WebOS giocherà coi tablet

HP prepara un nuovo ambiente di sviluppo per creare applicazioni webOS davvero competitive. Nel mirino, tablet e smartphone con display extralarge
HP prepara un nuovo ambiente di sviluppo per creare applicazioni webOS davvero competitive. Nel mirino, tablet e smartphone con display extralarge

Hewlett-Packard pensa in grande, sviluppando una versione speciale del framework JavaScript dedicato alla creazione delle app webOS , pensata per i tablet e gli smartphone con display “impegnativi”. Durante il Palm Developer Day di New York, i responsabili dell’azienda hanno svelato le capacità del nuovo ambiente di sviluppo, chiamato Enyo . Le prime applicazioni con performance da tablet sono attese per i primi mesi del 2011 insieme ad un nuovo device HP.

Il nuovo framework promette di superare agevolmente i fastidiosi limiti di Mojo , il dev kit attuale, sempre a corto di memoria, che non può sfornare applicazioni con una risoluzione video maggiore di 320 x 480. Enyo potrà lavorare anche in alta definizione, assicurerà una maggiore velocità di avvio ai suoi programmi e punterà sull’elasticità per lasciare campo libero agli sviluppatori.

Durante la presentazione è stato mostrata anche una demo con risoluzione adattabile (un programma di posta elettronica) che girava direttamente dentro Chrome. Con Enyo sarà infatti possibile scrivere applicazioni da lanciare con un normalissimo browser. Il nuovo ambiente supporterà poi lo standard HTML 5 (integrato in WebOS 2.0) e l’accelerazione hardware.

Dopo aver rinnovato il sistema operativo, HP cerca ora di dare una svecchiata alle applicazioni dedicate ai suoi device e ad un “catalogo” software che può fare la differenza tra la vita e la morte dell’hardware. Il sistema di sviluppo attuale dovrebbe andare in pensione con la fine dell’anno corrente.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 11 2010
Link copiato negli appunti