Wii? Piacere, mi chiamo Linux

L'onnipresente Linux fa il suo primo boot anche su Nintendo Wii. L'impresa è riuscita grazie all'uso di un recente hack basato su Zelda

Roma – Ovunque si apra una fessura, il Pinguino ci s’intrufola. È successo anche con Wii, ennesima console da gioco sulla quale la comunità hacker è riuscita, sfruttando il bug di un gioco, a far girare una distribuzione Linux appositamente modificata.

Fonte: http://www.wiigen.fr A compiere l’impresa è stato il GameCube Linux Project ( GCLP ), che da quasi quattro anni porta avanti lo sviluppo di un port di Linux per il predecessore di Wii, GameCube.

L’adattamento di questa versione del sistema operativo open source, scaricabile da qui , è stato semplificato dal fatto che Wii adotta un’architettura molto simile a quella di GameCube, e come questa basata sui processori PowerPC di IBM .

Per avviare Linux, il team di GCLP si è avvalso di un recente hack per Wii che sfrutta un errore di buffer overflow nel gioco The Legend of Zelda, Twilight Princess : tale bug permette l’esecuzione di software non certificato, come Linux e programmi homebrew.

E a proposito di applicazioni “fatte in casa”, questa settimana la comunità hacker che circonda Wii ha annunciato anche il rilascio di un player MP3 , di un port del noto emulatore di Super Nintendo Snes9x, e di un converter capace di trasformare i file Dol di GameCube in file Elf da utilizzare su Wii: quest’ultimo tool, secondo gli autori, fornisce l’accesso ad un ampio numero di emulatori e programmi homebrew.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • RNiK scrive:
    Concorrenza
    Fare concorrenza a Digg non sarà facile neppure per Yahoo!; date un'occhiata a queste statistiche di Digg ==
    http://www.quantcast.com/traffic-compare.jsp?domain0=&domain1=digg.com&domain2=&domain3=&domain4=
Chiudi i commenti