WebTheatre/ La scintilla della diversità

di Gabriele Niola - Con il video online cambiano anche i soggetti che producono e realizzano contenuti, non c'è più alcuna relazione con quanto accadeva in precedenza. Ad esempio c'è chi crea una webserie in ufficio, di nascosto

Roma – Come molti dei primi film erano adattamenti di opere teatrali o letterarie che sfruttavano meccanismi, equilibri, personaggi ed intrecci di provato successo attraverso un nuovo mezzo, le sue nuove tecniche e nuovi linguaggi, così molte serie per la rete sviluppano e portano avanti temi, situazioni o personaggi di provato successo cinematografico o televisivo.
La differenza nel caso delle serie per la rete è che nel passaggio da medium a medium cambia anche la tipologia umana che realizza il prodotto. Se i registi (o autori) teatrali e i registi (o autori) cinematografici potevano essere diversi per cultura e formazione ma non troppo per mezzi, disponibilità e professionalità, la differenza che ora c’è tra chi produce materiale per la televisione o il cinema e chi invece cerca di battere strade autonome in rete facendosi forza di quei meccanismi è abissale. E da tale differenza arriva proprio la scintilla di novità.

un'immagine Non tutti le web serie che proseguono sulla strada di opere già di successo sono esempi virtuosi, alcune sono molto trascurabili se non deprecabili, specialmente quando cercano di replicare i valori produttivi dei modelli originali. Una serie come Cougars , ad esempio, che riprende personaggi e idee di Sex & The City adattandoli ad un contesto un po’ più in avanti con l’età e un po’ più esplicito (data la minor censura in rete) non riesce a centrare l’obiettivo, finendo per essere solo una copia consolatoria dei peggiori prodotti per la tv con in più la velleità di essere simile ad uno dei migliori.
Il fatto è che si tratta di serie che non colgono lo spirito della rete né le sue modalità produttive. Girare e distribuire online qualcosa che ha la pretesa di essere simile alle serie per la televisione e di avere il medesimo pubblico ma di soddisfarlo con contenuti ancora più decisi sembra per il momento fallimentare su ogni fronte . Meglio a questo punto chi, sempre a parità di spiegamento di mezzi e professionalità, sceglie di andare a colpire con maggiore precisione un pubblico ancor più di nicchia che si trova facilmente in rete come hanno fatto gli autori di After Judgment , serie ispirata a Lost e al cinema apocalittico di cui già si era parlato qualche settimana fa .

Chi però riesce a portare a casa esperimenti più estremi, più vicini al proprio pubblico e quindi in sostanza più appropriati alla rete è Scotty Got An Office Job , una web serie che prosegue sul percorso già tracciato dalla serie per la televisione The Office, ma che è realizzata senza nessuna spesa e di nascosto .
L’idea viene tutta da Scotty che, come spiega nella presentazione di ogni video , dopo 7 anni da freelance è stato finalmente assunto e ora lavora in un ufficio. Il suo è un lavoro non eccessivamente divertente né appassionante, per questo nei ritagli di tempo si diverte a confezionare piccoli video di nascosto, cosa che non deve essere scoperta dai suoi superiori i quali di certo non approverebbero che perda tempo dietro a queste cose.

un'altra immagine Dunque la necessità di fare tutto in fretta, con la webcam del computer, del portatile o con la videocamera del cellulare e di non usare quasi mai l’audio dal vivo, diventano le caratteristiche fondanti dello stile della serie. Gli episodi sono molto brevi (non superano quasi mai il minuto) e slegati tra loro (anche se ci sono elementi ricorrenti come il distributore che regala bibite e soldi solo a lui o lo stagista che gli ruba il cestino) ma hanno la forza nelle gag che sono una più divertente dell’altra.

L’elemento comico, oltre a venire da alcune dinamiche già viste e sperimentate in The Office (come il ribaltamento della monotonia da ufficio con inserti avventurosi di finzione), viene però soprattutto dalla consapevolezza che Scotty fa tutto di nascosto e che le persone che ogni tanto si vedono intorno a lui sono ignare di ciò che accade.

In questo senso Scotty Got An Office Job è una vera serie per la rete e non solo l’unione di gag a ripetizione, perchè nel racconto delle singole gag e dei personaggi o elementi ricorrenti si inserisce anche un racconto reale cioè quello di Scotty stesso, un ragazzo palesemente pieno di idee che è scientemente intrappolato in un lavoro spersonalizzante che gli calza stretto, ma dal quale sa di non potersi liberare e che anzi deve tenere da conto.

Oltre alle risate, il vero elemento che eleva i video messi in rete da Scotty è la sensazione di “trappola” che viene dagli ambienti illuminati al neon, razionalmente organizzati e male arredati dove si trova a lavorare nonché dalle storie di lotta con le fotocopiatrici, i distributori e gli stagisti. Sono questi diversi elementi reali e la tensione che esiste tra loro e gli elementi comici di finzione di ogni episodio ad operare il passaggio della serie da divertissment personale a racconto in grado di toccare un possibile pubblico.

COUGARS – EPISODIO 1

SCOTTY GOT AN OFFICE JOB – EPISODIO 3

SCOTTY GOT AN OFFICE JOB – EPISODIO 17

SCOTTY GOT AN OFFICE JOB – EPISODIO 18

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • florin scrive:
    florin ,webmaster rumeno
    Salve a tutti , il mio nome e florin e sono un webmaster ed esperto seo rumeno che lavora sull mercato italiano.. e non sono l'unico , cmq non sono qui per spiegarvi il mio bussiness ma sono qui perche vorrei diffendere un po la societa rumena dalle critiche fatte da gente tipo JANGO qui , io lavoro in italia e per il mercato italiano da piu anni e ho diversi siti ..ma non ho mai fregato nessuno e poi ce ne sono molti altri nella mia posizione..percio se da come vedo qui per 40 siti provenienti dalla romania che sono vietati(giusto perche il giverno non ci guadagna) gia cominciano commenti dell tipo: "visto i precedenti dei reati telematici commessi dalla ROMANIA bisognerebbe bloccare tutto quello che va e viene dalla romania" cosa dovresti dire da dei ucraini e russi? che si impadroniscono dei vostri conti bancari e si mandano i soldi tramite western union tramite un idiota(italiano il 90% dei casi) che li ritira nell suo conto pensando di ricevere pagamenti o anticipi mer machine o case.. io dirrei che dovresti misurarare un po le parole perche alla fine se dovremmo mettere le cose cosi , in italia e stat inventata la mafia e la delicvenza percio ... e poi NON siamo tutti uguali , in ogni paese essiste gente brava e cattiva solo che in italia ormai e diventata una fobia , chiedo scusa se ho offesso qualcuno pero non ne posso piu di vedere commenti dell genere in tutti i blog presenti online. UN saluto a tutti!
  • Mi scoccio di loggare scrive:
    Non ne capisco il motivo...
    In Romania vogliono chiudere siti dove ci sono tipe in foto nude? Beh, in giro ci sono migliaia di imitazioni di youtube tutte legate al porno, dove entri gratis, senza registrazione e non solo vedi foto, ma FILM interi.Quindi onestamente, non ne capisco il motivo.Da quando il sesso e' diventato *illegale*?
    • Faccio siti porno scrive:
      Re: Non ne capisco il motivo...

      Da quando il sesso e' diventato *illegale*?Da quando lo stato non puo lucrarci sopra, come con il tabacco, la benzina, e gli alcolici, veri flagelli della società.
  • Avvocato scrive:
    Legge Tedesca
    Qui in Germania e' uguale, con la differenza che sono cavoli amari se uno sgarra.Non c' e' nessunissima incompatibilita' con il diritto europeo.Aggiungo che la Corte di Giustizia Europea se ne strafrega di casi del genere, quindi i governi nazionali hanno mano libera di fare come gli pare ! ! !ps: ho letto che qui ti danno addirittura 3 mesi di carcere se non metti una password ! ! ! I siti tedeschi mi pare che siano andati fino in ultima istanza, ma niente di niente da fare :D
  • AxAx scrive:
    Impossibile tecnicamente
    Se usano la tecnica degli spammer possono cambiare dns ed ip ogni due ore.
  • ilmassi scrive:
    giusto!
    spero che la cosa sia estesa in italia. Visto e appurato che la pornografia crea danni psicologici in alcuni soggetti e è un mezzo che varca la libertà di certi soggetti al punto da renderli dipendenti, non vedo perchè essa debba essere ristretta su cartelloni pubblicitari e tv mentre è totalmente in chiaro su internet. E' giusto che chi voglia andare in quei siti lo faccia in modo consapevole e controllato.
    • pabloski scrive:
      Re: giusto!
      sono d'accordo, ma prima censurino la TV....non se ne può più di veline col culo all'aria e troiette che dicono candidamente che loro la darebbero al miliardario di turnochiudiamo i canali Mediaset e poi sarò d'accordo con la censura di Internet
      • Stein Franken scrive:
        Re: giusto!
        Altro che Mediaset, bisognerebbe chiudere la maggior parte dei canali televisivi e le radio, talmente sono infognate.
        • ilmassi scrive:
          Re: giusto!
          voi ci scherzate ma sarebbe interessante osservare la variazione di share di alcuni programmi (sicuri solo mediaset!?) con e senza zoccole.
          • Sgabbio scrive:
            Re: giusto!
            Come possono in italia proporre e applicare una cosa del genere se tutti i siti solitamente si affidano ad un hosting straniero o peggio sono pure internazionali ?Fanno una versione con password e continue richieste di pagamento solo per l'italia ? Ma perfavore!Mi sembra di ricorda che qualcuno per difendere i minori, volevano bloccare i siti porno dall'italia e aumentare la burocrazia.....
    • ilmassi scrive:
      Re: giusto!
      sentiamo...che benefici porterebbe alla società? fatti un giro su internet e scoprirai che chi soffre di dipendenza sono molti di più di quanti credi.
      • aZZ scrive:
        Re: giusto!
        - Scritto da: ilmassi
        sentiamo...che benefici porterebbe alla società?Non si puo' dibattere sui benefici che porterebbe alla societa'. Questo risulta altamente opinabile. Io ad esempio potrei dibattere a lungo sulla inutilita' sociale della religione secolarizzata cattolica. Ma tant'e' per me possono continuare ad esistere ;-)
        fatti un giro su internet e scoprirai che chi
        soffre di dipendenza sono molti di più di quanti
        credi.E dunque?Proibizione = redenzione
      • pabloski scrive:
        Re: giusto!
        benissimo e che beneficio porta alla società Amici di Maria de Filippi??e l'Isola dei vogliosi o come diavolo si chiama? e l'Isola chiappe al vento?siamo realisti, la società occidentale è grassa e vive al 90% di intrattenimento....le cose serie, quelle che creano ricchezza vere, ormai le abbiamo appaltate ai cinesi del Sichuan
      • z f k scrive:
        Re: giusto!
        - Scritto da: ilmassi
        sentiamo...che benefici porterebbe alla società?
        fatti un giro su internet e scoprirai che chi
        soffre di dipendenza sono molti di più di quanti
        credi.Da dove nasce tale dipendenza?Da una malformazione congenita? Dai prezzi troppo alti delle prostitute? Da un' educazione puritan-sessuofobica? Da cosa?Negli states un tempo hanno deciso che la dipendenza dall'alcool era troppa e decisero per il proibizionismo.Spero sappiamo tutti com'e' andata a finire.Qua si vuole eliminare i sintomi, mantenendo ben salde al loro posto le cause, per quanto innaturali possano essere, chissenefrega se il risultato e' un essere programmaticamente squilibrato.CYA
    • Funz scrive:
      Re: giusto!
      Quali "danni psicologici"?Forse dà fastidio il fatto che il porno diffonde un concetto di sessualità libera e non costretta dalla morale religiosa (per quanto squallida).Per quanto riguarda la dipendenza, è un caso tra tantissimi, e ben più dannosi. Per quello ci vorrebbero più servizi sociali, visto che la repressione come sempre è totalmente inefficace.
  • Jango scrive:
    E' poco...
    ...visto i precedenti dei reati telematici commessi dalla ROMANIA bisognerebbe bloccare tutto quello che va e viene dalla romania....andate a farvi un giro nei forum di ebay: c'è il prontuario degli insulti in romeno..
  • Zozzone scrive:
    Prostitute
    Si vede che il mercato da quelle parti in questo momento non tira molto. Meglio azzoppare la concorrenza!(rotfl)
    • Manwë scrive:
      Re: Prostitute
      Ma dai! Dici che quel paese è controllato dalla mafia? Ma non è vero, quando mai! sei il solito comunista.:DUn paese che è ai primi posti al mondo per la tratta delle bianche (schiave del sesso).
      • Funz scrive:
        Re: Prostitute
        - Scritto da: Manwë
        Ma dai! Dici che quel paese è controllato dalla
        mafia? Ma non è vero, quando mai! sei il solito
        comunista.Ma parli dell'Italia?:D
        Un paese che è ai primi posti al mondo per la
        tratta delle bianche (schiave del
        sesso).Loro stanno dal lato dell'offerta, noi stiamo dal lato della domanda.
        • Manwë scrive:
          Re: Prostitute
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: Manwë

          Ma dai! Dici che quel paese è controllato dalla

          mafia? Ma non è vero, quando mai! sei il solito

          comunista.

          Ma parli dell'Italia?
          :D


          Un paese che è ai primi posti al mondo per la

          tratta delle bianche (schiave del

          sesso).

          Loro stanno dal lato dell'offerta, noi stiamo dal
          lato della
          domanda.Già, e non so cosa mi schifa e fa più incazzare delle due.
          • Mr.God scrive:
            Re: Prostitute
            - Scritto da: Manwë
            Già, e non so cosa mi schifa e fa più incazzare
            delle
            due.I prezzi.
  • z f k scrive:
    due punti e due obiezioni
    primo punto: la pwd per l'accesso: se da un lato pare una buona idea per impedire l'accesso a chi "non dovrebbe", dall'altro rischia fortemente di comportare una " schedatura " di chi richiede l'accesso e - a me - questo non piacepunto secondo: né quelle che impongono che per ogni minuto di utilizzo si richieda un pagamento . Cioe', se metto su un sito con dei flmatini porno, sono obbligato a richiedere un pagamento per l'accesso?? (che' poi il pagamento comporta una registrazione della transazione, con conseguente altro db su cui poter inferire)Cioe' non posso regalare qualcosa??C'e' qualcosa di marcio in dani... romania.CYA
  • voce pacifica scrive:
    GLORIA ai timidi e agli studiosi...
    ...che da ragazzini non hanno avuto la possibilità di frequentare belle adlescenti perchè queste preferivano i "bulletti" spacconi e a 30 anni vengono scambiati per "pedofili" perchè desiderano le 16enni che non hanno mai avuto...Gloria a loro vittime di una società spietata con chi ha problemi di timidezza.
    • Diego scrive:
      Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
      Ma secondo me chi non becca da ragazzo è perché non ha soldi.Se ci fai caso le donne al fattore bellezza a volte non guardano nemmeno, vedi delle fighe galattiche con cessi brufolosi che fanno vomitare, ti chiedi il motivo e poi vedi gli stessi cessi brufolosi girare con la sportiva 2800 del paparino... e li capisci :DAh, e comunque i pedofili andrebbero impiccati per le palle ai lampioni stradali.A 30 anni bisogna già aver famiglia e pagare un mutuo, non correre dietro alle ninfette uterine 16enni.
      • anon scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        - Scritto da: Diego
        A 30 anni bisogna già aver famiglia e pagare un
        mutuoAh proprio la massima aspirazione della vita! Non vedo l'ora!
      • Osservatore Romulano scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...

        A 30 anni bisogna già aver famiglia e pagare un
        mutuo, non correre dietro alle ninfette uterine
        16enni. Il termine è legato con il verbo latino nubere, "prendere marito", da cui la nostra "nubile". Sono benefattrici e rendono fertile la natura. Proteggono i fidanzati che vanno a bagnarsi nelle loro sorgenti, ispirano gli esseri umani, alcune sono anche guaritrici da mali. sono benefattrici, capisci? :D
      • Stein Franken scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...

        A 30 anni bisogna già aver famiglia e pagare un mutuo Cavolate. Uno non deve perforza indebitarsi solo "perchè tutti fanno così" o per mostrare che hai una casa tua (che poi tua non è, visto che è proprietà della banca). Se uno ha intenzione di farsi un mutuo (sperabilmente "sensato") può farlo, ma non è assolutamente un modo per dire "sono cresciuto".Famiglia? Se uno vuole. Non indispensabile, e se uno vuole aver figli, ci pensi 10 volte se puo' dedicarli tempo e amore, o se è solo perchè "tutti fanno così", chiedendosi poi perchè i figli diventano arroganti e scapestrati.
        non correre dietro alle ninfette uterine 16enni. Quoto, ma penso sia un problema di rispetto di se stessi e di informazione. Molte ragazzine girano come se dovessero fare provini erotici, sapendo che con il loro corpo possono provocare molti maschietti. Un gioco molto pericoloso.
        • gips scrive:
          Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
          Probabilmente l'utente non intendeva "famiglia+figli" in senso letterale, ma nel senso di "mettere la testa a posto"... ad una certa età ci si deve dare una regolatina...
      • asdasd scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        - Scritto da: Diego
        Ma secondo me chi non becca da ragazzo è perché
        non ha
        soldi.mai detto niente di più saggio :)anche se non è solo questione di soldi, ma più di apparire con le amiche (unico scopo per cui una donna va con qualcuno tra l'altro) e di mettere in mostra "l'uomo catturato"poi quando arrivano a 35 anni che si ritrovano senza nessuno perché hanno passato la vita a fare ste cose, di solito si mettono con lo sfigato di turno che le mantiene a vita e nel frattempo dato che devono soddisfare i propri bisogni fisiologici hanno vari amanti sparsi per tutta la città :)è ora di far crollare sta società malata, trombate, ma NON METTETEVI MAI con qualcuno in modo serio, tanto i sentimenti non sono mai esistiti e mai esisteranno, so cose da libri...vi rovinate la vita altrimenti tra divorzi, litigate, spionaggi vari, rotture assurde, ecc...tanto è inutile farsi illusioni, se si sta con qualcuno è solo perché ne torna indietro qualcosa a livello materiale, vedi soldi, fama, "gloria" personale, ecc... i sentimenti lasciano il tempo che trovano...
        • Stein Franken scrive:
          Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
          Non è proprio così. Troppi sono superficiali, e non approfondiscono (è solo lì che si crea "la magia" se la coppia è compatibile).La maggior parte delle persone vive di condizionamenti indotti dalla società e non è capace a stare sui suoi piedi.Un mondo di "zoppi", poi ci credo che girano un sacco di pregiudizi e voglia di non impegnarsi.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        contenuto non disponibile
      • Stein Franken scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        Il tuo post è un elogio alla stupidità e superficialità femminile (rotfl)Perfortuna non sono tutte così (ma stanno diventando una netta minoranza).
        • the_m scrive:
          Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
          - Scritto da: Stein Franken
          Il tuo post è un elogio alla stupidità e
          superficialità femminile (rotfl)Ehehe ho generalizzato un po nel discorso :D Ma non le critico: io ad es. ammetto che ora come ora guardo al 90% quanto mi ingrifa la tipa (aspetto, stile, come mi trovo a letto e quanto mi attizza in generale) e al 10% il resto del carattere: simpatia, affidabilità, soldi, ecc.Ognuno ha i suoi gusti ;) (rotfl)
          • Stein Franken scrive:
            Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
            L'occhio vuole anche la sua parte ;)Però un conto è divertirsi e uno avere un rapporto serio :D col secondo devi veramente valutare bene il tipo di persona che hai. (rotfl)
      • pabloski scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        hai ragione al 300%ho ricordi spaventosi di quando andavo a scuola...oddio non che io fossi sfigato, anzi....però c'era un ciccione di 90 chili ( 1,65 di altezza ) che aveva una ragazza strafigamotivo??? la madre era proprietaria di 4 negozi di scarpe in città, parlo di quei negozi che fatturano miliardi
        • the_m scrive:
          Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
          - Scritto da: pabloski
          c'era un ciccione di 90 chili ( 1,65
          di altezza ) che aveva una ragazza strafiga

          motivo??? la madre era proprietaria di 4 negozi
          di scarpe in cittàMi sembra più "un caso", come quello che c'era nella mia scuola che di kg ne pesava 100 e stava con la + figa del paese.. non era ricco ma aveva i giri giusti e poteva procure le sostanze giuste..Però in realtà quei 2/3 biondini considerati "stra-mega-fighi" avevano dietro tutte (e dico *tutte*) le altre ragazze della scuola e del paese che arrivano anche a picchiarsi tra di loro per gelosia
          • Stein Franken scrive:
            Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
            Il bello è che superata questa fase, poi vedi realmente le persone come sono.Specialmente dopo i 30 anni, quando si inizia a vedere i segni dell'invecchiamento.
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: GLORIA ai timidi e agli studiosi...
        - Scritto da: Diego
        Ah, e comunque i pedofili andrebbero impiccati
        per le palle ai lampioni
        stradali.
        A 30 anni bisogna già aver famiglia e pagare un
        mutuo, non correre dietro alle ninfette uterine
        16enni.Considerare 16enni bambine oggi giorno e' come considerare Moana Pozzi vergine.Insomma, l'abito fa il monaco e se a 16 anni giri come una prostituta e ti comporti come una prostituta, che tutela vuoi avere se poi un 30enne ti viene dietro?La pedofilia e' tutt'altra cosa ( compiuta con esseri umani che non sanno nulla ne di sesso ne di sensualità ), quindi accomunare chi a 30 anni va dietro alle 16enni ai pedofili, equivale ad accomunare chi a 70 anni va dietro alle 40enni.
  • Gix scrive:
    Ben vi sta
    volevate la "democrazia"?tenetevela...
    • Green Beret scrive:
      Re: Ben vi sta
      - Scritto da: Gix
      volevate la "democrazia"?
      tenetevela...Ha parlato quello che incensa il regime cinese, il vice detrattore...
  • carlo scrive:
    noooooo
    .. dove andremo a finire. . .(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti