Web, il nuovo Harry Potter a 4,8 euro

Sono solo i diritti d'autore, pari a circa il 20 per cento del prezzo di copertina del volume che sbarca nelle librerie il 31 ottobre. L'iniziativa è dei non vedenti ma la versione digitale del libro la potranno leggere tutti
Sono solo i diritti d'autore, pari a circa il 20 per cento del prezzo di copertina del volume che sbarca nelle librerie il 31 ottobre. L'iniziativa è dei non vedenti ma la versione digitale del libro la potranno leggere tutti

Roma – “Siamo felici e orgogliosi di rendere noto che grazie all?impegno di numerosi ciechi sarà disponibile nei prossimi giorni il libro ?Harry Potter e l?Ordine della Fenice?, ad un prezzo pari ad un quinto del prezzo di copertina del medesimo libro che in forma cartacea sarà in tutte le librerie dal 31 ottobre prossimo”.

Così il comunicato con cui l’esponente del Partito Radicale Paolo Pietrosanti , non vedente da dieci anni, insieme a numerosi ciechi italiani ha annunciato la loro “scandalosa” iniziativa, pensata per sovvertire i tradizionali meccanismi di distribuzione per dimostrare un punto essenziale: la possibilità nell’era digitale di offrire testi accessibili a tutti, dunque anche ai non vedenti.

L’idea di questa operazione, in linea con la distribuzione digitale dei libri del Premio Strega , è quella di consentire a chiunque, ciechi compresi, di acquistare il libro in un formato non previsto dall’editore ma che, grazie al digitale, è facilmente accessibile a chiunque. Un’offerta che viene fatta via internet e che, a chi compra il titolo, costerà i soli diritti d’autore , vale a dire 4,8 euro, “non superiori – si legge in una nota diffusa dai promotori dell’iniziativa – al 20 per cento del prezzo di copertina”. Nel caso specifico sarà possibile sfogliare l’ultimo Harry Potter direttamente online “come in qualsiasi libreria” ma per acquistare la copia digitale toccherà pagare.

Un'immagine dei film su Harry Potter “L?offerta del quinto libro della meravigliosa saga magica – si legge nella nota – si arricchisce quindi di una versione assolutamente integrale, che potrà riceversi direttamente a casa propria, con un risparmio dell?80 per cento, in un formato comodo e funzionale, tanto comodo che addirittura i più ciechi tra i ciechi, letteralmente, potranno leggere il libro”.

I promotori sottolineano con forza che è loro intenzione non ledere il diritto d’autore, che considerano del tutto legittimo, e ricordano che i 4,8 euro verranno destinati integralmente all’autrice, “secondo legge e contratto”.

Nella nota si ribadisce come il motivo per il quale un non vedente oggi non può leggere “non risiede affatto nella sua cecità” ma, evidentemente, nella disponibilità limitata e parziale del libro stesso, cioè in formato tradizionale cartaceo.

“Nei prossimi giorni – assicura la nota – verrà reso noto il sito su cui potrà essere sfogliato il nuovo grande successo di Harry Potter, sito attraverso il quale potrà acquistarsi il libro al prezzo del diritto d?autore, 4,80 euro contro i 24,00 del prezzo di copertina”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 10 2003
Link copiato negli appunti