VR e social: gli Expressive Avatar di Oculus e FB

Oculus punta tutto sul realismo con l'introduzione degli Expressive Avatar: riproduzioni 3D dell'utente per le applicazioni di realtà virtuale.

Per rappresentarci sulle bacheche dei social network siamo soliti affidarci alle tradizionali immagini profilo: un selfie, la nostra foto scattata da qualcuno oppure la riproduzione grafica di qualcosa in linea con la nostra personalità. Un’alternativa è costituita dagli avatar, che tornano particolarmente utili se l’interazione con gli altri avviene attraverso gli strumenti della realtà virtuale. A tal proposito, Oculus annuncia oggi l’arrivo dei cosiddetti Expressive Avatar.

Expressive Avatar: social e realtà virtuale

L’azienda, controllata da Facebook, li definisce come delle riproduzioni 3D dell’utente, frutto di un lungo lavoro durato anni, passato dalla raccolta di feedback, ricerca e sviluppo di soluzioni legate a design e machine learning. La parola d’ordine è realismo, soprattutto per quanto concerne la resa delle espressioni facciali, riprodotte attraverso precisi movimenti degli occhi e della bocca, con tanto di tecnologia per il lip syncing.

È su questo aspetto che il team di Oculus ha investito parecchio tempo e molte risorse: qui sotto è possibile vedere l’esempio di una persona rappresentata con uno sguardo sorridente, con un viso annoiato, sorpresa e infine arrabbiata.

Facebook: le espressioni facciali degli Expressive Avatar

Il prossimo step di questo percorso sarà costituito dal ricreare l’intero corpo di una persona, così da non limitare l’interazione al solo volto, alzando ulteriormente l’asticella per quanto riguarda il grado di coinvolgimento delle interazioni in ambiente VR.

Facebook: gli Expressive Avatar

Gli Expressive Avatar possono essere integrati dagli sviluppatori in tutti software destinati alla realtà virtuale, fruibili mediante visori dedicati, dispositivi mobile e PC. Tra le applicazioni che li introdurranno già a partire dai prossimi giorni ci sono Poker Stars VR, Tribe XR DJ ed Epic Rollercoaster. C’è ovviamente anche Spaces di Facebook, un ambiente in cui incontrare gli amici del social network per condividere con loro esperienze come la fruizione dei contenuti multimediali (video, foto a 360 gradi e così via), al momento compatibile con Oculus Rift e HTC Vive.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Oculus
Chiudi i commenti