WebOS 3.0, beta in fuga

Un'anticipazione non ufficiale mette in mostra le potenzialità del sistema operativo mobile webOS cucinato sotto le cure di Hewlett-Packard

Roma – Novità in vista per webOS 3.0, la nuova revisione del sistema operativo “portatile” che stando alle intenzioni di HP dovrebbe invadere ogni genere di dispositivo – PC, tablet, smartphone – prodotto dal colosso statunitense di qui ai prossimi anni. Un video non ufficiale mostra le potenzialità della nuova versione beta dell’OS.

WebOS è progettato per essere portatile e per girare su PC come su smartphone, ma la beta mostrata dal video di cui sopra vuole in particolare mostrare le capacità dell’OS in ambito tablet : webOS 3 parte dalle idee già espresse da Apple con iOS e cerca di migliorarle con un’esperienza utente avanzata, con un’interfaccia user-friendly particolarmente votata ad ambienti touchscreen.

WebOS 3 mette in mostra un client di posta elettronica suddiviso in tre pannelli, un orologio-allarme, il supporto e l’acceso integrati a Facebook e alle foto del social network.

Il “leak” mostrato in video – e subito rimosso da YouTube – proviene da uno degli sviluppatori a cui è stato concesso il privilegio di mettere le mani sulla beta del nuovo sistema operativo, e chi ha avuto modo di visionare i quasi 20 minuti di anteprima “non ufficiale” di webOS ne parla come di un OS più rifinito di Google Android 3.0 e pronto per il mercato.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andrea tamos scrive:
    cursor space coordinates
    In my opinion, what is lacking is a pointer to space coordinatesdistances, etc..
  • Grumpy Gamer scrive:
    Accelerometro
    Accelerometro a 3 assi LOL.Non è mica un cellulare!
    • giacche scrive:
      Re: Accelerometro
      - Scritto da: Grumpy Gamer
      Accelerometro a 3 assi LOL.
      Non è mica un cellulare!Forse è pensato per l'utenza Giapponese.Dovrebbero dire fino a quale grado Richter sono in grado di resistere.
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: Accelerometro
      L'occhio di Kinect si muove per seguire il giocatore. I dati dell'accelerometro contribuiscono a stabilire l'angolazione in cui è rivolta l'inquadratura, rispetto al piano orizzontale.
  • Alvaro Vitali scrive:
    Senza offesa per nessuno ...
    Cito testualmente dall'articolo: "Il gemellaggio tra Kinect e Windows è già stato messo in mostra, ufficialmente, con diverse demo tecniche: la più impressionante riguarda l'interfaccia utente naturale per navigare tra i pianeti con il noto WorldWide Telescope." Quella sarebbe la demo più impressionante?Ma non si fa prima ad accendere un normale computer, lanciare un normale programma di astronomia come Stellarium e muoversi tra i pianeti con il mouse o la tastiera?Il tizio del video, davanti ad un vasto pubblico, fa una demo che mostra cose di una banalità totale.Mi sembra che si stia perdendo il senso della misura.
    • mela marcia doc scrive:
      Re: Senza offesa per nessuno ...
      - Scritto da: hermanhesse
      Io ho già intravisto un paio di applicazioni
      reali dove potrebbe essere molto utile (in campo
      industriale).Anche io ^___^
      Bisognerà vedere l'SDK se sarà all'altezza delle
      aspettative, ma di sicuro sarà così Quoto
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: Senza offesa per nessuno ...
      "Loro" puntano a questohttp://www.youtube.com/watch?v=NwVBzx0LMNQ
  • davide scrive:
    ma siamo seri?
    ok posso far giare le palle con kinekt.... ma non era meglio far vedere le interazioni con windows invece di far vedere un grassone che fa sollevamento pesi con i pianeti?
    • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
      Re: ma siamo seri?
      Bella. (rotfl)
    • Max scrive:
      Re: ma siamo seri?
      - Scritto da: davide
      ok posso far giare le palle con kinekt.... ma non
      era meglio far vedere le interazioni con windows
      invece di far vedere un grassone che fa
      sollevamento pesi con i
      pianeti?Kinect è davvero un dispositivo innovativo, però questo non significa che è il miglio strumento di interfaccia tra uomo e macchina in qualunque situazione. Ci sono applicazioni, dove probabilmente è imbattibile o ha la sua ragion d'essere, non a caso nasce inizialmente nel mondo dei giochi, dove non è richiesta una grandissima precisione ed anche lì bisogna distinguere tra giochi e giochi.Nell'uso intensivo del PC a mio avviso è scomodo, devi tenere le braccia alzate per dare i comandi e questo stancherebbe parecchio. Probabilmente in questo scenario, Mouse , Tastiera, TouchScreen ( meglio su scrivania in posizione orizzontale che verticale ), risultano attualmente essere più comode. Non credo sia un problema di fattibilità l'utilizzo di Kinect per dare comandi al S.O., quanto se è il controller giusto per interagirvi.Ci sono poi applicazioni che richiedono molta precisione, tipo Autocad, in cui ancora il mouse/tavoletta mi pare insostituibile.Vedremo cosa ci riserverà il futuro.Ciao,Max.
Chiudi i commenti