Wii U, tra casual, social e hardcore gaming

La giapponese presenta la versione definitiva della console. Divertimento per tutta la famiglia, videochiamate e funzionalità social, senza dimenticare i giocatori più agguerriti
La giapponese presenta la versione definitiva della console. Divertimento per tutta la famiglia, videochiamate e funzionalità social, senza dimenticare i giocatori più agguerriti

Si torna a parlare di Wii U , l’erede della famosa console casalinga Nintendo.
La macchina attesa per quest’anno, che uscirà prima di PlayStation 4 e Xbox 720, ha giocato d’anticipo anche all’E3 2012, con una presentazione pre-fiera. Il presidente Satoru Iwata ha illustrato focus e funzioni extra.

La casa di Super Mario continuerà ad evolvere il concetto di videogame semplici e immediati, che permettano a genitori e nonni di divertirsi insieme a figli e nipoti. Il lato dedicato ai casual-gamer sarà rappresentato da quel particolare controller presentato l’anno scorso: un misto tra joypad e tablet, che comprende un display touch utilizzabile col pennino.

La versione finale della periferica, chiamata Wii U Game Pad , include lettore NFC (Near Field Communication), otto tasti funzione, fotocamera, microfono, accelerometro, sensore IR e sensori di movimento. Gli analogici non sono più circle pad come quelli del 3DS ma stick veri e propri che supportano anche la pressione verso l’interno (L3 e R3). Rispetto al prototipo iniziale è anche migliorata l’ergonomia.

Gli hardcore gamer che non intendano sbracciarsi davanti alla TV e interagire con lo schermo touch, potranno invece affidarsi ad un joypad tradizionale, appena presentato, che somiglia fortemente a quello dell’attuale Xbox Microsoft. Il suo nome è Wii U Controller Pro .

L’erede della Wii supporterà la grafica in alta definizione e punterà molto di più su Internet . Lo schermo del Game Pad sarà ad esempio messo al servizio delle videochiamate e si inizierà a parlare seriamente di multiplayer online. Gli avatar “Mii” non rimarranno confinati nella vecchia piazzetta in locale ma potranno girare nella nuova piattaforma social Miiverse .

Gli utenti potranno accedere al Miiverse da qualsiasi videogame, senza mandare a monte la sessione di gioco. In questo modo verrà abilitata la possibilità di condividere screenshot e inviare messaggi istantanei nel corso di una partita, funzioni precluse all’attuale sistema della Bacheca. A quanto pare il nuovo network sarà accessibile anche da PC o dispositivi mobile.

Nintendo ha già dimostrato di poter vincere una console-war puntando esclusivamente sulla giocabilità, ma sembra che in questo nuovo corso non si farà mancare neppure il “contorno”. Alla presentazione live di domani si tornerà comunque a parlare di giochi e del modo creativo in cui gli sviluppatori sfrutteranno la comunicazione tra Game Pad e console.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 06 2012
Link copiato negli appunti