VPN in Russia: ampio utilizzo anche al Cremlino

VPN in Russia: ampio utilizzo anche al Cremlino

VPN in Russia e la clamorosa rivelazione da parte di Dmitry Peskov, portavoce di Putin: al Cremlino sono ampiamente utilizzate.
VPN in Russia e la clamorosa rivelazione da parte di Dmitry Peskov, portavoce di Putin: al Cremlino sono ampiamente utilizzate.

Negli ultimi giorni, si è parlato molto delle restrizioni imposte dal governo russo per quanto concerne l’utilizzo di VPN nel paese. A quanto pare però, le Virtual Private Network, trovano ampio uso non solo in Russia ma anche nello stesso Cremlino.

Secondo quanto affermato dal sito di informazione statunitense Business Insider, lo stesso portavoce del presidente Vladimir Putin, ovvero Dmitry Peskov, avrebbe confermato ampio utilizzo di VPN nel contesto del governo russo.

A quanto pare, durante un’intervista alla rete televisiva Belarus-1, Peskov avrebbe ammesso che questi strumenti sono di uso comune al Cremlino, essendo utili per poter attingere alle notizie provenienti dall’estero.

Nonostante le mosse atte al contrasto di servizi di questo genere, non esiste infatti una legge che vieta questo tipo di servizio esplicitamente, tanto che lo stesso portavoce avrebbe affermato senza problemi di utilizzare abitualmente una VPN.

VPN in Russia: anche in occidente l’utilizzo di questi servizi è sempre più utile

Credere che l’utilizzo di una VPN sia utile solo ai cittadini russi però, è un grave errore.

Anche in occidente infatti esistono diversi pericoli alla privacy di chi naviga abitualmente in rete: si spazia dagli hacker ai virus, senza considerare aziende pubblicitarie moleste e persino enti governativi un po’ troppo curiosi.

Una piattaforma come NordVPN, in questo contesto, offre quanto di meglio si può chiedere a una VPN. Si tratta di un’azienda con 10 anni di esperienza alle spalle, che conta milioni di clienti in tutto il mondo.

Una delle caratteristiche salienti del servizio è l’integrazione di un potente strumento come Threat Protection. Questo permette di navigare in tutta tranquillità, in quanto evita di finire su siti web dannosi o di scaricare involontariamente file malevoli o comunque pericolosi.

A rendere NordVPN ancora più interessante è la possibilità, con un singolo account, di proteggere ben 6 diversi dispositivi, siano essi computer, smartphone Android oppure iPhone.

Come se non bastasse, la VPN di cui stiamo parlando è attualmente proposta a un prezzo scontato, vista la riduzione del 66% del costo. Stiamo parlando di appena 3,49 euro al mese: praticamente quanto una colazione al bar.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 apr 2022
Link copiato negli appunti