizzare microsoft, si, alle superiorie' vergognoso che un intero sistema scolastico installi prodotti ms (azienda privata condannataper abuso di posizione monopolista in tutto l'occidente -- altrove no perche' stanno cercandodi non averci più a che fare) nella testa dei proprialunni, rendendone una buona parte, o per mala fedeo per ignoranza, clienti della suddetta o abituandolia piratare sw visti gli alti costi di questo, quando cisono ottime _tecnologie_a_disposizione, di cui tuavendo dormito per dieci anni, non sei al corrente,a costi tendenti a zeroQuesto è un altro degli aspetti che ci relega a livellida terzo mondo, penultimi nel sud dell'europa (prima dellagrecia, dopo la spagna) e dopo i paesi emergenti dell'europa dell'est (polonia in primis)
    • matcion scrive:
      Re: la mia indagine

      Come desktop aziendale è ottimo, si installa molto
      più velocemente, non pone problemi di licenze,
      rende disponibili immediatamente montagne di sw,
      ma dipende molto dall'installato (gestionali per
      es)
      e dalla "cultura" informatica aziendale: un
      sistema
      che non si conosce può anche essere facile e
      sembrare diffilissimo, come è il caso di linux,
      ormai
      molto semplice in versione desktop
      diciamo che se un'azienda ha personale che nel suo
      percorso formativo ha speso un quinto del tempo
      impiegato nell'apprendimento di windows per
      imparare linux, questo diventa sicuramente molto
      piu convenienteL'installato è FONDAMENTALE. chi li ha usa ancora i vecchi mainframe IBM e si guarda bene dall'eliminarli!Il gestionale che usiamo noi, dall'inizio anni 90, funziona solo su win. Se anche volessi, come faccio a passare a Linux? Mi faccio riscrivere il software? Che diventerebbe nuovo, pieno di buchi e buchetti.E spiegare di nuovo a chi lo deve utilizzare come farlo? Gente che swe gli si sposta un'icona sul desktop va in palla?
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia indagine
        - Scritto da: matcion

        Come desktop aziendale è ottimo, si installa
        molto

        più velocemente, non pone problemi di licenze,

        rende disponibili immediatamente montagne di sw,

        ma dipende molto dall'installato (gestionali per

        es)

        e dalla "cultura" informatica aziendale: un

        sistema

        che non si conosce può anche essere facile e

        sembrare diffilissimo, come è il caso di linux,

        ormai

        molto semplice in versione desktop

        diciamo che se un'azienda ha personale che nel
        suo

        percorso formativo ha speso un quinto del tempo

        impiegato nell'apprendimento di windows per

        imparare linux, questo diventa sicuramente molto

        piu conveniente

        L'installato è FONDAMENTALE. chi li ha usa ancora
        i vecchi mainframe IBM e si guarda bene
        dall'eliminarli!
        Il gestionale che usiamo noi, dall'inizio anni
        90, funziona solo su win. Se anche volessi, come
        faccio a passare a Linux? Mi faccio riscrivere il
        software? Che diventerebbe nuovo, pieno di buchi
        e buchetti.
        E spiegare di nuovo a chi lo deve utilizzare come
        farlo? Gente che swe gli si sposta un'icona sul
        desktop va in palla?in realtà è + problematico il secondo piuttosto che il primo problema :)un software cosi obsoleto girerà sicuramente perfettamente su wine, o in estremis, su crossover office ... il problema + grosso è far capire alla gente come usare il nuovo desktop (che invece di cliccare su un'icona, devono cliccare su un altra ... ^^)
  • TPK scrive:
    Ultima ora!
    Pare che Laura DiDio abbia affermato, in base ad uno studio approfondito, che un chilo di piombo pesi piu' di un chilo di piume!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ultima ora!
      Tu sei un esperto di analisi di mercato, te ne intendi? A dare fiato alla bocca siamo capaci tutti, a produrre qualche dato ci pensano gli altri. Noi al massimo li critichiamo se non ci piace il risultato, li lodiamo se ci piace. Anche se magari neanche sappiamo di cosa si parla nell'analisi :)
      • TPK scrive:
        Re: Ultima ora!
        - Scritto da: Anonimo
        Tu sei un esperto di analisi di mercato, te ne
        intendi? A dare fiato alla bocca siamo capaci
        tutti, a produrre qualche dato ci pensano gli
        altri. Noi al massimo li critichiamo se non ci
        piace il risultato, li lodiamo se ci piace. Anche
        se magari neanche sappiamo di cosa si parla
        nell'analisi :)Se i confronti tra Windows e Linux sono tutti credibili come questo:http://it.slashdot.org/article.pl?sid=05/03/26/1428259&tid=172&tid=109&tid=98http://seattlepi.nwsource.com/business/217538_msftstudy25.htmlnon serve essere esperti di analisi di mercato per diffidare di chi parla bene di Microsoft...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ultima ora!

          non serve essere esperti di analisi di mercato
          per diffidare di chi parla bene di Microsoft...
          Hi perfettamente ragione, non sei un esperto.
          • TPK scrive:
            Re: Ultima ora!
            - Scritto da: Anonimo

            non serve essere esperti di analisi di mercato

            per diffidare di chi parla bene di Microsoft...


            Hi perfettamente ragione, non sei un esperto." Hi perfettamente " mi fa dedurre che tu non sia un "esperto di italiano".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ultima ora!
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da: Anonimo


            non serve essere esperti di analisi di mercato


            per diffidare di chi parla bene di
            Microsoft...




            Hi perfettamente ragione, non sei un esperto.

            "Hi perfettamente" mi fa dedurre che tu
            non sia un "esperto di italiano".Ora ti dirà che è contro la netiquette far notare simili errori
          • Anonimo scrive:
            Re: Ultima ora!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: TPK



            - Scritto da: Anonimo



            non serve essere esperti di analisi di
            mercato



            per diffidare di chi parla bene di

            Microsoft...






            Hi perfettamente ragione, non sei un esperto.



            "Hi perfettamente" mi fa dedurre che tu

            non sia un "esperto di italiano".


            Ora ti dirà che è contro la netiquette far notare
            simili erroriOK, TPK è http://redwing.hutman.net/%7Emreed/warriorshtm/grammarian.htm ora si tratta di capire che flame warrior è l'avversario
          • Anonimo scrive:
            Re: Ultima ora!
            - Scritto da: Anonimo
            OK, TPK è
            http://redwing.hutman.net/%7Emreed/warriorshtm/grafigo questo sito
          • Anonimo scrive:
            Re: Ultima ora!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            OK, TPK è


            http://redwing.hutman.net/%7Emreed/warriorshtm/gra

            figo questo sitocome no! E' un vero esperto chi lo ha fatto:-))))
  • Anonimo scrive:
    Povero DRAGA......
    Quanti dollari e quante energie x dimostrare che il suoi SW sono + belli di LINUX e dell' Open Source e perfino - costosi......Forse farebbe bene convogliare le resdue e potenti energie a fare SW migliori e + sicuri di quelli Open Source, ma è una cosa ormai impossibile perfino x la Microsoft.Impossibile x il semplice fatto che un SW WC-CLOSED non potrà mai competere in SICUREZZA con un SW Open Source x caratteristiche di differenti filosofie di approccio e quindi incolmabili.Il DRAGA fa finta di non capire che non è + una sola è mera questione di costi, ma di qualcosa di ben + importante; la certezza dell' acquisto da parte di una qualsiasi acquirente, la SICUREZZA intrinseca di SW Open Source, la scalabilità, l' immediata correzione di bachi.Il DRAGA punta tutto sui costi e si spaccherà la capoccia anche l' nonostante i milioni di dollari che spende in PARRUCCONI MASTERIZZATI pronti a dichiarare pure che son figli di mignotta x tutti i soldi che il DRAGA gli dà.La TRIPPA x GATTI è finita x il DRAGA; se ne faccia una ragione.R.I.P.L' Alieno.http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?t=15150
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero DRAGA......
      "la SICUREZZA intrinseca di SW Open Source, la scalabilità, immediata correzione di bachi...."sicurezza intrinseca?? ma smettila... sfigato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Povero DRAGA......
        ma solo io non ci ho capito nulla da questo sgrammaticato intervento?
        • Anonimo scrive:
          Re: Povero DRAGA......
          - Scritto da: Anonimo
          ma solo io non ci ho capito nulla da questo
          sgrammaticato intervento?Alien è una figura storica di questi forum, è il giullare della situazione, tutto nella norma se non c'hai capito na mazza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Povero DRAGA......
            - Scritto da: Anonimo
            Alien è una figura storica di questi forum, è il
            giullare della situazione, tutto nella norma se
            non c'hai capito na mazza.Ah una figura storica? un giullare?Io pensavo fosse un pazzo
          • Anonimo scrive:
            Re: Povero DRAGA......
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Alien è una figura storica di questi forum, è il

            giullare della situazione, tutto nella norma se

            non c'hai capito na mazza.

            Ah una figura storica? un giullare?Sono circa 3/4 anni che a ogni notizia su MS spunta fuori dal suo forum.
            Io pensavo fosse un pazzonon hai tutti i tortihttp://www.codiceaperto.org/mkportal/modules/gallery/album/a_67.jpg
          • Anonimo scrive:
            Re: Povero DRAGA......
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Alien è una figura storica di questi forum, è
            il


            giullare della situazione, tutto nella norma
            se


            non c'hai capito na mazza.



            Ah una figura storica? un giullare?

            Sono circa 3/4 anni che a ogni notizia su MS
            spunta fuori dal suo forum.


            Io pensavo fosse un pazzo

            non hai tutti i torti
            http://www.codiceaperto.org/mkportal/modules/gallery/album/a_67.jpgMa è un mito!Sono qui che mi rodo dall'invidia, vorrei saperli fare io siffatti effetti speciali straordinari. Credo che stanotte non riuscirò a dormire.Con deferenzaSteven Spielberg
          • Anonimo scrive:
            Re: Povero DRAGA......
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo








            - Scritto da: Anonimo



            Alien è una figura storica di questi forum,
            è

            il



            giullare della situazione, tutto nella norma

            se



            non c'hai capito na mazza.





            Ah una figura storica? un giullare?



            Sono circa 3/4 anni che a ogni notizia su MS

            spunta fuori dal suo forum.




            Io pensavo fosse un pazzo



            non hai tutti i torti

            http://www.codiceaperto.org/mkportal/modules/gall
            Ma è un mito!
            Sono qui che mi rodo dall'invidia, vorrei saperli
            fare io siffatti effetti speciali straordinari.
            Credo che stanotte non riuscirò a dormire.

            Con deferenza

            Steven SpielbergCiao il nostro è un forum aperto e per persone che come te hanno classe e stile, puoi registrarti o postare da anonimohttp://www.codiceaperto.org/forum/viewforum.php?f=1su CA si parla di tutto (SistemiOperativi, Software, Hardware, Tecnologie e scienze in genere, Cultura, Arte, Attualità, Politica, e chi più ne ha più ne metta), e chiunque può dare il suo contributo.www.codiceaperto.org sono e saranno sempre liberi per tutti.Il sito nonè di tipo commerciale, quindi no-profit e senza banner pubblicitari,a disposizione di tutti e per discutere di tutto nei limiti dell'osservanza delle Leggi e della decenza; si prega di leggere le condizioni d'uso e la Politica sulla Privacy.Jacops
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero DRAGA......
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti dollari e quante energie x dimostrare che
      il suoi SW sono + belli di LINUX e dell' Open
      Source e perfino - costosi......
      Forse farebbe bene convogliare le resdue e
      potenti energie a fare SW migliori e + sicuri di
      quelli Open Source,lo stanno già facendo, e non è un bene per l'open source ma è una cosa ormai
      impossibile perfino x la Microsoft.
      Impossibile x il semplice fatto che un SW
      WC-CLOSED non potrà mai competere in SICUREZZA
      con un SW Open Source x caratteristiche di
      differenti filosofie di approccio e quindi
      incolmabili.il problema sono gli admin che non patchano perchè si sentono al sicuro
      Il DRAGA fa finta di non capire che non è + una
      sola è mera questione di costi, ma di qualcosa di
      ben + importante; la certezza dell' acquisto da
      parte di una qualsiasi acquirente, la SICUREZZA
      intrinseca di SW Open Source, quante aziende si mettono a leggere il codice?la scalabilità, l'
      immediata correzione di bachi.a quale costo (non sto parlando di licenze domestiche)
      • Mechano scrive:
        Re: Povero DRAGA......
        - Scritto da: Anonimo

        Forse farebbe bene convogliare le resdue e

        potenti energie a fare SW migliori e + sicuri di

        quelli Open Source,

        lo stanno già facendo, e non è un bene per l'open
        sourceNo caro ragazzo! Quello che stanno facendo e' infiltrarsi in nuove nicchie di mercato che non sono sature come quello desktop o in perdita (per loro) come quello server. I palmari e l'embedded o l'home teather.Di migliorare la sicurezza e patchare non gliene frega una mazza almeno finche' non e' strettamente necessario, ossia la falla e' grave e rischia di ritorcersi contro dimostrando scarsa qualita' dei propri prodotti o mina un settore di business come il Winzozz Media Player dove una falla fu lasciata a lungo finche' permetteva "solo" di installare virus e trojan da file muldimediali di dubbia provenienza (P2P?) ed e' stata corretta quando s'e' scoperto che permetteva di aggirare il loro sistema di DRM.Finche' ne soffrivano solo gli utenti non importa, quando tocca il portafogli di Micro$oft si corre ai ripari.
        il problema sono gli admin che non patchano
        perchè si sentono al sicuroMa se la patch non c'e' gli admin che fanno si girano i pollici e attaccano santini al server?Il mondo opensource ha dimostrato di essere fulmineo nella risoluzione dei problemi. Micro$oft ncessita di ere geologiche.
        quante aziende si mettono a leggere il codice?No, ma chi lo fa per loro in giro per il mondo puo' vedere ed aiutare a correggere.Nei prodotti Micro$oft il codice non lo vedrai mai, perche' vedresti anche la miriade di spyware e backdoor che ci sono dentro...
        a quale costo (non sto parlando di licenze
        domestiche)Quello della community opensource.Per quanti miliardi di $ e migliaia di sviluppatori abbia Micro$oft non potra' mai eguagliare la quantita' di sviluppatori che ci sono nel mondo opensource.__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero DRAGA......
      Alien sono anni che ripeti queste stronzate ed il tuo pinguino non se lo fila nessuno. Torna in cantina e falla finita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Povero DRAGA......
        - Scritto da: Anonimo


        Alien sono anni che ripeti queste stronzate ed il
        tuo pinguino non se lo fila nessuno. Torna in
        cantina e falla finita.Perche' non vai in edicola e conti quante volte c'e' scritto Linux e quante Windows sulle riviste di settore?Hai visto quante riviste prima legate a Win ora hanno copose sezioni Linux?E' un'invasione, fattene una ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Povero DRAGA......
        - Scritto da: Anonimo


        Alien sono anni che ripeti queste stronzate ed il
        tuo pinguino non se lo fila nessuno. Torna in
        cantina e falla finita.Ripetere le stesse cose da anni e anni fino all' inverosimile è solo appannaggio del DRAGASACCOCCE di REDMOND?Chi autorizza il DRAGA e la sua ghenga di PRETORIANI a insultare da anni LINUX e l' Open Source vomitandogli addossso le peggiori nefandezze del calibro "cancro dell' umanità etc. etc...?xchè il DRAGA spendo milioni di dollari in PARRUCCONI MASTERIZZATI prezzolati pagati x fare ad arte pseudoricerche e studi x pestare sugli occhi il PINGUINO x sembrare lui il + bello?Finchè ul DRAGA vomiterà addosso a LINUX e all' Open Sorcio, finchè i suoi PRETORIANI e PARRUCCONI MASTERIZZATI non si renderanno conto che la TRIPPA x GATTI + FINITA x loro, l' ALIENO ribatterà al DRAGA con le stessa moneta della monotonia.W LINUX W l' OPEN SORCIO, abbasso il DRAGA!http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?t=15138
  • Anonimo scrive:
    Ancora Laura DiDio
    Ma non e' sempre quella delle ricerche commissionate e ben mirate?Insomma queste societa' di analisi americane basta davvero poco a comprarsele e farsi dare i risultati desiderati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora Laura DiDio
      stessa cosa si potrebbe dire quando si parla di linux, basta poco per creare odio contro i potenti che si vorrebbero tirar giù in ogni modo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora Laura DiDio
      Onestamente... se la ricerca avesse dimostrato che Lin costa meno di Win avresti fatto lo stesso commento? Sii onesto però :) (senza polemica).
      • TPK scrive:
        Re: Ancora Laura DiDio
        - Scritto da: Anonimo
        Onestamente... se la ricerca avesse dimostrato
        che Lin costa meno di Win avresti fatto lo stesso
        commento? Sii onesto però :) (senza polemica).Non ho un'azienda, quindi non posso dirti niente circa il TCOO.Pero' da "uomo della strada" questo mi sembra uno studio che cerchi di dimostrare che l'acqua calda rinfreschi piu' di quella fredda.Un studio che dicesse il contrario (acqua fredda piu' rinfrescante) non mi sembrerebbe cosi' sospetto...E comunque dell'acqua tiepida (Mac) non frega niente a nessuno...(non c'entra nulla, ma e' da un po' che non trollavo sul Mac...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora Laura DiDio

          Non ho un'azienda, quindi non posso dirti niente circa il
          TCOO. Pero' da "uomo della strada" questo mi sembra uno
          studio che cerchi di dimostrare che l'acqua calda rinfreschi
          piu' di quella fredda. Un studio che dicesse il contrario
          (acqua fredda piu' rinfrescante) non mi sembrerebbe cosi'
          sospetto...Secondo me molta gente parla per convinzioni personali, per partito preso, per ideologie un po' confuse, per voglia di credere "che sia così". Per quello appena esce una analisi "tecnica" fatta da gente che presumo ne sappia più della maggior parte di noi (non siamo dei fessi ma neanche tutt esperti di analisi, no?) ecco che ci si sente feriti nell'orgoglio. Per principio l'analisi -se dice il contrario di quanto penso- è stata commissionata. Non ha valore. È tutto falso.
          E comunque dell'acqua tiepida (Mac) non frega niente a
          nessuno... (non c'entra nulla, ma e' da un po' che non
          trollavo sul Mac...)Stavo per stringerti la mano ma visto che trollavi... niente da fare... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora Laura DiDio
            - Scritto da: Anonimo

            Non ho un'azienda, quindi non posso dirti
            niente circa il

            TCOO. Pero' da "uomo della strada" questo mi
            sembra uno

            studio che cerchi di dimostrare che l'acqua
            calda rinfreschi

            piu' di quella fredda. Un studio che dicesse il
            contrario

            (acqua fredda piu' rinfrescante) non mi
            sembrerebbe cosi'

            sospetto...

            Secondo me molta gente parla per convinzioni
            personali, per partito preso, per ideologie un
            po' confuse, per voglia di credere "che sia
            così". Per quello appena esce una analisi
            "tecnica" fatta da gente che presumo ne sappia
            più della maggior parte di noi (non siamo dei
            fessi ma neanche tutt esperti di analisi, no?)
            ecco che ci si sente feriti nell'orgoglio. Per
            principio l'analisi -se dice il contrario di
            quanto penso- è stata commissionata. Non ha
            valore. È tutto falso.
            Quindi se un "think tank" produce questo:http://tobaccodocuments.org/lor/92756807-6876.htmldev'essere per forza una paranoia da donnicciole pensare che il fumo passivo fa male, ci sono fior di studi come questo che dimostrano che non è vero, chi siamo noi per obiettare?


            E comunque dell'acqua tiepida (Mac) non frega
            niente a

            nessuno... (non c'entra nulla, ma e' da un po'
            che non

            trollavo sul Mac...)

            Stavo per stringerti la mano ma visto che
            trollavi... niente da fare... :D
            Eh, no, il mac rende g@y, dovete stringervi qualcos'altro :-D(troll2) (troll3) (troll1)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora Laura DiDio
            - Scritto da: Anonimo
            così". Per quello appena esce una analisi
            "tecnica" fatta da gente che presumo ne sappia
            più della maggior parte di noi (non siamo dei
            fessi ma neanche tutt esperti di analisi, no?)
            ecco che ci si sente feriti nell'orgoglio. Per
            principio l'analisi -se dice il contrario di
            quanto penso- è stata commissionata. Non ha
            valore. È tutto falso.Non e' quello. Il fatto e' che l'analisi e' stata commissionata ed esce addirittura per mano di chi (Laura DiDio) ha gia' ampiamente dimostrato in precedenti analisi, di saper far credere cio' che vuole chi ha pagato meglio la ricerca...Sono tante le aziende che non avrebbero giovamento dal passaggio a Linux, almeno nel breve termine. Sono talmente legate a Microsoft, hanno talmente tanto software progettato per e che gira soltanto su Windows che una migrazione comporta costi enormi di riscrittura di tutto.Anni di intossicazione non si cancellano cosi' all'improvviso con un alca selzer.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora Laura DiDio
        - Scritto da: Anonimo
        Onestamente... se la ricerca avesse dimostrato
        che Lin costa meno di Win avresti fatto lo stesso
        commento? Sii onesto però :) (senza polemica).Ma dietro Linux non e' che ci siano grandi aziende in grado di comprarsi relazioni, discussioni, ricerche e studi.Quasi tutte le ricerche e analisi su Linux sono state fatte da enti accademici e studiosi di vario genere, ed hanno parlato spesso anche degli aspetti negativi.Ovviamente non mi fido di quelle ralazioni e ricerche fatte da Novell, Sun, RedHat e altra azienda fortemente legata a Linux.Quindi la risposta e' si e no. Mi fido di quelle fatte dalle associazioni che non hanno scopo di lucro. Un po' meno di quelle fatte da aziende di ricerche a pagamento, ancora meno da aziende per le quali il settore analizzato e' chiave del proprio business (questi sono proprio come l'oste e il suo vino).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora Laura DiDio
      - Scritto da: Anonimo
      Ma non e' sempre quella delle ricerche
      commissionate e ben mirate?
      Insomma queste societa' di analisi americane
      basta davvero poco a comprarsele e farsi dare i
      risultati desiderati...
      Si, tutte le ricerche che non ti soddisfano sonocomprate. Purtroppo non hai il monopolio delleopinioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora Laura DiDio
        Mi hai anticipato di poco...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora Laura DiDio
        i costi non sono opinioni ...... ma matematicaora è molto + chiaro il perchè usi windows ..........PS. scusa, ma me l'hai servita su un piatto d'argento .... e non ho saputo resistere
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora Laura DiDio
      - Scritto da: Anonimo
      Ma non e' sempre quella delle ricerche
      commissionate e ben mirate?
      Insomma queste societa' di analisi americane
      basta davvero poco a comprarsele e farsi dare i
      risultati desiderati...
      Se conosci qualche società che le fa gratis comunicacelo.
      • Elwood_ scrive:
        Re: Ancora Laura DiDio
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma non e' sempre quella delle ricerche

        commissionate e ben mirate?

        Insomma queste societa' di analisi americane

        basta davvero poco a comprarsele e farsi dare i

        risultati desiderati...


        Se conosci qualche società che le fa gratis
        comunicacelo.Se conosci qualche azienda che paga per farsi dire da una ricerca di mercato che il proprio sistema operativo fa schifoComunicacelo
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora Laura DiDio

          Se conosci qualche azienda che paga per farsi
          dire da una ricerca di mercato che il proprio
          sistema operativo fa schifo
          Comunicacelo
          Non saprei, ti pagano?
  • Anonimo scrive:
    Le mie previsioni sulla discussione
    Credo che qui ognuno presenterà analisi profonde e imparziali rispettando sempre l'opinione dell'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le mie previsioni sulla discussione
      Lo credo anche io
      • scorpioprise scrive:
        Re: Le mie previsioni sulla discussione
        Sicuro, fidati ;)Guarda, per non far torto a nessuno, (win) (apple) (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Le mie previsioni sulla discussione
          - Scritto da: scorpioprise
          Sicuro, fidati ;)

          Guarda, per non far torto a nessuno, (win)
          (apple) (linux)hai dimenticato unix, amiga, commodore, msx.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le mie previsioni sulla discussione
        - Scritto da: Anonimo
        Lo credo anche ioCerto, ovviamente le uniche opinioni giuste e pertinenti al 100% saranno le mie, ma non per questo vi ignorerò o ghettizzerò, anzi sentirò come mio dovere morale riprendervi e correggervi, per il vostro bene, s'intende.
Chiudi i commenti