Warner, antipirateria al quadrato

Azienda tedesca accusa Warner Bros di aver utilizzato una sua tecnologia antipirateria brevettata. Ma nella denuncia l'azienda tedesca cita come proprio il nome di un brevetto depositato in precedenza dal colosso statunitense

Roma – Una società tedesca, Medien Patent Verwaltung (MPV), ha accusato Warner Bros di aver piratato una sua tecnologia antipirateria: si tratterebbe, secondo l’accusa, di una violazione brevettuale perpetrata dalla major. Warner avrebbe rifiutato di sottoscrivere un contratto di licenza.

L’accusa riguarda il brevetto 7.187.633 su una tecnologia antipirateria che inserirebbe un codice distintivo nella colonna sonora di un film attraverso cui è possibile risalire al cinema da cui ha avuto origine la copia illegale (nel caso in cui si tratti di camcording).

L’azienda tedesca afferma inoltre di essere stata lei stessa a mostrare alla casa cinematografica la tecnologia nel tentativo di proporla in licenza.

Interessante inoltre che nella stessa causa depositata presso un tribunale statunitense, MPV affibbi al suo brevetto ‘633 un titolo diverso (“Motion Picture and Anti-Piracy Coding”) da quello con cui è effettivamente stato depositato presso l’Ufficio brevetti (“Marking of a Data Medium Material for Information Intended for Reproduction”). E che questo sia invece uguale ad un brevetto (il 7,206,409 ) concesso proprio a Warner Bros, e antecedente a quello della tedesca.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • vivo scrive:
    Ennesimo chiodo sulla bara
    Un altro pezzo del puzzle è al suo posto.iPhone è oramai spacciato.Tempo pochi anni e sarà ricordato come lo strumento con cui le multinazionali volevano schiavizzare utenti e sviluppatori.Con le novità dell'ultimo mese possiamo dire che il pericolo è passato.Hasta la vista iPhone.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      Ti prego, presentami il tuo spacciatore.
    • Torvald scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      Il nostro bravissimo acherz ora é anche veggente
    • scrotone scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      Ti rendi conto che ti stai rendendo ridicolo a tutti?
    • Cesare scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      Veramente patetico.
    • ullala scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      - Scritto da: vivo
      Un altro pezzo del puzzle è al suo posto.
      iPhone è oramai spacciato.
      Tempo pochi anni e sarà ricordato come lo
      strumento con cui le multinazionali volevano
      schiavizzare utenti e
      sviluppatori.
      Con le novità dell'ultimo mese possiamo dire che
      il pericolo è
      passato.
      Hasta la vista iPhone.Ma sei proprio un troll!Probabilmente un macaco travestito oppure troll inguaribile e se a questo punto ti saltano addosso hanno la mia solidarietà morale!
    • MeX scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      - Scritto da: vivo
      Un altro pezzo del puzzle è al suo posto.
      iPod è oramai spacciato.
      Tempo pochi anni e sarà ricordato come lo
      strumento con cui le multinazionali volevano
      schiavizzare utenti e
      musicisti.
      Con le novità dell'ultimo mese possiamo dire che
      il pericolo è
      passato.
      Hasta la vista iPod.Dejavú
      • vivo scrive:
        Re: Ennesimo chiodo sulla bara
        Quando si hanno pochi neuroni è normale che ti tornano in mente sempre le stesse immagini.
    • JonnyLollo scrive:
      Re: Ennesimo chiodo sulla bara
      io sono con vivo....e ci faremo grasse risate quando vi linkerò questi commenti fra un paio di anniiFono, l'app che permette di asciugarti i capelli
Chiudi i commenti